Archivi Tag: juventus

Juve Night Show s01 e07

Quest sera alle ore 22 come ogni Lunedi Ben con Antonio Corsa Arco Lubrano Frank Leomina e Giovanni Variato

Pagelle Juventus – Verona 1-1

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczcesny 6 E’ poco impegnato . Si fa trovare pronto quando Bonucci si fa scavalcare da un pallone e su un tiro da lontano. Sul gol è onestamente difficile cosi da vicino poter opporsi.

Danilo 7 Non ha sbagliato praticamente nulla. Rinato come giocatore in questo nuovo ruolo. Se la cava egregiamente nel finale anche senza Bonucci ed è particolarmente abile sulle palle alte che prende tutte.

Bonucci 5,5 A me personalmente in questo ruolo di centrocampista aggiunto non ha fatto impazzire, fra l’altro sarà un caso ma a furia di sganciarsi si stira. Quando l’età non è un dettaglio. Fra l’altro sul gol lui dov’è? Perchè è lui il centrale di mezzo.

Demiral 6,5 Attento gioca semplice e con i piedi che ha non sbaglia ed è ruvido quando deve esserlo. Lo vedo ancora un poco acerbo ma sta crescendo.

Cuadrado 6,5 Gioca una buona partita , spesso salta l’uomo e si propone al cross. Non è molto preciso questa sera ma secondo me è uno dei più propositivi. Sua una delle due traverse.

Arthur 6 E’ bello da vedere e non sbaglia mai un pallone oltre a non aver paura di tenere la palla fra i piedi. E’ un eccellente metronomo ma forse serviva più a Sarri che oggi in questa Juve perchè gli manca proprio il guizzo per fare qualcosa di decisivo.

Rabiot 6 Un poco come Arthur infatti quando ho visto la formazione mi sono subito chiesto in questa coppia di palleggiatori chi avrebbe dovuto fare il mediano e quindi il recupera palloni. Un bel tiro nel finale.

Bernardeschi 5 Mi dispiace infierire sembra che ce l’abbiamo con lui ,aveva giocato una partita anche più o meno sufficiente, ma prendiamo gol su un suo passaggio centrale che va direttamente a uno del Verona. Sono palloni che non si devono sbagliare. E’ un errore grave che ci costa oggi due punti.

Dybala 7 Mi è piaciuto molto non giocava da tanto ha cercato di prendersi la squadra sulle spalle.Ha fatto delle ottime giocate ha preso una traversa un altro gol gli è uscito di un niente. L’arbitro non lo protegge per niente.

Ramsey 6 Trottolino si da un gran da fare e cerca di farsi vedere fra le linee molto strette del Verona. E’ una partita secondo me non particolarmente adatta per giocare con un trequartista e infatti fatica parecchio anche se devo dire non demorde.

Morata 7 Altra ottima prestazione un gol sontuoso annullato che anche questo secondo me è buono. E sempre delle giocate intelligenti fra cui l’assist a Kulusevski per il gol del pareggio. L’arbitro lo perseguita non fischiandogli nessun fallo a favore mai.

Kulusevski 7 Entra segna si mette in mostra e si fa trovare assolutamente pronto. Giocatore dal futuro assicurato. Un poco sciocco nel parapiglia finale che ci fa solo perder tempo.

Frabotta Sv

Vironi Sv

Juventus 6 Non gioca benissimo la Juventus tuttavia questa sera è decisamente sfortunata. Ancora un gol annullato per un unghia e due traverse piene. Poi il Verona segna nell’unica nostra distrazione anche se era già qualche minuto che aveva preso campo. La partita termina con un assedio in cui anche il portiere avversario si esalta.

Pirlo 5 Sta prendendo la cattiva abitudine di cambiare le cose quando prendiamo gol ad esempio Kulusevski poteva entrare prima ed è una pessima abitudine inoltre un centrocampo con Arthur Rabiot e Ramsey sarà anche moderno e tutti con i piedi buoni ma se non c’è qualcuno che ruba la palla agli altri senza palla è difficile giocare. Poi la Juve assedia il Verona e ci poteva stare la vittoria ma la fortuna va cercata.

Arbitro 4 Ennesimo gol annullato alla Juve per un millimetro almeno tre episodi dubbi in area del Verona in cui ci poteva stare un rigore … ma dico almeno il var vallo a vedere. Sul primo Berna viene trattenuto con entrambe le mani è rigore e si era ancora 0-0. Sul secondo e siamo sul 1-0 per loro Ramsey viene spinto davanti al portiere e finisce in terra la spinta è lieve ma intanto Ramsey che è davanti al portiere non riesce più a calciare, sul terzo e mi pare fossimo già 1-1 Morata calcia in porta ma è palesemente trascinato in terra per la maglietta. Per non parlare per gli infiniti falli di Colley già ammonito fra cui uno di mano e mai espulso. Spiace doversi lamentare di nuovo degli arbitri però così non va bene. Detto che con un poco di fortuna avremmo vinto anche senza questo incapace.

Super Alvaro show!

Scritto da Cinzia Fresia

Il debutto in Champions League  la Juventus lo festeggia con una vittoria in quel di Kiev contro la Dynamo, 2 bei gol segnati da un ispiratissimo Alvaro Morata, il quale zittisce coloro che lo individuavano come la terza scelta tra gli obiettivi della Juventus.

Alvero è più forte e maturo di prima, e soprattutto determinante, pochi gol forse ma giusti quelli che servono per andare avanti. Fortemente voluto anche da Andrea Pirlo si sta dimostando la scelta ideale, felice di essere tornato  in Juventus ma altresì felice di condividere gli spazi con Ronaldo che conosce bene, Paulo Dybala e tutti gli altri. Ma stasera è stato anche il debutto di Chiesa, il giovane centrocampista si è riscattato dalla brutta prestazione di sabato scorso  dove l’emotività ha preso il sopravvento. Federico per sua ammissione ha detto di essersi messo a disposizione dell’allenatore e delle sue esigenze e che la posizione in cui gioca a destra  che a sinistra per lui  è lo stesso, una disponibilità importante per Andrea Pirlo il quale può contare su un giocatore dall’ampia duttilità.

E finalmente l’atteso  ritorno di Paulo Dybala si è avverato,  inserito ad inizio di secondo tempo, Paulo con ragione non ha voluto strafare e si è comunque comportato bene regalandoci giocate interessanti, e lo stesso Pirlo sostiene che deve giocare ma in forma graduale e acquisire minutaggio nelle gambe.

Una Juventus vincente ma che non ha brillato,  il “cantiere” è sempre  aperto anche se si intravede un po’ di luce,  i cambiamenti sono all’ordine del giorno, il trio Kulusevsky – Chiesa – Morata nel secondo tempo ha lavorato bene e c’è già chi parla di futuro della Juventus. Mentre Pirlo minimizza le previsioni, spiegando che mancano ancora altri giocatori importanti e quindi ci saranno altre modfiche in corso d’opera.

La squadra come primo impatto Champions ha affrontato  un avversario modesto, ma di contro  molto giovane, tonico e primo in classifica nel loro campionato, considerato il risultato in Campionato, la tensione poteva  creare brutti scherzi, ma non è accaduto è segno che l’influenza dell’allenatore è corretta.

Tecnicamente la Juventus si è rivelata nel secondo tempo, velocizzando il gioco e palleggiando un po’ di più, si sono sbagliati meno passaggi e la precisione di Morata ha fatto il resto. Nel primo tempo c’è stata  incertezza, la squadra era poco  propositiva,  forse impacciata dal non sapere sempre cosa fare, ma dopo è come  si fosse liberata, certo manca la presenza di Cristiano ma anche di Dybala quando è in forma, ma alla fine grazie ad un Cuadrado trascinatore sono riusciti a vincerla. La Dynamo mai pervenuta se non l’ultimo quarto d’ora dove ha provato a recuperare il risultato. La squadra ucraina considerate alcune assenze e visto l’ultimo risultato ha sottovaluto i bianconeri e Alvaro Morata autore di una straordinaria doppietta.

 

 

 

Juve Night Show s01 e06

Questa sera con BEN, Francesco Musina, MicheleFusco, Benny Nico, Leomina, e Antonio Corsa

 

 

Pagelle Crotone – Juventus 1-1

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Non è molto impegnato. Sul rigore è difficile con queste regole in cui il tiratore si ferma mille volte tuttavia in un intervento in mischia dove si trova la palla fra le mani è molto bravo a non andare per terra e così tiene il risultato.

Danilo 5,5 Da quel lato si soffre molto non tanto per colpa sua ma perchè è poco protetto da Chiesa tuttavia ripeto da quel lato si soffre molto.

Bonucci 5,5 Magari non causare il rigore sullo 0-0 sarebbe stata una cosa furba. Poi tiene abbastanza bene una difesa ballerina.

Demiral 5,5 Un poco troppo impeto e anche lui soffre molto. Un poco troppo fesso a volte quando dovrebbe temporeggiare. Secondo me non abbiamo gli uomini per giocare a tre ma ne parlo dopo.

Chiesa 6 Prima di tutto l’espusione non c’è. Entra di piatto a cercare il pallone. Poteva starci un giallo ma il rosso è un’ invenzione. Bravo sul gol nostro ma lascia a desiderare in fase difensiva. Troppo frenetico.

Bentancur 6,5 Una buona partita con personalità soprattutto in 10 e una buona intesa con Arthur. Anche in 10 non perde la testa.

Arthur 6 Si capisce che ha dei buoni piedi buon carisma e delle buone geometrie, anche se davvero tocca troppe volte la palla come dice Pirlo e soprattutto gioca un poco troppo all’indietro.

Frabotta 5,5 Nè carne nè pesce non spinge molto ,non difende molto, timidino. Non che sbagli nulla di particolare ma serve più determinazione.

Kulusevski 6 Più bello che utile. A volte egoista. Ha alcune belle invenzioni ma bisogna esser più cinici. A volte si va a pestare i piedi con Chiesa.

Morata 7 Migliore in campo per distacco. 2 gol di cui uno annullato ingiustamente e un palo. Poi tante belle cose. Bravo con l’assenza di Ronaldo a prendersi la squadra sulle spalle.

Portanova 5 La domanda sarebbe perchè? Perchè titolare? Combatte e si da da fare ma è un giocatore inutile sullo 0-0 in un 343 o 3421, non ha davvero alcun senso optare per uno schieramento cosi’ sbilanciato per far giocare Portanova.

 

Cuadrado 6,5 Entra colpevolmente in ritardo e da un assetto migliore alla squadra oltre che un assist al bacio a Morata.

Rabiot 5 Si mette a cazzeggiare pericolosamente in area con la palla e un paio di volte finiamo anche per perderne il controllo. Non concentrato a sufficienza. In quei momenti servono più attributi e meno ghirigori.

Bernardeschi 5 Corre verso la nostra porta. Anche quando lo lanciano nello spazio non affonda mai ma aspetta e torna indietro. Inutile.

 

Juventus 5 Messi male in campo dal mister si lasciano inutili praterie al Crotone che per fortuna è solo il Crotone e non le sfrutta a sufficienza. Nuovamente in 10 come con la Roma si cambia assetto e si trova più coesione. A questo punto non è che bisogna esser Einstein per capire che l’assetto precedente è sbagliato.

Pirlo 4 Male. Il peggiore della Juve. Male la formazione iniziale con un Portanova titolare per giocare con tre punte che non ha alcun senso nè tattico nè pratico. Nel secondo tempo invece di far entrare subito Cuadrado aspetta 10 minuti ancora e in quei 10 minuti rischiamo di prendere il secondo gol almeno tre volte. Si deve dare una grande svegliata. E’ vero che siamo alla quarta partita soltanto ma bisogna trovare un assetto subito. Inizierei da lasciar perdere la difesa a 3 che è veramente inguardabile. Oltretutto non giochiamo a 3 da anni.  Abbiamo giocatori come Danilo e Demiral che non ci hanno quasi mai giocato almeno il turco sicuro. Ma questa cosa dei tre dietro l’ha mica ordinata il medico?

Arbitro Sotto zero. Mai vista una schifezza simile. Un arbitro scientificamente stronzo. Per fortuna è in campionato con il Crotone perchè un arbitraggio così in Champions e davvero do di matto. E’ stato mandato chiaramente con l’intento di non far vincere la Juve forse per la vicenda di Juve Napoli. Procediamo per ordine. Il rigore è generoso e a parti invertite di rigori così a noi non ne fischiano mai, ma a termini di regolamento può pure starci. L’espulsione è un invenzione. Non si espelle un giocatore perchè l’avversario urla tanto. In nessuno di questi due episodi viene chiamato il var che curiosamente viene chiamato sul nostro gol e ci mette quasi 3 minuti a posizionare la linea in modo che Morata sembri ”televisivamente” in fuorigioco di qualche millimetro. Questa è proprio una ladrata costruita ad arte dalla regia, Morata è regolare senza se e senza ma. Ma la malafede totale viene fuori anche e soprattutto nei minuti finali. Non fischiato un fallo di Cigarini su Morata che sarebbe doverosamente da secondo giallo e ci viene fischiato contro un fallo su Morata venti cm fuori area mentre sarebbe fallo per noi , forse per la paura che qualcuno dei nostri potesse segnare su punizione. Non mi piace mai parlare di arbitri ma c’è un limite a tutto e non mi piace nemmeno passare per scemo.

Juve Night Show Ogni Lunedi alle 22 su Youtube

Torniamo questa sera con Antonio Corsa Michele Fusco Francesco Musina Arco Lubrano e Benny Nico conduce Ben

Juve Night Show s01 e04

Questa sera con Ben ci saranno Marcello Chirico Mirko Nicolino Frank Ciano oltre a Francesco Musina e Arco Lubrano.

Il sorteggio Champions.

 

Sorteggio benevolo per le italiane in Champions con gironi equilibrati e abbastanza alla portata di tutti. La Juventus incontrerà il Barcellona che però è in una fase di ringiovanimento e ha mandato via molti giocatori senza fare altresì un grandissimo mercato, il Ferencvaros e la Dinamo Kiev due nobili decadute di altri tempi che non dovrebbero rappresentare un serio pericolo per il passaggio del turno.

 

La Juve è un cantiere.

 

Articolo di Alessandro Magno

Questa Juve onestamente è un cantiere. Occorre pazienza. E’ iniziato quel processo di ringiovanimento che per alcuni ovvi motivi (risultati raggiunti e/o sfiorati e Cristiano Ronaldo) si erano rimandati. Sono due anni che la Juve deve ringiovanire e forse questo è l’anno buono o anche l’anno zero. Credo che questo debba esser abbastanza chiaro a tutti perchè ci sono molti giocatori nuovi, un mister nuovo e un progetto direi nuovo e anche a medio-lungo termine. Se partiamo da questo punto di vista è chiaro come partite come quella di ieri ci possono stare. E’ evidente come ci siano stati degi errori da parte dei giocatori e del tecnico ma assolutamente nulla di trascendentale o nulla che non sia normale in questa situazione. Comprendo anche che l’inter che ha fatto un mercato molto importante, spaventi, tuttavia il nostro progetto deve andare avanti senza guardare altre squadre ma guardando a noi stessi e alla Juve che sarà. Inoltre aggiungerei che alla Juve oggi mancano due pezzi non da poco: De Ligt e Dybala. Giocatori che l’anno scorso sono stati fra i migliori e credo di poter dire siano fra i più importanti della rosa.

Gli errori che sono stati fatti con la Roma sono stati principalmente due e sono evidenti. Il far giocare subito Morata che di fatto ha tolto un elemento al centrocampo (Kuliusevski è andato in fascia e Frabotta in panca) e aver dato fiducia a molti dei giocatori che avevano giocato con la Samp non facendo alcun turnover. Nel primo caso forse Morata non era ancora pronto anche se si è dato molto da fare. Tuttavia Pirlo ha voluto fortemente una punta da affiancare a CR7 e quindi ritenendolo pronto lo ha mandato subito in campo, diciamo non resistendo alla tentazione. Nè è venuta una Juve a trazione anteriore che ha lasciato dietro di se le praterie dove a scorrazzato la Roma e altresì con un centrocampista in meno in mezzo è venuto a mancare anche il pressing asfissiante che la Juventus aveva fatto alla Sampdoria.

Per quanto riguarda i singoli alcuni uomini che Pirlo poi ha ritenuto collaudati come Mckennie e Rabiot, invece han deluso, e nel momento del bisogno si sono rivelati più affidabili Arthur e Bentancur. Ora è chiaro che la critica quando indovini sei un genio e quando invece sbagli passi per fesso, tuttavia Pirlo è pagato per fare delle scelte. E’ possibile che in allenamento McKennie e Rabiot sembrassero ancora più in palla degli altri, d’altronde ripeto, è un poco come giocare a testa o croce, facevi giocare il brasiliano e l’uruguaiano e perdevi ti avrebbero detto ”ma perchè non fai giocare McKennie e Rabiot? Questo è cio’ che è avvenuto, poi la Roma è stata brava a sfruttare le giocate di rimessa e i lanci sul lungagnone Dzeko che difendeva palla e faceva salire la squadra. Un calcio antico ma comunque efficace perchè il calcio non è uno ma si può giocare in mille modi, l’importante è  che sia funzionale.

Ha sofferto molto la difesa che secondo me è sbagliata. A parte che manca il nostro miglior difensore che ad oggi è DeLigt ma questi giocatori di Pirlo oggi non sono adatti per giocare a 3. In una difesa a tre che si rispetti normalmente in fase difensiva ci si mette a 5. Era quello che faceva la Juve di Conte con Lichtsteiner e Asamoah. A 5 i 3 centrali restano stretti e hanno meno campo da coprire. Normalmente i 3 restano a tre pochissime volte e la difesa a tre viene fatta con tre centrali veri, non come oggi che pare di moda 2 centrali e un terzino adattato (vedi anche l’Inter con Kolarov e infatti vedi anche quanti gol ha preso l’inter). Anche l’Atalanta di Gasperini che fa tanti gol ne prende moltissimi. Ecco perchè la difesa a tre non mi piace e mai mi piacerà, occorrono dei giocatori estremamente specializzati. Oggi la Juve non ha giocatori adatti nemmeno sugli esterni. Cuadrado non è giocatore da fare tutta la fascia da solo. Forse gli unici due sono Alex Sandro e Danilo che potrebbero essendo dei terzini. Terzini tuttavia brasiliani con tutto quello che ne concerne ovvero più adatti a offendere che a difendere e quindi a lasciare soli i tre centrali. Il terzo centrale dovrebbe esser poi uno fra Demiral o Rugani non Danilo che comunque ieri è stato il migliore della difesa. Infine quando si gioca a tre come ieri Bonucci e Chiellini hanno troppo campo da guardare e spesso si da l’opportunità ai giocatori avversari di puntarli ed andare all’uno contro uno, con effetti devastanti. Chiellini è ancora abbastanza scaltro ma non ha più l’età per certe battaglie. Bonucci nell’uno contro uno è probabilmente il difensore più scarso dell’universo. Fossi in Pirlo ripartirei da una difesa a 4.

Ci sono state però alcune cose positive che non vanno dimenticate secondo me. Nella fase critica la Juve con un po’ di fortuna ha tenuto botta, si è ricompattata e in 10 ha giocato meglio, e forse anche meglio della Roma. Con una punta in meno (Morata era uscito) la squadra ha giocato per forza di cose un po’ più bassa e un po’ più stretta e sono venute a mancare le praterie dove la Roma prima aveva imperversato. Il calcio è una questione di equilirbrio e difficilmente vinci in Italia se tutti vanno sconsideratamente all’attacco vedi ad esempio secondo gol preso con tre romanisti davanti a Szczesny e il solo Cuadrado a difendere. In ogni caso la prova in 10 è stata incoraggiante e la squadra ha mostrato carattere. Per finire poi c’è CR7, che è un caso a parte. Un arma in più che per fortuna abbiamo noi e ad oggi ha dimostrato ancora una volta di esser un top player alla faccia di quelli che dicono che questo giocatore sia un problema. Ieri si è inventato un gol ascendendo al cielo come un Dio ed è una cosa che ha già fatto altre volte, e ci ha consegnato un punto importante in una trasferta difficile. Lunga vita a CR7 se ce ne fosse bisogno ha fatto vedere l’enorme differenza che c’è fra lui e gli altri. Fra lui e Dzeko ad esempio. Dzeko si è mangiato un paio di volte il gol del ko, Ronaldo invece ha segnato il gol di un insperato pareggio. Sarò un dettaglio? Non credo.

Pagelle Roma Juventus 2-2

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 7 Prova positiva quella del polacco, salva un paio di gol fatti con la complicità dei romanisti che se li mangiano e anche sul rigore è assolutamente sfortunato perchè lo aveva parato.

Danilo 6,5 Uno dei migliori della difesa anzi il migliore, Spesso interviene sui cross di testa a sbrogliare situazioni complesse. Non spinge ma credo perchè glielo dica Pirlo e visto come siamo combinati dietro meglio così però nell’unica volta che va in avanti mette il cross al bacio per Ronaldo che fa 2-2.

Bonucci 5 Prova incolore. Spesso saltato dagli avanti avversari e soprattutto nel momento peggiore in 10 contro 11 sbaglia diversi lanci regalando la palla agli avversari. Poco lucido.

Chiellini 5,5 Si fa assolutamente valere nel corpo a corpo con Dzeko che è un bruttissimo cliente tuttavia anche lui si iscrive con profitto alla fiera di quelli che sbagliano un sacco di passaggi.

Cuadrado 6 Nel primo tempo in discreta difficoltà, cresce nella ripresa fino ad esser uno dei più lucidi e produttivi nel momento di inferiorità numerica quando a differenza di altri difende i palloni prendendosi almeno dei falli.

McKennie 6 A me non era così dispiaciuto. Non brillante come la prima volta ma sicuramente aiutava in mezzo più di Rabiot nel fare filtro infatti il peggior momento della partita forse la Juve l’ha visto dopo l’uscita dell’americano eprima che Ronaldo sengasse il pareggio.

Rabiot 4 Onestamente aveva iniziato più che bene sembrava volesse prendere la squadra sulle spalle e lo stava facendo discretamente bene, poi il rigore sfortunato ma da li in avanti veramente diventa un crescendo di cose inguardabili fino all’apoteosi del secondo giallo che è veramente il minimo per un giocatore che è già ammonito.

Ramsey 5 Onestamente inconcludente. Non trova la posizione in campo si impegna lotta ma il più della volte lo si vede quando fa qualche fallo.

Kulusevski 6 Grande impegno tanta corsa molti palloni recuperati. E’ uno dei pochi in campo che ha degli strappi dove supera gli avversari e crea superiorità numerica , è anche uno dei pochi che riesce a difendere la palla con il fisico restando in piedi. Cala alla distanza ma è stata una prova più di quantità chedi qualità.

Morata 6 Ha capito subito qual’è il suo ruolo e infatti gioca in appoggio a Ronaldo spesso fa pressing da solo e quando recupera un pallone cerca subito il copagno. Ha molta voglia e questo lo porta a strafare. Si vede che non è ancora coeso nei meccanisimi ma l’impegno profuso è incoraggiante.

Ronaldo 7,5 Indomito. Sicuramente i compagni hanno un esempio a cui guardare. Non è mai facile giocare in inferiorità numerica e certamente non lo è contro una squadra di rango come la Roma in casa avversaria. Va in cielo per fare il 2-2 che ci consegna un punto buono per la classifica.

Arthur 6,5 A me non è dispiaciuto anche se non ha fatto cose importanti ha fatto vedere di esser un giocatore che non ha paura di tenere la palla e con lui e Bentancur la Juventus nonostante fosse in 10 ha giocato i migliori minuti della partita.

Bentancur 6,5 Entra perchè secondo me Pirlo ha sbagliato a non togliere Rabiot al posto di McKennie e con questo cambio la squadra di riassesta. Con Benta e Arthur per lunghi momenti la Juve ha continuato a fare la partita e la Roma a cercare di giocare di rimessa nonostante la loro superiorità numerica.

Costa 5 E’ vero che la squadra non riesce a servirlo mai nello spazio largo ma sinceramente non ricordo un qualcosa, un guizzo, nulla di nulla. Non so se è una mia impressione ma l’ho trovato anche ingrassato.
Frabotta SV Giusto per farsi ammonire e fare una bella discesa lungo la fascia.

Juventus 6 Primo tempo per lunghi tratti equilibrato e giustamente sull’1-1. Poi si prende gol da una ripartenza oscena con i due centrali nostri in attacco e i romanisti in tre contro Danilo. Nel secondo tempo complice l’espulsione di Rabiot e il cambio di McKennie fino al 2-2 rischiamo seriamente il tracollo ma un po’ di fortuna (il palo di Dzeko) e un po’ di Szczesny teniamo botta. Alla fine dopo il pari di Ronaldo francamente in 10 la Juve gioca meglio e non fa pesare di essere uno in meno e con un poco più di fortuna l’avrebbe potuta vincere. Diciamo un pareggio a Roma in 10 è un punto buono per la classifica. Buono o spirito di squadra nel momento che si era in 10.

Pirlo 5,5 Non sono amante della difesa a tre che secondo me si fa solo con tre centrali fortissimi che noi oggi non abbiamo in nessuna unità. Bonucci difensivamente non è mai stato una cima ed è involuto Chiellini non ha più l’età per guardare tutta quella fetta di campo e Danilo semplicemente non è un centrale. Io partirei dal mettersi a 4 dietro. Altri errori che fa pirlo è quello di non togliere Rabiot che era in confusione e forse di non far giocare uno fra Benta e o Arthur dall’inzio cosa che avrebbe dato più sostanza al centrocampo. Forse oggi Ronaldo Ramsey Morata Kulusevski Cuadrado ancora non li reggiamo. Squadra un poco troppo sbilanciata che infatti è andata meglio poi in 10 con Ronaldo unica punta.

Arbitro 6 Fino al rigore della Roma era stato semplicemente perfetto. La chiamata del fallo di Dzeko ai danni di Chiellini nell’uno contro uno è da manuale e forse gli do 6 solo per quella, tuttavia poi si perde e fischia tutto pro Roma. Ogni caduta è un fallo. Ogni recupero palla nostro è fallo. La Roma lo capisce e diventa un cinema tipo quando gioca l’Atletico Madrid ogni intervento è una protesta. Dzeko fa falli a ripetizione protesta sempre e non esce con un giallo che sarebbe stato il minimo. Per fortuna è bravo a non perdersi nelle cose importanti tipo il rigore per la Juve e l’espulsione per doppia ammonizione di Rabiot che ci sono. E’ anche fortunato perchè la Roma non segna su un angolo dove c’è palesemente fallo di Dzeko su Danilo ( gli mette le braccia sulle spalle impedendogli di saltare) e su cui interviene il var proprio per un fallo di mano che poi appunto al var scoprono esser di Dzeko. Calcio d’angolo comunque dato poi lo stesso alla Roma.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web