Archivi Tag: Milan

Juve con il Milan penalizzata ma deve darsi una sveglia.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Partiamo da principio e cerchiamo di essere sintetici. Il Milan ha giocato meglio ma non è stato trascendentale 2 o 3 tiri in porta rispetto all’unico di Cuadrado della Juventus. Sicuramente ha avuto una predominanza nelle azioni offensive al cospetto della Juve che è stata abbastanza sterile come sempre nell’ultimo mese. Il Milan ha fatto un partitone e meritava di vincere? No. Per niente. Capisco che sono a terra e un po’ di verve fa credere di esser diventati improvvisamente forti ma non è stata una partita dominata dal Milan è stata una partita bruttina con poche occasioni, dove il Milan ne ha avuta qualcuna in più della Juventus. Tutto qua. L’altra domanda è se l’arbitro ha aiutato la Juventus. No l’arbitro ha aiutato e in modo anche netto il Milan e Pioli è stato molto sfacciato a lamentarsi. Non c’è un solo episodio a favore della Juventus. Nemmeno uno. I gialli sono tutti corretti non c’è n’è nessuno non meritato. Manca un rosso diretto a Kessiè sullo 0-0 all’inizio del secondo tempo. Ci sono tre rigori per la Juve di cui il primo su Ramsey a velocità normale non sembra esserci, il secondo su Cuadrado è netto, il terzo, che poi ha dato su Ronaldo a termini di regolamento attuale è ancora più netto. Al Var sono tutti e tre rigori perchè pure sul primo c’è sia un contatto di gambe che una spinta sulla schiena. I soliti noti ovviamente han travisato il tutto e il rosso a Kessiè è stato omesso e prontamente imboscato da tutti (fra l’altro è da prova tv), il rigore su Ronaldo diventa generoso (non si capisce perchè DeLigt e Bonucci invece ogni qual’volta toccano di mano è rigore netto compreso nell’ultima con il Verona), i gialli diventano tutti severi. Balle. La verità è che questi soliti noti che non vi sto neanche più a nominare avvelenano il calcio e vorrebbero regole del tipo per la Juventus non è mai rigore, contro la Juventus è sempre rigore. Nemmeno il var va bene. Peccato tutta la massa degli italioti gli stia appresso, ma purtroppo sappiamo come l’antijuventinità sia una malattia incurabile. Spiace dover fare di questi articoli per sottolineare l’ovvio ma davvero far passare la Juventus che ha rubato dove è stata penalizzata in ogni episodio anche no. A parti invertite un difensore nostro che faceva un intervento come Calabria e l’arbitro che non dava rigore e sarebbero scoppiate le guerre puniche. Vi conosciamo bene ormai.

Ma veniamo a noi. La Juventus ha giocato ancora una volta una partita senza il giusto mordente. Sia sullo 0-0 che in superiorità numerica non ha dimostrato la necessaria cattiveria per poter vincere la partita. A questo punto mi vengono dei dubbi che sia un problema di preparazione, anche perchè non capirei la squadra che rema contro il mister. Non credo a certe voci perchè non avrebbero alcun senso. Per i giocatori fare fuori il mister significherebbe finire poi loro sul banco degli imputati. Oggi c’è la scusa del cambiamento di metodo e di mentalità. Fa comodo a tutti come parafulmine eccetto a Sarri che per il ruolo che copre è sempre sul banco degli imputati. Se il problema sono i carichi pesanti e io posso solo ipotizzarlo, presto la squadra dovrebbe ricominciare a correre. Questo se è stato fatto bene, chiaramente prima di Juve Inter e Lione Juve. Altresì l’altro problema grave è quello di non tirare praticamente mai eccetto con Cristiano Ronaldo. Su questo penso che la squadra sia intimorita da certe brutte figure e oggi giochi con il freno a mano tirato per la paura di sbagliare. Mettiamoci che poi il mister predilige l’arrivare in porta con la palla e il patatrac è fatto. Certo che è incredibile vedere tirare in porta senza problemi Calabria e non tirare mai un Pjanic o un Bentancur. Come dicevo l’unico che tira a prescindere è Ronaldo che guarda caso è anche l’unico che si vede chiaramente che segue i suoi schemi e non quelli dettatigli dal mister. Credo che i giocatori oggi debbano dimostrare lo stesso carattere di Ronaldo almeno se un poco ce l’hanno. Non è un autogestione o un ammutinamento ma certo i giocatori che giocano nella Juventus non credo debbano imparare ancora a giocare a pallone. Di conseguenza va bene tutta l’idea di squadra corale del mister ma un minimo di saper fare in proprio da parte di ognuno di loro dovrebbe esser almeno congenito. D’altronde le parole di Capitan Bonucci sono chiare: bisogna che tutti diano di più perchè così non basta.

Pagelle Milan Juventus 1-1 Coppa Italia

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 7 Di gran lunga il migliore in campo. Ho qualche dubbio che sul gol preso possa uscire ma forse ha timore che possa esser anticipato da Ibrahimovic. Sul resto tiene la Juve in partita ed è sicuramente il migliore dei nostri.

De Sciglio 5,5 Gioca una buonissima partita senza particolari problemi anzi più volte mette delle pezze ai casini di Cuadrado, purtroppo si perde Rebic veramente in un modo infantile in occasione del gol e quello è un errore pesante.

Bonucci 6 Qualche lancio sbagliato di troppo ma anche spesso il carisma del capitano che fa si che la barca resti in rotta. Anche lui non è in un periodo di massimo splendore ma l’esperienza non è acqua.

De Ligt 6 Faccio una media perchè oggi ha fatto delle chiusure incredibili di rara potenza e tempismo ma anche perso alcuni palloni banali per amnesie che non mi spiego. E’ in parte perdonato perchè è lui che deve contrastare di testa Ibrahimovic che soprattutto nel gioco aereo è un bruttissimo cliente.

Alex Sandro 6 Sul gol preso potrebbe fare meglio evitando di far crossare così liberamente però per tutta la partita si è visto finalmente un Alex Sandro in percussione.

Cuadrado 5 E’ un peccato dargli un voto basso perchè quel poco di azioni offensive vengono dalla sua intraprendenza tuttavia in fase difensiva fa casini inenarrabili non ultimo la spallata al 96mo a Laxalt sulla bandierina del tutto inutile e pericolosa. In confusione.

Ramsey 5,5 Devo dire che almeno questa volta da mezzala sembra più a suo agio che come trequartista tuttavia questo giocatore 1 non sembra integrato nella squadra e 2 non riesce ad essere incisivo.

Pjnaic 6 Più di stima e di affetto che altro. Con il Verona la sua peggiore prestazione da quando è alla Juve oggi un sussulto di orgoglio ( ma giusto un sussulto). Per lo meno nel primo tempo quando con Dybala agisce di prima e usciamo sempre molto bene palla al piede. Un calo vertiginoso nel secondo tempo quasi a scomparire.

Matuidi 4,5 Se Cuadrado è una mezza catastrofe Blaise oggi è una catastrofe intera. Sicuramente il campo dove si è giocato ieri non aiuta ma veramente oggi si è toccato un poco il fondo con praticamente quasi tutti i palloni persi.

Dybala 7 Probabilmente con Buffon il migliore in campo. Si prende la palla, salta gli avversari si propone. Peccato non arrivi al tiro quasi mai.

Ronaldo 7 Sornione ma decisivo come al solito. Continua a segnare, procura il rigore e lo realizza. Ha giocato meglio in altre partite. Certo vedi lui che è il più vecchio e vedi i suoi compagni di squadra e non si comprende perchè gli altri (quasi tutti) al cospetto sembrano dei zombie.

 

Bentancur 6 Mi pare entri con il piglio giusto. D’altronde in una partita fisica come questa lui casca a fagiolo.

Higuain 5 Entra molto male. Ha molti palloni ma non mi pare ci combini granchè.

Rabiot 6 Meglio di Matuidi ma bastava davvero poco.

 

Juventus 5 Ancora convalescente manca quella prova di orgoglio che tutti ci si aspettava anche se va detto non è stato sul piano del gioco lo scempio visto a Napoli o nel finale a Verona. Anche sul 1-0 e in superiorità numerica non si è vista questa grande reazione. La squadra ha anche giochicchiato ma non tira mai. NON TIRA MAI.

Sarri 5 Cerca di fare come può fra infortunati e normale turnover di Coppa Italia. Per fortuna Buffon risponde presente alla grande. Bene il risultato che può far si di sperare in un approdo in finale e tiene un poco chete le acque però bisogna necessariamente lavorare a fare meglio.

Arbitro 0 Un sacco di errori come un rigore negato a Cuadrado nettissimo e falli invertiti come un fallo di Ibra su Dybala che diventa punizione dal limite per loro. Finanche il rigore clamoroso di Calabria non lo vede e ci grazia il Var. Va bene tutto anche un arbitro in serata no. Ciò che non va bene nella maniera più assoluta è il mancato rosso diretto a Kessiè perchè quella è una porcata volontaria e dè un fallo da 3 o 4 giornate. Persino i commentatori sono imbarazzati a dire fra l’altro in maniera molto disonesta ” forse ha considerato che non ci sono gli estremi”. Ripeto una porcata senza vergogna. Sono contento perchè abbiamo pareggiato e posso dire liberamente che questo arbitro è stato un disastro totale.

Ore 15 Ben Ale Magno a Top Planet

Ogni mercoledì alle 15 sono ospite a Top Planet da un poco di tempo è con me anche Cinzia che però oggi non ci sarà. Nel nord Italia si prende sul dtv per chi vuol seguirlo in straming dalle 15 alle 16

 

Sesso Juve e Rock n Roll s03 e16

con benny nico michele fusco antonio corsa e toto cafasso conduce ben

La Juve vince bene. L’Inter tiene botta

articolo di Alessandro magno 

Sarà un lungo girone di ritorno a giudicare dalle premesse. La Juve vince bene dopo un primo tempo dominato ma senza trovare grosse occasioni, dilaga nella ripresa con un Cristiano Ronaldo sugli scudi. L’Inter risponde andando a vincere bene su un campo dove non passava da moltissimi anni. Domenica si chiude il girone di andata con due sfide insidiosissime: Inter Atalanta e Roma Juventus. Sarà la Juve questa volta a giocare dopo a dover quindi rispondere o eventualmente approfittarne del risultato dell’Inter. Saranno felici quelli che si lamentavano della poca competitività del campionato italiano. Da quel che si vede pare possibile che questo duello possa protrarsi fino alla fine. L’Inter come detto è passata molto bene su un campo difficile “aiutata” da qualche papera di troppo dei giocatori del Napoli. Partenopei che sono parsi tutt’altro che guariti dai mali che li affliggevano e che avevano portato all’esonero di Ancelotti. C’è la Lazio per loro Domenica. Gran brutto cliente di questi tempi e ne sappiamo qualcosa. Altro grande malato il Milan non si è affatto giovato dell’arrivo di Ibrahimovic. Finite le feste i convenevoli e i facili entusiasmi il campo ha dato inesorabile i suoi verdetti. Il Milan è pochissima cosa e se Ibra pensava fosse facile per lui a 38 anni ha sottovalutato di molto il problema.

Da un campione in ombra a uno che non accenna a smettere di stupire. CR7 ieri ha inaugurato il nuovo anno con una tripletta. Giusto per non perdere l’abitudine al gol. Al solito si è fatto trovare in forma eccellente al ritorno dalle vacanze. Davvero un campione di professionalità cui non c’è veramente nulla da raccomandare. Note positive in casa bianconera sono arrivate soprattutto da Rabiot che è parso più calato nel sistema di Sarri e anche più intraprendente rispetto alle altre uscite. Il problema della Juve invece pare oggi esser quello di riuscire a scardinare le squadre che si chiudono a riccio. Poi fatto il primo diventa più semplice ok. È probabile che in Itala con squadre molto chiuse (essendo noi la Juve le troviamo quasi tutte così) sarebbe più opportuno un gioco più ampio sulle fasce con cross per la testa di Ronaldo e tiri dalla distanza, rispetto al tiki taka centrale e palla a terra, che spesso da l’impressione della mosca che sbatte contro il vetro. A proposito di ció Sarri in conferenza stampa ha parlato di aver sfiancato i cagliaritani e sicuramente è vero, di contro peró c’è il pericolo di sfiancarsi noi qualora dopo un ora non si riesca a passare in vantaggio. Davvero sarebbe utile trovare varianti adeguate. Fra l’altro abbiamo il giocatore che salta più alto di tutti eppure nel 90% dei casi sia Cuadrado che Alex Sandro quando arrivano sul fondo, invece di crossare, tornano indietro. Chiaro se vinciamo sempre 4-0 va bene così. Peró come diceva l’avvocato: “Cosa fatta bene puó esser fatta meglio”.

Sarri vs Ronaldo e Conte dietro le chiappe.

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

Sarri ha battuto il record che apparteneva a Capello con 13 vittorie e 3 pareggi in 16 partite pare sia la miglior partenza di sempre da parte della Juventus e questo è bene. Ha anche sostituito Ronaldo per due volte di fila cosa che negli ultimi 3 anni non era mai accaduta e si è preso questo altro piccolo record. Va detto che la Juve ha vinto contro un piccolo Milan che più piccolo non si può. I media si sono sperticati in lodi per i rossoneri personalmente mi hanno impressionato zero. Io ho visto una squadra che pure mettendocela tutta non è riuscita a fare nulla di trascendentale un Milan molto ridimensionato che farà davvero fatica a salvarsi. Un Milan modello Toro. Se questo è tutto il loro massimo fossi in loro sarei preoccupato. Sono infatti convinto che la Juve , che è da qualche partita che cammina, ci ha messo molto del suo a far fare bella figura ai milanesi. Non si vince contro nessuno camminando, infatti nelle ultime due è dovuto entrare una volta Costa e un altra lui e Dybala per dare un poco di dinamismo alla squadra. Dalle giuste lodi a Sarri vorrei passare a qualche critica. Il mediano al posto del trequartista non mi piace. Non vedo la necessità di usare questo modulo e questo tipo di giocatore. In primis perchè non tutte le squadre usano il regista basso, quindi Bernardeschi non è sempre necessario che marchi il loro playmaker basso soprattutto quando non c’è nessuno da marcare. Inoltre con tutto il rispett,o capisco i nostri avversari che si preoccupano di marcare Pajnic a uomo, non capisco noi la paura di dover prender con la stessa consegna d niente po po di meno che Bennacer. Credo che un buon medianaccio recupera palloni come Matuidi possa esser più che sufficiente alla Juve e non vorrei che la ricerca del fantomatico equilibrio da parte di Sarri, porti a utilizzare meno giocatori con i piedi buoni di quanti ce ne aspettassimo. Ieri ad esempio c’era più qualità in panchina che in campo. Chiaramente ha ragione lui finchè si vince. Se dovessimo metter fra le preferenze una sconfitta o un pari in virtù di giocare bene dico ”no grazie preferisco vincere” e questo è il credo della Juventus da sempre e pure il mio. Tuttavia cosa ben fatta si può fare meglio diceva Giovanni Agnelli.

E veniamo al caso della settimana: la sostituzione di Ronaldo con annesso borbottio del giocatore. Premesso che gli ho dato 4 in pagella per come ha giocato ribassato a 3, quindi un voto in meno per la sceneggiata, e sono tutta la vita con il mister, che è pagato per prendersi queste responsabilità e che ha fatto la scelta giusta, tanto è vero che con quel cambio ha vinto la partita, direi anche che questa storia è bene dargli l’importanza che ha cioè poca. Mi stupiscono i tifosi che dopo 8 anni di successi vanno così facilmente in crisi di nervi. Ho letto cose senza senso su Ronado. Insulti. Gente che lo vuole via. Gente che lo vorrebbe frustato a sangue, punito, in panchina a espiare peccati e chi più ne ha più ne metta. Ma la cosa più allucinante è ”Ronaldo piccolo uomo Dybala grande uomo”. Cioè Dybala che di queste sceneggiate l’anno scorso ne avrà fatte una decina con Allegri e che l’ultima l’ha fatta la volta scorsa con il Toro quando è uscito scuotendo il campo platealmente in segno di disaccordo. Ora io di queste cose ne ho viste su tutti i campi persino nelle giovanili e nei dilettanti. Ognuno ci tiene e non vuole uscire perchè purchè consapevole anche del fatto di aver giocato male pensa che può riscattarsi restando in campo. Il mister a volte deve far finta di minimizzare o far finta di non vedere come ha fatto Sarri, mentre il grande Campione, come Ronaldo è, a volte dovrebbe evitare e dimostrarsi grande anche in queste cose. Del Piero con Capello soffriva parecchio ma pur uscendo con il muso non fece mai gesti plateali. Tuttavia non tutti hanno la calma di Del Piero. A volte l’adrenalina gioca brutti scherzi. Solo questa settimana si è avuto lo stesso problema con Godin all’Inter e Immobile alla Lazio in passato ricordo alla Juve Pirlo con Conte e Quagliarella con Alessio. Quindi ripeto, comprendo che da CR7 ci si aspetti sempre il meglio, tuttavia queste cose nel calcio sono sempre successe fin dai tempi di Chinaglia, di conseguenza non facciamo quelli che cadono dal pero. Ronaldo pagherà la muta se dovrà pagarla, probabilmente si scuserà con i suoi compagni al campo e con Sarri si faranno una bella risata. Finiamola qui comprendo vi dispiaccia avere Conte con l’Inter alle costole ma dopo 8 scudetti di fila davvero vi vedo eccessivamente nervosi. Fra l’altro non credo che vorreste fare a cambio con loro che con il Verona han giocato meglio di quando noi fatto col Milan ma che in coppa han preso schiaffi dal Borussia e sono con un piede fuori dalla Champions.

Pagelle Juventus Milan 1-0

Pagelle di Alessandro Magno

 

 

Szczesny 8 Questa volta il migliore in campo e il nostro portiere che è una cosa rarissima. Preciso in ogni intervento.

Cuadrado 7 E’ ormai quasi sempre uno dei migliori. Questa sera è un poco più in confusione ma non fa mancare il suo apporto in attacco e soprattutto è uno dei pochi che corre moltissimo.

Bonucci 6,5 Preciso nelle chiusure di piedi e in impostazione , qualche mancanza di testa ma tutto sommato una buonissima partita.

De Ligt 7 Roccioso e puntuale. Di testa le prende quasi tutte lui. Sta acquisendo fiducia anche in impostazione. Gioca semplice ma convinto.

Alex Sandro 6,5 Anche per Sandro una buona partita. Non scende tantissimo forse per paura di perdersi Suso tuttavia dal suo lato il Milan non passa mai.

Bentancur 6 Tanta corsa e alcune buone cose ma anche sciocche ingenuità come alcuni falli in zone pericolose del campo. Dovrebbe imparare a trattenersi in alcuni casi. Gli do la sufficienza per l’imbucata a Higuain sul gol.

Pjanic 5 Marcato a uomo per tutta la partita non riesce quasi mai a smarcarsi per impostare. Quando ha la palla gioca semplice anche perchè c’è poco movimento dei compagni tuttavia se lui non accende la luce è un problema per se e per noi.

Matuidi 5 Al solito corsa e recupera palloni ma tanti tanti errori. Credo che bisogna avere il coraggio di fare le scelte che si erano fatte questa estate.

Bernardeschi 5 Vale lo stesso discorso fatto per Matuidi , equilibrio recupero palloni pressing bla bla bla basta. Abbiamo giocatori di qualità e preso Sarri per giocare con più qualità. Davvero basta.

Ronaldo 3 La sua partita non è buona è da 4 quasi tutte le palle che tocca le sbaglia. Non sta bene non doveva sforzarsi di giocare ne chiedere di giocare per chi sta meglio di lui. Un voto in meno per la mariomerolata fatta a fine partita. E’ un giocatore fantastico ed è il migliore del mondo lo dimostri anche quando non gioca bene e viene sostituito giustamente. Mi aspetto le sue scuse.

Higuain 7 Una partita di grande intensità corre come un pazzo in ogni dove , ha poche occasioni ma spaventa lo stesso Donnarumma. Encomiabile quando ancora al 90mo recupera palloni strappandoli agli avversari. Fra l’altro bello scambio con Dybala sul gol.

 

Dybala 7,5 Se Szczesny chiude la porta Paulo spalanca le porte alla vittoria. Bell’impatto sulla partita. Bravissimo a farsi trovare pronto.

Dougas Costa 7 Con il suo ingresso e quello di Dybala la partita prende un altra piega. Sta dimostrando di esser indispensabile ora deve dimostrare di avere 90 minuti. Da il la all’azione del gol.

Rabiot 5,5 Entra un poco molle e commette subito una leggerezza perdendo una palla nel mezzo. Poi si riprende ma non convince lo stesso.

 

Sarri 6 La formazione inizale è da 5 e la squadra gioca da 5. Ha la fortuna di avere una buonissima rosa e il coraggio di fare il cambio giusto. Il cambio di Ronaldo è coraggioso e si merita 10 per questo. Lui è l’allenatore non è Ronaldo che è il più rappresentativo giocatore della squadra ma che deve capire che appunto l’allenatore non è lui.

Juventus 5 Partita giocata male con un ritmo troppo basso e poche idee. Non si è andato sotto per un grande Szczesny contro un avversario che io ritengo lotterà per salvarsi. L’abbiamo risolta con una bella azione di Dybala . Sul gioco diversi passi indietro.

Arbitro Maresca 7 Una partita tenuta bene in pugno senza fischiare ogni svenimento da una parte e dall’altra. Cartellini gialli giusti forse manca uno a Donnarumma ma sono dettagli. Facilitato dal fatto che non ci sono stati episodi dubbi e i giocatori sono stati molto corretti.

Juventus Milan ma veramente fate polemiche?

 

Articolo di Alessandro Magno

La Juventus ha vinto con il Milan ed è molto vicina alla vittoria finale. Ha un margine di vantaggio così ampio che Allegri ha potuto far giocare chi stava meglio concedendo riposo a chi ne aveva più bisogno e ha messo in campo una squadra alla bene e meglio giusto per fare 11. Nonostante questo la sfortuna ha messo ko Emre Can che è in dubbio per Amsterdam. Ha riposato anche Ronaldo che invece pare volesse giocare e che quindi sarà titolare quasi certamente contro l’Ajax. Il Milan ha giocato una partita gagliarda niente più. Non ha fatto un tiro in porta che è uno. Ha segnato un gol di rapina su gentile concessione di Bonucci che era in vena di regali. Il gol di Piatek è avvenuto circa 50 secondi dopo un rigore richiesto dai milanisti che a mio parere non c’era e neanche a parere dell’arbitro. Va da se che se avesse dato quel rigore 50 secondi dopo non avrebbe potuto fare il 2-0. E’ stato annullato anche un gol buono a Kean per fallo di confusione. Romagnoli è andato giù per un calo di zuccheri. Non si è guardata neppure la var ma il gol era buonissimo. Moviolisti, giornalisti vari e commentatori hanno subito scordato. Ghiotta l’occasione di fare polemica con la Juve che ruba e ci si è buttato subito a capofitto Leonardo. Ripeto del gol buono della Juve nessuno ne ha parlato.

Ma non c’è solo il gol buono. C’è la Juventus che una volta sotto non ci sta a perdere contro una squadra nettamente più debole perchè oggi questo Milan è nettamente più debole e il ritardo di 32 punti in classifica mi pare chiaro. A quel punto Allegri decide che è tempo per Pjanic e Kean e che la squadra può tornare a un più congeniale 433 invece del 352 con difensori centrali Rugani, Bonucci, Sandro. Da quel momento il Milan non è esistito più. Se prima aveva fatto una partita gagliarda pur non facendo nulla di che, dopo ha dovuto badare solo a contenere la Juventus senza riuscirci. La Juve ha giustamente pareggiato e altrettanto meritatamente fatto il 2-1 annullato a Kean. Poi ha vinto. Pjanic ha rubato palla in anticipo in mezzo al campo ha fintato il tiro e allargato per Kean che ha stoppato e insaccato. Senza se e senza ma. Ma davvero il Milan meritava di più? Ma davvero qualcuno pensa che se avessero dato quel rigore che non c’era il Milan avrebbe retto fino al termine? Ma davvero qualcuno pensa che l’esito di questo campionato già vinto da almeno 4 giornate anche se non ancora matematico, potesse esser messo in discussione da un pareggio e da un eventuale ipotetica immaginaria vittoria del Milan? Oppure qualcuno pensa che il campionato molto mediocre del Milan possa esser in parte o del tutto rovinato da una sconfitta più che meritata? Ineccepibile. Vi abbiamo ridotto a non saper più di cosa parlare e vi tocca inventare delle partite alternative per poter raccontare qualcosa.

Questa volta la supercoppa è nostra. 

Articolo di Alessandro Magno
.
La Juventus vince la sua ottava supercoppa italiana con merito è abbastanza in scioltezza. La partita non è stata proprio semplice, complice un Milan ben disposto in campo e la grande differenza di temperatura fra l’Arabia Saudita e l’Italia. L’enorme sbalzo termico fra i due paesi ha fatto sì che le due squadre giocassero una partita piuttosto sotto ritmo. Forse sarebbe il caso di rivedere certe decisioni che portano a Gennaio le squadre a giocare in un paese dove ci sono 30 gradi. La Juventus è stata preponderante sul piano del possesso palla e del gioco e ha fatto la partita. Massimiliano Allegri ha utilizzato moltissimi giocatori d’attacco e dai piedi buoni, ben sei: Alex Sandro, Pjanić, Douglas Costa, Dybala e Ronaldo. Tuttavia questo non sempre ha prodotto grande fase offensiva, anzi spesso l’equilibrio della squadra è venuto meno e il Milan ha trovato buone ripartenze in vari corridoi pur senza mai esser troppo pericoloso. A fronte di questo grandissimo potenziale offensivo la Juventus non ha prodotto tantissimo. Molto possesso palla, poche occasioni da gol.
.
Nel primo tempo diverse conclusioni sono andate fuori di poco mentre il Milan si è visto per una conclusione di Cutrone fra l’altro in netto fuorigioco. Nel secondo tempo il Milan ha provato a cambiare ritmo e, pronti via, ha colpito una traversa,  su un nostro svarione difensivo; un retropassaggio involontario di Bonucci. Altresì la Juventus poco dopo è tornata padrona del gioco ed è passata in vantaggio segnando altri due gol, peraltro annullati per fuorigioco evidenti. Ci sono state diverse proteste nel finale per un presunto rigore per fallo di Emre Can che francamente non è sembrato così netto. Due giocatori che cercavano la palla e nessuno dei due ne era in possesso, sono finiti a terra. Conti tira lungamente la maglia a Can pare, se c’è un fallo, sia del milanista. Per quanto riguarda gli altri episodi arbitrali, c’è da segnalare un fallo di mano di Zapata non propriamente col braccio attaccato al corpo, l’espulsione di Kessiè che rivista al Var pare netta, mentre è andato in cavalleria un fallo da dietro in area su Cristiano Ronaldo che avrebbe meritato maggiore attenzione, sul quale la regia non ci han fatto vedere neppure un replay.
.
Cristiano Ronaldo al solito è andato in gol e non è una novità. All’interno di una partita, pur ben giocata dall’asso portoghese devo segnalare un paio di cose che non mi sono piaciute per cui merita una tirata d’orecchie. In primis l’ennesima punizione calciata sulla barriera e in secundis due contropiedi gestiti male dal portoghese dove in uno ha servito al centro in un’azione di tre contro due per noi, in cui poi Chiellini ha concluso alto, e in un’altra invece ha provato il tiro con relativa parata a terra di Donnarumma ignorando Dybala e Douglas Costa da soli al centro dell’area. Due episodi che, se gestiti meglio, avrebbero fatto si che la partita si sarebbe potuta concludere con un risultato più tranquillo. Ci sono stati anche alcuni minuti di apprensione nel finale, quando il Milan con la forza della disperazione e anche in inferiorità numerica, ha provato a buttarsi in avanti a testa bassa. Bisogna dire che la Juve non ha rischiato nulla e francamente motivi di grossa preoccupazione non ce ne sono stati. Tuttavia ad Allegri questo atteggiamento non è piaciuto, infatti si è mostrato assai nervoso e soprattutto avrebbe voluto una migliore gestione della palla che non è stata gestita nel migliore dei modi.
.
Da tifoso avrei preferito si fosse andati con maggior decisione a fare il due a zero. Il rischio di riaprirla con un episodio e di finire ai supplementari c’è stato. Le squadre ok nel finale erano entrambe sulle gambe ma dall’80mo la Juventus ha smesso praticamente di giocare mettendosi a fare, fra tempo regolamentare e recupero, 15 minuti di melina che forse sono un po’ troppi. Detto questo la Juventus porta a casa il primo titolo della stagione, Allegri l’ennesimo trofeo della sua gestione, Cristiano Ronaldo vince il suo primo trofeo con la maglia della Juventus. E la storia è appena iniziata.

Pagelle Milan Juventus 0-2

 

Pagelle Alessandro Magno

Szczesny 7 Messo in discussione per un presunto errore sul secondo gol del Manchester in Champions, risponde da campione parando un rigore tutt’altro che semplice. Uscite alte sicure. Gli do il migliore in campo perchè la sua parata è stata determinante in quel momento.

Cancelo 6,5 Primo tempo con il freno a mano tirato praticamente non spinge mai complice forse una non perfetta condizione fisica. Nel secondo tempo si libera dai cattivi pensieri e affonda di piu’. Su una sua percussione facciamo il secondo gol.

Benatia 6 Fra luci ed ombre. Inizia bene poi prende un giallo evitabile addirittura nella metà campo del Milan e causa con una certa negligenza il rigore che per fortuna Szczesny para. Nel secondo tempo pero’ si riscatta non sabgliando praticamente nulla.

Chiellini 6,5 Qualche disimpegno sbagliato ma sempre tosto in fase difensiva. Fantastico un suo intervento in angolo con piede alzato quando era già a terra.

Alex Sandro 7 Per molti minuti è stato il migliore in campo, poi nel secondo tempo qualche palla di troppo sbagliata con annessa ripartenza avversaria dal suo lato ne hanno macchiato un poco la prestazione. E’ cresciuto moltissimo quest’anno ma ancora ha qualche distrazione di troppo.

Bentancur 7 Partita praticamente perfetta. Corre moltissimo e si inserisce con continuità nelle azioni d’attacco. Contrasta in mezzo ed è tosto da superare per i nostri avversari. Chiude in regia con grande personalità. Manca ancora in fase di tiro.

Pjanic 6,5 Gira la palla con tempi buoni e mette la gamba quando ci vuole. Una partita ordinata senza sbavature. Sembra abbastanza frenato dai problemi fisici tanto che non finisce mai una partita, ma questa sera ha retto abbastanza bene.

Matuidi 6,5 Tanto utile, come al solito. Una garanzia. Corre per tutti ed è instancabile. Offre sempre l’appoggio ad Alex Sandro.

Dybala 7 Mi è piaciuto. Molto mobile si è andato a prendere tanti palloni a centrocampo e si è impegnato moltissimo in fase difensiva. Sfortunato con il secondo legno di seguito.

Mandzukic 6,5 Non è forse neanche lui al meglio ma intanto segna un gran gol al primo tiro con la specialità della casa. Poi sparisce un poco dal contesto. Pero’ quando la Juve va un poco in sofferenza nel secondo tempo il suo contributo è importantissimo.

Ronaldo 7 E’ quasi troppo facile dare voti a questo giocatore. E’ una costante minaccia. Anche oggi è quello dei nostri che tira di piu’ e che mette in apprensione gli avversari. Nonostante non sia in una serata di particolare spolvero la chiude lui con un gol da centravanti vero.

Khedira sv

Costa sv

Juventus 7 Allora la gara non è che mi sia piaciuta molto. Ho visto una Juve molto, troppo compassata. Tuttavia ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. 2-0 senza appello. L’unico neo è il rigore ma Szczesny lo disinnesca. Per il resto il Milan non riesce mai a rendersi pericoloso.

Allegri 7 Tiene fuori Bonucci e tutto sommato Benatia specie nel secondo tempo ne ripaga la fiducia bloccando molto bene Higuain. La Juve sembra vincerla con scioltezza anche se spesso il gioco è un poco troppo soporifero. Tuttavia ripeto la Juve questa sera a parte il rigore autocreato non rischia mai nulla.

Arbitro 7 Mi pare di poter dire che ha arbitrato bene. Il rigore soprattutto al Var è netto anche se Benatia e Higuain sono molto vicini. Forse mancano un paio di gialli al Milan uno a Romagnoli e l’altro a Laxalt per dei pestoni ma per il resto tutto ok. Il secondo giallo su Benatia non credo esserci visto che probabilmente il controllo di Higuain non era perfetto e la palla forse schizzava verso l’esterno e quindi fuori dal suo controllo. Sull’espulsione di Higuain forse un poco troppo severo ma non so che parole ha detto il pipita all’arbitro.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia