Andiamo via da questo Paese che non ci vuole

Ho rimuginato un giorno e mezzo sul cosa e quanto scrivere oggi. Nella mente ho scritto e riscritto questo ”pezzo”più volte. Per commentare Milan-Juventus di sabato sera tuttavia un articolo non sarebbe sufficiente, ci vorrebbe molto più spazio e tempo. Sì, perché Milan-Juventus 1-1 ha una storia, una genesi lontana. Farsopoli e sentimento popolare forse vi dirà qualcosa.

Il teatrino mediatico messo in scena prima, ma soprattutto durante, e dopo il pasto principale, è stato qualcosa di assolutamente inaudito, seppure ogni Juventino che abbia un poco di interesse e amore per la propria squadra, avesse già ampiamente previsto e messo in cantiere. Il risultato finale è scontato e ha due possibili varianti. La prima è che questo scudetto nessuno in Italia ce lo vuole fare vincere. La Juve post-farsopoli deve al massimo arrivare seconda, anzi è già pure troppo, facciamo terzi o secondi ma almeno a 15 punti. Lottare per lo scudetto? Non esiste proprio. La seconda è che qualora disgraziatamente fossimo così più forti di tutto e di tutti, questo scudetto debba esser ricordato come lo scudetto del gol non dato a Muntari, così come fu per Turone e Ronaldo o del rigore di Graziani eccetera eccetera. Un altro… L’ennesimo… Ancora con questa storia dello scudetto rubato dalla Juve che evidentemente Moggi o non Moggi sa solo rubare. Ma come, ma non ci avevate spiegato che ora i campionati erano tutti onesti e regolari e gli errori arbitrali erano tutti in buona fede?

Abbiamo visto in questi ultimi anni rigori regalati a Zalayeta e altri, a Ibrahimovic (su varie sponde, per falli non subiti ma commessi da lui), a simulazioni non viste e senza squalifiche, a gol di mano regolarizzati, a gol con giocatori plurimi in fuorigioco (in un Inter-Siena mi pare siano almeno 5), e ci avete detto che erano tutti errori in buona fede. Avete bacchettato Conte perché ha osato lamentarsi per diversi rigori non dati (alla Juve ne mancano 7) nemmeno avesse chiesto che gliene dessero quando non ne esistevano e ora montate tutto questo “casino”? Avete scritto e detto che Conte cerca di condizionare gli arbitraggi quando il signor Galliani (vice presidente o presidente del Milan che sia) addirittura irrompe negli spogliatoi durante un primo tempo di una partita scudetto, per andare a insultare arbitro e mister avversario? Questo non è condizionante sull’arbitraggio? Ma poi è permesso? Non mi pare proprio. Ma qualcuno ha scritto che Galliani tenta di condizionare gli arbitri? Io non l’ho letto.

E menomale che il Milan ha un altro stile, pensate se lo avesse fatto uno nostro dirigente.

Non vi siete placati nemmeno quando nel secondo tempo Tagliavento ha cercato di ”aggiustare” in tutti i modi la partita commettendo tutta una serie di errori incredibili a sfavore della Juventus, quasi come fosse un atto dovuto che poi l’arbitro tenti di ”aggiustare” la partita in sfavore della Juve. Eppure non mi risulta che nelle medesime partite in cui la Juve non ha avuto rigori che c’erano, poi l’arbitro si sia comportato di conseguenza. Come non mi risulta che l’opinione pubblica abbia commentato sostenendo che avrebbero dovuto ”aggiustare” le partite in nostro favore in quel caso. Ho sentito il commentatore Mediaset Pellegatti insultarci tutti , dal mister, alla Juve ai suoi tifosi, completamente in trance agonistica come se fosse un qualsiasi tifoso da stadio, anche lui come se la partita fosse finita al 20mo sull’episodio di Muntari. Una serie di sproloqui da denuncia, pericolosi per se stesso e per gli altri. Adottare poi scuse sul fatto che pensava di non essere in onda, quando urlava cosi come un pazzo che l’ho sentito benissimo attraverso l’audio (la cuffia) di Zuliani, che probabilmente era a diversi metri di distanza in tribuna e che per questo lo avranno sentito tutti i presenti; non c’era bisogno di essere in onda caro Pellegatti visto che eri ”live”. Forse siamo ingenui ma non sordi.

Chissà che Nedved ce l’avesse proprio con te quando ha indicato a qualcuno di stare zitto. Lo spero.

Sempre Pellegatti ha detto poi delle castronerie clamorose come quella che ci vorrebbe chissà che cosa per fare imbufalire Ambrosini, uno che notoriamente per indole c’è da sempre, in tutti i casini del Milan, nessuno escluso.
Non da meno è stato Boban, lui che invece dovrebbe ricoprire un ruolo da opinionista neutrale per Sky (a differenza dell’altro citato prima). Boban in presenza di Conte ha provato a sostenere che i due gol regolari non concessi sono diversi e hanno un ”peso specifico” diverso. Come a dire che se uno commette due omicidi conta più il primo che il secondo. Effettivamente è andata proprio così Boban, fatto il primo ”omicidio” su Muntari , Tagliavento poi ha fatto una vera e propria ”strage”. Menomale che Conte non si è fatto pregare a rispondergli per le rime.

Ma il meglio di sé forse lo ha dato Paparesta commentando il pugno di Mexes. Forse, ha sostenuto, non è da prova TV. E sì, direi che non si vede bene, Borriello probabilmente sviene perché aveva mangiato poco, è debole il ragazzo. Mio caro Paparesta va bene che lavorando per Mediaset si è un poco tutti milanisti, lo capisco, ma non arriviamo a negare l’evidenza, a far finta di non vedere cose che vedono tutti. Sinceramente con un commento così mi vien da pensare che pure se non ti ci han chiuso nello spogliatoio di Reggio a suo tempo, se lo avessero fatto e ti ci avessero lasciato non è che avessimo avuto questa grave perdita a livello di commento tecnico. Cioè per dire certe cose, bastava qualsiasi persona presa a caso di passaggio, non certo un ex-arbitro. Spero che Conte abbia detto veramente a Galliani negli spogliatoi quello che si vocifera. Io lo sottoscrivo e più che mai Conte è il mio Mister.

Cari amici juventini le conclusioni che traggo da tutto questo è che l’Italia e tutti gli Italiani antiJuventini non vogliono la Juve, e tutti gli Juventini non vogliono gli altri. Il famoso sentimento popolare con cui ci hanno mandato in serie B è più vivo che mai e ci vorranno almeno due generazioni per far si che nascano nuovi tifosi che si dimentichino di questo obbrobrio giuridico. La Federazione, i giornali e mass-media in generale fanno finta che è tutto risolto ed è tutto messo alle spalle, ma se c’è un gol non visto per la Juve tutto il marcio torna nuovamente a galla. Avete tempo e voglia di aspettare una ventina d’anni? Io no.

Una sola domanda per tutti : ”Ma qualcuno di voi pensa che un gol fantasma non visto in un Milan-Napoli o Inter-Palermo o Cagliari-Udinese o qualsiasi altra partita che non ci fosse la Juve di mezzo avrebbe scatenato tutto questo inferno?”. Chi mi risponde di sì ci deve credere davvero però. Io rispondo con grande convinzione ”No, non lo avrebbe scatenato”.

Ma cosa stiamo ancora a fare in questo paese quando all’estero abbiamo persone come Sir Alex Ferguson, come Cristiano Ronaldo come Messi e tanti altri che parlano solo bene di noi e del nostro mito? Dove ci sono squadre che si ispirano alla Juve e alla sua storia. Dove ci sono tifosi che cantano ”Noi quando scendiamo in campo siamo come la Juve”. Andare a giocare a Parigi o a Barcellona è più vicino che andare a giocare a Lecce o a Palermo. Prendiamo la nostra squadra e portiamola via da qui Presidente Agnelli, noi la seguiremmo tutti. Lasciamogli a questi signori il campionato che vogliono. Quello senza la Juve. Quello che manda in Champions squadrette del cavolo che si fanno eliminare subito e poi abbiamo il ranking che abbiamo. Lasciamo questa Nazionale a cui abbiamo dato fin troppo lustro senza riceverne mai ringraziamento alcuno.

Qui non ci vogliono, ma non ci meritano.

Alessandro Magno

  1. Forse sì, portarla via ..sarebbe l’unica soluzione.

  2. Andiamo via!!! Agnelli porta via la nostra squadra..portala in Francia..siamo piu vicini a Parigi che a Palermo…possiamo farlo…vediamo poi questi mediamerd e SKYcul… Dovranno fare accordi con la federaz Francese..creiamo un altro caso Bosman….

  3. E’ dal 2006 che penso questo, far giocare la squadra in un altro campionato, la maggior parte dei tifosi abbonati e che seguono la squadra sono sparsi in tutta italia e per loro (me compresa) ogni partita è una trasferta che si giochi a Torino che a Catania, quindi non cambierebbe nulla e poi in questo modo vedremo come va avanti il calcio in italia!!…..mi fanno tutti schifo (scusate il termine ma non se ne può più), gente che parla a sproposito pur di buttare fango su di noi, ieri per caso mi sono trovata a vedere 2 minuti di una trasmissione su 7 Platinum e un essere spregevole di chiara fede viola si è permesso di dire che Conte è un pericolo e non osa immaginare quello che dirà e farà prima della partita con la Fiorentina…..ma qui si stà veramente dando i numeri??!!!….per non parlare di tutte le trasmissioni “sportive”!

  4. Alessandro Magno

    Grazie ragazzi, l’amarezza è sapere che Farsopoli non è finita e non ha cambiato nulla. Moggi oggi non c’è eppure il caso gol-fantasma di Muntari è stato trattato allo stesso modo , mancava solo la cacchetta dello sport che scriveva ”Juve non così”. La juve è ladra e ruba a prescindere, questo è il sentimento popolare . Non si puo’ stare qui, dico io.

  5. Ah, ma oggi la cosa più bella è che la procura sportiva ha segnalato al giudice le “gomitate” di Pirlo all’immacolato Van Bommel….ecco, questa è l’italia, un paese di quaqquaraquà!!….scappiamoooooooo

  6. Io il calcio italiano l’ho cancellato dall’estate 2006, quindi sfondi una porta aperta!!!!

  7. Vecchia Viareggio

    Sai che oggi mentre lavoravo pensavo proprio questo?
    GRANDE >Benny hai scritto l’articolo che avrei voluto scrivere io
    Complimenti sei un grande

  8. Ma guardate ancora quelle trasmissioni dove ci sono pseudogiornalisti tifosi ?? Suvvia ragazzi fate altro..sono trasmissioni pagate da Moratti e teletrasmesse da Circo Berlusca…vi volete cosi male ?

  9. Grande Benny, articolo esemplare. Niente da aggiungere.
    Certo è che sicuramente siamo una delle poche squadre al mondo che potrebbero giocare in qualsiasi campionato e avere lo stesso seguito che abbiamo in Italia.
    Ancora una volta abbiamo la conferma che non è cambiato niente, anzi…….., se possibile, le cose sono ancora peggio.
    Questi “signori” pensavano che il dopo Avvocato e suo fratello sarebbe stato in discesa, che con i giovani Agnelli avrebbero potuto fare e disfare a loro piacimento ed invece si sono trovati di fronte un Andrea Agnelli degno del nome che porta, pronto a fare la voce grossa quando serve senza guardare in faccia a nessuno.
    Come dice un famoso adagio “quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare”. Beh, questo momento è arrivato.
    Qualunque strategia di gioco decida il Presidente io personalmente, ma credo che l’intero nostro forum, sarà sempre dalla sua parte.
    Portare via la squadra dal campionato italiano con uno o più successi, non avrebbe prezzo……

  10. grazie ragazzi sono veramente felice che apprezziate i miei scritti. Anche se ci ho rifelttuto molto su questo e ho ponderato ogni singola parola per non dar modo a certi signori di esser poi querelabile le cose che volevo dire le ho dette con la pancia con al testa e con il cuore come sempre faccio e si capiscono chiaramente e mi fa piacere che siano le cose “sentite” un po da tutti noi.

    Davvero andar via da questo paese andarsi a iscrivere al campionato inglese o spagnolo o francese ed esser accolti con tutti gli onori e lasciare questi poveracci in mezzo alla loro mediocrita’ non avrebbe prezzo.

    Che sogno raga.

  11. Alessandro Magno

    MI SONO PERMESSO DI INVIARE QUESTO MIO ARTICOLO AL PRESIDENTE AGNELLI PRESSO LA JUVENTUS PERCHè LO LEGGA.

  12. Grandeeeee!!!

  13. Alessandro Magno

    Grazie :mrgreen: facciamo del nostro meglio con tanto tanto amore per i nostri colori.

  14. Grande iniziativa, Benny.
    E’ giusto che la società sappia, in modo civile e costruttivo, cosa pensano i tifosi.
    Ancora bravo.

  15. Caro Alessandro!
    Non posso che essere d’accordo con te su tutto quello che hai scritto!
    Purtroppo per noi tifosi della Vecchia Signora, queste polemiche da bar, questi argomenti che lasciano trasparire un misterioso complotto pro-juve, sono vieti e triti, ne abbiamo letteralmente le scatole piene!
    Secondo me questo articolo dovrebbero leggerlo soprattutto gli anti-juventini, quelli che odiano la Juve prima ancora di saperne le ragioni.
    Contrariamente a quanto hai scritto te però, dico che forse è meglio rimanere, anzi a questo punto ci voglio rimanere in questo paese che non ci vuole!
    Perchè? Beh, perchè a “loro” dà fastidio, ma soprattutto perchè quando torneremo a vincere sarà ancora più bello di quando lo facevamo regolarmente nel periodo ante calcipoli; sarà più bello perchè potremo sbattere in faccia a tutti i signori che ci odiano, la seguente e scontata domanda: ” Di chi è la colpa oggi che non c’è Moggi?
    Un caro saluto e naturalmente: forza Juve!!

  16. Alessandro Magno

    Grazie Daniele e mi auguro che si possa tornare a vincere quanto prima. Alla prossima

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia