Archivi Tag: sampdoria

Sensazioni positive

 

Articolo di Alessandro Magno

La partita con la Sampdoria mi è piaciuta molto ho visto una Juve motivata con giovani di gamba. Ho visto di nuovo la grinta e la voglia di lottare su ogni pallone almeno da parte di tutti e non il noioso crogiolarsi con passaggi inutili fini a se stessi cercando o fingendo di fare accademia. Chiaramente una rondine non fa primavera e soprattutto le prime partite azzerano spesso gerarchie e tutti sono vogliosi di mettersi in mostra. Questo è risaputo. Era successo anche l’anno scorso ad esempio a Madrid contro l’Atletico. Tuttavia le sensazioni sono positive, della Juve di questa prima uscita mi ha sorpreso oltre alla voglia messa in campo, il numero di conclusioni verso la porta. L’anno scorso passavamo interi primi tempi senza mai tirare in porta, nella spasmodica ricerca di passare con triangolazioni centrali, e questa asfissiante agonia, veniva interrotta solo di tanto intanto da Cristiano Ronaldo, che con la sua tipica azione da sinistra verso il centro saltava qualche uomo e andava al tiro. Il più delle volte erano tiri di frustrazione ed erano gli unici, poi magari nel secondo tempo si cambiava registro. La Juve di Pirlo invece ci ha fatto vedere che dopo aver recuperato palla si va al tiro il prima possibile inoltre ci ha fatto vedere anche qualcosa che l’anno scorso sembrava utopia: il tiro da fuori, cercato un paio di volte udite udite anche da Danilo. Niente entrare in porta con la palla al piede versione calcetto ma un insieme di cose fra cui perchè no anche le vecchie. Sono buone idee che mi sollevano il morale e che spero ovviamente abbiano un seguito. Ma veniamo ai giovani.

Era francamente ora che la Juventus ringiovanisse la rosa. Credo che questo discorso andava fatto due anni fa e forse non sarebbe stato necessario neppure cambiare mister e comunque se ne sarebbe giovato anche Sarri, se solo avesse avuto qualche giocatore giovane in più. La colpa non so di chi sia se di Paratici, di altri fattori o di essersi troppo affezionati ad alcuni giocatori, i fatti però dicono che oltre ai nostri vecchietti funzionali come Ronaldo, Bonucci, Chiellini (chissà per quanto), si sono andati ad aggiungere altri nel corso degli anni non funzionali e o logori: Khedira, Higuain, Matuidi ad esempio. Se a questi aggiungiamo Buffon che alza la media in modo esponenziale e i non più giovanissimi Cuadrado 32, Costa 30, Ramsey 30 e Pjanic 30 la rosa dell’anno scorso aveva una media molto alta riguardo all’età, media superiore ai 29 anni, che la rendeva una delle rose più vecchie d’Europa. Bene per cui questo cambio di rotta, forze fresche e giovani come Mc Kennie, Kulusevski, Frabotta, Arthur, che si vanno ad aggiungere ai Demiral, De Ligt e Bentancur che già erano con noi.

Per proseguire questo discorso trovo anche abbastanza sensata la scelta di Morata che di anni ne ha 28. So benissimo che Morata non era la prima scelta, ma la Juventus è senza soldi avendo un passivo di circa 80 milioni, non è riuscita a vendere nessuno perchè Matuidi e Higuan sono usciti gratis, con quest’ultimo che addirittura ha preso anche una parte dello stipendio, nonostante ciò la Juventus appunto ha scelto di non privarsi di Dybala che poteva esser quello con più mercato e secondo me ha fatto bene visto e considerato che i nomi per sostituirlo sono gli Aouar che al momento possono esser si i nuovi Zidane ma pure i nuovi Draxler. Mi tengo Dybala e credo che la Juve la pensi come me anche perchè altrimenti non sarebbe necessario rinnovargli il contratto. Tornando a Morata è un giocatore che dovrà esser rilanciato ma lo sa anche lui. Viene motivato perchè torna nella squadra dove ha dato il meglio in carriera. Non ha problemi di dover giocare sempre, né di giocare con Ronaldo con cui ha già giocato, e fra le altre, è stato anche compagno di squadra di Pirlo. Ma soprattutto viene in prestito. Se andrà bene verrà riscattato altrimenti arrivederci e grazie. Suarez , Dzeko,Cavani sulla carta potevano dare di piu’ tuttavia erano altri vecchietti che non si sarebbero potuti vendere a nessuno. Soldi non ce ne sono e il mercato si fa con i prestiti o con giocatori che si liberano a basso costo. La Juve sta tenendo i suoi migliori e ringiovanendo la rosa. Non mi sento pessimista.

Pagelle Juventus Sampdoria 3-0

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 6,5 Per lungo tempo è inoperoso poi abbastanza incredibilmente dopo il raddoppio della Juve si trova a fare un paio di interventi risolutivi. Si fa trovare pronto.

Danilo 6 Ordinato senza strafare ma è anche uno dei pochi che non ha paura di provare il tiro dal limite. È un giocatore che spesso è stato frenato da infortuni ma non è uno che non sa giocare.

Bonucci 6,5 Qualche sbavatura in difesa ma anche un incredibile recupero da terra. Un gol di rapina. Bei cambi di gioco. Un prova nell’insieme positiva.

Chiellini 6 Come Danilo. Non strafà ma si fa trovare sempre decisamente pronto e duro. Era praticamente al rientro dopo l’infortunio in un partita intera.

Cuadrado 6,5 Qualche difficoltà nell’interpretare il doppio modulo con qualche sbavatura difensiva però anche tante percussioni palla al piede da cui nascono pericoli.

McKinnie 8 Straordinario e migliore in campo. Recupera palloni in serie e li gestisce con calma olimpica. Piedi educati. Quasi segna un gol e dimostra di poter essere utilizzato in più ruoli. Mi sbilancio giocherà molte partite.

Rabiot 6 A volte un poco troppo leggero e lezioso e perde alcune palle importanti ma gioca anche tanti palloni e cerca di prendersi la squadra sulle spalle. La sensazione che possa giocare da playmaker c’è. Almeno dal punto di vista tecnico.

Ramsey 7,5 Straordinaria partita di un intensità unica. È sembrato di rivedere il Ramsey dell’Arsenal. Tantissimi gli assist forniti ai compagni questa sera.

Frabotta 7 Esordio positivo per il ragazzo che disputa una grande partita. Non ricordo errori suoi ma cross ben fatti e soprattutto non gli scotta la palla fra i piedi.

Kuliaevski 6,5 In realtà fa il gol e poco altro però è davvero difficile giocare con questo Ronaldo che non gliela passa mai. Nonostante tutto con grande umiltà si mette al servizio della squadra. Il gol è di una bellezza da stropicciarsi gli occhi. Sembra facile il realtà è un colpo di biliardo.

Ronaldo 6 Nonostante sia lui il più pericoloso della Juventus oggi forse è l’unico che poteva essere insufficiente perché si incarta sul volere segnare ad ogni costo e sbaglia molti gol. Alla fine segna e dorme tranquillo pure stanotte.

De Sciglio 6,5 Entra alla grande e per poco non fa un gol alla Ronaldo. Si sarebbe suicidato mezzo web.

Bentancur, Demiral, Costa SV

Juventus 7 Qualche sbavatura ma sul 2-0, squadra che corre che ha voglia che combatte. Squadra anche che tira in porta a differenza dell’anno scorso dove sembrava si volesse entrare in porta con la palla.

Pirlo 7 È difficile dare dei giudizi a lunga gittata tuttavia le prime considerazioni sono di un allenatore che osa Frabotta e Mckinnie titolari, e ha carisma Arthur neanche un minuto, e soprattutto sembra che abbia dato alla squadra verve.

 

Una bella Juve che questa volta ha saputo soffrire

Articolo di Alessandro Magno

 

Bella vittoria con la Samp, bella e non affatto scontata, visto che le ultime due trasferte a Genova sponda Doria avevano portato altrettante sconfitte. La Juventus è stata quasi perfetta per un ora con un possesso palla molto convincete. I nostri han tenuto a lungo il pallino del gioco senza mai farla vedere agli avversari e con la pazienza necessaria per cercare gli spiragli giusti fra le maglie di una Samp arroccata in difesa. Ranieri ha rinunciato a tutte le punte per metterne 10 davanti alla porta nella speranza di agire di rimessa. Buffon non è stato quasi mai chiamato in causa. Abbiamo fatto tutto noi, come spesso accadde, due grandissimi gol di una bellezza disarmante e un pastrocchio in area con batti e ribatti che ha portato la Sampdoria al momentaneo e molto immeritato pareggio. Ora le scuole di pensiero sono due. C’è chi non si capacita del fatto che prendiamo sempre gol, ma ripeto forse ricorda male, perchè negli ultimi due anni in questo campo ne abbiamo presi bel 5 (3-2 e 2-0) e c’è chi vede il bicchiere mezzo pieno, e io sono fra questi, ovvero una squadra assolutamente capace di reagire e segnare nuovamente ( ma ne segneremo anche un terzo poi annullato) e soprattutto la capacità di tenere il risultato fino alla fine.

Aldilà dei due gol meravigliosi che davvero non smetto di vedere e rivedere la nota più positiva è stata la capacità di soffrire alla fine che ha portato la Juve a difendersi dagli assalti della Samp senza rischiare davvero nulla. Ora la Sampdoria certo non è un fulmine di guerra e quest’anno soprattutto lotta per le zona basse, tuttavia veniva da un periodo positivo ed aveva appena fatto suo il derby. Inoltre abbiamo visto come determinati campi ( vedi Firenze) sono belli tosti per tutti. E certo neanche la Fiorentina in se può dirsi uno squadrone. Non so se la coppia Bonucci Demiral sia più funzionale di quella Bonny-De Ligt sicuramente la prima ha più specificità essendo due giocatori completamente diversi e quindi va da se complementari. Demiral è però sempre sul filo di fare una cavolata. De Ligt anche non essendo un marcatore puro e pur avendo la stessa età di Demiral, si vede che ha tutta un’altra esperienza. Sarà un nodo che dovrà sciogliere Sarri in vista della supercoppa.

Concludo con due parole sulla supercoppa italiana. Chiaro che bisogna vincere. Questo è il solito trofeo che se lo vinci è la coppa del nonno e se lo perdi diventa una sorta di Champions League bis anche e soprattutto perchè lo vince chi ha insperato di vincer qualche trofeo a inizio stagione. Spero che la Juve si riscatti dalla sconfitta in campionato con la Lazio non per particolare interesse nella supercoppa che è comunque sempre un trofeo che va in bacheca ma soprattutto perchè a questa nostra squadra serve una conferma e un iniezione di fiducia per il futuro.

Siuuuuuuu!!!!!


Scritto da Cinzia Fresia

Si pensava di vedere la Juventus con la testa già a Riad, la Super coppa e’il primo obiettivo stagionale e L’ umiliazione inflitta dalla Lazio in Campionato brucia ancora, invece no.

La Juventus c’è e sta bene, parola di Cristiano Ronaldo, autore di un gol di testa che ci ha lasciato senza parole, il portoghese in serata con Paulo Dybala hanno condotto la Juventus verso una vittoria spettacolare.
Cristiano è tornato tra noi, e il dolore al ginocchio è un lontano ricordo.
Maurizio Sarri, sfodera il “tridente” oggetto di dibattito, già dai primi minuti: la Sampdoria è una squadra puntuta sempre ostica e con Ranieri gioca bene, ma la velocità di Cristiano e Paulo, è unica, e sarà Dybala ad andare in gol con una straordinaria volée mancina.

Peccato per l’errore di Alex Sandro che perde un pallone favorendo Caprari il quale farà gol, il brasiliano ha riparato servendo per entrambi le reti, due cross precisi come la matematica.
Sul 2-1, la Sampdoria non ci sta, e Jancto e Thornsby incitano i compagni a reagire, nel frattempo Matuidi sbaglia un probabile gol davanti alla porta, il centrocampista accusa stanchezza, d’altronde le ha giocate quasi tutte ed è tra i giocatori con maggiore spirito di sacrificio rispetto agli altri.
Peccato anche per l’annullamento del secondo gol a Ronaldo, a causa di un fuorigioco millimetrico.

Ma la Juventus tiene duro, non molla, Maurizio Sarri decide di rinunciare ad Higuain, l’argentino contrariato per il cambio, sembrava fuori condizione e giustamente il tecnico lo ha sostituito.

Sarri per vincere la partita, toglie un attaccante (higuain) e mette un centrocampista: Ramsey, in seguito sostituirà Dybala, per Costa, iniziativa che indebolisce la Juventus, la squadra senza di lui patisce, si abbassa troppo esponendosi nei punti deboli.
Se la necessità era quella di far giocare Costa, è comprensibile ma avrei tenuto in campo Paulo, un po’ di più.
Nel secondo tempo finalmente Rabiot, che raggiunge la sufficienza, lentamente il francese sta venendo fuori.

In definitiva la Juventus deve lavorare sui punti deboli, mentre Ronaldo se sta bene sembra giochi un altro sport, il mancato filtro tra centro campo e difesa rende vulnerabile il reparto.
Si chiude con il record personale di Gigi Buffon di presenze in serie A, che aggancia Paolo Maldini.

La Juventus combatte contro una buona Sampdoria che finisce in 10 per l’espulsione di Caprari, i bianconeri si posizionano momentaneamente in vetta alla classifica, e si dirigono verso la super coppa con fiducia.

Pagelle Sampdoria – Juventus 1-2

 

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Normale amministrazione su alcuni tiri da lontano che blocca con sicurezza. Sul gol ci prova ma il tiro è troppo forte e improvviso per riuscire ci vorrebbe un miracolo. Auguri per il record.

Danilo 5,5 Siamo un poco alle solite, in fase di spinta fa valere il suo esser brasiliano per cui ottima tecnica e buona propensione a spingere , ma in fase difensiva tante troppe leggerezze, che mettono in apprensione la squadra.

Demiral 6 Giocatore sempre al limite del fallo con dei limiti caratteriali evidenti a dir poco da smussare. Ha 20 anni sta vivendo un sogno che non gli pare vero e vuol spaccare il mondo, tuttavia la sua irruenza a volte diventa ”ignoranza” e non è un bene. Bene nel finale quando si lotta su ogni palla.

Bonucci 6,5 Sfido voi a giocare con due brasiliani e un mezzo pazzo come compagni di reparto. Deve giocare una partita molto attenta e ci riesce bene. Partita da capitano. Autorevole.

Alex Sandro 7 Voglio dargli un voto alto nonostante il pasticcio del gol preso sia principalmente colpa sua , non tanto per l’assist finale ma per la palla persa sulla fascia quando poteva scaricarla a Bonucci che fra l’altro gliela chiama. Comunque due assist al bacio per i due gol meritano un voto alto. Diciamo che si prende dei rischi a differenza di altri.

Rabiot 7 La sua prima ora che coincide con quella in cui la Juve gioca meglio è da 6. Diligente si limita a non sbagliare e si vede poco, quasi si nasconde. Nel finale invece quando la Juve è più in difficoltà viene fuori con grande personalità e probabilmente è il più lucido e allora forse si vede il vero Rabiot.

Pjanic 6,5 Gioca una buona partita. Con lui in campo la circolazione palla è molto migliore. Avendo questa sera a destra un mancino e a sinistra Matuidi che fa sempre un poco confusione si appoggia sempre su Bonucci o su Dybala e direi che fra questi tre la palla è sempre in cassaforte.

Matuidi 6,5 Encomiabile la sua volontà e il suo sacrificio. Secondo me corre anche dopo il 90mo negli spogliatoi. Nonostante i piedi siano quelli che sono con il tridente è imprescindibile.

Dybala 8 E non so se mi sto tenendo basso. Giocatore di raccordo fantastico fra attaccanti e centrocampisti. E’ in ogni dove e lotta su ogni contrasto e rimpallo. Un gol da cineteca con tecnica coordinazione freddezza precisione. Uno spettacolo per gli occhi. Giù il cappello.

Higuain 6,5 Soffre un poco il nostro pipita avedere gli altri segnare ma la sua prestazione è più che positiva. Grande sacrificio e soprattutto nel reparto più intasato visto che i sampdoriani stanno tutti al centro davanti alla porta.

Ronaldo 8 Una spina nel fianco dei sampdoriani. Giocate bellissime. Un gol impressionante per lo stacco e per il tempo rimasto sollevato per aria. Un altro gol annullato di un fuorigioco di un capello anche questo degno di un fuoriclasse. Menomale che era finito.

 

Ramsey 6 Entra bene e prova a rendersi utile ma non ci riesce appieno forse perchè la Juve ormai si è messa tutta dietro.

Douglas Costa 5 Entra ma a parte qualche bello slalom a centrocampo più per la platea che per il risultato, non combina granchè.

De Sciglio sv

 

Juventus 7 Nell’insieme un ottima Juve. Bellissima per un ora ma che ha saputo soffrire nell’ultima mezz’ora non concedendo comunque nessun azione da gol alla Sampdoria.

Sarri 6 Ci prova con il tridente più Pjanic più Rabiot che è una roba super audace e per un ora gli va alla grande. Cerca di rimediare alla stanchezza della squadra con i cambi ma fa più danno che altro: Dybala per Costa è un cambio che non si doveva fare a mio giudizio. Forse era il caso di far entrare Bernardeschi.

Arbitro 5 Non mi è piaciuto per nulla . Fortunatamente non ci sono gravi controversie tuttavia per tutta la partita fischia ogni svenimento dei doriani salvo espellere Caprari al 46mo per non aver fatto nulla. Complimenti. Tanta voglia di fare il protagonista.

Finale al cardiopalma

Articolo di Alessandro Magno

La partita della Juventus ha poco da dire.In un clima da amichevole di Agosto ha vinto la Samp. La Juve non l’ha giocata nemmeno male ed è andata in vantaggio con un gol di Kean annullato per un fuorigioco di un unghia. La Juve però dopo s’è sgonfiata forse accontentandosi del pari ed è stata punita. Spiace che un Campionato stravinto da 3 mesi si sia concluso così stancamente. E’ stato divertente invece vedere la lotta all’ultimo sangue per la zona Champions e la retrocessione. Da segnalare il biscottone sull’asse viola-rossoblu della serie due feriti meglio di un morto. Tutti bravi onesti e pronti a parlare di calcio pulito quando a bruciarsi il culo non è il loro evidentemente. E’ andato già l’Empoli che per quanto fatto vedere quest’anno e anche nell’ultima partita meritava nettamente la serie A più di Fiorentina e Geona. Fra l’altro a queste due abbiamo regalato anche dei punti perchè il calendario ce le ha fatte affrontare in momenti che eravamo distratti. Curiosa e affascinante anche la lotta per la zona Champions dove credo invece la classifica finale ha rispecchiato le vere forse in campo. Il Milan non meritava la qualificazione dopo il campionato fatto e non l’ha centrata. L’Atalanta che la meritava ampiamente se l’è andata a conquistare sul campo senza dover attendere favori dagli altri. L’Inter al solito ha fatto di tutto per rovinarsi la vita e alla fine fra rigori sbagliati , pali presi,pali presi dall’Empoli e un grandissimo Handanovic è riuscita a spuntarla. Ora la lotta sarà all’ultimo allenatore. Delle grandi è probabile che solo il Napoli non cambi mister. La Juventus è sicura. La Roma e l’Inter è probabile. Anche al Milan a Gattuso potrebbero far pagare la mancata qualificazione senza contare che invece ha avuto una rosa scarsa. Lotito potrebbe tenersi Inzaghi se non arriva la chiamata di una grande. Idem Gasperini potrebbe restare a farsi la Champions League a Bergamo. La sensazione è che entrata la prima tessera che è quella della panchina bianconera le altre si riempiranno di conseguenza.

Impressioni dallo Stadium 04

 

Prima volta allo Stadium

Articolo di Stefano Croce

Oggi è un giorno speciale, per la prima volta porterò la mia compagna allo stadio . È dalla presentazione di  Ronaldo che è nato questo desiderio. C’è il sole a Torino, un sole caldo a Dicembre come capita di rado . Buon segno, mi dico, l’ultima che avevo visto Juventus -Genoa 1-1 non vi dico. Arriviamo allo stadio tutto perfetto, nessun intoppo, si entra le squadre sono in campo per il riscaldamento. Musica a palla sembra di essere ad un concerto. Il colpo d’occhio è sempre da brivido. Io ci sono un pò abituato ma il brivido è sempre lo stesso, Francesca invece ha gli occhi che brillano sembra entrata nel paese dei balocchi. Anche se giocheremo solo contro la Sampdoria la tensione sale. Balliamo al ritmo di musiche scatenanti. Poi l’inno ”Juve storia di un grande amore” cantato a squarcia gola. Comincia la partita e subito si va sul 1-0 Ronaldo quale miglior battesimo per una persona che non ha mai visto una partita. Il ”siuuuuuuuuuu” di tutto lo stadio è impressionante. Le gradinate sembrano tremare. I minuti passano fino a quando l’arbitro, con un colpo di teatro assegna un rigore alla Samp, proprio sotto la Sud … e 1-1 … beh da lì in poi comincia un altra partita. La preoccupazione di una beffa prende il posto della felicità perché la palla non ne vuol sapere di entrare. Un tiro incredibile di CR7 si stampa sulla traversa. Così altro colpo di scena l’arbitro assegna un rigore sacrosanto, dalla curva si era visto chiaramente il braccio largo 2-1. Un altro ”siuuuu” e un abbracciarsi felici sugli spalti. Tutto sembra essere tornato in ordine, come  i pianeti nello spazio fino a pochi minuti dalla fine il Saponara non tira fuori dal cilindro un gol alla Ibrahimovic..per fortuna al VAR decidono per il giusto. Francesca uscendo dallo Stadium manda un messaggio whatsapp : ”Comunque oggi ho visto coi miei occhi quanto è veramente forte la Juve…ti da un emozione incredibile…poi per me era la prima volta e vi giuro che sono veramente felice e ringrazio Stefano che mi ha fatto questo regalo”. Niente altro da aggiungere.

Pagelle Juventus – Sampdoria 2-1

Pagelle di Alessandro Magno

Perin 6 Una partita abbastanza ordinaria, una bella parata a terra nel secondo tempo su un tiro ravvicinato,commette una piccola leggerezza nel primo tempo e un altra nel finale quando rinvia male, tuttavia su questa darei un poco di colpa a Rugani. Poco prima aveva salvato in uscita tempestiva facendosi male alla schiena, Forse non era il caso di dargli subito una palla da giocare con i piedi.

De Sciglio 6,5 Continua lo stato di grazia di De Sciglio. Preciso , puntuale, dinamico. Essenziale. Se spingesse un poco di pi sarebbe eccellente tuttavia non si pu; pretendere troppo.

Chiellini 7 Il solito muro. A differenza di altre volte forse data l’assenza di Bonucci , si prende l’impegno di impostare e lo fa anche con buona precisione. Pare abbia imparato a lanciare?

Rugani 6 La sua partita per un ora è ottima e da 7, poi prende un giallo per eccesso di confidenza e secondo me sbaglia a dare la palla indietro a Perin che si doveva ancora riprendere dall’infortunio alla schiena. Se limerà queste leggerezza potrà esser anche un titolare.

Sandro 6 E’ abbastanza in riserva e si vede. Ha l’intelligenza di giocare a folate per cui a volte spinge molto altre no, ma questo gli permette una buona amministrazione di se stesso nell’arco della partita.

Emre Can 6 Mi è piaciuto abbastanza. Mi piace perchè ha piedi educati senso della posizione e fisicità. Lo trovo ancora molto frenato. Non so se non è ancora al top o se ancora si deve abituare al nostro calcio.

Pjanic 6 Con Can fanno una bella coppia di playmaker e potrebbero in futuro giocare anche in 2, peccato Miralem è sempre abbastanza intermittente, perchè data l’assenza di Bonucci avrei voluto vederlo più protagonista in impostazione.

Matuidi 6,5 L’uomo utile per ogni stagione. Il centrocampista che ogni mister vorrebbe avere. Gioca per la squadra macinando chilometri fino allo sfinimento. Contro questa Samp tosta, utilissimo.

Mandzukic 6,5 A me è piaciuto abbastanza. Anche se non ha giocato molti palloni si è fiondato spesso su palle che ha mancato per questione di centimetri.

Dybala 7,5 Bella bella bella partita. Finalmente calato nel ruolo di trequartista. Se gioca sempre con questa grinta il posto non glielo toglie nessuno e diventa veramente quel giocatore che tutti sogniamo. Ancora nel finale un gioco di prestigio con tunnel di tacco all’avversario, merita il prezzo del biglietto. Gli è mancato solo il gol.

Ronaldo 8 Che ve lo dico a fare? Immenso. Un trascinatore e uomo squadra. Segna due gol e va in testa alla classifica dei marcatori ed è da pochi mesi che è qui in Italia. Impresa che non credo sia riuscita a moltissimi in passato. Su un tiro che Audero devia non si sa come a momenti spacca la traversa.

Bernardeschi 6 Entra e da il suo contributo.

Douglas Costa sv

Juventus 7 Io ho visto una bellissima Juve al cospetto di una bella Sampdoria. Partita bella e avvincente che e quasi sempre stata condotta se non nel finale del primo tempo dove tuttavia Perin non ha fatto parate difficilissime.

Allegri 6,5 Una partita amministrata bene come al solito. Certo avere in campo oggi un Dybala e un Ronaldo così ispirati fa tutte le differenze del mondo.

Arbitro 7 Devo dire che per conto mio i rigori non ci sono nessuno dei due nè dal vivo e nè al var, però lui adotta lo stesso metro e allora ok. Coraggioso ad annullare il gol del pari che è in fuorigioco di un km, ma che davvero nessuno, nè in campo nè in tv, aveva visto.

Pagelle Juventus Sampdoria 3-0

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Buffon 7 Non troppo impegnato ma pronto e reattivo su due colpi di testa insidiosi di Quagliarella e Zapata.

Howedes 7 Comincia un poco timido ma piano piano prende coraggio sovrapponendosi a volte a Cuadrado o a volte crossando e pure bene. Su un azione che inizia lui va a chiuderla con un gran gol. Le qualità non erano un mistero. Speriamo lo assista la salute.

Rugani 6 Una vitaccia contro Zapata che lo sovrasta anche con la fisicità. Lo patisce molto ma alla fine gli concede solo un tiro.

Chiellini 5,5 Più impreciso del solito è veramente terribile l’errore che commette sull’1-0 quando perde palla davanti alla nostra area per un dribbling assurdo.

Asamoah 6,5 Spinge più di Howedes e Cuadrado e sbaglia veramente poche cose. Oltre questa gara una stagione veramente positiva la sua.

Khedira 6,5 Solita intelligenza tattica. Più di una volta si inserisce con tempi giusti nel tentativo di realizzare. Alla fine ci riesce.

Pjanic 5 Inizia molto bene, nei primi 15 minuti tocca e smista molti palloni. Poi sparisce. Da capire se infortunato.

Matuidi 6 Nel 433 o 442 del primo tempo è molto confusionario e anche se lotta spesso va fuori giri. Meglio nel 4231 e nel 433 della ripresa con Bentancur, quando fa quello che deve fare ovvero l’incontrista.

Cuadrado 6 L’osservato speciale per via del fatto che sarebbe dovuto entrare a Madrid. Buoni cross e tanto impegno difensivo ma anche neppure un dribbling riuscito sul proprio uomo e palla quasi sempre giocata all’indietro.

Mandzukic 6,5 Tanto impegno anche se non ha ancora un grande stato di forma. Segna un bel gol e poco prima ne aveva rischiato un altro. Non fa moltissimo ma incide sul risultato.

Dybala 5,5 Un paio di strappi ma una prova generalmente anonima. Esce sapendo che poteva fare meglio.

 

 

Douglas Costa 9 Mattatore. Entra primo pallone assist perfetto. Poi altri 2 assist magistrali. L’azione del terzo poi fantastica. Sfiora anche il gol di destro.

Bentancur 6,5 Sempre bello pronto il ragazzo . Allegri fa e disfa i moduli lui entra e da equilibrio al centrocampo.

Sturaro Sv.

 

Juventus 6,5 Era importante vincere per allungare e ci siamo riusciti. Il primo tempo non è stato privo di difficoltà quando la Samp riusciva a intercettare quasi tutte le linee di passaggio e ha concesso davvero poco. Decisivo il cambio Costa/Pjanic

Allegri 6,5 Disegna e ridisegna la squadra su vari moduli trovando la chiave di volta per scardinare una Samp molto attenta. Certo con un Costa così è più semplice. Avrei fatto entrare Higuain diffidato per prendersi un giallo.

Arbitro 7 La partita è corretta, non fa il protagonista, non dispensa ammonizioni a caso ma si limita a fischiare i falli. Come dovrebbe arbitrare un arbitro.

Sesso Juve e Rock n Roll No.20

La puntata del 13/04/18

Immagine anteprima YouTube

La scaletta :

CALCIO

0:00 Real Juventus

Impresa sfiorata/rigore/post partita

22:45 Juventus Sampdoria come si riparte

29:09 Sorteggi Champions, Roma e Lazio

SESSO

34:56 La gnocca della  settimana

Le Russe.

Irina Shayk, Sasha Luss, Olga Kurylenko, Natasha  Poly, Sasha Pivovarova, Natalja Vodjanova, Anna Kurkikova,

ROCK N ROLL

1:03:12 Compleanno per:

Izzy Stradling (Guns n’Roses), Julian Lennon, Steve Howe (Yes), Patty Pravo, Joss Stone.

Morte Malcom Mc Laren

Mark Knopfler nella Hole of fame con i Dire Straits.

CONSIGLI DISINTERESSATI PER DISADATTATI

1:29:10 Frank: Film Clockers di Spike Lee Disco Return of the crooklyn Dodgers

Antonio: Disco Return of the crooklyn Dodgers consigliato da Frank

Sabino: GG Allin

Toto: Derek and the dominos

Ben: Album Whitesnake Album The purple e umiltà per i sedicenti allenatori della Juventus da divano.

Enzo: Since I been love you – Led Zeppelin versione live del 1994

 

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia