Calciomercato al 22 Giugno. Intanto torna Montero

 


Come ogni hanno facciamo il punto della situazione volta per volta

Portieri: La situazione è definita con i due portieri confermati. La novità è che Szczesny che è in scadenza nel 2024 potrebbe prolungare. Israel titolare della u23 è stato ceduto a titolo definitivo allo Sporting Lisbona.

Difesa: La Juve continua ad insistere con l’udinese per Molina e Udogie. Non si molla la presa su nessuno dei due anche sei friulani vorrebbero mollare il primo e tenere ancora per almeno un anno il secondo. La Juve quindi è tornata forte su Cambiaso del Genoa  e sembrava fatta ma c’è un azione di disturbo dell’Inter che indurrebbe il Genoa a trattare ancora a rialzo. Pietro Beruatto terzino u23 in prestito dalla Juventus al Pisa invece è stato riscattato definitivamente da questi ultimi quindi non rientrerà alla base. West Ham e Fulham hanno sondato il terreno per Pellegrini la Juventus valuta le offerte. Davanti a una offerta congrua l’impressione è che il terzino sinistro italiano potrebbe fare le valige. Confermato De Sciglio le quotazione di Cuadrado restano in stand by. La Juve resta molto vigile alla situazione Koulibaly. Al momento la società con Gatti si ritiene al completo ma un eventuale sortita per il difensore centrale del Napoli non è affatto da esculdere. Bremer non interessa soprattutto a quelle cifre.

Centrocampo: Situazione complessa per il centrocampo. Si cerca intanto una via d’uscita per liquidare Ramsey. Sembri ci sia un offerta dalla turchia. Difficile che il gallese accetti. Dalla Francia giungono voci di un Rabiot che non escluderebbe la partenza. Si parla di Chelsea. Situazione come quella di Pellegrini: si valutano offerte. Davanti a una buona cifra Rabiot non è incedibile. Dato per scontato ormai l’arrivo di Pogba ( a breve le visite mediche) c’è da capire se la Juve e Kostic fanno sul serio. L’accordo fra la società tedesca la Juve e il giocatore pare sia congrua ma ancora le parti non concludono. L’impressione che la Juve consideri Kostic un ripiego e non una prima scelta. Interessa Fabian Ruiz del Napoli ma anche qui si monitora la situazione. Le cifre richieste da De Laurentiis per i suoi giocatori in scadenza sono ancora ritenute troppo alte. Sul fornte uscite moltissime le richieste per Miretti che se partirà lo farà in prestito. In questo momento si è fatta sotto forte il Monza. Anche molte richieste per Rovella, Fagioli e Ranocchia. L’impressione è che solo uno resterà a disposizione di Allegri. In uscita si tratta con il Toro ma anche con altre squadre per Mandragora mentre si cercano estimatori di Arthur che al momento sono del tutto ipotetici.

Attacco: Neymar e Ronaldo in questo momento sembrano più che altro invenzioni giornalistiche per ravvivare le giornate e parlare di qualcosa quindi non mi ci soffermerei. Se c’è qualcosa in proposito ma io ne dubito fortemente, lo scopriremo nei prossimi giorni. Il fronte caldo è da giorni quello di Di Maria. La Juventus ha accettato di fare solo un anno di contratto quindi a questo punto l’argentino dovrà sciogliere le riserve. L’annuncio dovrebbe esser imminente. Si è raffreddata e di molto la pista Berardi mentre la Juventus è molto attiva su Arnautovic che è il candidato numero uno per il ruolo di vice Vlahovic anche se in questo momento si è fatta calda la pista del vecchio pallino Dzeko che potrebbe esser liberato dall’Inter per far posto a Lukaku. Ancora nessuna novità per Morata e Kean che al 30 giugno sono il primo dell’Atletico Madrid e il secondo della Juventus.

Attività collaterali: Montero è il nuovo allenatore della primavera. L’uruguaiano così corona il sogno di ritornare alla Juventus dopo un po’ di anni in giro per il mondo.

  1. A VOLTE TORNANO…ALCUNI

    Paolo Montero è pronto a prendere la guida della Primavera bianconera.

    Il tecnico uruguaiano farà così ritorno alla Juve dopo l’esperienza da giocatore. Contratto già firmato, manca solo l’annuncio ufficiale atteso nelle prossime ore.

    Ramsey in Turchia…se fosse veramente Pirlo a chiamarlo forse si…accetterebbe.
    Per me sarebbe una cosa sensata, nel senso che Miretti potrebbe rimanere.
    Rabiot ha richieste in Francia, lui vorrebbe andare…a noi se arriva Pogba altro ritorno, va bene pure che vada via…importante che restino Zakaria, McKennie e Locatelli.

    Neymar e Ronaldo bis non ci credo nemmeno se li vedo con la maglietta a strisce bianconere messa.

    Troppe chiacchiere in giro…credo un poco ma nemmeno tanto all’arrivo di Pogba…il resto è solo un gran vociare.

  2. A PROPOSITO DI ZILIANI…7 ANNI

    Finalmente ho scoperto perché l’Italia non va al Mondiale in Qatar…

    Niente sesso ai Mondiali in Qatar.
    A meno di non essere sposati.
    La notizia è del Daily Star: un rapporto sessuale tra persone non sposate può essere punito fino a sette anni di carcere.
    Il Comitato Supremo del Qatar ha anche sottolineato in una dichiarazione che “il Qatar è un paese conservatore e le manifestazioni pubbliche di affetto sono disapprovate indipendentemente dall’orientamento sessuale”.

    Una fonte di polizia citata dal Daily Star rivela: “Il sesso è praticamente fuori dal menu, a meno di non andare in Qatar come marito e moglie.
    Sicuramente non ci saranno storie di una notte in questo mondiale. Anzi, non ci saranno proprio feste.
    Tutti quanti dovranno tenere la testa a posto, se non vogliono rischiare di rimanere in prigione.
    Per la prima volta nella storia dei mondiali, ci sarà praticamente un divieto di fare sesso.
    E i tifosi devono essere preparati a questo scenario”.

    Sette anni pe ‘na botta è un pò troppo.

    • Alessandro Magno

      per me al solito faranno per i calciatori delle deroghe e chiuderanno tutti e due gli occhi e pure le orecchie

    • Barone,

      nel mondo funziona sempre allo stesso modo.

      Per il popolo tutto è vietato ma se paghi…

      Insomma, niente sesso, niente alcool, ma nei posti giusti, ai prezzi giusti, di tutto e di più.

      Me lo hanno confermato, chi ci è stato.

      Personalmente ho fatto scalo Doha e beh, il bancone del caviale e vodka servita da ragazze in due pazzi di pelliccia era uno spettacolo!

  3. Paese che vai, usanze che trovi. Hanno voluto fare i mondiali in Qatar, ed ora ci si deve adattare ai loro usi e consumi.
    Niente carne di maiale, alcol e soprattutto niente effusioni amorose in pubblico. Per fortuna che a giocare siano gli uomini sennò vedremo correre per i campi di calcio 22 in burka invece che in calzoncini.
    Noi dell’Italia non ci saremo per cui non sarà un mondiale da ricordare, anzi speriamo finisca nel grigiore quanto prima e che non se ne parli più.

    Campagna acquisti
    Di questo si discorre anche troppo e l’ufficializzazione dei trasferimenti ( primo luglio) ancora non è arrivata.
    I media di una certa corrente ( per decenza non dico quanto sia puzzolente) osannano una certa squadra di zombi (nel senso di falliti senza una lira)che stanno comprando a destra e a manca rinforzando un telaio di ” campionissimi” ( ma cosa dico) over the top.
    Per fortuna che la Juve continua a tenere i piedi per terra e cerca quello che le serve senza fare botti da 90.
    Quando ufficialmente verranno presentati i nuovi e mandato via chi non farà più parte della squadra, potremmo fare il resoconto della situazione e capire meglio le impostazioni tattiche che potrà, in relazione alle caratteristiche degli atleti, dare l’allenatore alla nuova squadra.

    Oggi i tam tam mediatici continuano a denigrare chi interessa alla JUVE anche se poi aumentano il prezzo per dare indicazioni ai venditori, dei calciatori che vengono trattati. Ed anche i parametri zero, ( vedi Pogba e Di Maria) sarebbero degli ex calciatori che verrebbero alla Juve solo per svernare, secondo il loro parere. Infine vorrebbero che la Juve svendesse De Ligt anche a chi non potrebbe permetterselo ( tipo il Barcellona che avrebbe una prelazione assoluta sul calciatore ancor prima che arrivasse alla Juve) e lo danno già per partente, perchè considerato un lusso troppo esoso per poter stare nella JUVE, secondo il loro miserabile parere, una squadretta di seconda fascia.
    Quando leggo tali stupidaggini capisco la meschinità di quei tifosetti frustrati e poveracci che ancora non hanno capito che la JUVE è LA JUVE mentre le squadre per cui loro tifano, non sono un caz… come diceva Sordi nel Marchese del Grillo.
    Non è un caso che sia la società con il fatturato più importante e trainante per tutta la fgci con uno stadio di proprietà e con il maggior numero di utenti e tifosi.
    A questo ovviamente si associa anche invidia mista ad odio e frustrazione da parte di tutti gli altri che si manifesta in tanti modi. I giornalai da carta stampata e televisivi sono i primi ad osannare le società del loro cuore, ma non ho mai capito i tifosi fiorentini o napoletani ad esempio che non hanno mai avuto niente a spartire con la Juve e che anche grazie alla JUVE che ha acquistato e pagato a peso d’oro molti loro calciatori, siano riusciti a d avere delle squadre competitive.

    Come ex tifoso di Dybala, continuerò a seguirlo con affetto ma spero proprio che impari a mordersi i gomiti per aver capito cosa si sia perso con il suo atteggiamento da ragazzino viziato. Dovrà piangere sul serio non solo le lacrime di coccodrillo e se va a fare un altro dispetto a chi lo ha applaudito e osannato sin ora, si autosputtanerà ulteriormente anche come uomo.
    Nel mondo del professionismo è giusto che lui vada a lavorare per chi lo paghi meglio, pertanto non lo denigrerò mai per questo, ma se fosse uno con gli attributi, dovrebbe chiamare i suoi vecchi datori di lavoro chiedere loro scusa e magari cercare di ricucire i rapporti.
    Uno come De Piero fu capito al contrario quando dichiarò amore eterno alla JUVE e chiese di continuare a giocare firmando un contratto in bianco. Un contratto che Dybala avrebbe avuto molto più remunerativo di quanto andrà a percepire in altre società che non avranno mai la storia ed il carisma della Juventus.
    Mi fermo qui se no metto troppa carne sul fuoco e divento scocciante

  4. DAL SESSO ALLE DROGHE IN QATAR

    I tifosi sono avvertiti.
    Secondo la legge n. 9 del 1987 sul controllo e la regolamentazione degli stupefacenti e delle sostanze psicotrope pericolose, le persone che contrabbandano droghe nel paese rischiano 20 anni di carcere e una multa compresa tra 100 mila (circa 25 mila euro) e 300 mila riyal (circa 75 mila euro).
    I recidivi, tuttavia, potrebbero essere condannati a morte o all’ergastolo.

    I tifosi che portano cocaina in Qatar rischiano la pena di morte.

    Nel continente europeo, c’è chi ha già avvertito i propri tifosi. Il governo del Regno Unito, ad esempio, ha informato i viaggiatori inglesi delle leggi rigorose del Qatar e delle misure di sicurezza in vigore all’ingresso.

    Qatar 2022, vietate le bandiere arcobaleno allo stadio.

    Sul sito web del governo si legge: “C’è tolleranza zero per i reati legati alla droga.
    Le sanzioni per uso, traffico, contrabbando e detenzione di droghe (anche importi residuali) sono severe.
    La punizione può includere lunghe pene detentive, pesanti multe e l’espulsione.
    L’aeroporto utilizza le più recenti tecnologie di sicurezza, tutti i bagagli vengono scansionati e i passeggeri in transito che trasportano anche quantità residue di droga possono essere arrestati”.

    Problemi anche con farmaci.

    Non solo droga, anche i farmaci prescritti possono essere un problema: “Alcuni farmaci prescritti e da banco possono essere sostanze controllate in Qatar.
    Se è necessario portare in Qatar farmaci controllati/con prescrizione medica, assicurarsi di portare con sé la prescrizione del medico ufficiale, la nota ospedaliera o una lettera del proprio medico di famiglia, che specifichi il farmaco, la quantità prescritta e il dosaggio.
    Questa nota o lettera deve essere firmata anche dal medico/consulente e timbrata dall’ospedale o dall’ambulatorio”.

    Il capo della polizia Mark Roberts ha fatto inoltre sapere, tramite il Daily Mail, che la polizia del Regno Unito lavorerà con le autorità in Qatar per catturare eventuali trafficanti al torneo: “Qualsiasi fan che si comporta in modo anomalo potrebbe anche essere soggetto a un ordine di divieto di calcio al ritorno nel Regno Unito, oltre ad essere arrestato e potenzialmente accusato di reati commessi in Qatar”.

    Gli italiani sono salvi…

  5. JÜRGEN KLOPP MAESTRO DI SPORT E DI VITA
    ~~~
    “Mané se ne va con la nostra gratitudine e il nostro amore, nonché con uno status di leggenda. E, sì, se ne va in un momento in cui è uno dei migliori calciatori al mondo.

    Ma non dobbiamo pensare a quello che perdiamo, bensì a cosa abbiamo avuto il privilegio di tenere.
    I gol che ha segnato, i trofei che ha vinto. E’ una leggenda e un’icona del Liverpool. Rispetto la sua decisione e sono sicuro che i nostri tifosi facciano lo stesso. Se ami il Liverpool, devi amare Sadio, non è negoziabile. Accettiamo questa perdita, il Bayern ci guadagna, ma a lui non auguriamo altro che avere successo”.

    Jürgen Klopp

  6. Le lukakate interiste …

    L’inter nel 2019 ha preso Lukaku dal Man.Utd. per una parte fissa pari a 65 mln di euro pagabili in 5 tranches annuali a partire da luglio 2020 (fino a luglio 2024) più bonus.
    Quanto ha già versato l’Inter per Lukaku?
    Secondo il The Sun, ad agosto dell’anno scorso l’inter doveva versare nelle casse del Man.Utd. altri 47 mln di sterline (55 mln di euro) ma non solo, il Man. Utd. che s’è anche assicurato una percentuale sulla sua eventuale rivendita, che oscilla tra il 4 e il 5%, quindi sulla cessione fatta l’anno scorso dall’inter di Lukaku al Chelsea per 115 mln di euro non meno di altri 5 mln di euro, oltre ai suddetti 55 mancanti pattuiti al momento della rateizzazione della cessione originaria, con Lukaku che nel frattempo è tornato all’inter. Tutto normale, o forse no, lo sarebbe se non ci fosse di mezzo una società che non si sa con quali soldi faccia certe operazioni in entrata, o meglio si capisce sicuramente che non sono soldi suoi, ma il peggio è che c’è anche chi è convnto che i 115 mln puliti (?) incassati l’anno scorso dal Chelsea sia stato un clamoroso affare di Marotta e allora, a chi scrive cazzate come questa non resta che dire come Totò all’onorevole Trombetta: ma mi faccia il piacere!

    • Col cavolo che ti dicono qual’è il vero ritorno di Lukaku all’inter…il belga, assicuratosi che Chiellini non gioca più in Italia, ha deciso il ritorno in nerobleau.
      😛

  7. DAL WEB(fonte non data a sapersi)

    “Non faccio mai proclami e non scrivo nomi a caso perché se non ho certezze non scrivo mai. Adesso ne ho una: Antonio Conte ha parlato con Agnelli e si sono chiariti. Ritornerà a Torino. Cosi come Del Piero: rapporti migliori adesso con Agnelli.
    In definitiva: dalla stagione 2023 ci sarà la separazione consensuale di Allegri con la società (non sarà messo in paga perché andrà subito ad allenare presumibilmente in premier) e il ritorno di Antonio Conte come allenatore bianconero con Alessandro Del Piero probabilmente come vice presidente.
    Segnatevi questo post!”

    😩💔😭

  8. Comunque io voglio già vincere quest’anno perchè due anni sabatici mi sembrano già troppi.
    Io sono un tipo paziente, ma questo aspettare De Maria mi sta indispettendo. Dovrebbe fare salti di gioia a venire a giocare con la Juve e non può permettersi questo fare da prima donna. Tra l’altro è pure brutticello 😀 😆 😆

  9. Barone

    Fatti due conti se dai 115 mln incassati dal Chelsea togli i 65 + bonus (circa una decina ) + 5 mln circa di percentuale sulla rivendita (che fanno un totale di circa 80 mln da versare nelle casse del Man.Utd), ti accorgi che di quei 115 mln di milioni ne restano 35 e se a questi ne togli altri 12-13 (bonus compresi) del prestito oneroso per questa stagione, i milioni di euro rimanenti sono 25. Se poi come dice Sky Sport, dopo il prestito secco di quest’anno l’anno prossimo inter e Chelsea si accordassero per un altro anno di prestito, ipotizzando che siano altri 12-13 mln, dei 115 mln iniziali all’inter ne restano circa 10 e se, come dicono sempre a Sky, l’inter nel 2024 volesse ri-acquistare il giocatore, credi che il Chelsea sia disposto a cederglielo per soli 10 mln o (come minimo) per il doppio?.. Detto questo, se anche l’inter dovesse decidere di non ri-acquistarlo restituirebbe al Chelsea un giocatore che i blues considerate le vautazioni gonfiate della Premier, potrebbero tranquillamente rivendere ad una cifra notevole sul mercato inglese. inter che da parte sua per usufruire del decreto crescita dovrebbe comunque rinnovare il prestito anche per l’anno prossimo, come già accennato con un esborso complessivo per 2 anni di circa 25 mln, ai quali aggiungere altri 11 milioni lordi annui, vale a dire i circa 8,5 netti più bonus del suo stipendio.
    Torno allora a ripetere come sia possibile dire che il ritorno di Lukaku all’inter è stato un clamoroso affare di Marotta, quando cifre alla mano si dovrebbe invece parlare di un prestito di 115 mln di euro fatto all’inter, con oltre 20 mln di euro di interessi (prestito oneroso), per permettergli di usufruire delle prestazioni sportive di un giocatore che a causa della totale mancanza di liquidità l’inter non avrebbe mai potuto permettersi di acquistare, fermo restando che la stessa inter dovrà comunque pagare fino al 2024 le restanti rate al Man.Utd. per l’acquisto di Lukaku nel 2019.

    • Gioele
      Non so se sia vero ma ho sentito che se li giri sottosopra dalle loro tasche non esce un centesimo…come catzo fanno…mo comprano questo mo quello a 4 spicci e poi fanno pure le plusvalenze.
      È vero che intrallazzano pure tutti gli altri ma a Milano sponda merdxio mi pare si esageri e tanto…accendi la TV e in tutti i canali parlano solo degli acquisti loro…tutti vogliono l’inter.

      • Barone
        Al di là delle loro disponibilità finanziarie, far passare il ritorno di Lukaku all’inter come un affare è una grossa balla, non ci vuole un genio per capire che il totale complessivo delle uscite fra gli 80 mln di euro circa da dare Man.Utd. + il prestito oneroso di circa 25 mln per 2 anni + le commissioni per l’agente e una percentuale per la madre di Lukaku per la vendita ai blues, supera i 115 mln di euro in entrata dal Chelsea, sulla base di questi dati non si capisce allora come possano parlare di plusvalenze. Si capiscono invece benissimo le inter-connessioni con i media di cui parli, che continuano sistematicamente a spargere cortine fumogene dai colori sgargianti negli occhi dei tifosi nerazzurri per spingerli ad abbonarsi.

  10. 05-05-2002 UDINESE-JUVENTUS

    So solo che ha vinto la Juve 2-0 con Trezeguet e Del Piero…
    Poi ho un vuoto di memoria cosa è successo…quest’anno si ripete a Udine l’ultima di campionato.

  11. CI SIETE RIMASTI MALE VERO?

    Ricordate cosa dissero e scrissero i media, nel 2020, quando si scoprì la truffa tramite alcune inter-cettazioni, e poi ancora, nel 2021, appena partirono gli avvisi di garanzia?

    E giù botte…si andava da pesanti multe e squalifiche a società e dirigenti bianconeri, fino ad ipotizzare un nuova retrocessione in serie B della Juventus.

    Oggi, o meglio, da pochi giorni la Procura perugina ha reso noto il proscioglimento della Turco, la notizia è passata quasi inosservata.

    Alla maggioranza degli italiani la Juve non piace, la invidiano e al tempo stesso la odiano, e se finisce dentro un’inchiesta giudiziaria sperano venga pesantemente penalizzata, meglio ancora se disintegrata.
    Lo desidererebbe l’uomo della strada, ma anche il giornalista di qualche redazione dove si tifa per altre squadre e, probabilmente, si prova fastidio a scrivere un pezzo nel quale dover ammettere che la Juventus era innocente.

    Adesso toglietevelo da quel posto…a meno ché non ci prendiate gusto.

  12. Chissà che la trattativa per la vendita di deLigt non sia effettivamente vera, potrebbe dare il la’ al mercato della Juve, che per ora pare essere solo un gran mucchio di chiacchiere a vanvera.
    DeLigt pare non voglia rinnovare, se cosi fosse va venduto subito, se trovano una squadra che ha voglia di pagare tanti soldi, allora si che può partire il mercato.
    Per il momento non riusciamo a comprare nemmeno il terzino sinistro di una squadra retrocessa in B.
    La vendita di DeLigt, se condotta bene, potrà essere l’inizio del giro, anche se da fuori può essere una tragedia. Morto un papa se ne fa’ un altro.
    Ma bisogna azzeccare bene le mosse, perché poi devi comprare due difensori buoni buoni e tutto il resto della squadra.
    E non so se siamo nelle mani della gente giusta per fare tutto questo.

    • Se si trovasse qualcuno in Europa disposto a spendere 100 milioni di euro, de Light sarebbe da vendere di corsa.
      Perché, a quanto pare, questo sarebbe l’unico modo per far partire per davvero il mercato della Juve.

      Tanto i bamboccioni, finito con Dybala, hanno già cominciato a sparare sul nuovo reprobo, colpevole di voler lasciare la Juve 🤣.

  13. IL CONTRATTO

    Per le società, per come sono impostati i contratti ai giocatori, è un problema.

    Come bisogna risolverli?

    Ogni giocatore è proprietario di se stesso e quindi delle sue scelte…
    Cercano in tutti i modi di andare in scadenza in modo da ricavare il di più.
    Ed è questo il vero problema per le società, difficile da risolvere, perché a contratto scaduto ogni giocatore è libero di andare dove vuole…poi se trovi un Ramsey qualunque, un calciatore che non rende secondo le aspettative, la società è costretta a pagarlo fino alla fine per quanto pattuito.

    Basterebbe non fare contratti lunghi.
    Ma anche così ci saranno pro e contro.

  14. IL BARONE SOSPETTOSO

    Il giorno di San Giuseppe, il 19 marzo 2023 ci sarà quello che una volta chiamavo il Derby d’Italia e cioè inter-Juve.

    La Juve prima di tale partita incontrerà le seguenti squadre:
    Juve-Toro
    Roma-Juve
    Juve-Samp

    inter-Juve

    Juve-Verona
    Lazio-Juve
    Sassuolo-Juve
    Juve-Napoli

    L’inter prima e dopo la Juve incontrerà:
    Bologna-inter
    inter-Lecce
    Spezia-inter

    inter-Juve

    Fiorentina-inter
    Salernitana-inter
    inter-Monza
    Empoli-inter

    Chi prende un considerevole vantaggio dopo quelle partite può arrivare fino in fondo come minimo al 3/4 posto.

    Chi delle due ne è avvantaggiata?

  15. Quindi coppia centrale bonucci romagnoli rincalzi rugani. In compenso abbiamo il ritorno di pogba e i tentennamenti di di maria che ci tratta come una squadra di serie c; in più se l’argentino dovesse rifiutare la juve i piani di riserva sono zaniolo (me cojoni) e berardi. Punto e accapo come ci siamo ridotti.

    • Ogni tanto sortisci e spari ca.. nnonate.
      Sto Romagnoli da dove sia uscito non lo so…forse si parlava di Acerbi se de Ligt dovesse andar via…per sua decisione.
      De Maria per venire solo a prepararsi per il mondiale e poi sparire meglio pure di no…anzi, secondo me, lo stanno pure trattando con troppa educazione.
      Per come ci siamo ridotti…me cojoni lo dico io…Zaniolo e Berardi so du scarpette?

      • Zaniolo e berardi grandi giocatori Barò ce la fila per prenderli, uno non se sa quante partite può fare vista la sua condizione fisica, centellinato persino da mourhino l’altro grande stella del calcio italiano ed europeo che non si è mosso mai dal sassuolo orticello a lui congeniale dovrebbe adesso venire alla juve e fare la differenza… la vedo dura ed invidio il vostro positivismo. Romagnoli ed acerbi non sono mie cazzate ma quello che sento e leggo, poi se si concretizzano questi affari (per gli altri) non lo so però queste sono le notizie che sento circolare. Non sento e non leggo purtroppo nomi da juve. Questa è la realtà poi ce la possiamo cantare come ci pare.

        • Scusa luigis ma con tutto il rispetto per le tue opinioni sappiamo bene che il più delle volte sui media si leggono e si ascoltano notizie che lasciano il tempo che trovano, vedremo alla fine quali saranno gli obiettivi reali della Juve, penso personalmente almeno fino a quando non riusciranno a cedere quei giocatori che non rientrano nel progetto di squadra in grado per qualità ed esperienza di competere ai massimi livelli in Italia e in Europa.

          • E’ verissimo e sono pienamente d’accordo con te, però spesso quello che scrivono si avvera e già sentire accostare questi giocatori alla juve mi sa tanto di grande decaduta. Poi contento di essere smentito e magari vedere in bianconero giocatori di altro livello. D’altronde si potrà dare un giudizio veritiero a mercato chiuso, anche se, mi sembra visto l’anticipo con cui comincia il campionato, che bisogna darsi una mossa.

            • luigis
              Questo tuo già mi trova d’accordo rispetto al tuo di apertura…
              Torno un attimo su Berardi, non è che mi metto a fare i giri di campo per la soddisfazione se dovesse arrivare, ma giorni fa misi una tabella degli ultimi tre campionati di quello che ha combinato Berardi rispetto ad altri suoi colleghi…vedi anche Dybala.

    • Abbi fede, intanto è rientrato il Polpo. Per i nostri detrattori è niente ma per noi che lo conosciamo sappiamo chi sia .

  16. Credo che quest’anno ci sarà qualcosa di somigliante quando si vendette Zidane e la Juve si rifece la squadra con Nedved Buffon e Thuram.
    Con 100 milioni ( gli inglesi sono ancora alle prime schermaglie e ci arriveranno a quel prezzo ) per De Ligt puoi prendere dei pezzi da 90 in tre reparti e detto tra noi io preferisco Kulibaly all’olandesone così come non mi dispiacque per niente quel Nedved al posto del francese

  17. A proposito di ultimi tre campionati …

    Speriamo che l’aria di Torino funzioni da gerovital per Pogba, perché i suoi ultimi tre campionati a Manchester non ispirano chissà quali entusiasmi.
    E se non erro anche in Nazionale ultimamente mi pare sia stato panchinato.

    • Se non avesse fatto schifo non credo che quelli dello united lo avrebbero fatto partire aggratis.
      Spero proprio che abbia avuto lo stesso tipo di mal di pancia che aveva Cannavaro quando stava a Milano nella squadra delle m…
      Quando non ti ritrovi in una società ci sono 1000 modi indolori per farti mandare via.
      Il Polpo fu ammaliato dal guadagnare un fottio di milioni in più, ma da quando arrivò a Manchester il suo sorriso si spense dal suo viso e questo credo che sia stato avvertito.

  18. I DUE ANGELI AI LATI DI VLAHOVIC

    Se non lo vedo in bianconero non ci credo ma a naso il trittico davanti dovrebbe essere: Chiesa Vlahovic-Di Maria.

    Ovvio che Pogba da solo non basta servirebbe un Milinkovic-Savic giusto per sistemare centrocampo e difesa se dovessero mancare i due centrali…in parole povere, con un super centrocampo possiamo giocare anche senza difesa(eufemismo)…

    • Nessuno tiene in considerazione che CHIESA tornerà a stagione iniziata e poco prima della pausa se tutto fila liscio.
      Oltretutto il suo tipo di infortunio va valutato se tornerà a essere quello esplosivo di prima oppure no.
      Perchè se c’è una caratteristica di Chiesa che lo differenziava dagli altri era l’esplosività, se perde quella siamo fritti morti e sepolti.
      Ad oggi nessuno lo sa, diamo tutto per scontato, diamo per scontato che questi qua sappiano bene cosa stanno facendo, io non ne sono così sicuro, Chiesa lo avremo forse dopo 2 mesi e non si sa in quali condizioni.
      Questa è la realtà del famoso trio delle meraviglie.
      Tanto fumo, arrosto zero.

      • In effetti sono stati diversi i giocatori ad aver subito questo tipo di infortunio, a qualcuno come Pepito Rossi hanno praticamente segnato la carriera ma in quel caso credo che la sua fragilità muscolare sia stata con ogni probabilità la causa di ben 3 rotture del crociato. Fra i tanti giocatori ad aver subito questo tipo di infortunio c’è anche Roberto Baggio che a 19 anni si ruppe il crociato anteriore del ginocchio destro, a distanza di un anno tornò in campo e tutti ricordiamo che carriera ha fatto e tra l’altro a 35 anni Baggio si ruppe anche il legamento crociato del ginocchio sinistro e dopo un lavoro di riabilitazione massacrante tornò in campo 76 giorni dopo e segnò una doppietta alla Fiorentina. Questo per dire che la ripresa da questo tipo di infortuni dipende sopratutto dai tempi di recupero del tono e della forza muscolare che non sono gli stessi per tutti, ma per tutti è essenziale sia per stabilizzare l’articolazione che per il totale recupero funzionale. Allungare i tempi del rientro potrebbe essere dunque per Chiesa il modo migliore per arrivare al suo completo recupero fisico e atletico ma anche e sopratutto per evitare come successo ad altri giocatori eventuali ricadute.

      • Rem17
        Su Chiesa ti potrei anche dar ragione…ma addirittura dici che “questi qua” stanno sfracellando tutto mi pare un pò eccessivo…mancano ancora 2/3 giorni alla apertura ufficiale del mercato e non mi pare abbiano fatto sti sfracelli prendendo Pogba e Di Maria…ecco magari preferivo più un dibattito su Di Maria e non dare sempre addosso a chi a prescindere.

        • Per carità non voglio fare il tifoso che è scontento di tutto a prescindere.
          Ma nemmeno quello che ti dice “Tranquillo, mettiti comodo, vediamo a inzio campionato, avranno fatto una squadra sicuramente fortissima”, perchè se vedi gli ultimi anni, sembrava fossimo in mano a dei mentecatt*.
          Pogba e DiMaria sono grandissimi acquisti, ma portano entrambi dei dubbi da verificare. Pogba confido in Allegri che lo faccia giocare dove meglio rende, l’ha già allenato, a Manchester l’hanno bloccato in un centrocampo a due ed è diventato un giocatore normalissimo. Lui rende bene se può essere libero si scorrazzare per il campo, magari giocando a tre nel mezzo, spero che Allegri lo utilizzi in questo modo, perchè in UK ha passato 6 anni di ombre e poche luci e il motivo è lampante.
          Su DiMaria ha ragione Delpiero, in questa serie A sembra maradona e può giocare con la sigaretta in bocca. Però ha chiesto un contratto di un anno, quindi ha chiesto di venire da noi solo perchè lui sta attendendo di fare qualcos’altro di più interessante. Quindi il Mondiale. Quindi il ritorno a casa sua in argentina. Che certezze ti può dare una premessa del genere? Nessuna. Speriamo solo che si dimostri professionista serio e s’impegni sempre al massimo, prima e dopo il Qatar. Non lo sappiamo se sarà così, lo speriamo.
          Su Chiesa possiamo sperare che ritorni come era prima, non abbiamo nessuna certezza anche se tutti parlano di trio delle meraviglie. Nei primi due mesi di campionato chi gioca al suo posto? Boh. Trattano (si dice) Zaniolo, grande potenziale, costo esorbitante e sempre infortunato. Però è forte, eh! Certo, ma che certezza abbiamo che non passi il tempo a vegetare ai box come faceva dybala?
          Terzino sinistro: esce Pellegrini e entra Cambiaso. Bene. L’unico che doveva togliersi invece è ancora lì ben saldo al suo posto. Chi giocherà titolare quindi? Sempre il lentissimo brasiliano che non ha voglia di correre.
          Capitolo DeLigt, speriamo abbiamo posto un ultimatum di data limite alla possibilità di effettuare la vendita, sennò ci ritroviamo come anno scorso con CR7 che ti va via 3 giorni prima della fine del mercato lasciandoti con un pugno di mosche in mano e senza sostituto. Spero che si siano imposti una data limite entro la quale o DeLigt va via e porta i soldi (e ti devi comprare uno o due centrali decenti) oppure rimane e fa’ parte della squadra.
          A centrocampo poi devi vendere metà della gente, e alla fine penso che manderanno via invece solo i giovani centrocampisti che fanno l’ossatura dell’attuale under21 (quelli li vogliono tutti tranne noi) per tenersi i giocatori sopravvalutati invendibili.
          Non parlo dell’attacco perchè non si conoscono notizie, sappiamo solo che è tutto da rifare intorno al serbo. Siamo al buio.
          C’è talmente tanta carne al fuoco che servono idee chiare, prontezza di riflessi e capacità di agire velocemente.
          Abbiamo visto negli ultimi anni la nostra dirigenza mostrare qualità esattamente opposte a queste.

          • Rem, permettimi.
            Fai considerazioni troppo lucide. Non da tifoso paradossalmente😉.

          • Dimenticavo: complimenti per la tua circostanziata analisi.

          • Ti avevo risposto sul topik nuovo per comodità…
            Facevi prima a dirmi cosa salvavi…il tuo se non è un pianto di una predica poco ci manca.
            Comunque sei in buona compagnia di chi tanto sa visti gli elogi.

            Riguardo la società Juventus c’era chi la pensava diversamente a te e qualche altro.
            Qui per fare gli snob si stanno perdendo i tifosi.

            “Non sono juventino però devo dire che la Juve è una società gioiello.
            È molto più organizzata la Juve del Real o del Barcellona.
            Il management della Juventus è di più alto livello di tante società che io vedo fuori Italia.
            Io dico: non si vince per caso”.
            (Mino Raiola) R.I.P.

          • Rem17

            La storia di Pogba al Man.Utd. non è esattamente quella che descrivi, perchè dopo l’esonero di Mourinho con Solskjaer all’inizio le cose sono andate diversamente, Pogba ha segnato 8 gol e fornito 5 assist nelle prime 10 partite di campionato, reso più libero di esprimere la sua dimensione creativa e di sfruttare il suo talento su entrambi i lati del campo, Pogba era in pratica la prima opzione offensiva di una manovra chiaramente sbilanciata dal suo lato e che dipendeva in gran parte dalla qualità delle sue giocate, ma come ebbe a dire lo stesso Solskjaer questa situazione ha finito per creare un equivoco sulle sue reali capacità di leader in campo, quando ha poi dichiarato che non ci si potesse aspettare che Pogba fosse diventato il riferimento unico in una squadra in cui c’erano giocatori più carismatici di lui come Roy Keane, Veron, Scholes, Giggs e Cantona, una considerazione amplificata dalle mille difficoltà di una squadra che si andava via via sgretolando in assenza di una linea manageriale chiara con una gestione che ha rivoluzionato ogni anno il progetto tecnico, acquistando giocatori non funzionali alle esigenze del campo. Pogba, come tutti i migliori giocatori del mondo, ha bisogno di compagni all’altezza affinché le sue prestazioni riescano a condizionare positivamente quelle di squadra ed è ciò a cui dovrà fare maggior attenzione il progetto di costruzione della nuova Juve perchè Pogba da solo non è in grado di risolvere dal nulla tutti i problemi, un’ottica questa che finirebbe per ridimensionare le sue qualità piuttosto che esaltarle, ma proprio per questo motivo serve tempo per poter fare scelte ponderate e se quella di Di Maria seppur a breve termine può essere una di queste, non è escluso che ce ne potranno essere altre di qualità nei ruoli mancanti a più lunga gittata, funzionali al progetto di ricostruzione di una squadra forte e competitiva a tutti i livelli.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web