Bentornato, Paolo ❤️⚪️⚫️

  1. Ben tornato a casa.
    Forse finiranno le mammolette in casa Juve.

  2. Rem17
    Solo per comodità ti cito qui.
    “Non sono juventino però devo dire che la Juve è una società gioiello.
    È molto più organizzata la Juve del Real o del Barcellona.
    Il management della Juventus è di più alto livello di tante società che io vedo fuori Italia.
    Io dico: non si vince per caso”.
    (Mino Raiola) R.I.P.

  3. Se dobbiamo trovare gli scheletri nell’armadio a chiunque arrivi alla Juve e non riconoscere il valore assoluto, non mi ci ritrovo.
    Si sta cercando di rifare una squadra “ nuova” dove la gioventù sarà supportata da gente esperta di spessore.
    Se parte De Ligt significherebbe avere molto denaro da poter spendere per fare almeno altri 3 colpi onde rientrare tra le migliori squadre in assoluto, mentre si tenta con molta difficoltà di piazzare qualche pezzo che causa l’ingaggio non è vendibile. A qualcuno ( Dybala e Bernardeschi) hanno lasciato libertà assoluta con i loro procuratori che sono a caccia di polli da spennare, si preannuncia una nuova Juve e sarei molto curioso di vedere come sarà.
    Intanto ben tornato a Montero un altro della grande famiglia

  4. Dopo l’arrivo e il benvenuto all’inossidabile Paolo Montero, la prossima settimana vedremo quale sarà il primo abbozzo di Juve per la nuova stagione, fra chi, dicono, sia in arrivo come Pogba e Di Maria ma che non si sono ancora visti neanche per le visite mediche e chi come Chiesa tornerà forse dopo la sosta dei mondiali per poter recuperare la piena efficienza fisica e atletica. Roberto Baggio che a 19 anni si ruppe il crociato anteriore del ginocchio destro lo fece a distanza di un anno, a gennaio prossimo per Chiesa sarà appunto un anno dall’infortunio, il tempo non è lo stesso stesso per tutti e per tutte le età ma per tutti è essenziale sia per stabilizzare l’articolazione che per il totale recupero funzionale, allungare i tempi del rientro può essere perciò il modo migliore per il suo completo recupero fisico e atletico, ma anche e sopratutto per evitare come successo ad altri giocatori possibili ricadute.

  5. CAMPIONATO VAR-IABILE

    A maggio si è concluso il campionato di serie A, secondo me, più difficile fino ad ora per il Var.

    Il Corriere della sera rivela le modifiche che saranno apportate.

    “Rocchi chiede la creazione di una figura specializzata, che si occupi solo di fare il varista, con tanto di ranking.
    Un orientamento che all’estero e già stato avviato.
    Occorre poi una linea più condivisa e chiara su rigori e fuorigioco: ancora troppi gli episodi valutati in maniera diversa.
    C’è poi il tema del challenge: è sempre più diffusa l’idea che concedere la possibilità di ‘chiamata’ alle squadre potrebbe avere un effetto positivo, a patto di non farla diventare ‘un’arma tattica’ spezzare il ritmo e perdere tempo.
    Su questo fronte, però, l’Ifab per il momento non ne vuole sapere.
    Alla base di tutto, la finalità è la trasparenza: ai tempi del Var tutto si vede, perciò è giusto che tutto si spieghi.
    Per questo, un progetto allo studio riguarda la riproposizione degli episodi sui maxischermi degli stadi, in modo che i tifosi dal vivo possano capire cosa accade.
    L’altra innovazione è una app con i dialoghi arbitri-Var, scaricabile ogni lunedì dai tifosi”.

  6. Alessandro Magno

    chissà se a casa Ziliani sono contenti :mrgreen:

  7. Rem17, sto saltando da un topik all’altro e ho trovato il tuo post di la per caso…

    Facevi prima a dirmi cosa salvavi…il tuo se non è un pianto di una prefica poco ci manca.
    Comunque sei in buona compagnia di chi tanto sa visti gli elogi.

    Riguardo la società Juventus c’era chi la pensava diversamente a te e qualche altro.
    Qui per fare gli snob si stanno perdendo i veri tifosi juventini…quelli vecchi, quelli di un tempo.

    “Non sono juventino però devo dire che la Juve è una società gioiello.
    È molto più organizzata la Juve del Real o del Barcellona.
    Il management della Juventus è di più alto livello di tante società che io vedo fuori Italia.
    Io dico: non si vince per caso”.
    (Mino Raiola) R.I.P.

    • Beh ma aldila’ di pianti o no, converrai con me che purtroppo vanno fatti interventi su tutti i reparti della squadra tranne in porta, e sia in entrata che in uscita.
      Per di più con poco tempo davanti perché il 13 agosto inizia il campionato e tutti cercheranno di partire forte dato che il campionato sarà spezzato in due fasi ben distinte con la pausa lunga in mezzo. Dobbiamo evitare di fare una partenza come anno scorso, spero che gli errori passati abbiano insegnato qualcosa

      • Certamente, gli inter-venti vanno fatti in tutti i reparti…andando via Morata bisogna prendere uno altrettanto bravo in quel ruolo.
        Se de Ligt va via bisogna sostituirlo …ma ancora è lì…
        Alex Sandro non si schioda come non si è schiodato Ramsey…ecco anche qui bisogna trovare uno bravo, uno capace a liberarsi di questi due…forse tu ne saresti capace…domando.
        Sarebbe molto semplice ma riempiremo i posti in tribuna pagandoli e caricandoci di altre spese comprando altri.

  8. La storia di Pogba al Man.Utd. non è esattamente quella che ho letto nel topic precedente, dopo l’esonero di Mourinho con l’arrivo di Solskjaer all’inizio le cose sono andate diversamente, Pogba ha segnato 8 gol e fornito 5 assist nelle prime 10 partite di campionato, reso libero di esprimere la sua dimensione creativa e di sfruttare il suo talento su entrambi i lati del campo, Pogba era in pratica la prima opzione offensiva di una manovra chiaramente sbilanciata dal suo lato e che dipendeva in gran parte dalla qualità delle sue giocate. Ma come ebbe a dire lo stesso Solskjaer, questa situazione ha poi finito per creare un equivoco sulle sue reali capacità di leader in campo e che non ci si potesse aspettare che Pogba fosse diventato il riferimento unico in una squadra in cui c’erano giocatori carismatici che avevano fatto la storia dello United come Roy Keane, Veron, Scholes, Giggs e Cantona, una realtà ancor più amplificata dalle tante difficoltà di una squadra che per motivi anagrafici si andava via via sgretolando in assenza di una linea manageriale chiara, con una gestione che ha rivoluzionato ogni anno il progetto tecnico con giocatori poco funzionali alle esigenze del campo. Pogba, come tutti i migliori giocatori del mondo, ha bisogno di compagni all’altezza affinché le sue prestazioni riescano a condizionare positivamente quelle di squadra ed è ciò a cui deve prestare maggior attenzione il progetto di costruzione della nuova Juve, perchè Pogba da solo non è in grado di risolvere dal nulla tutti i problemi, un’ottica questa che finirebbe per ridimensionare le sue qualità piuttosto che esaltarle, ed è proprio questo il motivo per cui serve tempo per fare scelte ponderate (e non affrettate come leggo scritto qui da alcuni) nel mercato estivo a partire dal 1° luglio, da quando cioè si potranno conoscere i nomi degli eventuali nuovi arrivi e partenti, con Di Maria che sia pur a breve termine credo sia la scelta migliore per alzare da subito il tasso di qualità del centrocampo, scelta che non preclude quelle di altri calciatori più giovani e di talento per completare la ricostruzione di una Juve forte e competitiva a tutti i livelli.

  9. L’intervista di Arrivabene di oggi va letta in maniera molto approfondita perchè spiega molte cose.
    Sono assolutamente ed estremamente d’accordo con lui quando dice che i giovani vanno fatti giocare con a fianco campioni affermati da cui imparare e cita alcuni giovani in rampa di lancio. E’ molto giusto tutto questo, è ciò che farebbe chiunque, spero che anche allegri sia d’accordo e soprattutto in grado d’inserirli nella squadra in modo costruttivo. Perchè è da lì che passa il futuro della Juve, tocca costruire un’ossatura solida, non potranno certamente sempre comprare da fuori i giocatori forti, i Fagioli e i Miretti e i Soulè devono essere la base del prossimo futuro, su questo non ci piove.
    Poi va letto bene dove parla di DeLigt che ha chiesto di andarsene quando la società gli proponeva il rinnovo. Questa cosa deve far riflettere, il tuo unico giocatore appetibile a livello internazionale e prossimo top player ti chiede di abbandonare la squadra invece che rinnovare per diventare una colonna portante della stessa. Possiamo dare la colpa alla crisi economica o alla Premier più ricca? La sostanza è però che vuole andare via invece che rimanere alla Juve. La società Juve può anche essere un gioiello a livello organizzativo, come diceva Raiola tempo fa’, ma al momento la realtà è questa, non è una società appetibile a livello internazionale. Colpa nostra? Si, certamente, DeLigt ha vissuto tre delle più brutte annate degli ultimi tempi. Colpa della situazione esterna? Può darsi pure quello, sì.
    La realtà è questa, poi si può dire piagnone o lamentone al tifoso che lo fa notare, ma lo dice Arrivabene stesso, la realtà è questa.
    Poi, oh, io sono il primo a voler vendere DeKigt perchè è l’unico che ti porterebbe dei bei soldi freschi, ma bisogna darsi una scadenza oltre la quale non andare, bisogna vedere se ti pagano la cifra giusta e infine bisogna avere ben chiari gli acquisti da fare il giorno dopo che lui è uscitom se davvero uscirà. Un po’ come quando Moggi vendette Zidane e aveva già impostato nei frattempo gli acquisti di Buffon, Thuram e Nedved. Bisogna essere capaci di fare cose così, e in maniera molto lucida.

  10. Quello di Arrivabene è un discorso ad ampio respiro, incentrato principalmente sugli aspetti commerciali e di valorizzazione del brand Juve a livello mondiale, parlando di “enormi potenzialità oltre i confini italiani” ma precisando che “tutto parte da una squadra vincente e competitiva ad alti livelli”, compito quello di allestire una squadra forte, che nell’organigramma di una società organizzata (contrariamente a quanto sostenuto da più parti) che come Arrivabene stesso tiene a sottolineare, è demandato al responsabile del settore, Cherubini ed il suo staff di collaboratori in un contesto in cui il silenzio sul mercato è una consuetudine che da sempre accompagna le operazioni della Juventus, senza enfasi nè proclami roboanti ai tifosi, come è abitudine invece di società che riempiono le pa..gine dei media con inter-minabili intrallazzi sulla parola con i giocatori di mezza serie A.

  11. Capitolo De Ligt, non si capisce perchè si continua a parlare di giocatore che vuole andarsene senza tenere in nessuna considerazione l’aspetto economico visto che l’investimeto fatto nel 2019, a fronte di un corrispettivo di 75 mln di € oltre agli oneri accessori per 10,5 mln di €, al 30 giugno 2022 grava a bilancio Juve per circa 35 mln, motivo per cui la Juve ha chiesto al giocatore di prolungare l’accordo in scadenza tra 2 anni, mantenendo lo stesso ingaggio da 8 milioni di euro netti a stagione e riducendo sensibilmente i bonus che ora valgono 4 milioni. La sua procuratrice si è già detta disponibile per un nuovo contratto fino al giugno 2026, utile per spalmare l’ammortamento del cartellino come detto di circa 85 milioni, ma in cambio ha chiesto di abbassare la clausola rescissoria da 125 a 70 mln di €, prezzo che per la Juve può significare vedersi portar via De Ligt da un qualsiasi club inglese già da quest’anno offrendo questi al giocatore un ingaggio più elevato, con la Juve che resterebbe col cerino in mano di una cifra che, tolte quelle del residuo a bilancio e delle commissioni all’agente, non sarebbe sufficiente neanche per acquistare un altro centrale difensivo.

    • Questo è olandese Gioele, molto più attaccato si soldi di qualsiasi rabbino dir si voglia.
      Ha una procuratrice che ha preso il posto di Raiola e che, da quanto si è visto, sembrerebbe anche più scaltra del suo predecessore nel saper manipolare le società onde ottenere il loro massimo profitto.
      Arrivabene parla quando deve parlare, ed è stato chiarissimo riguardo al caso De Ligt. Ci si siede in tre e alla fine ci si mette d’accordo dopo aver fatto vincere l’art.5. Tutto in armonia.

      • Hai colto perfettamente il senso della battuta Antony, ma purtroppo pare che non solo qui ci sia chi si ostina a non voler capire quel che Arrivabene ha inteso dire con l’allusione al numero perfetto.

  12. Bravo Rem.
    Ho sillabato il tuo scritto.
    Oggi hai remato (finalmente!🤣) nella giusta direzione.

    Vedremo se Arrivabene farà seguire alle parole i fatti.
    D’altronde il giovanotto già alla Ferrari aveva fatto bene. Continuerà a fare bene sicuramente anche alla Juve.

    Ricordo, molto sommessamente, che lunedì prossimo, il 4 luglio, é prevista l’adunata della Juve alla Continassa, per l’inizio della stagione 2022-2023.

    Buon pomeriggio.

  13. E comunque quello che più colpisce non sono tanto certe analisi ostinatamente superficiali, per interderci quelle di chi alita con la pancia da tifoso, bensì quanti abboccano alle provocazioni di chi invece che parlare degli inter-minabili intrallazzi altrui continua a rem-are contro corrente.

    • Detto questo, chi sostiene la tesi che De Ligt vuole andarsene perchè la Juve non è una società appetibile, perchè Allegri allenatore non va bene, o non so per quali altri inderogabili motivi De Ligt voglia andar via, dovrebbe essere in grado di spiegare anche perchè la sua procuratrice si è detta disponibile ad allungare il suo contratto fino a giugno 2026?.. ma a questo punto temo che i perchè cominciano ad essere un pò troppi e allora forse sarà meglio parlare d’altro.

  14. Boh, non so. Potrei sicuramente sbagliare ma quando la dirigenza Juve (soprattutto quella che si occupa di mercato) resta in silenzio…A me sta cosa piace e non poco. Ora dopo tanto tempo e sottolineo tanto tempo, ha parlato Arrivabene. Ora vediamo se parla Cherubini. Speriamo di no; o se parla che sia x annunciare un acquisto.

  15. LE NOTIZZIE ALLARMISTE
    (Trilussa)

    Ner vedello sortì je corsi appresso.
    Dico: — Sor conte, pensi ar pagamento…
    — Oh — dice — questo qui nun è er momento,
    eppoi, pe’ strada, nun ho mai permesso…

    — Ma io ciavevo fatto assegnamento:
    — dico — me paghi come m’ha promesso…
    Nun sa che co’ ‘sta guerra ciò rimesso

    armeno un quattromila e cinquecento?…
    — Lei sparge le notizzie esaggerate! —
    m’ha detto er conte: e ne l’uscì dar vicolo
    ha visto quattro guardie e l’ha chiamate.

    Quelle so’ corse e, assieme a un ufficiale,
    m’hanno arrestato a norma de l’articolo
    trecentotré der Codice Penale.

  16. ACCATTATEVILL

    Bremer alla Juve se va via de Ligt…
    Io farei un’altra cosa, de Ligt in tribuna se arriva Bremer.
    Incominciasse, la Juve, a puntare un pò i piedi e poi vediamo se questi procuratori la finiscono di rompere le scatole.

    Comunque, anche io faccio mercato, dalla capitale mi è giunta voce che Arthur alla Roma e Zaniolo alla Juve.

  17. PER CHI PROBABILMENTE È ANCORA IN FERIE

    Esordio in campionato ferragostano: Juventus-Sassuolo, lunedì 15 ore 20.45 Sampdoria-Juventus, lunedì 22 ore 20.45 Juventus-Roma, sabato 27 ore 18.30 Juventus-Spezia, mercoledì 31 ore 20.45 Fiorentina-Juventus, sabato 3 settembre ore 15.00.

    Si attende l’ok della Lega.

  18. PRIMA PUNTATA, ANZI NO, PRIMO LUGLIO

    Il tifoso scontento:
    “Il tifo per me deve essere a prescindere.
    O sei tifoso sempre o non puoi esserlo a puntate.
    Una volta ci sei e un’altra volta non ci sei e non fai sentire la tua voce.
    Per me il tifo deve essere coerente, costante e sano.
    Poi che sia cantato, urlato o altro non importa, basta che sia sano.
    Se tu utilizzi il tifo come una forma di ricatto nei confronti della società, come fai a essere un tifoso della Juventus?
    Sei un tifoso a puntate”.
    (Maurizio Arrivabene)

  19. De Ligt al Chelsea? Se ci dessero da 60 in sù (cash) e Kantè… chiedo troppo?🤔

    • Secondo chi sta seguendo i movimenti di mercato il Chelsea dopo il rifiuto di contropartite sarebbe intenzionato a pagare la clausola, alla Juve servono soldi per sistemare difesa e centrocampo, i nomi sono Koulibaly, Zaniolo e Fabian Ruiz il cui procuratore ha parlato con la Juve e forse la prossima settimana arriverà qualche novità.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web