Archivi Tag: Il Blog - Pagina 9

Siete sempre la solita rottura di palle.

Articolo di Alessandro Magno

Siamo alle solite. Il solito piagnisteo. Giuro che questo articolo mi sarebbe piaciuto non pubblicarlo per protesta. Scrivere: ”a causa dello schifo visto dentro e fuori dal campo quest’oggi mi rifiuto di uscire con la solita disamina”. Era da fare. Invece di show must go on. E allora procediamo per gradi. Il Toro si è presentato al derby come al solito come fosse la partita della vita. Noi ci siamo approcciati come una partita da non perdere e soprattutto salvando le gambe. Poi resta da capire come mai loro spesso finiscano in 10 e noi non abbiamo un espulso nel derby credo dai tempi di Roberto Baggio. Va be procediamo con la disamina. Loro nel primo tempo hanno solo difeso cercando di fare qualche sortita che si è rivelata piu’ che altro con un tiro al 45mo a giro di Ljaic. Noi abbiamo preso una traversa con Benatia ci siamo mangiati un paio di gol con Mandzukic e un altro paio con Dybala. Sfortunati sulla traversa presa. Bravo Hart. Inoperoso e con la maglietta candida Neto. Secondo tempo pronti via loro trovano un gol su una punizione battuta egregiamente da Ljaic che francamente non è che sia uno specialista. Quante punizioni ha segnato questo in carriera 4? 5? Non stiamo parlando nè di Pirlo, nè di Del Piero, nè di Pjanic, ma ha segnato bravo lui e fessi noi che dovevamo già esser in vantaggio. La Juventus troppo sonnacchiosa del primo tempo soprattutto con Cuadrado che viene lasciato in campo nonostante tutto cerca di alzare i ritmi. A memoria io non ricordo proprio bene ma mi pare che al minimo ci mangiamo almeno altri 3 gol con Rincon che di testa da un metro tira fuori, con Khedira che solo in area tira alto, con Bonucci che in scivolata dall’area piccola tira in mano ad Hart.

Veniamo all’azione ormai famigerata ascesa a scusante per la non vittoria del Toro ovvero l’espulsione di Acquah. L’entrata scomposta è plateale, lo stesso Acquah poco prima è stato perdonato per un fallo da dietro e anche Molinaro su un fallaccio su Cuadrado gli è stato risparmiato un giallo. Il Toro potrebbe già esser in inferiorità numerica per l’espulsione sia di Molinaro che di Acquah, ma quest’ultimo come se non fosse ammonito tenta un intervento spacca gambe su Mandzukic. Con il piede destro da moviola prende prima la palla poi prende il piede destro di Mandzukic, poi con il sinistro prende tutto tanto è vero che Mandzukic vola per aria. E’ un fallo molto simile a uno che fece Mandzukic nell’andata in cui prese palla e tutto e fu ammonito. E’ un fallo che in Champions sanzionano sempre con fallo e giallo come dice il regolamento. Piede a martello e intervento pericoloso. Nulla il Toro va fuori di testa in primis il suo allenatore fuori, che sarà ancora piu’ fuori nel dopo partita in cui inviterà addirittura i tifosi della Juventus ad andargli a dire zingaro in faccia a casa propria, io mi chiedo quando giochiamo nel loro stadio se sentono anche gli insulti che loro fanno a noi o se nella loro convinzione di esser moralmente superiori loro sono magari convinti di esser dei figurini e delle educante? Immagino dalla loro curva mentre Manzo era a terra dolorante i loro tifosi gridare: ” Poverino ma si sarà fatto male?”, ” Ma come nessuno lo soccorre?”, ”Ma si sarà rotto le gambe?”. Certo immagina.

Comunque la partita è continuata in una grande confusione. Il Toro si è piu’ che altro difeso neanche troppo ordinatamente visto che i nostri sono arrivati al dunque piu’ e piu’ volte ma certo efficacemente, alla fine si conteranno 22 tiri verso la porta ma piu’ per errori nostri che per una grande, effettiva, prestazione loro. Così si è andati avanti sullo 0-1. Allegri piano piano fa entrare 3 titolari il Toro su un contropiede scalda finalmente i guanti a Neto con un tiro mi pare di Benassi. Unico tiro in porta loro su azione. Alla fine Higuain con una grande zampata trova il gol del pari direi per quello che si è visto meritatissimo, ma la gara ormai è ”viziata” dall’espulsione di Acquah? Cazzo Acquah? Capirai avessi detto Scifo, avessi detto Junior o Graziani o Paolino Pulici. Poverini hanno pareggiato perchè gli hanno espulso Acquah. E va bene dai. E non ci stanno. Come le donne quanto non te la vogliono dare hanno il ciclo ma se no è il mal di testa, se no non è il momento, … e proprio ora? … e dai un’altra volta! Loro uguale dovevano vincere perchè è così e basta e se non era Acquah e allora perchè al 92mo? .. e se hai giocato con le riserve allora perchè chi te lo ha chiesto? .. e perchè se al posto di Chiellini c’era Acquah? …e poi siete i soliti ladri campionato falsato la Juve ruba e Bonucci mi sta antipatico. Giuro ho anche sentito che se Higuain era un signore non doveva segnare. Per un non so quale senso di giustizia. Amen.

Arriviamo al dopo partita. Nel dopo partita Mihajlovic ne aveva per tutti, ha pianto in vero stile Toro in tutte le televisioni è andato a dire in faccia a Vialli che se non è d’accordo con lui si deve stare muto e anche in conferenza stampa passate ore ancora non si era placato. Strano perchè io ricordo un Miahjlovic vincente a Crotone per 2-0 con due rigori non dati al Crotone a domanda di giornalista se la partita fosse stata condizionata dall’arbitro dire chiaramente: ”Non me ne frega un cazzo”. Quindi ricapitolando se un arbitro sbaglia (ammesso che sia errore) contro il Toro si scatena la terza guerra mondiale, se sbaglia in favore, al loro mister non frega un cazzo. Questo detto molto educatamente in conferenza stampa da uno che poi si offende se lo chiamano zingaro. I piagnistei sono continuati con giocatori del Toro che dicevano che meritavano di vincere, con trasmissioni Rai che quando credi che abbiano toccato il fondo scavano ancora piu sotto e a Benatia è stato dato del ”marocchino di merda” in cuffia. Evviva l’Italia. Eppure solo la Domenica prima è stato dato un rigore alla Juve clamorosamente netto e poi tolto per un fuorigioco sbagliato e l’Atalanta ha pareggiato al 90mo. E nessuno della Juventus è ”sclerato” e a nessun giornalista è partito l’embolo o ha aperto un caso nazionale, anzi Allegri ha parlato di demerito nostro per non esser riusciti a tenere il vantaggio. Differenza di stile evidentemente.

Io lo dico, non mi abituerò mai a tutto questo. C’è un calcio giocato e uno raccontato in Italia e quello raccontato è vergognoso. E’ incredibile come una squadra che sia vicino al sesto scudetto consecutivo che oggi ha avuto ad esempio meno rigori di tutti solo 3 rispetto ai 15 della Roma non solo non sia minimamente celebrata ma sia sempre costantemente attaccata. La Juventus è fortissima è lo è ormai da 6 anni. Gli antijuventini non lo ammetteranno mai piuttosto si fanno ammazzare. Ancora ieri leggevo su Facebook gente che ci chiamava ndranghetisti nonostante sia ormai chiaro che in quelle intercettazioni non ci sia Agnelli e la Juventus non c’entra proprio nulla in quel procedimento e sia un procedimento alquanto maldestro aperto da un procuratore federale di provata fede napolista. Ormai per l’opinione pubblica siamo ndranghetisti come prima eravamo dopati (andate a leggervi le carte siamo stati completamente assolti dal doping cialtroni, la prescrizione è per un altra cosa). Sono stufo . Sogno sempre la Juventus via dall’Italia in un altro campionato. Non ci meritate. Fatevi il vostro campionato cinese di merda.

State calmi perchè sarà un mese di fuoco.

Articolo di Alessandro Magno

Non c’è ragione di esser arrabbiati per il pari preso all’89mo dall’Atalanta. Certo dispiaciuti si, 3 punti erano meglio di 1, ma arrabbiati no. La Juventus con oggi è a 84 punti , ha raggiunto già un punteggio con cui a volte si vincono i campionati. Conte il suo primo scudetto con noi lo vinse con questo punteggio e Allegri se non erro l’anno prima con il Milan a 82. Questo vuol dire che i ragazzi stanno facendo un Campionato ottimo in linea con la vittoria finale visto che mancano 5 giornate. Se la Roma dovesse vincer il Derby contro la Lazio e lo scontro diretto contro di noi mancherebbero in ogni caso , 7 punti alla vittoria finale. Non credo sia facile neppure per la Roma fare 6 punti fra noi e la Lazio. L’Atalanta poi si è dimostrata, come già dicevo all’andata , una delle squadre migliori del campionato. Io la definii , e non mi sbagliavo, la migliore dopo di noi. Ora mi chiedo i tanto espertoni di calcio , quelli che decantano tanto il gioco del Napoli dove stanno quando giocano i Bergamaschi? Cosa guardano l’isola dei famosi? Perchè il primo tempo dell’Atalanta per impegno e intensità è stato veramente strepitoso. E anche all’andata se non erro rintuzzarono ai nostri attacchi colpo su colpo e furono una delle squadre migliori viste allo Stadium. Merito quindi a loro per averci messo sotto e per esser andati in vantaggio. La Juventus è inevitabilmente scesa in campo con parte della testa a Monaco e guai se non fosse così. Ci mancherebbe che qualcuno non pensasse che quella non sia la partita piu’ importante fra oggi e allora. Nel campionato ci sono ancora diversi Match Point, c’è uno scontro diretto in cui ci vanno bene 2 risultati su 3, e ci sono ancora 12 punti in palio. La partita di Monaco sarà un prendere o lasciare fra quella e il ritorno, per cui non ci saranno molti calcoli da fare.

Per fortuna la Juventus questa sera ha dimostrato ancora una volta di piu’ tutta la sua forza, prima pareggiando e poi schiacciando completamente l’avversario nella sua metà campo fino a ribaltare il risultato. La Juventus del secondo tempo è stata una squadra nettamente forte ed è un peccato che l’Atalanta sia pervenuta al pareggio con un gol rocambolesco dove per 3-4 volte non si è riusciti a buttare via quella palla. La partita era vinta e ci si era già fatti la bocca buona ma non possiamo biasimare questi ragazzi nè il mister. Allegri ha messo in campo tutti i titolari senza turnover sapendo quando fosse dura a Bergamo, dove l’Atalanta quest’anno mi pare sia ancora imbattuta. Ha fatto i cambi nel finale cercando di spezzare il ritmo e facendo entrare difensori come Barzagli, che sono garanzia per squadra e difesa. Il Barza è entrato anche a Barcellona e non ha fatto segnare nessuno di quei mostri, ora come si fa a criticare questo cambio senza rischiare di esser irriconoscenti e anche un poco stronzi? I ragazzi stanno dando tutto, oggi sono stati penalizzati da un arbitro che ha tollerato inspiegabilmente il gioco duro. Fra l’altro solo in Italia accade questo , con una squadra Italiana in semifinale di Champions che puo’ dare lustro a tutto il movimento calcistico nazionale bisogna guardarsi le caviglie da avversari e da un arbitro mandato li a fare lo splendido invece che ad arbitrare secondo regolamento. Oltretutto che ci ha prima dato e poi tolto , sbagliando, un rigore clamorso. Penso che giocatori come Dybala che sono un patrimonio per tutto il calcio mondiale non possano esser arbitrati da un arbitro così sprovveduto. Adesso magari con un errore così grossolano è sicuro che gli danno pure voti lusinghieri. Perchè l’errore non è suo poverino ma dell’arbitro di porta. E chiedere chi è in fuorigoco tra Bonucci e Mandzukic? Detto che non abbiamo pareggiato per l’arbitro e che c’era ancora tempo per vincere come dice Allegri perchè purtroppo ci siamo rilassati un poco in quell’azione finale.

Detto questo siamo solo all’inizio di un mese di fuoco. Abbiamo messo un altro mattoncino verso qualcosa di importante. Stiamo tutti calmi altrimenti non ne usciamo vivi.

Forza Juve vamos.

Articolo di Alessandro Magno

Juventus Chievo è filata abbastanza liscia senza troppi patemi. D’altronde sarebbe innegabile pensare che la testa non fosse un poco alla Champions. Ci sono stati alcuni momenti di braccino corto come è normale che sia, troppo alta la paura di commettere errori o di farsi male o di cali di tensione, tuttavia la cosa è stata gestita nella maniera migliore. . Un gol per tempo, forse il secondo un poco tardi dopo che pero’ se ne erano sbagliati diversi, alcuni da distanza ravvicinata , uno con Higuain addirittura solo davanti al portiere. Il Pepita ha comunque le polveri cariche 4 gol nelle ultime due partite è un bel bottino. C’è davvero poco da aggiungere a questa partita, era da vincere e si è vinta, è la terza in pochissimi giorni, ne giochiamo 4 in 9, la piu’ importante è la prossima. Arriviamo nelle migliori condizioni possibili. Abbiamo ancora distanziato la Roma in campionato mettendogli ulteriore pressione e col Bologna non potrà fallire. In ogni caso se vincesse siamo lo stesso a 15 punti dalla vittoria finale. I punti iniziano a diminuire ed esser tutti pesanti.

Arriviamo alla partita contro il Barcellona con tutti piu’ meno sani tranne forse Marchisio non propriamente recuperato, ma comunque in ripresa. Con un Dybala in grande grande forma dopo alcune partite un poco sottotono. Speriamo che questa pausa abbia fatto bene anche a Mandzukic che contro il Barca ci sarà bisogno di tutti. Loro hanno perso in campionato contro il Malaga perdendo ulteriore terreno in classifica dal Real. Non so se questo è un bene o un male , se gli toglierà certezze o li farà arrivare piu’ arrabbiati che mai so solo che non dobbiamo temerli. Loro sono fortissimi dalla cintola in su ed è innegabile ma dietro sono attaccabili. Noi forse davanti non siamo ancora ai loro livelli ma dietro potremmo anche essere meglio di loro. Sarà una sfida a chi sbaglia di meno. Forza Juve mettiamocela tutta.

Il punto della discordia.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Battiato diceva. ”Come è difficile restare calmi e indifferenti qundo tutti intorno fanno rumore”. Aveva ragione. Ogni volta che la Juventus ha una prestazione piu’ o meno opaca ci si imbatte nelle due fronde piu’ estreme del tifo Juventino. Quelli a cui sta sempre bene tutto (a patto che non si perda) e quelli invece a cui non sta mai bene niente. Ora tralasciando gli ”Allegri vattene”, i ”se giochiamo con il Barcellona così” eccetera, così come tralasciando i napolisti in primis che si vantano di aver vinto ai punti, ma anche tralasciando chi dice che ieri si è amministrato tranquillamente ottenendo il ”massimo col minimo sforzo” cerchiamo di vedere e analzzare con obiettività questa partita.Partiamo dal presupposto che a Napoli si è giocato in un clima di guerra a cui pero’ fra l’altro i nostri dovrebbero esser piu’ o meno abituati visto che ci vanno tutti gli anni, anche se quest’anno c’era un poco piu’ di apprensione per la grana del passaggio di Higuain, aggiungiamo che parecchi si sono ritirati piu’ o meno acciaccati dalle loro nazionali vedi Mandzukic ma di fatto pure loro vedi Reina. Partiamo anche dal fatto che per il Napoli era l’ultima spiaggia nonchè partita della vita, nonchè partita salva stagione (con la prossima) e veniamo ai fatti.

Pronti via la Juventus è passata in vantaggio al primo tiro in porta con notevole facilità. La difesa del Napoli è stata bucata con un uno-due semplice in velocità 2 contro 5 a difesa schierata, dimostrando tutta la loro pochezza difensiva. Se non erro hanno preso qualcosa come 33 gol in campionato, piu’ della Lazio e dell’Inter, gli stessi del Milan e dell’Atalanta, poco meno della Sampdoria 34. Questo vuol dire che il Napoli non ha affatto una difesa da primi posti. In ogni caso la Juventus dopo pochissimi minuti è passata in vantaggio trovandosi ancora di piu’ in una posizione di forza e nelle condizioni ottimali per gestire la partita a suo piacimento. Ora 1-0 per noi mi pare ovvio che si sia badato a sprecare meno energie possibile tuttavia fra difendere e ripartire e difendere solo e basta mi pare ci sia una bella differenza, così come fra l’amministrare ed esser in balia dell’avversario. Così come fra il difendere cercando il 2 e il difendere cercando di resistere che basta uno. Ma continuiamo con la partita.

Il primo tempo è filato abbastanza liscio la Juventus ha concesso si qualche tiro da fuori ma non piu’ di tanto. Le ripartenze eccetto una in solitario di Higuain come detto, sono completamente mancate, quasi ci si volesse accontentare del 1-0. Va da se che sei fai gol al settimo minuto 90 minuti compresi di recupero a resistere sono un poco tantini, ma diciamo che nel primo tempo la Juventus ha tenuto bene. Il secondo tempo è iniziato sulla falsa riga del primo, dopo pochi minuti Higuain sempre in azione solitaria e non corale è riuscito a creare i presupposti per una ripartenza e favorire Lemina al tiro che ha sprecato. Dopodichè la Juventus in attacco non ha piu’ fatto assolutamente nulla tanto che il portiere Rafael non ha fatto nessuna parata. Di contro c’è stato il pareggio di Hamsik preceduto da un altro gol loro fatto fortunatamente in grande fuorigioco, c’è stato poi un palo loro su un pasticcio nostro, ci sono stati diversi tiri fuori dalla specchio, alcuni non di molto come quello di Insigne a giro su cui non possiamo certo ringraziare la nostra difesa ma tuttalpiu’ la buona sorte e la mancanza di mira dei nostri avversari. Ora se i nostri avversari vanno continuamente al tiro e tirano fuori vero che non ho rischiato nulla ma dire che me la sono passata tranquilla per me non è esatto. Cioè se io devo contare sui piedi storti dei miei avversari va da se che non sto gestendo io la cosa. Ancora nel finale nei minuti di recupero c’è stata una palla pericolossissima messa in mezzo di testa da Callejion che ha ballonzolato sulla linea di porta prima di spegnersi fuori senza che per fortuna Mertens ci abbia creduto di poterci arrivare. Sui tiri da fuori e le poche azioni in area del Napoli c’è da dire anche questo che il loro centravanti d’area ce lo siamo comprati noi ad Agosto e l’altro che avevano e cioè Milik non era in condizioni accettabili. A ulteriore conferma che i problemi di formazione li avevano loro come noi.

Ora non voglio dire che ci hanno preso a pallonate come noi col Milan non sarebbe corretto, visto che di grosse parate Buffon non ne ha fatte , ma nemmeno che è stata una passeggiata bene amministrata senza patemi, e chi lo dice lo avrei voluto vedere ieri sera intorno all’80mo se non era come me a guardare ogni secondo il cronometro in attesa che finisse la partita al piu’ presto. Non è reato dire che ai punti hanno fatto piu’ loro e se fra le due c’era una squadra che è andata piu’ vicino alla vittoria è stato sicuramente il Napoli, così come non credo sia reato dire che per come si è poi messa un punto per noi è andata extra lusso e cioè se prima della partita un pari in trasferta a Napoli era da considerasi buono esser andati in vantaggio li e poi raggiunti e non esser stati battuti è ancora piu’ buono? E allora c’è qualcosa che non è andato a dovere nella nostra prestazione inutile negarlo. Poi il punto buono me lo prendo anche io sicuramente ma se i napolisti non devono vantarsi di aver giocato bene senza aver vinto non dovremmo fare altrettanto noi per questo punto preso piu’ con i denti che con la qualità. E’ una questione di obiettività.

Concludo dicendo ancora un paio di cose che non credo siano passabili di smentita. Ieri sufficienti Buffon , Bonucci , forse Chiellini, Pjanic, Khedira e forse Higuain. Dico bene 6 su 11? Tutti gli altri insufficienti? Dico bene? E in ultimo tolti Callejion , Insigne, Mertens e Hamsik che da noi avrebbero una qualche chanse di giocare dico bene che tutti gli altri da noi farebbero panchina e tribuna? E viceversa di giocatori nostri da loro è molto probabile se non assolutamente quasi certo che i nostri da loro sarebbe tutti titolari compreso Lichtsteiner, Asamoah e Lemina? Quindi se dico che la nostra rosa è nettamente piu’ ampia e migliore della loro e ieri si poteva vincere dico una cazzata? A voi le conclusioni.

Pagelle Sampdoria – Juventus 0-1


Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6,5 Una partita di normale amministrazione non corre mai reali pericoli. Un solo intervento impegnativo parato in due tempi con ottima reattività. Con oggi diventa in bianconero con piu’ minuti giocati in serie A di sempre superando Bonuperti.

Dani Alves 6 Gioca un ottimo primo tempo in attacco ma dal suo lato spesso si distrae e fa andare al tiro Quagliarella nelle uniche occasioni che crea la Samp.

Barzagli 6 Male piu’ di altre volte ma alla fine la sfanga con la solita esperienza. Patisce Quagliarella.

Rugani 6,5 Considerando gli acciacchi di Chiellini e Benatia a questo punto molto piu’ che una giovane promessa. . Un ottima prova sempre preciso , sempre pulito.

Asamoah 6,5 Fra i migliori in campo per tutta la partita. Qualche disattenzione nel finale. In ogni caso sempre prezioso serve anche un assist al bacio a Cuadrado.

Khedira 6 Un prova anche lui a fasi alterne con un ottimo primo tempo e un grosso calo nella ripresa

Pjanic 6 Come il gemello Khedira forse qualcosina meglio del tedesco ma poco.

Cuadrado 7 Devastante per tutto il primo tempo fa ammatire la difesa blucerchiata e segna anche un bel gol con tempismo e tuffo da attacante vero. In questo momento imprescindibile.

Dybala 6,5 Stava giocando una buona partita poi sente un dolore e precauzionalmente si tira fuori. Sarà un caso che con la sua uscita la Juve non brilla piu’?

Mandzukic 5,5 Polveri bagnate anche se grande e solito impegno. Sulla palla che tira nella schiena a Higuain è colpevole lui e non l’Argentino che è caduto. Era una palla da alzare.

Higuian 6 Anche lui come Manzo un poco con le polveri bagnate anche se il portiere doriano gli nega il gol in un paio di occasioni. Altre volte comunque, ci è sembrato piu’ cattivo.

Pjaca 5 Qualche buon dribbling qualche buona giocata, purtroppo al solito il tutto rimane sempre fine a se stesso. Andrebbe molto bene in quei posti dove vogliono lo spettacolo. Purtroppo per lui alla Juve si chiede di piu’.

Lemina 6 Per lo meno utile.

Lichtsteiner sv.

Juventus 6 Un primo tempo bellissimo e ultra dominato ma con la pecca di non riuscire almeno ad andare in doppio vantaggio. Un secondo tempo in controllo forse anche troppo , ma senza rischiare nulla.

Allegri 6 Si è arrabbiato molto per il secondo tempo della Juve forse si dovrebbe anche arrabbiare un poco per i tanti gol sprecati, in ogni caso 3 punti pesantissimi.

Arbitro 6 Mi pare manchi un rigore su Mandzukic nel primo tempo , aldilà di questo non abbocca in qualche simulazione doriana in area nostra che è già tanta roba di questi tempi.

Il campionato Italiano è una fogna.

 

Articolo di Alessandro Magno
Dovevamo parlare della presentazione di Samp – Juventus , avremmo voluto parlare della sfida di Champions Juventus – Barca, invece ci tocca parlare dell’ennesima attacco pretestuoso e senza senso della federazione alla Juventus e al suo Presidente Agnelli. procuratori federali in mala fede e di dichiarato tifo del Napoli hanno provveduto a notificare un atto di deferimento al Presidente e ad alcuni altri uomini Juve. E’ bene specificare come già detto dal Presidente Agnelli in conferenza stampa che la giusitizia ordinaria ha già riconosciuto che non c’è nulla di nulla contro la Juventus, anzi che la stessa nella questione potrebbe esser addirittura parte lesa. Allora come giudicare questa cosa, se non questa come l’ennesimo tentativo becero di strumentalizzare a proprio uso e consumo una vicenda che non esiste, per destabilizzare la Juventus in un momento topico della stagione quando si decideranno campionato e Champions League? Fra l’altro senza tenere in nessun conto che la Juventus è l’unica squadra ancora impegnata in Coppa e tiene alto il buon nome e il ranking Uefa di tutto il Paese. Vogliono inizare un altra Farsopoli come si augurano ormai tutti i tifosi non Juventini visto che sono incapaci di batterci sul campo.

Fatta questa premessa doverosa voglio solo dire che il campionato italiano è ormai una fogna a celo aperto popolato dalla peggiore specie di giornalisti che fomentano odio sulla carta stampata sui giornali e nei loro canali personali. Non faccio il nome di nessuno perchè non ho i soldi che ha la Juve e non mi potrei difendere davanti a querele di questi, ma voi sapete bene di chi parlo, li conoscete tutti per nome e cognome. Ormai il dileggio della Juventus da parte di questi pseudo giornalisti tifosi è all’ordine del giorno e credetemi tutto questo mi ha sfiancato. A questo oggi si aggiungono i procuratori federali tifosi. Mi fanno vomitare tutti di tutti i canali nessuno escluso. Tutti gli antijuventini d’Italia mi danno il voltastomaco. Ormai io stesso non ho alcun rapporto di tipo sportivo con chi non tifa Juve. E’ impossibile. Ormai siamo tipo a Belfast negli anni 70 fra Cristiani e Protestanti. Mancano solo le bombe ma forse presto arriveranno anche quelle. D’altronde ormai loro per noi hanno solo odio e bile e noi non possiamo che ripagarli con la stessa moneta. Non mi diverte neppure piu’ niente nemmeno batterli o meglio mi diverte vedere la Juventus vincere, la mia Juventus, ma le nostre vittorie sono sempre infangate da questa brutta gente come è successo con Napoli, Inter e Milan. In questo clima prima o poi qualcuno si farà male. Mi chiedo da un poco di anni se tutto questo ha senso. Se merita ancora stare in questa fogna a difenderci da chi ci vuol mandare in B un’altra volta.

Io dico da tempo di andare via da ‘sto campionato di merda e passo per visionario, allora dico questo se qualcuno va a tirare una bomba sotto il pulman della Juve (a Napoli l’anno scorso è successo, era una bomba carta ma poteva esser pure una bomba vera), oppure pensa di prender un arma e andare a tirare direttamente a Higuain, perchè ormai posso aspettarmi di tutto, visto che il clima è quello di una guerra, e non di uno sport e di pazzi insani che applaudirebbero a tali gesti ce ne sono in Italia a migliaia, poi non mi dite che avevo ragione. Speriamo che mi sbaglio ma temo veramente per l’incolumità dei nostri giocatori.

ps. maiuscole e minuscole non sono casuali.

Juventus 2 – Catenacciari piagnucolosi 1

Articolo di Alessandro Magno

Confesso che mi sono rotto di scrivere di questi malati di mente degli antijuventini. Tutti bravi a lamentarsi anche a torto quando gli danno cose contro, tutti molto bravi a minimizzare quando le cose sono a favore. I Milanisti come una qualsiasi squadra di terza categoria hanno distrutto gli spogliatoi dello Juventus Stadium, e mi scuso con i giocatori delle squadre di terza categoria. Non mi pare noi all’andata abbiamo fatto altrettanto pur avendo perso una partita , quella si per un vero torto. Spero la Juventus mandi il conto al Milan o che il mialn si offra di pagarlo se hanno ancora un minimo di decenza. Oggi i tifosi del Napoli ci hanno messo uno striscione a scherno dei nostri rigori e ne hanno avuti due, entrambi inventati, a favore. Sarri e de Laurentis han sorvolato, Nicola poveraccio penultimo in classifica ha dato una lezione di stile a tutti quanti a 90esimo minuto. Ed è curioso se non emblematico che abbia piu’ stile l’allenatore del Crotone di tutti gli altri. Siamo veramente alla frutta. Top per distacco Pioli dopo una partita vinta 7-1 sbloccata fra l’altro da un rigore simile a quello dato alla Juve dichiara : ” In italia si ha la cattiva abitudine di parlare degli arbitri”. Intanto direi che dopo un 7-1 a favore sanno fare gli stilosi tutti e poi invece del ”si ha” almeno almeno dire un ”abbiamo” visto il casino fatto dopo Juventus – Inter mi sembrava proprio il minimo. Il calcio italiano è morto. E’ morto da tempo. Dovremmo andarcene a giocare in un altro campionato. Un campionato tipo Premier Legaue. Ne abbiamo mezzi tecnici ed economici. Questi senza di noi diventano un campionato tipo la Bielorussia e nel giro di tre anni al massimo dichiarano bancarotta. Pensiamoci. Liberarci per sempre da questi malati di mente.

Venendo alla partita la Juventus ha strameritato di vincere. Se ci fosse stato un arbitro piu’ corretto avrebbe dato i due rigori prima su Dybala e per falo di Bacca, e probabilmente avrebbe espulso Pasalic almeno due volte graziato da un secondo giallo e poi opportunamente sostituito da Montella. Se ci fosse stata la tanto decantata Var il gol di Bacca sarebbe stato annullato in quanto fuorigoco di 20 cm. La macchina poi non fa sconti se sono 1 o sono 20, sempre fuorigioco è, e quindi sarebbe stato annullato. Aldilà di tutto questo la Juventus ha preso un palo e una traversa. Non so chi era e non mi interessa neppure saperlo ma uno del Milan ha salvato una palla che stava entrando quasi sulla linea di porta e Donnarumma ha fatto almeno 5-6 interventi prodigiosi. Il Milan ha fatto schifissimo. Ripeto schifissimo, perchè solo schifo sarebbe riduttivo. Ha creato nel nostro stadio meno del Crotone e del Palermo. Hanno giocato tutti nella loro metà campo in stile catenaccio di Nereo Rocco e Montella mi chiedo se fosse sobrio quando nelle interviste ha detto che alla fine pensava di poterla vincere. Non so su quale canale ha visto la partita ma non hanno proprio mai dato l’impressione di poterla vincere, anzi si è avuta la sensazione che potessero capitolare da un momento all’altro. Tutto il Milan è stato due ripartenze di cui una il gol, come si è detto, e un tiro che Buffon ha deviato in angolo. Tutto qui il Milan che si è arrabbiato fino a farsi scoppiare il fegato per un misero punticino che stava strappando via sudando sette camicie. Sono stati presi a pallonate dal primo all’ultimo minuto. Chi non dice questo mente sapendo di mentire.

La Juventus mi è piaciuta molto. Anche se non avesse vinto ne ho apprezzato trame e soluzioni offensive. Nonostante alcune assenze pesanti: Chiellini, Cuadrado e Mandzukic. Se non fosse stato per Donnarumma, in grande spolvero, il risultato giusto sarebbe stato 3-4 a zero. Poi si c’è stata un poco di imprecisione e fretta sotto porta, soprattutto da parte di Pjaca che è giovane e si farà. Uno sbandamento di Barzagli che invece è anziano e va perdonato. Ma aldilà di queste due cose, solo tanta Juventus, che anche con un 1 a 1 avrebbe senza se e senza ma, meritato la vittoria. Tutto il resto sono chiacchiere da Bar.

Pagelle Juventus – Milan 2-1

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Incolpevole sul gol ma sempre incerto nelle uscite. Buona reattività sul passaggio criminale di Benatia.

Barzagli 5,5 Prima della partita ho indicato sul mio Facebook che non mi convinceva piu’ Barza schierato terzino perchè non ha piu’ il passo. Lui è un monumento è stato per 2-3 anni il piu’ forte difensore del mondo. Oggi come centrale puo’ ancora dire la sua come terzino non ha piu’ il passo anche se nell’azione del gol preso prova a recuperare come un pazzo.

Bonucci 7 Qualche incertezza e qualche bella chiusura. In mezzo tanta tanta tanta grinta.

Benatia 7 Per lunghi tratti il migliore in campo. Poi si infortuna e fa un retropassaggio da pazzo furioso. In ogni caso la prestazione resta ottima. Peccato che ha veramente i muscoli di cristallo perchè è un gran giocatore.

Asamoah 7 Un ottima partita. Conferma che se da centrocampista non serve piu’ da terzino ha una carriera ancora lunga qui alla Juve. Per lo meno da vice Alex Sandro.

Pjanic 6 Detta i tempi con costanza ma con alterna precisione. Qualche passaggio sbagliato di troppo per uno con i suoi piedi. E qualche nervosismo di troppo ancora in stile Roma.

Khedira 7 Il solito diesel cresce alla distanza e sfiora anche il gol. Non perde mai di lucidità anche quando prende un giallo sacrosanto per fermare una ripartenza.

Dani Alves 6,5 Alterna ottimi cross a palle sbagliate e perse stupidamente. Non aiuta mai in difesa ed è fuori posizione sulla ripartenza del pareggio del Milan. Eppure riesce di tanto in tanto a fare cose illuminati come una palla data a Pjaca e poi sbagliata facilmente. Se si limitasse a fare l’esterno dai piedi buoni invece di pensare di fare Messi sarebbe ancora utilissimo.

Dybala 8 Migliore in campo per distacco. Un demonio indiavolato. Subisce un fallo da rigore clamorosamente ignorato e non è il primo e tutta una serie di falli da dietro che meritavano esser sanzionati in maniera piu’ grave. Si sacrifica per la squadra tornando sempre dietro la linea degli attaccanti e duetta magnificamente con Higuain. Alla fine si prende la responsabilità di tirare un rigore contro l’unico che glielo aveva parato ovvero Donnarumma.

Pjaca 6 E’ un giocatore di grande tecica e grandissima forza fisica nelle gambe , tuttavia deve necessariamente migliorare in zona gol perchè oggi i suoi errori sono stati determinanti. Oggi mi ricorda Boksic e non è proprio un complimento.

Higauin 7,5 Le prova veramente tutte ma proprio la palla non ne vuole sapere di entrare. Due rovesciate veramente di alta scuola, fra le tante.

Lichtesteiner 7 Entra e veramente da una grossa mano. E se spesso i suoi cross non sono precisi ha il merito di andare su tutti i palloni compreso quello del rigore finale.

Rugani 6 Niente da segnalare ma impatto preciso sul match.

Kean sv.

Juventus 8 Una partita giocata veramente con grandissima voglia e intensità. Azioni molto belle e in velocità. Il Milan è completamente schiacciato per 95 minuti nella propria metà campo infatti lo score dice 2 soli tiri in porta del Milan 12 della Juve 6 tiri totali del Milan 24 quelli della Juve . La partita è stata vinta nel finale solo per la bravura del loro portiere per la poca bravura dell’arbitro.

Allegri 7 Fra turnover e infortuni riesce a disegnare una Juventus che sul piano del gioco asfalta il Milan sotto ogni punto di vista. Il Milan stava raccogliendo un punto senza meritarlo nella maniera piu’ assoluta. Sbaglia a metter Barzagli su Delofeu ma rimedia con il cambio.

Arbitro Massa 4 Per mancanza di coraggio si va a incasinare la partita da solo che era pure semplice da arbitrare. C’è un rigore netto all’ottavo minuto su Dybala su cui sorvola e il vantaggio non c’entra nulla si puo’ dare il vantaggio e poi fischiare il rigore dopo dal momento che il vantaggio non si è concretizzato. C’è il pari del Milan che seppure difficilissimo da vedere è di una gamba in fuorigoco. Errore questo passabile a velocità normale ma sempre fuorigioco resta. C’è un altro rigore clamorosamente ignorato per fallo di mano di Bacca in area che interviene scompostamente senza che nessuno lo disturbi e si tira la palla sul braccio che è staccatissimo dal corpo. L’espulsione di Sosa tecnicamente non è da doppio giallo ma è da rosso diretto. Mancano diversi gialli qua e la a quelli del Milan soprattuto su moltissimi falli fatti da dietro a Dybala. Sul finale i 30 secondi addizionali ai 94 di recupero sono corretti perchè c’è un espulsione che fa perdere tempo e questo l’arbitro deve considerarlo. Sul rigore finale il fallo di mano è netto e il braccio è anche staccato dal corpo. Si potrebbe solo sindacare che la distanza è molto ravvicinata quello si. Il rigore in ogni caso c’è perchè De Sciglio colpisce la palla di braccio e lui come tutti i difensori deve tenere le braccia dietro la schiena affrontando uno che crossa.Certo che una squadra come il Milan a cui hanno dato rigori fantasiosissimi come alla Roma, che si lamenta per un rigore dato agli altri, veramente non c’è faccia. Infine Donnarumma che esce tutto arrabbiato ci stà, ma che dal labiale dica ” sempre a loro li aiutano” quando il signorino ando’ a protestare e ”far annullare” il gol di Pjanic regolare dell’andata ci vuole veramente coraggio. Fra l’altro cito a memoria non so se sbaglio ma credo che alla gara dei rigori a favore siamo 9 a 3 per il Milan. 12 per la Roma. Così per informazione.

Punto guadagnato o due punti persi?

Articolo di Alessandro Magno

Ogni volta che la Juventus non vince si aprono piccole polemiche soprattutto sui social (che mi riprometto sempre di frequentare meno). E’ normale siamo tutti abituati molto bene e la nostra percentuale di vittorie in stagione è altissima, per cui quando si perde qualche punto siamo abituati a fare autocritica. Partiamo dal presupposto che a Udine la Juve non ha giocato bene e che per lunghi tratti, specialmente fino al gol loro, è stata surclassata dall’Udinese. I Friulani hanno giocato la partita della vita e come è già riuscito quest’anno a Genoa e Fiorentina ci hanno messo alle strette, salvo a differenza di quelle altre due volte, che non sono riusciti a batterci. Ecco forse nonostante si possa dire che è stata un occasione persa, non sottovaluterei il fatto che questa volta la Juve l’ha parzialmente raddrizzata. Altri contro un Udinese così avrebbero perso. Zapata pareva lui Higuain e noi invece eravamo tutti abbastanza svuotati. In molti sono stati insufficienti e c’è l’imbarazzo nel cosiderare se con altri in campo sarebbe potuta andare meglio. Non lo sappiamo ma poteva essere di si. Allegri ha messo in ogni caso la formazione piu’ forte disponibile. Tutti i titolarassimi. Probabilmente se il risultato fosse stato lo stesso con altri uomini dentro, ci si sarebbe domandati perchè non i titolari invece di Asamoah, o Sturaro, o Marchisio, o Rincon? Come oggi ci si domanda a ragione, perchè Higuain dentro fino alla fine e sostituiti Dybala e Cuadrado. Poi togli Higuain e viene fuori il partito di: ”Il Pipita non si toglie mai perchè gli basta una sola palla per far gol”, e anche questo è sacrosanto. Così molti ieri chiedevano la sostituzione di Mandzukic anche lui non propriamente in partita. Diciamo che quando giocano un poco tutti sottotono come ieri c’è l’imbarazzo della scelta a dire perchè questo e non quello. Hanno giocato quasi tutti male!

Io credo che molte dinamiche del gruppo e stati di salute li conosce senz’altro il mister piu’ di noi, come posso pensare che molti, tipo Higuain che gioca sempre , fossero realmente stanchi e avessero bisogno di riposo, ma che Allegri, visto l’importanza di andare a +10, ha preferito magari rischiare lo stesso, pensando chissà di sostituirlo se la partita si fosse messa bene. Così come posso pensare che Cuadrado sia stato sostituito perchè prendeva tanti calci ed era nervoso e ammonito, pensando giustamente di preservarlo da un eventuale secondo giallo e relativo finale di partita in 10. Certo si poteva andare a+10 e si è andati ”solo” a +8 che comunque si sta molto meglio di quelli che stanno a -8 e ancora meno. In ogni caso si fa un ulteriore passo avanti in classifica rispetto alla seconda. Io non voglio fare sempre da pompiere tuttavia devo per forza considerare i fatti. I fatti ad oggi dicono questo:

Campionato 22 vittorie 1 pareggio 4 sconfitte.
Champions League 5 vittorie 2 pareggio 0 sconfitte.
Coppa Italia 3 vittorie 0 Pareggi 0 sconfitte.
Supercoppa Italiana 1 pareggio ( persa poi ai rigori).

Totale 38 partite giocate 30 vittorie 3 pareggi 4 sconfitte 1 pari (persa poi ai rigori), con una percentuale di vittorie rispetto alle partite giocate di oltre il 75%, insomma proprio proprio male non va.

Ora torno a ripete anche a me piace vincerle tutte ma visto che è umanamente impossibile e neanche le piu’ forti di noi tipo Barca, Real e Bayern non perdono o pareggiano mai, quella volta che succede a noi è da considerarlo fisiologico, nell’ordine normale delle cose che accadono, anche perchè per centomila e un motivo, a volte gli avversari riescono ad esser piu’ bravi. Capita. Il Campionato non finiva a Udine prima di ieri e non finisce a Udine oggi. Ci saranno ora tre partite importanti, Milan in casa e Samp e Napoli in trasferta. Vediamo dopo Napoli quanti punti ci sono fra noi e il Napoli e la Roma e tracceremo un primo bilancio, poi ci saranno ancora 8 partite da giocare. A quel punto capiremo se sarà possibile concludere il Campionato vincendolo con qualche gioranta di anticipo o se invece bisognerà giocarselo fino all’ultima giornata.

Pagelle Udinese Juventus 1-1

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 5,5 Non colpevole sul gol dove esce come deve uscire e ha la sfortuna che la palla gli passi sotto il sedere purtroppo ha il brutto difetto di non uscire mai in presa alta e questo sui cross dell’Udinese mette in affanno tutta la difesa.

Dani Alves 6 Un primo tempo insufficiente ma alla distanza è fra quelli piu’ indomiti dimostrando che oltre a cantare e ballare ha ancora una verve da calciatore.

Bonucci 6,5 Secondo me il migliore in campo. Sul gol è bravo Zapata ad andargli via di forza Bonucci non puo’ rischiare l’intervento nè prima fuori area in quanto ultimo uomo e nè tanto meno in area dove rischierebbe anche il rigore. Ci prova a intervenire quando capisce che Zapata sta per calciare ma non arriva sul pallone. Dopo segna il gol dell’1-1 e salva ancora almeno un paio di situazioni complicate addiritture in una da solo contro tre.

Chiellini 6 Dalle sue parti non succede molto si nota per qualche buona copertura. Spinge meno del solito . Esce per infortunio.

Alex Sandro 6 Come Alves un primo tempo davvero brutto esce alla distanza sia con degli ottimi interventi in recupero che con delle percussioni delle sue.

Pjanic 5,5 Nessun errore in particolare ma è mancato quel cambio di passo alla squadra che lui con il suo genio poteva dare. Non agevolato dalla poca vena degli attaccanti.

Khedira 5 Partita veramente incolore. Si nota solo per qualche errore o qualche fallo. Forse era il caso di giocare prima la carta Rincon o Marchisio.

Cuadrado 6 Uno dei piu’ vivaci li davanti. Prende una serie innumerevole di calci e cerca di saltare l’uomo o andare al cross. La difesa dell’Udinese pero’ oggi gioca con grande intensità ed è difficile per tutti.

Dybala 5,5 Non riesce quasi mai ad esprimersi se non su calcio da farmo quando serve l’assist per Bonucci. Nel mezzo molta voglia di fare ma ben poche cose riuscite.

Mandzukic 5 A volte l’impegno non basta. Con Higuain oggi la loro peggiore partita.

Higuain 5 Palle non ne arrivano oggi ma lo si nota principalmente per venire fuori dall’area ad appoggiare la palla indietro ai centrocampisti. Chiaramente sia lui che tutti gli attaccanti oggi sono stati bloccati bene dall’Udinese.

 

Benatia 6 Entra al posto di Chiellini e da il suo contributo.

Pjaca sv Non riesce ad incidere

Rincon sv

 

Juventus 6 La Juventus non gioca bene soprattutto nel primo tempo tuttavia riesce ancora una volta a raddrizzare una partita nata storta che forse altri avrebbero perso.

Allegri 6 Difficile riuscire a dare sempre motivazioni. Mette dentro la squadra piu’ forte che ha a disposizione ma l’Udinese gioca la sua miglior partita della stagione. Credo che il pari sia piu’ nei meriti dell’Udinese che per particolari demeriti nostri. Forse poteva fare qualche cambio migliore.

Arbitro 5,5 Credo manchi un rigore a Dybala piu’ che a Dani Alves per il resto tollera un gioco eccessivamente duro da parte dei Friulani infatti ammonisce Halfredsson al cinquantesimo fallo. Per lo meno bravo a non inventarsi cose che non esistono. Dopo i piagnistei di Inter e Napoli dobbiamo aspettarcelo da qualcuno.

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web