Pagelle Verona Juventus 0-1

 

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Perin 6 In verità non esattamente impegnato. Il Verona tenta alcuni tiri da lontano e qualche colpo di testa si cross dalla trequarti ma Perin fondamentalmente non fa alcuna parata se non un paio di tiri bloccati con sicurezza.

Bremer 6,5 Non la ripetizione della prova con l’Inter ma sicuramente un’altra prova di grande solidità. Ogni tanto si avventura anche in attacco con la speranza di fare gol.

Bonucci 5,5 Pronti via e prende giallo facendosi saltare facilmente come spesso gli capita. Spesso lo salvano le coperture di Danilo e Bremer e non appare sempre così solido e sicuro. Nel finale gli viene fischiato contro un rigore che in realtà non ha commesso e lo salva il Var.

Danilo 6,5 Come Bremer una bella prova solida. Tante ottime chiusure e sempre massima attenzione. Non gli viene fischiato contro un rigore che quest’anno pare non diano mai ovvero una palla che gli rimbalza addosso da una deviazione fortuita e quindi ”inattesa”. Ci è venuta bene.

Cuadrado 6,5 Tanto impegnato dai giovani veronesi che sulla sua fascia cercando di giocare più spesso rispetto alla fascia di Kostic. Juan questa volta sbaglia davvero poco ed è molto molto concentrato e soprattutto non commette alcuna leggerezza nè perde palle velenose. Certo a volte non ha il passo di certi giovanotti ma spesso ci mette la toppa giusta.

Fagioli 6,5 Una buona prova. Rispetto agli altri centrocampisti si vede che ha belle idee e buoni piedi per realizzarle. E’ l’unico che tenta alcune aperture o rifiniture per cercare Milik e Kean fra le linee. In una partita molto sporca ha saputo soffrire e ritagliarsi uno spazio.

Locatelli 6 Rispetto a Fagioli si è limitato all’essenziale. Anche troppo visto che eravamo impegnati contro gli ultimi in classifica. Mi aspettavo qualcosa in più da lui anche se non ha commesso errori grossolani.

Rabiot 6,5 Una buona prova. Al solito mette al servizio della squadra la corsa e i recuperi palla. Si mette anche i panni di rifinitore e in un paio di occasioni ha giocate interessanti sulle quali i nostri attaccanti non sempre sono reattivi. Serve l’assist buono a Kean.

Kostic 6 Un poco scarico non ha questa sera gli strappi continui di qualche giorno fa. Chiaramente alcune volte si spinge in avanti perchè è la cosa che sa fare meglio ma i suoi cross non arrivano quasi mai a destinazione.

Milik 6 Si sacrifica veramente molto in questo momento e ha pochissime palle a disposizione. Nonostante questo da sempre l’impressione di poter essere utile alla squadra e ai compagni e si vede nell’azione del gol quando recupera una palla a centrocampo e la serve con i tempi giusti a Rabiot che poi fa l’assist per Kean.

Kean 6,5 La prova secondo me non è per niente esaltante. Sempre abbastanza confusionario e purtroppo ha la colpa di arrivare sempre tardi su alcuni cross messi dentro dalle sue parti. Per fortuna riesce a metter la zampata che ci da i 3 punti . Anche li con un poco di fortuna. Il gol chiaramente è pesante.

Miretti 6 Da dinamismo e vivacità a una squadra che sembra un poco spenta nel finale di partita.

Paredes 5,5 Si poteva fare facilmente meglio di questo Locatelli ma Paredes ha proprio la testa da un’altra parte. Spero sia un altro giocatore dopo il mondiale altrimenti da rispedire al PSG senza rimpianti.

Di Maria 6 A differenza di Paredes cerca di entrare in partita e si fa notare per un paio di cose soprattutto un bel tiro al volo che però non inquadra la porta.

Alex Sandro 5 Prova disastrosa con due cartellini gialli nel giro di pochi minuti anche se il secondo giallo è speso benissimo.

Juventus 6 Buona vittoria e Juventus ordinata. Niente di trascendentale ma contro gli ultimi in classifica era lecito aspettarsi di vincere con più semplicità. Anche se tutte le partite sono difficili mi pare evidente che rispetto alla partita con l’inter sia stata una partita più brutta e giocata peggio.

Allegri 6 Ha rischiato seriamente di non vincerla. Forse doveva entrare prima di Maria per Kean e non doveva entrare Paredes per Locatelli. I cambi onestamente han sortito poco effetto. Pe ril resto buonissimi 3 punti.

Arbitro 5 Sconcertante per tutta la partita con falli grossolani a nostro favore bellamente ignorati va nel pallone nel finale per fortuna corretto dal Var. Il rigore chiesto per fallo di mano di Danilo pare che quest’anno non se ne diano perchè se la palla rimpalla su un avversario e arriva ”inattesa” non è rigore. Se questa è la norma e in Juve Roma ci vengono negati ben tre falli di mano in area allora prende la decisione giusta. Il rigore che fischia a Bonucci e viene corretto dal Var non c’è e chiaramente Bonucci prende la palla. Ancora al 95mo a tempo scaduto da un calcio d’angolo totalmente inesistente al Verona e pare anche che voglia farlo battere per fortuna viene corretto dal guardalinee. Un arbitro in cerca di rogne.

  1. ANCHE MARELLI È D’ACCORDO CON ME

    Negli studi di DAZN, Luca Marelli ha analizzato così i due rigori negati all’Hellas Verona nella gara con la Juventus: “Nel 2019 la regola sul fallo di mano è stata riscritta. Sul primo rigore chiesto dal Verona. Dawidowicz devia il tiro di Veloso sul corpo di Danilo, che sta facendo un movimento naturale. Tra il tiro del polacco e il tocco di Danilo passano 12 secondi e si tratta di pallone inatteso. A livello arbitrale, è un episodio semplice anche se magari è difficile da capire. Diverso sarebbe stato se Danilo avesse toccato il pallone direttamente su tiro di Veloso. Sul secondo rigore, chi arriva prima ha ragione e, in questo caso, Bonucci. Lui tocca il pallone e poi Verdi commette fallo sul difensore bianconero, quindi giusto togliere il rigore e concedere punizione alla Juve. Corretta anche l’espulsione di Alex Sandro, per chiara occasione da rete avendo fermato Lasagna solo davanti a Perin”, le parole riportate da TuttoMercatoWeb.

    • Tutto giusto.

      Solo che tra il tiro del polacco e il tocco di Danilo PASSANO 12 CENTESIMI di secondo, non certo 12 secondi.

      Altrimenti, con questi refusi, diamo fiato ai fessi che blaterano sui social!

  2. Sono stati mal giocati, decisamente malgiocati, 97 minuti di partita.
    Contro una squadra che ha vinto 1 partita, ne ha pareggiate 2, ne ha perse 11 e ad oggi si presenta con 5 punti in classifica.
    La Juve, quedta Juve, di Allegri, strappa il successo con un tiro di Kean che va in porta dopo due deviazioni da parte dei difensori.

    E l’unico commento che leggo è sugli arbitri?

    • Luca, da qualche parte se ci vai, basta andare sul topik precedente, troverai anche questo:
      …La Juve stasera mi è parsa sazia rispetto alla vittoria sull’inter…appunto senza fame come il primo tempo con i nerobleau e continuare a giocare anche dopo il goal di vantaggio…

      Avrei scommesso anche che tu avresti scritto quello che hai scritto.

  3. Io parlerei di una squadra, senza capo ne coda, dove i ragazzini rendono di più di Paredes e Di Maria.

    Parlerei di un allenatore che dopo 16 mesi non è riuscito a mettere in campo la squadra in modo credibile.

    Parlerei di un “istant team”, assolutamente fallimentare.

    Vedremo cosa ci regalerà il futuro, ma 1 a 0 al Verona non regala molte speranze.

  4. Non c’è niente da fare, sia che perda o che si prenda i 3 punti questa squadra gioca sempre male.
    Come dice Ben, ora siamo più ordinati, più quadrati e si corre un po di più.
    Ma è la stessa squadra che questa partita, se giocata un mese fa, l’avrebbe persa. Non c’è niente da fare.
    Abbiamo fatto (forse) 3 verticalizzazioni e circa 2 tiri contro una squadra composta da gente non presentabile che finora aveva preso 26 gol. Beh contro di noi hanno fatto una gran figura, come tutti del resto. Non han segnato perché per una volta finalmente gli episodi sono andati dalla nostra parte, se dio vuole.
    Teniamoci i 3 punti che sono pesantissimi per la classifica e mettono tanta carne al fuoco.
    È obbligatorio dover mettere in campo i 2 argentini che del match gliene frega zero? Ma non possono tornare da dove vengono e amici come prima?
    Kean 6,5…ok ma osservandolo per tutta la partita io sono sempre più convinto che nonostante l’impegno che senz’altro lui ci mette, beh il suo livello tecnico è veramente triste. Aldilà dei tocchi sbagliati e le palle perse, ma Kean riesce a farsi fischiare contro anche quando subisce fallo, è incredibile la sua mancanza di malizia. Lo menano da dietro e da davanti e lui invece di andare giù e prendere fallo come fanno tutti, no cerca di resistere e finisce col cadere lui verso il difensore, che a quel punto lui sì va giù per terra e si prende il fallo. Mai visto uno così.
    Se giocasse che so in qualche categoria minore durerebbe si e no un quarto d’ora.

  5. C’ERA UNA (S)VOLTA #9

    Se le bugie hanno le gambe corte, le intercettazioni azzoppano i colpevoli disonesti. 26.11.2004 #Carraro a Bergamo, riferendosi all’arbitro Rodomonti di #Juveinter: “che non aiuti la #Juventus!”. Chi faceva lobbing con gli arbitri? #inter #juve #calciopoli #cofanetto #christmasbox

    Il fegato ti si gonfia e alla fine scoppierà.

  6. IL CONTROVAR

    Sinceramente questo regolamento andrebbe cambiato: si puniscono falli di mani impercettibili e non si punisce una “parata”.

    Solo il regolamento e Guida ( al var) hanno salvato la Juve.
    Per una volta viva il var in favore della Juve.

    Eppure ci sono tifosi che non ci vogliono stare loro che hanno usufruito del rigorino a favore contro l’Empoli.

    Com’era la storia?
    Ah si da “stiamo gufando” di una volta a ci stiamo cagando sotto di oggi che sono a ➕️ 10.

  7. Ieri sera la Juve non ha fatto una gran partita, ma c’era da aspettarselo, dopo la quinta vittoria consecutiva e con l’organico ridotto all’osso, ma tant’è, piovono puntuali le critiche, come quando dopo un temporale le lumache escono dal nascondiglio con l’abbassarsi della temperatura e l’umidità, lunedì mattina invece che c’era il sole, non se nè vista una in giro ne letto neanche un post di elogio dopo l’ottimo 2° tempo in cui ha messo sotto l’inter che avrà anche un allenatore scarso ma giusto per la cronaca arrivava a Torino dopo 4 vittorie consecutive in campionato e l’accesso agli ottavi di Champions, la stessa squadra che l’altra sera ha fatto 6 gol al Bologna.

  8. Bella Juve, se vista del televideo.
    Mi sono divertito. Aperitivo con gli amici sul lungomare approfittando di questo calido autunno mentre i nostri eroi facevano il risultato.
    Poi al 90′ una sbirciatina al telefono ed un sorriso.
    Bravi tutti, la mandria è stata governata. Abbandonati i sogni di anarchia, il bestiame è tornato docilmente sotto la guida del pastore.
    Quando l’inverno lascerà nuovamente il passo alla bella stagione, il nuovo cammino verso i verdi pascoli d’altura sarà trionfale.

  9. NIENTE MI FA PIÙ PAURA

    Ennò Kris, così è troppo comodo!
    Ti devi sottoporre anche tu alla TORTURA CINESE di vederle le partite della Juve prima di godere del risultato.
    Devi anche tu sonnecchiare accompagnato dolcemente dalla mollezza del nostro centrocampo.
    Anche tu devi smoccolare davanti agli stop mancati di Kean, sperando che almeno si blocchi Dazn per dare pace ai CRAMPI ALLO STOMACO.

    Solo così potrai gridare come un DANNATO senza domani, quando il nostro eroe (Kean!), punta la porta avversaria, e un pallone deviato sia da un difensore che dal portiere, (ma accompagnato dal tuo urlo: GOOOOLLLLL), entra finalmente in porta!

    Ecco, solo così, dopo aver attraversato la cayenna della sofferenza, potrai dire un domani ai tuoi nipoti: sì, io ho visto quella Juve, ora NIENTE MI FA PIÙ PAURA!!!

    Dai, prendi il coraggio a due mani, e provaci! 🤯

    • Come disse tempo fa Agnelli “…i giovani si annoiano a vedere 90′ di partita, bisogna trovare formule nuove…”.
      Ed io che, nonostante i capelli grigi, mi sento ancora giovane sto trovando grazie a questa Juve una nuova dimensione di tifoso. Più moderna. Mi faccio un paio di birre con gli amici e guardo il risultato alla fine.
      Grazie a questo nuovo progetto del club sto al passo coi tempi. E magari in primavera mi faccio una birra in più per celebrare lo scudetto.
      Non sarò mai abbastanza grato ad Agnelli ed Allegri!

    • 🤣Ma no, dai…

      Devi provare anche tu ogni tanto lo SQUAT col PESANTE CARICO dei 90 minuti juventini sulle spalle!

      Anche tu devi provare l’ebbrezza di veder correre Paredes (vabbè, si scherza!).

      Sul serio, quando ti ricapita di sentire gli EVVIVA di tutte le fibre del tuo corpo, quando finalmente al triplice fischio dell’arbitro, poserai sul supporto il TREMENDO BILANCIERE di uno spettacolo osceno!?

      • Forse hai ragione Luì, dovrei provare a godere anch’io della tempesta di endorfine prodotte dall’immane sforzo!
        Oggi però mi lasciò cullare dalle dolci sensazioni trasmesse dalla prova di ieri: non solo pare rientrata la ribellione delle vacche, ma pare che anche il Palazzo abbia desistito dalla congiura nei nostri confronti!

        • A qualunque scommessa di ogni lotteria mai vinto un cent…scommetterei su di voi a quest’ora sarei ricco.

          Brutta partita della Juve, nessun dubbio.
          Ma se prima godevade perdendo ora soffrite vincendo…ma avrete modo di rifarvi contro il vostro beniamino domenica a la tardes…Allegri permettendo.
          E adesso se permettete du faccine le metto pure io
          🤣🤣🤣🤣.

        • Bravo!
          Godi fanciullo mio codesto stato soave di vacche grasse di risultati.
          E le congiure così dismesse nel tempo ti siano lievi.
          Sicchè il nuvolo della sconfitta mai si addensi sul tuo capo chino in preghiera per la cacciata dell’uccisore del calcio😅.

          • Soffri uomo soffri…

          • Dai Baro’… E fattela ogni tanto una risata, non siamo mica alle crociate…

            Se ci dovessimo mettere a spiegare pure l’ironia sarebbe la fine…

            • Azz tu vorresti spiegare a un amante di Trilussa l’ironia?
              Ma perché la mia sotto di voi che cos’è fregna di pecora?
              E te lo ripeto: è come se io mi mettessi a discutere con te sull’italiano.

            • Dai Max, con quest’ultima battuta mi hai convinto. Anche tu stavi a scherzà. L’ironia è per te pane quotidiano, che te ne frega dell’italiano!

            • OPS I miei omaggi a Trilussa sono scontati, scusa se me li ero scordati 😉

  10. Se il fallo di mano di Danilo è stato di doppio tocco quindi arrivatogli addosso il regolamento è chiaro, quindi non vedo quali siano le critiche dei media faziosi ( corrierino di zazzaroni in testa) che parlano addirittura di due rigori non fischiati, aiuta Juventus.
    Partita fiacca ma portata a casa come ai vecchi- recenti tempi, di corto uso.
    Non mi importa se si giocava contro l’ultima in classifica che ha pure venduto cara la pelle, questa volta quei 3 punti sono fondamentali per continuare un campionato che sembrava già finito male.

  11. IL CORRIERINO DI TRIGORIA

    Direttamente dalle prove di ballando nelle stalle, Ivan Zazzaroni commenta il successo ottenuto dalla Juventus contro il Verona nell’ultima giornata di campionato: “Restituiti i due punti che il Var aveva sottratto alla Juve contro la Salernitana sono tornati a casa da Verona. Nel calcio un’ingiustizia saldata non fa però compensazione perché di mezzo c’è sempre un terzo che lo prende in quel posto, nell’occasione il Verona di Bocchetti al quale il punto avrebbe fatto bene quanto l’acqua all’assetato. Il rigore non concesso al Verona ha alimentato più di una discussione e imbarazzato più di un commentatore durante e dopo la partita.
    Quel che è certo, se Di Bello l’avesse accordato, nessuno avrebbe potuto opporsi”.

    E certo come vi siete opposti all’ingiustizia subita contro la Salernitana e tante altre che la Juve ha ricevuto in 14 partite al contrario delle altre, in ultimo quella di ieri sera in favore della Lazio per un piede un pò più lungo del normale, quello di Petagna, avesse avuto un 38 invece di un 48 di piedi.

    • Restituito?🤦 A Zazzaroni restituite il cervello ammesso che ce ne aveva uno🤣

      • Hai capito Germà…Zatterone non è da meno di tutti gli altri antijuventini anche seriali.

      • Tra l’altro quello con la Salernitana è un gol fatto. Ieri sera sarebbe stato eventualmente rigore e non è detto che veniva realizzato. Ovviamente vale anche x i rigori non fischiati a noi.

    • Restituito cosa Zazzaroni? Il tuo cervello vuoto.
      Quello con la Salernitana fu un furto fatto con l’utilizzo del var, smascherandolo per “eh ma non avevamo le immagini, poverini…”, questo a Verona è solo il regolamento applicato.

      Troppo facile se mi annullano il gol quando il mio avversario segna con un metro di fuorigioco e a fine partita mi si dice “eh bravo, hai visto che hai ricevuto un bel favore anche tu oggi?”
      Zazzaroni vai a zappare la terra.

  12. PIERI DIXIT

    “C’è un tiro secco di Veloso, il pallone rimpalla su Dawidowicz e finisce sul braccio di Danilo. Vediamo che il braccio è molto alto, la fotografia chiamerebbe il rigore.
    Ma leggiamo la dinamica: il regolamento dice che se un giocatore è già in caduta e il braccio va in appoggio per terra, questo non è punibile. La situazione però è particolare: Dawidowicz tira una sassata, non c’è tempo di reazione.
    I varisti, Guida e Nasca, hanno ritenuto che questo movimento fosse congruo e che il braccio fosse in appoggio al terreno di gioco”.

    Se non fosse stato per quel fallo di mani di Smalling come ha sottolineato ieri sera Germano ( mi pare che ci fu un tocco di testa di Vlahovic) forse gli incazzati oggi saremmo stati noi juventini.

  13. HANNO RICOMINCIATO A RUBARE

    Una cosa è sicura alla Juve son bastate 4-5 partite per essere tornata antipatica.
    In poche parole è tornata a far paura.

    “Il rumore dei nemici molto spesso è un dolce suono per chi come la Juventus aveva bisogno di risentirlo.
    Stare simpatici, nello sport, significa solamente una cosa: che non vinci.
    Bene, i bianconeri sono sempre stati anticipatici, per tradizione, a tutti e adesso, speriamo, sembra essere finita questa epoca durata fino a poco tempo fa.
    In questo caso, realmente, il rumore dei nemici è un dolce suono, quasi una melodia da salvare sul telefono e metterla come suoneria per non dimenticare i momenti appena passati.

    Polemiche, corto muso e “rubano”: la Juventus è tornata

    La Juventus è tornata: vittorie di corto muso, soffrendo, così come i tifosi juventini sono abituati.
    Ma sono queste le vittorie più belle.
    Quelle sofferte, quelle da Dna Juve.
    Perché non ci dimentichiamo che “vincere è l’unica cosa che conta”.
    Poi tutto il resto è solamente uno sfondo all’obiettivo principale.
    Il gioco, l’urlo della Champions, il miglior attacco, le performance, le statistiche: tutta fuffa, alla fine gode solamente chi vince.

    Se anche i giornali iniziano a titolare “vergogna Juve” (è il caso di Cronache di Napoli in edicola questa mattina, che in prima pagina richiama la gara di ieri sera contro il Verona) vuole dire che la Juve è tornata.
    Se anche le altre squadre iniziano a piazzare dei Tweet con delle immagini, con una sola immagine, per aizzare la folla e alzare il livello della polemica, allora vuole dire che la cose stanno tornando al posto giusto: l’antipatia nello sport è tutto. Il sorriso sornione di Allegri che da cinque partite a questa parte ci godiamo alla fine dei novanta minuti è un segnale importante.

    Direte voi: sì, ma al momento non abbiamo vinto nulla e siamo sempre distanti dal Napoli.
    Vero, verissimo, infatti adesso c’è da mantenerla questa antipatia a partire dalla gara contro la Lazio che è un osso durissimo da superare.
    Una di quelle partite, l’ultima di questo maledetto 2022 per i tifosi bianconeri, che può dare una definitiva svolta.
    Perché poi a gennaio inizia un altro campionato e dalle parti della Continassa sperano di vedere qualche faccia che fino al momento non s’è vista.
    Lo diciamo? Sì, diciamolo: la Juve è tornata”.

  14. AIA e FIGC spiegano nell’attuale regolamento che:
    “Non ogni contatto tra mano/braccio e pallone costituisce un’infrazione
    gli arbitri devono giudicare la “legittimità” della posizione della mano o del braccio in relazione al movimento che il calciatore sta facendo in quella specifica situazione un contatto accidentale “mano/pallone” da parte di un compagno prima della segnatura di una rete e un contatto accidentale “mano/pallone” che crea un’opportunità di segnare una rete non saranno più considerati infrazione.”

    Sull’episodio del mani di Danilo in base a queste disposizioni il VAR dopo aver correttamente eseguito il check ha comunicato all’arbitro in campo che il tocco di mano di Danilo non era punibile.
    Gli Zaffardoni che affermano il contrario sono palesemente in malafede o mentono sapendo di mentire, perchè la decisione presa dall’arbitro in campo dopo il ceck del VAR non è affatto da ritenersi un favore fatto alla Juve e contestualmente un danno arrecato al Verona ma una corretta applicazione del regolamento, come invece non è successo per episodi dubbi di altre partite in cui il VAR, come richiesto nel protocollo, non è colpevolmente inter->venuto.

  15. IL LEONE E I GATTI

    Ci vorrebbe un leone per aiutare Gatti…

    EL LEONE RICONOSCENTE
    Trilussa

    Ner deserto dell’Africa, un Leone
    che j’era entrato un ago drento ar piede,
    chiamò un Tenente pe’ l’operazzione.
    — Bravo! —je disse doppo — Io t’aringrazzio:
    vedrai che te sarò riconoscente
    d’avemme libberato da ‘sto strazzio;
    qual’è er pensiere tuo? d’esse promosso?
    Embè, s’io posso te darò ‘na mano… —
    E in quela notte istessa
    mantenne la promessa
    più mejo d’un cristiano;
    ritornò dar Tenente e disse: — Amico,
    la promozzione è certa, e te lo dico
    perché me so’ magnato er Capitano.

  16. C’ERA UNA (S)VOLTA#9

    Luciano Moggi, tramite Twitter, è tornato a parlare di Calciopoli: “Se le bugie hanno le gambe corte, le intercettazioni azzoppano i disonesti.
    26.11.2004 Carraro a Bergamo, riferendosi all’arbitro Rodomonti di Juve-inter:”Mi raccomando!Che non aiuti la Juventus!”Chi faceva lobbing con gli arbitri? #inter #juve #calciopoli #cofanetto #christmasbox”, ha scritto l’ex dirigente della Juventus.

    • PS
      “28/11/2004.Bergamo chiama Rodomonti prima di Juve-inter.
      « Se hai un dubbio, pensa a chi è dietro piuttosto che a chi è davanti.
      Metti il paraocchi e tira dritto. Che rimanga tra me e te.»
      Una raccomandazione paterna? Che tenerezza…”

  17. La giustizia secondo i falsari:
    “Moggi condannato condannato e ritenuto colpevole per il reato di associazione a delinquere definitivamente in Cassazione.”

    Nel 2015 la Cassazione ha condannato De Santis, prescritto Moggi, Giraudo, Pairetto, Mazzini, Fabiani, Racalbuto, rinviato a un nuovo processo Bergamo, assolto Mazzei, Fazi, Lanese e gli arbitri Cassarà, Gabriele, Pieri, Dattilo, Bertini, Ambrosino, Baglioni, Scardina.
    In totale sono dunque 19 gli imputati iniziali per il reato associativo, 11 dei quali sono stati assolti e sono usciti totalmente puliti da questa vicenda, sospesa la situazione di Bergamo, gli altri 7 imputati non sono stati assolti ma neppure condannati, perchè la prescrizione è inter*venuta a causa sel ritardo di ciò che sarebbe dovuto accadere già ad agosto 2006, E’ chiaro ed evidente che a distanza di 4 anni, quando nell’aprile 2010 sono riemerse le altre inter->cettazioni l’inter->venuta prescrizione (che allora era di 4 anni per i dirigenti) non avrebbe potuto cambiare nulla a seguito della relazione Palazzi in merito agli illeciti delle telefonate di Facchetti e Moratti. Potendo avere invece a disposizione prima i CD per poter ascoltare tutte le telefonate avrebbe dato la possibilità di preparare al meglio la difesa degli imputati, ed in questo senso si può dire che ci sia stato ostacolo al lavoro delle parti difensive. Ecco perchè non si può parlare di assoluzione, ma causa prescrizione non si dovrebbe neppure parlare di condanna, concetto su cui mai accetterano di convenire certi alienati, P.redicatori in K.cappucciati intellettualmente disonesti.

    • Scardina è ovviamente il giornalista sportivo Ignazio Scardina che come riportato da Barone50 fu considerato colluso, assolto nel 2011.

    • Come il sole all’improvviso scoppierà…il fegato scoppierà…

      • Quel che è peggio è che non si capisce il perchè degli inter->minabili confronti dialettici con chi scambia per giustizia il proprio odio viscerale nei confronti della Juventus.

  18. NON SUCCEDE MA SE SUCCEDE…

    Il var è cosa buona e giusta se condanna la Juve e fin’ora aveva allietato la platea antijuventina con alcuni macroscopici errori.
    A Verona ahimè c’è stata un’azione controversa, anzi due, nella prima il pallone deviato è andato a sbattere sul braccio di Danilo che non gli andava certamente incontro e nel secondo caso Bonucci arriva primo sul pallone.

    L’arbitro al var, quello di Danilo lo ha considerato un impatto involontario e quindi non fallo da rigore…il secondo di Bonucci vince chi arriva primo sul pallone, funziona cosi no, lo avete deciso voi…tana per i rosiconi.

    Non è possibile se capita alla Juve va considerato rigore altrimenti ci deve essere un sommo movimento popolare ben portato avanti dai Varriale, Pistocchi, e Ziliani che altro non aspettano per scatenarsi.
    Sono proprio dei poracci e bisogna abbisognarli per poi scaricarli con lo sciacquone del cesso.

    Ad ognuno il giusto sfogo.
    Però penso al goal segnato con la mano da Candreva e il goal regolare annullato a Milik sempre nella stessa partita con la Salernitana.
    E però qui non si sono sentiti i lamenti del trio V-P-Z e di tutti i giornali della Penisola pallonara.

    Dopo i due giusti “regali” ricevuti dalla Juve nell’ultima partita che intenzione avranno di fare del var?

    Aspettiamoci altri correttivi da studiare contro questa nuova Juve

  19. Domani sera contro la Lazio (che non avrà Immobile) vista la squalifica di Alex Sandro in difesa probabilmente giocheranno Danilo, Bremer e Bonucci, a centrocampo Fagioli in regia, con Miretti e Rabiot mezzali. Sulle fasce, secondo Sky Sport, tutto confermato: Kostic a sinistra, Cuadrado a destra, in avanti spazio a Kean e Milik.

  20. https://fb.watch/gLyd7u7BpJ/

    E hanno pure il coraggio di (s)parlare

  21. C’ERA UNA (S)VOLTA #11

    #Facchetti sull’arbitro #Bertini per #Cagliari inter «Con noi ha fatto 4 vittorie,4pareggi e 4sconfitte. Facciamolo diventare 5-4-4». #Bergamo risponde «Deve smuovere quella giusta, che inizia con la V».
    Chi si intende di moduli, chi di numerologia. #inter #juve #calciopoli #cofanetto

    Ti scoppia il fegato

  22. TUTTOSPORT SGANCIA LA BOMBA: “CR7 E CHIELLINI NON ERANO SEMPRE PRESENTI AGLI ALLENAMENTI DI SARRI”

    Alla vigilia di Juventus Lazio, Tuttosport ricostruisce la travagliata permanenza di Sarri alla Juve. Come vi abbiamo spesso detto, mezza squadra (guidata dal capitano Chiellini) e dirigenza aveva “sabotato” l’allenatore tosco-napoletano con atteggiamenti non proprio ideali per creare e fare gruppo. Tuttosport rincara la dose: e addebita a Chiellini (obv prima dell’infortunio) e CR7 di non essere stati molto presenti nelle sedute tattiche del tecnico:

    ” 𝑀𝑎𝑔𝑖𝑐𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒, 𝑚𝑎𝑛𝑜 𝑎 𝑚𝑎𝑛𝑜, 𝑎𝑔𝑙𝑖 𝑎𝑙𝑙𝑒𝑛𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑎 𝑓𝑎𝑟 𝑑𝑖𝑠𝑐𝑢𝑡𝑒𝑟𝑒 𝑎𝑙𝑐𝑢𝑛𝑒 𝑎𝑠𝑠𝑒𝑛𝑧𝑒. 𝐶𝑟𝑖𝑠𝑡𝑖𝑎𝑛𝑜 𝑅𝑜𝑛𝑎𝑙𝑑𝑜, 𝑖𝑛 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑐𝑜𝑙𝑎𝑟 𝑚𝑜𝑑𝑜, 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎 𝑝𝑟𝑒𝑠𝑜 𝑙’𝑎𝑏𝑖𝑡𝑢𝑑𝑖𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑎𝑙𝑙𝑒𝑛𝑎𝑟𝑠𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑜 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑑𝑎 𝑠𝑜𝑙𝑜 𝑠𝑎𝑙𝑡𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑏𝑢𝑜𝑛𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑠𝑒𝑑𝑢𝑡𝑒 𝑡𝑎𝑡𝑡𝑖𝑐ℎ𝑒. 𝐴𝑛𝑐ℎ𝑒 𝐶ℎ𝑖𝑒𝑙𝑙𝑖𝑛𝑖, 𝑎𝑙𝑡𝑟𝑜 𝑝𝑖𝑙𝑎𝑠𝑡𝑟𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑝𝑜𝑔𝑙𝑖𝑎𝑡𝑜𝑖𝑜, 𝑛𝑜𝑛 𝑒𝑟𝑎 𝑠𝑒𝑚𝑝𝑟𝑒 𝑝𝑟𝑒𝑠𝑒𝑛𝑡𝑒. 𝐸 𝑎𝑙𝑡𝑟𝑖 𝑒𝑙𝑒𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖, 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑢𝑟𝑒 𝑚𝑎𝑡𝑒𝑟𝑖𝑎𝑙𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑒𝑟𝑎𝑛𝑜 𝑖𝑛 𝑐𝑎𝑚𝑝𝑜, 𝑠𝑖 𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑝𝑜𝑐𝑜 𝑐𝑜𝑖𝑛𝑣𝑜𝑙𝑡𝑖. 𝑆𝑎𝑟𝑟𝑖 𝑒𝑟𝑎 𝑎𝑏𝑖𝑡𝑢𝑎𝑡𝑜 𝑎 𝑑𝑒𝑚𝑎𝑛𝑑𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑑𝑖𝑎𝑙𝑜𝑔𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑖 𝑠𝑖𝑛𝑔𝑜𝑙𝑖 𝑎𝑖 𝑠𝑢𝑜𝑖 𝑐𝑜𝑙𝑙𝑎𝑏𝑜𝑟𝑎𝑡𝑜𝑟𝑖. 𝐼𝑛𝑠𝑜𝑚𝑚𝑎, 𝑔𝑖𝑎̀ 𝑎 𝑓𝑖𝑛𝑒 𝑜𝑡𝑡𝑜𝑏𝑟𝑒 𝑠𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎𝑣𝑎 𝑎 𝑐𝑎𝑝𝑖𝑟𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑖 𝑖 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑖 𝑝𝑟𝑜𝑔𝑒𝑡𝑡𝑖 𝑑𝑖 𝑟𝑖𝑣𝑜𝑙𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑡𝑎𝑡𝑡𝑖𝑐ℎ𝑒, 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑒𝑢𝑟𝑜𝑝𝑒𝑜, 𝑑𝑖 𝑠𝑣𝑜𝑙𝑡𝑎 𝑒𝑝𝑜𝑐𝑎𝑙𝑒 𝑒𝑟𝑎𝑛𝑜 𝑑𝑒𝑠𝑡𝑖𝑛𝑎𝑡𝑖 𝑎𝑑 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑎𝑐𝑐𝑎𝑟𝑡𝑜𝑐𝑐𝑖𝑎𝑡𝑖 𝑒 𝑔𝑒𝑡𝑡𝑎𝑡𝑖 𝑣𝑖𝑎. 𝑆𝑎𝑟𝑟𝑖 𝑠𝑒 𝑙𝑜 𝑝𝑜𝑠𝑒 𝑖𝑙 𝑑𝑢𝑏𝑏𝑖𝑜, 𝑛𝑒 𝑝𝑎𝑟𝑙𝑜̀ 𝑐𝑜𝑛 𝑙𝑜 𝑠𝑡𝑎𝑓𝑓: 𝑞𝑢𝑎 𝑜 𝑐𝑖 𝑑𝑖𝑚𝑒𝑡𝑡𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑜𝑝𝑝𝑢𝑟𝑒 𝑠𝑐𝑒𝑛𝑑𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑎 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑟𝑜𝑚𝑒𝑠𝑠𝑖 𝑒 𝑣𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑙𝑜 𝑆𝑐𝑢𝑑𝑒𝑡𝑡𝑜, 𝑚𝑎 𝑛𝑜𝑛 𝑑𝑎 𝑒𝑟𝑜𝑖… 𝑆𝑖 𝑜𝑝𝑡𝑜̀ 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑎 𝑖𝑝𝑜𝑡𝑒𝑠𝑖, 𝑝𝑟𝑜𝑣𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑎 𝑙𝑖𝑚𝑖𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑖 𝑑𝑎𝑛𝑛𝑖”.

    Se questa versione dei fatti sarà confermata o non smentita dai diretti interessati (fatti che in parte risultano anche alle nostre fonti dal 2019) si tratta di episodi molto gravi che non hanno consentito alla Juventus lo sviluppo di un’evoluzione verso il calcio europeo, di una rifondazione considerando che un ciclo si stava concludendo, atti gravi compiuti molto probabilmente in nome di una restaurazione (vedi Allegri) voluta dal capitano della squadra e da una parte della squadra (vedi Pjanic) e della dirigenza (Agnelli in prima linea).
    (dal web)

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia