La nostalgia del Derby che fu

Scritto da Cinzia Fresia

Questa volta è proprio derby nel vero senso della parola: cioè da vicini di casa … E’ buffo ritrovarsi con il Toro a condividere quasi la stessa  posizione in classifica  distanziati da un punto. Di solito ci dovevamo voltare parecchio indietro per scorgerli, oggi no .. sono proprio lì. Ma vivremo una partita diversa: i supporters granata diserteranno la trasferta esattamente come hanno fatto i viola. Ottimo non avremo danni. E non ci toccherà leggere striscioni squallidi sulle vittime dell’Heysel o su Pessotto, espressioni  che puntualmente restano impunite, considerati dalla giustizia sportiva ( mi chiedevo se poi esiste ..) una scaramuccia tra esaltati .. peraltro non è rimasta inosservata la sentenza circa gli insulti rivolti a Kostic definendolo “zingaro” ed altre “belle”cose durante Spezia-Juventus, nemmeno un minimo di multa. Che poi .. Kostic è uno appena arrivato in Italia, tranquillo, non dice una parola. La definizione di “zingaro” così com’è,  non è nemmeno da prendere come un insulto, se non per la reputazione non particolarmente edificante. Alla fine lo Spezia se l’è cavata con una pacca sulla spalla.
Per par condicio la vittima in questo caso Kostic, dovrebbe avere il via libera dalla Società a difendersi con i propri mezzi visto che il sistema non lo fa anzi al contrario  fomenta il razzismo.

Vedremo se non si scatenerà un putiferio in caso di vittoria della Juventus qualora i serbi decideranno di uscire tutti a cena.
Comunque i bianconeri vittoriosi contro il Nantes, si ritrovano la solita seccatura del derby. Massimiliano Allegri che ormai non sa più cosa dire in  conferenza stampa ha annunciato che Pogba è stato convocato.
Con un ispiratissimo Di Maria la Juventus potrebbe in effetti superare i granata, i quali rimangono sempre una “gatta da pelare”  prima, dopo e durante, inoltre oggi vantano un allenatore tosto e anche senza tifosi pianta grane la situazione non sarà diversa.

Nantes- Juventus: contro ogni previsione la Juventus ce l’ha fatta. Mettere da parte le preoccupazioni e concentrarsi sulla partita ha dato i suoi frutti. Poi la simpaticissima squadra francese appena ha avuto un problema si è avvitata su se stessa servendoci la vittoria su un piatto d’argento, e mi stupisco come Di Maria abbia realizzato solo tre gol .. avrebbe potuto farne molti di più ..

Le dichiarazioni di Andrea Agnelli.
Finalmente l’ex Presidente ha parlato dicendo la sua verità. Dalle sue parole emerge una vicenda che si ribalta .. e a questo punto la posizione del sig, Ceferin il paladino del calcio della gente traballa. Chi ha tradito chi? Insomma non viene fuori un bel quadro. Non che siano emerse chissà quali novità se non una conferma di non trasparenza e inutilità   verso chi opera e gestisce le competizioni europee. Ciò che è grave è che all’ex n. 1 bianconero è stata negata la facoltà di difendersi.
Tutti dati che sicuramente allontanano gli appassionati di questo bello sport e come al solito sono gli unici a doverne fare spelled.

  1. ENRICO TORDINI

    Ne ha preso atto anche Zazzaroni col suo Corriere dello Sport. Persino il foglio rosa che si trova nei bar, sopra il frigo dei gelati, pur con la morte nel cuore deve ammettere che si, in quel meraviglioso paradiso in terra dove tutto è bello e onesto, quell’Eden nerazzurro chiamato inter, qualcosina comincia a scricchiolare. Lukaku e Barella che si mandano aff****lo in diretta TV, Lautaro che si sfoga dopo la sconfitta col Bologna, l’osservatorio economico dell’UEFA, brutti e cattivi, che li mette al primo posto tra le italiane per indebitamento ed esposizione finanziaria, con bond e finanziamenti da onorare.

    Un presidente che si è autosospeso lo stipendio per evitare che venga pignorato da alcuni istituti di credito cinesi che hanno depositato un’istanza presso il tribunale di Milano, e sul quale spicca un mandato di comparizione del tribunale di Hong-Kong. Poi, consultando Transfermarkt (la Bibbia del procuratore Chiné), si scopre che Skriniar, De Vrij, Gagliardini, Bellanova, Dzeko, Lukaku, Acerbi, D’Ambrosio, Dalbert, Handanovic, Cordaz sono tutti in scadenza contrattuale al 30/06/2023.

    Dalbert, Handanovic e Cordaz erano fuori dal progetto, oramai, gli altri sei no. Skriniar ha già fatto le valigie, mentalmente parlando, De Vrij pare intenzionato a non rinnovare, l’unico centrale che potrebbe rimanere è Acerbi, encomiabile per impegno e dedizione, ma ha compiuto 35 anni due settimane fa.
    Dzeko invece fra due settimane compirà 37 anni, il rientro di Lukaku è stato un fallimento, e in ogni caso tornerà al Chelsea, Gagliardini è stato messo in vendita, per rimediare due spicci, ma non lo ha voluto nessuno.
    D’Ambrosio è una buona riserva, ma anche lui viaggia per i 35 anni.

    Quindi a giugno si troveranno teoricamente senza difesa e senza attacco, con un monte ingaggi da abbassare ulteriormente e giocatori che, inevitabilmente, si metteranno in vendita al miglior offerente, interessi sul bond da pagare e un presidente con liquidità bloccata e ricercato da tutte le polizie del sud est asiatico.

    Si, forse c’è qualche problemino, ma non diciamolo in giro, c’è da vagliare la plusvalenza di Orsolini…

  2. Finalmente un editoriale da Juventina doc Cinzia, grazie. Non che avessi mai avuto dei dubbi, ma, così come ti ripetevo negli ultimi tempi, era meglio guardare i fatti esterni piuttosto che le pagliuzze dentro all’occhio della Juventus, in questo momento.
    Credo che ce ne siamo accorti tutti dell’odio e della campagna mediatica che è stata scatenata da tutti i peggiori e/o migliori giornalai che cavalcano il volere antiJuve.
    La protesta attuata di circa un milione ( poi saranno 10.000 od anche di meno) di disdette alle pay tv da parte dei tifosi stufi che si sentono presi in giro dovrebbe unirci contro questo schifo che stiamo cedendoci attorno.
    Nessuno è così scemo da non aver capito che se c’è stata qualche deficienza da parte della società, non è tale da comportare quello che vorrebbero farci pagare.
    I poteri economici poi sono le cause di tutte le guerre, quindi come tifosi non abbiamo che una scelta, quella di seguire quella della Juve che ha scelto di poter avere autonomia dalla Fifa onde creare un campionato che potesse dare più autonomia e finanza alle società stesse che sono il carrozzone trainante del calcio.
    Solo ieri leggevo di un certo Marchetti, rappresentante uefa che si fregava le mani, spinto da una serie di domande del solito giornalaio accondiscendente, dire che hanno richiesto le carte dell’inchiesta Prisma dalla procura onde procedere a dare una giusta punizione alla Juventus. Gentaglia che non ha neppure il buoncostume di dire che voglia prima leggere e vedere, ma di giustiziare e basta.
    Innanzi a questa platea, cosa potremmo fare?
    L’unica colpevolezza della Juve è quella di aver ucciso i sogni di tutti i frustrati e perdenti in partenza, ora bisogna solo dimostrarlo, perchè i fatti sono sotto gli occhi di tutti.
    Fuori gli attributi anche a noi tifosi e ribattiamo ogni ingiuria che ci viene sputata addosso. Ladri o ladrocini sono solo degli altri , io personalmente sono stanco di sentirmelo dire così come er goal de turone o il fallo di Juliano. Per fortuna che non c’è più il povero ex allenatore di quella squadra di falliti, andato a miglior vita, perchè adesso devono trovarsi un altro interlocutore cui andarlo periodicamente a chiedere per metterlo su quei giornali che di sport hanno ben poco.

    Torniamo a noi. questa sera c’è il derby contro i bovini che non aspettano occasione per poter fare la gara della vita e magari rompere qualche stinco a qualche campione della Juve. Forza Juve sempre e fino alla fine, io ci sarò sempre.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia