Archivi Tag: Khedira

Atletico Madrid – Juventus 2-1

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La Juventus domina l’Atletico di Madird ma perde. Se si volesse ironizzare si potrebbe dire in sintesi: ”finalmente qualcosa è cambiato rispetto a prima adesso si gioca bene e si perde”. Aldilà dell’ironia la Juve ha offerto davvero un buon calcio. La strada che si sta tracciando è quella giusta. Si voleva una squadra propositiva che giocasse costantemente nella metà campo avversaria, una squadra che sa bene cosa vuole e cosa fare e questo in parecchi momenti si è visto. Ovvio ci sono ancora diversi giocatori non in forma. Ci sono meccanismi da collaudare. Ci sono giocatori che forse subiscono l’ansia di non sapere se restare o meno pero’ davvero la squadra questa sera ha fatto un buon test. Non si può pretendere che tutto vada per il meglio già ad Agosto dopo 5 anni passati con un mister che aveva altri credo e altre caratteristiche. Inoltre credo che per natura le squadre come quella che ha in mente Sarri patiscano le squadre come quelle di Simeone tutte difesa e contropiede. Inoltre, e concludo questa premessa,quelli dell’Atletico, a mezz’ora dalla fine, si sono messi a legnare come fabbri, evidentemente l’eliminazione subita in champions in rimonta bruciava ancora, tuttavia non credo che in una partita ufficiale possano godere di un così grande trattamento di favore da parte dell’arbitro che questa sera proprio non aveva voglia di tirare fuori i cartellini.

E veniamo alla partita e ai singoli. Senza dare voti che non mi pare il caso per un amichevole. Szczesny ha subito entrambi i gol, sul secondo ha qualche responsabilità in quanto è uscito ma non è riuscito ad arrivare sul pallone. Alex Sanrdro ha salvato un gol sulla linea ma non ha mai spinto, tuttavia è stato ordinato. De Siglio in difficoltà ma c’è da dire che ha dovuto giocare da solo contro due in quanto Douglas Costa non tornava mai. Chiello nella norma, De Ligt purtroppo si fa scappare due volte Joao Felix che ha un altro passo, tuttavia gioca in crescendo e nel secondo tempo gioca davvero bene. Pjanic bene da playmaker per una mezzora sola, poi s’è spento un poco, mentre è andato alla grandissima Rabiot che per me è stato il migliore in campo con Douglas Costa, che se solo tornasse almeno 2 volte su 10 sarebbe eccellente. Non bene Khedira nell’economia della squadra anche se ha fatto un gran gol. Lui ha senso di posizionamento e inserimenti nel dna ma anche lui non si è mai preoccupato della fase difensiva e infatti quando ci partivano in contropiede spesso erano in superiorità numerica. Ci vuole più equilibrio del centrocampo e dell’attacco. Male Higuain molto statico e abulico anche se prima di uscire ha sfiorato il gol con un bel tiro. Abbastanza inutile Ronaldo che ha toccato molti palloni ma s’è perso in giochetti ed è stato poco incisivo.

Nel secondo tempo sono entrati un poco tutti, il copione non è cambiato, la Juve ha fatto la partita, Rabiot ha preso un gran palo dalla distanza e l’Atletico ha giocato solo di rimessa senza tuttavia esser quasi mai pericoloso se non su un azione in cui Buffon ha dovuto chiudere uno contro uno. Non male Danilo a sinistra. Bene Cuadrado terzino che mi è piaciuto. Una specie di Cancelo cioè molto attivo avanti e con qualche lacuna dietro. Alla fine molti cambi fanno si che si perdessero un poco le posizioni. Tuttavia bene la coppia Bonucci De Ligt. Anche Demiral che si è scornato con Diego Costa diciamo non proprio l’ultima arrivato. Bene Emre Can, mentre Bentancur mi è sembrato indietro di condizione. Matuidi in questo gioco tutto di un tocco e due tocchi sembra un pesce fuor d’acqua anche se l’impegno non è mancato. Ancora un poco fuori condizione Mandzukic e Dybala con il secondo leggermente meglio. Anche se da lui mi aspettavo mangiasse l’erba. Bernardeschi in fine tanta corsa e poca finalizzazione come al solito. Diciamo che dovrebbe imparare a ragionare di più perchè fa spesso la scelta sbagliata.

Alla fine è stato un ottimo test contro una squadra forte e quadrata che poche settimane fa ha segnato ben 7 gol al Real Madrid. La Juve esce sconfitta di misura ma per quel che si è visto ha dominato e pure il pari sarebbe stato un poco stretto. Certo bisognerà in primis esser più concreti sotto porta perchè con 27 tiri verso la porta di cui 11 nello specchio almeno 2 o 3 gol devono uscire e poi bisogna esser più ordinati nella fase difensiva e pronti a rinculare in fretta per non farsi prendere in contropiede. Tuttavia se la volontà era quella di avere una squadra votata all’attacco che batta le avversarie segnando un gol in più e non subendone uno di meno, la strada non può esser che questa.

Il punto sul calcio mercato Juve – quarta parte.

 

Articolo di Alessandro Magno

E’ iniziato il momento delle cessioni. Con la premier league alle porte e il calciomercato inglese in dirittura d’arrivo è il momento delle decisioni.

Portieri

Tutto fermo per quanto riguarda Perin. Il giocatore non ha convinto il Benfica che pure si è detto interessato all’acquisto nonostante il giocatore riprenderà l’attività a Novembre. E’ evidente che se queste sono le prospettive il prezzo che la Juve riteneva poter spuntare non sarà più quello e forse la grana si potrà risolvere con un prestito più obbligo di riscatto. Al momento i portieri in seno restano 4.

Difensori

Definitivamente tramontata l’ipotesi Cancelo City, salvo aperture clamorose sul fronte United, Cancelo pare destinato a restare. Con lui, Pellegrini, Demiral e De Ligt il settore è completissimo. Demiral ha convinto e resterà.

Centrocampo

Settore folto dove la Juve deve cedere. Si è provati a piazzare Khedira in Premier ma il tempo stringe. Di questo passo potrebbe esser svincolato il che genererà un risparmio dello stipendio ma 0 euro a bilancio per quanto riguarda la vendita. Matuidi non ha molte richieste anche lui non dovrebbe restare. Oltretutto nel 2020 va a scadenza e se non rinnova non è un bene. Si sono vociferati per lui movimenti sull’asse Parigi Torino, in verità non c’è nulla di nulla e per Matuidi come per Khedira Paratici dovrà inventarsi qualcosa forse sul mercato italiano. Su Pogba a 5 giorni dalla chiusura del mercato inglese sono ore decisive. La Juve culla ancora il sogno ma il Real sembra in vantaggio. Entrambe possono metter sul piatto contropartite tecniche e cash. La volontà del giocatore potrebbe far la differenza. Il Manchester United chiede almeno 150 milioni e non scende di una lira. Il vantaggio per la Juve potrebbe esser Raiola con cui i rapporti non sono mai stati così buoni. La Juve ha fatto anche un sondaggio per Eriksen del Tottenham chiedendone il prezzo pensando potesse esser una cosa fra i 70 e gli 80 milioni. Si è vista rispondere che non parte per meno di 100. Operazione difficile. Il Manchester United intanto vorrebbe chiudere per Milinkovic Savic.

Attacco

Paratici ha fatto un operazione che sul piano economico è da 10 e lode. Moise Kean è passato all’Everton per 40 milioni. Spiace che un giovane del nostro vivaio lasci ma 40 milioni per un diciannovenne bravo ma che ha ancora molto da dimostrare sono tanti e alla Juve sono soldi che servono come il pane. Procuratore è Raiola tanto per intenderci. La Juve si è tenuta una clausola che favorisce l’acquisto di Kean qualora l’Everton decidesse di privarsene pareggiando la maggior offerta ricevuta. Vedremo. Si sta proponendo Mandzukic a destra e manca. Al Borussia piace ma Mario non pare interessato a tornare in Germania e per lui potrebbe ripresentarsi un altra situazione Khedira. Molto probabile.

La follia dell’estate si chiama Lukaku. Detto che per me cambiare Lukaku con Dybala è la follia del secolo in quanto il belga è un giocatore totalmente esente di talento, spero che questa sia un azione di disturbo della Juve nei riguardi dell’Inter per farsi dare Icardi. Le cifre che girano sono scambio con conguaglio alla Juve di 15/20 milioni. Ripeto per me è una follia. Se Icardi va alla Juve Lukaku va all’Inter, Higuain alla Roma e Dzeko all’Inter e sono tutti felici e contenti. Se Lukaku va alla Juve è possibile che tutto questo meccanismo si blocchi, Icardi resta all’Inter fuori squadra o vada al Napoli. In questo potrebbe saltare anche il movimento Higuain Deko sempre per una questione di ripicche. Come noi abbiamo l’Inter per le palle su Icardi, l’Inter in un certo qual modo ha la Juve nello stesso modo per Higuain, in quanto se non prende Dzeko, Higuain non va alla Roma.

Su Neymar si è fatto un gran parlare ma sono voci rimbalzate soprattutto dalla Spagna. A naso la verità è che Neymar interessa soprattutto alle due spagnole ed entrambe hanno paura che O’Ney finisca all’altra. Di conseguenza i giornali vicini a Real e Barca han tirato di mezzo la Juve un poco a piacimento. La Juve potrebbe anche avere ancora un colpo in canna ma forse ora è ancora più possibile Pogba piuttosto che Neymar.

Il punto sul calcio mercato Juve – prima puntata

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Finalmente dopo aver definito l’allenatore la Juventus, nelle persone di Paratici e Nedved si concentrerà ora sul calcio mercato. Vediamo la situazione generale ad oggi 28 Giugno.

Portieri

La situazione del titolare è ben definita seppure Szczesny pare sia stato richiesto dal Manchester United all’interno di una più ampia operazione relativa a Pogba il posto da titolare per il prossimo anno dovrebbe esser ancora il suo. Mattia Perin invece ha chiesto di esser ceduto. A 25 anni sapeva di non esser titolare ma si aspettava di poter giocare di più. Mancini gli ha fatto intendere che ora per la nazionale è stato superato da Meret, Donnarumma e Sirigu e questo a Perin non è piaciuto. Vorrebbe quindi trovare un posto da titolare. Forse potrebbe vestire la casacca della Roma con cui ci sono in ballo varie idee. Alla Juventus si è a questo punto riproposto Buffon come secondo. Gigi capito che al PSG avrebbe fatto da vice ha deciso che tale ruolo potrebbe andargli meglio a casa sua. Anche se la differenza in milioni potrebbe esser consistente. La Juventus non gli darà uno stipendio sostanzioso ma da numero 12.

Difensori

Il nome caldo è sempre De Ligt. Si aspetta la chiusura da un momento all’altro. Le differenze soprattutto con il suo difficile procuratore Raiola sembrano esser state limate. Potrebbe esser annunciato a breve. In giornata si sono fatte prepotenti le voci di uno scambio con la Roma fra Spinazzola e Pellegrini. Il secondo è più giovane e anche più sano, certo Spinazzola visto con l’Atletico e a Bergamo è di un altra levatura. Si è consumata anche una quasi rottura con il Manchester City per Cancelo che potrebbe restare o esser venduto all’United qual’ora davvero il City vorrà andare incontro a una rottura definitiva. C’èra già il prezzo definito 60 milioni. C’era il gradimento del giocatore. Non si comprende cosa sia andato storto. Probabile che le parti però si riavvicineranno.

Centrocampisti

Questo è il reparto dove probabilmente si interverrà più corposamente. Rinnovato a Bentancur, confermatissimo Emre Can, preso Ramsey e quasi preso Rabiot, con un Pjanic cui Sarri ha detto di voler fortemente puntare, il reparto appare esageratamente sovraffollato. Si sta cercando una soluzione per Khedira. Molto facile una risoluzione consensuale che non genererà plusvalenze ma farà risparmiare uno stipendio pesante. Si dovrà valutare anche la posizione di Matuidi, mentre appaiono al momento assai improbabili gli arrivi sia di Milinkovic Savic che di Pogba, almeno se non si dovesse cedere un pezzo pregiato per fare cassa. Con lo United sarebbe possibile anche in parte usare contropartite tecniche ma il prezzo di Pogba al momento è non inferiore a 130/140 milioni, per quanto riguarda Milinkovic Savic per ora Lotito accetta solo contanti.

Attaccanti

Nel reparto attaccanti la situazione attuale dice che Sarri vorrebbe provare a recuperare sia Douglas Costa che Dybala, non è escluso che la Juve per questioni di cassa pero’, ceda almeno uno dei due. Al momento più il primo del secondo. Si cerca anche una squadra a Mandzukic che non pare rientrare nei piani del nuovo mister. L’operazione potrebbe generare una quindicina di milioni. Higuain rientrerà dal prestito ma difficilmente resterà. E’ stato proposto a diverse squadre italiane, Roma in un operazione Zaniolo e Fiorentina per quanto riguarda Chiesa, ma al Pipita non interessa giocare in quelle squadre e a esse non interessa proprio lo stipendio di Higuain che è fuori dalla loro portata. Probabile che venga ceduto all’estero o anche che resti a sorpresa se non si dovesse trovare un acquirente. Kean sembrava esser confermato ma le ultime vicende in nazionale ( esclusione per ritardo) hanno fatto storcere il naso alla Juve e fatto venire alla mente antichi fantasmi. Il ragazzo è giovane ok ma sono cose che la Juve non riesce a tollerare a lungo e la sua recidività desta malumore. Sembrava poter rinnovare con un consistente aumento d’ingaggio dall’attuale 1 fino a 3 milioni e mezzo ma ora la Juve si interroga se invece non è il caso di cederlo al miglior offerente.

La Juve riparte dalla Ronaldomask

 

Articolo di Alessandro Magno

E’ stata una serata tutto sommato tranquilla per la Juventus a Sassuolo, nonostante un bello spavento iniziale. Su quella palla data indietro da Pjanic in modo scriteriato e gestita da Rugani in modo osceno Szczesny si è dovuto superare e fare una parata stratosferica rischiando rigore ed espulsione. Bravissimo Szczesny anche se nel secondo tempo effettuerà un uscita sconsiderata a metà campo giusto per darci un altro poco di suspance. Eccetto questi due episodi che ci han fatto venire un poco i capelli bianchi la Juve ha giocato veramente in scioltezza segnando 3 gol, andando vicino ad altre segnature e rischiando davvero poco, tanto che il nostro portiere non ricordo se ha fatto delle parate. Il problema chiaramente è la coppia centrale Caceres Rugani che non da molte garanzie. L’uruguagio è appena arrivato, gioca in un ruolo non suo, centrale a due di sinistra quando ha sempre giocato centrale a tre e a destra, ci mette personalità e grinta, è andato anche meglio che con il Parma dimostrando per lo meno carattere ed esperienza, ma non è ancora calato nei meccanismi e d’altronde non potrebbe neanche esserlo. Rugani sta facendo peggio. Purtroppo per lui si è capito perchè l’anno scorso non si è preso un posto da titolare. Rugani sembra sempre quel incompiuto, quel ragazzo che ha tutto per fare bene ma non fa. Ad oggi mi spiace esser severo con lui, ma senza un Chiellini vicino è poca cosa. Se non si da una buona svegliata e tira fuori la necessaria personalità che ci vuole per giocare nella Juve potrà esser un serio problema per noi quest’anno soprattutto se chiamato a giocare in coppa. La Juve ha avuto grandissimi difensori in passato ma ha avuto tanti buoni ”mestieranti” mi vengono in mente i Porrini, i Juliano ma anche lo stesso Brio che non è che fosse un fenomeno. Pero’ anche questi buoni difensori non difettavano mai di personalità. Rugani la deve finire di fare il coniglio bagnato se vuole restare con noi, altrimenti ci sono squadre buone di metà classifica in cui lui può fare un figurone. Mi auguro che migliori ma le premesse di queste prima partite da titolare non sono state delle migliori; anche se questa sera dopo lo svarione iniziale si è ripreso abbastanza bene. Resta da considerare che difronte c’era il Sassuolo e non certamente il Real Madrid.

In queste ultime partite è mancata la coppia centrale difensiva ed è mancato anche tanto Mario Mandzukic. Nonostante l’errore nel finale con il Parma il buon Marione ha fatto capire a tutti perchè è indispensabile. Attaccante sempre, difensore aggiunto e centrocampista aggiunto, spalla ideale per Ronaldo che non deve giocare per forza in mezzo con Manzo, abile giocatore di sponda per tutti i compagni, duro quanto basta con gli avversari. Per molti il calcio è fatto di tecnica e piroette. Indubbiamente sono parte del calcio anche queste ma non si possono trascurare corsa, grinta, combattività e ferocia agonistica, tutte qualità che escono da tutti i pori della pelle del nostro buon Mario. Non è un caso che la Juve senza di lui abbia avuto una flessione. Infine vorrei spendere una parola per Cr7 uno che è stato spesso definito un egocentrico rompipalle e spacca spogliatoio. Personalmente, se ormai non mi stupisce più la fame di vittorie e la voglia di segnare di questo fenomeno, mi ha stupito molto in positivo il gesto della Dybalamusk rivolto prima ai compagni e poi a Dybala in panca. Cristiano è un leader ed è anche un uomo spogliatoio che cerca di coinvolgere tutti i suoi compagni. Dybala può solo imparare e migliorare vicino al migliore del mondo. A tal proposito è entrato bene è ha contribuito alla realizzazione del terzo gol. Dybala è un talento. Tuttavia il talento non basta. Giocatori di talento finissimo come Cassano o Balotelli sono arrivati fino ad un certo punto proprio perchè dotati del solo mero talento. Dybala ha tante fortune, gioca nella Juventus ha la maglia numero 10 ha anche spesso la fascia di Capitano. Io mi auguro lui voglia diventare in futuro un nuovo Messi e credo lo possa diventare e non accontentarsi di esser uno dei tanti Saviola o Riquelme qualunque.

Pagelle Sassuolo Juventus 0-3

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 La parata che compie dopo alcuni minuti su un disastro della difesa è una parata salva risultato veramente fenomenale. Oltretutto non facile rischiando anche il rigore e il rosso. Poi quell’uscita davvero insensata a metà ripresa dove va a farfalle e non ce ne era alcun bisogno visto che sul pallone comunque ci stava Matuidi.

De Sciglio 7 Una prova di sostanza. Attento in difesa e con molte sgroppate in avanti. Spesso salta l’uomo e va al cross. Intercetta anche lui il pallone che poi porta al 3-0. Quando questo ragazzo è in salute e in fiducia è una garanzia altro che chiacchiere.

Rugani 6 Pronti via e combina un bel pasticcio con Pjanic poi non si riscatta del tutto ma resta teso per molta parte del primo tempo quasi il pallone gli scottasse fra i piedi. Strada facendo tuttavia migliora fino a una quasi sufficienza. Diciamo 6-

Caceres 6,5 Brutta partenza anche per lui dove seppure non partecipa al patatrac iniziale patisce il clima di tensione. Tuttavia la sfanga alla grande con l’esperienza e spesso gioca con ottimi anticipi. Sicuro.

Alex Sandro 6,5 Mi è piaciuto, molto tambureggiante sulla fascia e abbastanza attento anche in difesa. Un poco meno preciso di De Sciglio pero’ in ripresa.

Khedira 7 lo sottolineiamo  spesso è un giocatore di un utilità tattica unica. Sa sempre dove arriva la palla e ha un senso della posizione per cui potrebbe dare lezioni a moltissimi centrocampisti più bravi di lui. Oggi è bravo nell’inserimento sul primo gol che di fatto inizia già a tagliare le gambe ai neroverdi. Poi è bravo altre volte sia ad andare vicino al gol che a dare manforte a Pjanic e Matuidi.

Pjanic 6 Prima palla disastrosa. Veramente un errore gravissimo per cui si meriterebbe solo per quello un bel 4. Fortunatamente non subiamo gol e si riprende. Mette la gran palla a Ronaldo da cui nasce il gol di Khedira e poi gioca una partita diligente e intelligente.

Matuidi 6 Utile e anonimo. Si sacrifica nel ruolo che è consono al mediano. Corre per tutti recupera palloni. Li cede a quelli dai piedi buoni. Fa quello che deve fare e infatti il centrocampo pur senza strafare sostiene bene la squadra.

Bernardeschi 6,5 Parte esterno nel 433 ma poi Allegri lo sposta trequartista in primis per marcare Sensi che è il loro regista arretrato e poi per imbeccare gli attaccanti. In questo secondo ruolo gioca una partita molto molto intensa facendo bene quello che Allegri gli aveva chiesto.

Ronaldo 8 Un fenomeno. Non tocca tanti palloni ma ogni volta è come un falco in agguato. Propizia il primo gol con un tiro fortissimo che Consigli non trattiene, segna un gol fra l’altro bellissimo , annullato per fuorigioco. Segna il gol del 2-0 con un possente stacco in terzo tempo saltando più alto di tutti e inserendosi con una perfetta scelta di tempo. Propizia il terzo gol dando l’assist ad Emre Can dopo un eccellente duetto con Dybala. Ma la cosa più bella è l’esultanza con la Dybalamask ripetuta per ben due volte, prima ai compagni di squadra che lo andavano ad abbracciare e poi verso Dybala che era seduto in panchina. Non male per uno che era definto un egocentrico spaccaspogliatoio.

Mandzukic 6,5 Non è un caso che la flessione avuta con Lazio e Atalanta in coppa Italia sia coincisa con la sua assenza. Mandzukic è insostituibile per la mole di lavoro sporco che fa recuperando mille palloni e spesso andando a dare fastidio a tutti gli avversari. Inoltre con la sua caparbietà spesso apre spazi per Ronaldo tanto che, piaccia o no, ad oggi è il suo partner ideale in questa Juve. Chi lo critica dovrebbe andare a vederlo allo stadio, quando dal vivo vedendo tutto il campo e non come in tv solo l’immagine che passano le telecamere, si può apprezzare veramente quanto questo corre in lungo e in largo per ogni dove.

 

Bentancur 6,5 Entra molto bene in partita con buona gamba e contribuisce a non far rimpiangere un ottimo ma stanco Khedira.

Dybala sv Non metto mai voti a giocatori che giocano per meno di 20 minuti tuttavia oggi Dybala va applaudito perchè è entrato bene e fatto vedere che i colpi da trequartista li ha. Deve solo volerlo. Ha la maglia numero 10 e a volte la fascia di Capitano della Juve. Ha grande responsabilità. Deve smettere di fare i capricci da bimbominchia e tirare fuori il carattere per elevarsi a leader. Lui solo puo’ decidere se diventare uno dei più forti giocatori in circolazione o rimanere solo un bel giocatore di talento.

Emre Can sv Entra e fa gol. Un bel gol. Bravo.

 

Juventus 6,5 25 minuti non buoni forse spaventati dalla cavolata iniziale, poi Allegri mette Bernardeschi su Sensi e il Sassuolo inizia ad avere difficoltà a costruire azioni. Colpiti loro, di fatto alla prima azione, la squadra entra in modalità fiducia e non c’è francamente più partita.

Allegri 6,5 Si poteva desiderare di patire meno e siamo stati vicinissimi ad una Domenica di paura con quell’uscita di Szczesny nei primi minuti. Evidentemente la squadra è ancora un poco psicologicamente convalescente e insicura dopo le ultime opache prestazioni. Sarà anche a causa della poco collaudata coppia centrale che pero’ tuttavia oggi non prende gol. Dal primo gol nostro in poi pero’ la Juve ha dominato e giocato anche un bel calcio. Il terzo gol nasce da una bellissima azione fra De Scigio Dybala Ronaldo e Can.

Abritro 7 Devo dire che ha arbitrato molto bene ben coadiuvato dal var che questa volta ha analizzato bene gli episodi caldi. Sul rigore richiesto dal Sassuolo Szczesny prende la palla. Su un rigore richiesto dalla Juve per fallo di mano il pallone batte sul gomito del difensore ma il braccio è attaccato al corpo anzi è proprio a protezione dello stomaco. C’è un rigore per una trattenuta vistosa su Mandzukic che viene affossato ma l’arbitro non l’ha vista e il var non l’ha rilevata. Inoltre manca un giallo a Peluso per un brutto fallo sempre su Manzo ma sono due episodi che comunque non hanno compromesso in nessun modo il risultato.

Oh oh mi è sembrato di vedere una doppietta!

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Ma davvero eravate preoccupati che CR7 non riuscisse a segnare? Fare gol per alcuni è un arte, per qualcuno un lavoro, per qualcun’altro è uno stile di vita e anche una ragione di vita. Per Ronaldo è tutto questo messo insieme. Era assolutamente scontato che prima o dopo dovesse capitare, era solo una questione di tempo, che come sempre è galantuomo. Alla fine il primo gol è arrivato in modo un poco casuale ( anche se trovarsi al posto giusto al momento giusto casuale non è mai). E’ stato uno di quei gol che faceva Inzaghi oppure Trezeguet. Oppure guardando piu’ indietro Paolo Rossi. Il secondo invece è stata viva Dio un azione a campo aperto. Finalmente una volta e una sola in quattro partite Ronaldo è riuscito ad andare fronte porta a campo libero. Non gli capiterà spesso in Italia. In ogni caso: controllo orientato di destro, sguardo veloce a porta e portiere e sinistro chirurgico dove Consigli non puo’ arrivare neppure col pensiero. Velocità, tecnica, precisione. Potevano esser 4 i gol visto che ne sbaglia 2 abbastanza semplici (per lo meno l’ultimo). Un Ronaldo ancora troppo frenetico, nonostante la doppietta. La responsabilità di esser un giocatore super pagato e super celebrato in una squadra blasonata come la nostra che lo ha preso per fare un ulteriore salto di qualità, è tanta e lui lo sa. C’è di positivo che nonostante per la quarta volta su quattro abbiamo trovato una squadra avversaria tutta schierata davanti alla propria porta, CR7 riesce a ritagliarsi le sue 3/4 occasioni da gol. Ora si è sbloccato è sarà un problema per tutti.

Il rovescio della medalgia di una buona Juve e un buon Ronaldo e due grandissimi Cancelo e Matuidi è stato lo sputo di Douglas Costa. Il brasiliano era entrato molto bene in partita ma è stata subito una guerra di nervi con Di Francesco. Non si sa chi abbia iniziato certo il nostro ci ha messo del suo con dei dribbling spesso imbarazzanti e irriverenti. L’altro si è arrangiato con tutto quello che poteva a volte anche con maniere piuttosto ruvide. E’ finita con il brasiliano espulso per un gesto che non deve fare. Lo sputo è una cosa molto sgradevole poi in faccia è anche peggio. Posso immaginare viste le immagini che ci sia stato qualche insulto da parte del giocatore neroverde, almeno così sembra visto che i due prima parlano e poi Dc sputa. Tuttavia è lo stesso un gesto inqualificabile. Costa sta venendo crocifisso soprattutto dai moltissimi antijuventini ma anche da parecchi dei nostri, è il prezzo da pagare indossando i nostri colori. Bene ha fatto a scusarsi subito pubblicamente ( anche se non si è scusato con Di Francesco e questo aumenta il mio sospetto sulla provocazione). La Juventus attraverso il suo allenatore ha già provveduto a dire che lo punirà con una multa severa e pesante. Giusto così.

Di Juventus Sassuolo c’è poco altro da dire. Il Sassuolo forse memore dei 7 gol presi nell’ultima trasferta è venuto esclusivamente a difendersi. Un 11 senza neppure una punta di ruolo. Anche le loro probabili e/o possibili sortite in contropiede non si sono mai viste. Ne è venuta fuori una partita giocata a una porta con 21 giocatori tutti in una metà campo. Non male l’esordio di Eme Can secondo me uno dei pochi che ha capito che quelli del Sassuolo legnavano e quindi andavano legnati. D’altronde arrivare dal campionato Inglese insegna a usare parecchio la fisicità. Curiosa la fascia a Khedira visto che prima di lui ha in graduatoria sia Bonucci che Mandzukic che Dybala. Evidentemente Sami ha anche lo spogliatoio, oltre che il mister, dalla sua parte. Ma se Bonucci privo della fascia posso capirlo per via di un eventuale innopportunità visto che è appena tornato, non capisco gli altri due. Evidentemente han voluto dare un premio a Khedira per il rinnovo e non è consueto nella storia della Juve fare questo tipo di eccezioni. A proposito di Bonucci non mi è piaciuto il gol preso al 90mo dove per l’ennesima volta si perde l’uomo. Senza voler a tutti i costi fare polemica su Leonardo dico che questa brutta abitudine di prendere gol in questa maniera va assolutamente corretta quanto prima. Ora sotto con il Valencia. Non vedo l’ora. Secondo me in Coppa vedremo un altra Juve.

Una partenza col brivido.

Articolo di Alessandro Magno

E’ sta piu’ difficile del previsto anche se spesso con il Chievo a Verona non è stato semplice neppure in passato. La Juve ha dimostrato buona propensione alla manovra rispetto all’anno passato e gli acquisti di Cancelo Bonucci e Cr7 hanno sicuramente agevolato in questo compito. Nel primo tempo il predomino territoriale e il possesso palla è stato totale. E’ mancata invece un po di volontà di segnare il secondo gol. Si è un poco troppo giocherellato con la palla. Il calcio a volte è veramente strano. Il Chievo è venuto praticamente due volte fuori e ha trovato 2 gol. Marchiani gli errori in marcatura di Bonucci e Cancelo. Qualche responsabilità anche di Chiellini. E alla fine il calcio è questo gol mancato gol subito e il Chievo senza fare praticamente nulla si ritrova 2-1 sopra ,contro la Juventus di Cr7, quella che si aspettano tutti che vinca ogni partita in goleada. Credo che questo sia l’errore piu’ grande che possiamo fare. Vincere non è importante è l’unica cosa che conta. Non è importante strapazzare il Chievo è importante avere la forza mentale di vincere ogni partita.

Così nel secondo tempo complice anche un arbitro scarso che ci nega un rigore su Cancelo (nella prima frazione) e ci nega un gol valido di Mandzukic, la rimonta si fa davvero incredibile. Prima Bonucci si fa perdonare dello svarione sul pari loro insaccando su angolo come spesso sa fare lui. Poi la chiude Bernaredeschi nel recupero con unazampata. Federico che è entrato con molta grinta a partita in corso lui che ha una grandemedia gol rispetto ai minuti giocati. MI sono piaciuti molto lui e Ronaldo. Bene anche Douglas Costa e Alex Sandro. Non mi sono piaciuti invece ne Dybala e nemmeno Khedira. Allegri l’ha sistemata in corsa ma ha trovato un Cr7 veramente ispirato a cui è mancato solo il gol. Certo il 4231 non è che sia andato alla grande. E’ già la Juve di Cristiano Ronaldo? E chi lo sa. Certo ha fatto vedere che è in campo un vero trascinatore. E’ quello che ha impegnato di piu’ Sorrentino e nonostante la partita si sia messa male si è caricato la squadra sulle spalle oltre ad esser andato a fare l’esterno fra l’altro molto molto bene.

Diciamo in conclusione che la Juve ha dimostrato carattere e ancora voglia di vincere. C’è da registrare la difesa e qualche automatismo. Ma speriamo che il tutto si aggiusterà quanto prima. In fondo è solo il 18 Agosto e già si intravede un grosso potenziale.

Pagelle Chievo Juventus 2-3

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Grazie a Sky go ho visto la partita a sprazzi per cui non ricordo di lui un qualche intervento quindi gli do un 6 di fidicua al posto di un sv. Non mi pare colpevole sui gol.

Cancelo 5,5 Molto bene davanti dove spinge molto e molto bene in uscita di palla quando fa vedere quanto è bravo con i piedi. Peccato per la stupidaggine sul rigore veramente ingenuo. C’era un rigore su di lui non dato.

Bonucci 6 Molto bene nel primo tempo quando anche lui fa vedere nel giro palla quanto è bravo tecnicamente. Molto male nell’occasione del primo gol quando si perde l’attaccante clivense ed è proprio lui in quel frangente che lo dovrebbe marcare. Si riscatta con il pareggio del 2-2.

Chiellini 5,5 Abbastanza male oggi in coppia con Bonucci. Non sono collaudati come un tempo e commettono due volte lo stesso errore come nel primo gol. Per fortuna nella seconda occasione c’è un fuorigioco.

Alex Sandro 6,5 Molto bene anche se ha giocato prevalentemente di spinta essendo che il Chievo dal suo lato non avanzava mai.

Pjanic 6 Sarebbe meglio per lui in centrocampo a 3 o sicuramente a 2 ma senza Khedira spesso è in difficoltà nelle rare ripartenze del Chievo ma se la cava al pelo. Mi piacerebbe da lui in questi frangenti piu’ personalità.

Khedira 5,5 Un gol non fa primavera. Un gran bel gol va detto. Pero’ una prova abbastanza incolore. E’ vero ci porta in vantaggio ma poi è un ombra per tutta la partita. Comprendo che Allegri si fida molto della sua bravura tattica ma è uscito veramente troppo tardi. Secondo me a causa dell’età non è piu’ adatto a un centrocampo a 2 ammesso che lo sia mai stato.

Cuadrado 6 Un sei stringato. Molto bravo nel primo tempo ad assecondare e cercare Ronaldo sempre un poco sprecone quando ha lui la palla gol. Nel secondo tempo si perde.

Dybala 5 Veramente male. Una partita senza un acuto e senza mai trovare la posizione, nonostante spesso Cr7 gli porti via 2 o 3 giocatori. Credo che sia stato un lusso non sostituirlo. Si deve dare una bella svegliata. Oggi due acuti in tutta la partita con due conclusioni pessime.

Douglas Costa 6,5 Per tutto il tempo che è stato in campo mi è piaciuto. Non ho capito la sua sostituzione. Io avrei tolto DYbala che mi pareva assai piu’ abulico. Sicuramente Allegri sa piu’ di me le condizioni dei suoi giocatori ma davvero Costa è uscito un poco a sorpresa.

Ronaldo 7 Senza strafare ma il migliore in campo. Nel primo tempo con la squadra avversaria schierata tutta davanti alla porta si muove molto pe smarcarsi esi crea un paio di occasioni. Nel secondo tempo quando le cose si mettono male spinge sull’acceleratore e impegna tantissimo Sorrentino. Alla fine se ne va a giocare pure sulla fascia nel tentativo di aiutare la squadra e manzo schierato di punta. Un buon esordio. Si dimostra un trascinatore.

 

Bernardeschi 7 Entra molto bene in campo e prova subito a scaldare le mani a Sorrentino. E’ a volte un poco frenetico e sceglie troppo la soluzione individuale quando potrebbe crossare. Alla fine è lui l’uomo della partita. Buona la prima. Speriamo che sai per lui una grande annata.

Mandzukic 6,5 Entra anche se non è prontissimo e si vede. Segna purei l gol vittoria annullato ingiustamente. Ci mette tutta la voglia che ha come da par suo.

Emre Can sv

 

Juventus 6 Io ho visto una buona Juve con un possesso palla notevole e con potenzialità offensiva molto alte. Ho visto anche una squadra che si è trovata sotto ed ha rimontato nonostante un gol annullato ingiustamente al 90mo. La testa non manca. Mancano un po’ di automatismi e un po’ la difesa che Cancelo Bonucci Chiellini Sandro è abbastanza allegra.

Allegri 6 Alcuni cambi non li ho capiti come non ho capito l’esordio di Khedira come da usato sicuro. Pero’ l’ha vinta lui ancora una volta con i cambi. Allenatore bravo e fortunato certo avere una rosa come questa aiuta parecchio.

Arbitro 5 Non mi è piaciuto il suo modo di valutare gli episodi. C’è un rigore abbastanza netto su Cancelo nel primo tempo ce n’è uno meno netto ma probabile su Cuadrado o per lo meno da rivedere. Il rigore per il Chievo c’è. Non c’è invece nessun motivo per annullare il gol di Mandzukic. Sorrentino uscendo in tuffo va a scontrarsi con uno dei suoi e poi su Ronaldo che è fermo. Lo stesso Ronado nel rimpallo colpisce la palla con la parte superiore della spalla per cui non c’è alcun fallo di mano. Incredibile che questo gol venga annullato al VAR.

SKY GO 0 Prima di campionato funziona fino al primo minuto quando ci siamo sentiti tutte le boiate del pre partita, poi ce la siamo dovuta guardare a cacchio di cane. Complimenti.

Quel gran genio del mio amico con un pallone nei piedi fa miracoli.

Articolo di Alessandro Magno

Forse ieri si è vinta la partita decisiva per questo settimo scudetto consecutivo. Roba allucinante. Quando ero piccolo sentivo parlare di Juve del quinquennio e di Grande Torino che avevano vinto 5 scudetti di fila e mi sembrava veramente, e lo era, si parlasse di un calcio di altri tempi, dove le partite finivano 10-2, il calcio era dei pionieri, dei palloni di cuoio marrone e delle scarpe a stivaletto. Non avrei mai pensato che nel calcio moderno la Juventus potesse arrivare a vincerne 6 di fila. Figuriamoci 6 e lottare per il settimo ( che non è ancora vinto). Figuriamoci poi dopo farsopoli. Comunque a parte la riflessione storica certo ieri avessimo fatto qualche passo falso ci saremmo complicati notevolmente la vita. Ad ora, che il Napoli deve ancora giocare , ma nel Toro non ripongo alcuna speranza, ci sono 4 punti di vantaggio sui 6 rimasti. Quindi direi che si va a Roma abbastanza tranquilli. Di mezzo una Coppa Italia da conquistare e che mi piacerebbe conquistare, perché questo Milan è piccolo e già gli abbiamo regalato una Superocoppa Italiana e direi che può bastare.

Che dire della partita di ieri. Abbiamo fatto tutto noi. Il rigore per cappellata di Buffon e la mezza dormita di Rugani. Un palo loro su mezzo miracolo di Buffon su altra dormita di Barzagli. Formazione iniziale rivedibile di Allegri. Coppia centrale che non mi piace e non mi da sicurezza. Attaccanti soporiferi. Questo era il quadro. Insomma si continua sulla strada di amministrare le forze ma questa squadra non riesce proprio più in questo. In un girone abbiamo preso mi pare 2 gol ora prendiamo sempre gol. E’ evidente che non si riesce ad amministrare. Come è evidente che c’è una fase difensiva che è peggiorata. Ora vorrei ci dicessero chiaramente perché non gioca Benatia. Voglio ricordare che dopo un periodo iniziale dove Allegri faceva ruotare un poco tutti a parte Howedes che ruotava fra l’ospedale l’infermeria e il lazzaretto, il mister aveva trovato la quadra con Benatia e Chiellini. Voglio ricordare anche che da quando si trovò questa quadra, per rendimento Benatia risultò il miglior difensore a disposizione , anche migliore dello stesso Chiellini sempre un poco frenato da qualche acciacco. Ora se Benatia ha fatto qualche cavolata ce lo dicano in modo che ne siamo tutti consapevoli perché ”non è successo nulla” e poi non gioca non va bene.
E veniamo al rigore. Lo dico molto chiaramente anche se gli antijuventini che vengono a sbirciare nei miei scritti non saranno d’accordo, rosicheranno o si arrabbieranno (a parte che di loro me ne frego altamente): il rigore per me non c’è. Dal vivo non ho alcun dubbio e per la dinamica lo avrei dato. Al replay è evidente che è un tuffo alla Cagnotto dell’attaccante del Bologna. Non c’è nulla di nulla, non c’è un tocco di piedi e nemmeno una spinta vigorosa, c’è appena un tocco con il braccio di Rugani sul collo dell’avversario. Una roba tipo carezza. Lo ha appena sfiorato,l’altro gli crollano le gambe come colpito da un fulmine. Mi è parso abbastanza curioso
1- che al var lo abbiamo concesso invece di ammonire per simulazione
2-che anche in tv hanno continuato a insistere sul fallo perché ripeto è evidente la simulazione.
A chi non piace questa mia spiegazione , l’ho detto nella parentesi di prima. Per quanto riguarda poi l’eventuale rosso dato che il rigore lo ha concesso mi pare che il regolamento fosse chiaro , oggi non è automatico ci deve esser l’intenzionalità di fare fallo e ci deve esser la chiara occasione da gol e mi pare che l’attaccante del Bologna stia andando verso l’esterno e non verso la porta.

E veniamo all’eroe di giornata: quel gran genio del mio amico Douglas Costa. Come non si può volere bene a questo ragazzo, piccolo, con la faccia da bambino e con la poesia nel sinistro? Infatti ha legato molto con Dybala e Higuain che da brasiliano verso due argentini non è proprio così scontato. Ha legato in verità con tutti perché è difficile vederlo protestare o fare qualcosa di scorretto. Fra l’altro sia quando gioca bene che quando non gioca bene e viene sostituito pare sempre molto sereno. Devo dire, così spezziamo una lancia in favore di Allegri, che Costa è veramente migliorato quest’anno e credo abbia raggiunto dei picchi che non aveva mai raggiunto prima neppure al Bayern Monaco. Ieri è entrato e ha spaccato la partita di brutto. In una decina di minuti ha messo più palle in area lui di quanto non avessero fatto 4 giocatori prima ovvero Sandro, Asa, Dybala e Cuadrado. E che palle. 4-5 assist al bacio , che sono stati fortunatamente sfruttati in alcuni casi da Khedira e Dybala. Il ragazzo ha un cambio di passo notevole, una velocità da imprendibile, un genio da fuoriclasse. Ieri un tocco di prima di esterno a dribblarne due, un cross di rabona che per poco fa gol e ( per chi l’ha notato) una palla dalla bandierina messa fuori area a rimorchio , quando tutti erano schiacciati sul portiere avversario, meritano veramente il prezzo del biglietto. Il ragazzo non solo è bravo nel dribbling e nell’assistenza ai compagni ( si gioca la palma di re degli assist con Luis Alberto della Lazio) ma vede spazi e corridoi che gli altri non vedono. Non è molto bravo a fare gol, è un ala pura direi vecchia maniera alla Garrincha, e nella sua testa privilegia l’ultimo passaggio alla realizzazione, e oltretutto, se lo fosse non ce ne sarebbe neppure per Messi, ma anche segnando poco riesce ad esser decisivo come una punta. Concludo con un commento dell’amico Luigi alle mie pagelle di ieri sera, che cita un tweet di Willy Signori, perché veramente merita.

“Douglas nostro che sei in panchina, sia santificato il tuo nome;
venga il tuo cross; sia fatta la tua rabona, come a destra così a sinistra.
Dacci oggi il nostro assist quotidiano, e rimetti in sesto i nostri risultati come noi li rimettiamo ai nostri avversari,
e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dalle bestemmie
Amen”

 

Pagelle Juventus Bologna 3-1

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 5 La papera che commette sul gol del Bologna è da 0, il passaggio è corto e la colpa è maggiormente la sua, poi però salva il risultato su un tiro ravvicinato che devia sul palo e si guadagna la pagnotta. Però era una papera che ci poteva costare lo scudetto e lui proprio lui non la deve fare.

Cuadrado 6 Dietro ha delle pause non da difensore navigato infatti si prende subito un giallo, e anche davanti spesso non riesce a saltare l’uomo o rallenta troppo l’azione. Però è sempre uno di quelli che ci crede di più infatti su un suo cross facciamo l’1-1.

Rugani 5,5 Sul patatrac del rigore la colpa come è detto è più che altro di Buffon ma lui potrebbe esser più reattivo. Ho l’impressione che non commetta alcun fallo fra l’altro. Si guadagna quasi la sufficienza perchè poi nel finale ogni pallone di testa è il suo con grande sicurezza.

Barzagli 5,5 Sinceramente la coppia Barzagli Rugani non mi da fiducia e tranquillità e dopo aver fatto casini con l’Inter Allegri ce li ripropone con il Bologna. Inoltre Barzaglione che amo visceralmente ormai è arrivato e quando uno è arrivato è arrivato. Basta non può esser più titolare in serie A se ne rovina il ricordo.

Asamoah 6 Una prova diligente. Maluccio nel primo tempo meglio nel secondo quando da quel lato c’è Douglas Costa. Ma meno peggio degli altri nell’insieme.

Khedira 6 Si prende un 6 veramente risicato. La prova non è ottimale quasi sempre nascosto al gioco , ma ha la brillante prontezza di andare a fare il gol del 2-1. Gol importantissimo. Fra l’altro gol meno facile di quello che può sembrare perchè il rischio di spedirla sulla luna è altissimo. D’altronde anche giocando così così quest’anno spesso è stato decisivo.

Marchisio 6,5 Prova con qualche verticalizzazione a lanciare gli attaccanti, ma Dybala e Higuain sono davvero poco mobili. Con un lancio di questi mette già al settimo Higuain in condizione di sbloccarla. Comunque non sbaglia quasi nulla e si applica anche nella fase difensiva. Finisce un poco sulle gambe.

Matuidi 5,5 Nel primo tempo sono tutti da 5 o 5,5 per cui lui non era peggio di altri. Viene sacrificato allo scacchiere tattico ma non era peggio degli altri.

Dybala 6 Primo tempo gravemente insufficiente. Si incarta pure su un errore di Romagnoli che gli spalanca la porta. Fortunatamente si rivitalizza con l’ingresso di Douglas Costa quando da esterno va a giocare più in mezzo. Ha il merito di chiuderla con un bel gol.

Higuain 5,5 Pare pimpante e va subito al tiro. Poi pian pianino si spegne. Si mangia un gol dove si fa anticipare da Mirante in uscita quasi addormentandosi sul pallone. E poi oggi è davvero irritante per quanto tiene la palla e per quanti palloni perde.

Alex Sandro 6 Anche per lui un primo tempo non buono dove gioca sempre all’indietro e non salta mai l’uomo. Invece una piacevolissima sorpresa da interno di centrocampo molto molto meglio. Parò giocare dal lato di Costa questa sera è molto facile.

 

Doulgas Costa 10 Fenomenale. Entra e dopo 30 secondi mette un pallone al bacio per Cuadrado su cui Juan non arriva perchè probabilmente subisce fallo. Azione dopo salta tutti e va al tiro e impegna Mirante e Cuadrado non ci arriva per un pelo. Azione dopo serve assist al bacio per Khedira che fa 2-1 . Subito dopo serva assist a Dybala per 3-1. Dopo questa a momenti segna di rabona. Insomma 10 ma se segnava di rabona 11 o 12. Un impatto sulla partita devastante. Extraterrestre.

Lichtsteiner 6,5 Entra sul 3-1 ma entra molto molto bene.

Bernardeschi 6,5 Anche lui entra molto bene e salva anche un azione pericolosa con una sforbiciata in area. Segno che c’è grande voglia di sacrificarsi. Se sta bene corre il triplo di Dybala. Da valutare bene in questo finale di stagione.

 

Juventus 6 Non posso andare oltre perchè la Juve non mi è assolutamente piaciuta nel primo tempo anche se abbiamo fatto tutto noi nel bene e nel male. Ottima reazione però ora basta. Cerchiamo di svegliarci prima e vincerle meglio fin da subito. Capisco che dopo un 3-1 possa apparire severo ma davvero non si possono giocare tutti questi bonus. Anche oggi abbiano dovuto rimontare. No da basta!

Allegri 5 O ci faccia capire perchè non gioca più Benatia così ce ne facciamo una ragione tutti o davvero lasci perdere questa coppia Rugani Barzagli che fra tutte le coppie centrali possibili che possiamo schierare è quella meno efficace. Poi la sfanga con Douglas Costa. E menomale che Douglas Costa c’è.

Arbitro 5 Sarò di parte ma il rigore l’ho visto e rivisto 100 volte e più lo vedo e più non mi sembra rigore. Tocchi con i piedi non ce ne sono, tocchi con le mani nemmeno. C’è un leggero braccio di Rugani che va sul collo dell’avversario ma a vederlo attentamente con replay si vede come il giocatore del Bologna arrivi sul pallone pianti i piedi in terra e si butti. E’ un tuffo alla Cagnotto. Non solo non c’è rigore e non c’è neppure espulsione ma ripeto rivendendolo mi pare una gran simulazione e mi stupisco che al var lo abbiano concesso perchè si vede molto chiaramente. Un rigore c’è invece per la Juve quando Cuadrado viene abbracciato, e anche questo è molto chiaro in tv, e gli viene impedito di raggiungere un pallone. Si potrebbe pure annullare il gol di khedira per una spintarella ma se non ha dato rigore su Cuadrado direi che ha usato lo stesso metro.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web