Archivi Tag: sconfitta

Juve Empoli. Sensazioni negative.

Mg Parma 01/09/2018 – campionato di calcio serie A / Parma-Juventus / foto Matteo Gribaudi/Image Sport
nella foto: Massimiliano Allegri-Cristiano Ronaldo

 

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Juve Empoli può essere definito un brutto risveglio. Chiusa in maniera amara l’avventura con CR7 ci si aspettava decisamente un’altra risposta. Ciò che invece ci è arrivato è stato negativo sotto ogni punto di vista. Non poteva essere peggio. Tanti pensavano che Ronaldo fosse un freno. Oggi dopo aver perso e demeritato contro una neo promossa l’impressione è che invece Ronaldo mascherava molti problemi e per più di qualche compagno rappresentasse un comodo alibi. Ora il Re è nudo o meglio se n’è andato. Il Re non c’è più viva il Re ma il regno dov’è?

Se Ronaldo fosse rimasto e Locatelli arrivato come avevo previsto, avevo pronosticato una Juve da scudetto. Senza Ronaldo e forse con Kean la Juve al massimo può far parte del gruppone. Niente scudetto facile non sarebbe onesto dirlo.

Ho una brutta sensazione. Allegri si è presa una bruttissima gatta a pelare. Mi pare di vedere il Milan post Ibra e Silva che proprio con Allegri ha iniziato il proprio declino. Non basta il mister che per me è un ottimo mister. In campo vanno i giocatori. Emblematico il labiale di Chiellini “Questi sono. Non siamo squadra”. Ho l’impressione che la società abbia sottovalutato nuovamente il calcio mercato. Ho l’impressione che continua questo loap del noi siamo noi e siamo bravi a fare le cose. Questa continua mancanza di umiltà da parte della società che continua a darci l’impressione di sapere benissimo ciò che fa salvo poi invece navigare a vista. Non escludo che Ronaldo sia scappato perché il calcio mercato è stato quasi nullo e non voleva restare in una squadra che si gioca il quarto posto in Italia.

Fossi Allegri avrei preteso più garanzie oltre che un lauto e lungo contratto. Non vorrei che in poco tempo da salvatore della patria diventasse il curatore fallimentare. Ogni riferimento a quel ultimo suo Milan è puramente voluto. In società sono molto bravi a incensarti salvo poi farti diventare il capro espiatorio alla bisogna. È successo già con Allegri nel suo ultimo anno mai sostenuto e difeso dalla società. Anzi totalmente abbandonato quando era accerchiato da tifosi e media. È successo con Sarri ed è successo con Pirlo. Quindi attenzione caro Max chi oggi ti stringe la mano sarà il primo a voltarti le spalle se sarà necessario.

Ovviamente spero di sbagliare e che si trovino le soluzioni al più presto. Ad oggi il bicchiere è mezzo vuoto se non tutto vuoto. Ripeto abbiamo perso il miglior giocatore della rosa e praticamente non si è fatto mercato. Ora negli ultimi giorni si corre a cercare di tappare i buchi. Mi pare evidente che senza Ronaldo si consegna a Max una Juve più debole dell’anno scorso. Una Juve che già l’anno scorso non aveva brillato. Come ho già detto spero di sbagliare.

Inter Juve si salva solo il vecchio guerriero Chiellini

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

L’ha detto Pirlo ma lo avevo detto già anche io nelle mie pagelle: Juventus più brutta della stagione. Il mister ha rincarato: ”Non siamo scesi in campo”. Grave estremamente grave. Il motivo per il quale non si scenda in campo in uno scontro diretto, in una partita di cartello è veramente incomprensibile. Queste dovrebbero essere le partite in cui le motivazioni arrivano da sole. Pensavo di aver visto il peggio contro la Fiorentina ma almeno in quel caso c’erano parzialmente delle scusanti: arbitro, episodi inferiorità numerica. Dall’Inter ci siamo fatti prendere a pallonate e il risultato è stato meno ampio solo per loro errori. Ancora più grave che pure i sassi sanno come gioca Conte persino un talebano della tattica come Sarri l’anno scorso lo aveva ”incartato”, persino squadre mediocri come lo Shakhtar Donetsk e il Borussia M. e invece noi siamo andati a concedere all’Inter tutte le ripartenze di questo mondo.

Le colpe di Pirlo sono ampie. Una squadra sconclusionata con giocatori che fanno il pressing in modo approssimativo lasciando alle proprie spalle delle voragine. Nessuna contromisura presa dal lato destro dove loro schieravano ”lo spauracchio” Hakimi e Barella a cui Pirlo opponeva Frabotta e Ramsey. Al solito tanti giocatori potenzialmente dai piedi buoni in campo e zero filtro in mezzo. L’unico filtro davanti alla difesa dove invece dovrebbe giocare uno con i piedi buoni e le geometrie nel cervello e invece ci gioca Bentancur. Una squadra retta da Chiellini, vecchio guerriero e stoico capitano. L’unico, o quasi l’unico, con lo spirito Juve in corpo in una squadra fatta da giocatori stranieri che non spiccicano una parola di italiano e quando perdono si fanno una risatina.

Una delle più belle Juventus della stagione, quella che vinse a Barcellona 3-0 schierava Arthur e McKennie titolari oggi relegati in panchina in favore di Rabiot e Ramsey ulteriori giocatori ibridi/atipici a cui è difficile trovare un ruolo, cosi come già in campo i vari Chiesa, Dybala, Roanldo. A Pirlo avanza un trequartista? Vai a fare l’ala. Avanza un mediano? Ma si vai a fare il regista. Avanza una mezza punta? Ma si fai il terzino. No mi spiace pensavo che Pirlo fosse più intelligente e invece trovo un allenatore che ancora non è nè allenatore nè preparatore nè motivatore, che ha solo tante belle idee teoriche in testa che in campo si traducono con tante idee del cavolo. La squadra è l’espressione della sua confusione mentale. Difendiamo a 3 poi a 4??? Inizierei a imparare a difendere bene prima di tutto.

La ciliegina sulla torta sono state le mancate sostituzioni alla fine del primo tempo. Per una questione puramente di fortuna hai chiuso il primo tempo solo sotto 1-0, non puoi non fare cambi e aspettare di prendere il 2. Scusatemi ma devo dirlo: Pirlo sei stupido. E non offendo nessuno cito Forrest Gump: Stupido è chi stupido fa.

Pagelle Inter – Juventus 2-0

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 5,5 Se può fare qualcosa sul gol forse potrebbe provare ad uscire. Non so se è solo sfortuna ma ormai è consuetudine che prendiamo gol al primo tiro.

Danilo 5,5 Gioca anche una buona partita purtroppo pesa su di lui il fatto che si sia fatto sovrastare da Vidal in occasione del primo gol, Vidal che non è un gigante.

Bonucci 5 Senza particolari colpe ma senza neanche particolari meriti. Il capitano oggi è Chiellini ma da Bonucci neanche un sussulto uno sprone ai compagni neanche quel minimo di grinta di non voler perdere. Sembra quasi rassegnato. A proposito sul secondo gol dov’era?

Chiellini 7 L’unico veramente con gli attributi. Gioca una partita stoica su Lukaku all’arma bianca e seppure entrambi corretti non si risparmiano colpi dati e presi. Riesce con i suoi recuperi a salvare un paio di gol.

Frabotta 5 Principalmente la colpa della sua prestazione è di Pirlo che sa che da quel lato l’Inter schiera uno dei suoi uomini migliori e a Frabotta invece di dargli un aiuto gli mette davanti Ramsey. Conte rincara con Barella e da quel lato siamo sempre devastati. La cosa grave è che si capiva dalle formazioni che la nostra corsia di sinistra era attaccabile.

Chiesa 6 Partita difficile spesso combatte contro i mulini a vento non supportato da nessuno. Trova un bel tiro nel finale ma sinceramente non avremmo meritato di segnare anche se Handanovic si supera. Spesso è confusionario ma almeno questo lotta fino alla fine.

Rabiot 5 Per non mettere tutti i fantasmi dallo stesso lato questa vota Pirlo mette Rabiot a destra e Ramsey a sinistra. Quando forse capirà che il miglior posto per questi due è in panchina o in tribuna forse ne verremo a capo. La sostituzione di Rabiot e Ramsey dopo il primo tempo ormai ha raggiunto la quota del rigore al Milan o su Immobile. Appena leggermente meglio degli altri per un tiro da cui nasce il nostro gol in fuorigioco. Sempre sovrastato atleticamente da Barella e Vidal.

Bentancur 4,5 Una prestazione oscena. Per un ora si vede solo quando perde palloni in malo modo o fa qualche fallo. Nel finale si ridesta con un qualche sussulto di orgoglio. Non ho mai visto un giocatore giocare regista alla Juve ed esser cosi tecnicamente imbarazzante. Forse solo Felipe Melo faceva peggio.

Ramsey 4 L’inutile mischiato col niente. Qualche strappo palla al piede qua e la totalmente ininfluente giusto per far vedere che esisto poi completamente sparito dal match. Spesso giochiamo con due giocatori in meno a volte tre quando Pirlo schiera questo centrocampo qua. Se Paratici fosse un drago dovrebbe prendere un centrocampista vero e liberarsi prima possibile di Ramsey e Rabiot.

Morata 4,5 Gioca un primo tempo vivace dove fa anche delle belle sponde e si fa vedere ma colpa anche del centrocampo inesistente si scioglie alla distanza e si innervosisce troppo uscendo dal match anche lui.

Ronaldo 5 Provare ci prova non c’è nulla da dire ma anche a lui spesso staseranon riesce nulla. Prova qualche iniziativa solitaria ma questa sera non c’è proprio magia.

 

 

Bernardeschi 5,5 Dal punto di vista difensivo tiene meglio di Frabotta non so se perchè Hakimi è stanco oppure l’Inter gestisce il 2-0, tuttavia sul piano della spinta è inesistente e dovremmo spingere per cercare di pareggiare,

McKennie 6 Fanno più lui e Kulusevki in mezz’ora che il resto dei centrocampisti, Avrebbe dovuto giocare dall’inizio così come Arthur così come Kulusevski. Al minimo questo ci mette agonismo.

Klulusevski 6 Come l’americano pari pari. Incredibile che si tenga fuori gente di gamba, di grinta e di fisico per far giocare certe fighette inutili.

 

 

Juventus 2 Nell’insieme la prova più imbarazzante della stagione. Peggio di quella contro la Fiorentina perchè oggi non ci sono scuse di arbitri, di episodi, di sfortuna. L’inter per sua imprecisione non ha segnato 4 o 5 gol. Malissimo. Una squadra senza gioco senza grinta senza voglia e senza idee. Il secondo gol che abbiamo preso con lancio di un difensore per Barella che si trova a tu per tu con Szczesny è una roba che neanche in prima categoria.

Pirlo Sottozero. Anche 0 è troppo. Sbaglia completamente formazione e già lo aveva fatto con il Milan salvo che i rossoneri erano così rimaneggiati da non poter approfittare dell’autostrada lasciata a sinistra dal nostro mister. Dopo aver chiuso il primo tempo miracolosamente sotto di un solo gol il nostro mister pensa giustamente di ritardare i cambi e di aspettare il loro 2-0 per farli. Veramente una mossa fina. Non so se più comico o più ridicolo. Dulcis in fundo in una squadra senza idee senza nerbo e senza gioco, l’unico che ha un calcio ragionato nelle sue corde, ovvero Arthur, non gioca neppure un minuto. Eppure nella partita vinta a Barcellona 3-0 io ricordo Arthur e McKennie in campo. Ricorderò male. Se questa Juve l’allenasse un Ballardini qualunque sarebbe in testa al campionato. Mi spiace per Pirlo ma questa sera è il peggiore in campo per distacco e dovrebbe andare in TV a dire ”abbiamo perso per colpa mia perchè ho sbagliato formazione e non sono stato sufficientemente sveglio da rimediare prima che fosse troppo tardi”.

Arbitro 7 La partita è corretta ma lui arbitra con polso evitando sceneggiate e troppe lamentele. Nulla da eccepire fra i migliori in campo. Il gol della Juve era da annullare per fuorigioco di Chiesa su tiro di Rabiot.

Io un poco ve lo avevo detto

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Mi dispiace esser stato buon profeta. In questo caso profeta di sventura. Ho raccontato nell’ultimo articolo post Parma quali potessero essere i difetti di una squadra votata costantemente all’attacco. Con la Fiorentina sono venuti clamorosamente fuori. Ho scritto che una squadra che non è in buonissima salute non può attaccare tutte le partite 90 minuti e quando vince una partita 3-0 sarebbe furbo tirare i remi in barca e risparmiare qualche energie per la partita successiva, invece ha prevalso il non risparmiamoci mai e infatti con la Fiorentina 3 giorni dopo le gambe non andavano come 3 giorni prima e abbiamo preso schiaffi. Un’altra eccezione o difetto cui facevo riferimento sullo sbilanciarsi troppo è quello di prestarsi al contropiede, cosa che avevamo fatto anche con il Parma sul 3-0 e anche sullo 0-0, ma Buffon era stato bravissimo a metterci delle pezze. Purtroppo con la Fiorentina abbiamo avuto la brillantissima idea di alzare il baricentro della squadra fin dai primi minuti , senza neppure effettuare una fase preliminare di studio, e così ci siamo presi un bel contropiedone con annesso gol solo al terzo minuto. Fra l’altro per chi ha giocato a calcio, ma anche per chi non ha giocato ma il calcio lo segue da anni, dovrebbe esser abbastanza chiaro che spesso le squadre molto sbilanciate in avanti perdono contro squadre che fanno bene il contropiede, ecco perchè ad esempio Sarri quasi sempre perdeva contro Allegri o Guardiola spesso e volentieri perde contro Mourinho. Altra eccezione cui facevo riferimento era il rischio di avere queste fasi altalenanti fra partite che riescono molto bene e altre meno meno che sarebbero dovute allo stato di forma ma anche alla casualità ( vedi sfortuna arbitrale diciamo) e in questo senso avevo fatto l’esempio dell’Atalanta capace di perdere contro il Liverpool 5-0 ma poi anche di vincere 2-0 e ricevere comunque applausi in quanto Atalanta, cosa di cui la Juve doveva guardarsi bene dato che non essendo l’Atalanta ogni sconfitta o pareggio sarebbe stato visto comunque non con lo stesso occhio benevolo. E anche su questo purtroppo ci ho preso.

Ne approfitto per spezzare una lancia in favore di Bonucci di cui non sono il massimo estimatore. Bonucci non è mai stato un grande difensore. La sua migliore qualità è quella di sapere impostare il gioco dal basso. Diciamo che è un libero vecchia maniera che sa più costruire che difendere. Il suo massimo lo da, e lo ha dato, con due marcatori ai lati in una difesa a tre, vedi Barzagli e Chiellini. Bonucci già nella difesa a due perde qualcosa. Bonucci portato nella difesa a due a difendere a centrocampo con 50 metri di campo libero dietro lo si mette in difficoltà aldilà del fatto che lui si stia prestando o meno a fare questo tipo di gioco. Mettiamoci poi che con gli infortuni di Demiral e Chiellini e qualcuno anche di DeLigt (spalla) Bonucci non ha proprio mai rifiatato e oggi si dovrebbe per lo meno capire perchè questo giocatore è in grande difficoltà senza bisogno di essere allenatori. Fra l’altro Bonucci porta in dote un equivoco tattico che ancora oggi è irrisolto, ovvero quello che se imposta lui ”brucia” il regista in squadra cosa accaduta con Pjanic e che mi pare c’è il rischio molto concreto che accada con Arthur. Queste sono le giustificazioni che ho per lui perchè al solito non faccio simpatie e antipatie. Oggi poi leggo che Bonucci sarebbe quello più preso di mira perchè portatore sano del calcio vecchio giocatore che avrebbe la maggior parte di colpa per aver remato contro Sarri. Io non lo so se Bonucci abbia remato contro Sarri ma so che ha una bella testa e ricordo che qualcuno lo mise su uno sgabello perchè faceva un poco il fenomeno. Lo stesso qualcuno che giocò un campionato con Benatia e Chiellini senza piangere l’addio di Bonucci che era stato venduto al Milan. Però adesso ho un amnesia e non mi ricordo il nome di questo qualcuno.

Tornando alla Fiorentina devo dire che la partita analizzata a freddo è stata molto sfortunata negli episodi, soprattutto arbitrali. Non è la prima volta che capita quest’anno e dopo anche la sentenza di Juve Napoli assurda e contraria ad ogni principio e regola mi aspetto che il presidente Agnelli prenda delle posizioni nette. Non davanti alle telecamere che di casini ne abbiamo già abbastanza, ma nelle sedi appropriate. Non è la prima volta che ci mandano giovani arbitri inesperti a macellarci. Cosi come mi aspetto che si faccia tutto il possibile per non recuperare Juventus Napoli prima della fine del campionato. Anche se il sogno sarebbe non presentarsi. Sai che spasso?

Su Juventus Fiorentina ho da dire poco altro. La Juventus ha provato a raddrizzarla ma in 10 per 80 minuti non è facile per nessuno. Nel disordine ha fatto anche la partita va detto. I viola ci hanno dato il colpo del KO solo al 76mo nonostante la superiorità numerica. La Juve avrebbe potuto raddrizzarla ma serviva un episodio a favore che non c’è stato. Non mi pare di dover aggiungere altro la chiudo qui. Posto una foto che ho trovato sul web. Una di quelle foto dove si analizzano tutta una serie di statistiche, algoritmi e grafici che analizzano il gioco espresso. Una di quelle cose tanto care ai teorici del calcio. Bene secondo questi calcoli noi per gioco espresso dovremmo esser addirittura primi in classifica. Mi dicono che si chiami Expected Goals . Ovvero sarebbe la potenza di fuoco. Fate voi.

Houston abbiamo un problema.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

 

 

 

Come avevo ampiamente previsto già nel precedente articolo relativo a Juventus Atalanta di Coppa Italia, questa Juve ha un problema grosso. Mi spiace esser stato buon profeta in negativo ma non amo nascondere i problemi sia nella vita che nello sport che amo e soprattutto non mi faccio ingannare dal risultato, che spesso se positivo, mette il salame sugli occhi a molti tifosi. Dicevo questa Juve ha un problema o forse anche qualcuno in piu’. In ogni caso il piu’ grande che mi preme sottolineare è una certa mancanza di fame se non proprio ad ogni partita per lo meno nelle trasferte difficili. Non si è perso per caso a Milano contro Inter e Milan, e non si è perso per caso contro il Genoa e a Firenze in casa loro, idem a Dohan dove si è pareggiato ma poi si è perso ai rigori, ma comunque in campo gli assatanati erano i giovani milanisti. Nell’unica trasferta difficile che si è vinto e cioè a Siviglia si è vinto un po’ per caso, un po’ per culo, e un po’ perchè al SIviglia stavano bene due risultati su tre e non ci ha veramente aggredito come invece è successo con le italiane. Questo temo sia davvero il problema principale. Una mancanza di concentrazione e di fame fuori dalle mura amiche, perchè in casa evidentemente il calore dello stadium riesce a far venire un poco di occhi della tigre ai nostri.

Altri problemi evidenziati ieri sera ma già visti in precedenza sono la mancanza strutturale del centrocampo. Davvero a volte penoso. Ieri è crollato Marchisio, ed era in serata no Khedira. Infatti il centrocampo praticamente non è esistito. Anche questo lo avevo sottolineato a inizio anno quando dicevo che si era sottovalutata la partenza di Pogba e mancavamo numericamente di un centrocampista interdittore. Pjanic poteva e puo’ sopperire a Pogba solo nelle giocate dalla cintola in su ma la fisicità che imponeva in mezzo al campo Paul è venuta meno, e seppure è vero che cazzeggiava spesso per il campo facendo il fenomeno, il soprannome Polpo non era dato a caso, ma proprio per il fatto di essere , con le sue lunghe leve, un gran recuperatore di palloni. Oggi a Gennaio si è capito quell’errore tattico ma si è intervenuti con qusto Rincon che per ora non gioca , ma che dubito, ed è un eufemismo, possa dare quello che dava Pogba. Daltronde è come chiedere a una Panda di dare quello che da una Lamborghini.

Altro problema che mi pare si sia fortemente conclamato ieri sera è l’ormai superata, per limiti di età e acciacchi vari, l’era della BBC. Ieri schierati con il 3-5-2 e con Cuadrado ed Alex Sandro esterni, si doveva andare a nozze e invece si è finiti di andare a cozze. Chiellini è stato un disastro, Bonucci ha sul groppone il gol di Kalanic. Barzagli s’è salvato con il solito mestiere ma ha l’età di Matusalemme quanto puo’ ancora durare? Quanto puo’ ancora rincorrere ragazzini che possono essere suoi figli? Infine mettiamoci tutte le riserve che un poco tutti nutrono sulla gestione Allegri. Gestioni di mal di pancia vari da Mandzukic , Evra , Dybala e gestione di approccio alle partite, mantalità e gioco. Non mi dilungo sul mister perchè ne abbiamo spesso parlato e le domande senza risposte sono sempre le medesime.

Ora in conclusione bisogna chiesdersi se tutte queste cose messe a nudo con la sconfitta di Firenze siano risolvibili e siamo a un nuovo punto zero da dove ripartire ,oppure se questo, dopo cinque scudetti di fila, sia il definitivo canto del cigno e la fine naturale del nostro ciclo. Io credo che lavorando compatti e rimettendo il lavoro al centro questa Juventus sia ancora la squadra piu’ forte della serie A. Lo credo perchè le individualità che ha in alcuni ruoli sono importanti e a tratti uniche. Buffon, Alex Sandro, Bonucci, Marchisio, Pjanic, Higuain , Dybala , Cuadrado sono giocatori che tutti ci invidiano. Come credo che molti giovani dallo stesso Dybala a Rugani abbiano ad oggi un enorme potenziale ancora totalmente da scoprire. Non posso pronunciarmi sulla voglia. Sugli occhi della tigre. Quelli non so se ci sono ancora in tutti. Non so se ci sono o ci sono mai stati nel nostro mister. A sentire Higuain lui dice di si. Non ci resta che sperare e continuare a tifare. Se la squadra è in difficoltà forse ora va maggiormente sostenuta anche da noi tifosi e allora le cose potrebbero ancora migliorare grazie a noi. Siamo a metà Gennaio. Maggio non è lontano. I prossimio 4 mesi e mezzo ci diranno definitivamente chi siamo e ci indicheranno il percorso.

State calmi se potete

during the UEFA Champions League group stage match between Juventus and Manchester City FC at Juventus Arena on November 25, 2015 in Turin, Italy.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Inter-Juventus 2-1. Brutta sconfitta non c’è nulla da dire. Meritata che è pure peggio. Contro l’Inter in rimonta poi che è peggio del peggio del peggio. Urge una seria strigliata da parte della società a mister e giocatori. Squadra molle priva di aggressività, tanto titubante al cospetto di un Inter normale che, con questo atteggiamento inspiegabilmente attendista, abbiamo fatto diventare speciale. E dire che erano stati messi sotto da Pescara e Israeliani con l’aggressività. Giustamente Allegri invece fa il contrario e invece di aggredire aspetta così che questi man mano che passano i minuti prendono sempre più coraggio fino ad esser addirittura straripanti, che nemmeno il loro pubblico osava aspettarsi tanto. Una Juventus davvero molto molto brutta. Ci si chiede dove sia finita la Juventus vista nei primi tempi con Fiorentina e Sassuolo? Che poi puoi comprare anche Messi, Ronaldo e Neymar se la giochi tutta nella tua metà campo non vai da nessuna parte.

C’è una gestione quanto mai curiosa delle cose. Mandzukic torna titolare pur senza aver dimostrato quest’anno ancora niente a confronto di un Higuain che anche nel poco gioco di ieri e del mercoledì di coppa riesce a crearsi occasioni lo stesso. Forse che Mandzukic si sia lamentato. E’ un ipotesi tutt’altro che campata in aria. Così come il totale inutilizzo di Cuadrado che pure l’anno scorso fu decisivo in molte partite e anche a partita in corso. Lecito chiedersi perché lo abbiamo acquistato. E ancora Pjanic marcato praticamente a uomo a cui non siamo riusciti a trovare la contromisure adeguate. Aggiungiamo Pjaca utilizzato sempre 5 minuti o i cambi fatti sempre oltre il 70mo. Sempre l’anno scorso seppure saltuariamente riuscivamo ad alternare al 3-5-2 e il 4-3-1-2 con alterne fortune ma ci dava sicuramente una variante al gioco. Oggi Allegri pare confuso ed a corto di idee. Ieri non siamo riusciti a trovare le contromisure nemmeno all’ingresso in campo di Perisic.

E poi dulcis in fundo Asamoah. Il buon Asa ha fatto un’ottima partita contro la Fiorentina di fronte a una squadra viola che non ci ha aggredito per niente e ci ha concesso molto dopodiché tutte prestazioni insufficienti. Ieri è stato una frana. Una prestazione sconcia condita dalla ciliegina sulla torta del retropassaggio fatto a cacchio di cane che ha dato il là al secondo gol dei milanesi. Quanto meno questa è una colpa che Allegri deve dividersi con la società. Il fatto di non aver concluso l’acquisto di uno fra Matuidi o Witsel comporta che alla Juventus manchi un tassello fondamentale nella zona nevralgica del campo ovvero il centrocampo. Né Lemina (il meno peggio con Sturaro) né tantomeno Asamoah ed Hernanes danno ampie garanzia di titolarità. Tutte al massimo buone riserve. Questo purtroppo sarà fino al ritorno di Marchisio e bisognerà vedere il buon Claudio dopo tanta lunga assenza in che condizioni psicofisiche sarà.

La Juventus è stata veramente così brutta ieri da non sembrare vera. Fortunatamente prestazioni così ci capitano una volta ogni secolo. La cosa positiva è che pure in una serata cosi abominevole siamo riusciti a creare lo stesso 3-4 palle gol nitide con Higuain, Pjanic e Khedira. Forse è il caso che ripartiamo da qui. Da un calcio più aggressivo, d’altronde non è che per essere propositivi bisogna esser per forza Zemaniani esistono anche le vie di mezzo, e soprattutto ripartiamo da un bagno di umiltà che forse farà bene a molti. Le cose non sono facili gli altri trovano stimoli contro di noi e fanno la partita della vita. Questo è così da sempre. Forse qualcuno se lo era scordato o non lo ha ancora imparato.

 

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web