Spezia Juventus 0-2 pagelle

Pagelle di Alessandro Magno

 

Perin 8 Questa sera è un muro invalicabile. Sicuro e propulsivo. Effettua due grandi parate che mantengono il risultato ma per tutta la cara è estremamente sicuro dando sicurezza a tutti i compagni.

Danilo 6,5 Abbastanza sicuro di si e un poco meno propositivo del solito anche perché dal suo lato Cuadrado non garantisce sicurezza e De Sciglio non è che sia un fulmine di guerra. Serve la palla buona a Di Maria per il 2-0 e un paio di volte si immola sui tiri dello Spezia.

Rugani 6 Ormai gioca pochissimo e si capisce che quando gioca sia abbastanza in apprensione. Questo ne limita le iniziative per cui per paura di sbagliare si limita all’essenziale. Sul 2-0 si propone qualche volta in attacco in cerca di gloria.

Alex Sandro 6,5 Concede qualcosa dal suo lato (Verde gli da noia soprattutto nel primo tempo) ma dei tre centrali è il più dinamico e quello che sostiene di più centrocampo e attacco. Non è la prima volta che questo accadde ultimamente.

Cuadrado 4 Imbarazzante. Gioca da fermo. Quasi mai riesce a saltare l’avversario. Perde palloni cercando falli che l’arbitro non gli fischia mai. L’apoteosi della serata la palla che gli sfugge in rimessa laterale con controrimessa data allo Spezia.

Paredes 5 Ennesima prova anonima ed ennesima prova sprecata nel caso volesse convincere la Juventus a riscattarlo. Purtroppo non si è mai integrato e credo che ormai sia tempo perso.

Locatelli 6 Sicuramente limitato dal giallo al 20mo secondo gioca con intelligenza cercando di fare il meglio senza rischiare un altro giallo. È parecchio utile come difensore aggiunto un po’ meno come centrocampista di qualità.

Rabiot 6,5 Nel primo tempo è il migliore in campo e la sua prova è veramente sontuosa. Brilla in mezzo a una Juve assolutamente in bambola e da solo tiene il centrocampo e la squadra. Nel secondo tempo dopo una palla persa un poco da fesso cala vistosamente e alla distanza quasi scompare dal campo forse affaticato dato che gioca sempre.

Kostic 6,5 Dalla sua fascia la Juve funzionicchia sia per la sua abnegazione nelle due fasi sia per la vena di Alex Sandro. Kostic spinge sempre abbastanza e serve assist importanti non tutti sfruttati a dovere. Su uno di questi Kean sblocca la gara.

Kean 6 Trova un gol perchè è bravo a smarcarsi e a fiondarsi sul cross di Kostic anche se onestamente la strozza male ed è fortunato che trovi quel rimbalzo che inganna Marchetti. Poi spreca il raddoppio facile facile di testa, pescato nell’area da Alex Sandro. L’impressione è che con Vlahovic non si trovino più di tanto.

Vlahovic 5 Una prova in ombra soprattutto perché non si riesce mai a smarcare dalla marcatura e quando raramente gli capita, spesso sbaglia il passaggio anche a volte in modo grottesco come nel finale dove non riesce a servire Di Maria in un due contro uno.

De Sciglio 6 Diligente come Rugani senza strafare e senza sbagliare. È già molto meglio di quella disgrazia in campo che ultimamente è Cuadrado.

Fagioli 6 Pronti via si prende un giallo da fesso e anche lui viene limitato da questo come Locatelli. Ci vuole poco a fare meglio di Paredes e seppur soffrendo molto fa meglio.

Di Maria 7 Entra e la chiude e soprattutto gestisce finalmente i palloni su cui gli altri compagni arrivavano sempre secondi e non riuscivano mai a tenerli. È uno dei pochissimi giocatori di classe che ormai abbiamo in rosa.

Illing SV

Bonucci SV

Juventus 6 Bene la vittoria ma troppa sofferenza. Abbiamo fatto fare allo Spezia 18 tiri verso la porta di cui 7 in porta, decisamente troppo. Inoltre Perin è stato il migliore in campo, direi che la dice tutta.

Allegri 5,5 Bene la vittoria e bene il clean sheet, ma è lecito soffrire di meno contro la quartultima del campionato. A un certo punto eravamo completamente in balia degli avversari che correvano di più, arrivavano sempre primi sui palloni, e vincevano tutti i contrasti. Direi che questa mollezza non è ammissibile. Deve spronarli a maggiore sacrificio.

Arbitro 5,5 Non mi è piaciuto , severissimo nel sventolare subito il giallo a Locatelli (che c’era) non ha lo stesso metro con Reca che merita un secondo giallo per fallo identico su Fagioli ed è da espellere. Per quanto riguarda poi il duello Ampadu Vlahovic applica un regolamento del tutto personale in cui il difensore può fare tutto e nel caso i due cadano è sempre fallo per lui e mai per l’attaccante. Fortunatamente non ci sono stati episodi controversi perché non mi pare un arbitro sicuro.

  1. Ma ormai è diventata la norma che la Juve non corre,( e non ha gioco)l’hanno capito tutti e tutti ti mettono in crisi,stasera ci ha pensato Perin,e qualche stinco,ma non ti andrà sempre bene,meno male che c’è un Di Maria sontuoso che toglie le castagne dal fuoco.La tua pagella Ben,non fa una grinza.

  2. Le tante vittorie e i molteplici clean sheet nonostante partite che si possono definire brutte sono manna per noi, la capacita’ di Allegri di portare risultati e concretezza è questa, è la sua qualita’, poco o nullo il gioco, intensita’ solo a tratti, ma alla fine siamo a 47 + 2 punti in classifica.
    Bene o male, le partite sono tutte simili tra loro, succedono sempre le stesse cose, per alcuni periodi della partita si fa viaggiare la palla e si riesce a creare qualche occasione, se siamo bravi, segniamo. Poi si alternano sempre momenti più o meno lunghi di pausa, dove, come dice Allegri, la palla rotola, non viaggia più, si diventa lenti e statici, ci si accontenta non so bene di cosa, si fa’ fare bella figura a qualsiasi avversario (anche l’ultima in classifica, non fa’ differenza). I Paredes i Rabiot anche DiMaria a volte Fagioli che si adatta anche lui, tutti a fare passaggi lenti e prevedibili cui qualsiasi avversario sa porre rimedio, e da lì nascono tutte le difficolta’, la squadra si rilassa senza motivo, e Allegri s’incazz@.
    Ma se non è lui a pretendere dai propri giocatori la giusta intensita’ e velocità, chi lo deve fare?
    Altro aspetto negativo da notare è che negli ultimi anni e vari allenatori, molti giocatori giovani arrivano alla Juve e al contrario di quanto accadeva in passato, non progrediscono più a livello di tecnica e abilita’. I giocatori arrivano da noi e non migliorano. Vedi giovani come McKennie o Kean o DeLigt, lo stesso Locatelli, non sono migliorati più di quanto non fossero bravi prima di arrivare alla Juve. Anzi, quasi è il contrario. Vedi Miretti e non è progredito in un anno e mezzo. Vedi Vlahovic e oggi come oggi sembra uno scarso che non sa passare la palla a un compagno a due metri. Come puoi creare occasioni se il tuo centravanti da 100 milioni non sa dialogare con i compagni? Era cosi’ Vlahovic alla Fiorentina? Non era meglio? Non si pretende di tornare ai tempi mitici dei Torricelli, dei Porrini, degli Zambrotta, ecc.ecc. però serve competenza e serve lavoro per fare migliorare i giocatori, è evidente che non ci sono in questo momento, manca tutto, è incontrovertibile il fatto che pochissimi giocatori oggi come oggi arrivano alla Juve e migliorano le proprie capacita’. Forse Danilo, me ne vengono in mente pochi o nessuno.
    Come si può programmare un futuro positivo con questi staff tecnici degli ultimi tempi?

  3. Credo che un miglior secondo portiere come Mattia Perin alla Juventus non ci sia mai stato.
    Mai una polemica, sempre pronto, e sempre decisivo molte volte anche in salva-risultato.
    Prendessero esempio da lui quei 4-5 girovaghi che cercano di muoversi in campo. Irritanti.

    • Ciao Barone,Bodini è rimasto una vita a fare il secondo senza polemiche (mi sembra)…ha giocato pochissimo però…Rampulla invece mi sembra uno sulla stessa linea di Perin

    • Sottoscrivo.
      Perin eccezionale perchè probabilmente è una persona eccezionale con dei valori.
      La differenza tra lui ed altri giocatori è evidente.

  4. Perin era stato inizialmente acquistato x sostituire Buffon, poi per eccesso di zelo si prese pure il codice fiscale che ( detto tra noi) proprio male non è. Meglio comunque avere un secondo che può essere tranquillamente essere un alter ego del primo, e magari farlo giocare di più per tenerlo in tiro. 😉

  5. Ho, per iniziare ad abituarmi al senza sky e dazn, ieri ascoltato la partita alla radio. Mi sembrava non tanto di ritornare indietro negli anni, ma di rivivere certe emozioni con più serenità perchè non vedendo non riesci a renderti conto dall’ascolto di un radiocronista se si stia giocando meglio, peggio o di chi ha fatto una bella partita o meno.
    Un amico mi messaggiava che al 26esimo secondo di gioco era già stato ammonito Locatelli ad esempio, ma in radio davano questa notizia dopo circa 20 minuti di gioco come un fatto marginale e di poco conto. Certe sensazioni sono quindi smorzate da un racconto di una partita magari non veritiera perchè vista sotto gli occhi di qualcun’altro che magari non ha le tue stesse emozioni/sensazioni.
    In sostanza ieri sera ero contento perchè la Juve aveva vinto e non di corto muso anzi, così come descritto dal radiocronista grazie pure ad un colpo di biliardo di Di Maria che più dà ” l’idea immaginaria” del tiro dell’argentino. Bella sensazione, non la provavo da parecchio, credo che continuerò a sentirle alla radio le partite della Juve, certamente non mi arrabbierò come quando ascolto le telecronache di faziosi cronisti che avvelenano con le loro parole ogni piccolo intermezzo della partita.

  6. SE PAREGGI TI TIRANO I SASSI, SE VINCI TI TIRANO LE BRECCOLE, SE PERDI TI LAPIDANO

    Nessuno pensa alla situazione attuale che sta vivendo tutta la Juve dalla dirigenza ai giocatori e i suoi tifosi.

    Il danno è stato fatto ma ancora non completato…è inutile ripeterlo ma il momento è molto ma molto delicato e gli altri lo stanno rendendo anche particolare per la programmazione della Juventus per il prossimo anno che al momento è bloccata, proprio per quanto detto, dalle situazioni extracampo e dalle sentenze che non tarderanno ad arrivare (mi auguro presto in modo per potersi programmare)…
    O aspettano proprio la classifica post ➖️ 15 quella del campo per dare altri punti di penalizzazione?

  7. INDOSSATORI DI SCUDETTI ALTRUI

    Ora le telefonate non vanno più di moda…perché a te fa comodo così.
    Ora va bene sistemare tutto anche la Champions in modo che non si parli più nemmeno di quella vinta dall’inter nel 2010?
    Per non parlare di quelle vinte da Angelo e dei suoi giocatori amanti del caffè corretto.

    Che uomo(?) di madre che sei.

  8. CI PENSA ER CONI DEL LUPACCHIOTTO

    Lo stesso Coni che annullò il 3-0 a tavolino per la Juve contro il Napoli che non si presentò a Torino nonostante ci fosse un protocollo firmato, settimane prima, da tutte le società di serie A.

    Il coni, ora, dovrebbe inter-venire a scagionare la Juve penalizzata per un illecito di una norma che non esiste.

    C’è chi inter-viene (già da molto tempo) a sentenziare prima ancora che i tribunali sentenziano figuriamoci dopo a sentenze emesse…sto Polpo Kotto.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia