Domenica 27 settembre 2023 Juventus – Bologna ore 18.30 Allianz Stadium – Torino

Scritto da Cinzia Fresia

Troppo entusiasmo!
Chiarimenti da parte dell’allenatore:

– Kean mai stato fuori rosa, si è trattato di un ritardo ad un allenamento, sistemato con una sanzione donata in beneficenza, l’assenza è dovuta ad una botta presa in allenamento, stessa motivazione per Szczesny, fermo per un infortunio.

– non parlo di altri giocatori

– Se l’Arabia saudita sta investendo sul calcio appropriandosi di calciatori e addetti ai lavori di tutte le nazionalità è a causa della globalizzazione.

La Juventus scende in campo allo Stadium contro la squadra di Thiago Motta.
Max Allegri mette le mani avanti confessando di percepire un eccesso di entusiasmo, solo per una partita venuta bene, e ci riferiamo alla prima di Campionato vinta 3-0, in trasferta.
La rosa è ringiovanita, ed occorre mantenere concentrazione. Il Bologna è forte davanti e se non si fa attenzione si rischia di non vincere.
In sintesi Allegri invita a non emettere giudizi troppo frettolosi dopo una sola partita. Il tecnico della Juventus non si sbilancia in merito alla formazione, ma si mostra sufficientemente sereno circa le forze che ha.

Allegri non ha intenzione di aggiungere altro, e su Bonucci una risposta di circostanza.

L’entusiasmo intorno alla Juventus vincitrice della settimana scorsa è stato naturale: dopo anni di partite pessime, è bello rivedere una squadra che stava giocando anche solo per un tempo, un calcio divertente.
E’ corretto non illudersi ma la speranza di vederli giocare così per tutta la
stagione è legittima.

A riguardo del calcio arabo: non c’è da sorprendersi se l’Arabia Saudita stia investendo sul calcio. in previsione dell’esaurimento del petrolio, i sauditi si stanno dirigendo verso altre fonti di guadagno, tipo le compagnie aere in cui credono parecchio, il turismo e il calcio. Ciò che non è giusto è il rifiuto del rispetto del fair play finanziario, ma alla Uefa piace così ..

  1. Cinzia,

    la verità è che abbiamo avuto in Andrea Agnelli un presidente cha aveva capito tutto.

    purtroppo il potere livella tutto alla mediocrità ed ora ci troviamo di fronte ad un calcio semplicemente superato.

    La frase di Agnelli che diceva più o meno “il superbowl con 1/5 di spettatori incassa 5 volte di più della finale di champions” andava pesata in modo diverso, ma tant’è.

    Oggi bisogna correre ai ripari, ma storicamente un potere che è riuscito a camviare e sopravvivere a se stesso non si è mai visto.

    Ti confesso che sono curiuso di vedere come va a finire.

    Sulla serie A di quest’anno, nessun interesse.

    Sulla Juve … beh è una malattia e l’antibiotico non lo hanno ancora inventato.

    • Purtroppo l’imput di fare come gli pare fregandosene del fair play finanziario agli arabi lo ha dato l’Europa con in testa inglesi francesi e altri con la partecipazione straordinaria di Gravina facendo fare plusvalenze nord-centro- sud isole comprese ( vedi inter) massacrando la Juventus.
      Andrea Agnelli aveva capito o meno non lo so però la sua intuizione per la Superlega era cosa buona e giusta.

  2. Mi sa che quelli di sky me li sono tolti sul serio dalle scatole.
    Perché ha deciso di disdettare?
    Ennesima domanda cui ho già risposto almeno 20 volte nelle loro telefonate anche registrate.
    Perché non rientra con questa tariffa che le stiamo proponendo?
    Chiedetelo a Gravina e a Ceferin che hanno estromesso la Juve dalle coppe. Chi dovrei vedere io nelle vostre trasmissioni di coppa?I vostri cicciobelli Condó e zio bergomi che godono?
    Volete per forza i miei soldi? No grazie, no juve no party, e per cortesia non chiamatemi più non cambieró idea almeno fino al prossimo anno.

  3. E se prima ero solo a ballare l’alligalli, adesso siamo in 2 a ballare l’alligalli!

    Un conoscente mi ha suggerito di farmi due risate ed andare a leggere un deficiente che si è aperto un blog per dialogare con se stesso e che ora ha trovato il compagno di merende . Come i 2 compari “ Lotti e Pacciani “guardano dal buco della serratura cosa dicono i tifosi della Juve e poi si dimenano dandosi di gomito per poi definire “ l’asino cornuto”.
    Fanno proprio tenerezza soprattutto quando prendono appunti e poi minacciano, mandando i pensieri di chi scrive cattiverie agli interessati che devono leggere e poi magari sperano che questi ultimi si convincano di querelare.
    Nella mia vita ne ho viste di stranezze ma qui abbiamo a che fare con veri e propri “ burloni” che guardando dal buco della serratura di un club privato e si prendono pure il gusto di criticare nonchè giudicare e condannare. 😀 😀

  4. LUKAKU REGALATO

    Intanto Doveri il suo dovere lo ha fatto fischiando anche un calcio di rigore in favore a Dybala (il var lo annulla per simulazione del 21 argentino facendogli prendere l’ammonizione), purtroppo senza Lukaku 13 minuti di recupero alla riomma non sono bastati.
    Come i 13 minuti anche i milioni per Lukaku sono 13, 8 milioni per il giocatore e 5 al Chelsea, altro che aggratisse.

  5. La super lega, questa tanto avversata e condannata perché andava a colpire il calcio di “ tutti” si è trasferita, con il beneplacito di coloro che l’hanno osteggiata, in Arabia.
    Se qualcuno non lo ha ancora capito, lo capirà presto, perché intanto un paio di tv hanno acquistato i diritti di un campionato e lo ritrasmettono gratis con i primi gradimenti di ascolto.
    Noi in Italia abbiamo gente avveduta come i Gravina che invece fanno condannare la juve per non aver commesso alcun reato sperando pure che ciò potesse ridare ulteriore slancio al nostro campionato.
    Persino Mancini lo ha abbandonato ed ora il gruppo fgci come si muoverà per ottenere quei denari per non morire?
    La colpa era di Agnelli, il giovin signore era troppo arrogante e presuntuoso. Cose che capitano spesso quando i mediocri sono al centro del potere. Ah l’invidia, che brutta cosa.

  6. CALCIOPOLI: UN RICORDO INDELEBILE

    Calciopoli, Ibrahimovic attacca: “Continuerò a sentire miei i due Scudetti che ci hanno tolto. La giustizia sportiva in Italia è imbarazzante!”

    Nel suo nuovo libro ‘Adrenalina’, Zlatan Ibrahimovic ha riservato uno spazio anche alla vicenda Calciopoli: “Continuerò a sentire miei i due Scudetti che ci hanno tolto.
    Come è stato possibile darne uno dei due a qualcun altro? E come hanno fatto gli altri ad accettarlo? Se squalifichi quello che ha vinto e dai a me la sua medaglia, io non la voglio. Anzi, mi offendi se me la dai. Se io vado in giro con quella medaglia al collo e dico ‘Ho vinto!’, è indegno.
    Soprattutto poi, dopo tutto quello che è uscito dopo! Spesso mi chiedono: ‘Ma alla Juve non ti sei accorto che gli arbitri erano diventati improvvisamente più buoni?’ Rispondo: ‘No, in campo mi accorgevo che eravamo i più forti.
    Vincevamo solo per questo!’ Quando entro allo Stadium a Torino e vedo il numero 38 accanto allo Scudetto tricolore, io non penso a un errore, penso che quello sia il numero esatto e che quella sia la vera giustizia. La giustizia sportiva in Italia è imbarazzante!”.

    Caro Ibra ma loro hanno iniziato ad impadronirsi di quello che non è loro dal lontano 1910 rubando a dei ragazzini, quelli della Pro Vercelli…e a distanza di 10-15-20 dovevano sgraffignare qualcosa …come ad esempio non giocare la serie B e come vincere coppa campioni con Angelo Moratti…etcetera etcetera fino ai giorni nostri e forse pure stasera.

  7. I tre in difesa imbarazzanti a essere gentili.
    Imbarazzanti davvero…

    • Oddio, non è che davanti abbiamo fatto grandi cose.

      Speravo Udine fosse stata una svolta, oggi ho rivisto la Juve dello scorso anno

  8. Un altro strazio di partita, Juve imbarazzante con un centrocamppo fantasma.

    • Dopo aver fatto fuori gli Agnelli la Juve è tornata ad essere l’inutile orpello di una proprietà che non sa più che farne.

  9. Una rondine non fa primavera e Udine mi sembra che sia stata proprio una rondine. Brutta Juventus: caotica, priva di idee anche se mi è sembrata vogliosa. Manca un centrocampista di ordine che riesca a gestire queste palle che vagano, in compenso ottimi segnali da Dusan il secondo gol è veramente bello e difficile da realizzare, perché il cross è preciso ma non teso e forte quindi la prodezza la fa il centravanti bianconero. Segnali positivi anche da Pogba.

  10. Ho parlato della prova dei difensori perché l’inizio era stato il nostro pressing alto a forzare il giropalla degli altri, i quali sono stati spesso costretti a lanciare lungo, all’inizio.
    Ma certo se non vinci nessun duello aereo contro Orsolini Zirkzee e Ndoye e palla a terra invece non li anticipi mai una volta senza commettere fallo, hai voglia correre davanti per pressarli…Alla lunga il bologna è riuscito a fare il suo gioco ben organizzato perché in difesa da noi era un buco continuo con Bremer imbarazzante, AlexSandro solito a farne una bene e una male e Danilo insolitamente impreciso anche nei passaggi più semplici.
    Questa squadra quando si trova dentro alla prima difficoltà della partita si perde d’animo subito e smette di fare le sue cose, subentra la solita paura di sbagliare e ritorna la squadra degli anni scorsi. Abbiamo quindi messo in mostra come anno scorso la bella organizzazione degli avversari contro la nostra paura e pressapochismo. Tutto come anno scorso.
    Bene Vlahovic che si è battuto come un leone, non che gli altri non abbiano corso, anzi, ma quando giochi con la paura di sbagliare poi ti fanno correre a vuoto tutti, niente che non si sia già visto in passato, il consueto strazio. Abbiamo ancora due anni di Allegri, direi bene.
    Discorso a parte per Locatelli, inizio ad averne le palle piene di uno che non fa mai uno step in avanti in nessuna parte del suo gioco, sinceramente. Mi aspettavo altro da questo giocatore in questa stagione

    • Guarda, ti seguo.

      Altri due anni di Allegri?
      Che Dio ci scampi!

      Almeno l’ultimo rispamiamelo.

      Detto questo Locatelli qualche difetto lo ha.
      Però è un giocatore che ha conquistato la nazionale giocando a due da mezzala, mentre qui fa il regista centrale.
      Addirittura arretra tra due centrali di difesa per impostare.
      Insomma uno dei tanti fuori ruolo.
      Ma il problema di Locatelli è il resto del centrocampo.
      È un centrocampo muscolarefondato su Rabiot e non può essere diverso, visto l’ingaggio del francese.
      Com’è il nostro centrocampo?
      Visto il Pogba di stasera, che è quello degli ultimi 3 anni di Manchester direi che siamo messi male.

  11. Federico Chiesa non deve dimostrare a noi quello che vale, lo sappiamo, inutile il suo itestardirsi con quel pallone tra i piedi…passata pure sta cavolo de palla.

    Primo tempo disastroso, ho visto qualcuno stoppare un pallone che si allontanava una decina di metri dai suoi piedi innescando un’azione pericolosa dei felsinei…anche gli angeli mangiano Fagioli…e non solo fagioli.

    Commentatori televisivi ad ogni intervento reclamano il rigore non dato al Bologna con relativa espulsione di Illing…non un accenno al goal annullato e ancor prima un paio di falli sospetti nell’area bolognese…

  12. Presente negli studi di Sky, l’ex difensore dell’Inter Beppe Bergomi commenta la mancata concessione del calcio di rigore alla Juventus per il tocco di mano di Lucumì in area felsinea.
    Sky ha ripreso le sue parole: “Io non li darei mai questi rigori perchè non c’è la volontarietà, ma mi dovete spiegare la differenza tra quello dato al Milan e questo. Chiedo, eh…”

    Il giornalista di Italia Oggi Luigi Chiarello commenta il pari della Juventus. Le sue parole: “Gioco pessimo della @juventusfc a parte, cara @AIA_it ci spiega come funziona oggi il calcio? Perché un rigore gigantesco per la #Juve per un fallo di mano netto non viene dato in #JuveBologna. E al #Milan ne viene dato uno di mano anche meno evidente? Come funziona? Il #var?

  13. Ra(gl)i della vergogna nazionale

    Sintesi della partita alla ds interrotta per parlare del rigore non concesso al Bologna. Nessuna immagine dell’azione in cui Chiesa dopo 8 minuti dall’inizio viene affossato in area da un difensore che gli salta in groppa e in ricaduta colpisce anche il pallone col braccio.

    Indisponenti e incommentabili.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web