Sabato 18 settembre 2018 – Chievo-Juventus ore 18 stadio Bentegodi – Verona


Scritto da Cinzia Fresia

Tanta voglia di Serie A per questo inizio di stagione 2018-19 e per noi Juventini carico di aspettative.
Abbiamo festeggiato, pianto e brindato per lui, per il giocatore più forte del mondo: Cristiano Ronaldo in bianconero e finalmente domani potremo assistere al debutto della Juventus stellare, “vinci-tutto” Massimiliano Allegri inaugura la serie di conferenze stampa smorzando gli entusiasmi, e da suo stile invitando i tifosi a tornare con i piedi per terra, invitando alla prudenza, e non dare per scontato che “farà tutto Ronaldo” soddisfatto dell’operato della società, Max Allegri, sottolinea che l’arrivo di Ronaldo è per i suoi giocatori uno stimolo, un desiderio di migliorarsi e puntare agli obiettivi di sempre: Campionato, Coppa Italia e Champions.
Purtroppo, Un macabro disegno del destino, ha incupito un momento così bello, il crollo del ponte Morandi a Genova ha gettato il paese nella disperazione più totale. Sampdoria e Genoa non giocheranno in segno di lutto, e tutti gli stadi si stringeranno ai fratelli genovesi, dedicando l’energia e la passione per questo sport, a superare questa immane disgrazia, perché Genova deve rialzarsi e andare avanti.
Se oggi esiste una Juventus esplosiva e dall’enorme potenziale, la stessa squadra oggi saluta un grandissimo Juventino, Claudio Marchisio che da annuncio ufficiale lascia la Juventus. Una storia fantastica durata 25 anni, sembra impossibile ma è così. Come per tutti i campioni che se ne sono andati, è stato bello averli avuti, e non possiamo che abbracciare Claudio, sperando un giorno ritorni in Juventus come dirigente.

  1. Fino alla fine Forza Juventus che é l’unica cosa che conta. Altrimenti rischiamo di fare sempre du palle x le solite boiate. X me eh, sia chiaro.

  2. L’APPLAUSO CERCATO

    Ciao Luna, bellissimo pezzo il tuo.

    Riporto una piccola parte dell’omelia del Cardinale Bagnasco ai funerali dei poveri morti di Genova: “Il viadotto è crollato: esso – com’è noto – non era solo un pezzo importante di autostrada, ma una via necessaria per la vita quotidiana di molti, un’arteria essenziale per lo sviluppo della Città. Genova però non si arrende: l’anima del suo popolo in questi giorni è attraversata da mille pensieri e sentimenti, ma continuerà a lottare”.

    Molti sono stati gli applausi ricevuti, forse anche un po’ cercati…comunque non condivido gli applausi davanti a delle bare…forse sarebbero più appropriati a personaggi dello spettacolo o anche a degli sportivi, gente che li ha sempre ricevuti gli applausi…non a dei poveri morti deceduti per disgrazia e per cause altrui(è un mio pensiero).

    CM8

    Marchisio, anche se d’accordo con la società ha rescisso il contratto, non mi è piaciuto il modo come se n’è andato…meritava, almeno, lo stesso trattamento riservato poco tempo fa a Gigi Buffo.

    PROFILO BASSO E UMILTA’

    E’ quello che predica Allegri, pensiamo al Chievo, oggi ancora non abbiamo vinto niente ma possiamo vincere tutto.

    Per come la penso io ogni anno che passa diventa sempre più difficile…ne sono passati sette e ho notato in ogni anno le difficoltà per vincere.
    Ogni squadra, anche le più “piccole”, cercano la vittoria della vita contro di noi…figuriamoci quelle attrezzate per vincere, come il Napoli lo scorso campionato.

    Sono dell’avviso che il rettangolo di gioco diviso a metà da una linea, con un grande cerchio e un puntino bianco dove va posizionato il pallone ad ogni inizio di tempo e ogni qualvolta che una squadra segna un goal.
    Di qua e di la di questa linea divisoria ci sono 22 giocatori, 11 da una parte e 11 dall’altra, ognuno vuole prevalere sull’altro anche se c’è chi si chiama Ronaldo o Dybala…anzi, se ci riuscissero a prevalere sulla squadra bianconera sarebbe festa nazionale per tutti.

    Oggi dovremmo scendere in campo così: Szczesny; Cancelo,Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Emre Can; Dybala, Ronaldo, Douglas Costa.

    Fino alla Fine.

  3. Mauro the Original

    Se Marchisio ci ha salutati e non è arrivato nessuno, è facile prevedere che il centrocampo sarà a 2 oppure a 4. Quindi difficilmente si potrà vedere un 433 anche perché questo modulo renderebbe inutili gli esterni di qualità eccelsa che abbiamo.

  4. Chievo-Juventus

    Pare che il modulo sia un 4-2-3-1; il campo dirà, ma continuo a pensare che quei 2 (Khedira/Pjanic), in quella posizione, costringano i 3 (Cuadrado/Dybala/Costa) più a rinculare che a dare manforte a CR7 in attacco. E ricordiamoci che comunque affrontiamo il Chievo, squadra che paga un abisso tecnico nei nostri confronti.

    Staremo a vedere.

  5. Andrea (the original)

    I fischi a Bonucci: che brutta figura anche nell’idea che CR7 può avere della Juve.

  6. CR7 quasi sempre da solo in area in una partita dominata dalla Juve non è un buon segno !

  7. È andata bene dai !
    Solita Juve nel primo tempo che si rifiuta di ammazzare la partita. E, come al solito, al primo tiro viene punita.
    Rigore cercato con furbizia da Giaccherini, e il pollo Cancelo abbocca 😰.

    Reazione Juve e, come avevo previsto, Ronaldo decentrato (lui è abituato a entrare improvvisamente in area non a stazionarci) ha inciso di più finendo la partita in crescendo !
    Per fortuna Alex Sandro è tornato quello di due anni fa.

    Ps Cuadrado, intelligenza calcistica: zero.

  8. Andrea (the original)

    Premessa: preferivo pareggiare dominando come oggi che vincere senza tirare in porta 11 contro 9 lo scorso anno.

    I segnali sono buoni, si rischia, i problemi sono tanti, Cristiano senza una punta è difficile da inserire ma la squadra attacca ed è quello che voglio.

    Poi è arrivata la vittoria, ciliegina sulla torta.

    • Adesso alcuni avranno capito che CR7 poteva giocare benissimo con Higuain, anzi forse sarebbe stata la coppia ideale !

  9. Con l’arrivo di Ronaldo eta naturale creare ancora di + delle tantissime occasioni create già l’anno scorso. Xrò se non sistemiamo un po’ la difesa non andiamo tanto lontano. Detto questo siamo all’inizio e il tempo di migliorare la fase difensiva c’è. Spero che torniamo la squadra che crea tantissimo e subisce poco.

  10. Va bene giocare con tutti attaccanti, non senza centrocampo, specie se si tiene in panchina un 23enne e si lascia in campo per 83 minuti chi è sparito dal gioco dopo 20 minuti. Gioco che con Berna e Can riprende quota ad un quarto d’ora dalla fine e libera la potenza e la qualità di CR7, dopo una dormita collettiva durata quasi un’ora. Insufficienti le prestazioni di Cuadrado e Dybala che troppo spesso hanno preferito le giocate individuali invece che quelle di reparto.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web