Ogni partita un dramma ..

Scritto da Cinzia Fresia

La squadra “sbarazzina” ci ha fatto vedere i sorci verdi.
Inizio con raccontarvi la mia disavventura con DAZN, nata male e che prosegue peggio.
Dopo aver attivato l’abbonamento che costa 30 euro al mese e per non so quale motivo aver perso due partite, riesco a dipanare la matassa e finalmente riesco a vedere DAZN in tele e sullo smart phone. Sul lap top niente perchè ci sono solo due possibilità .. va beh.

Ebbene stasera .. sono fuori casa e mi collego con il mio smart phone, vedo il primo tempo fino ai due gol, e poi .. puff .. come per magia scompare tutto. Dopo reiterati tentativi il nulla: non esiste un numero per parlare con qualcuno se non una chat elettronica che risulta totalmente inutile.

Detto questo veniamo alla partita: Sembra davvero strano che per la Juventus ogni partita si trasformi in un dramma. La squadra è cambiata e l’allenatore anche.
Sono passati solo due anni ma Allegri non sembra più lui.
Umanamente comprendo non stia vivendo uno dei periodi migliori, la squadra l’abbiamo visto tutti ha un problema, forse più di uno. Il collettivo dei giocatori affonda in un bicchiere d’acqua e non si vedono soluzioni all’orizzonte, e il grave lui non riesce a farsi capire.

Il primo tempo si è svolto come al solito il gol di vantaggio e dopo due secondi la rimonta.
Gli avversari lo sanno a memoria ..Questa volta però è successo qualcosa, una reazione di orgoglio: Dybala e compagni in qualche maniera tra dai e ti ridai hanno rimontato, 3-2 contro lo Spezia non è un gran che, me ne rendo conto, ma in questo momento è tantissimo: hanno segnato in definitiva Kean, Chiesa e De Ligt.

Chiesa peraltro aveva ricevuto un “pelo e contro pelo” dal tecnico il quale si è espresso in malo modo . con l’uscita ” E poi vogliono giocare alla Juve”. Vorrei ricordare ad Allegri che Chiesa l’anno scorso e durante l’Europeo era l’unico a sapere cos’è la Juve.
Anche per De Ligt un gol terapeutico che sancisce la vittoria.

Poi .. non ho capito una cosa: perchè cambiare Kean che aveva segnato per Morata?
A che pro?
Per quale motivo non togliere Mc Kennie che è stato a dire di molti penoso? Perchè insistere con Bentancur regista? Perchè tenere Rabiot in Campo?

La prima vittoria della stagione è arrivata e meglio tardi che mai, però attenzione che domenica prossima ricominciamo da capo, perciò non montiamoci la testa.

Mi soffermo su una citazione letta da qualche da parte perchè vale la pena commentarla:

“Amiamo la Juve o le vittorie della Juve?”

Di solito la squadra non si cambia, nemmeno se retrocede.
Voi l’avete cambiata quando siamo finiti in B? Io no e suppongo nemmeno voi.
Bene .. ogni tifoso sa il valore della propria squadra e la prende così com’è .. Il valore almeno sulla carta dei nostri è altissimo, quindi non mi sembra così strano preoccuparsi se si perde con l’Empoli e si pareggia con l’Udinese, rischiando di perdere anche con lo Spezia.
La Juventus non può permettersi di “bivaccare” in zona salvezza per questioni economiche, quindi è bene si svegli e presto ma che si allinei al più presto la Società, oggi “bastian contraria” più che mai.

Concludo con due parole su Dybala: ne ho lette di tutti i colori gli hanno dato persino del “presuntuoso” .. allora scendere in campo e fare il “Tutto campista” in un gruppo come quello di oggi è dura. Non ha segnato è vero e sappiamo anche perchè non segna, non è comunque stato fermo un minuto tra recuperare palloni, e fare assist .. forse si dovrebbe prima di giudicare analizzare il centro campo.

  1. Nota per Benedetto
    oggi andando al lavoro in taxi apro il blog e sul video leggo:

    “Video Non disponibile
    L’autore del caricamento non ha reso disponibile questo video nel tuo paese”

    Ora che noi in quel di India non siamo fighi come gli americani, lo posso anche capire e condividere, ma perché tagliarci fuori in codesto modo?
    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  2. Cinzia

    mi sono collegato ad uno streaming per vedere la partita combinazione su dazn, al secondo gol si è bloccato tutto , forse ero collegato al tuto cellulare 😀

    Poi ho continuato a seguirla su un canale inglese.
    La differenza dei commenti è stata notevole. Se su dazn abbiamo assistito ad un commento ministeriale ed abbastanza allineato con quanto si discute da noi, il commento inglese invece mi ha colpito per la domanda di fondo che si può così riassumere:
    -come fanno giocatori così forti ed un allenatore tra i migliori d’Europa ad esprimere un calcio così scadente?
    Degno di nota il commento su Kuluseski:
    -allegri tiene in panchina un giocatore così?

    E così non posso che associarmi alla tua riflessione:

    “Sono passati solo due anni ma Allegri non sembra più lui.
    Umanamente comprendo non stia vivendo uno dei periodi migliori, la squadra l’abbiamo visto tutti ha un problema, forse più di uno. Il collettivo dei giocatori affonda in un bicchiere d’acqua e non si vedono soluzioni all’orizzonte, e il grave lui non riesce a farsi capire”

    Riflessione che non è solo tua ma come vedi è generalizzata.

    Onestamente ieri ho visto una brutta partita della Juve, a parte il risultato non salverei nulla.
    Ho visto i nostri giocatori esprimere una differenza di livello tecnico rispetto ai giocatori dello Spezia a tratti imbarazzante.

    Allo stesso modo ho visto una squadra lo Spezia annullare completamente il gap tecnico col gioco di squadra a tal punto che se fosse finita a risultato invertito non ci sarebbe stato da gridare allo scandalo.

    E’ chiaro che al di là delle solite parole sulla grinta, sulla maglia che pesa ecc. il problema è che Allegri non riesce a farsi capire dai suoi giocatori perché la squadra è un nonsenso dove ognuno gioca per conto suo.

    Comunque prendiamoci i tre punti che fanno classifica, ma nello stesso momento non possiamo assolutamente illuderci che qualcosa sia migliorato.

    • Luca, mi daresti questo canale? Io non so più che fare … 😛 Comunque se ci fosse una mela marcia o due nello spogliatoio forse varrebbe la pena di toglierle.

      Se ti ricordi, anzi sicuramente ti ricordi che quando la Juve vinceva noi eravamo perplessi, e sia io che te dicevamo che la squadra non era così forte.
      Oggi non sanno cosa fare e si vede in campo, prima erano abituati a far girare Ronaldo, il quale quando le cose si mettevano difficili si piazzava in area ad aspettare la palla.

    • Io leggendo il tuo commento ha riflettuto su una frase di qualche giorno fa. Non ricordo chi fosse l’autore. Forse Mourigno, non so. Però il commento era più o meno questo: tra molti giocatori di serie C e quelli di serie A la differenza è nella testa. Io condivido molto di questa impostazione: la testa e il carattere per me sono più importanti ( con limiti di buon senso che non sarebbe necessario evidenziare se si leggessero i commenti in buona fede) dei piedi. E vale nei due sensi: un giocatore può migliorare o peggiorare, a seconda di come usa la testa. Questo per dire l’ovvio: ovvero che il nome e il valore cambia nel tempo e si misura sul campo.
      Questo per dire che vale anche la serenità con cui si scende in campo. E a mio parere un allenatore che a fine partita sbotta e dice “e questi vogliono giocare nella juve1” e in conferenza stampa invece di difendere il gruppo mette alcuni alla berlina non mi sembra stia facendo il bene della squadra. ( penso io, ovviamente)
      Poi dato che a pensare male si fa peccato – Allegri che si copre sempre la bocca, avrà sbottato in modo così sguaiato a caso? – ma spesso ci si azzecca….

      Adesso credo sia fondametale fare bene – in qualunque modo – domenica e ancora di più mercoledì.

      • E’ vero, però se si parla di Cassano e Balotelli si può dire chiaramente che la testa non ce l’anno.

        Se parliamo di Chiesa invece direi di no. Non solo se un gruppo che ha vinto fino allo scorso anno, quest’anno mostra seri problemi di testa, non può essere la testa, il problema, molto probabilmente la testa non funziona, perché diverse cose non funzionano.

        All’epoca della Juve di Ferrara, uscivo con una ragazza che era amica della compagna di Camoranesi. Tra i discorsi era venuto fuori che ad un certo punto della partita, non avendo la piena fiducia nelle parole dell’allenatore, i giocatori prendevano iniziativa e cercavano di risolvere la partita da soli.

        • Si: io non mi riferisco a qualcuno in particolare perchè poi non è giusto mettere in croce per un episodio.
          Parlo più in generale di ambiente.
          Una situazione che sicuramente è stata destabilizzata dalla partenza di CR7 e dallo smarrimento di alcune sicurezze
          Ma condivido quando dici che sono diverse cose che non funzionano. Da questo punto di vista sotto il tappeto Ronaldo è stata nascosta un po’ di sporcizia.

  3. SOLUZIONE: BASTEREBBE UN POSTINO

    Così era soprannominato Luis Del Sol: “Il Postino”.
    Giocatore della Juve degli anni ’60 e fino al 1970…eppure il Real se ne privò.

    “Il pianeta Del Sol”, titolò un giornale, forse per la meraviglia di questo podista sempre impegnato a sgobbare, che il dottor Mauro Sgarbi, medico sociale della Juventus, registrò con queste speciose parole: «A che cosa attribuire la sua eccezionale resistenza fisica e la sua lucidità di mente anche in condizioni di lavoro gravoso? Indubbiamente, l’armonico sviluppo di ogni apparato, la perfetta funzione degli organi del circolo e del respiro e la loro facilità di adattamento alle situazioni più critiche determinate da sforzi notevoli, l’elevata soglia del lavoro aerobico e la facilità di recupero nei brevi momenti di riposo sono fattori della massima importanza nel conseguimento di prestazioni atletiche di altissimo livello».
    (Vladimiro Caminiti)

    Buongiorno ☕

  4. …E DOPO AVERVI LETTO GONGOLO DI FELICITÀ

    Come ad esempio notare la differenza di espressione dei visi di tali giornalisti tv commentare la Juve delle 4 partite precedenti a quella di ieri sera è appunto, ieri sera i loro visi esprimevano delusione.
    E non credo per la prestazione ma per il risultato.

    Da alcune righe lette qui su si evince, in poche parole, la Juve ha rubato…a voi dispiace? E io godo.
    La Juve non ha giocato da Juve, sono d’accordo, ha disputato una brutta partita, ok…ma che abbia “cannato” la partita mi sa di antijuventinismo, oppure solo antiallegrismo. Forse sarà la seconda che ho scritto.

    Buona giornata a vicini e lontani.

  5. Kris

    Bello il filmato della finale del 2015 nel link che hai postato… solo è che non si vede niente perchè il video non è disponibile, e comunque non solo Cesari a Mediaset ma anche al Corriere dello Sport devono aver visto immagini diverse da quelle che hai visto tu:
    https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/champions-league/2015/06/06-1490280/champions_juve-bara_1-3_il_triplete_blaugrana

    “SUAREZ GOL – La squadra di Luis Enrique soffre tanto, ma proprio al momento giusto si accende Messi, che al 69′ parte in velocità, semina il panico e conclude a rete: sul tiro deviato da Buffon arriva Suarez e la spedisce in rete. Il contropiede parte dopo una lieve trattenuta in area di Dani Alves su Pogba, che fa arrabbiare la Juve.”

    • A me si apre, probabilmente dipende dal Paese. Alcuni postati dall’Italia a me non si aprono…
      Comunque la cronaca scritta non è corretta, non è la stessa azione. Fidati, puoi cercarlo su YouTube dall’Italia, sicuramente ci sarà un video.
      Il fatto stesso dei minuti 67′ trattenuta e 69′ gol di Suarez fa capire che non è la stessa azione. La palla l’ha giocata ancora la Juve dopo il rinvio del Barcellona. La recupera Bonucci, solo nella nostra metà campo, che la stoppa e fa anche il gesto di “calma” con le braccia impostando una nuova azione con un lancio sulla destra. Sugli sviluppi la palla finisce in fallo laterale nella zona della bandierina nel campo del Barcellona. Dopo la rimessa la palla è ancora nostra e solo dopo la perdiamo e becchiamo la ripartenza.

  6. Mistero risolto:
    nell’ultimo frame si vede Bonucci che sta per fare il lancio dopo il fallo su Pogba.

    https://youtu.be/5as8v7HqeSs

    • PS Dopo il pareggio di Morata al 55′, la Juve stava producendo il massimo sforzo per passare in vantaggio. Infatti il Barcellona era sulla difensiva … Peccato, perché il Barca è un avversario che nonostante tutto, per caratteristiche, non soffriamo.

    • Nell’ultimo frame non si vede il lancio di 80 metri di Bonucci, forse lo si può solo immaginare…

      • Il prosieguo ce l’ha un amico comune.
        Hai ampie possibilità di vederlo. Nel caso non lo avessi ancora fatto.
        Ripeto, si può ricordare male, non c’è niente di strano. Anch’io non ricordavo affatto l’azione, preso dalla concitazione di quel momento.

        • Personalmente non ricordo niente, mi sono rifatto alle cronache giornalistiche di quella partita e gli articoli riportati (da Mediaset, CorSport, GdS) confermano ciò che ho scritto, almeno fino a quando non ci sarà (come è consuetudine nei blog e non “de relato”) la possibilità di visionare immagini che finora nessuno ha visto.

          • Quelle immagini ce le ha il Barone, se per motivi suoi ha deciso di non fartele vedere, Amen. Noi non possiamo farci più niente 🤗.

            • Luigi,
              non metto in dubbio la veridicità di quel che affermi, ma per sgombrare il campo da qualsiasi equivoco sarebbe bastato postare direttamene il video in questo blog, per cui non capisco il motivo di tanta segretezza, neanche fossimo un gruppo di iscritti ad una setta di carbonari.
              Detto questo la mia opinione sul peso di quell’errore arbitrale sull’esito della partita non cambia, qualunque sia l’Eco proveniente dai P.rofeti K.itsch.

              • Gioele,
                Il link è stato postato ieri. Quando oggi hai detto che non si apriva ho provato a fartelo arrivare per altre vie. Nessuna segretezza.
                Semplicemente non avevo tempo per una ricerca di un altro link che funzionasse in Italia.
                Comunque vedo che ha provveduto Luca…

          • PS Immagini che, ovviamente, danno una svegliata anche a Mediaset, CdS ecc ecc … E che anch’io ho visto.

  7. Ho visto la partita al bar sul maxischermo, non so dove la guarda Benedetto ma nel suo topic delle pagelle ho visto una sola insufficienza piena, quella di Bentancur, concordo su tutte compreso il 6 ad Allegri, difficile far meglio per un allenatore che si vede non ha ancora in mano la squadra.
    Detto questo, apro il blog e a parte Kris che sta ancora cercando quel video sulla finale di Berlino, leggo certi commenti e allora meglio buttarsi sull’ironia, allucinanti sui giocatori e sulla squadra, di chi per vedere la partita sale sulla finestra e rompe il vetro alla Fantozzi o nella migliore delle ipotesi di abbonati alla Liotta che non riescono a vedere una mazza … e ma dico, quella è una donna, che pensavano di vedere da lei? 😀 😛

  8. La tecnologia che usano per mettere in chiaro dazn è ancora agli antipodi. Ho visto le partite sin ora a spezzoni, o meglio con interruzioni ( per fortuna solo di qualche secondo) che si frapponevano ad immagini di ultra super 4k offuscate.
    Poi con l’ambrosini ( il minuscolo è voluto) che gufa oni 2 x 3 e quasi piange ogni qualvolta segna la Juve. Possibile che in qualsiasi parte guardiamo le partite della juve ci debbano mettere sempre qualche commentatore antiJuve? Non mi aspetto uno di parte ma almeno qualcuno che non abbia giocato e tifato contro, sì.
    Almeno a sky o alla rai puoi anche reclamare, qui sei costretto a subire e basta. Alla fine sembrerebbero pìù obiettivi quelli di Mediaset che hanno un padrone acclarato, degli altri che in teoria dovrebbero essere liberi. Liberi di esternare ( ANCHE SE IN MODO VELATO)il loro odio verso la Juve.
    Già la stessa Juve ti dà da soffrire per quanto non fa in campo, ma sentirti questi che ti affondano il coltello con ironia da frustrati perenni, ti fa ancora più uscire dai gangheri.

    Non ho detto niente della partita di ieri, metto solo una pillola, almeno abbiamo finalmente vinto e siamo usciti fuori dall’ultimo posto in classifica. L’altra sera tornando a casa in auto dopo la partita che non avevo visto delLA benemerita, sentivo Grassia e quello che si occupa della moviola a Radio stereo 1, che ribadivano in continuazione ( l’avranno detto almeno 4 volte in un minuto di trasmissione) che l’Inter aveva 11 punti di vantaggio dalla Juve. Mi domandavo insieme a mio figlio con cui ero in auto, ma che c’entra la Juve con quello che stanno dicendo? Dovrebbero guardare e giudicare la classifica in relazione a coloro che sono nei primi posti, la Juve oltre ad avere una partita in meno è quasi ultima a 2 punti, che riferimento può mai rappresentare? Quella di mettere in evidenza la forza della loro benemerita squadra del cactus?
    Quanta gentaglia di giornalai viene pagata dalle bollette dei nostri canoni per far aprire delle bocche a degli idioti.

    • In teoria a 5 partite dall’inizio del campionato dovrebbero commentare lo stato di forma, le posizioni in campo, il modo di giocare e gli obbiettivi stagionali.

      • Dimenticavo, parlare dei nuovi acquisti, allenatori compresi e di coma si stanno inserendo nelle rispettive realtà.

        • Si Luca, ma come dicevo prima questi non sono professionisti dell’informazione. Sono lì solo per appagare i loro istinti frustrati.

          • Ma certo che è quello il problema.

            Guardati una volta la premier league, non le partite ma i commenti è un altro mondo.

            Non ti dico le trasmissioni di approfondimento.

            Moviola, un paio di casi massimo se veramente eclatanti.

  9. Da LA STAMPA
    (Il quotidiano della Casa)
    ~~~

    Sulle pagine de La Stampa, Gigi Garanzini analizza così la vittoria della Juventus:

    “Dopo la falsa partenza e la crisi prolungata, la Juve si è concessa a La Spezia anche una passeggiata sul baratro… È una Juve che continua a commettere troppi errori, di grammatica non solo di sintassi. Che nemmeno stavolta è stata capace di sfruttare il vantaggio iniziale, che non lo sa gestire se non rinculando a dismisura, anche mentalmente, che va a corrente alternata sia nei singoli che nel collettivo… Che Allegri non creda poi granchè a questa Juventus si è più o meno capito. Resta da vedere se questa Juventus creda fino in fondo all’Allegri bis, e qualche sospetto è lecito cominciare a coltivarlo”.

  10. Una breve analisi che trovo abbastanza condivisibile su quanto visto ieri:

    “Ci sono partite che non sono partite ma sedute psicanalitiche, lavande gastriche, attacchi cardiaci.
    La partita in casa dello Spezia è una di queste esperienze extracorporee in cui sembra di avere un incubo e poi al risveglio si ringrazia il cielo per aver solo sognato.
    La Juve di settembre 2021 è una squadra fragile senza idee né convinzione, che prende gol con una facilità estrema. È un lavoro difficile per Allegri, ma va detto che dopo 5 partite e altrettanti punti, era lecito aspettarsi qualcosa di più: un’idea, uno schema, una visione di squadra che lotta per un obbiettivo comune. Le prestazioni sono deprimenti, i giocatori depressi, anche se devono prendersi parte della responsabilità insieme alla società e all’allenatore.
    Alcune cose che ci ha detto la trasferta ligure:

    Chiesa sa benissimo cosa significa giocare alla Juve: la formazione deve essere lui più altri 10.

    DeLigt lo ha capito da un pezzo, idem come sopra.

    Se lasci il pallino del gioco agli avversari, prendi gol anche con lo Spezia.

    Il centrocampo è un rebus a cui non hanno trovato soluzione nemmeno i solutori più abili.

    Dopo il 3-2 la squadra si è abbassata: scelta strategica o bisogno di rifiatare? Nel primo caso c’è da sperare che si capisca quanto prima che equivale ad appendersi a un filo e regalare al nemico un paio di forbici; nel secondo invece bisogna aspettare che la condizione arrivi ad un livello accettabile, se non ottimale.

    Godiamoci i 3 punti, che sono l’unica cosa (o quasi) da salvare di questa serata.” (W.Signori-Juventibus)

  11. https://m.youtube.com/watch?v=hmwG-MdIw_Y

    ecco il link della partita completa, a chi volesse interessare.

    Comunque più o meno ci ticordavamo male un pò tutti.

    Io mi ricordavo il buco di Pirlo.
    Ero il più lontano.

  12. Neanche io mi ricordavo il dettaglio.
    Fu infatti Pogba a perdere un contrasto sulla trequarti sinistra del Barcellona, da cui scaturì la ripartenza per il gol del 2-1 di Suarez.

    E finalmente credo sia chiaro per tutti che il mancato rigore su Pogba e il gol di Suarez furono assolutamente due azioni calcistiche senza nessuna attinenza tra loro. Dopo che la Juve aveva continuato ad attaccare, come stava facendo dall’inizio del 2° tempo.

  13. Kris

    Come detto, non ricordando l’intero sviluppo dell’azione mi sono (af)fidato alla/della sintesi giornalistica di quelle testate italiane. Resta comunque l’opinione personale che quel grave errore arbitrale ha in qualche modo frenato il momento positivo della Juve che (come confermi anche tu) stava provando a ribaltare l’equilibrio della gara, una Juve che guidata dal tanto bistrattato Allegri, per tutta la stagione aveva espresso un calcio di pregevole fattura.

    • In un certo senso c’era già riuscita ad indirizzare la gara a suo favore, nonostante il risultato fosse di parità. Il Barcellona era nel suo peggior momento, lo dicono anche i cronisti nella telecronaca, e la Juve aveva preso il controllo del campo.
      Purtroppo contro certi giocatori (Messi, Neymar, Suarez) devi essere quasi perfetto perché alla minima ti castigano.
      Resta il rammarico ma anche la soddisfazione di averli fatti tremare dopo aver sofferto nel primo tempo.
      E riguardando oggi quelle immagini anche un po’di nostalgia per quel gruppo di giocatori che avevamo. Altro che i Rabiot e i Bentancur…

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia