Pagelle Juventus Lazio 3-0

Pagelle di alessandro magno

 

 

Szczesny 6,5 Più che altro ordinaria amministrazione con un solo tiro di Luis Alberto durante il match e qualche buona uscita. Si guadagna lo stipendio negando il gol ad Anderson con un grande intervento all’incrocio dei pali.

Gatti 6,5 Molto concentrato e sempre bravo a non farsi superare. Si mette anche in luce con un paio di lanci ben fatti ma bada soprattutto a non lasciare scoperta la difesa.

Bremer 6,5 Curiosamente al centro della difesa invece che nel centro sinistra solita prestazione senza fronzoli. Lascia spesso l’impostazione a Danilo e lui sta sempre principalmente concentrato a chiudere ogni buco. La Juve rischia pochissimo anche grazie alla prova dei centrali

Danilo 7 Dei tre centrali è quello che si sgancia di più e avanza di più. Dal lato suo poi ha sempre ottimi partner sia Rabiot che Kostic e Chiesa quindi giocare la palla da quel lato non è un problema. Il nostro lato sinistro questa sera è stato devastante per i nostri avversari.

Cuadrado 6,5 Qualche apprensione su Pedro c’è e a volte si deve arrangiare con le cattive. Non spinge tanto nel primo tempo forse anche per un atteggiamento della Lazio mentre nella ripresa sulle ali dell’entusiasmo dato dal risultato si propone di più.

Fagioli 6,5 A volte sembra uscire dalla partita ma quando arriva la palla dalle sue partie è quasi sempre una palla in cassaforte. Ha ottima visione e precisione nei passaggi. Si spinge in avanti meno del solito ma i centrocampisti della Lazio sono dei brutti clienti e si sacrifica molto in fase di copertura anche se non è il suo forte.

Locatelli 7 Una prova convincente con sventagliate precise da una parte e dall’altra e dove si fa sentire moltissimo con il fisico contro i ”fisicati” centrocampisti avversari. Una prova senza paura finalmente da leader.

Rabiot 7 Altra prova convincente per il francese che quest’anno sta giocando sempre molto molto bene. Suo il recupero palla e il lancio per il primo gol di Kean che sblocca la partita e la incanala verso la nostra direzione.

Kostic 7 Prova caparbia in stile Juve Inter per il serbo. Spinge tantissimo e mette cross a ripetizione. E’ agevolato dalla marcatura allegra che i laziali gli concedono e quindi ne approfitta andando al tiro quando può. Crea così l’occasione del 2-0. Peccato per l’infortunio.

Kean 8 Il sempre troppo bistrattato Kean questa sera si rimette di nuovo il vestito del bomber e confeziona una doppietta anche di ottima fattura. Primo gol pallonetto di giustezza. Secondo gol tap in da centravanti vero. Nel resto della partita si è sbattuto in lungo e in largo come un ossesso spesso riuscendo a recuperare dei palloni in uscita dalla difesa avversaria.

Milik 7 A me piace moltissimo questo giocatore. Non si scoraggia mai. Non si arrende mai. Fa sempre le cose utili e giuste. Sa far giocare la squadra con i suoi appoggi e spesso recupera palloni che ricicila in azioni per noi. Alla fine ha segnato pure chiudendo la partita. Davvero bravo.

Chiesa 6,5 Prova convincente a tutta fascia con belle azioni con i compagni e in piena fiducia. Riesce a dare un bell’assist a Milik e con Di Maria effettua azioni da applausi.

Di Maria 6,5 A volte eccessivamente lezioso tuttavia quando entrano lui e Chiesa anche nel palleggio la Lazio non la vede quasi mai.
Paredes sv.

Juventus 8 Finalmente uno scontro diretto vinto senza alcuna sbavatura e con un punteggio inappellabile. 3-0 netto e Lazio a casa con le orecchie basse. A sorpasso in classifica e terzo posto.
Allegri 8 Al solito quando incontra Sarri Allegri vince. E’ così lo dicono i risultati. Questa sera azzecca tutte le mosse e vince meritatamente senza che gli avversari possano appellarsi ad alcun chè.

Arbitro 7 Una partita sicuramente agevolata dalla grande correttezza dei giocatori in campo lui la conduce senza inventarsi niente. Non c’è il rigore che chiede nel finale Di Maria aveva visto bene lui e non ci sono altri episodi contestati.

  1. Una grande Juve vecchio stile con partita sotto controllo, avversari ridotti al minimo e concretizzazione delle azioni in attacco.
    A me la cosa che è piaciuta di più è stata la capacità di fare sempre il falletto a stoppare sul nascere ogni ripartenza pericolosa della Lazio: segno di giusta aggressività, di presenza fisica al 100% e pieno controllo nella gestione del match.
    Due parole su Fagioli.
    Sempre al posto giusto.
    Sempre la cosa giusta quando ha la palla.
    Tanta tanta corsa.
    Benissimo Chiesa che si è adattato con grande dedizione al ruolo di quinto a sx, benissimo Locatelli, benissimo Gatti.
    Terzi al 13 Nov da non credere…

  2. PRIMA INZAGHI E POI SARRI

    Delle tre competizioni, una buttata alle ortiche attaccate al muro del pianto e le altre due ancora in piedi.
    Nel campionato, al contrario di chi aveva già suonato il de profundis, pare ci sia un barlume di speranza (dicasi Gioventù) ancora subito dopo, si fa per dire, la sosta di un mese e mezzo.

    Il migliore in campo Milinkovic-Savic che sradica un pallone dai piedi di Rabiot e lancia millimetricamente per Kean che segna un goal bellissimo uccellando il portiere laziale.

    Il migliore a bordocampo è sicuramente Max che si fuma Maurizio (nuova marca di sigarette con bocchino).

    A parte gli scherzi, una bella Juve anche senza Bonucci…Gatti commette la cavolata subito prendendo giustamente il giallo, al contrario di Marusic che la finisce indenne, nonostante il cartellino gioca sereno senza timore.

    Bremer, altro ammonito, ad un certo punto volavano gialli in Massa, ma anche il brasiliano ha continuato a giocare tranquillo non certo da olandesino.

    Forse qualche suggerimento sarà arrivato ad Allegri, mister, Locatelli fa le cose per bene con Fagioli nel piatto…infatti.

    Kostic quel che kosti ma quanto corre e come crossa. Chapeau!

    Cuadrado, le prime tre palle tre cazzate…arieccolo, invece poi sentendo le grida della suocera in panchina ha cominciato a giocare facendo scorribande lungo la fascia e crossando persino.

    Milik, quello che non dà riferimento ai marcatori…lo si è visto subito come ha domesticato un pallone che veniva da Marte, con tiri verso la porta e anche a giro. Un palmo fuori.

    Kean, che te possino mi hai fatto passare per quello che non sono…te vojo bbene se continui così.

    E Coso lì come se chiama? Insomma il portiere non è più lui, insomma non è quello che apriva la porta lo scorso anno.

    Del capitano ne vogliamo parlare?
    Danilo non è Bonucci, Danilo sa farsi amare dai compagni, sa farsi seguire e soprattutto sa giocare a pallone.

    Ora tutti a giocare con la sabbia, paletta e secchiello tranne gli italiani.

  3. PER UNA POMPA DI BENZINA IN PIÙ

    Ben, com’è la storia de: Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il fucile, l’uomo con la pistola è un uomo morto?

  4. Ieri sera il maestro Sarri è scivolato 3 volte dalla cattedra.

  5. Buona partita e tanti auguri fino al 4 di gennaio con un terzo posto blindato a soli 10 punti dal Napoli. Come diceva un amico su una sua rubrica, speriamo che il mondiale non ci riporti calciatori svuotati o infortunati e che si possa continuare con questo trend di rendimento.
    Spalletti sembra diventato d’incanto il più bravo di tutti, e qualcuno dimentica che ha allenato squadre pure più attrezzate di questo Napoli dei miracoli, con risultati deludenti. Ci sono gli alti e bassi per tutti, non sono e non sarò mai un Allegriano convinto perchè non mi ha mai convinto, ma se i risultati sono soddisfacenti non spingo come tanti amici verso un allegri aut. Prima di tutto viene la Juve e se si raggiungono determinati obbiettivi mi accontento da tifoso soddisfatto.
    Essendo consapevole che non sempre si può stare sulla cresta dell’onda e che cadere è la cosa più naturale, come quel viandante e quel venditore di almanacchi di Leopardi memoria, mi illudo che il futuro possa essere sempre migliore pur essendo consapevole che non potrà mai cambiare di molto, rispetto a quello presente e passato.
    Fino alla fine ( questo motto mi piace all’infinito) forza Juve nostra

  6. Alessandro Magno

    facciamoci una risata

  7. Alessandro Magno

    Abbiamo preso due tiri al 90mo sul 3-0

    https://www.youtube.com/watch?v=LizvZRMepB0

  8. Menomale che ieri ho deciso di vedere la partita, altrimenti rischiavo di perdermi forse la miglior Juve vista in stagione.
    La squadra ha riproposto alcune cose viste già nel secondo tempo con l’Inter ed in qualche altra sporadica occasione, con ma questa volta l’ha fatto per l’intero incontro aiutata probabilmente anche dallo stato di forma raggiunto da alcuni giocatori. Peccato che fosse l’ultima partita.
    Si va quindi in vacanza spensierati, come piace al mister. A gennaio si vedrà.
    Comunque nelle ultime uscite la squadra ha mostrato un minimo di identità con una difesa solida e ripartenze veloci per andare in porta con pochi tocchi. Credo sia la linea su cui battere per una seconda parte di stagione da giocare da protagonisti. Sperando non si facciano ulteriori danni dal punto di vista della preparazione fisica. Vederli correre e pressare all’ultima partita fa girare i coglioni.
    Almeno si possono mettere l’animo in pace quelli che dicevano che i giocatori giocavano contro.

    • Kris, può anche darsi che sia solo una questione di preparazione atletica, ma troppi indizi portano a delle prove, e tu che credo che faccia il mestiere di sconfessarle, le prove, dovresti sapere preparato.
      Che si sia trovato un accordo tra società, tecnico e calciatori è molto plausibile perchè continuare a perdere sarebbe stato deleterio per tutti, e visto il tasso tecnico che la squadra può produrre è anomala la sconfitta non la potenziale vittoria.
      Io non mi tolgo dalla testa determinate prestazioni soprattutto in champions contro squadre cui non ricordo neppure il nome ( gli Israeliani) o il Benfica ad esempio. Che poi ci sia anche lo zampino di un allenatore che nella fattispecie era inadeguato ( per mille ragioni sia tecniche che umane con determinati calciatori) non lo tolgo dai dubbi, anzi.
      Poi riuscire a vedere in campo un pò di qualità in più con Di Maria e Chiesa aiuta senz’altro le prestazioni, questo è sotto gli occhi di tutti e, quel Fagioli ( trovato per strada e che credo sarà il presente ed il futuro di questa storia) hanno dato un’altra energia a questa squadra. Poi il tanto criticato Rabiot che ha scherzato per 2 anni e fatto vedere solo in questo campionato che vale il suo ingaggio ( anche se non mi strappo i capelli se il prossimo anno non l’avremo più) fanno più di un indizio che prima non vedevamo.
      Un’altro è la panchina di Bonucci e non so se questo ti fa tornare indietro al famoso sgabello.
      Non so come finirà il campionato perchè adesso c’è la tegola Quatar ma così come eravamo insoddisfatti prima ora iniziamo a non esserlo più, e ,speriamo bene, dai. Intanto ieri Sarri ed il suo credo calcistico è stato ancora una volta purgato da questa Juve, e questo è un altro dato di fatto.

  9. E giocavano contro, inutile negarlo. C’è anche chi non se l’è sentita di giocare x il mondiale alle porte. Probabilmente la dirigenza ha fatto sapere che almeno x quest’anno il cambio guida non si sarebbe fatto e di sono messi l’anima in pace. Le vacche, xchè vacche facevano, sono diventate calciatori. Ma non tutti: vediamo se dopo il mondiale qualcuno si trasforma.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia