Pagelle Juventus Atalanta 0-1

 


Szczesny 6 Subisce un solo tiro in porta e purtroppo è un gol. Non ha colpe perchè il tiro di Zapata + imparabile. Su guadagna la pagnotta con qualche uscita alta ben fatta e altrettante uscite di piedi su retropassaggi un poco corti.

Cuadrado 5 Le migliori partite quest’anno le ha giocata o da alto con Danilo dietro o ancora meglio da subentrato. L’età avanza anche per il buon Juan che a tutta fascia patisce abbastanza.

De Ligt 5 Male per un retropassaggio corto in cui ci mette una pezza Szczesny e molto male sulla mancata linea che consente a Zapata di esser in gioco nell’azione del gol. Per il resto se la cava anche bene ma l’errore sul gol è grave perchè è fuori linea di 2 metri.

Bonucci 5 Come De Ligt inaugura la serie di passaggi sbagliati al portiere quasi subito. Non riesce a destare la squadra ne trova con i suoi lanci le punte.

Alex Sandro 4 Primi 10 minuti da incubo in cui riesce a perdere tipo 7 palloni in 10 minuti che è un record mondiale. Poi più o meno alla meno peggio.

Chiesa 6 Sembra volitivo anche se si mangia un gol sullo 0-0 per un controllo di troppo. Si infortuna e questo per la squadra è una grossa perdita.

McKennie 6,5 Probabilmente il migliore die nostri riesce con il suo dinamismo a uscire dalle marcature avversarie e consente sempre la soluzione di uscita dal basso. Si infortuna e anche questa per la Juve è una grossa perdita.

Locatelli 5,5 Neanche male combatte osa cerca di aprire a destra e sinistra tuttavia è giocatore che funziona in un contesto che funziona in questo dove sembra tutto sfilacciato fa fatica anche lui a tenere la testa lucida.

Rabiot 5,5 Abbastanza male nei 90 ma riesce a mettersi in mostra con un paio di chiusure interessanti su loro ripartenze e soprattutto per l’unico tiro veramente pericoloso che effettua la Juve e che Musso devia in angolo con una parata miracolosa.

Dybala 5 Brutta prestazione la sua. Un paio di volte ha la palla buona ma non riesce a trovare la porta. Altre volte si incarta e se la fa portare via. Qualche buona uscita palla al piede a centrocampo con McKennie e purtroppo la traversa su punizione alla fine , anche sfortunata che poteva raddrizzare la partita tuttavia io l’ho trovato troppo per lunghi tratti assente dalla partita ed esser il capitano è un aggravante.

Morata 4,5 Solito Morata che lotta e combatte ma combina poco o nulla. Non può esser il centravanti titolare della Juve ha una media realizzativa non sufficiente e soprattutto sono partite e partite che non è pericoloso quasi mai.

Bernardeschi 5,5 Volenteroso ma il suo ingresso non cambia di molto l’inerzia della partita.

Kean 5,5 Più o meno sulla falsa riga di Morata.

Kaio Jorge SV

Juventus 5 Perdiamo una partita immeritatamente che ci stava sicuramente un pareggio tuttavia il calcio è semplice vince chi segna un gol in più e di conseguenza noi non segnando e loro si abbiamo perso. C’è un grandissimo problema che si è creato con la partenza di Ronaldo e che probabilmente si è sottovalutato. Questa Juve segna pochissimo.

Allegri 4 Questa era la partita importante ed è vero e si è perso. Che si sia perso alla maniera di Gasperini o che loro l’abbiano vinta alla maniera di Allegri cioè di corto muso e difendendo il risultato non so se sia un merito o un aggravante. In ogni caso siamo alla quinta sconfitta in quattordici partite di campionato. Troppo.

Arbitro 5,5 Partita non difficilissima da arbitrare ma resto comunque basito delle ammonizioni scientifiche che distribuisce agli atalantini a una per uno giusto per non buttarne fuori qualcuno. Almeno Demiral e soprattutto Toloj meriterebbero di andare prima sotto la doccia soprattutto se consideriamo come giallo quello preso da Cuadrado. Sul rigore reclamato dalla Juventus al 95mo francamente credo non ci sia.

  1. La cosa peggiore di quest’annata, non è vincere o perdere, giocare bene o male. Il problema è che già al fischio di inizio, personalmente non mi aspetto molto. Sinceramente sono anche stufo di questi mancini, che non sanno cosa sia il destro. Almeno in 2 occasioni non hanno calciato perchè la palla era sul destro (vedi Dybala e Bernardeschi). Allegri non può affidare il gioco della squadra alla personalità e all’estro di giocatori che non hanno nè l’uno nè l’altro. Fortunatamente non si tifa una squadra in base ai risultati ottenuti. Pertanto sempre FORZA JUVE sempre e comunque.

  2. Dilapidare in così poco tempo il Gap che magistralmente AA era riuscito a creare da quando è Presidente, corrisponde ad un altro miracolo.

  3. LA DIGNITÀ PERSA

    Almeno Chiellini il piede dx lo adopera anche per correre o per correre ai ripari quando c’è da farlo…Alex Sandro basta pure, ieri sapevo che doveva giocare Pellegrini dall’inizio.
    Il brasiliano è uno dei cinque che si trascinano in mezzo al campo trascinandosi gli altri nella negatività più assoluta.

    A questa va aggiunta la cosa peggiore, la mancanza di dignità.

    L’immagine che rende al meglio il momento di difficoltà che sta vivendo la Juventus…
    Al termine della partita solo cinque calciatori si sono recati sotto la curva a salutare i tifosi…Coso, Dybala Cuadrado, de Ligt e Bonucci…gli altri(a parte quelli usciti per infortunio), quelli che trascinano tutti gli altri nel baratro, quelli senza dignità, i senza palle è l’immagine più deprimente di questa Juventus o se vogliamo è peggio della sconfitta stessa insieme al loro livello mostrato in campo.
    I tifosi vanno salutati sempre anche sotto i fischi.

    Uscire da questa crisi ci vogliono uomini con le palle e questi hanno dimostrato, ieri sera, che non hanno nemmeno la dignità di affrontare i loro tifosi.
    Io di loro lo ero fino a ieri sera.

  4. LA RIBOLLITA

    Dall’esaltazione dello 0-2 dell’Olimpico alla più deludente delle sconfitte in campionato, dopo la scoppola rimediata contro il Chelsea, a passare per una pippa, Allegri, è un attimo.

    Insomma, si riesce a dispensare elogi e poco dopo, e sempre allo stesso livornese, si dà del “finito” (i finiti sono alcuni giocatori che furono e altri che non hanno mai iniziato).

    Che questo sia un anno di transizione, un anno per fare un lifting alle rughe della Vecchia Signora e la nullità di giocatori anche vecchi lo ha dichiarato l’allenatore in tempi anche non sospetti.

    Il tempo di rifarsi il trucco non deve essere preso a pretesto da qualche commentatore fazioso o da giornalai-strilloni per dire o descrivere la fine di un ciclo juventino perché, chi conosce la storia del calcio, sa perfettamente che quando il ciclo di vittorie della Juve fu scientemente interrotto, nel 2006, da chi, non sapendo vincere, non trovava di meglio che offendere la professionalità altrui, questo nostro amato sport finì di esistere a livello competitivo e, ancora oggi, trema al pensiero di non potersi qualificare ai Mondiali.

  5. RECORD NEGATIVI
    La cifra di questo momento la danno i record negativi: tiriamo fuori i numeri di tutto ciò che non sta andando bene e capiremo che quest’anno sarà peggio del precedente!

    Allegri potrà dare spirito di abnegazione a questo gruppo? Dove sono i giovani che possono dare l’anima a posto di campioni al tramonto e già appagati?

  6. Eccoci, puntuale e cronologicamente perfetta, salta fuori l’indagine di turno.lo dico che ce ne dobbiamo andare da qui, Il fardello è pesante ed i rischi ci sono. La storia di Suarez ordita lo scorso anno, in confronto è una cazzata. Il mattino titola :”tutta la merda che c’è sotto’, Ignorando che anche napoli, samp ed empoli sono indagate per lo stesso motivo. Subito sono partite sul web le analisi di Juventini di casta superiore che manco hanno tutti i torti, suffragati dai soliti sciacalli in cerca di rubare un boccone. In ogni caso stavolta sono cazzi, anche se devo dire che lo zelo della magistratura assume sempre caratteri implacabili verso la Juventus.
    Che dire, i risultati catastrofici di gioco a questo punto passano in secondo piano in confronto. Vedremo se si tratta del solito piano per affossarci, al di là dello zelo che gli organi di controllo hanno con noi. Qualcosa c’è e non ci voleva proprio. Paratici ha fatto scempio di tante situazioni e lo dico da due anni. Mo’stiamo a vedere, ma avvisto nuvoloni all’orizzonte. Certo quando si parla di Juve tutti si danno da fare, se si tratta di altri il metro diventa più elastico.
    Sono cazzi, ragazzi.

  7. Cherubini sentito come teste, per nove ore…
    Nel 2008 milan e la sempre seconda di milano furono prosciolte per la stessa accusa. Plusvalenze fittizie.

    Vedremo come si muovono stavolta, mah….
    Noi rubbbiamo sempre.

  8. Alessandro Magno

    Non abbiamo giocato neanche malissimo ieri non dico si meritasse di vincere ma un pari ci stava tutto purtroppo questa è una stagione veramente nata storta che non va nulla per come deve andare

  9. Il 23 maggio del 2021 in occasione della 38° giornata di campionato la Juventus affrontava il Bologna.
    Partita particolare, Pirlo schiera
    Sczcesny
    Cuadrado deLigt Chiellini A.Sandro
    Rabiot Danilo
    Kuluseski Dybala Chiesa
    Morata
    4231 e Ronaldo in panchina.

    4 a 1 per la Juve, il Napoli inciampa raggiungiamo il quarto posto dopo 2 Coppe.

    Più che altro prestazione convincente con Kuluseski e Rabiot titolari.

    L’assenza di Ronaldo ed il risultato “rotondo” fanno gridare ai più l’inutilità se non il danno che rappresenta il Campione portoghese tra le file di madama.

    Ed ecco che il manifesto diventa, torna Allegri caccia Ronaldo e torniamo a vincere lo scudetto.

    Ed in effetti Allegri torna e dice “l’obbiettivo è arrivare a marzo in cosa per tutti i risultati”

    Vi e mi risparmio il cortomuso.

    Da questo siamo arrivati a: “Allegri ha trovato solo macerie.”

    Oggi siamo a, cacciate tutti i giocatori squadra da rifare!

    Oggi la realtà ci dice che Allegri ha 15 punti in meno rispetto a Sarri e 7 punti in meno rispetto a Pirlo.
    Che la squadra di Sarri era un pò più forte di quella in mano a Pirlo. Che la Juve ereditata da Pirlo non ha il peso di CR7. Sono assolute realtà.

    Più che altro giova ricordare che come dice Allegri:
    “Ci sono allenatori che vincono e altri che non vincono mai. Ci sarà un motivo?”

    Ed allora?

    È tutta colpa di Ronaldo.
    È tutta colpa del centrocampo.
    È tutta colpa dei giocatori.

    In sequenza. Da Maggio ad oggi.

    Ma poi lo stesso Allegri ci indica la strada basta coglierla.

    “quello che conta è la differenza reti”

    salvo poi ripiegare in un più confortevole:
    “la società mi ha chiesto di tornare a vincere se è tra 2 mesi o 2 anni nessuno lo sa”

    Siamo alla resa?

    O siamo di fronte alla realtà del calcio di Allegri, allenatore buono per tenere dei campioni al loro posto, ma assolutamente inadatto a creare calcio con giocatori sopra la media ma “normali”, cioè il materiale con il quale hanno a che fare tutti gli allenatori del mondo?

    Ah si poi se però un allenatore non vince il motivo ci sarà…

    D’altro canto basta aspettare, se 2 mesi o 2 anni però l’esperienza del gabbione di Livorno questo non ce lo dice.

    • Gentilmente sfaterei questa cosa che CR7 dava fastidio e faceva giocare male la squadra mentre adesso che non c’e più la squadra dovrebbe giocare meglio. Non si possono fare paragoni dato che gli allenatori sono cambiati.
      Sarri ne avrebbe fatto sicuramente a meno per ovvi motivi, ad Allegri invece servirebbe come il pane.
      CR7 i suoi gol li ha fatti sempre ma dove il mister voleva costruire un gioco è normale che lui ti condizionava tutto l’impianto.
      Si possono fare vari discorsi ed ironie, ma il passato recente è fatto di errori madornali, proprio di concetto ancor prima che per giocatori sbagliati.
      A Sarri è stata data una squadra di vecchi, composta da tante primedonne da gestire da uno che odia dover gestire qualunque cosa, per di più priva di esterni d’attacco, che sono il suo pane quotidiano.
      All’esordiente Pirlo, che avrebbe voluto costruire un impianto di gioco, è stata data una squadra con un centrocampo da serie B e priva di un qualsivoglia terzino in grado di giocare a calcio, a lui che voleva sviluppare sulle fasce. Anche se almeno gli hanno comprato gli esterni di attacco. Poi sul più bello quando iniziava a vedersi qualcosa, l’hanno mandato via.
      Ad Allegri è stata data una squadra senza centravanti e senza bomber, lui che non sa costruire un gioco o niente che gli vada vicino, mi dite come fa’ a segnare senza un attaccante che gli faccia salire la squadra? Dovrebbe compensare con un centrocampo di qualità, e anche questo manca.
      Poi tutti questi allenatori hanno commesso ovviamente vari errori ne’ sono stati mai protetti per bene dalla società.
      Però se costruisci le squadre a casaccio sbagliando sempre il concetto e l’allenatore, con chi te la vuoi prendere?
      L’Inter aveva Conte con il suo 3-5-2 e dopo di lui non ha preso VanGaal o Advocaat, ma uno che sappia giocare allo stesso modo, logicamente.

Rispondi a Tranfaglia ¬
Cancella risposta


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web