Archivi Tag: Coppa Italia

Juve con il Milan penalizzata ma deve darsi una sveglia.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Partiamo da principio e cerchiamo di essere sintetici. Il Milan ha giocato meglio ma non è stato trascendentale 2 o 3 tiri in porta rispetto all’unico di Cuadrado della Juventus. Sicuramente ha avuto una predominanza nelle azioni offensive al cospetto della Juve che è stata abbastanza sterile come sempre nell’ultimo mese. Il Milan ha fatto un partitone e meritava di vincere? No. Per niente. Capisco che sono a terra e un po’ di verve fa credere di esser diventati improvvisamente forti ma non è stata una partita dominata dal Milan è stata una partita bruttina con poche occasioni, dove il Milan ne ha avuta qualcuna in più della Juventus. Tutto qua. L’altra domanda è se l’arbitro ha aiutato la Juventus. No l’arbitro ha aiutato e in modo anche netto il Milan e Pioli è stato molto sfacciato a lamentarsi. Non c’è un solo episodio a favore della Juventus. Nemmeno uno. I gialli sono tutti corretti non c’è n’è nessuno non meritato. Manca un rosso diretto a Kessiè sullo 0-0 all’inizio del secondo tempo. Ci sono tre rigori per la Juve di cui il primo su Ramsey a velocità normale non sembra esserci, il secondo su Cuadrado è netto, il terzo, che poi ha dato su Ronaldo a termini di regolamento attuale è ancora più netto. Al Var sono tutti e tre rigori perchè pure sul primo c’è sia un contatto di gambe che una spinta sulla schiena. I soliti noti ovviamente han travisato il tutto e il rosso a Kessiè è stato omesso e prontamente imboscato da tutti (fra l’altro è da prova tv), il rigore su Ronaldo diventa generoso (non si capisce perchè DeLigt e Bonucci invece ogni qual’volta toccano di mano è rigore netto compreso nell’ultima con il Verona), i gialli diventano tutti severi. Balle. La verità è che questi soliti noti che non vi sto neanche più a nominare avvelenano il calcio e vorrebbero regole del tipo per la Juventus non è mai rigore, contro la Juventus è sempre rigore. Nemmeno il var va bene. Peccato tutta la massa degli italioti gli stia appresso, ma purtroppo sappiamo come l’antijuventinità sia una malattia incurabile. Spiace dover fare di questi articoli per sottolineare l’ovvio ma davvero far passare la Juventus che ha rubato dove è stata penalizzata in ogni episodio anche no. A parti invertite un difensore nostro che faceva un intervento come Calabria e l’arbitro che non dava rigore e sarebbero scoppiate le guerre puniche. Vi conosciamo bene ormai.

Ma veniamo a noi. La Juventus ha giocato ancora una volta una partita senza il giusto mordente. Sia sullo 0-0 che in superiorità numerica non ha dimostrato la necessaria cattiveria per poter vincere la partita. A questo punto mi vengono dei dubbi che sia un problema di preparazione, anche perchè non capirei la squadra che rema contro il mister. Non credo a certe voci perchè non avrebbero alcun senso. Per i giocatori fare fuori il mister significherebbe finire poi loro sul banco degli imputati. Oggi c’è la scusa del cambiamento di metodo e di mentalità. Fa comodo a tutti come parafulmine eccetto a Sarri che per il ruolo che copre è sempre sul banco degli imputati. Se il problema sono i carichi pesanti e io posso solo ipotizzarlo, presto la squadra dovrebbe ricominciare a correre. Questo se è stato fatto bene, chiaramente prima di Juve Inter e Lione Juve. Altresì l’altro problema grave è quello di non tirare praticamente mai eccetto con Cristiano Ronaldo. Su questo penso che la squadra sia intimorita da certe brutte figure e oggi giochi con il freno a mano tirato per la paura di sbagliare. Mettiamoci che poi il mister predilige l’arrivare in porta con la palla e il patatrac è fatto. Certo che è incredibile vedere tirare in porta senza problemi Calabria e non tirare mai un Pjanic o un Bentancur. Come dicevo l’unico che tira a prescindere è Ronaldo che guarda caso è anche l’unico che si vede chiaramente che segue i suoi schemi e non quelli dettatigli dal mister. Credo che i giocatori oggi debbano dimostrare lo stesso carattere di Ronaldo almeno se un poco ce l’hanno. Non è un autogestione o un ammutinamento ma certo i giocatori che giocano nella Juventus non credo debbano imparare ancora a giocare a pallone. Di conseguenza va bene tutta l’idea di squadra corale del mister ma un minimo di saper fare in proprio da parte di ognuno di loro dovrebbe esser almeno congenito. D’altronde le parole di Capitan Bonucci sono chiare: bisogna che tutti diano di più perchè così non basta.

Pagelle Milan Juventus 1-1 Coppa Italia

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 7 Di gran lunga il migliore in campo. Ho qualche dubbio che sul gol preso possa uscire ma forse ha timore che possa esser anticipato da Ibrahimovic. Sul resto tiene la Juve in partita ed è sicuramente il migliore dei nostri.

De Sciglio 5,5 Gioca una buonissima partita senza particolari problemi anzi più volte mette delle pezze ai casini di Cuadrado, purtroppo si perde Rebic veramente in un modo infantile in occasione del gol e quello è un errore pesante.

Bonucci 6 Qualche lancio sbagliato di troppo ma anche spesso il carisma del capitano che fa si che la barca resti in rotta. Anche lui non è in un periodo di massimo splendore ma l’esperienza non è acqua.

De Ligt 6 Faccio una media perchè oggi ha fatto delle chiusure incredibili di rara potenza e tempismo ma anche perso alcuni palloni banali per amnesie che non mi spiego. E’ in parte perdonato perchè è lui che deve contrastare di testa Ibrahimovic che soprattutto nel gioco aereo è un bruttissimo cliente.

Alex Sandro 6 Sul gol preso potrebbe fare meglio evitando di far crossare così liberamente però per tutta la partita si è visto finalmente un Alex Sandro in percussione.

Cuadrado 5 E’ un peccato dargli un voto basso perchè quel poco di azioni offensive vengono dalla sua intraprendenza tuttavia in fase difensiva fa casini inenarrabili non ultimo la spallata al 96mo a Laxalt sulla bandierina del tutto inutile e pericolosa. In confusione.

Ramsey 5,5 Devo dire che almeno questa volta da mezzala sembra più a suo agio che come trequartista tuttavia questo giocatore 1 non sembra integrato nella squadra e 2 non riesce ad essere incisivo.

Pjnaic 6 Più di stima e di affetto che altro. Con il Verona la sua peggiore prestazione da quando è alla Juve oggi un sussulto di orgoglio ( ma giusto un sussulto). Per lo meno nel primo tempo quando con Dybala agisce di prima e usciamo sempre molto bene palla al piede. Un calo vertiginoso nel secondo tempo quasi a scomparire.

Matuidi 4,5 Se Cuadrado è una mezza catastrofe Blaise oggi è una catastrofe intera. Sicuramente il campo dove si è giocato ieri non aiuta ma veramente oggi si è toccato un poco il fondo con praticamente quasi tutti i palloni persi.

Dybala 7 Probabilmente con Buffon il migliore in campo. Si prende la palla, salta gli avversari si propone. Peccato non arrivi al tiro quasi mai.

Ronaldo 7 Sornione ma decisivo come al solito. Continua a segnare, procura il rigore e lo realizza. Ha giocato meglio in altre partite. Certo vedi lui che è il più vecchio e vedi i suoi compagni di squadra e non si comprende perchè gli altri (quasi tutti) al cospetto sembrano dei zombie.

 

Bentancur 6 Mi pare entri con il piglio giusto. D’altronde in una partita fisica come questa lui casca a fagiolo.

Higuain 5 Entra molto male. Ha molti palloni ma non mi pare ci combini granchè.

Rabiot 6 Meglio di Matuidi ma bastava davvero poco.

 

Juventus 5 Ancora convalescente manca quella prova di orgoglio che tutti ci si aspettava anche se va detto non è stato sul piano del gioco lo scempio visto a Napoli o nel finale a Verona. Anche sul 1-0 e in superiorità numerica non si è vista questa grande reazione. La squadra ha anche giochicchiato ma non tira mai. NON TIRA MAI.

Sarri 5 Cerca di fare come può fra infortunati e normale turnover di Coppa Italia. Per fortuna Buffon risponde presente alla grande. Bene il risultato che può far si di sperare in un approdo in finale e tiene un poco chete le acque però bisogna necessariamente lavorare a fare meglio.

Arbitro 0 Un sacco di errori come un rigore negato a Cuadrado nettissimo e falli invertiti come un fallo di Ibra su Dybala che diventa punizione dal limite per loro. Finanche il rigore clamoroso di Calabria non lo vede e ci grazia il Var. Va bene tutto anche un arbitro in serata no. Ciò che non va bene nella maniera più assoluta è il mancato rosso diretto a Kessiè perchè quella è una porcata volontaria e dè un fallo da 3 o 4 giornate. Persino i commentatori sono imbarazzati a dire fra l’altro in maniera molto disonesta ” forse ha considerato che non ci sono gli estremi”. Ripeto una porcata senza vergogna. Sono contento perchè abbiamo pareggiato e posso dire liberamente che questo arbitro è stato un disastro totale.

Ore 15 Ben Ale Magno a Top Planet

Ogni mercoledì alle 15 sono ospite a Top Planet da un poco di tempo è con me anche Cinzia che però oggi non ci sarà. Nel nord Italia si prende sul dtv per chi vuol seguirlo in straming dalle 15 alle 16

 

Pagelle Juventus Roma 3-1

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 8 La sua partita è da 7 fino al 94mo , una bellissima parata di piede e un altra in tuffo dove poi Kalinic prende il palo. Sul gol non può nulla. Ma la parata al 94mo seppure inutile ai fini del risultato è una parata di classe e di mentalità. Esempio.

Danilo 6 Giornata diligente. Meglio se non pressato. Alla fine quando sembrava iniziasse a spinger un poco si infortuna.

Rugani 7 Gran partita con grinta, tempismo e senza quell’apprensione che spesso lo attanaglia. Ottima quell’anticipo di testa. Non facile. Occasione sfruttata.

Bonucci 7,5 La coppia centrale mi è piaciuta lui ha gestito la situazione sempre con calma olimpica dando grande tranquillità a tutto il reparto. Era importantissimo. Poi va be un gol da centravanti.

Alex Sandro 6 Non sta benissimo ma il suo lo fa. Le discese sono limitate ma dal suo lato oggi ha un Rabiot davvero molto efficace.

Bentancur 7 La prima palla la sbaglia nel recupero. Basta dire questo. E’ uno bel martello sulla mediana ed è difficile da affrontare per gli altri perchè abbina buona tecnica a grande grinta. Finalmente trova il gol in bianconero.

Pjanic 6,5 Oggi mi è piaciuto. Ha corso molto e spesso ha cercato ti trovare gli attaccanti con lanci a scavalcare la difesa. Una tirata di orecchie per un concorso di colpa con Rabiot nel gol della Roma. Entrambi ritardano a chiudere su Under.

Rabiot 6,5 Una grande partita. Difficile strappargli la palla. Anche il suo passo non propriamente veloce inizia, data l’altezza, ad esser una falcata. Peccato per la mancata chiusura su Under ma questa sera sono buono. Però vi vuol più attenzione.

Douglas Costa 7 Due assist di grande scuola. Qua e la sprazzi di gran classe. Se solo avesse la salute.

Higuain 6,5 Grande sacrificio per i compagni fino alla fine della partita. Sfiora il gol con un grande stacco di testa che si infrange sulla traversa e su un tap in si supera il portiere della Roma ma lui c’è.

Ronaldo 7 La apre con un gol chirurgico e segna per l’ennesima volta, poi è una bella spina nel fianco per la difesa della Roma.

 

 

Cuadrado 6,5 Appena entra ci mette un poco a trovare la posizione tanto che da una sua amnesia nasce un azione pericolosissima di Florenzi. Poi trovate le distanze gioca proprio bene e da una grande mano

Ramsey 6 Si da un gran da fare ma spesso le sue decisioni sono sbagliate. Sembra ancora un pesce fuor d’acqua.

Matuidi sv

Juventus 7 Non tanto per le occasioni ma per la caratura dell’avversario. Il primo tempo è stato un monologo e la Roma è stata dominata in lungo e in largo. Nel secondo tempo s’è amministrato il vantaggio cercando il quarto gol, mi sembra senza particolare apprensione, anche dovuta ai due gol di vantaggio.

Sarri 7 A questo punto Emre Can è sul mercato e forse anche Bernardeschi. Le scelte sul turnover le condivido compreso Rugani che deve sentirsi parte del progetto. La sua Juve mi pare avere problemi con le squadre che fanno catenaccio mentre con chi se la gioca mi sembra di poter dire che vanno in scioltezza.

Arbitro 6 Mi pare abbia arbitrato bene anche se forse con Cristante è stato un poco permissivo, uno già ammonito non può prender un altro giocatore per la maglia e trascinarlo a terra è una cosa troppo evidente.

Troppa Juve per questa Udinese

Articolo di Alessandro Magno

Bella serata di calcio allo Juventus Stadium. Tante notizie positive per mister Sarri, in primis un duo Dybala/Higuain sugli scudi. Poi il ritorno positivo di De Ligt, Rugani, Bentancur, Douglas Costa. Ancora poi conferme da Rabiot e l’esperimento Bernardeschi-mezzala che possiamo catalogare come incoraggiante. La Juve vince bene dominando. Addirittura poi dilaga  con 4 gol e 2 pali. L’Inter aveva vinto bene sul suo campo contro il Cagliari, la Juve ha risposto prontamente. Per quello che pare, anche per la Coppa Italia, lo scontro dell’anno sarà questo. Il dubbio è, sarà questa la Juve che ha in mente Sarri tutta palla a terra e tocchi di prima, oppure sarà un fuoco di paglia dovuto alla troppo bassa qualità messa in campo da questa Udinese? Sarà stato sicuramente felice Sarri di aver vinto cosi bene e in scioltezza. Questo è sicuro. Forse per la prima volta quest’anno non ci saranno lamentele. Da quel che si è visto pare possibile che questa Juve possa dare ancora in seguito questo livello di calcio. Ieri soprattutto Higuain e Dybala han fatto festa.  Sono stati incantevoli e la loro prestazione e intesa fa sperare sempre che domani li si possa schierare insieme a CR7, e non a fasi alterne. Il nodo resta il centrocampo e soprattutto nella versione con Pjanic  riuscirà a reggere costantemente 3 punte che ricordiamolo, per ovvie ragioni di fisico o età, non sono 3 punte portate a correre e ripiegare indietro come a suo tempo poteva permettersi Lippi con Vialli Del Piero Ravanelli. Dei nostri solo Dybala torna indietro costantemente a dare una mano a centrocampo, non per niente è il più giovane ma anche il più “leggero”.

Aldilà della piacevole prestazione alcune domande restano senza risposta. Sarà in grado ad esempio CR7 giocare di passaggi veloci e di prima come ieri senza tenere lui troppo la palla? Sarà in grado Pjanic prima di aver ancora completato la sua metamorfosi a regista alla Pirlo a reinventarsi mediano? E ancora: la Juve con tre punte puó permettersi Pjanic oppure bisognerà metter Bentancur in quel caso davanti alla difesa?  E puó esser che Douglas Costa non funzioni se non a partita in corso e quindi come spacca match? E Danilo è stato un acquisto utile? E ancora, ieri ha comandato la difesa De Ligt, e difatti la linea difensiva è stata altissima, praticamente a centrocampo; proprio come vuole Sarri e come l’olandese era abituato con l’Ajax. E se la “colpa” del nostro arretrare con la difesa sul portiere in alcune partite, come a Roma, fosse di Bomucci  che oggi non è capace di tenere la linea così alta? Certamente non per cattiveria ma più che altro per abitudine. Note positive in casa bianconera ma anche tante domande a cui ancora bisognerà trovare una risposta. Un’ unica certezza è venuta fuori ieri sera oltre la bella prestazione: Emre Can è totalmente fuori dal progetto e se nessuna delle due parti si irrigidirà partirà quasi sicuramente in questa sessione di mercato. Resta da capire se verrà rimpiazzato adeguatamente, come tutti noi speriamo, o servirà solo a portare qualche soldo in società e a risolvere il problema dell’uomo in più per la lista Champions che di fatto aveva causato la sua esclusione dalla medesima. 

Inviato da Libero Mail per iOS

Sesso Juve e Rock n Roll S02 E20

Quest sera nuova puntata di sesso Juve e Rock n Roll ore 22 come al solito cliccare nella foto. Il numero per chi vuol mandarci domande è lo 3311552985 via sms o whats app cerchiamo di rispondere a tutti. Mandateceli prima della puntata perchè in diretta è complicato.

Immagine anteprima YouTube

La scaletta e l’immagine di copertina.

 

 

 

 

 

 

 

Versione mp3

Juve fuori ma Chiellini out il vero problema

foto Daniele Buffa

Articolo di Alessandro Magno

 

L’ho detto nel pomeriggio a Top Planet, l’ho detto nei commenti pre partita e durante la partita, l’ho detto nelle pagelle post partita: la cosa che mi fa più rabbia e che in questa partita non si sia giocato con tutte le riserve possibili. Dopo 4 coppe Italia vinte mi aspetto che questa sia una competizione che si possa anche lasciare per strada. Certo perdere non mi fa mai piacere e men che men perdere 3-0 ma oggi la cosa che mi fa più arrabbiare è l’infortunio a Chiellini, che si va ad aggiungere a quello di Bonucci e a la partenza di Benatia falcidiando un reparto già abbastanza compromesso di suo, visto che anche Barzagli non è pronto. Già Domenica giocheremo con 2 centrali soli: Rugani (che fin qui ha fatto molta panchina) e Caceres ( che è appena arrivato e non sappiamo in che condizioni sia). Oltretutto abbiamo rischiato in questa competizione che sottolineo, ad oggi per noi è abbastanza inutile, Ronaldo, Dybala, Szczesny, Matuidi. Non si può correre questi rischi. Oltretutto contro un’ Atalanta super motivata e fisica che in casa non lascia scampo a molti. Un’ Atalanta per cui la coppa Italia si sarebbe un obiettivo. Non dico si doveva andare a perdere volontariamente non sia mai; certo evitare che qualcuno di assolutamente indispensabile come appunto Chiellini potesse farsi male.

E veniamo alla partita. Si sono salvati solo Bernardeschi e forse Szczesny. La Juve molto criticata con la Lazio è capitolata oggi dove ha giocato pure in parte meglio della volta scorsa. C’è stata la grandissima differenze che l’Atalanta a differenza dei laziali ha finalizzato e che soprattutto i bergamaschi hanno tenuto botta fino al 90mo senza crollare nel finale. Di contro la Juve ha avuto probabilmente un approccio troppo soft. Saranno pagati i fans di ”Cancelo sempre” e ”Allegri ignorante vedi che entra Cancelo e vinci?”. Infatti Cancelo oggi è stato un totale disastro, una catastrofe, segno evidente che il calcio non è così matematico e un giocatore che magari la volta prima gioca bene capita che la volta dopo giochi male. Oltretutto ha giocato bene fuori ruolo e male nel suo ruolo. Saranno pagati e forse chi lo sa anche appagati quelli del centrocampo a 2 invece che a 3. Infatti Allegri mette Matuidi esterno e centrocampo a 2 ma le cose non sono andate proprio tanto bene, tanto che nel corso della partita ha poi dovuto cercare di correggere, questa volta senza riuscirci come a Roma. Saranno contenti il fronte che ”vedi quando si gioca male si perde”, ma in realtà la partita soprattutto nel secondo tempo è stata assai equilibrata con occasioni solo per la Juve e di fatto solo il 3-0 dell’Atalanta fra l’altro altro regalo nostro con De Sciglio. Il fatto è che vedete succede di perdere comunque a volte. Anche a Real Madrid Barcellona Psg Bayern e Manchester vari e chi più ne ha più ne metta capita di perdere. A noi capita di rado ma è scientificamente provato che prima o dopo accade basta aspettare. Non ci abituiamo mai perchè perdiamo molto poco. Ma non siamo immuni. Complimenti comunque all’Atalanta di Gasperini gran bella squadra che mette sotto molti.

Sono convinto che la squadra reagirà, da questo punto di vista i nostri ragazzi sono maestri nella concentrazione e nelle pronte reazioni. Mi auguro che la Juventus corra ai ripari andando a prendere un altro centrale. Credo che far partire Benatia sia stato un grosso errore. Certo l’unico centrale di livello che oggi sembra esser sul mercato è Godin dell’ Atletico Madrid e qualcosa mi dice che non ce lo vendono.

Alla scoperta dei buu non razzisti.

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Bologna Juventus è stata in campo una partita pacifica. Il Bologna è stato asfaltato sul piano del gioco molto più di quanto non dica il risultato. Colpito subito e affondato poi, accompagnato mano nella mano fuori dalla competizione. Troppo il divario tecnico fra le due squadre anche con qualche riserve in campo. Al solito Inzaghi ha visto un altra partita puntando l’attenzione su due gol nati da rimpalli. La verità è che la Juve l’ha condotta dall’inizio alla fine non rischiando nulla e dando sempre l’impressione di poter fare gol. Sugli scudi Douglas Costa che si è esaltato giocando una partita gagliarda come spesso faceva l’anno scorso e come molto meno spesso è accaduto quest’anno. Piacevole il gioco, senza Mandzukic e Ronaldo si è giocato più palla a terra, senza Matuidi si è avuto anche maggiore ordine e disciplina tattica in mezzo alcampo, certo sempre al cospetto di un avversario abbastanza debole.  C’è poco altro da aggiungere se non che tutto è andato come doveva andare facendo giocare chi gioca meno e riposare chi ne aveva bisogno. Nelle vicinanze c’è la finale di Supercoppa italiana da giocare e da vincere grazie a un calendario francamente sconclusionato con una pausa post feste di 21 giorni dove evidentemente non si poteva metter questa finale. Chissà perchè? In ogni caso è andata peggio al Milan che con la Samp ha dovuto giocare i tempi supplementari.

A margine di una serata tranquilla ci sono stati molti buuu razzisti nei confronti dei nostri giocatori di colore, Douglas Costa, ma soprattutto il giovane Kean, perchè l’infame, il vigliacco generalmente se la prende con il più debole e allora insultare e attaccare un ragazzino (ragazzone) di appena 18 anni deve evidentemente riempire la vita e dare soddisfazione. In ogni caso il buon Moise ha ripagato sul campo come giustamente deve fare un giocatore, andando a segnare il raddoppio ed esternando tutta la sua felicità con un balletto prontamente abbracciato da Khedira , capitano per l’occasione, e poi da tutti gli altri compagni di squadra. Squallidi veramente squallidissimi i telecronisti Rai che si sono arrampicati sugli specchi per cercare di definire tali buuu non razzisti, cosa che ha fatto anche la gazzetta questa mattina con esercizi di lingua e concettuali aberranti pur di giustificare l’ingiustificabile. Ecco arrivata senza nemmeno farsi troppo attendere, al solito puntale, tutta l’ipocrisia italiana, cosa che noi avevamo già sottolineato in passato definendoci ”Noi non siamo Koulibaly”. Non ce ne voglia il giocatore del Napoli ma delle prese di posizione a intermittenza sul razzismo noi non sappiamo che farcene e non ci accodiamo.

Pagelle Bologna Juventus 0-2

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 6 Partita di normale amministrazione con qualche uscita in presa alta, zero grattacapi e qualche palla giocata di piede. Comunque molto sereno e attento.

De Sciglio 6 Nel primo tempo fa imbestialire Allegri quando per ben tre volte di seguito sbaglia passaggio e fa ripartire il Bologna, tuttavia la prestazione in avanti è buona e in difesa poi è in crescita.

Bonucci 7 Nessuna sbavatura anzi nel primo tempo deve chiudere su più di qualche incertezza di De Sciglio. Ogni tanto si sgancia e va in attacco con buon profitto.

Chiellini 7 Mi aspettavo Rugani Benatia invece Allegri non ha timore di far giocare la coppia titolare. Chiellini al solito è un muro insuperabile ed è preciso anche in impostazione.

Spinazzola 6,5 Primo tempo importante. Poi pian piano scemando, ma è normale per uno che è stato fuori a lungo e non ha i 90 nelle gambe. Fa vedere di esser un giocatore dotato che potrà esser più di una riserva di lusso qualora il fisico lo assisterà.

Emre Can 6,5 Un primo tempo così così con qualche incertezza, poi un secondo tempo piacevole quando la Juve fa del palleggio la sua arma migliore. Ha bei piedi e fisicità ma non sembra ancora perfettamente integrato nell’insieme.

Pjanic 7 Sarà che il Bologna è poca cosa ma è finalmente mobile e si fa dare decine di palloni che smista con maestria. Un Pjanic come non si vedeva da un pò.

Khedira 6,5 Al contrario di Can meglio nel primo tempo e peggio nella ripresa quando appare più stanco, tuttavia il centrocampo a 3 con 3 giocatori dai piedi buoni è piacevole da vedere.

Douglas Costa 8 Versione Superman. E’ la coppa Italia ok e il Bologna è quello che è si è detto però Costa questa sera è veramente incontenibile. Entra in ogni azione. Produce scatti e dribbling funambolici. Ora ha una grossa occasione perchè Manzo starà fuori un poco. La sfrutti per mettersi in mostra. Buona la prima.

Kean 7 Il ragazzo ha stoffa e si vede, sa trattare la palla e non ha paura di giocare con i grandi. Alla fine riesce a segnare anche un gol alla Mandzukic facendosi trovare al posto giusto al momento giusto insaccando di giustezza. Bravo.

Bernardeschi 6,5 Segna il gol che non è un gol semplicissimo e mette in discesa la partita e poi un poco si perde. Nel secondo tempo invece impiegato quasi in una posizione più da centrocampista da il suo contributo in maniera importante recuperando e giocando molti palloni.

 

Ronaldo 5,5 Entra giusto a prendersi un po di calcioni. Sul 2-0 in attesa di una finale se lo poteva risparmiare.

Dybala Sv

Alex Sandro Sv

 

Juventus 7,5 Una Juventus che passa il turno in scioltezza giocando anche una partita piacevole. Nulla da eccepire il Bologna è liquidato in quattro e quattro otto.

Allegri 7 Passa il turno in modo agevole e fa riposare Dybala e Ronaldo dando una buona occasione a Costa e Bernardeschi oltre che a Kean. Io personalmente avrei fatto giocare anche Perin, Rugani e Benatia.

Arbitro 7 Una partita facile da arbitrare la arbitra in serenità.

Sesso Juve e Rock n’Roll No.24

Questa sera nuova puntata di Sesso Juve e rock N’roll. fra poco il link.

Immagine anteprima YouTube

La scaletta:

Juventus

0:00 Juventus Milan Coppa Italia
10:00 L’ansia della stagione
16:00 Sfogo di Allegri
19:00 Paranoie di Varriale sul primo gol Juve
24:50 Conferma Allegri e mercato

37:00 Lettera congiunta per avere il pulman scoperto e la festa scudetto

45:10 Donne: cantanti italiane
Syria
Dolcenera
Emma Marrone
Irene Grandi
Paola e Chiara
Nina Zilli
Giorgia
Alessandra Amoroso
Bianca Atzei
Baby k

1:03:43 Rock
Compleanni
Mike Dirnt (bassista Green Day)
Bill Ward (batterista black sabbath)
Adele
Alex Van Halen (batterista)
Joe Bonamassa
Keith Jarret (pianista)
Paul Mc Guigan (bassista Oasis)
Dave Ghan (cantante Depeche Mode)
Denis Coles (Wu Tang Clan)
Sid Vicious
Bono Vox

Curiosità
6 Maggio 65 Nasce il riff di I can’t get no (satisfaction)
8 maggio 70 esce Let it be dei beatles
8 maggio 84 Legend di Bob Marley

1:34:20 Consigli disinteressati per disadattati
Frank – Se una notte d’inverno un viaggiatore libro di Italo Calvino
Toto – Acidi e basi – Lp Bluvertigo e Keith Jarret – Lp – The Koln concert
Sabino – Sherlok – Serie Tv
Michele – 17Re Lp dei Litfiba.
Ben – Vacanza a Ischia.
Enzo – Intervista di Enzo Biagi a Ugo Tognazzi.

 

 

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web