Archivi Tag: juventus

Questa sera ore 22 torna Sesso Juve e Rock n’Roll

Questa sera con BEN TOTO ANTONIO CORSA FRANCESCO MUSINA ARCO LUBRANO BENNY NICO

Scudetto alla Juve si o no? sondaggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel caso non si potesse proseguire il campionato e si decidesse di assegnare lo scudetto alla Juve secondo l’ordine di classifica attuale. Considerereste questo scudetto da accettare quindi si oppure da rifiutare quindi no.

Scudetto all Juve con questa classifica lo vorreste o no?

Loading ... Loading ...

Top Planet ore 13 ospite Ben

Top Planet si vede in Piemonte e Lombardia sul canale dig terrestre 18 su internet al canale mediapason.it o megliodiniente.com oppure sul nostro blog.

SJR stagione 03 episodio 21

Torna Sesso Juve e Rock n’Roll questa sera ore 22 con Ben Antonio Corsa Michele Fusco Benny Nico Toto Cafasso e Leomina

 

Ronaldo, Higuain e gli altri espatri .. è giusto interrompere la quarantena?

L’umanità sta vivendo una vera e propria tragedia umana: è bastato un un virus per togliere le nostre certezze e la nostra libertà, non abbiamo difese e l’unica misura preventiva risulta la quarantena domiciliare.

Il Coronavirus ha sconvolto le nostre esistenze, le terapie farmacologiche sono sperimentali e l’elaborazione di un vaccino richiede del tempo. Nel frattempo Il Covid-19 come una saetta è arrivato anche nel mondo del calcio, producendo i primi contagi.

Le società hanno preso immediate misure, e nello specifico la Juventus tramite Andrea Agnelli ha invitato la popolazione a restare in quarantena a casa.

Una presa di posizione più che corretta, peccato che per alcuni giocatori della Juventus non sia stato così.

Ronaldo
Juventus Official FB
La società ha concesso delle deroghe ad alcuni giocatori: primo tra tutti Ronaldo, il quale è volato immediatamente a Madeira per stare con la famiglia.

Higuain Pjanic
Juventus Official FB
A seguire Khedira, Higuain, Pianic, e Douglas Costa.

Sebbene questi siano stati sottoposti al tampone risultato negativo, ciò non li mette al riparo da eventuali contagi: il Covid-19 ha invaso il mondo e non si può escludere che possa colpire ovunque.

Molto strane queste concessioni da parte della Juventus, la quale non sa se questi giocatori potranno ritornare a Torino e qualora il ritorno fosse auspicabile i giocatori dovranno seguire comunque un percorso di quarantena.

Diverso invece l’atteggiamento di Paulo Dybala che ha deciso invece di dare il buon esempio restando a Torino con la sua Oriana. Paulo e la sua fidanzata sono positivi al test ma stanno bene, e continuano all’insegna del buon umore e della fiducia a restare a casa.

Un comportamento poco coerente da parte della Società torinese ad elargire queste deroghe, i motivi per i quali sono andati via non sono chiari e, sebbene Ronaldo e Higuain si siano recati dalle rispettive madri – ammalate per altri motivi – anche nel loro caso il viaggio non sembra la migliore delle decisioni.

Ci chiediamo se sia corretto che la società più importante d’Italia e con un centro medico proprio stia facendo distinzioni tra i giocatori: stare a casa è un sacrificio per tutti, ma è per la nostra stessa vita e quella degli altri. Rompere queste regole significa non uscirne più, oltre a creare malumori e problematiche dentro lo spogliatoio, come se non bastassero quelle già presenti.

Inoltre, proprio chi è ritenuto il più forte giocatore di calcio al mondo dovrebbe dare il buon esempio… Sinceramente non penso che la quarantena di questi personaggi sia da ritenersi una condanna considerate le loro lussuose abitazioni, provviste di aree esterne con piscine, pensiamo a chi sta osservando la quarantena in quattro persone magari in 50 metri quadrati, senza nessun tipo di privilegio, immaginiamo anche a chi ha avuto un parente anche stretto morto in ospedale senza il conforto della famiglia.

Apprezziamo sicuramente l’impegno della Juventus nel contenimento dell’epidemia al suo interno e la sincerità nel pubblicare i nomi dei contagiati, tuttavia la strategia manca di coerenza.

Attualmente si sta polemizzando contro l’ambiente del calcio ritenendolo troppo privilegiato, domandandosi per quale motivo i calciatori hanno effettuato il tampone mentre la gente comune con sintomi sia in attesa.

E’ bene che ogni società ristabilisca ordine e informi meglio i suoi giocatori dei rischi che corrono e che fanno correre a chi gli sta vicino, perché è un dato che magari non è stato recepito nel modo giusto.

Cinzia Fresia

Tratto da gol di tacco a spillo

Top Planet ore 15 con Cinzia e Ben

Alle 15 saremo in collegamento da casa per provare a fare lo stesso Top Planet

SJR stagione 03 episodio 20

Con francesco Musina Benny Nico Arco Lubrano Toto Cafasso conduce Ben

 

La partita che si doveva giocare si è giocata

Articolo di Alessandro Magno

Alla fine Juve Inter si è giocata. In piena emergenza sanitaria pare che questa partita fosse lo spartiacque fra un campionato regolare è un campionato falsato. Grazie ai soliti noti e al solito can can mediatico è passato il messaggio che è una Juve non particolarmente in forma volesse a tutti i costi ritardare lo svolgimento di questa partita. Niente di più falso, l’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus c’è ed è particolarmente grave e oggi i benpensanti, dopo la sconfitta dell’Inter urlano ai quattro venti che il campionato era da fermare. Quando si dice la coerenza. Gli stessi che facevano insinuazioni sulla Juventus sulla FIAT sulla famiglia Agnelli. Hanno dimostrato come italiani ancora una volta di essere particolarmente squallidi. Anche nelle emergenze non riuscire a guardare oltre il proprio odio. È grave. Io da juventino nonostante la mia squadra sia in testa al campionato ribadisco che il campionato è da fermare ed era da fermare. Poi si vedrà. La salute prima di tutto.
Ma veniamo allo svolgimento della partita. Dopo una prima fase di studio particolarmente equilibrata durata tutto il primo tempo, in cui nella prima parte ha prevalso la Juve è nella seconda l’Inter, la partita ha preso una direzione molto netta. La Juventus ha dominato l’Inter in lungo e in largo andando a segno con Ramsey e raddoppiando con Dybala e nel finale ha avuto altre occasioni da gol in particolare con Ronaldo. L’Inter non ha fatto nessunissimo tiro in porta e la tanto celebrata coppia Lukaku Martinez è stata praticamente è totalmente annullata. In termini di classifica cambia poco la Juve era prima anche quando la Lazio era passata in testa con una partita in più (le classifiche si fanno a parità di incontri) e oggi la Lazio diventa l’avversario numero 1 per la lotta per lo scudetto quindi se prima era un duello con l’Inter ora sarà con i biancocelesti. Per l’Inter se non è l’ultima spiaggia poco ci manca, i punti adesso sono 9 ma potrebbero essere 6 qualora l’Inter battesse la Samp. Se invece non facesse bottino pieno con la Sampdoria credo che potrebbe dire addio definitivamente ai sogni di gloria. Conte ha fatto un buon lavoro, perché l’Inter non è una squadra fortissima, non ha una rosa di massima qualità ma purtroppo per lui ha fatto anche venire fuori i suoi soliti difetti, quello di non saper amalgamare dentro una squadra giocatori di talento e di fantasia vedi Eriksen e Sanchez. L’Inter è una squadra a cui se togli la grinta togli tutto. Di contro la Juve sembra una squadra sempre in procinto di poter fare il salto di qualità. Non sempre è così. Non sempre quanto visto pare possa bastare. Ho l’impressione che in Europa questo tipo di prestazione possa andare bene con Lione ma non possa bastare per battere le altre grandi d’Europa. Attendiamo se non altro una conferma che la Juve c’è. Il potenziale non manca. Manca la continuità, manca la consapevolezza dei propri mezzi a volte manca stranamente una certa voglia di vincere che diversamente ieri con l’Inter si è vista. E menomale. Speriamo che questo sia l’inizio di un nuovo cammino sempre se il campionato si potrà giocare. Ribadisco in queste condizioni del paese il campionato per quanto mi riguarda è da sospendere e poi sarà chi di dovere che deciderà se assegnarlo riprenderlo appena possibile oppure cancellarlo dall’albo d’oro. Per quanto ci riguarda godiamoci questo attimo di serenità calcistica. S’è vinto. Si è in testa. Almeno per un poco sulla Juve ci sarà il sereno.

Pagelle Juventus Inter 2-0

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Una sola bella parata in tuffo a terra ma ottima. Sempre attento e soprattutto molto veloce di piede come chiede il mister.

Cuadrado 7 Qualche errore ma sicuramente fra i migliori. Dalla sua parte non passano mai e si toglie la soddisfazione di spingere con costanza.

De Ligt 6,5 Bravo sulle palle alte e nel corpo a corpo contro Lukaku che di fatto annichilisce e non è poco. Meno appariscente del solito ma bene così.

Bonucci 6,5 Come De Ligt non molto appariscente ma sempre ben presente nelle chiusure. Anche lui ha velocizzato i tempi di passaggio.

Alex Sandro 7 Con Cuadrado ha fatto un grosso lavoro sulle fasce di fatto negando all’Inter di Conte che gioca molto in ampiezza , di sfruttarle.

Ramsey 7 Gli avevo chiesto di fare cose decisive e lui fa un gol e un assist. Inizia ad essere determinante. Ora deve dare continuità a queste prestazioni.

Bentancur 6,5 Primo tempo scolastico ma di aiuto alla difesa. Secondo tempo riesce invece a distendersi verso l’area avversaria e la sua prestazione è in crescita.

Matuidi 7 Nella prima parte della partita è indubbiamente il migliore in campo. Va al tiro ed è sempre una spina nel loro fianco. Il primo gol è molto merito suo.

Douglas Costa 5,5 Mi aspettavo decisamente di più. La voglia c’è ma non riesco a ricordare cose importanti da parte sua in questa partita.

Higuain 6,5 Primo tempo bruttino ma secondo tempo di grande sacrificio per tutta la squadra con pressing e uscite per dialogare con i compagni tutte molto intelligenti.

Ronaldo 6,5 Un poco abulico e tartassato dai falli eppure anche in questa serata non brillantissima riesce ad esser pericoloso 2 o 3 volte.

Dybala 7 Il gol è da 10 di una bellezza rara. La prestazione è bella e positiva ma ha la fortuna di entrare con l ‘Inter sotto e demoralizzata e ha la bravura di dargli il colpo del ko.

De Sciglio Sv Entra senza fare riscaldamento e si vede. Poi recupera.

Bernardeschi SV

Juventus 7 una buona Juve per 70 minuti i primi 20 e tutto il secondo tempo più recupero. Un momento no da metà primo tempo in avanti ma comunque in qualche modo gestito senza troppi patemi.

Sarri 6,5 Non gli va bene la scelta Costa da subito ma bene la scelta Higuain. Vince convince ed è una vittoria che rasserena quindi ora occorre una conferma nelle prossime partite.

Arbitro 6 Mi pare abbia arbitrato abbastanza bene non mi sono piaciute due cose: il non ammonire mai sui falli tattici e credo che Skriniar e Barella ne han fatti per lo meno 10 a testa e il mancato rosso a Brozovic su Matuidi che è da rosso diretto tutta la vita.

DINO ZOFF IL PIÙ GRANDE DI TUTTI I TEMPI

Di Barone50

Da qualche anno, Dino Zoff, viene con sua moglie a passare le vacanze estive al mare di Sabaudia.
Dopo la sua nuotata in orizzontale rispetto alla riva che dura più o meno un’ora torna sotto il suo ombrellone dove sono andato a salutarlo…era la fine del mese di luglio.
Cordiale e disponibilissimo con tutti gli juventini…buon giorno signor Zoff, posso salutarla ?
-certamente.
Volevo sapere qualcosa sulla Juventus e di questo nuovo allenatore.
-alla Juve decidono e fanno…di solito le scelte sono giuste, poche volte sbagliate…hanno deciso così è giusto che sia…aspettiamo.
Signor Dino, ricorda quel famoso 28 novembre del 1973 all’Olimpico di Roma e di Bochini ?
-eeeh, ma cosa mi vai a ricordare…non fecero nulla per tutta la partita, poi verso la conclusione con l’unico tiro in porta…e Antonello che sbaglia il rigore ad inizio secondo tempo…alla Juve ne sono capitate tante, specialmente in coppa.
Senta, io delle nazionali ritengo quella del 1978 una delle più forti se non la più forte, lei che ne pensa e perché non vincemmo quel Mondiale?
-Vero quella Nazionale lì era la più forte in tutti i sensi, non vincemmo per una questione politica e soprattutto militare che in quei tempi regnava in Argentina.
Quel Mondiale lo doveva vincere l’Argentina.
Si è vero, lo sapevo, me lo disse il povero Nando Martellini che veniva a passare le vacanze estive qui vicino e precisamente a Terracina dove sono io…(in quei tempi ero il suo carrozziere di fiducia, il figlio con la 500 della mamma dava botte ai parafanghi su tutti i muri del garage).
Perché non riusciamo, prima con la sua Juve e ora con questa a vincere la Champions che io l’ho battezzata la Maledetta ?
-perché, forse, hai ragione tu, un po’ maledetta lo è …forse anche perché porgiamo sempre l’altra guancia…quando la vinceremo sarà sempre quella più bella e pulita degli altri.
Senta posso fare una foto con lei ?
-certo che si.
La ringrazio.
La foto l’ho mandata agli amici, orgoglioso di aver stretto la mano di un Mito.
Buona giornata

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia