Di Maria incanta, la Juve c’è: Juventus-Chivas 2-0 | Preseason 2022-23 | DAZN Highlights

Di Maria, Pogba .. e Bremer anatomia della nuova Juventus

Mathijs Deligt ha abbandonato il club bianconero piantandolo letteralmente “in asso”.
Nessuna possibilità di ripensamento per il Campione olandese il quale aveva a suo tempo manifestato la perplessità circa il rinnovo di contratto in merito agli obiettivi del club.

E’molto triste che una Società come la juventus non sia più in grado di trattenere i campioni che scappano a gambe levate. Prima Ronaldo e ora Deligt e a sua volta caccia i giocatori migliori rinforzando altre squadre.

Il centrale è fuggito anche dall’allenatore di cui non condivideva strategie e messa in campo.

Con questa cessione la Juventus ci perde economicamente e spende di più per reintegrare il reparto con l’acquisizione di Bremer il difensore del momento, in apparenza scippato all’Inter.

E’ tornato perciò l’entusiasmo in casa bianconera, Di Maria, Bremer e Pogba sono i nuovi top di Gamma della squadra e promettono grandi cose.

Sebbene l’entusiasmo e l’ottimismo siano il giusto approccio e proprio perchè la Juventus è un ambiente dove le relazioni sono difficili sul campo e fuori, siamo prudenti, e non vediamoci vincitori prima del tempo.

Un certo tipo di giornalismo quello che pubblica titoloni, sensazionalismi e congetture improponibili collabora a bruciare probabili i giocatori.
Secondo la stampa Bremer è già un fenomeno, ma chi lo dovrà dire sarà solo il campo. La Juventus si ricorda di Ogbonna, acquisito guarda caso sempre dai granata, pareva il difensore più forte del mondo, invece fu una delusione.
Accadde perchè è facile se si ha qualcosa in più emergere in una squadra come il Torino, risultando mediocre nella Juventus, il cui confronto con giocatori di alto livello non perdona.

Perciò prudenza nel parlare, a lanciare sproloqui e stappare in anticipo.
Restiamo cauti e vediamo cosa succede nelle partite vere.

Massimiliano Allegri non ha più scuse ha costruito la squadra che voleva e ora ..faccia.
Al prossimo Campionato vietate le giustificazioni.
Ciò che preoccupa è lo staff atletico rimasto tale e quale con De Sciglio già in infermeria.

Il mercato però non può finire qui.
Mancano ancora alcuni innesti. Come un altro difensore di pari livello Bremer, un centrocampista ed una punta in aiuto a Vlahovic.
I tornei da affrontare sono tre, escludendo la Champions .. qualcosa dovremo vincere.

La Juventus ha tanto da fare, in primis a ricucire i rapporti con i tifosi offrendo una bella Juventus che gioca un bello ed entusiasmante calcio e torni ad essere protagonista.

Gol e Skills al JTC! | Allenamento Juventus

Mercato Juve: ore di fuoco per il difensore, ma non solo

Conferenza stampa Pogba

Conferenza stampa Di Maria

9 luglio Dentro Di Maria e Pogba in attesa di Zaniolo e Koulibaly

 

 

Come ogni hanno facciamo il punto della situazione volta per volta

Portieri: Nessuna novità i portieri per la nuova stagione al momento sono Szczesny Perin e Pinsoglio

Difesa: La Juve ha in mano Cambiaso del Genoa manca solo l’annuncio mentre si continua a forzare la mano all’Udinese per Molina ma le distanze sono ancora molte e soprattutto si sta facendo un bel pressing su Koulibaly primo grande obiettivo per rafforzare la difesa. Pare che De Laurentiis abbia offerto un rinnovo alle stesse cifre attuali al giocatore (improbabile) e lo stesso abbia rifiutato (possibile anche perchè è facile che il rinnovo fosse a forte ribasso) in alternativa si monitora Bremer del Toro che è richiesto anche dall’Inter che tuttavia ora però deve assolutamente sfoltire la rosa e non può acquistare. De Ligt pare si sia promosso al Bayern Monaco che ha fatto arrivare un’offerta alla Juve intorno agli 80 milioni cifra non ritenuta congrua dalla stessa che punta a realizzarne 90/100 agevolata dal fatto di poter scatenare un asta fra Chelsea Manchester City e il Bayern stesso. Nelle ultime ora pare si sia interessato all’olandesino anche l’United. Vedremo.

Centrocampo: Sempre da liquidare Ramsey e Arthur. La Juve ha piazzato il primo colpo nel reparto e che colpo. Torna Paul Pogba e indosserà la numero 10 come nella sua ultima stagione alla Juventus. Visite mediche e tifosi in delirio. Per conto mio se si scusasse per quella uscita infelice  de ” alla Juventus sono stato in vacanza ora comincio a fare sul serio ” farebbe cosa giusta e saggia. Anche perchè poi i fatti hanno dimostrato che alla Juve fece sul serio e allo United è stato a fare vacanza. Per fortuna non ha commesso nuovamente l’errore di fare una scelta per denaro come fece allora e ha ascoltato il mentore Raiola che caldeggiava fortemente il suo ritorno all’ovile bianconero per rilanciarsi. Piazzato Pogba la Juventus è fortissima su Zaniolo. Ormai c’è accordo con la Roma per la cessione e con il giocatore per vestire il bianconero. Probabilmente c’è accordo anche sulla cifra (40 milioni?), resta da trovare una formula. La Juventus spinge per una soluzione alla Chiesa: prestito molto oneroso e differenza pagabile in un paio di anni.

Attacco: Suggestioni Neymar e Ronaldo per ora sparite. Menomale. Facciamo le cose serie. Entrato Di Maria. Acquisto eccellente anche questo a parametro zero. Attacco Di Maria Vlahovic Chiesa direi non male. L’argentino è stato accontentato firmando per un solo anno ma appare motivato e chissà che gli venga la voglia di restare.- D’altronde il Rosario può aspettare. Qualcuno dovrebbe fargli vedere la fine che ha fatto Tevez passando da noi al Boca. Pista vice Vlahovic si punta ancora su Arnautovic anche se il Bologna vuole alzare la posta mentre non si è abbandonata la pista Morata. Si cerca una soluzione con l’Atletico questa volta per la vendita definitiva. Da valutare la situazione Kean si è provati a intavolare un qualche discorso con il PSG che ha diversi esuberi e ha la proprietà del cartellino del giocatore ma anche al PSG non pare esserci posto per Moise dato che stanno per chiudere per Scamacca.

 

E’arrivato il Fideo

Angel di Maria

scritto da Cinzia Fresia

È lungo-lungo, smilzo-smilzo lo chiamano Fideo .. (spaghetto) mai nomignolo fu più appropriato di questo. Un ragazzo dal nasone e gli occhi spalancati, ma dall’espressione simpatica, bonaria .. a cui si vorrebbe dare una pacca sulla spalla.

Angel di Maria (evidenti origini italiane) un po’Pippo un po’Orazio di Walt Disney, approda con un citation nella notte a Torino.
Dopo un interminabile “Si, ma, forse, non so, no, magari, a questo punto si” ha ceduto al fascino anche se un po’ decadente, della vecchia Signora.

Caratteristiche tecniche: mancino di piede, è un centrocampista – attaccante abilissimo nei dribbling, gioca prevalentemente come esterno destro. Piace molto a Massimiliano Allegri il quale lo ha voluto con tutte le sue forze, perché sa fare di tutto: è un regista dietro alle punte, un rifinitore e assist men nonché difensore quando serve, insomma l’uomo di Allegri.
Nonostante l’età Angel è ancora fisicamente valido poiché integro.

Inizia così la Juventus di Allegri n. 2, in attesa di Paul Pogba anche lui in viaggio su un jet privato, la new Juventus comincia a prendere forma, tutta intorno a Vlahovic.

Cosa manca? La difesa .. Deligt ha ormai le valige pronte, da questa cessione la Juventus deve trarne il massimo del valore .. d’altronde è stato pagato molto, e altrettanti soldi devono rientrare. Un’equazione semplice semplice che chiuderebbe un rapporto di lavoro forse mai realmente decollato.
L’olandese ha sicuramente capitalizzato in conoscenza da Giorgio Chiellini, ma non è mai realmente entrato in relazione soprattutto con Max Allegri.
Non è comunque semplice rimpiazzare due atleti del Calibro di Chiellini e Deligt, si sono fatti diversi nomi come Bremer e Koulibaly ma al momento niente di fatto.

Bene buona fortuna Fideo ne avrai bisogno. Ti auguro il meglio .. e per noi tifosi tante belle partite.
La Juve

Benvenuto Di Maria! Intanto succede il finimondo

Juve settimana decisiva si accelera sul mercato

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web