Intervistato da Renato Ghelli per Arena Sportiva su Radio Moncalieri

  1. Bravo Ben…hai risposto a tutte le domande anche a volta pertinenti di Ghelli.in modo fermo e lineare.
    Bonucci è stato messo fuori rosa da Manna e da Giuntoli, non parte nemmeno per la tournée americana, lunedì andrà ad allenarsi alla Continassa per conto suo visto che ha ancora un anno di contratto.
    Non ho mai avuto remore contro Bonucci dopo che alla prima dal suo ritorno dal Milan allo Stadium venne sotto la curva a chiedere scusa.

    • alessandro magno

      grazie Baro . bonucci credo che gli sia stato comunicato che non avrà un posto da titolare e questo è parlare chiaro. non credo gli sia stato detto che è fuori rosa ma ovviamente se sogna di andar ein nazionale e pensa che deve giocare è bene si trovi una squadra

      • Leggo che la società ha comunicato a Bonucci che non rientra più nei progetti bianconeri.
        Il problema, complicato, è come risolvere l’anno di contratto che ancora lo lega a Torino…la rescissione pare abbastanza complicata ( cazzo, quando si tratta di Juve tutto diventa complicato) a meno ché Bonucci, come dici tu, la nazionale, si trovi una squadra dove poter giocare la sua ultima stagione prima di appendere le scarpette al fatidico chiodo, credo.

        Per chiarire, non volevo certo dire che sarebbe rimasto un anno alla Continassa ad allenarsi per fatti suoi ma nel solo periodo della tournée dove lui non parteciperà.

        • Alessandro Magno

          Pagare lo devono pagare non so perché e se sarà proprio fuori rosa. Non era auspicabile di uno che avrà una stella nello stadio.

  2. MASSIMO ZAMPINI

    “Secondo il parere del procuratore generale della Cassazione la competenza sul processo plusvalenze and co spetterebbe a Milano e non a Torino. Se così fosse – lo scopriremo il 6 settembre – la giustizia sportiva ci avrebbe condannato sulla base di indagini condotte da chi non aveva titolo e dichiarava pubblicamente di odiare la Juventus.
    Comunque vada a finire, rimane la questione di fondo: si può demolire una società solo sulla base degli atti dell’accusa prima ancora del rinvio a giudizio e a seguito di indagini forse perfino condotte senza titolo?
    È una roba accettabile?”

  3. Siamo alla fine di una Juve di mezzo.

    Dopo la Juve di Boniperti e Moggi, la Juve cancella AA.

    Se da una parte condivido l’agire, stiamo infatti parlando di una Juve che vinceva gli scudetti senza festa popolare in piazza, dall’altra mi preoccupo per la vicenda Superleague.

    Questo aspetto secondo me è grave.
    La cosa non mi piace e vi confesso che nel caso la Superlega partisse, non nascondo che avrei parecchi dubbi su una societa che in fondo non mi rappresenta più.
    Ma non da oggi, purtroppo da Cardiff.

    Che vi posso dire.

    Mi ritrovo a tifare per una Juve che non sento più mia, della quale non condivido nulla e nella quale, ad oggi non mi ci vedo.

    • Ho un problema ed il mio tono di voce, qui su non ho mai urlato, sembra sia arrabbiato invece sto solo parlando: Luca, lascia stare se non ti ci vedi che catzo la tifi a fare.
      Non è per caso che porti sfiga?

      • Barone,

        può non piacere ma “il ridateci la Juve” è un sentimento abbastanza diffuso.
        Per farti un esempio, Panoz di Juventibus.

        Per chiarire, non è che non tifo più o che non mi interessi più la Juve.

        È che la vedo malandata, nei principi più che nei risultati ed allora ripenso a quella Juve di Zoff o del ritorno del Trap, Juventus tuttaltro che vincenti ma che erano fortemente Juventus.

  4. Il discorso Bonucci è stato trattato dalla Juventus con tatto elefantiaco. Al calciatore è stato fatto un contratto a lunga gittata già qualche anno addietro e che scadeva nel 2024, quindi si sapeva già quale fosse l’età finale del calciatore già nel momento in cui è stato sottoscritto quel contratto.
    Cosa alquanto fuori norma in quanto sin dai tempi di Boniperti, chi arriva oltre i 30 anni ha sempre avuto contratti contenuti nel tempo, e tutti ricordiamo le querelle tra Agnelli e Del Piero ad esempio, dove poi sono pure nati dei dissapori tra i 2.
    Sia Chiellini che Buffon a fine contratto hanno preso altre strade, fosse stato per loro avrebbero continuato all’infinito con la Juve e questo sarebbe anche l’ultimo per Bonucci che, per quanto qualcuno non l’abbia mai perdonato per aver tradito la Juve quell’anno al Milan, rimane sempre l’ultimo uomo/bandiera della Juventus.
    Oggi non puoi rimettere sullo sgabello Bonucci damblè perchè il problema serio lo ha creato la Juventus stessa quindi è solo un problema della società quella di accomodare il calciatore se non è più nei programmi tecnici.
    Ci ritroviamo già con il peso Allegri che credo pochi ormai sopportano e supportano su quella panchina sempre per un contratto a lunga gittata ,e, mi auguro piuttosto che questa squadra possa partire alla grande e ritorni almeno a vincere il campionato, visto che non ci sono altri impegni di coppe quest’anno, anche perchè non esistono più alibi visto il potenziale tecnico ( almeno dal prezzo degli ingaggi che nessuno in Italia si può permettere) dei calciatori che ha in organico.
    Bonucci, ormai ce l’hai dentro, se non è di disturbo per il gruppo ( e credo che non lo sarà perchè è un uomo intelligente) potrà essere molto utile, non altro come chioccia per i più giovani che ancora non hanno assimilato il peso della maglia bianconera.

    Quanto al tifo che ha aperto una divergenza tra Luca e Barone, non possiamo e non potremmo mai separarci da chi amiamo a prescindere. Ma se la nostra amata non ha addosso il vestito che meglio gradiamo, è anche giusto poterla criticare, io la penso così e spero di riuscire a mettere tutti d’accordo.

    • Antonio,

      il discorso Bonucci è abbastanza grave.

      È stato messo fuori rosa.

      Vuol dire che il peso all’interno dello spogliatoio è ritenuto negativo da Allegri.

      Non penso incidano infatti i 4 mln di stipendio.

      Sul fatto del tifo la vedo come te.

    • Antonio di cosa vorresti mettere d’accordo?
      Io ho due scarpe dove infilo i piedi in una e nell’altra…due piedi in una scarpa non li ho mai messi.
      E tu credi che riiniziamo il campionato con la solita tiritera a romperci i coglioni ogni volta ad ogni partita?
      Non ci penso proprio.

  5. Io non amo particolarmente Bonucci, mi ha fatto arrabbiare molte volte anche se vanno a compensare molte altre ancora in cui mi ha fatto gioire.
    Se i rapporti tra allenatore e giocatore non sono idilliaci deve subentrare la società che deve salvaguardare capra e cavoli, ecco perchè dico che deve intervenire la società in modo più diretto ma meno cruento, così come si sta manifestando da quanto si legge.
    Si accompagna Bonucci alla porta in modo elegante o ci si mette a fare da interlocutore tra allenatore e calciatore per trovare delle soluzioni o dei compromessi che non possano creare ulteriori disturbi all’ambiente interno ed esterno, lavando i panni sporchi in famiglia, come suol dirsi.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia