Archivi Tag: hernanes

Una Domenica quasi perfetta.

hernanes-juventus-2016-17-controllo-750x450

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Un altro mattoncino verso lo scudetto è stato posizionato. Alla ripresa del Campionato la Juventus ha fatto bene il suo dovere contro il Pescara, la Roma e il Milan le piu’ vicine antagoniste hanno perso punti. Devo dire che personalmente non ritengo ci siano antogoniste credibili e questo perchè tutte le squadre che inseguono hanno la media di subire almeno un gol a partita. Nessuno vince il Campionato Italiano ( ma probabilmente anche estero) subendo così tanti gol. Questo perchè 1 – Non ti consente di fare punti con lo 0-0 o con l’1-0 e 2 – Per vincere ti obbliga grossomodo a fare ogni volte per lo meno due gol e questo è anche assai difficile. Detto questo da Novembre a Marzo tutto si potrebbe stravolgere, ne abbiamo avuto dimostrazione l’anno scorso quando la Juve una volta iniziato a vincere non ha smesso piu’. In ogni caso Domenica c’è stato un allungo sulle altre e questo è bene. Detto della Roma che ha perso a Bergamo contro un Atalanta che con il Torino stà facendo un campionato eccellente ( anche se in Crotone – Toro mi segnalano anomalie arbitrali), una menzione la voglio fare per Milan – Inter. Non ho visto la partita anche perchè era impossibile vederla. Certo che giocare neri contro neri una partita che viene trasmessa in Mondovisione è l’ennesimo autogol del calcio Italiano. Giocatori che si riconoscevano solo dai pantaloncini. Mi chiedo chi ha pagato un biglietto 50 euro per trovarsi al terzo anello senza capirci niente se non ha diritto a un rimborso?

La nostra Juve invece pure attuando un sano turnover in vista della Champions ha giocato abbastanza in scioltezza. Non sono d’accordo con chi dice che anche questa volta si è giocato male. Il Pescara si è posizionato in campo con una specie di 5-5 e non era per nulla facile trovare gli spazi. L’unica cosa che posso imputare ad Allegri è l’impiego di Lichtsteiner invece che di Cuadrado dall’inizio, che sembrava esser l’ennesima mossa super prudente come da sua abitudine, tuttavia poteva esser anche che il Colombiano era stato tenuto fuori per Mercoledì e in fondo neanche il buon Lichtsteiner se non gioca neppure contro il Pescara mica va bene. Non mi è piaciuto Asamoah giocatore che trovo ormai inutile alla nostra causa anche se è un gran bravo ragazzo, mentre mi è piaciuto moltissimo Hernanes. Detta che l’avversario non era il Barcellona e i ritmi erano abbastanza consoni al gioco compassato del brasiliano, egli non ha sbagliato comunque nulla. Ha cercato di prendere le redini del gioco della squadra disegnando ottime geometrie, si è fatto trovare sempre pronto in fase difensiva senza amnesie e mi è piaicuto molto in fase di interdizione. E’ ancora un poco troppo statico come ho detto ma se i ritmi non sono alti ha visione e buoni piedi. Alla fine si è tolto la soddisfazione di segnare anche un gollazzo e di ricevere l’applauso dello stadio. Da uno che sta subendo quello che in passato è capitato a Krasic e a Giovinco va bene così. E’ stata una bella Domenica di festa anche per lui. E sono contento di questo.

Concludiamo con questa diatriba che la Gazzetta dello Sport ha aperto contro la Juventus. Domenica c’è stato un comunicato per cui si lamentavano di non aver concesso 2 pass a 2 loro giornalisti. Dopo c’è stato anche un tweet polemico sullo stile della Juventus da parte della giornalista Della Valle che si lamentava del buffet evidentemente non di suo gradimento, giornalista moglie di quell’altro giornalista Olivero autore del famoso virgolettato per sentito dire con termini aggiunti tipo ”scansarsi”.
Allora in primis va detto che la Juventus ha concesso ben 4 ingressi ai giornalisti della Gazzetta ma evidentmente a loro non bastavano visto che ne volevano 6. Va detto che concederne 6 alla Gazzetta che per quanto fatto in Calciopoli non ne meriterebbe neanche mezzo significherebbe comunque non concederne o concederne meno ad altre testate. Va inoltre aggiunto che la spiegazione su quell’articolo palesemente falso date dalla Gazzetta sono state surreali. Non si aggiungono termini nei virgolettati e non si scrivono virgolettati per sentito dire questa è deontologia professionale, che evidentemente loro interpretano un poco come gli pare piu’ comodo, dato che sono il primo giornale sportivo italiano , e sti cazzi. Infine alla Della Valle che parla di stile lamentandosi di un buffet che gli è offerto mi chiedo dove sta invece il suo di stile? Dove si va a mangiare in una casa a gratis e ci si lamenta pure? Perchè la Gazzetta non gli mette a disposizioni dei buoni pasto e se ne va in una mensa come tanti lavoratori? La Juventus ha fatto benissimo a concedere solo 4 ingressi anzi sono pure troppi. Spero che alla prossima ne conceda solo 2 che bastano e avanzano per scrivere stupidaggini inventate, e il buffet lo chiuda completamente a chi non lo gradisce. Ci sono tanti bar e ristoranti a Torino , cosi la Della Valle paga lei e ordina alla carta. Non abbiamo bisogno di giornalisti che ci compiacciano ma avere in seno gente che ci rema contro e che sputa nel piatto dove mangia ( e qui mi pare proprio lupus in fabula) proprio non va bene. Chi vuole rispetto prima dia rispetto.

Pagelle Juventus – Pescara 3-0

img_0458

 

Pagelle di Alessandro Magno

Neto 5,5 Non troppo lavoro ma un poco imprenciso, sia su una respinta di pugni su tiro da lontano su cui la palla s’impenna, sia nel finale quando in uscita a terra perde di vista la palla. Giocare poco non aiuta ma alla Juventus è richiesto sbagliare il meno possibile. Si gioca qualche chanse per il dopo Buffon capisco la tensione ma se la giochi meglio.

Rugani 6,5 Qualche lavoro extra di troppo per distrazioni piu’ che altro di Bonucci che non è proprio in serata di grazia.

Bonucci 6 Molto pasticcione all’inizio spesso devono rimediare gli altri alle sue distrazioni. Cresce alla distanza e chiude bene la sua partita.

Evra 6,5 Non si mette particolarmente in mostra limitandosi piu’ che altro a cercare di fare bene il centrale. Resta sempre attento e concentrato e piu’ di una volta deve chiudere buchi lasciati da altri. Nel finale salva un gol sulla linea.

Lichtsteiner 6 Finchè dura fa il suo senza infamia nè gloria.

Khedira 7 Molto piu’ dinamico rispetto alle ultime uscite con la Juve, è autore di una buona prova di corsa con un paio di numeri di alta scuola e il gol che apre finalmente la partita.

Hernanes 8 Il migliore in campo. Non sbaglia nessun passaggio e spesso si fa valere in fase di interdizione. Ottimo persino nei falli tattici che non sono certo il suo pane, condisce forse la sua miglior partita da quando è alla Juventus, con un gol alla Hernanes. Giocatore dotato di ottimi piedi e visione di gioco, sappiamo che difetta in velocità e audacia. Se riesce a velocizzare il suo gioco e ad avere un poco piu’ di intraprendenza proprio come ieri sera, potrebbe tornare utile.

Asamoah 5,5 Avulso dal gioco, si va sempre a complicare la vita con dribbling di troppo. Spesso a causa della troppa voglia va oltre tutti e quando gli arriva la palla si trova spalle alla porta ed è costretto a giocarla indietro. Fondamentalmente fa due sole cose ottime. Una diagonale su una palla persa da Sandro – Evra in cui chiude bene al centro della difesa e il cross per il secondo gol. E’ un giocatore che è recuperato per giocare e a cui tutti vogliamo bene, ma non è un giocatore che puo’ stare piu’ alla Juventus. Nemmeno come riserva. Come abbiamo liberato il grande Simone Pepe dovremmo liberare anche lui.

Alex Sandro 7 In fase offensiva è il solito fulmine di guerra. Imprendibile per tutti e capace piu’ di tutti di mettere sempre e comunque il cross. Questa sera a volte ha ecceduto in dribbling quasi impossibili e infatti qualche volta non gli sono riusciti, ma resta sempre uno dei piu’ efficaci e continui come rendimento.

Mandzukic 6,5 Messo, stranamente lui gran corridore, al centro dell’attacco invece che Higuain, finalizza il gol del 2-0 con ottimo tempismo. Si fa valere al solito in fase di pressing . Periodo molto positivo.

Higuain 6,5 Gli è mancata la mira e la fortuna. Chi oggi gli da insufficienze se fosse entrata quella palla che invece si è stampata sul palo gli avrebbe dato magari 7 e anche 8 perchè davvero quel tiro è un capolavoro. Siccome io non mi faccio tirare il braccio per una questione di cm piu’ cm meno, dico che ha giocato una buonissima partita e se non segna tutte le volte è perchè è umano pure lui.

 

Cuadrado 7 Entra è spaca la partita in due. Allegri ci rinuncia perchè pure con il Pescara evidentemente è meglio coprire, ma deve farsi male Lichtstiner per vederlo nella mischia. Una volta entrato Cuadrado il suo diretto marcatore che con Lichtsteiner stava facendo anche una discreta figura comincia a sudare sette camice e a commette molti falli sul nostro. Nel secondo tempo si perde un poco troppo in gigionamenti ma la prova è ampiamente positiva.

Sturaro 6 Entra a partita decisa non si mette particolarmente in mostra e neppure fa danni.

Kean sv Pochi minuti una palla controllata male e un altra giocata bene con i suoi tipici dribbling insistiti che finisce in calcio d’angolo. Per quel poco che ha giocato è già molto che abbia toccato due palloni.

 

Allegri 6 Juve 2 in vista del Siviglia con molti titolari a riposo. Vince la partita abbastanza in scioltezza anche se sullo 0-0 la difesa fa qualche pasticcio che mette un poco di apprensione.

Juventus 6 Avversario volenteroso ma debole, la Juventus ha la pazienza di aspettare che arrivi il primo gol e poi tutti gli altri arrivano di conseguenza. Fino all’1-0 è stata una partita come se ne vedono tante, dopo è diventata una specie di amichevole. Troppo debole il Pescara per pensare di venire a impensierire la Juventus allo Juventus Stadio.

Arbitro 6 Partita facile da arbitrare e corretta. Certo al 92mo invece di fischiare la fine 15 secondi prima poteva fare battere il calcio d’angolo. Tanto se si fosse segnato, per il Pescara perdere 3-0 o magari 4-0 era lo stesso, in campo invece c’era l’esordio di un classe 2000 che non si vede tutti i giorni. Soprattutto in Italia.

Juventus rullo compressore.

image

 

Articolo di Alessandro Magno

Complimenti alla Juventus per la vittoria contro il Carpi. Non era facile rimanere concentrati e trovare i giusti stimoli dopo le feste scudetto della settimana scorsa e soprattutto al cospetto di una squadra ottima che è seriamente impelagata nella lotta per non retrocedere. Ne sa qualcosa il Milan che in casa ha dovuto faticare non poco e usufruire di un rigore molto dubbio per fare 3 pari contro il Frosinone pur a onor del vero dominando l’incontro. La Juventus invece vista contro il Carpi nonostante un massiccio turn over è stata la solita Juventus. Solo ”baffetto” Bonucci mi è sembrato piu’ distratto del solito, forse colpa dello spumante, il resto della squadra era sul pezzo come sempre. Bello che la Juve le voglia vincere tutte e bello che tutti i ragazzi anche chi gioca poco , abbiano ancora voglia di mettersi in mostra. D’altronde c’è una Coppa Italia ancora da vincere e c’è un distacco importante con la seconda da confermare. Desideriamo entrambe le cose. Non siamo mai sazi noi Juventini. Vogliamo un altra Coppa Italia e la differenza con questo Milan è talmente evidente che non sarebbe giusto lasciare questo trofeo a loro. Per quanto concerne il Carpi invece onore a loro per come giocano e per il Campionato fatto. Spero vivamente che si salvino e lo meriterebbero.

In questa partita mi è piaciuto molto Pogba che in questo finale di stagione mi pare tonico e ispirato. Mi è piaicuto anche molto Zaza rapace d’area. Non ci ho visto devo dire alcuna polemica nelle parole sue a fine giornata, parole sulle quali i giornali hanno voluto dare subito grande risonanza. Mi pare normale che uno che ha giocato obiettivamente poco non sia contento di questo e miri a giocare meglio, così come mi pare ovvio che dica che ci vuole pazienza quando approdi alla Juventus. Qualcuno ci ha montato subito una polemica con Allegri ma erano dichiarazioni assai ovvie. Ha detto bene Cruciani che l’antijuventinità per molti è diventato un lavoro. Un facile modo per piacere a una fetta di pubblico. Lo andiamo dicendo da anni ma è importante che inizino ad accorgersene anche altri.

Chiudiamo con il Leicester. Devo dire che per tutto l’anno non li ho seguiti perchè faccio fatica ad ”affezionarmi” ad altri colori. In Inghilterra ho avuto sempre e solo simpatia per il Notts Country , squadra che ci ha ”regalato” le maglie e che ha un inno che dice: ” Quando scendiamo in campo noi siamo come la Juve”. Certo oggi anche io mi sono accorto di questa impresa e faccio il tifo per Ranieri. Nonostante al solito qualche antijuventino tipo Feltri ( tifoso granata) ne ha approfittato per farla fuori dal vasino ricordandoci che se Ranieri vince la Juve gli deve chiedere scusa e non si capisce perchè gli dobbiamo chiedere scusa noi e non gli debbano chiedere scusa tutte le altre 20 squadre che ha allenato, dicevo nonostante questo tifo per Ranieri che è un buon allenatore e un ottima persona. In primis dicevo è un buon allenatore. Il palmares lo dimostra. D’altronde ha vinto Campionati di C e B in Italia e Francia e coppe in Spagna e anche in Europa. Questo sarebbe il primo Campionato di massima serie che vince e sarebbe per lui il coronamento di una carriera. Mi sembra che dove non c’è grande pressione e grandissime aspettative sia riuscito sempre a fare bene. Come persona invece non si discute, dovunque è andato si è fatto sempre apprezzare in primis dai suoi giocatori e moltissime volte dai propri tifosi. Forza Mr mancano due punti non farti sfuggire questa occasione.

Tre punti senza lode ma troppe critiche ad Hernanes.

 

 

hernanes-juventus-milan-serie-a_6b4f6ywkx3l71lap5qiimb931

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Siamo alle solite, ormai è una costante. Juve che gioca male a tratti malissimo, partita risolta da una giocata, tre punti e via. Infelici e contenti. Si salva solo il risultato. Per fortuna almeno la difesa non prende gol e così abbiamo raggranellato la terza vittoria consecutiva. Stiamo facendo la rimontina. D’altronde trovare continuità con un mister che pare si diverta a fare turnover e a cambiare modulo ogni volta , non è semplice. Ieri abbiamo provato il 4-1-2-1-2 con regista davanti alla difesa e trequartista. Giusto per non farsi mancare niente. Alla fine per vincerla e giocare piu’ o meno discretamente si è dovuti tornare al 3-5-2 di contiana memoria, inserire un difensore al posto di un trequartista, e si è dovuto fare male l’unico,l’isostituibile, l’imprescindibile Evra. Che nemmeno a Manchester nei tempi d’oro aveva avuto mai tutta questa importanza che secondo me la partita se non c’è Evra Allegri non la comincia. Ad ogni modo abbiamo segnato grazie a un azione di tre a cui la classe non manca e si vede. Di corale s’è visto poco. Di gioco frammentato e disordinato se n’è visto parecchio. Ora prendiamo al solito i tre punti e tiramm ‘nanz ma onestamente è giusto pretendere di piu’. Non mi dilungo oltre sulla partita perchè tanto è dall’inizio di quest’anno che scrivo sempre delle medesime cose e mi sono anche un poco stufato. Diciamo che di miglioramento al momento pare ci siano solo i risultati. Attacchiamoci a questi.

Visto dunque che sulla partita c’è poco da dire, ne approfitto dunque per dire due cose su Hernanes, perchè mi sembra iniziata contro di lui una campagna d’odio come ai tempi di Krasic e lo trovo assolutamente ingiusto. Prima di tutto è bene dire che ieri il brasiliano a giocato abbastanza male. Questo lo diciamo per dovere di cronaca e per correttezza. Analizzando la prestazione ha giocato male nella media di uno che non gioca bene non è stato certo una catastrofe come piu’ di qualcuno ha voluto rimarcare. Hernanes ha giocato un solo tempo e da trequartista, posizione che a lui dovrebbe esser congeniale. In un primo tempo dove a parte Dybala e Barzagli sono tutti, ma proprio tutti, gravemente insufficienti e dove non si è costruita nessuna azione da gol se non su qualche percussione solitaria dell’argentino, Hernanes cosa ha fatto di buono ( se lo ha fatto ) e cosa di ”profondamente” sbagliato?

Allora, intanto è bene dire che a differenza di altri che nel primo tempo non sono proprio pervenuti, Hernanes almeno era presente, e cercava di fare qualcosa. Se non dimentico nulla Hernanes si è visto per un paio di cose buone, un paio sbagliate e una diciamo a metà. Veniamo alla sbagliate. Le due cosce veramente sbagliate e brutte sono due palle perse a centrocampo (una davanti alla difesa), diciamo perse perchè ci si è addormentato sopra e da cui abbiamo subito due ripartenze del Milan che fortunatamente non sono sfociate assolutamente in nulla se non in un minimo di onesta apprensione. Palle così evidentemente non si devono perdere questo è chiaro, ma ahinoi capitano. Spece quando comunque un intera squadra sta giocando di merda e nessuno fa movimento. Due palle perse sono un errore grave soprattutto se si concretizzano in gol subiti e non è questo il nostro caso. Se per due palle perse devo criminalizzare un giocatore mi chiedo quante palle ha perso Pirlo nell’ultimo anno e anche prima, oppure a Felipe Melo che è il recordman di palle perse con annesso gol subito che cosa gli dovevamo fare a suo tempo? Oppure ancora ultimo ma non ultimo Vucinic: quello che per un anno fatto bene ha campato di rendita altri due con i tifosi che lo chiamavano ”Mirkolino mio” che era irritante all’ennesima potenza per tutti i palloni che perdeva sistematicamente.

Le due cose buone fatte da Henranes invece sono due tiri uno dopo un doppio passo di sinistro alto di poco, l’altro su una punizione battuta velocemente che anche grazie a una deviazione fortuita di un difensore milanista, costringe Donnarumma a un mezzo miracolo ed è stata senza se e sena ma, l’azione da gol piu’ pericolosa ( ma anche forse l’unica degna di nota) del primo tempo. L’ha fatta Hernanes non l’han fatta altri.

L’altra cosa metà e metà è la svirgolata di sinistro in area quando cicca un pallone dopo una bella azione di Pogba. Intanto Hernanes inizia questa azione con il polpo e poi giustamente la va a chiudere andando a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto con i tempi giusti come deve fare un trequartista. Ora sfortuna o scarponaggine vuole che cicchi la palla di sinistro che fra l’altro non è neppure il suo primo piede, ma a onore del vero di recente ho visto ciccare palle in area sia a Dybala che a Mandzukic e in passato sia a Morata che a Zaza e persino a Tevez e non mi risulta si siano alzate crociate contro questi giocatori.

Ora veniamo al dunque: Hernanes non è un fenomeno e lo si sapeva. E’ stato preso per ripiego perchè non si è riusciti a prendere Draxler, e anche questo si sapeva. Hernanes è una scommessa, probabilmente fin qui persa, di Marotta è anche questo si sapeva, perchè non credo nessun Juventino ad Agosto (neppure io) aveva il desiderio di prendere questo giocatore. Hernanes inoltre è il trequartista che Allegri chiedeva a tutti i costi per giocare con il trequartista in una squadra che per lo meno negli ultimi quattro anni (tutti e tre gli anni di Conte piu’ il primo di Allegri) ha giocato sempre senza questo ruolo. Hernanes ci è stato dato dall’Inter perchè non era ritenuto uno dei migliori dei loro quindi va da se che se non era un fenomeno li non è che in quattro e quattr’otto lo diventava da noi. In definitiva non è colpa di Hernanes se la Juve ha preso Hernanes cosi come non è colpa sua se Allegri lo utilizza quando probabilmente ora come ora ci sono in rosa giocatori, non dico tecnicamente migliori, ma sicuramente piu’ incisivi. Dunque io trovo ingiusto che lo si becchi a ogni passaggio sbagliato quando altri sbagliano come lui e piu’ di lui (faccio un esempio Sturaro) . Forse qualcuno ce l’ha sul naso per le dichiarazioni su calciopoli o perchè proviene dall’Inter e per carità tutto ci sta. Ognuno ha le sue simpatie. Quello che non ci stà è mettere in difficoltà uno che è già in difficoltà di suo. Soprattutto quello che non ci stà è pensare che questa Juventus giochi male per colpa di Hernanes oppure che il problema di questa Juve sia Hernanes. Lui è uno dei tanti enigmi di questa Juve certamente si. Non è l’unico e non è neppure il piu’ grave.

Borussia Monchengladbach-Juve 1-1: punto discreto, prestazione inguardabile

8WG8NWNL3940-kuf-UWjo3n1dZ5xwyu7-700x394@LaStampa.it

 

Articolo di Alessandro Magno

Ho faticato ieri a guardare la Juventus. Una prestazione veramente brutta. Apro i giornali questa mattina e leggo “Cuore di qua” “Cuore di la”… ma quale cuore? Fegato piuttosto. Stomaco. Oppure intestino crasso. Ma guardate che giocavamo contro il Borussia Moenchanvattelapesca non eravamo al Santiago Bernabeu al cospetto del Real o all’Allianz Arena. Questa squadra di bravi e volenterosi tedeschi fino a un mese fa non ne azzeccava una tanto è vero che hanno esonerato il mister. È una squadra composta da giocatori ordinari che non troverebbero spazio in una Juve o Milan, Inter, Roma eccetera. Giocatori da Bologna, Sampdoria o Sassuolo per dire. Nemmeno un individualità di spicco che so io come al Wolfsburg o allo Shalke. E questo loro nuovo mister certo Shubert chi è Mago Marlino che in un mese riesce a far giocare 4 mediocri come fosse una bella squadra mentre il nostro che li ha da Agosto non ci capisce una mazza? E già avevamo fatto diventare fenomeni i granata e il Sassuolo, ma pure questi?

Questi hanno fatto due punti soli in Champions, entrambi contro di noi e qui a Torino non avevano fatto alcun tiro in porta. Non è ammissibile che ieri sera ci hanno letteralmente surclassato. E già in 11 contro 11. Il primo tempo è finito in parità in modo un po’ fortunoso e grazie a un invenzione di Pogba e a un tiro che Lichtsteiner ha azzeccato e non sa neppure come ha fatto. Non voglio sminuire l’azione del gol che è stata molto bella ma è quasi l’unica cosa che si salva. Il primo tempo è stato un monologo loro. Noi a parte Pogba, Morata, Dybala e Lichtsteiner tutti gli altri insufficienti. Il secondo tempo pare iniziare meglio ma dopo il rosso inventato a Hernanes si va nello sprofondo.

Ora, intanto devo dire che da quando seguo il calcio ho visto moltissime squadre vincere in 10, ci sono allenatori come Sacchi che addirittura teorizzavano che bisognerebbe portare le squadre a 10 contro 10 perché si gioca addirittura meglio. Ora rammento a tutti che si era al cospetto dell’ultima del girone che aveva 2 sconfitte e un pari fatto senza neppure un tiro in porta. Ma torniamo alla partita. Il primo cambio è corretto Esce il “fantasista” Dybala (anche se con Allegri fa il centravanti) entra un centrocampista (Cuadrado) al posto del centrocampista squalificato (Hernanes). Ora squadra col 4-4-1. In teoria in mezzo e dietro non perdiamo nulla ma bensì abbiamo solo una punta in meno. Allora come si spiega che ci massacrano, che arrivano da ogni dove, che son sempre primi sulla palla, che ci deve salvare più e più volte Buffon? Allora Allegri fa la genialata entra Barzagli al posto di Morata e Cuadrado va di punta. Si passa al 5-3-1 terzo modulo (al minimo) in un’ora di gioco. Ora se non fosse che già ci massacrano sulle fasce specie dalla parte di Evra e col centrocampo a tre ci massacrano ancora di più, tralasciando che l’unica cosa che sa fare questa squadra quest’anno è il giro palla ultrapalloso e mai come ora servirebbe visto che se abbiamo la palla noi non l ‘hanno loro, tralasciando tutto questo anche sta roba ha la sua logica. Allegri vuol chiudersi a doppia mandata far sì che questi si scoprano e rilanciare il velocissimo Cuadrado in campo aperto. E va buò dai il Milan e l’Inter ci han vinto le Coppe Campioni 50 anni fa negli anni 60 che vuoi che sia. Siamo tornati ai tempi di Altafini.

Va beh dicevo l’intenzione è quella. Minchia fosse riuscita sta cosa una mezza volta. Tutti palloni buttati sulla luna. Cuadrado un pallone che è uno nemmeno lo vede. Ora catenaccio e contropiede è anche un modulo per carità. Mourinho ci ha costruito sopra una carriera ci ha vinto due Champions. Questo modulo però ha due peculiarità: super organizzazione difensiva, infatti gli avversari non devono avere né spazi né occasioni, super velocità di fare il contropiede. Questo modulo in genere prevede 3 massimo 4 passaggi per andare in porta ovvero: recupero palla – rilancio – rifinitura – gol. Questo è l’ABC del “modulo all’italiana” diciamo. Ora noi neppure lo iniziamo che già non ci siamo. Ma dov’è questa super organizzazione difensiva se Buffon deve fare 2-3-4 interventi decisivi? Se gli avversari vanno al tiro venti volte? Ultima considerazione: ma perché la Juve gioca così male c’è un emergenza infortuni, si sono presi dei pacchi in sede di mercato, c’è stata una preparazione sbagliata per cui sono imballati? Per gli infortuni mancava solo Khedira (Asamoah Allegri non ce lo ha mai avuto), pacchi in sede di mercato non ne vedo abbiamo comprato tutti nazionali eccetto Hernanes che lo era, non saranno Vidal, Pirlo e Tevez ma non mi pare di poter dire che siano dei broccazzoni o per lo meno inferiori a questi quattro soldatini tedeschi.

Infine la preparazione atletica. Ma come è possibile che i nostri a Novembre corrano sistematicamente meno di tutti? Allora trovate i colpevoli. Sono molto dispiaciuto di queste prestazioni e non mi trovo d’accordo con chi parla di impresa in dieci. La Juventus invece di migliorare peggiora. Siam passati da partite con punti persi ma dominate tipo Udinese, Frosinone, Chievo a partite dove gli avversari ci dominano in lungo e in largo. L’avevo visto già con Roma e Napoli ma pensavo loro fossero forti e noi in costruzione. Non posso accettarlo con Toro e questo Borussia e i 4 punti presi di sano culo con entrambe non mi stanno bene. Oltretutto abbiamo perso la testa del girone e ci siamo complicati la vita quando bastava vincerne una fra Torino e la Germania, per esser già qualificati. Non vedo davvero cosa ci sia da essere felici se non il fatto di aver evitato una sconfitta. Piccolo particolare: sono della Juve. Sono abituato a vincere non a non perdere. Il calcio insegna che se hai un gioco e i risultati non arrivano stai sereno perché arriveranno, se invece hai i risultati e non hai il gioco preoccupati perché invece arriveranno i nodi al pettine. Speriamo di invertire questa tendenza perché questo andazzo è preoccupante e un anno così sarebbe estenuante. Sommer,Nordveit, Christiensen, Dominquez, Wendt, Traore, Dahound , Xhaxa, Johnson, Raffael, Stindl. Ma chi è ‘sta gente? Ma che è la formazione dell’Islanda? Questi sono quelli che ieri ci han fatto un bucho de c… così. Esaltarsi per un pari con questi proprio no.

Pagelle Napoli Juventus.

napoli-juventus-supercoppa italiana 2012

 

Di Alessnadro Magno

 

Buffon 5,5 Non mi pare abbia particolari colpe. A lui chiediamo sempre qualche miracolo. Forse sul tiro di Higuain poteva farlo forse no.

Padoin 6 Uno dei meno peggio. In un ruolo non proprio suo da il meglio che puo’ e non commette errori gravi. Almeno lui dentro la maglia ci suda.

Bonucci 5 In fase di impostazione è abbastanza positivo purtroppo il non farsi trovare in posizione sul gol di Insigne abbassa il voto.

Chiellini 5 Emblema di questa Juventus. Vedi lui e ti ci riconosci nella squadra. Stessa confusione. Alla fine in certi frangenti disturba persino i suoi compagni. La foga agonistica non è tutto a certi livelli.

Evrà 5 Bene in marcatura ma molto male in fase di spinta. Praticamente questa fase non c’è e quando si è alla Juve si chiede di fare di piu’.

Lemina 6,5 L’unico veramente positivo. Sia da mezzala che da regista davanti alla difesa. Ha l’intuizione di giocare in modo semplice e la sua caparbietà viene premiata con il gol. Ci fossero stati 11 Lemina si sarebbe pareggiato.

Hernanes 3 Mi spiace perchè nelle apparizioni precedenti era stato uno dei piu’ positivi. Purtroppo questa sera sul secondo gol fa un passaggio errato, sul primo anche se non è lui che doveva stare li non riesce a chiudere su Insigne , in ultimo quando abbiamo una punizione dalla sua mattonella, lui che è uno specialista non ha il coraggio di farsela lasciare da Pogba. Denota scarsa personalità.

Pogba 4 Se questo ragazzo non capisce al piu’ presto che non deve cercare il numero ad ogni pallone toccato lo perdiamo definitivamente. Pensavo di essermi liberato di questo inutile cazzeggiare sulla palla con realtiva palla persa con l’addio di Vucinic. Invece ….

Pereyra 5 Molto male anche lui soprattutto nel primo tempo. A differenza di altri si riprende un poco nella ripresa ma non è sufficiente.

Dybala 4 Parte bene fino al gol di Insigne poi sparisce per farsi rivedere di tanto in tanto a perdere qualche pallone. Credo molto in lui ma ha sprecato un occasione. Molto male anche l’uscire ”scazzato” per una meritatissima sostituzione. Spero che fosse arrabbiato con se stesso.

Zaza 5 Non è la grinta e la voglia che gli manca. Ma queste doti non bastano per giocare nella Juve. Lo ammiro perchè ci sta provando ma onestamente non capisco come possa la Juve aver comprato lui spendendo 18 milioni e aver regalato Llorente al Siviglia senza un euro.

Cuadrado 6 Non riesce a incidere quanto vorrebbe ma ha il merito di saltare sempre l’uomo e conquistarsi un sacco di falli. Ha un impatto positivo sulla partita. Non si riesce a capire proprio come possa stare fuori e come possa proprio in certe partite.

Morata 6 Stesso discorso di Cuadrado Quasi pareggia e si conquista anche un rigore che l’arbitro non ha il coraggio di assegnare.

Alex Sandro 25 milioni di terzino titolare nel Porto quasi titolare nel Brasile e da noi fa panchina. Ma.

Allegri 4 Da dividere con la società. La società ha sbagliato molto e peccato di presunzione. Ha smantellato un giocattolo perfetto addirittura regalando ad altri giocatori pur di non pagare degli stipendi. E’ una cosa inverosimile. Adesso se non dovessimo arrivare in Champions mi chiedo a quanto ammonta il danno? Di Llorente regalato per comprare altri non meglio ho detto ma come si puo’ pensare di sostituire ad esempio Vidal com Khedira uno che non sappiamo ancora se gioca e quanto gioca e quando gioca. Se non è presunzione questa io non so cosa sia. Allegri pare confuso e anche per sfortuna non ne azzecca una. Dybala,Pereyra, Morata, Hernanes a volte da titolari deludono e da subentrati fanno faville. Non si comprende come possa tenere fuori Cuadrado. In piu a lui e al suo staff vanno anche messe in conto una serie incredibile di infortuni. Mi fa veramente incavolare che esce dal campo ridendo.Sarà anche un modo per sdrammatizzare ma non c’è nulla da ridere mister. Su questo ho ammirato tantissimo Conte che quando arrivo’ alla Juve disse che il primo che dopo una sconfitta lasciava il campo ridendo se lo sarebbe mangiato.

Arbitro 6 Non so se il rigore alla fine l’ha visto o no. Non amo fare della dietrologia. Ammesso che lo ha visto e non lo ha fischiato posso anche comprenderlo . Sarebbe venuta la terza guerra mondiale in quello stadio a dare un rigore al 92mo anche se il rigore ci fosse stato. La Juve contro un Napoli tuttaltro che trascendentale avrebbe potuto almeno pareggiare al di la di quell’episodio.

ricchiuti136

Di Enzo Ricchiuti

 

La sconfitta di Roma.

Era da tempo che non si perdeva così tanto. Non s’è abituati. S’è provato a giocare di rimessa a costo di perdere la faccia. S’è provato a non perdere: nonostante tutto ci si stava riuscendo.

Padoin da vicePirlo a fuori dalla lista Champions.

Non m’appassiona il dramma del piccolo calimero. E’ solo uno scherzo collettivo tutto quest’interesse per lui.

Ultimi colpi di mercato Draxler Hamsik Hernanes e giudizio sulla rosa della Juve e sue ambizioni.

La Juve sta messa bene se continuerà a gestirsi. Draxler non lo conosco ma è passato al Wolfsburg non a una grande. Hamsik non serve. Hernanes, si. Mi starebbe bene una Juve al piccolo trotto che capitalizzi qualche piazzato. Servirebbe molto a mio avviso ripartire di bassissimo profilo e a motore quasi spento. Per provare emozioni c’è sempre il dentista.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia