Domenica 17 marzo 2024 Juventus- Genoa ore 12.30 Allianz Stadium – Torino

Scritto da Cinzia Fresia
L’obiettivo della Juventus è di mantenere la posizione tra le prime quattro in classifica, malgrado i risultati che la vedono ad ogni turno perdere punti.
Per i ragazzi di Allegri l’obiettivo è pari ad una scalata in montagna piena di insidie: Questa settimana Allegri ha perso Milik, una risorsa utile in determinati contesti.

Allegri non può far altro che gestire La Rosa a disposizione e renderla funzionale più o meno ad una resistenza fino a fine Campionato. E’ inutile sprecare altre energie.

La Juventus guarda avanti e mentalmente e’ già al prossimo anno. Gli impegni futuri consistono nell’ affrontare Il mondiale di club, la Champions League (si spera), Campionato e coppa Italia.

Nessuna italiana in Champions League.
L’eliminazione dell’Inter dalla prima competizione europea è stato l’argomento del giorno.
Questo indica che siamo proprio scarsi.
Ora la cosa mi dispiace per noi come calcio italiano, poiché essere prime tra i deboli sinceramente non fa ridere, e non ne capisco il godimento.
Insomma c’è poco da fare, in questo meccanismo rientra la Juventus che se non si da’ una mossa la Champions rischiamo di vederla appesa in cameretta, o se la centriamo di essere eliminati quanto prima.

Il nostro calcio è ai minimi storici .. forse bisognerebbe fare qualcosa.

  1. Ho visto gli ultimi minuti del primo tempo e diciamo il riassunto… paratona del codice fiscale proprio all’inizio a cui si è aggiunto un altro tiro. L’unico a tirare da parte della Juventus è stato Gatti. Quando però hai il possesso palla superiore al 60% e non tiri mai c’è un problema che si riconduce alla scarsa qualità della rosa. Nel secondo Gilardino ha alzato le barricate abbiamo costruito poco pur con tre punte in campo e siamo stati anche sfortunati nei pali presi. Non abbiamo chi salta l’uomo e crea superiorità numerica né chi fa la giocata e così pur avendo il pallino in mano non riusciamo a sbloccare le partite. Insomma la Juve che con Napoli ed Atalanta ha fatto delle buone prestazioni oggi gioca all’attacco comanda il gioco senza riuscire ad incidere.

  2. Andrea (the original)

    Ho visto una partita che nemmeno in Prima categoria.
    Ma se invece di portarli in ritiro studiasse e insegnasse un gioco, cambiando modulo, durante la settimana?
    Non mandare via Allegri significa volere il male della Juventus, facciano pure ma che si sappia.
    Lo dico perché uno con una dignità si dimetterebbe ma lui è una squallida persona oltre a uno squallido allenatore, dunque dubito lo faccia. Ha quasi tutti contro, non ha più in mano lo spogliatoio perché un gruppo senza uno spartito si sfalda nei momenti negativi, non può vivere sui nervi.
    Non abbiamo una squadra individualmente forte in termini di soluzioni offensive, ma il suo 3-5-2 ne devasta qualsiasi aspetto, distruggendo quelli migliori che abbiamo, gli attaccanti. Mai una volta un cambio nonostante l’evidenza.
    Comunque, come volevasi dimostrare, neanche quinti si arriva, il rosso a Vlahovic pregiudica pure le prossime. Mi viene da ridere che oggi se ne siano accorti pure a Sky. Dico io: loro dovrebbero saperne più di me no?
    Dico da mesi che questa squadra nel ritorno fa forse 20 punti perché con questo non gioco sono quelli che doveva fare all’andata.
    Tuttavia, volendo trovare una speranza, licenziando Allegri e non giocando le coppe, ci sarebbe il modo per un allenatore moderno di avere più tempo per preparare qualcosa di buono per il futuro. So che sarebbe un bagno di sangue star fuori dalla Champions ma a questo punto non so quale eventualità sia peggiore della permanenza dell’allevatore.
    P.s. a beneficio dei detrattori di Adani, oggi Allegri si comporta allo stesso modo con Teotino e lo studio di Sky che pone domande di calcio e a cui Allegri dà dei deficienti. Dunque cambia l’interlocutore, la costante è questo maleducato e, consentitemelo, bastardo di Allegri.

    • Andrea (the original)

      Lui non gioca con 3 punti perché deve fare risultati..questo ha detto testualmente.
      Ecco, si capisce lo spessore di questo maledetto?

    • Non ho visto lo scontro con Teotino, perché non voglio deprimermi con quello sconcio d’uomo che giustamente chiami allevatore.

      Purtroppo è vero, la logica, ovvero la realtà immanente dice che non licenziare Allegri (in mancanza delle sue dimissioni) vuol dire non avere a cuore i destini della, Juve.

      La squadra è visibilmente a pezzi sia moralmente che psicologicamente, e non si vede come -se non col cambio del manico fatiscente-, si possa uscire dal tunnel nel quale è stata pertinacemente ficcata!

      • Andrea (the original)

        Trovi le parole sul web.
        Ora, a meno che pure Teotino sia nemico della Juve, mi chiedo se tutti i nemici della Juve siano più nemici dei presunti amici come Allegri.
        E sinceramente, dopo una partita così sconcia, tutto uno si aspetta che si vergognarsi per le interviste.
        Invece è quello che mi capita e per fortuna che per me Allegri è un nemico della Juve, altrimenti dovrei vergognarmi di tifare Juve.

        • Sì, ora ho letto qualcosa…
          Dice che lui conosce la situazione della squadra e non tollera che i giornalisti vogliano insegnargli il mestiere di allenatore.
          Giornalisti che, senza mezzi termini, non sono in grado di fargli domande intelligenti…

          Che dire oltre?
          Queste sono parole di chi si è chiuso a doppia mandata nella sua protervia.
          Temo che purtroppo la società non sia in grado di porre fine a questa agonia umana prima che calcistica.

  3. https://www.facebook.com/share/p/Z9dvH2fXDjYVdJqa/

    21 Maggio 2023.
    È un veggente questo tizio?
    No, valuta solo con lucidità una situazione in divenire.
    Punto.

  4. Andrea (the original)

    PADRE TEMPO

    Teotino: “Mi domandavo se in questo momento non fosse il caso, oltre che di fare dei cambi durante la partita, pensare anche a un cambiamento di un sistema di gioco. C’è stato anche un po’ di malumore del pubblico al momento del cambio tra Chiesa e Yildiz, si aspettavano di vederli giocare insieme. La cosa è possibile oppure no?”.
    “Tutto è possibile, però c’è un problema, che bisogna fare dei risultati. Il termometro della squadra ce l’ho io durante la settimana, abbiamo un obiettivo da raggiungere in qualche modo, dobbiamo raggiungerlo, entrare in Champions. E’ normale che in questo momento siamo in difficoltà, cercheremo di trovare tutte le soluzioni possibilii. Però in questi momenti si può anche creare confusione”.

    Bucciantini: “E’ vero può essere un azzardo. Ma 30 minuti di questo tridente sembrano un po’ pochi. La spinta va un po’ lì, provare a organizzarli insieme è anche una scelta poltiicamente sensata”.
    “Ma io non faccio il politico, faccio l’allenatore”.

    Teotino: “Però i risultati non arrivano. In questo modo non stanno arrivando”.
    “Ma credo che saremmo… ma scusi… credo che saremmo terzi in classifica, momentaneamente. Lei sa come si fa l’allenatore? Io non so come si fa il giornalista. E infatti… cioè, non è che devo andare dietro al pubblico, il pubblico ci sostiene e io cerco di fare il meglio per la squadra. Io non mi permetto di dire a un giornalista come si fa un giornalista. uno fa le domande… io domando a lei… come si fa il giornalista?”.

    PUBBLICITÀ

    Teotino: “Io le sto facendo una domanda: come mai in questo modo sono arrivati solo 7 punti nelle ultime 8 partite?”.
    “Io le posso dire la stessa roba: come mai nelle prime 19 partite abbiamo fatto 46 punti? Cerchiamo di lavorare, forse faccio deglki errori. Vale la stessa sua domanda. lei mi faccia una domanda più intelligente e io le rispondo”.

    Teotino: “No, non arrivo, la mia intelligenza si ferma qui, oltre non riesco ad arrivare”.
    “Allora mi dispiace. Io sono un allenatore che lavora per la Juventus, ho un obiettivo da raggiungere, mi dispiace che in questo momento non vengano i risultati, però la squadra sta facendo il massimo, tutti stiamo facendo il massimo, poi sbagliamo, io sono il primo a sbagliare, però non è che possa andare …. non sono mai andato, perchè faccio delle scelte per la squadra. Poi dopo sbaglio”.

    Giorgia Cenni: “Noi stiamo cercando solo di capire”.
    “No, ma voi non dovete cercare di capire, voi non dovete capire, dovete solo fare delle domande, che è diverso. Tanto cosa capite? Poi la squadra la alleno io, non è che capite voi…”.

    Teotino: “Noi non riusciamo a capire”
    “E infatti, fate una bella cosa. Questa è una bella cosa intelligente. C’è chi capisce e chi non capisce”.

    • È un genio incompreso 😅
      Io seguo la partita su Espn e oggi il telecronista perplesso si chiedeva:” Ma se Gatti deve giocare in attacco, non sarebbe meglio mettere un attaccante?”.

      Ma il povero commentatore non conosce a fondo la nostra realtà. Lui non sa che nel caso avessimo segnato sarebbero scattate immediatamente le barricate.

      • Andrea (the original)

        Quando nessuno ti comprende o sei un genio o sei un matto.
        I bookmakers quotano la prima a 100 e la seconda a 1,01.. 😡

    • Grazie Andrea.
      Le risposte del tizio che “allena” attualmente la Juve, hanno più forza di qualsiasi nostro commento.

      In quelle parole si legge in filigrana il perché e il percome la Juve produce da tre anni uno spettacolo squallido, con un dispendio di capitali esorbitante che fa da contrappasso a una paurosa perdita di valore del del parco calciatori.
      Il signore in questione meriterebbe una citazione per danni dalla dirigenza. Una dirigenza però che si è dimostrata, e non da adesso, inadeguata per una squadra del blasone della Juve.

      Queste, ripeto, sono parole dirompenti di un uomo che ha perso il controllo di sé, come si può pretendere, onestamente, che abbia il controllo della squadra!?

  5. Abbiamo una quindicina di fuoriclasse e non lo sapevo…
    Compreso chi sta in panchina eh.

  6. È chiaro che questa squadra non è da 5/6 come avevo scritto ma molto peggio. Nonostante gli scarsi ultimi risultati è chiaro che si sta facendo un miracolo. Almeno finora. Detto questo spero a fine stagione si cambi ma non x i risultati (io Allegri lo ringrazierò sempre x i 5 SCUDETTONI xchè quelli sono ) ma xchè dopo tanto è giusto cambiare.

  7. Tutti allenatori da salotto… vorrei proprio vedere questo Teodino fare l’allenatore quali risultati riuscirebbe a raggiungere.

    • Infatti ci sono persone che potrebbero fare gli allenatori xchè hanno il patentino ma preferiscono criticare (eufemismo) la stessa persona da almeno.

  8. Ma Adani che fa? L’opinionista… un altro bravo con le parole, altro incantatore di serpenti come mai non si mette in gioco e prova a fare l’allenatore? Come fa uno a fare l’opinionista visto la facilità con cui spiega calcio?

  9. FUTURO & AGONIA
    (17 Aprile 2024, Juventus-Genoa)

    La corda dell’ironia è bellissima quando serve a disvelare e sdrammatizzare un argomento dibattuto e in divenire.
    Quando invece il quadro degli avvenimenti si disvela nella sua durezza, anche l’ironia tende a fare un passo indietro.
    Troppo grande la cruda realtà perché quella “corda” possa ancora risuonare innescando un sorriso…

    Come si fa allora a scacciare quel velo di tristezza, quella malinconia, quell’impotenza tecnico-strategica, trasmesse da una squadra palesemente attorcigliata nelle sue paure, vittima pra perfino d’un avverso fato?
    La corsa di Allegri negli spogliatoi al triplice fischio è sembrata oggi piuttosto una fuga dalla realtà, siste le successive escandescenze nelle interviste.

    Perciò ogni discorso sui singoli giocatori è inficiato dal baratro psicologico in cui sono precipitati. Rischia d’essere solo un palliativo volto a cercare relitti in un naufragio, colpe singole in una “squadra” che, semplicemente, non c’è.

    Anche il Pubblico Ministero rischia di raggiungere la pace dell’atarassia davanti all’allenatore che taccia di poca intelligenza il giornalista che, semplicemente, fa il suo mestiere.

    Magari fosse finita, invece purtroppo il futuro lascia intuire solo e ancora agonia.

    • Andrea (the original)

      E meno male che a Sky non lo hanno nemmeno giudicato, ma gli hanno solo chiesto conto, figurati se gli avessero detto quello che pensano sul serio.
      Comunque se Riina avesse avuto il team di irriducibili difensori del suo operato che ha Allegri usciva per buona condotta.🤭
      No davvero, scherzi a parte, la Juve da 3 anni è la squadra più triste d’Italia, pare un incrocio tra il cielo del Belgio e di Shangai.
      Anche noi tifosi, che pure le vogliamo bene, con Allegri, viviamo questa atmosfera plumbea, non ricordo un sorriso in questi anni ed è un caso unico al mondo.
      La vittoria al massimo è un sollievo e non una gioia, la sconfitta è una cosa annunciata, entrambe sono il frutto di sola sofferenza. Tra una partita e l’altra si soffre o a trovare scuse o a inveire, di fatto quella che è una passione, un gioco, è diventata la peggiore delle seccature per tutti.
      E sinceramente credo che questa sia la peggiore e la più incancellabile tra le nefandezze di Allegri e di quel buffone che lo ha riportato a Torino con quell’ingaggio.
      In fondo cosa si chiedeva alla squadra del cuore? Un po’ di lietezza e di divertimento.
      Allegri ha estirpato la lietezza, trasformandola in un pensiero cupo.
      A nessuno andrebbe consentito questo.

    • Andrea, io ho tentato, -come facevo una volta-, di addolcire la pillola facendo ‘letteratura’.
      Ma tu hai avuto il coraggio tommaseo di guardare dentro la ferita, hai messo veramente in dito nella PIAGA scrivendo, col cuore in mano, di una intera TIFOSERIA TRISTE DIVISA E DEVASTATA da questi tre anni allegriani!
      Incontestabile.

    • PS… i tre anni allegriani hanno completamente scaricato e depotenziato i giocatori di questa Juve.
      Soprattutto i più giovani sembrano vittime della paura di sbagliare, che ovviamente li porta a sbagliare ancora di più.
      Ma tutti, in generale, sono irriconoscibili rispetto a precedenti esperienze calcistiche.
      Un nome su tutti: Locatelli.

  10. MI AUGURO DI AVER TOCCATO IL FONDO

    Una volta toccato il fondo poi si dovrebbe risalire…
    Cross e cross ma imprecisi, Iling e Kean che prendono i pali uno a dx e uno a sx, due girate di testa di Vlahovic una a lato e una sopra la traversa, non bastano per portare a casa una vittoria, una vittoria dopo 7 giornate…la partita contro il Genoa era considerata della massima importanza invece consegna ai tifosi solo un pari.

    Mi sono cadute le braccia quando ho visto una bellissima azione portata avanti, nel primo tempo, da Vlahovic e poi allungare per Chiesa…Federico era nel giusto per non andare in fuorigioco o sbaglia Dusan il lancio?
    L’azione sfuma è loro si mandano affanqlo.

    Questo per me è stato l’errore più eclatante delle decine di orrori fatti un po da tutti…uno su tutti lo fa chi presenta la formazione e cioè l’allenatore ma una volta messi in campo a pallone non si gioca in quel modo.

  11. SCARICATO DAI GIOCATORI

    Non c’è altra spiegazione. Allegri è stato scaricato.
    Ho ragionato molto e credo che la società Juve deve prendere questa comunque drastica decisione visto che la prossima partita si gioca il 30 marzo per la sosta e tre giorni dopo la semifinale di Coppa Italia.
    C’è o ci sarebbe il tempo di cambiare e chiamare alla guida della Juve un allenatore (che non sia Teodino) disponibile in questo momento.

    • Una vita da Terzino

      per me squadra a Montero fino a fine stagione.
      Almeno un po’ di juventinità dovrebbe riuscire a trasmetterla.
      Ma tanto non succederà…alla Juve non si esonerano gli allenatori.
      LAZIO, Fiorentina, TORINO le prossime 3 poi ancora Milan, ROMA e BOLOGNA. Signori o cambia qualcosa oppure il posto Champions è seriamente a rischio.
      Un caro saluto a tutti

  12. Andrea (the original)

    Mi pare ci se ne accorge tardi che non si arriva quarti.
    Eppure bastava vedere che tutte le partite vinte nel girone di andata potevano essere pareggi e sconfitte per capire che non poteva continuare e che avremmo fatto 20 punti nel ritorno ad andare larghi.

  13. Halma, almeno non si perde. C’è confusione e questo non fa bene a nessuno. Vorrei essere ironico ma non ci riesco, mi sembra di rivedere l’incubo della Juve di Del Neri e similari.
    Il problema serio è che non c’è una società ( se non una serie di ex cobolli gligli e blanc) che valgono quanti due di briscola che possano fare filtro anche tra allenatore e squadra. Vedere Vlahovic mandare a quel paese Chiesa che a sua volta aveva mandato Locatelli la settimana prima, non è un bel messaggio.
    Quel telecronista spagnolo, Kris , chissà perché, ragiona come me che non capisco quel Gatti attaccante invece di metterci una punta vera. Mi sa che Allegri sta scoprendo il nuovo Mandzukic al rovescio. O meglio, era stato “geniale “ nel trasformare mandzukic a stopper togliendolo pian piano dall’area di rigore ed ora sta spostando in attacco Gatti trasformando la sua difesa da 3 a falsa” 3. “ Così crede di scombussolare gli avversari e di metterli in difficoltà.
    Mah, chi ci capisce qualcosa me lo spieghi, sono confuso pure io e più amici ascolto e più ne sento. Credo comunque che non esiste una sola verità questo è certo . Urge non lasciare solo il sergente Allegri, vedo aria di ammutinamento.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web