SJR stagione 03 episodio 28

Come ogni Lunedi ore 22 con Ben Antonio Corsa Michele Fusco Toto Francesco Musina Benny Nico

 

 

  1. ODIO LA JUVE

    Toldo, Materazzi, Cassano, Nainggolan e tanti altri sono anni che in tv affermano di odiare la Juventus…posso anche sbagliare.
    Avete mai visto un titolo sui giornali a sottolineare la cosa?

    Non mi risulta, non ho mai letto nessun titolo sui giornali che sttolineavano tale odio da parte di emeriti professionisti del calcio.

    Chiellini: “odio sportivamente l’inter ” l’indignazione della stampa è palese, sono tre giorni che ci gonfiano le palle…
    Almeno a me, sia chiaro, poi ci sono i saltafossi…

  2. LA PROTESTA DEI BALNEARI DI RIMINI

    Forse avranno anche ragione…i mtquadrati da rispettare per loro sono troppi…a me sembrano attrezzatissimi rispetto alle altre mete turistiche da spiaggia…

    Secondo le indicazioni previste dal protocollo che la Regione Emilia-Romagna sta mettendo a punto per il turismo, alberghi e stabilimenti, per ogni ombrellone è prevista un’area di 10,5 metri quadrati, uno spazio doppio rispetto al solito, percorsi separati per ingresso e uscita clienti, ingressi contingentati con prenotazioni via mail o telefono, servizio bar e ristorante direttamente all’ombrellone.

    La cosa che non mi va giù è la riapertura del campionato…dove i mt di distanza non ci sono e non ci potranno mai essere.
    Basta che risulta un giocatore positivo va in quarantena tutta la squadra…
    Fermatevi prima, tenete le porte chiuse.

  3. CAPELLO AL CORRIERE dello SPORT

    (ATTENZIONE: questo post contiene lievi argomenti su Calciopoli. Chi ne è infastidito bypassare)

    Su Calciopoli: “Moggi e Giraudo erano grandi dirigenti e abbiamo vinto sul campo.
    Calciopoli ci ha tolto scudetti che ha regalato ad altri.
    Calcio migliorato? Come può essere migliorato se la Juve ha vinto otto scudetti di seguito? Forse adesso torna un po’ di equilibrio.
    È mancato anche il Milan in questi anni”.

    Su Chiellini: “A me hanno chiesto tante volte di scrivere un libro, quando ero in Inghilterra. Mi hanno anche offerto cifre notevoli, ma ho sempre detto di no. Non mi piace leggere certe cose. Per me il calcio si gioca, non si racconta”.

    Buonasera

    • Alessandro Magno

      moggi e giraudo erano dei grandissimi dirigenti che facevano anche meno magheggi di quello che facevano altri vedi galliani ramaccioni moratti e compagnia bella fra l’altro avevano da combattere con un gran numero di galantuomini come gaucci cragnotti tanzi berlusconi cecchi gori e chi più ne ha più ne metta tutti piu o meno noti per essere al minimo dei truffatori.

      il prbolema della juve che è forte e del calcio italiano me ne impippo altamente è un problema per gli altri spero che la juve diventi sempre piu forte , il milan è tecnicamente fallito da almeno 4 anni non si comprende perchè non si indaghi sui conti del milan il passaggio da berlusconi al cinese e ora al fondo monetario delle isole vattelapesca è una vera sconceria, fosse accaduto alla juve mandavanoi caschi blu del onu chiellini ha detto due cose che sanno tutti ovvero che balotelli è uno schizzato fuori di testa che non si fa mai volere bene del gruppo in campo perchè non si impegna abbastanza e non gliene frega nulla della squadra dove gioca anche se fuori dal campo è un bravo ragazzo a cui tutti vogliono bene felipe melo invece è semplicemente uno psicopatico.

    • grazie 🙂
      l’avviso mi mette almeno sulla strada giusta;ma io, chiarisco, non sono infastidito, sono stanco. se non sbaglio, perchè poi mi si presenta il conto, ho scritto esausto.

      Ma non scrivo per questo.
      Contesto invece il pensiero di Capello sul calcio che si gioca e non si racconta. Ho letto bellissimi libri di calcio. Ho sentito direttamente e/o indirettamente magnifiche storie di calcio. Con i libri (anche) si insegna il calcio.

      Come sempre dipende dal libro: alla fine il libro esprime la personalità dello scrittore ( anche se ghostato) c’è chi ha l’animo da poco di condominio e racconta pettegolezzi chi ha l’animo più sensibile e racconta meraviglie.

  4. PAX VOBIS

    Pare sia “scoppiata” la pace tra Chiellini e Balotelli grazie all’intervento, involontario, delle Jene (se mai avessero litigato).

    Alla fine, dopo battute ironiche tra i due telefonicamente Mario dona la sua maglietta del Brescia a Giorgio che l’accetta volentieri.

    Non cenna minimamente l’odio zemaniano verso la Juve…”Chiellini odia l’Inter? Forse perché ci ha perso molte volte contro”.
    Aggiunge anche chebconbib5 cambi il csmpionato è falsato.
    Conoscendo il suo noto odio contro la Juve, credo che la sua allusione era verso le più possibilità della Juve w fare i 5 cambi avendo giocatori forti anche in panchina.

    Chiellini perde spesso con l’inter secondo il “mago” Zeman…Chiellini è alla Juve dal 2005 togliendo l’anno in Viola.
    La Juve dal 2005, quindi 15 anni, contro l’inter(si saranno incontrate più di 30 volte mettendoci la Coppa Italia) ha perso 7(sette) volte.

    Buongiorno

  5. SILVIA ROMANO

    Arcicontento che una nostra ragazza italiana sia stata “liberata” dalle grinfie di atroci assassini.
    Molti hanno giudicato, risentiti, di come era vestita Silvia al suo rientro in Italia(voglio pensare che faceva parte, il suo abbigliamento, dalle condizioni dettate dagli integralisti islamici), penso ma non mi pronuncio, aspetto la conclusione delle indagini.

    Bisogna essere buoni in questo momento(du palle) di pandemia, lo sento dire da tutti i pizzi, ma allora perché continuare a rompere i coglioni…?

  6. 30 minuti per sentire parlare di Marisa sono passati in fretta. Grazie Ben, io ho sempre sentito parlare bene di Boniperti ( soprattutto da mio padre ) come calciatore ma l’ho potuto apprezzare solo come Presidente della Juve. Credo che sia stato il più competente ed avveduto presidente che la Juve abbia mai avuto, e solo un errore tra le sue tante vittorie, non riuscire a portare a casa Paolo Rossi nella prima fase quando mise solo 800 milioni perdendo do alle buste il calciatore che era stato quotato 5 miliardi e ( quindi mise un assegno di 2 miliardi e mezzo) da Farina allora presidente del Lane Rossi Vicenza. Non portò Maradona alla corte di Gianni Agnelli ma per un tozzo di pane ci ha deliziato prendendo Platini. Gliene sono grato da tifoso, in quel periodo li ho visti tutti, da Zico a Falcao e Maradona, ma Platini …… Beh per chi non lo ha potuto ammirare dico ” non sapete cosa vi siete perso”.

    Come Presidente ricordo come tenesse a distanza tutti i detrattori e come bacchettasse qualsiasi giornalista o addetto ai lavori che solo si permettesse di dire qualcosa contro la sua squadra o la società. Mi manca il suo modo di fare, credo che in quel 2006 si sarebbe mangiato tutta quella combriccola di “morti di fame” che si sono permessi il lusso di cercare di smembrare la più grande società di calcio d’Italia.
    Ricordo che faceva diventare” un premio ambito” per la Rai e gli italiani, quel portare alla domenica sportiva, la squadra dopo un campionato vinto. La Juve era una bella donna da adorare e pertanto da dover rispettare.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web