Sondaggio di fine stagione .. 10 domande per voi ..

 

Scritto da Cinzia Fresia

Una stagione tra le peggiori che la Juventus abbia mai disputato chiude con il licenziamento anticipato di Max Allegri e con l’imminente arrivo di una nuova guida tecnica nel molto chiacchierato Thiago Motta.

1) Un campionato farcito da alcune partite insufficienti e altre al limite dell’imbarazzante. Una guida tecnica sull’orlo di una crisi di nervi con una squadra non performante era comunque arrivata ad essere l’unica antagonista della prima in classifica. Cosa non ha funzionato nel progetto di Allegri e perché ha mollato?

2) Cristiano Giuntoli e’ stata la causa della rottura con Massimiliano Allegri? Pensi sia stato assunto per eliminare l’ex allenatore o tra i due sono sorti conflitti insanabili durante il percorso?

3) Ritieni che l’esclusione di Fagioli e di un centrocampista come Pogba abbia influito sul rendimento della squadra in generale?

4) Secondo te la Rosa della Juventus era scarsa?

5) Come giudichi l’operato nonché la rappresentanza attuale? ( Presidente e Vice Presidente)

6) John Elkann maggiore azionista che rappresenta la proprietà, giudicato come il vero artefice della caduta societaria. Dipinto come un mostro assetato di soldi e di potere, accusato da più direzioni di disinteresse nei confronti della Società che si rifiuta di rilanciare e di cui vuole disfarsi. Diretto coinvolto nell’ estromissione dell’ex Presidente e cugino Andrea Agnelli. Condividi questa visione?

7) Non possiamo negare che il 50 per cento delle sfortune della Juventus, sia stato un palese ed evidente sistema che ha utilizzato più mezzi per bloccare un’eventuale rischio di vittoria. Questa volta i bianconeri non sono stati più forti degli arbitri.
Il Campionato era già stato deciso prima?

8) Anche se non è facile .. chi è stato il migliore giocatore di questa stagione e quale il peggiore?

9) Come giudichi la scelta su Thiago Motta?

10) Se dovessi scegliere tu un Presidente e Vice Presidente .. chi vorresti?

  1. QUINDICI ANNI DI PIPPE

    Lo Spallettoni sbarellato…

    https://www.facebook.com/share/r/ccoEHn2rri7qcUfk/

    • Scusate ma è sparito il video della conferenza di Spalletti al suo posto hanno messo dei vestiti…

      Quella di oggi è sembrata una formazione dialogando anche molto coi giocatori? E’ stato un patto coi calciatori?
      “Mi parla di patto… Ma lei quanti anni ha? – (“Io 51 risponde il giornalista) – Io ho 65 anni, le mancano ancora 14 anni di pippe per arrivare alla mia esperienza… Lei lo dice perché è quello che le hanno detto. Io ci parlo coi calciatori, qual è il problema? E’ un patto per gli altri? Questa è una cosa che le hanno detto, però non si prenda delle licenze che non sono sue, sono debolezze di chi racconta le cose. C’è un ambiente interno e un altro esterno e se nell’ambiente interno c’è chi racconta le cose non vuol bene alla Nazionale. Qual è la qualità della scoperta in questo caso qui? E’ una cosa normalissima. Io ho fatto la tesi a Coverciano sul 3-5-2, poi gliela faccio vedere. Patto perché? Alla fine eravamo sei calciatori offensivi e l’abbiamo tenuta in equilibrio. Quelli che sono entrati sono stati dei giganti, l’hanno tenuta in equilibrio e fatto delle cose perfette mantenendo l’assetto di squadra. Noi abbiamo già giocato così ma la qualificazione è meritata per quello che s’è visto in campo, per ciò che s’è visto nel primo e nel secondo tempo il passaggio è meritato. Voi avete detto a me che era il girone della morte, non l’ho detto io. La Spagna è fortissima, la Croazia è fortissima, è gente abituata a questo tipo di partite qui. Per me quando si scende sotto il livello minimo è perché si sente il morso della pressione, però intanto fino a questo punto qui sono sempre cresciuti dal mio punto di vista. Poi io più che un patto torno a parlare dei calciatori e c’è da cambiare da una partita all’altra. Loro hanno diversi calciatori forti davanti, attaccanti e trequartisti che sanno giocare tra le linee e quindi mi sono preparato a questa partita qui. A un certo punto siamo calati senza che ce ne fosse bisogno, nonostante il sistema di gioco. Poi ci sono gli episodi: si prende un gol in cui ci mostriamo timidi e non so il perché, ma dopo la squadra ha fatto meglio. Bastoni ha avuto due occasioni di testa molto importanti”.

    • https://www.facebook.com/share/r/6Uqx4HpiWEv6E9xr/

      Ritrovato, anche perché a sentirlo è più divertente.

  2. Contro la Svizzera mancherà Calafiori, credo che Buongiorno possa essere l’alternativa più valida, spero anche in un cambio di modulo (condivido il giudizio di Andrea sull’inguardabile 3-5-2 con quei giocatori di ieri sera) ma sopratutto nel coraggio di Spalletti di rivoluzionare un’Italia apparsa finora svagata in difesa, statica a centrocampo e inconcludente in attacco, a 4 in difesa con Bastoni e Buongiorno centrali con Bellanova a destra e Cambiaso a sinistra, Barella e Fagioli in mezzo, Pellegrini dietro a Chiesa, Scamacca e Zaccagni, per attaccare e non difendersi contro una Svizzera forte, ben organizzata a centrocampo e in attacco ma molto meno in difesa.

  3. Ma é colpa di Spalletti o dei Calciatori?

    Si ma poi chi li ha scelti i calciatori?

    Ed allora se ti mancano un paio di giocatori dai piedi buoni prendili.
    Ci sono, basta cercarli e se non li trovi in serie A prendili in B.

    Eh be certo ci devi lavorare, devi farli crescere, ed in fretta, devi sgrezzarli devi farli diventare in poco tempo dei giocatori di livello.

    Se li trovassi giá pronti eh, non avresti problemi, med allora nel cado prendi Chiesa.
    Nome valido per tutte le stsgioni, alla fine se segna il genio sei tu, se non segna il colpevole é lui.

  4. Un po’ di meritato c..ulo non fa mai male. Dopotutto in questi europei non è il primo caso che si potesse segnare all’ultimo giro di orologio, solo il giorno prima proprio la Germania ha usufruito dello stessa botta di fortuna.
    Tolto Calafiori e Donnarumma il resto è molto mediocre in questa Nazionale ma contro la Svizzera sabato prossimo potremmo ancora farcela.

  5. Luca,
    voglio sperare che non sia stato tu a scrivere questo post, battutaccia su Chiesa ironia sui calciatori e orrori grammaticali me lo lasciano pensare.

    • Gió, aldilà delle battute sempre molto al veleno sui calciatori della Juve, è ormai prassi che questi sono i tempi, ed il tamtam mediatico delle m… rde ( sia sul loro giornale di riferimento che in tv ed oltre) dobbiamo subirlo .
      Lo sanno tutti che Chiesa è con Donnarumma l’unico fuoriclasse che l’Italia ha. Cercano di denigrarlo in tutti i modi ed addirittura lo vorrebbero venduto al più presto dalla Juve ed a prezzo neanche di saldo, anzi come per Dybala aggratis al il miglior offerente di un ingaggio decente x il calciatore.
      Questo lavaggio del cervello può andare bene per gli sprovveduti ma non per chi è proprio rincretinito.
      Ieri ad esempio la luce in quella squadra di sprovveduti la luce si è accesa solo dopo che entrato Chiesa che ha pure messo dentro una palla che andava solo seguita. Sai cosa ho letto aprendo un sito internet su Google ieri sera? Chiesa ininfluente perché non solo non segna ma non mette neppure una palla dentro per far segnare. Questo è quanto leggiamo nonostante vediamo il contrario, caro amico ed ormai non mi inca..zo neppure più perché sentire le telecronache di quelli della Rai o da qualsiasi altra parte è lo stesso canovaccio.
      Ti dirò, non riuscivo a non esultare dopo il goal all’ultimo secondo ma ero quasi contento di quel risultato che si stava materializzando perché volevo proprio vedere cosa avrebbero detto dopo tutti questi opinionisti e giornalai falsi come i 3 euro .

      • Non è del tutto rincretinito. Mancava un non

      • Antony

        Questa è la frase “incriminata” di luca967:
        “Se li trovassi giá pronti eh, non avresti problemi, med allora nel cado prendi Chiesa.
        Nome valido per tutte le stsgioni, alla fine se segna il genio sei tu, se non segna il colpevole é lui.”

        Errori grammaticali e di sintassi a parte vorrei chiederti se noti anche tu qualcosa che non è nel suo modo di comunicare, fra l’altro è bersagliato ultimamente di insulti ed offese da parte di trasformisti con tanto di certificazione D.O.C.

      • Andrea (the original)

        Fuoriclasse mi pare troppo per Chiesa, è un giocatore incompleto.
        Ma di certo è uno che può spaccare le partite anche in squadre di livello assoluto.
        È stato anche sfortunato con gli allenatori sin qui.

        • Non in senso assoluto Andrea, capisciammè. Possiamo dire che è il più dotato di tutti quelli convocati da Spalletti ?
          X fuoriclasse intendo il migliore della classe italiano, non oltre .

  6. Andrea (the original)

    Gioele,
    Il problema è che i media hanno spinto per il 3-5-2 “perché in Italia le squadre giocano così”.
    Cioè in Italia si gioca da schifo e questo è un lasciapassare per giocarci pure in Europa..siamo alla follia.
    Oppure 3-5-2 perché gli interisti si trovano meglio..ma meglio contro chi? Contro nessuno? In Europa gli avversari ci sono.
    Si, condivido, difesa a 4 e al massimo Barella e Bastoni tra gli interisti.
    Il resto andasse a continuare le feste per il traguardo storico e per l’impegno epica compiuti in campionato 🤭
    Magari portassero con loro Di Lorenzo e Jorginho.
    Largo a chi sta meglio e soprattutto non condiziona il modulo.
    Spalletti deve avere le palle perché se tocchi gli interisti ti metti quasi tutti i media contro. Ma se non le ha è inutile che stia lì.

  7. SPALLETTI, ABBOZZA!!

    Speriamo Spalletti faccia ammenda.
    E soprattutto in questa pausa si riveda con calma una gara giocata col si bemolle, in cui molte SUE scelte hanno bissato il flop spagnolo…(i nomi si sanno).

    Perché la partita l’abbiamo vista tutti: a parte il modulo, siamo stati timidi e col freno a mano tirato fino al loro gol. Poi ovviamente è stato panico totale.

    Con i cambi molto è stato tentato, ma ovviamente era diventato tutto più difficile.
    Eppure la Croazia si è dimostrata per quello che è, una squadra stracotta e senatoriale, costretta a giocare ai due all’ora per tutto il tempo.

    Se il nostro ‘centrale di riferimento’ non si fosse fatto dare la palla da Donnarumma agli sgoccioli del recupero, e non avesse aperto le acque del centrocampo con una triangolazione, prima di dare quel confetto a Zaccagni, staremmo tutti qui a piangere (escluso Borellix ovviamente🤣).

  8. Peccato una bella occasione per andare a casa.

    • Passeremo pure contro la Svizzera, Luigi. A casa ci andremo dopo, le altre ( tranne un paio) non sono tanto meglio di questa Italia

  9. Se ieri sera avessimo giocato di nuovo con la Spagna avremmo fatto la stessa identica figuraccia di giovedì scorso.
    Quindi questi presunti correttivi non pare abbiano portato alcun miglioramento.

    • Poco ma sicuro.
      L’anima della squadra non la cambi in un amen,
      quella è, tremebonda e sulle gambe.

      Poi se insisti con Di Lorenzo in confusione completa, con Jorginho fantasma e Dimarco ectoplasma, te le vai a cercare le rogne!!!

  10. Da ieri sera ho capito come ha vinto lo scudetto l’inter…tante pippe(almeno 14 cit) se togli Sbarella, gran bel giocatore, ma con gli arbitri seri avrebbe giocato la metà delle partite che ha giocato.

    Nell’Italia di Spalletti, a parte le pippe, persiste la testardaggine dell’allenatore toscano che, sono sicuro, non cambierà nessun giocatore (tranne Calafiori per squalifica) e modulo anche perché lo facesse darebbe ragione ai giornalai al seguito.

  11. Andrea,
    Il maggior cultore del 3-5-2 (Nazionale compresa), dopo il primo scudetto con la Juve è stato Conte, un modulo che ha ripreso nell’anno dello scudetto all’inter sfruttando le caratteristiche di giocatori come Hakimi e Perisic esterni, Brozovic, Barella e Eriksen in mezzo, Lukaku e Lautaro davanti, in assoluto fra i migliori interpreti di questo tipo di modulo. Adottato negli anni successivi anche da Inzaghi si è però rivelata una scelta che non ha pagato, con l’addio di Hakimi e il calo fisico-atletico di Perisic il suo 3-5-2 ha mostrato i limiti di un modulo che (come mi pare hai accennato anche tu in un post) ha perso molto della forza dirompente dei quinti, Hakimi e Perisic, quella di difendere e attaccare con tecnica e continuità per tutto il campo.

    Detto questo staremo a vedere se Spalletti insisterà a snaturare il suo credo calcistico riproponendo ancora contro la Svizzera il 3-5-2 con Jorginho, Di Lorenzo e tutti gli interisti, nel qual caso c’è da augurare alla Nazionale di passare il turno perchè se non dovesse accadere credo che quegli stessi media che non vorrebbero veder fuori giocatori alla frutta come Di Marco, Darmian e il confusionario Frattesi, sarebbero i primi a criticarlo per l’eccessiva “fiducia” nel blocco interista.

    • P.S.: Visti i precedenti nello scudetto vinto quest’anno dagli scippatori sono più i demeriti delle squadre avversarie che i meriti del 3-5-2 di Inzaghi, per il resto basta leggere il post sopra di Barone50.

    • Andrea (the original)

      Questa analisi dimostra una volta di più che il calcio obsoleto è molto più vincolante nelle scelte dei giocatori, mentre il gioco moderno è più flessibile e libero nella interpretazione, nonostante si affermi il contrario per denigrare i moderni.

  12. I moduli per me sono pure frutto dei calciatori che hai a disposizione. Se hai dei bravi centrali difensivi che sanno proporsi anche con giocate da centrocampisti e da attaccanti perché tenerli in panchina e non provare a giocare a farli coesistere insieme con un modulo che oltre a darti copertura ulteriore può dare valore aggiunto alla squadra?
    Io il modulo a 3 dietro, per quanto obsoleto lo vedo buono se posso avere Chiellini Bonucci e Barzagli insieme, per darvi un idea. Se non li ho meglio giocare a 2 e metterci un buon centrocampista e due ali basse accanto.
    Il gioco moderno di cui tanto si parla è sempre una conseguenza delle potenzialità tecniche che hai a disposizione.
    Sono un estimatore di Gasperini che fa dalla verdura che gli mettono a disposizione, sempre dei buoni piatti prelibati. Non gioca solo con un metodo di gioco ma lo adatta bene in relazione ai protagonisti di cui può contare.
    Tutti coloro che vanno via dall’Atalanta ritornano ad essere “quelle verdure “ che erano prima di giocare in quella squadra.
    Dalle mie parti c’è un direttore sportivo che qualche anno fa mi diceva, se sbaglio il portiere e la punta sono in serie b al 99%, se li indovino invece ho fatto bingo. L’allenatore bravo è colui che riesce a trovare la migliore amalgama con quanto ha a disposizione.

    • Andrea (the original)

      I moduli sono funzionali si giocatori che hai ci sono moduli in cui puoi impiegare più tipologie di giocatori.
      Il 3-5-2 no, è morto, infatti si usa solo in Italia.
      Limitava anche la Juve (in questo Luca che lo afferma da sempre ha ragione da vendere).
      È morto intanto perché 3 centrali, in un calcio che ormai è organizzato complessivamente e si attacca e difende di squadra, sono inutili.
      Ed è morto perché comunque non si può condizionare il resto della squadra alla presenza di 3 difensori centrali.
      Non puoi avere esterni tecnici perché non ti fanno tutta la fascia, puoi avere solo corridori. Non puoi avere sovrapposizioni, per cui i quinti o hanno la corsa di quelli che nominava Gioele, o si ritrovano puntualmente a ricevere e scaricare dietro.
      Il campo lo copri male sia in profondità che in ampiezza e il tutto non ti garantisce affatto solidità perché se si perde palla i quinti vengono attaccati alle spalle e devono uscire i centrali rischiando falli.
      Oggi ci si difende attaccando se si vuole essere competitivi, visto che i fuoriclasse sono sempre meno e sono quindi le strategie e la mentalità di gioco a fare la differenza.
      Oggi gli allenatori contano quanto e più dei calciatori, specie quando il livello dei calciatori è pari.

      • Andrea (the original)

        Ma ci sono moduli

      • Andrea, infatti l’unico modulo 3-5-2 oggettivamente funzionante, fu quello del Bayern di alcuni anni fa:
        con Robben e Ribery esterni di centrocampo.

        Scusate se è poco!!

        • Andrea (the original)

          Era più un 4-2-3-1, con Muller dietro la punta.

        • Luigi e Andrea
          Scusate se vi correggo ma il Bayern con Ribery è Robben giocava con il 4-1-4-1 (a volte con Vidal davanti alla difesa quando mancava Alonso).
          Lo dico e ve ne sarete accorti che nomino spesso tale modulo perché rimasi sbalordito allo Stadium a vederli dal vivo la sera che la Juve recupera il 2-0 dei tedeschi con un bellissimo 2-2.

          • Questa è la formazione del Bayern M. che ha battuto il Borussia D. in finale di Champions 2013 con Robben e Ribery esterni del 4-2-3-1:
            Neuer; Lahm, Boateng, Dante, Alaba; Schweinsteiger, Javi Martinez; Robben, Muller, Ribery (90′ Luiz Gustavo); Mandzukic (93′ Gomez). All. Heynckes

            • Gioele con noi sia a Torino che a Monaco ha giocato con il modulo che a me piace tanto…ma non solo con noi.
              Poi in altre occasioni ha giocato anche con il 4-3-3

              • In effetti in quella partita di Champions del 2016 contro la Juve a Torino il modulo era quello che dici tu:
                BAYERN (4-1-4-1): Neuer; Lahm, Kimmich, Alaba, Bernat (dal 29′ s.t. Benatia); Vidal; Robben, Müller, Thiago Alcantara, Douglas Costa (dal 38′ s.t. Ribery); Lewandowski. (Ulreich, Alonso, Rafinha, Coman, Götze). All. Guardiola.

                Ma come puoi notare sono cambiati diversi giocatori rispetto alla finale del 2013, fra l’altro in quell’occasione a far coppia con Robben c’era Douglas Costa e con il cambio di allenatore da Heynkes a Guardiola hanno anche cambiato modulo e tipo di gioco.

  13. Andrea (the original)

    Bisogna assolutamente ripristinare l’obbligo di non interrompere la rincorsa sui rigori, sia per evitare queste danze effeminate dei calcianti, sia per la regolarità.
    Quello di Levandowski è ridicolo: si ferma 3 volte e Maignan finisce involontariamente per mettere i piedi oltre la linea di porta.

    • Non solo Andrea e condivido il tuo pensiero, il fatto di saltellare alla Giorginho per non parlare di Zaza prima di calciare un rigore sembra di stare alla scuola di danza…e poi i minuti di recupero a catzum…nel primo tempo sullo 0-0 il direttore di gara concede un solo minuto di recupero, nel secondo tempo ne concede 8.
      A questo punto vengono i dubbi, lasciamo stare che ieri sera è andata bene (oddio se andava male forse era un bene per come la pensi tu ed io delusi da Spalletti) perché l’Italia passa agli ottavi ma poteva succedere il contrario?
      Il presidente della Croazia ha lo stesso potere di Gravina e Marotta?

      • Andrea (the original)

        Nel caso di Maignan, lui reagisce istintivamente al balletto con fermata e a un certo punto gli scappa il piede.
        Di fatto è irregolare la rincorsa di Levandowski e invece fanno ripetere per irregolarità di Maignan.
        Sui recuperi: guarda io sono per i recuperi con il tempo effettivo, ormai i secondi tempi, specie tra squadre latine, non si giocano.

  14. Ragazzi,
    purtroppo si la frase “incriminata” l’ho scritta io.

    Si é caricata una tastiera che non conoscevo, con i tasti non definiti

    Aspettavo mia moglie e …

    Si insomma, non ho riletto.

    Su Chiesa, non é questione di essere Juventino o meno il problema non é lui, il problema é Spaletti.
    Chiesa é uno degli esempi.

    Ho preso lui, poteva essere qualcun altro.

    Prendiamo Jorginho?

    Perché un allenatore deve schierare Jorginho?

    É chiaro, perché se lo fai nessuno ti criticherá, hai preso il migliore …

    Poi potrai sempre dire, ho preso i migliori, i giocatori sono questi.

    É proprio questo il punto, che volevo sottolineare.

    Oggi l’allenatore della Nazionale é un professionista con poca scelta e che dovrebbe metterci del suo.

    Purtroppo non lo fa, per motivi di carriera.
    Rischia di bruciarsi, bisogna capire.

    Questo cozza con il compito assegnato ma dobbiamo capirlo.

    Personalmente non capisco ma gira nella mia testa questo pensiero.

    Direi, meglio a questo punto i federali, a conti fatti i risultati sono stati migliori che con le “star”.

    Su Chiesa, gli voglio bene, peró dobbiamo ammettere che i numeri e le prestazioni lo condannano.

    Fa poco, a parte qualche strappo.

    Troppo poco per quello che é costato e per quello che forse potrebbe fare.

    Tra l’altro chiede molto.

    Era tutta colpa di Allegri che lo faceva giocare fuori posto?

    Si e no.

    Intanto il “gioco” di Allegri certo non lo ha supportato, peró anche lui eh, avrebbe dovuto e potuto dimostrare di piú.

    Spostato all’ala non é che …
    Tutto da dimostrare poi che nella Juve non giochi principalmente fa esterno.

    Aggiungo che le sue richieste, stando a quanto scrivono, mi sembrano fuori luogo.
    É ora che se ne vada, purtroppo noto che non c’è la fila, vedremo.

    La cosa che piú mi spiace é che sarebbe dovuto essere un trascinatore, per etá, esperienza ed ingaggio.

    Purtroppo non lo é stato.

    Siamo di fronte ad un gruppo di giocatori di etá intorno ai 26/30 anni che hanno disatteso le aspettative, sui quali Allegri aveva puntato per trascinare il gruppo.
    Purtroppo cosí non é stato.

  15. RADIO BIANCO NERA

    Rocchi confermato designatore per le prossime due stagioni, Orsato riflette
    26.06.2024 08:15 di Enrico Scarponi

    Una stagione non positiva dal punto di vista delle prestazioni sul campo e una comunicazione insufficiente attraverso la trasmissione Open Var, non fanno traballare la posizione del disegnatore Gianluca Rocchi. Secondo quanto raccolto dal collega Michele Spiezia, l’ex arbitro di Firenze sarà garantito per altri due anni alla Can: proseguirà nel ruolo di designatore per gli arbitri italiani, guadagnando mezzo milione di euro, una scelta da sempre prediletta dal toscano e sostenuta negli ultimi mesi dal presidente federale Gravina.

    Trefoloni si allontana dal settore tecnico, con voci di una partenza non amichevole, mentre altri ancora accennano a motivazioni personali legate a un caso giudiziario pendente. Orsato, nel frattempo, riflette durante Euro 2024 se accettare il ruolo di designatore alla Can C o attendere un possibile avvicinamento alla presidenza Aia, rappresentando una difficile unità all’interno di un Comitato Nazionale diviso e frammentato, che non condivide un’opinione unanime sul ‘principe degli arbitri’, prossimo alla pensione. Queste sono solo alcune delle vicende che turbano il vibrante e dinamico mondo dell’arbitraggio. La stagione arbitrale inizierà il 1 Luglio e sarà Rocchi a guidare un gruppo giovane che perderà la sua punta di diamante.

    • Rocchi chi?.. quello che ha detto: “Abbiamo riparato al 92% degli errori, mi chiedo come faceste a sopportare tanti errori… Penso a Inter-Verona, per esempio: è un episodio importante per un mancato intervento Var, ma forse 15 anni fa sarebbe stato un episodio singolo sul campo, senza il peso di oggi”.

      Nello scorso campionato di episodi pro-inter non ricordo quanti NON sono stati “pesati” al VAR, più o meno 15 anni fa invece senza il VAR NON hanno voluto “pesare” tutto il cartone ammuffito dal 2006.

  16. @luca967

    Equivoco chiarito, non condivido però l’idea che un selezionatore debba scegliere i giocatori “migliori” ritenuti tali dai media, bensì quelli che a suo giudizio sia per caratteristiche tecniche sia fisico-atletiche si adattano ai suoi principi di gioco. Ecco allora perchè contro una Croazia a caccia della vittoria, nel secondo tempo non avrebbe dovuto lasciare in campo contemporaneamente i 3 peggiori del primo tempo (Darmian-Di Marco-Jorginho) e a inizio ripresa inserire il confusionario Frattesi al posto di Pellegrini, lasciando in panchina Chiesa per quasi un’ora e fino a 10 minuti dalla fine Fagioli e Zaccagni. Permettimi di dire allora che quel tuo ragionamento sulla sua scelta dei “migliori” non fila, perchè sia (come dice Andrea) che Spalletti l’abbia fatto perchè condizionato dalla critica filointerista sia per altri motivi, ritengo siano state scelte incomprensibilmente immotivate o forse dettate più dalla mancanza di quel coraggio che solo i grandi allenatori possiedono, come hanno dimostrato due Campioni del Mondo del passato, Bearzot nel 1982 e Lippi nel 2006.

    • Andrea (the original)

      Guarda, io mi sento di dire questa cosa perché non se ne può di sentire che bisogna giocare 3-5-2 perché Tizio, Caio, Sempronio, giocano così nell’Inter.
      Ma porca miseria? Stiamo parlando di una squadra che ha vinto uno scudettino contro nessuno o dell’Ajax anni 70?
      Perché uno può importare un modulo insieme a un blocco se parliamo di Ajax, Juventus, Milan di Sacchi, Manchester United, Barcellona.
      Qui si condiziona una Nazionale a una squadra di club allenata da un micragnoso e raccomandato ragioniere di nome Simone Inzaghi, che con il calcio europeo di un certo livello non c’entra nulla e che anzi è il maggior freno allo sviluppo della stessa Inter.
      Se non è condizionamento mediatico questo..

      • Non per niente ho parlato del coraggio di Bearzot quando nell’82 portò Paolo Rossi in Spagna, giocatore che dopo il coinvolgimento nella vicenda scommesse nessuno avrebbe voluto al mondiale e che fece giocare contro il parere di una nazione intera fino alla storica memorabile tripletta che spalancò all’Italia le porte del 3° titolo mondiale.
        Ancora più coraggio lo ebbe Lippi, insieme a Buffon e Cannavaro osteggiati nel 2006 da tutti i media nazionali che non li volevano ai mondiali in Germania.
        Ma questa come sai è l’Italia e se vuoi qui spiegano meglio cos’è diventata:
        “L’Italia della mediocrazia che affonda le proprie radici nella cultura di un Paese che penalizza la valorizzazione del merito a vantaggio di altri meccanismi, purtroppo prevalenti, di promozione sociale, come l’appartenenza e le relazioni. In questa originale “melassa” culturale la “mediocrazia” finisce per essere il vero motore dell’intero sistema, dalla politica al mondo del lavoro, fino alla scuola e alla formazione.”

      • C’è chi paragona Raspadori al nostro ex 10 argentino (“lo sfregiato”).

  17. COME INTENDE IL 4-1-4-1 GUARDIOLA

    L’evoluzione del 4-1-4-1 secondo Pep.
    Gli 11 che Guardiola metteva in campo dovevano avere certe caratteristiche: Il portiere bravo con i piedi e con normali compiti difensivi, due difensori centrali a difendere, i terzini fludificanti dove uno ha compiti offensivi e l’altro a sostenere, sulla mediana il vecchio metodista, mentre nella zona nevralgica un regista arretrato con compiti di sostegno e un centrocampista centrale proiettato ad offendere, gli esterni sono due ali con compiti offensivi quella schierata avanti al terzino che sostiene, mentre l’altra avendo il terzino che attacca avrà compiti di sostegno. La punta invece è una punta difensiva, dopo varie prove ha optato per l’attaccante che pressa.

  18. Ciao. Scrivo solo xchè i commenti sono 352 e non mi sembra un modulo adatto x i partecipanti a questo blog😉

  19. Andrea (the original)

    😆

  20. Andrea (the original)

    La Francia spariglia le carte perché arrivando seconda va nella parte di tabellone con Spagna, Germania e Portogallo.
    Sotto c’è solo l’Inghilterra .
    Incredibile e lo dico da 10 anni la fortuna del Belgio, che grazie a tabelloni facili tra qualificazioni e fasi finali arrivò al n.1 del ranking pur non essendo mai in corsa per nulla.
    Inglesi che gongolano, perché pur facendo schifo sin qui, fino alla finale non hanno avversari di spessore. Si potrebbe dire che è andata benissimo anche a noi ma gli inglesi, se battiamo gli svizzeri, li prendiamo già ai quarti.
    P.s. per carità, noi siamo stati mediocri ma il nostro girone era serio; non si può accettare invece, per le manie di Ceferin, di vedere un girone con Belgio, Romania, Slovacchia e Ucraina, privo di qualsiasi contenuto tecnico adeguato a una fase finale continentale.

    • Andrea (the original)

      Ah ecco, il Belgio non ha saputo sfruttare nemmeno la sua infinita fortuna ed è finito nella parte di tabellone pesante.

  21. Andrea (the original)

    L’Olanda arrivando terza nel girone ha una autostrada verso la semifinale🤦

  22. VENTI MILIONI BUTTATI NEL CESSO

    Kean è costato alla Juve dall”Everton 35 milioni, ora lo rivendiamo alla Viola per 15 milioni…
    La Juve ha pagato ingiustamente per le plusvalenze mai fatte…questa cosa mi ha dato fastidio, al contrario se facessero pagare la Juve per l’incapacità di chi porta a termini queste cose come ora il caso Kean ne sarei soddisfatto.

    E non dico che 15 milioni per Kean sono pochi ma perché furono tanti i 35 milioni dati all’Everton (mi sfuggono i bonus).

    • Barone,
      in effetti per quanto ha fatto vedere finora Kean, i 35 mln pagati all’Everton sembrano un’enormità ma come scrive Calcio&Finanza la sua cessione alla Fiorentina genera comunque una plusvalenza di 5,4 mln, perchè come aggiunge sempre C&F, con il contratto in scadenza al 30 giugno 2025 il valore netto di Kean per la Juve scenderà a poco più di 9,6 mln e in più la Juve risparmierebbe circa 12,9 milioni tra ammortamento e stipendio lordo per il bilancio 2024/25, liberando risorse per nuovi acquisti.

      Ma queste cose diciamole sottovoce perchè poi qualora i vari Sancho, Greenwood, Zirkzee, Luiz, Calafiori dovessero arrivare alla Juve diranno che sono atterrati a Caselle con un cargo pieno di plusvalenze, mentre come ben sai c’è chi con “l’orchestra” Casadei è riuscito a fare 20 mln di plusvalenza anche se ora suona nella terza divisione inglese, tutto da “Reading”, per la procura della figc l’operazione non è sospetta e comunque tanto alla fine loro vanno sempre in.. prescrizione.

      • anche se è finito a suonare nella terza divisione inglese…

      • Si,Gioele, in effetti è come scrivi tu ma io sottolineavo i 35 milioni spesi che certamente non li valeva avendolo avuto in squadra e visto pure come giocava.
        Infatti parlavo del prima non di ora…magari riuscissero a liberarcene.

        • Certo, però come ripeto ci sono in giro nel web imbecilli che continuano a monarca con le stronzate sulle presunte plusvalenze della Juve e fanno finta di non accorgersi di tutta la merda che intasa il cesso di casa loro.

          • Loro navigano bene nella merda

            • Questo è del 28 gennaio 2023:
              “Juventus indagata per plusvalenze fittizie mentre quando si parla dell’Inter i nerazzurri non rischiano mai nulla: il centrocampista campione d’Italia con la Primavera di Chivu, Cesare Casadei, classe 2003, è stato valutato pochi mesi fa 20 milioni di euro nel trasferimento al Chelsea.”

              E ma: “Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato alcuni importanti emendamenti al Regolamento Licenze per Club UEFA e Sostenibilità Finanziaria che entreranno in vigore il 1° LUGLIO 2023 – si legge nella nota -. La nuova normativa definisce il trattamento contabile da seguire in merito all’ammortamento del tesseramento del calciatore e in caso di operazioni di scambio di calciatori”.

              Capisco, ma in quale bilancio è stata registrata la plusvalenza di Casadei?

              Da Calciomercato.com
              26 ottobre 2023
              “L’Inter ha ceduto Cesare Casadei al Chelsea ormai due anni fa, ma le vere cifre dell’operazione con i Blues sono state ufficializzate dal bilancio chiuso lo scorso 30 giugno 2023 e approvato nella mattinata di oggi dall’Assemblea degli azionisti.”

              Ma se gli emendamenti UEFA sono stati attivati il 1° LUGLIO 2023 e “le vere cifre dell’operazione con i Blues sono state ufficializzate dal bilancio chiuso lo scorso 30 GIUGNO 2023” chi ha tirato poi lo sciacquone per ripulire dalla merda il cesso di casa?

  23. Andrea (the original)

    DA TWITTER
    “Il napoletano in adorazione di Antonio Conte è la conferma che il tifoso partenopeo in fondo è uno juventino che non ce l’ha fatta”
    🤭

  24. DAL WEB

    “‘A Georgia.
    ‘A Georgia, rega’.
    ‘A Georgia, che se chiedi a ‘a gente ndo cazzo sta ‘a Georgia ar 70% te risponneno “in Africa”.

    ‘A Georgia, rega’, che manco sai se c’hanno ‘n cazzo de pallone tonno.

    ‘A Georgia, rega’, s’è qualificata co’ questo in panchina, er cuggino ‘mbruttito de Sagnol.

    Questo qua, ‘n incrocio fra uno che stanno a cerca’ su Chi l’ha Visto e ‘n muratore rumeno che alle sette der mattino se sta a fa’ er quarto bicchiere de Vecchia Romagna prima de attacca a lavora’.

    Rega’, mentre noi ce stamo a fa ‘e pippe p’esse passati a l’ottavo anno de recupero co’ ‘n gol che Zaccagni ‘o rifà manco se l’ibernano co’ du chili de cocaina, ‘sti scappati d’Europa so’ passati co’ questo ‘n panchina.

    Questo, ‘sto coso qua, che quanno mi moje me sveja de sabato alle 8 pe anna’ alla Ikea io ar confronto posso anna’ a ‘a fescionweek.

    Questo, ‘sto coso qua, che a parte Kvara c’ha i raccattapalle de Cerundolo ‘n mediana. E i raccattapalle de li raccattapalle de Cerundolo ‘n panchina.

    E allora stringiamoci forte, stringiamoci a coorte, che se er livello è questo potemo vince’ pure ‘a coppo der monno.

    Proprio come quella der 2006.
    Proprio quella che Sagnol attaccatearca’”.

    • Andrea (the original)

      😡 😆
      Però più che il georgiano infettato dalle fogne ha un gran portiere.

    • Ma intanto .. Senza il gol di Zaccagni al 98°, ripeto al novantottesimo, noi saremmo già andati a casa!

      Onore quindi ai georgiani che hanno dato l’anima su ogni pallone, battendo con pieno merito lo spocchioso Portogallo(alias Ronaldo) 😬

      • Non ho fatto bene i conti ( perchè tra classifiche avulse, differenze reti e ammoniti in più o in meno se ne capisce poco,) ma credo che con soli 3 punti anche l’Italia si sarebbe qualificata tra le migliori terze.
        Vedere la Georgia battere il Portogallo sa tanto di biscotto preconfezionato, ma pensandoci bene perchè il portogallo avrebbe dovuto giocare la partita seriamente, visto che era già qualificata come prima del girone?
        Anche questa volta la fifa ha toppato perchè ha perso un’altra occasione per far sì che la competizione potesse essere più competitiva e, soprattutto “seria”.
        Chiunque vincerà questo campionato europeo avrà avuto più fortuna che bravura perchè si è già prospettato un secondo turno con due gironi molto scompensati dove anche l’Olanda, che si è qualificata come la Giorgia per il rotto della cuffia potrebbe vincere questa competizione.

  25. Premesso che a me se l’Italia vince l’europeo o va fuori non cambia nulla, è uguale ma come diceva il grande Boskov “partita finisce quando arbitro fischia”.

  26. IL RONALDO FURIOSO

    Azz Anto, allora cr1,5 s’è preso il giallo per un biscotto?
    Non certo per l’Italia.

  27. Avesse perso contro la Croazia la Nazionale con l’italinter sarebbe uscita da questi europei, le 4 migliori terze sono state Georgia, Olanda, Slovenia e Slovacchia.

  28. A quello che dice Ravezzani ci aggiungiamo quello che sappiamo noi…

    https://youtu.be/BkYeqBBBxGI?si=jBdx0gCj5-y9NCPE

    • Quanto accaduto in quel processo farsa è arcinoto ma venendo all’attualità vanno sottolineate le cose che dice sulla questione plusvalenze, con la sola Juventus nel mirino delle procure e le parole di Gravina che parla solo di velocità della giustizia sportiva.

  29. Rabiot, con le sua manfrine col Milan gestite dalla mammina, si dimostra un altro accattone che non merita più di indossare la maglia della Juve!

  30. È qualche giorno che mi sto seguendo qualche youtouber ( lo scrivo come si dice , sono troppo vecchio per sforzarmi pure a tradurre dei termini che non mi appartengono) di fede juventina e qualcuno milanista, e mi sembra mooolto strano che ancora circolino senza aver ricevuto alcuna querela da parte del mondo della 💩💩💩💩neroblue che ha appena vinto il campionato.
    Mi domando e dico, : come mai? Noialtri ormai blogger di vecchia generazione siamo attenzionati da almeno 15 anni ed ogni 3 x 2 c’è sempre qualcuno che ci minaccia denunce.
    Non si trova l’avvocato bravo che possa riuscire a ricattare dei padri di famiglia per bene, o si ha paura , e questa è l’ ipotesi che mi pongo io, che possa trasformarsi in un boomerang onde far saltare quel castello di sabbia che hanno sotto i piedi? Il figlio di Facchetti ci provó a portare Moggi in tribunale e come ricompensa dovette prendersi non solo una sonora sconfitta ma dovette pure pagare tutto l’ambaradan che provó a scatenare. Cosa accadrebbe se questi urlatori di you tube venissero accusati di aver detto delle falsità che in realtà sono solo delle verità? Le procure dovrebbero ascoltare le parti in causa e, questa volta non ci sarà il giornale di riferimento che potrà dire il contrario perché le immagini non possono essere censurate e i fatti accaduti sono sotto gli occhi di tutti.
    Qualcuno avrebbe già messo nel dimenticatoio farsopoli e crede di poter continuare a farla franca pure ora che sempre con la complicità di un potere nazional popolare in cui c’è dentro anche qualche forza politica e giustiziera si continua a dare addosso alla Juventus. Si può pilotare una frangia di pecoroni asserviti ma la verità anche se puoi contare su una consistente “corrente di potere “, se si muove in modo consistente il potere giudiziario, i fatti non potranno essere nascosti a proprio piacere.

    • Nel web ci sono anche gli imbecilli, quelli che per non bagnarsi quando piovono le verità mettono in testa il preservativo.

  31. Mamma mia… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  32. Ma come siamo bravi noi italiani passiamo dalla nazionale dei fenomeni alla nazionale delle pippe più assurde… e giù critiche a non finire… magari essere obiettivi già dall’inizio sarebbe molto più serio.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web