Archivi Tag: juventus

Battere gli ASL-Team dovere morale.

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La Juventus in supercoppa mi è piaciuta. Era importante vincere e si è giocato principalmente per vincere. Anche la partita mi è piaciuta. E’ stata una partita di calcio. Le squadre si sono studiate, sono state entrambe accorte. Probabilmente entrambi i mister temevano di prendere il primo gol perchè evidentemente preventivavano che la partita potesse finire con pochi di scarto. Non mi stupisce. Il calcio è anche questo. Le due squadre si sono rispettate e a mio avviso è un buon segno. Bisogna essere forti ma anche umili, mai presuntuosi. Bisogna pensare di dominare tutti in lungo e in largo quando è possibile. Pensare di dominare tutti quando non sei ancora pronto a farlo è presuntuoso. Idem giocare con la difesa altissima o fare il pressing alto. Molto presuntuoso. Soprattutto se non hai una squadra che non sta benissimo e noi non stavamo benissimo ( soprattutto di testa) non fai nessun pressing alto. Se poi noi hai giocatori adatti alla difesa altissima e Chiellini e Bonucci non lo sono, non fai neanche quella. Molto intelligentemente la Juve ha si tenuto sempre il pallino del gioco ma ha giocato 20 metri più indietro rispetto a quanto fatto con l’inter. La difesa è stata piuttosto una difesa di posizionamento. A parte Cuadrado gli altri tre non si sono mai spinti in avanti. Questo ha fatto si che il Napoli non trovasse mai i contropiedi di cui necessitava. Abbiamo rischiato in una sola occasione quella di Lozano per il resto il Napoli è stato ben limitato. Primo non prenderle.

Si poteva fare di più, si poteva tirare di più? Si può sempre fare di più e meglio ma era assolutamente importante vincere prima di tutto. Immaginatevi cosa poteva diventare questa settimana con un ulteriore sconfitta. Fra l’altro questa è la solita coppa che se la vinci hai fatto il tuo ma se la perdi tutti te la rimproverano. Non dimentichiamo come la Juventus di Sarri l’anno scorso abbia iniziato a incrinarsi dopo la sconfitta in Supercoppa.

Mi è piaciuta molto la formazione. Non amo particolarmente alcuni giocatori ibridi che non sono ne carne e nè pesce e soprattutto sono scarsi difensivamente, nonchè indisciplinati tatticamente.  A questo ci mette del suo anche Pirlo che spesso non li usa nei modi corretti o addirittura li posiziona fuori ruolo. Non tutti sono duttili allo stesso modo. Ci sono giocatori che spostati non sanno giocare. Mi meraviglia a volte come Pirlo non sappia queste cose. Comunque la Juventus di ieri mi è sembrata la più equilibrata e con il centrocampo migliore. Benta deve fare il mediano, McKennie e Arthur sono imprescindibili, poichè uno è davvero completo nelle due fasi, mentre l’altro è l’unico in rosa con il fosforo necessario per far girare un squadra. Arthur fra l’altro ha bisogno di fiducia a differenza di McKennie che resta comunque un giocatore di quantità e quindi propenso a giocare e non. Il brasiliano viceversa ha bisogno di esser al centro del progetto. Fra l’altro è stato pagato uno sproposito non può proprio non esser titolare. E’ anche una questione economica e di valore del giocatore da preservare se non si vuole faccia la fine di Eriksen. Adesso la Juventus deve trovare continuità che è la cosa che è mancata di più fino ad oggi. Pirlo deve trovare i suoi titolari e puntare su quelli. La società dovrebbe aiutarlo sul mercato con almeno una punta e un terzino sinistro di ricambio.

E’ stato comunque molto bello battere il Napoli. Era un dovere morale verso il calcio, dopo il cinema che avevano fatto con la storia delle ASL e del Coni dove occorre ribadirlo per chi fa finta di non saperlo, non si sono presentati per fare i furbi.  Questa volta si sono presentati invece e se ne tornano a casa con le pive nel sacco. Peccato non esser riusciti a fargli un terzo gol. Il 3-0 sul campo dopo quello negato e meritato a tavolino sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

Pagelle Juventus Napoli 2-0 Supercoppa italiana

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 7 Poco impegnato ma bravo in due uscite anche se in una si scontra con Chiellini e perde la palla ma soprattutto sui due tiri in porta del Napoli dove si fa trovare assolutamente reattivo.

Cuadrado 7,5 Ci è mancato tantissimo. Oggi devo dire migliore in campo sotto tutti gli aspetti. Energico in fase di spinta fino a oltre il 90mo quando serve la palla del 2-0 a Morata ma anche in fase difensiva assolutamente concentrato.

Bonucci 6 Petagna non impegna molto e lui e Chiellini giocano una partita più accorta senza andare a giocare altissimi. Lui spesso imposta e sembra si fidi poco di Arthur tuttavia ordinato.

Chiello 6 Anche lui per scelta molto intelligente evita di fare scorribande in avanti. Qualche passaggio sbagliato di troppo ma in difesa assolutamente in controllo. Sul finale ci mette una gamba e a momenti spiazza Szczesny. Non l’avrebbe meritato.

Danilo 5,5 Fatica sulla sinistra e Lozano non è un cliente facile. Gli scappa due volte e in un occasione quasi fa gol, poi gli trova le misure e gioca meglio ma su quell’occasione abbiamo rischiato davvero molto.

McKennie 6,5 Primo tempo di grande livello praticamente quasi da solo contribuisce a non far avanzare i nostri avversari con un pressing davvero asfissiante. Poi paga un poco dazio e nel secondo tempo è meno lucido anche se rimane sempre combattivo.

Bentancur 6,5 Da mediano ritorvato. Lui può esser il nostro Bosquets ovvero un mediano dai piedi buoni ma sempre mediano resta. Ogni tanto va ancora a fare lui la regia alternandosi ad Arthur io fossi in Pirlo gli direi di evitare. E’ così bello da vedere quando pressa e da fastidio a tutti.

Arthur 7 A me piace tantissimo. Palla sempre in cassaforte. Giocatore sempre a testa alta che non ha paura di portare palla o di fare un dribbling. Passaggi riusciti vicino al 100%. Per capire l’intelligenza di questo giocatore basti vedere la palla gestita nel contropiede che porta al 2-0. Per me deve esser titolare inamovibile anche perchè la squadra si fida ancora poco di lui.

Chiesa 5,5 Non bene a sinistra non è la sua zona di competenza. Si impegna ma è evidente come finisce di pestarsi i piedi con Ronaldo. Tuttavia questo ragazzo anche quando non gioca bene finisce sempre per rendersi utile in qualche modo.

Ronaldo 6,5 Non che sia al centro della partita tuttavia è in agguato come un Killer e ne da una prova quando rubando una palla su cui Manolas si era addormentato anticipa e rischia di segnare prima di scontrarsi con il portiere. Segna un gol che sembra facile ma lui che è destro trovare una grossa coordinazione cosi di sinistro non è facilissimo.

Kulusevski 6 Fra alti e bassi. Inizia benissimo girando un paio di assist che meriterebbero miglior fortuna, poi si incaponisce in azioni solitarie abbastanza sterili. La sua presenza in campo però è molto utile al centrocampo. La sua fisicità ha dato molto aiuto ed equilibrio a tutta la squadra. L’unica cosa è rimasto in campo un poco troppo.

 

Bernardeschi 6,5 Per me gioca un ottima partita e pronti via a momenti segna un gol che meriterebbe pure. Un solo errore al 94mo che poteva costare caro ma stavolta è fortunato.

Rabiot sv

Morata sv Bravo a trovare il gol

 

Juventus 6,5 A me la Juventus è piaciuta edera discretamente piaciuta anche nel primo tempo. Mi piacciono le squadre ordinate che hanno anche pazienza che studiano l’avversario e non quelle che si lanciano scriteriatamente in attacco. Appena trovate le misure a Lozano e Insigne la partita è stata portata a termine bene. Forse un po’ poche occasioni create ma questo è merito anche del Napoli che teneva le stesse preoccupazioni nostre.

Pirlo 6,5 Mi piace la formazione inziale anche se avrei messo Chiesa a destra e Mckennie a sinistra ma evidentemente teme Insigne più di Lozano. Bene il centrocampo con un mediano/Bentancur un regista7Arthur e una mazzala di inserimento/McKennie, questo dovrebbe esser il nostro centrocampo. Bravo a metter in campo subito Cuadrado. Unico neo trovo che la sostituzione di Kulusevski sia stata abbastanza ritardata. Kulu era almeno da 20 minuti che era in apnea.

Arbitro 5 La prestazione è più o meno sufficiente tuttavia su gli unici due episodi controversi prende due decisioni sfavorevoli alla Juventus sbagliando. Ci ferma per un contropiede su una palla che Ronaldo recupera a Di Lorenzo rientrando da un fuorigioco. A mio parere quando Di Lorenzo stoppa e perde palla inizia un altra azione fra l’altro il napoletano non perde palla per il disturbo di Ronaldo ma la perde perchè la stoppa male. Sul rigore, io visto a rallentatore vedo un Mertens che da una gomitata a McKennie nella schiena e poi si lancia per terra in caduta libera incastrandosi con le gambe. Per me non è rigore ma è fallo di Mertnes con annessa simulazione, ma la cosa che mi sciocca di più e che l’arbitro va al var su richiesta dei giocatori del Napoli e questo mi pare sia contrario al regolamento.

Inter Juve si salva solo il vecchio guerriero Chiellini

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

L’ha detto Pirlo ma lo avevo detto già anche io nelle mie pagelle: Juventus più brutta della stagione. Il mister ha rincarato: ”Non siamo scesi in campo”. Grave estremamente grave. Il motivo per il quale non si scenda in campo in uno scontro diretto, in una partita di cartello è veramente incomprensibile. Queste dovrebbero essere le partite in cui le motivazioni arrivano da sole. Pensavo di aver visto il peggio contro la Fiorentina ma almeno in quel caso c’erano parzialmente delle scusanti: arbitro, episodi inferiorità numerica. Dall’Inter ci siamo fatti prendere a pallonate e il risultato è stato meno ampio solo per loro errori. Ancora più grave che pure i sassi sanno come gioca Conte persino un talebano della tattica come Sarri l’anno scorso lo aveva ”incartato”, persino squadre mediocri come lo Shakhtar Donetsk e il Borussia M. e invece noi siamo andati a concedere all’Inter tutte le ripartenze di questo mondo.

Le colpe di Pirlo sono ampie. Una squadra sconclusionata con giocatori che fanno il pressing in modo approssimativo lasciando alle proprie spalle delle voragine. Nessuna contromisura presa dal lato destro dove loro schieravano ”lo spauracchio” Hakimi e Barella a cui Pirlo opponeva Frabotta e Ramsey. Al solito tanti giocatori potenzialmente dai piedi buoni in campo e zero filtro in mezzo. L’unico filtro davanti alla difesa dove invece dovrebbe giocare uno con i piedi buoni e le geometrie nel cervello e invece ci gioca Bentancur. Una squadra retta da Chiellini, vecchio guerriero e stoico capitano. L’unico, o quasi l’unico, con lo spirito Juve in corpo in una squadra fatta da giocatori stranieri che non spiccicano una parola di italiano e quando perdono si fanno una risatina.

Una delle più belle Juventus della stagione, quella che vinse a Barcellona 3-0 schierava Arthur e McKennie titolari oggi relegati in panchina in favore di Rabiot e Ramsey ulteriori giocatori ibridi/atipici a cui è difficile trovare un ruolo, cosi come già in campo i vari Chiesa, Dybala, Roanldo. A Pirlo avanza un trequartista? Vai a fare l’ala. Avanza un mediano? Ma si vai a fare il regista. Avanza una mezza punta? Ma si fai il terzino. No mi spiace pensavo che Pirlo fosse più intelligente e invece trovo un allenatore che ancora non è nè allenatore nè preparatore nè motivatore, che ha solo tante belle idee teoriche in testa che in campo si traducono con tante idee del cavolo. La squadra è l’espressione della sua confusione mentale. Difendiamo a 3 poi a 4??? Inizierei a imparare a difendere bene prima di tutto.

La ciliegina sulla torta sono state le mancate sostituzioni alla fine del primo tempo. Per una questione puramente di fortuna hai chiuso il primo tempo solo sotto 1-0, non puoi non fare cambi e aspettare di prendere il 2. Scusatemi ma devo dirlo: Pirlo sei stupido. E non offendo nessuno cito Forrest Gump: Stupido è chi stupido fa.

Pagelle Inter – Juventus 2-0

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 5,5 Se può fare qualcosa sul gol forse potrebbe provare ad uscire. Non so se è solo sfortuna ma ormai è consuetudine che prendiamo gol al primo tiro.

Danilo 5,5 Gioca anche una buona partita purtroppo pesa su di lui il fatto che si sia fatto sovrastare da Vidal in occasione del primo gol, Vidal che non è un gigante.

Bonucci 5 Senza particolari colpe ma senza neanche particolari meriti. Il capitano oggi è Chiellini ma da Bonucci neanche un sussulto uno sprone ai compagni neanche quel minimo di grinta di non voler perdere. Sembra quasi rassegnato. A proposito sul secondo gol dov’era?

Chiellini 7 L’unico veramente con gli attributi. Gioca una partita stoica su Lukaku all’arma bianca e seppure entrambi corretti non si risparmiano colpi dati e presi. Riesce con i suoi recuperi a salvare un paio di gol.

Frabotta 5 Principalmente la colpa della sua prestazione è di Pirlo che sa che da quel lato l’Inter schiera uno dei suoi uomini migliori e a Frabotta invece di dargli un aiuto gli mette davanti Ramsey. Conte rincara con Barella e da quel lato siamo sempre devastati. La cosa grave è che si capiva dalle formazioni che la nostra corsia di sinistra era attaccabile.

Chiesa 6 Partita difficile spesso combatte contro i mulini a vento non supportato da nessuno. Trova un bel tiro nel finale ma sinceramente non avremmo meritato di segnare anche se Handanovic si supera. Spesso è confusionario ma almeno questo lotta fino alla fine.

Rabiot 5 Per non mettere tutti i fantasmi dallo stesso lato questa vota Pirlo mette Rabiot a destra e Ramsey a sinistra. Quando forse capirà che il miglior posto per questi due è in panchina o in tribuna forse ne verremo a capo. La sostituzione di Rabiot e Ramsey dopo il primo tempo ormai ha raggiunto la quota del rigore al Milan o su Immobile. Appena leggermente meglio degli altri per un tiro da cui nasce il nostro gol in fuorigioco. Sempre sovrastato atleticamente da Barella e Vidal.

Bentancur 4,5 Una prestazione oscena. Per un ora si vede solo quando perde palloni in malo modo o fa qualche fallo. Nel finale si ridesta con un qualche sussulto di orgoglio. Non ho mai visto un giocatore giocare regista alla Juve ed esser cosi tecnicamente imbarazzante. Forse solo Felipe Melo faceva peggio.

Ramsey 4 L’inutile mischiato col niente. Qualche strappo palla al piede qua e la totalmente ininfluente giusto per far vedere che esisto poi completamente sparito dal match. Spesso giochiamo con due giocatori in meno a volte tre quando Pirlo schiera questo centrocampo qua. Se Paratici fosse un drago dovrebbe prendere un centrocampista vero e liberarsi prima possibile di Ramsey e Rabiot.

Morata 4,5 Gioca un primo tempo vivace dove fa anche delle belle sponde e si fa vedere ma colpa anche del centrocampo inesistente si scioglie alla distanza e si innervosisce troppo uscendo dal match anche lui.

Ronaldo 5 Provare ci prova non c’è nulla da dire ma anche a lui spesso staseranon riesce nulla. Prova qualche iniziativa solitaria ma questa sera non c’è proprio magia.

 

 

Bernardeschi 5,5 Dal punto di vista difensivo tiene meglio di Frabotta non so se perchè Hakimi è stanco oppure l’Inter gestisce il 2-0, tuttavia sul piano della spinta è inesistente e dovremmo spingere per cercare di pareggiare,

McKennie 6 Fanno più lui e Kulusevki in mezz’ora che il resto dei centrocampisti, Avrebbe dovuto giocare dall’inizio così come Arthur così come Kulusevski. Al minimo questo ci mette agonismo.

Klulusevski 6 Come l’americano pari pari. Incredibile che si tenga fuori gente di gamba, di grinta e di fisico per far giocare certe fighette inutili.

 

 

Juventus 2 Nell’insieme la prova più imbarazzante della stagione. Peggio di quella contro la Fiorentina perchè oggi non ci sono scuse di arbitri, di episodi, di sfortuna. L’inter per sua imprecisione non ha segnato 4 o 5 gol. Malissimo. Una squadra senza gioco senza grinta senza voglia e senza idee. Il secondo gol che abbiamo preso con lancio di un difensore per Barella che si trova a tu per tu con Szczesny è una roba che neanche in prima categoria.

Pirlo Sottozero. Anche 0 è troppo. Sbaglia completamente formazione e già lo aveva fatto con il Milan salvo che i rossoneri erano così rimaneggiati da non poter approfittare dell’autostrada lasciata a sinistra dal nostro mister. Dopo aver chiuso il primo tempo miracolosamente sotto di un solo gol il nostro mister pensa giustamente di ritardare i cambi e di aspettare il loro 2-0 per farli. Veramente una mossa fina. Non so se più comico o più ridicolo. Dulcis in fundo in una squadra senza idee senza nerbo e senza gioco, l’unico che ha un calcio ragionato nelle sue corde, ovvero Arthur, non gioca neppure un minuto. Eppure nella partita vinta a Barcellona 3-0 io ricordo Arthur e McKennie in campo. Ricorderò male. Se questa Juve l’allenasse un Ballardini qualunque sarebbe in testa al campionato. Mi spiace per Pirlo ma questa sera è il peggiore in campo per distacco e dovrebbe andare in TV a dire ”abbiamo perso per colpa mia perchè ho sbagliato formazione e non sono stato sufficientemente sveglio da rimediare prima che fosse troppo tardi”.

Arbitro 7 La partita è corretta ma lui arbitra con polso evitando sceneggiate e troppe lamentele. Nulla da eccepire fra i migliori in campo. Il gol della Juve era da annullare per fuorigioco di Chiesa su tiro di Rabiot.

CalcioSchiampagn – Tutto Juve – intervista a Ben Alessandro Magno

A volte esageriamo con i giudizi

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

 

Juventus Genoa è stata indubbiamente una partita giocata molto bene dalla Juventus nel primo tempo, in cui la Juventus dopo il 2-0 poteva chiudere la questione in goleada. E’ evidente come un poco per sfortuna, un poco per distrazione e leggerezza e un poco anche per mancanza di elementi, la partita si sia rimessa in gioco in maniera impensabile e si sia rimessa in discussione la qualificazione andando sul 2-2. E’ anche evidente come si sia sprecata l’opportunità di non giocare i supplementari cosa accaduta anche al Milan ma soprattutto, alla nostra avversaria di Domenica sera, ovvero l’Inter. Detto questo con tutta la chiarezza e l’obiettività del mondo, ho visto commenti a dir poco allucinanti durante e dopo la partita. Forse abbiamo perso il vero senso delle cose e il reale valore di queste. Una volta la coppa Italia era un trofeo importante. Questo possiamo dirlo fino a grossomodo l’epoca di Platini e Trapattoni. Già con Zoff e Maifredi, quindi intorno agli anni 90, la coppa Italia è diventata un contentino/coppa di secondo ordine. Col venire del tempo poi dall’epoca di Lippi in poi la Coppa Italia diventò, e lo divenne per tutte le squadre, la coppa dove fare turnover e far giocare le riserve. A conferma di ciò il fatto che i portieri di riserva, che all’epoca di Zoff vedevano il campo solo se al primo portiere veniva un infarto, improvvisamente diventano titolari in questa competizione e a ulteriore conferma di ciò, il fatto che la Juventus tra la nona coppa e la decima ci mette mal contati una ventina d’anni 8 vado a memoria). In tutti questi vent’anni in cui spesso è capitato di non vincere nulla, uscire dalla Coppa Italia era considerato non dico normale, ma un qualcosa di cui non doversi minimamente preoccupare. Poi è arrivato Allegri e di Coppe Italia ne ha vinte 4 di fila (sempre con il turnover e le riserve in campo) allora forse ci siamo abituati così bene che ci siamo dimenticati il valore che questa coppa ha, che è sempre la terza competizione ambita nella stagione dopo la Champions e il Campionato.

Ora va da se che in un periodo di Covid e di tanti giocatori indisponibili, fra acciaccati e non, Pirlo al netto degli errori che sicuramente avrà fatto (ritardate sostituzioni di Wesley e Portanova) la partita importante è quella con l’Inter. Va da se anche che se fai giocare 6 giocatori sotto i 20anni fra cui 4 o 5 della under23 non avrai una Juventus propriamente performante. Al netto di tutto questo, ieri sono piovute critiche eccessive sia sul mister che sulla squadra, che altro non era che una Juve b o anche c messa insieme alla meglio. A volte vere e proprie crisi di isteria. Ma le altre squadre con le riserve come noi che cosa hanno fatto?  Qualificazione ai rigori per il Milan contro il Torino e ai supplementari dell’inter contro la Fiorentina. Qualificazione soffertissima anche per il Napoli contro un Empoli decimato. Allora non è capitato solo a noi di soffrire? Questa sera poi giocheranno le altre e non è ancora avvenuta una sorpresa. Non è raro e non sarebbe la prima volta vedere una outsider eliminare una grande in questa competizione. Forse sarebbe opportuno tutti avere un minimo di pazienza. La Juventus ha iniziato un percorso di ringiovanimento importante della rosa. Il covid fa il resto mischiando spesso le carte e alcune assenze possono rivelarsi in alcuni momenti anche determinati. La Juventus fra operazione e Covid in questo girone ad esempio ha dovuto sopperire quasi sempre all’assenza di De Ligt uno che a detta di molti è già uno dei difensori più forti del mondo. Guardare il calcio a volte un poco più sereni farebbe al caso di molti.

Pagelle Juventus Genoa 3-2

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 5,5 Ho l’impressione che su entrambi i gol potrebbe fare meglio. Sul primo è effettivamente molto vicino però potrebbe opporsi in maniera più decisa, sul secondo gol ho l’impressione che invece di andare su con una mano vada con due e non arrivi per quello.

Dragusin 6,5 Una prova in crescendo. Inizio scolastico con la paura di non sbagliare a farla da padrone e quindi senza osare più di tanto. Con il passare dei minuti invece prende coraggio e iniziative.

Demiral 6,5 Preciso , puntuale e deciso. Nel primo tempo nostro la difesa non sbaglia quasi nulla e la coppia centrale funziona benissimo.
Chiellini 6 Al netto di qualche passaggio sbagliato di troppo una prova difensiva senza sbavature.

Bernardeschi 6,5 Un primo tempo molto buono ma evidentemente non è abituato a giocare più con continuità e il suo apporto va via via scemando anche se resta in campo fino al 120mo difendendo anche abbastanza bene nel finale.

Wesley 5 Un azione straripante alla Douglas Costa nel pronti via e poi tante cavolate inutili e palle perse alla Douglas Costa. Fra l’altro la mancata chiusura sul primo gol de Genoa è la sua. E’ difficile comprendere perchè Pirlo lo abbia tenuto in campo fino all’88mo è un giocatore che praticamente gioca da solo con la palla. Se si scrolla di dosso questo ”faccio tutto da solo” potrebbe anche diventare un buon prospetto.

Bentancur 5,5 L’ammonizione nel primo tempo ormai la quotano allo stesso livello dei rigori per il Milan. Detto ciò non delude. Sua l’apertura che lancia l’azione del secondo gol tuttavia Pirlo preferisce non rischiare di finire in 10. Non dovrebbe andare sempre nella posizione di

Arthur 7 Uno dei migliori in campo gioca la sua partita che è fatta soprattutto di ordine e ragionamenti. Vede dei corridoi che gli altri non vedono. Anche lui come Berna è disabituato a giocare a lungo e nei supplementari tira il fiato tuttavia fa la cosa più determinante della partita quella che ci evita i rigori ovvero salvare la palla di testa sulla linea a Buffon battuto , lui che un gigante non è.

Portanova 6 Schierato esterno sulla sinistra cerca di farsi valere e aiuta Bernardeschi nel presidiare quella zona. Si smarca molto e non sempre viene servito. Segna anche un gol che purtroppo per lui è in fuorigioco. Forse la sua sostituzione è tardiva anche lui dopo un ora non ne aveva più.

Kulusevski 7 Sbaglia tanto ma fa anche tanto. Il gol subito al primo minuto ma soprattutto l’assist al volto per Morata nel secondo gol è un colpo di pregevole fattura. Si spreme e alla fine arriva su ogni pallone stremato tuttavia non molla di un centimetro. Bel combattente.

Morata 7 Veniva da un infortunio e non è che avesse tutta questa benzina. Alla fine deve giocare120 minuti perchè li davanti siamo contati e perchè Pirlo sceglie di far riposare un poco Ronaldo. Anche lui come Kulu sbaglia parecchio tuttavia si da da fare alla grandissima per la squadra e anche lui sputa l’anima fino al 120mo.

 

Rabiot 6 Il suo impatto sulla partita non è buono. Nel secondo tempo che gioca è quasi non pervenuto tuttavia cresce molto alla distanza e nei tempi supplementari è uno dei più propositivi e rimette in sesto la sua prestazione.

Danilo 6,5 Sta in uno stato di grazia e quasi tutto quello che tocca gli riesce. Pure un fallo di mano plateale che passa per involontario e su cui l’arbitro sorvola e non lo ammonisce. Nel periodo che gioca comunque c’è da darsi un gran da fare per rimettere in porto la qualificazione e lui c’è.

Bonucci 6 Come Danilo entra nel momento meno fortunato per la Juventus tuttavia non ha colpe specifiche sul secondo gol e la Juventus in linea di massima non rischia nulla dopo il 2-2 genoano. Qualche palla di troppo giocata a ritroso per i miei gusti per il resto normale amministrazione.

Rafia 6,5 Il gol, una palla filtrante messa bene per Kulusevski e per il resto tanto casino. Però segna il gol vittoria e mette il suo nome nel tabellino della storia bianconera. Serata da ricordare.

Ronaldo 6 E’ uno spauracchio per gli avversari che gli si aggrappano addosso con le buone e le cattive giustificati da un arbitro che non fischia tutto. Non combina tantissimo ma da il via con finte e contro finte all’azione del gol vittoria. Credo fosse entrato anche eventualmente per tirare il suo rigore.

Juventus 6 Primo tempo bellissimo con una Juventus in versione scampagnata che doveva essere sul 4-0 e invece per mancanza di concretezza è solo sul 2-1. Secondo tempo già meno bene ma sulla falsa riga del primo con tante occasioni sprecate e poi dopo una traversa loro la doccia fredda del 2-2 poi ci si sveglia. Però così non va bene e non è da Juve.

Pirlo 5,5 Difficile giudicare una partita come questa. H a indubbiamente il coraggio di far giocare molti giovani però sul 2-1c’erano i segnali che si potesse prendere il secondo e lui non ha cambiato nulla fino a pareggio avvenuto. Secondo me questo è stato un errore.  Indovina l’ingresso di Rafia che segna il gol partita: intuito o fortuna?

Arbitro 6 La partita è semplice da arbitrare , quasi un amichevole, tuttavia non capisco il metro di giudizio su tanti falli che lascia correre. Comunque non fa danni e non ci sono episodi contestati. La Juventus chiede un rigore nel primo tempo per un presunto fallo di mano ma vede bene l’arbitro il giocatore del genoa stoppa di petto. Nel finale grazia Goldanica che già ammonito commette almeno un altro paio di falli da giallo.

Il sito Superscommesse.it ha intervistato Alessandro Magno

 

 

Buongiorno e grazie per aver accettato l’intervista. Come e quando nasce la realtà di “Il Blog di Alessandro Magno”?

Grazie a voi. Il blog di Alessandro Magno Territorio Juventino libero nasce ufficialmente nel Marzo del 2011, quindi a marzo quest’anno festeggiamo 10 anni, ma veniamo da un’esperienza precedente che si chiamava Juveforum ed era nata nel 2007. Possiamo dire che ad oggi il blog è uno dei più anziani in circolazione riguardanti la Juventus.

Ci presenti il suo team. Da chi è composta la redazione?

La redazione è composta da me e Cinzia Fresia. Abbiamo iniziato questa avvenuta insieme e non ci siamo ancora stancati. Nel corso degli anni abbiamo avuto qualche collaboratore esterno ma fondamentalmente il Blog siamo rimasti io e lei che c’eravamo fin dal primo giorno.

Come nasce, invece, la sua passione per il calcio e la Juventus?

La mia passione per il calcio nasce da bambino che insegue un pallone in mezzo alla strada o su qualche campo polveroso come era in uso ai miei tempi (sono del 1972) il quartiere si chiama ‘’barriera di Milano’’ ed è un quartiere di Torino di case popolari, la mai passione per la Juventus è innata essendo cresciuto in una famiglia di juventini non mi sono mai posto il problema anzi con il tempo la passione per il calcio in generale è un poco scemata invece quella per la Juve si è rafforzata. Diciamo dopo il 2006.

Secondo lei quanto può aver inciso questo periodo caratterizzato dalla pandemia sull’andamento della squadra che sorprendentemente si trova al 4° posto in Classifica, in controtendenza con i precedenti Campionati in cui si trovava in vetta alla Classifica?

Se incide, incide per tutti non certo solo per la Juventus. In generale non è bello il calcio senza pubblico ma non potendo fare altrimenti facciamo come possiamo. La Juventus dopo aver battuto il Milan primo in classifica ha ribadito di esser almeno ancora fra le più forti e sicuramente determinata a non abdicare facilmente. Sul campionato pesa però il macigno del CONI perché dobbiamo sperare che tutte le squadre riescano a giocare le partite perché il CONI ha ribadito che le ASL possono bloccare le partite. In questo guazzabuglio il campionato potrebbe anche non finire.

 

…. il seguito dell’intervista su … https://www.superscommesse.it/notizie/il_blog_di_alessandro_magno_territorio_juventino_libero__dove_i_tifosi_possono_confrontarsi-11704.html

Pagelle Juventus Sassuolo 3-1

 

 

Pagelle Alessandro Magno

 

 

Szczesny 6 Non è particolarmente impegnato dagli avanti del Sassuolo. Sul gol il tiro è talmente ravvicinato che ci vorrebbe una gran dose di fortuna per prenderlo. Un altro paio di tiri del Sassuolo sono deboli e riesce a contenerli in presa senza patemi.

Danilo 7,5 Per me il migliore in campo. In fase difensiva è attento e anche se quelli del Sassuolo danno lavoro lui non è quasi mai in affanno. In fase di spinta è un vero centrocampista aggiunto. Un gol bellissimo e un altrettanto bell’assist di 40 metri per l’ultimo gol di Ronaldo.

Bonucci 5 Pronti via si prende un giallo che non sono passati nemmeno 10 minuti perchè si era fatto scappare Caputo. Sul gol dei nostri avversari ho l’impressione che fra lui e Demiral siano un poco leggeri. Se la smette anche di impostare lui e fa impostare ad Arthur ne guadagniamo tutti.

Demiral 5,5 Meglio di Bonucci ma credo anche lui sul gol non sia ben posizionato nel marcare Defrel. E’ vero che il nostro avversario ha uno stop a seguire veramente perfetto tuttavia su quella palla bisogna chiudere in modo tempestivo.

Frabotta 6 Non è un fulmine di guerra e spesso non salta il suo avversario e anche altre volte non è posizionato bene tanto che dal lato suo il Sassuolo va abbastanza a nozze tuttavia gioca una partita cazzuta e si propone assolutamente sempre tanto da riuscire a confezionare l’assist per il gol del vantaggio e anche ad andare al tiro.

Chiesa 6 Non è quello di Milano ma è vivo e cerca di dare il suo contributo muovendosi molto sul fronte d’attacco. Anche nel secondo tempo seppure limitato da un fallaccio che credo gli abbia fatto parecchio male stringe i denti e resiste.

Bentancur 6 Non ho solo capito perchè in alcuni frangenti imposti lui e non Arthur, fra i due in termini di piedi e visione di gioco c’è un abisso. Comunque la sua partita la fa. Il suo giallo per fermare una ripartenza lo spende. Pirlo lo toglie nel caso a Massa venisse voglia di rimettere la partita in 10 contro 10.

Arthur 6,5 Primo tempo un poco in ombra , si muove tantissimo e cerca di farsi vedere dai compagni che quasi sempre lo ignorano facendo impostare Benta o Bonucci. Peccato che il brasiliano verticalizza meglio degli altri due e non abbia paura di affrontare viso a viso gli avversari e quindi non ha bisogno di giocare a ritroso. Benissimo nel primo tempo fuori Bentancur prende in mano la squadra e detta i tempi.

McKennie Sv In tempo per fare una bella giocata con doppio sombrero e assist di tacco poi esce per infortunio.

Dybala 5,5 Prova opaca. Maltrattato dai difensori avversari esce per infortunio sul finire del primo tempo. Buona la marcatura comunque su Locatelli. Una cosa comunque utile.

Ronaldo 6 Un paio di gol mangiati uno non da lui quello veramente a tu per tu con Consigli quando con la porta libera gli tira in bocca fra l’altro anticipando Ramsey. Prova non pienamente sufficiente. 6 che strappa sul finale con il gol.

 

Ramsey 7 Croce e delizia di questa partita. Ottime la capacità di inserimento e di farsi trovare smarcato, cosa che avviene con continuità. Non bene invece in fase difensiva dove ogni tanto pasticcia regalando palloni al Sassuolo e male la sua marcatura sul gol avversario, marcatura avvenuta con ritardo. Spesso vanifica buoni inserimenti con tiri goffi o mancarti, per fortuna dopo un poco di tentativi trova il gol partita con una bella scivolata anche se stava sbagliando pure questo. Peccato questi alti e bassi perchè ha piedi buoni ad esempio su un bel lancio suo ci sarebbe un rigore su Ronaldo.

Kulusevki 7 Per certi versi ha cambiato il senso della partita perchè davvero quando entra lui fa il diavolo a quattro. E’ un costante pericolo per gli avversari e sia fisicamente che tecnicamente a volte è incontenibile riuscendo quasi sempre a servire i compagni. Arthur lo cerca con insistenza e lui sbaraglia spesso la difesa avversaria.

Rabiot 6 Entra e fa la sua parte diligentemente. Ha una buona occasione di testa che sorvola di poco la traversa su un angolo ed è sua l’apertura per Frabotta in occasione del secondo gol nostro. Lo trovo sempre un poco sufficiente sui contrasti ma oggi meglio di altre volte.

Bernardeschi SV

Morata SV In tempo per correre su una palla che quel diavolo di Ronaldo non gli avrebbe passato manco morto.

Juventus 6,5 Una Juventus nel primo tempo più ordinata del solito con Arthur in campo anche se un poco troppo lenta. Nel secondo tempo con i cambi la squadra si allunga la partita diventa più bella ma la Juventus rischia qualcosa in più. Devo dire che alla faccia dello SCANsuolo in 10 i verdi han fatto una grande partita. Noi costruito tanto, sprecato tanto e concesso qualcosa di troppo.

Pirlo 6,5 Deve far fronte a una grande emergenza. Ai già indisponibili per Covid e infortuni vari si aggiungono Dybala e McKennie nel corso della partita. Deve ridisegnare la squadra e non tutto fila liscio. La vittoria comunque meritata è veramente importante.

Arbitro Massa 5,5 Direzione che non mi è piaciuta moltissimo. Come già in altre occasioni vedi Atalanta al Sassuolo è stato in parte consentito un gioco molto duro infatti usciamo con diversi acciaccati. Negli episodi più o meno contestati. Rigore chiesto da Dybala nel primo tempo vede bene non è rigore. Giallo a Bentancur è giallo ferma una ripartenza ma le gambe le ha ritratte non è un intervento duro. Rosso a Obiang che lui non aveva visto è rosso senza se e senza ma. Per conto mio nega un rigore a Ronaldo che stoppa una palla e si vede franare addosso Consigli che la palla non la vede mai e soprattutto si tuffa in direzione di Ronaldo e non della palla. Era rigore e giallo per il portiere.

Una vittoria salutare

 

Articolo di Alessandro Magno

E’ stata una bella vittoria contro il Milan. Bella e netta. Risultato ineccepibile. La partita è stata equilibrata per un ora. Pioli, va detto, ha fatto un ottimo lavoro con il materiale a disposizione. E’ da non credere quanto han corso i milanisti per lo meno per quell’ora e quanto hanno pressato. Devo dire che Pirlo non è stato altrettanto bravo e la formazione iniziale a mio modesto parere presentava alcune lacune. Va anche detto che io non posso sapere in che condizioni stanno tutti i giocatori a differenza di Pirlo che li vede tutti i giorni, tuttavia che il centrocampo fosse in mano a loro per lunghi tratti con Kessiè , Calabria e Castillejo direi che non è stata una buona cosa. Personalmente non ritengo il centrocampo Bentancur, Ramsey, Rabiot un centrocampo ben assortito. Comunque alla fine se il Milan è risultato più squadra, perchè è più squadra, avendo un organizzazione che ormai va avanti da oltre un anno, la Juventus si è dimostrata squadra nel saper gestire alcuni momenti di difficoltà e nel venire fuori e colpire con ferocia come si addice a una grande squadra. La differenza l’han fatta i singoli ma l’ha fatta anche la mira e il cinismo, se non proprio la fame, che sembrava nonostante la classifica più la loro. Alla fine vince chi segna e noi ne abbiamo fatti tre.

Non voglio parlare oggi di cose che non mi sono piaciute , ho detto che secondo me Pirlo non ha fatto una buona formazione iniziale. Voglio parlare invece delle cose che sono andate bene. Dybala redivivo, al netto della prima occasione sciupata, è andato in crescendo e ha fatto vedere colpi di alta scuola come il primo assist per Chiesa. Dybala che finchè ne ha avuto ( era febbricitante e in dubbio) ha trovato un ottima intesa con Chiesa e gli ha fornito anche l’assist per il secondo gol oltre a proporsi sempre nel vivo dell’azione. Sono felice per lui e per noi speriamo di poterlo recuperare al meglio, perchè come dice Pirlo, non lo abbiamo ancora mai avuto al 100% quest’anno. Sugli scudi anche Chiesa. Un palo, due gol e l’aver annichilito lo ”spauracchio” Theo Hernandez, veramente sbeffeggiato sul lato difensivo. Pirlo invece promosso su tre questioni: I cambi, il posizionamento in campo della squadra e interviste post gara. McKennie e Kulusevski hanno chiuso definitivamente la partita una volta entrati (e meno male che noi questi cambi li abbiamo). Io credo che la nostra rosa sia decisamente più forte e completa di quella del Milan quindi ottimo sfruttarla appieno. Posizionamento della squadra in campo vuol dire aver rinunciato alla difesa altissima, di fatto togliendo la possibilità al Milan di giocare sulle ripartenze. Nell’unica loro ripartenza riuscita abbiamo preso gol, ma la squadra si è fatta si trovare scoperta tuttavia l’azione era chiaramente viziata da un fallo a metà campo su Rabiot.

In ultimo ma non meno importante le interviste post gara. Finalmente ho visto un Pirlo determinato che ha ribadito l’orgoglio di esser andati a ”comandare” in casa della prima in classifica e anche piacevolmente ironico quando ha detto che Rabiot si trovava riposato avendo scontato due turni di squalifica. Infine ha letteralmente zittito Bergomi sull’analisi del gol del Milan dicendo chiaramente che questo era un gol che il var avrebbe dovuto annullare. Un Pirlo diciamo in versione juventino vero che a me non dispiace affatto. Credo siano finiti ampiamente con la sentenza di Juve Napoli i tempi di porgere l’altra guancia. Ora ci sono altre gare difficili da affrontare a partire dalle prossime due: Sassuolo e Inter; rispettivamente quinta e seconda della classifica. Ovviamente sono delle prove che non si dovranno fallire se non si vorrà sprecare l’occasione di accorciare la classifica.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia