La Juventus che ci piace

Scritto da Cinzia Fresia

Diciamocelo .. la Juventus non era favorita, anzi .. la maggioranza di noi era convinta che se andava bene tiravamo su un pareggio .. in barba ai pessimismi e contro tutte le previsioni la Juventus ha vinto con punteggio pieno.
sebbene penalizzata da assenze di qualità,  la squadra è arrivata a Milano credendoci,  Andrea Pirlo non ha mai mostrato preoccupazione  e ha fatto di tutto per giocare la partita come del resto il Milan.
Per la Juventus è stata un’occasione per giocarsela e approfittare dello stato attuale dei rossoneri  che si presentavano priva di alcuni titolari e senza Ibrahimovic.

La Juventus ha affrontato comunque un avversario  giovane, dinamico e forte, e che ha sempre tirato in porta,  e  con  4 giocatori non in serata, è riuscita ad imporsi con 3 gol grazie alla forza di volontà.
Gli uomini partita  sono stati senza dubbio Federico Chiesa autore di una doppietta e un palo, e Paulo Dybala, fondamentale dietro le quinte.
Per Andrea Pirlo ogni partita è difficile, e questa vittoria accorcia le distanze ma è presto di parlare di scudetto per tutti.

I milanisti fino a ieri imbattuti ritengono di aver perso a causa dell’inesperienza della rosa a disposizione  e quest’anno sebbene  le milanesi abbiano  molto sostegno, gli scivoloni sono inevitabili.
La  partita si è svolta a fasi alterne per entrambe le squadre, e il Milan con una formazione più in forma ha imposto un ritmo molto veloce, il gioco  ha girato intorno a Chiesa e Dybala, autore di un assist “stratosferico”a favore del compagno che ha fatto gol.

Molto male Bentancur nervoso e impreciso per niente in serata, male Rabiot e spiace dirlo Ramsey.
Quest’ultimo è un giocatore molto apprezzato da Pirlo e va riconosciuta una certa intelligenza tattica ma manca tutto il resto, oltre ad essere lento sbaglia spesso passaggi regalando la palla agli avversari, in ultimo Ronaldo, non si sa dove fosse ieri , che si è visto poco se non mai. Si riconferma nuovamente Weston Mc Kennie autore di un bel gol e Kulusevski, ancora in fase di ottimizzazione, in pratica Pirlo vince con una puntuale gestione delle risorse.

Considerando il prima la Juventus ha disputato una partita che avrebbe potuto perdere, tenendo presente   delle premature sostituzioni di Dybala e Chiesa i migliori in campo insieme a Szcezny, effettuate per problemi fisici,  perciò alla squadra va il merito di non aver mollato mai.
Tornando a Chiesa e Dybala si è vista una bella collaborazione e un’ottima intesa, Paulo si è messo a totale disposizione della squadra e se posto più vicino all’area rende molto di più.
La squadra in apparenza è in crescita ed è stata brava a sfruttare l’occasione proprio perché a Torino sarà un’altra storia.
Si torna a casa con il sorriso, e dal post partita emerge la felicità di Federico Chiesa radioso ai microfoni, il quale con umiltà dimostra  un immediato attaccamento ai compagni e riconoscenza verso la società, e di sapersi adattare a tutte le posizioni in campo.
Non è una Juventus perfetta ed è evidente che alcuni elementi non vanno, Pirlo e i ragazzi stanno crescendo insieme consapevoli del lavoro che c’è da fare per migliorare la posizione in classifica  ancora in mano alle milanesi.

 

 


 

 

 

 

dal duo,spettacolare

 

  1. Credo che la Juve abbia lavorato e stia crescendo. Ho visto anche consapevolezza e fiducia, i una gara post festività che ha segnato la sconfitta di tutte le antagoniste. Pirlo su questo ha saputo gestire i ragazzi, e la cosa mi fa piacere. Credo che poco a poco si stia trovando il bandolo della matassa. Vedremo. La continuità a questo punto diventi essenziale.

    • Posso dirti? È stata una fortuna averla giocata, in queste condizioni.

    • Ciao Tino
      La Juve cresce insieme al suo allenatore che ieri ha indovinato tutto tranne una…
      Credo che Pirlo con Ramsey stia sbagliando…un errore schierarlo…troppa fiducia riposta nel numero 8 che di Marchisio non ha nulla.
      Claudio era un altro giocatore che al contrario di Ramsey vedeva anche la porta.

      3 punti che valgono doppio…infatti abbiamo recuperato 3 punti al Milan e tre alla squadra di Conte.

      Buona giornata

      • Ciao Max,
        Ma che Marchisio.
        Cmq avrei messo il Texano al posto di Bentancur e forse Ramsey avrebbe fatto meglio. Non è uno da due fasi in mezzo. Tex willer da sicurezza agli altri ed ha una buona progressione.

  2. Ramsey a Pirlo fa pena. È la debolezza del nostro allenatore.

  3. E sì sono 6 i punti recuperati ieri, 3 su una e 3 sull’altra di Milano.
    Scusami Cinzia ma non puoi dirmi che partivano da sfavoriti, non voglio ripetermi ma io non solo ero convinto che questa era una prova di forza che la Juve avrebbe dovuto manifestare, e con tutto il rispetto per il Milan che sta andando oltre le proprie “dimensioni” ev non credo ci siano mai stati dubbi “ tranne che da qualche” desaparacidos” che continua a vedere l’erba del vicino sempre più verde della sua.
    E guarda che ieri il nostro “marziano” non ha fatto neppure il minimo indispensabile.
    Sembrava una Juve sempre in grado di poter chiudere la partita anche se in alcuni momenti troppo distratta ed in grado di regalare un goal all’avversario. Probabilmente volevano mettere pure alla prova le potenzialità del codice fiscale tutte le volte che sbagliavano negligentemente passaggi mettendo in condizione il Milan di poter essere pericoloso e la migliore parata il nostro portiere l’ha fatta su un tiro di Ramsey.
    Mi aspetto una Juve che abbia continuità piuttosto e che recuperi Morata e i due di fascia che ieri mancavano, poi come diceva Pirlo in un intervista, verso Marzo Aprile si potrà vedere dove siamo ed anche decidere di poter recuperare o meno quella partita contro il Napoli. E quest’anno si gioca palesemente contro il potere arbitrale, credo ormai sia stato constatato.

    • Antony obiettivamente così senza Cuadrado che con Chiesa, DYbala sono gli unici che corrono. Il Milan di ieri che ammettiamo era delle riserve, si ma correvano come cavalli e ad un certo punto i nostri erano con la lingua di fuori: poi..certi errori la Juventus non se li può permettere, tipo regalare la palla agli avversari vuol dire metterli in condizione di segnare. Con uno come Ibra in campo non so come andava a finire. Sono la prima a dire che bene così che l’abbiamo giocata, ma dire che siamo i migliori non è vero.

      • Potevano solo correre i giovanotti del Milan per poter mettere in difficoltà questa Juve che, ripeto si è preoccupata con il compitino da 6 ( come quando si andava a scuola) per batterli e, senza infierire ulteriormente.
        A loro mancava nonno Ibra, ma credo che sia stato proprio per questo per cui ieri Ronaldo non si è sporcato i piedi, non aveva “la garra” nel voler dimostrare senza il loro leone chi era il più forte. Diciamo che ha lasciato spazio a Chiesa. Ma questo anche per far capire chi, tra i giovani è veramente il più forte.
        Se la Juve ieri non avesse giocato con il freno a mano tirato avrebbe ridicolizzato i primi ancora attuali, della classe. Ci ha pensato pure l’arbitro a dare loro una mano e credo che bastasse. Lo stesso Pioli, era soddisfatto, nelle dichiarazioni finali di aver perso in quel modo mettendo in evidenza la superiorità dell’avversario.
        Cinzia ti leggo troppo pessimista, e con te, quegli altri a ruota che ti seguono.
        Questa Juve è stata molto rinforzata con dei giovani di grande prospettiva, i Kulucheski, Chiesa e l’Americano sono dei crack che si stanno inserendo in un complesso di squadra che nessuno in Italia si può permettere.
        Piuttosto ho idea che qualcosa in pentola stia bollendo onde voler valorizzare Ramsey e Rabiot ( cui ieri Pirlo parlava di potenzialità pazzesche ancora inespresse) per qualche scambio che farebbe felici molti tifosi.

  4. Cinzia dici bene i progressi si vedono ,ma c’è ancora da lavorare!

    Questa squadra per fare quel salto di qualità, quello da prime d’Europa, ha assolutamente bisogno del miglior Dybala e soprattutto del coinvolgimento totale di Ronaldo ,ieri assente,secondo me, per sua scelta ,!!

    Solo così possiamo puntare all’obiettivo grosso!

    Non bisogna dimenticare chi è Ronaldo e che è grazie a lui se ora siamo in questa posizione in sia campionato che in Champions!

    Da solo,con i suoi gol e il suo carisma ,ha trascinato i compagni fin qui,isolarlo dal gioco ora con la squadra che sta sbocciando sarebbe letale!!

    Sono daccordo con chi dice che Ronaldo condizioni i compagni ,ma DEVE condizionare!!

    È molto molto molto molto meglio per noi,per fortuna, avere questo “problema” che il contrario!

    Forza Juve sempre!!

    • Massimo il fatto che Ronaldo x sua scelta non si è coinvolto è grave. Io non sono assolutamente contro di lui. Anzi e forse sarò all’antica ma ieri lui doveva farli neri, e non mettersi in un angolo e guardare.. con i soldi che prende.

      • Anche qui sono d’accordo Cinzia.
        Ronaldo ad inizio del secondo tempo, quando per la seconda volta un compagno non gli ha passato il pallone, si è messo sulla linea laterale a fare lo spettatore 😱.
        Quindi una sua scelta infelice, non certo da addebitare alla squadra.

  5. Grazie Cinzia.
    Dire che in questo momento siamo i migliori non è (ancora) vero.
    Infatti solo ieri sera, col quarto posto siamo rientrati in zona Champions.

    Le assenze c’erano per entrambe le squadre, ma quelle del Milan a centrocampo, a mio parere, sono state decisive.
    Aspetterei quindi un attimo per fare suonare le trombe della cavalleria.
    Troppe sono ancora le leggerezze, le amnesie, i dettagli da perfezionare.
    Il Milan pur decimato ha dimostrato più unità di squadra e di intenti.
    Insomma noi dobbiamo ancora crescere.
    E sperare che Ronaldo non metta il broncio se sulle bandiere della vittoria c’è Chiesa e non lui.

    Buongiorno a voi.

    • Esatto e se se la prende xche non gli passano la palla non va bene. Non penso che Chiesa lo abbia fatto apposta.

    • Certo, Cinzia, Chiesa non è Morata che passa il pallone a Ronaldo anche quando non è il caso, non segnando gol già fatti 😅.

      • PS Su questo specifico aspetto CR7 deve prendere esempio da Ibrahimović, vera chioccia per i giovani del Milan!

  6. Luigi Sa, Ronaldo è convinto di avere ancora 25 anni, ma non è così, tutti i trucchetti di dribbling che mette in pratica sono intercettati subito dai ragazzini che dai che ti ridai a forza di guardarlo lo fregano subito. E’ ormai “anziano” per cambiare, ed è in un’età in cui dovrebbe adattarsi se vuole continuare a giocare.

    • Appunto Cinzia, le azioni personali alla Chiesa, non possono essere più il suo pane.
      Lui deve fare il finalizzatore. Come d’altronde faceva nel Real, dove mai si intestardiva in azioni personali, ma compariva in area avversaria come un fantasma per dare la stoccata. Come sappiamo bene noi tifosi juventini quando ci giocava contro.

  7. A me la Juve ieri sera è piaciuta, continua il percorso di crescita e assestamento, la cosa più importante resta comunque quella di fare bene in Champions per non ripetere la figuraccia dell’anno scorso contro il Lione.
    Per tornare alla partita di ieri sera vorrei togliermi un sassolino dalla scarpa, riproponendo la formazione del Milan nel derby contro l’inter del 17 ottobre, questa:

    Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Bennacer, Kessié, Saelemaekers, Calhanoglu, Leao, Ibrahimovic.

    Questa contro la Juve ieri sera:
    Donnarumma; Dalot, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Calabria, Kessie; Castillejo, Calhanoglu, Leao, Hauge.

    Ora, a parte le assenze di Bennacer e Ibrahimovic per altro entrambi fuori da oltre un mese per infortunio e dunque non sono mancati solo contro la Juve, sminuire la vittoria parlando di un 11 titolare del Milan imbottito di “giovani” (che ha peraltro comunque collezionato una serie di risultati positivi), credo sia un’analisi poco obiettiva che non rende merito alla vittoria della Juve, anche perchè a parte Calabria spostato a centrocampo e Hauge al posto di Rebic, francamente non si può dire che ieri sera il Milan sia stato penalizzato dalle assenze di Tonali, Saelemaekers e Krunic.

    • Gioele questo lo hanno detto loro e lo dicono anche altri. Penso che la Juve avesse più valore in panchina, tutto sommato avevano 4 giocatori che passeggiavano anziché correre.nel complesso è andata bene così.

      • Cinzia anche la Juve ha fuori diversi gicocatori e anche Pirlo ha avuto il suo bel da fare per sistemare la squadra, per dirne una e senza nulla togliere a Frabotta credo che una delle cose che non ha funzionato è stata la catena di sx, con Ramsey fuori posizione e CR7 in giornata di relax.

    • La vedo allo stesso modo Giò, hanno fatto anche troppo con l’ausilio dell’arbitro amico che nel secondo tempo per mistificare ha anche fatto finta di non voler cacciare Bentancur per doppia ammonizione. Poi però per dare addosso alle sommatorie di gialli pericolose ne ha dato un altro a casaccio a Danilo.
      Parliamo di questo piuttosto, ormai la partita è andata in cavalleria come doveva andare di logica.
      C’è ancora qualcuno che pensa che questo sia un campionato bello solo e soltanto perchè c’è equilibrio, ma nessuno ha ancora capito che se la Juve mette la freccia a sinistra il campionato diventa d’un tratto brutto e non più avvincente.
      Dopo aver visto come le avversarie della Juve si siano sciolte al sole, direi che la befana ha portato loro quello che stanno seminando da quando è iniziato questo campionato.
      La Juve non gioca alla grande ma è la squadra che fa sempre il proprio gioco ed ha il possesso palla superiore a qualsiasi squadra che ha di fronte. Le altre, tranne il Napoli e l’Atalanta giocano di rimessa alla vecchia maniera e quando devono imporre ( vedi l’altra di Milano ieri) vanno in crisi perchè il paracarro d’avanti può fare solo sportellate con il fisico ma se ti manca la tecnica la palla dentro, non la metti.
      Rimango dell’idea che la Juve può solo migliorare, poi qualche partita la puoi pure pareggiare in modo anomalo come contro la Lazio perchè non sei riuscito a mettere al sicuro il risultato, o ti può capitare la giornata no come contro le piccole o la Fiorentina, ma la statistica non può metterti sempre sotto se ti giochi la partita.

      • Antony

        Sugli arbitraggi credo ci sia un’equivoco di base, il protocollo Var applicato “a catzum”, non si capisce perchè dal Var non possono intervenire se c’è un chiaro evidente errore dell’arbitro in campo da correggere perchè il fallo su Rabiot prima del pareggio del Milan lo hanno visto anche da Marte e non vengano a dire che Irrati era vicino e ha visto perchè allora debbono ri-spiegare perchè l’intervento della Var ha fatto annullare il gol di mandzukic contro l’Atalanta per il fallo di Licht a centrocampo con l’arbitro che anche in quel caso aveva visto.
        Altra cosa, sarebbe stata corretta la 2a ammonizione a Bentancur e conseguente espulsione ma antiijuventi e qualche juventino di Stoccolma non vengano a dire che questa mancata espulsione è più grave del mancato fischio per il fallo su Rabiot perchè il giocatore bianconero era in possesso palla e stava sviluppando un’azione potenzialmente pericolosa nella trequarti avversaria e sull’1 a 0 per la Juve. Ultima, ma non per ultimo perchè è successo nella prima parte di gara, il killeraggio fisico attuato da Theo su Chiesa lasciato vergognosamente impunito da un arbitraggio che definire scandaloso è un complimento.

        Ciao.

        • Appunto applicato alla c.. di canem. Ieri Cesari su mediaset spiegava il perchè il var non poteva intervenire, e tanto per cambiare è sempre un danno alla Juve che fa giurisprudenza. Perchè Irrati aveva gesticolando di andare vanti perchè aveva visto bene che non c’era fallo su Rabiot.
          In sostanza se un arbitro in campo testimonia con i gesti che ha visto bene, quello
          dell var non può intervenire ed interferire nella decisione per non sputtanare l’arbitro stesso. Questa la giustificazione. Guarda caso sempre quando c’è qualcosa di strano, solo alla Juve la devono far pagare. Carraro ha fatto scuola, in caso di incertezza fischiare sempre e e soltanto contro la Juve.

          • Il fallo su Rabiot secondo me non é da VAR ma deve essere necessariamente visto dall’arbitro, il quale invece ne ha fischiati altri assolutamente inesistenti.

            • Kris, l’arbitro doveva e poteva essere richiamato dal Var per andare a rivedere quell’importo. Rivedendolo la decisione successiva sarebbe stata solo sua!

            • Ops IMPATTO non “importo”

              • A me sembra un fallo che si vede meglio in diretta. Se non l’ha visto dal vivo dubito che l’avrebbe dato dopo averlo rivisto al Var.

                • Kris perdonami,
                  ho ricordato un precedente che non può essere trascurato, il gol di Mandzukic del 3 a 2 contro l’Atalanta a Bergamo annullato dopo la segnalazione del Var-ista all’arbitro per una sbracciata di Licht al Papu a centrocampo con l’arbitro che correva al fianco dei due e ha lasciato proseguire, un episodio che testimonia (come ce ne sono stati altri e se vuoi te li cito) che dal Var possono richiamare l’attenzione dell’arbitro su un evidente errore che può indirizzare l’andamento della partita.

                  • Si Gioele, rispondo anche a Luigi,
                    Non dico che non potesse intervenire il Var. Piuttosto mi lamento del fatto che Irrati non l’abbia vista in diretta l’azione irregolare.
                    Perché al di lá del tocco di coscia, credo che si potesse ritenere comunque falloso l’intervento perché il milanista va diretto sull’uomo per sbilanciarlo in corsa disinteressandosi della palla. La traiettoria diversa della corsa dei due giocatori evidenzia che non si trattava di una contesa spalla a spalla.

  8. CAROSELLI MENTALI

    Vedo che dopo la vittoria di eri sera sono già partiti i caroselli per le strade 😅.
    Direi invece di essere modestamente ottimisti, senza lasciarsi andare a giubilanti peana; lo ha anche detto il mattatore della sera, Federico Chiesa: “Festeggiamo pure fino a mezzanotte, ma da domani mattina dovremo pensare al Sassuolo per dare continuità a questi risultati”.
    Bravo Chiesa!, continuità, continuità, proprio quella che non si è vista finora, perché la Juve deve ancora fare TRE VITTORIE CONSECUTIVE in questo campionato!

    Bando quindi alle fanfaronate, e concentriamoci sulla prossima, perché finora il campo ha detto che siamo la quarta forza del campionato.
    E il campo non mente mai.

    Anche chi di calcio mastica poco ha capito che a questa Juve manca innanzitutto un uomo d’ordine a centrocampo, perché Pianjc, che con tutti i suoi limiti dinamici, svolgeva questo compito non ha ancora trovato il suo sostituto.
    Pirlo sta arrangiando Bentancur in quel ruolo, con risultati -diciamocelo-, finora modesti.
    Vediamo questo Arthur di che pasta è fatto, ma ripeto, è al centro del campo che la Juve ha bisogno di certezze che ad oggi non ci sono.

    Buona giornata.

    • Forse tu Luigi non senti le interviste dopo partita dove vengono fatte determinate domande, o se fai finta di non voler ascoltare.
      Arthur viene fuori da guai fisici e non sta ancora bene e ieri Pirlo è stato anche troppo chiaro nel ribadire per ben 2 volte che Bentancur è stanco. ( Questo stanco dà interpretazioni di diverso tipo, ma questo ha esserito Pirlo).
      Personalmente non capisco questo incapunirsi con Ramsey in campo, ma credo che ci sia dell’altro sotto, pertanto è come far vedere che il giocatore non è di cristallo e quindi affidabile.
      Che poi serva continuità, beh, nessuno ha mai detto che non sia questa l’unica strada da percorrere, anche Bonucci prima di Chiesa ha detto la stessa identica cosa.
      Che per poter avere continuità serve lavorare e correre, beh, forse non hai ascoltato Capello quando diceva allo stesso Chiesa che alla Juve lo spirito del lavoro è diverso rispetto aqualsiasi altra squadra cosa, tra l’altro pure ribadita da Del Piero quando spiegava certe dinamiche che si vengono a creare in quella società dove il famoso motto non è stato coniato soltanto per caricare gli addetti al lavoro.
      Nessuno sta facendo festa o caroselli per la strada, quella di ieri era soltanto una ” piccola” dimostrazione di quanto dovrà accadere in seguito, continuare a vincere se si vuole venire fuori dal pantano della classifica attuale.
      Non più tardi di qualche anno addietro la Juve veniva data per morta ma chissà per quale tipo di miracolo ne venne fuori alla grande e recuperò molti più punti rispetto a quelli che oggi ha, rispetto alle prime.
      Pertanto memori di aver già assistito a determinate rimonte, non ti chiedo di avere fiducia, ma almeno cercare di non vivere in un limbo di depressione dove si deve pensare che non va mai bene niente e che non ce la farai mai a superare la salita che hai di fronte perchè credi di essere senza benzina, pur avendo il serbatoio pieno. 😆

      • Anto’ dalla tua sconclusionata risposta si capisce solo che o non hai letto o non hai capito ciò che ho scritto. Perché il “limbo di depressione” lo avrai visto in un film mentre sonnecchia i davanti alla tv🤣.
        Mentre io ho parlato di “moderato ottimismo”.Santa pazienza non mi abbandonare😄.

        • Evita tiro ad capocchiam allora. O lo fai per far vedere che ti piacciono i titoloni da prima pagina per poi dire altro? Caroselli mentali con quanto dici di asserire dopo alla tua ultima risposta non ha niente di connettivo. Benedetta pazienza appunto per il tempo …. perso 😂😂😂

  9. Luigi e Cinzia stavolta non vi seguo,Ronaldo fisicamente ha 25 anni,nella corsa ,nel piede, nella testa e sotto porta non è secondo a nessun venticinquenne!!

    Chiesa ieri da 8 e speriamo continui da 9 e fino a 10,adesso come adesso però può solo portargli la borsa !Ma non solo lui,tutti i calciatori del mondo eccetto 2 o forse 3 !!

    L’indotto, il business il merchandising,il brand e tutti i ricavi possono solo migliore e crescere con lui e grazie a lui!Crescita del quale la Juve non può fare assolutamente a meno,dato l’investimento cospicuo !!

    Chiesa ,Morata,Kuku,l’americano ottimi giovani,probabili campioni ma la Juve oggi domani e dopodomani ha totalmente bisogno di Ronaldo dentro e fuori dal campo!!

    Se fa il broncio, va supportato,va ascoltato,non è lui che deve mettersi al servizio della squadra ma il contrario !!

    Sarri lo scorso anno ci ha provato a consideralo come gli altri ,lo ha sostituito in diretta TV mondiale e abbiamo visto da quel momento com’è finita!

    Lo so che non è giusto fare differenze, ne va del gruppo,tutti sono uguali,ma se pensiamo che lui con 5 palloni d’oro e 4 Champion è uguale agli altri,allora siamo fuori tema!!

    Andiamo dal presidente a dirgli che lui è come gli altri e poi vediamo cosa ci risponde,se ci risponde!!

    Morata quando gli passa la palla ,fa quello che deve fare!Non è giusto ,ma è positivo e utile!Un gol di Ronaldo fa alzare in piedi anche i tifosi del polo sud e del polo nord!

    Dai suoi gol dalle sue esultanze planetarie dai suoi siuu parte tutto ed è tutto un ritorno di cash!!

    Il paragone con Ibra,un fuoriclasse, non regge!!Ibra in campo manda platealmente a quel paese anche con vaffa tutti i compagni, per tutta la partita ,quando non gli passano una palla anche a centrocampo!Ieri Ronaldo ha sbottato un paio di volte in area avversaria e senza insultare !!

    Fuori dal campo Ibra può solo fare quello che fa ,ha 39 anni deve vendersi bene e non ha il marchio di Ronaldo!

    Esempio Ibra per i compagni?Dovrebbe andare a Sanremo nel bel mezzo del campionato e dell’Europa League!!

    Forza Juve sempre!!

    • Massimo, fai una cosa, leggiti la risposta che ho dato ad Antony. Facciamo prima 😅.

    • Massimo,
      Secondo me un campione come Ronaldo non deve condizionare i compagni ma agevolarli e stimolarli. Basta leggere per esempio interviste di giocatori che sono stati compagni di squadra di Maradona. Diego sapeva di essere il piú grande ma non lo faceva mai pesare al resto della squadra, al contrario. Non si lamentava ed incoraggiava i compagni anche nell’errore.
      Ieri Chiesa ha fatto bene a tirare in porta, Cristiano doveva solo rispettare la scelta. Soprattutto i giovani devono sentirsi guidati e non condizionati dal giocare con un campione del suo peso.

      • Kris i tempi non sono più quelli di Maradona!Oggi c’è altro oltre il campo!!

        Ma a parte questo ,forse ho capito male io e mi scuso ,lo dico anche per Luigi,ma stiamo per caso dicendo che Ronaldo non aiuta i compagni ,non li incoraggia, non mette il suo talento al servizio della squadra ed invece insegue solo i suoi record?

        Forza Juve sempre!!

        • Massimo, l’ho scritto e lo ripeto: se pensiamo (in generale) che un calciatore, fosse anche Maradona, Cruijff, Pelé, sia da solo più importante di una qualsiasi squadra, siamo fuori da ogni logica. Almeno secondo me. Maradona da da quel che mi risulta, di è messo sempre al servizio del Napoli e viceversa; ma prima sempre lui al servizio della squadra. Ed è x questo che hanno vinto titoli, altrimenti se li sognavano. Le Champions ei palloni d’oro non credo che Ronaldo li abbia vinto da solo. Fallo giocare, anche a 25 anni, in una squadra media e facciamo che questa squadra si metta al suo servizio e poi vediamo cosa combina.

          • Ti quoto in toto, Germano 🤗.

          • Germano ,io resto basito !!

            Chiedo anche a te ,si sta dicendo che Ronaldo da quando è con noi,non si è mai messo al servizio della squadra?

            Secondo il mio pensiero è la squadra deve mettersi al suo servizio!!

            Detto questo,dopo lo sbotto e la doppietta di Chiesa ,vittima dello sbotto,vogliamo veramente far passare che lui,Ronaldo, non si sia mai messo al servizio della squadra,non abbia mai aiutato incoraggiato e agevolato i compagni di squadra?

            Forza Juve sempre!!

            • Massimo, ho scritto questo? Non mi pare. Poco tempo fa ho scritto pure e ribadito post più sotto che Ronaldo e/o un campione, non sarà mai un problema a meno che non voglia lui stesso diventarlo. Ieri x me lo stava x diventare. Detto questo ribadisco che una squadra non si deve mai mettere al servizio di un calciatore, anche fosse il più grande della storia calcistica, ma viceversa. Anzi, più sei forte e più devi metterti al servizio della squadra. A 360°.

        • Diciamo che gli riesce meglio se nel frattempo ha già segnato un gol. Altrimenti se ci fai caso, se in una partita come ad es ieri i protagonisti diventano altri, lui rimane sempre un po’imbronciato. Mia impressione. Può essere anche sbagliata.

        • Massimo,
          Credo che certe dinamiche siano atemporali e che valgano oggi come quarant’anni fa.
          Quando hai in squadra un fenomeno é normale che molti compagni ne sentano in un certo senso soggezione, sopratutto i giovani o i giocatori “normali”.
          Una delle capacitá del leader deve essere quella di non far sentire questo condizionamento inconscio, ma mettersi al servizio della squadra per far si che la sua presenza migliori anche le prestazioni degli altri.
          Non sto dicendo che Ronaldo non aiuti i compagni, si tratta di qualcosa di piú sottile. Se uno decide di tirare in porta e poi non segna non é lo stesso che il disappunto venga da Ronaldo che da Frabotta. Poi magari in un’altra occasione il giocatore non si sentirá tranquillo di fare ció che sente. Quest’anno abbiamo visto in piú occasioni Morata rinunciare a tiri quasi a botta sicura per cercare CR.

          • Kris, Morata è l’esempio perfetto di uno che ha soggezione di Ronaldo. Cosa deleteria per la squadra!

          • Kris ,io sono convinto invece ,che la doppietta della vittima del suo rimbrotto,stia condizionando i giudizi sul capocannoniere della serie A ieri all’asciutto !!

            Se Chiesa avesse fallito ,e fortunatamente non lo ha fatto,quelle due conclusioni ,oggi parleremo di diversamente,altrimenti non si spiegano gli editoriali ed giudizi scritti su Ronaldo fino ad oggi!

            Anzi fino a ieri !!

            Forza Juve sempre!!

            • Ma no, i giudizi sulla partita di Ronaldo credo si basino sulla sua sonnolenta prestazione.
              Nessuno mette in dubbio il valore ed i meriti del giocatore. Peró se giá non stai incidendo sulla partita, l’egocentrismo appare ancora piú fuori luogo.

              • Kris allora il giudizio è inerente solo alla partita di ieri sera!

                A parte quello che penso io ,leggevo il paragone con Maradona Cruiff ed altri grandi della storia del calcio nella loro totalità.Dubito che uno di questi grandissimi non si sia mai lamentato con un compagno per non avergli passato una palla!!Devo informarmi !!

                Ronaldo da quando è con noi ha SEMPRE dato l’esempio mettendosi al servizio di tutti !!Ieri ha sbuffato e dopo si è isolato!Ieri per la prima volta !!

                Forza Juve sempre!!

                • Scusa Massimo ma che c’entra. Ovvio che a volte si sono lamentati anche loro. L’ho fatto pure io che tecnicamente ero l’anticalcio, pensa te. Un conto farlo in qualche occasione. Un conto spesso.

  10. Mah io non sopporto Ibra, e non vorrei mai averlo qui.
    Le gerarchie le deve spiegare Pirlo, e comunque in virtù del compenso che percepisce, dovrebbe evitare questi atteggiamenti.

  11. LE CATTIVE NOTIZIE!

    Federico Bernardeschi, centrocampista classe 1994 della nostra nazionale, non avrebbe alcuna intenzione di lasciare la Juventus.

    Come riportato dal “Corriere dello Sport”, il giocatore avrebbe rifiutato la corte dell’Hertha Berlino, e, probabilmente, dirà di no anche all’Atalanta, club con il quale la Juve avrebbe imbastito volentieri uno scambio con il Papu Gomez. L’intenzione di Berna sarebbe quella di rifiutare ogni destinazione, per convincere Pirlo della sua importanza per la squadra bianconera.

  12. Kris 7 Gennaio 2021 @13:36
    A me sembra un fallo che si vede meglio in diretta. Se non l’ha visto dal vivo dubito che l’avrebbe dato dopo averlo rivisto al Var.

    Rispondi

    Non sono d’accordo Kris.
    L’arbitro dal vivo evidentemente non ha visto l’impatto con la coscia tra i due giocatori.
    Impatto che invece nel frontale video si vede bene. Umiltà, umiltà, dico all’arbitro.

    • Nell’intervallo hanno detto a Irrati del suo errore.
      Solo per questo Bentancur ha finito la partita.
      Errore da una parte e dall’altra. E la frittata è fatta!

  13. Scrivo se mi è permesso di una cosa di cui ne ho parlato anche in passato e che ritengo importante in una squadra e che invece è da anni che si è persa, tranne qualche episodio. Sembra, dagli audio, che dopo il primo gol Chiesa dica a Dybala “sei un grande” e che Dybala (giustamente secondo me) gli dice “la prossima volta vieni ad abbracciarmi”. Quando devo criticare Paulo lo faccio ma se ha ragione lo dico. Dopo un assist di un compagno, soprattutto se questo ti mette davanti al portiere, se segni invece di fare i giri di campo, vai ad abbracciarlo e ringraziarlo. Una volta era quasi sempre scontata questa pratica.

    • Pienamente in sintonia con te, Germa’.
      Anche con questi gesti si cementa un gruppo.
      Prima di specchiarsi nel suo narcisismo dopo un gol, un calciatore dovrebbe correre ad abbracciare chi lo ha messo da solo davanti al portiere!

      • Luì…e 2 (volte che sei d’accordo con me). Allora è proprio vero che il 2021 è un nuovo anno…🤣🤣🤣😉. Scherzo eh👍

  14. Ronaldo: un campione non sarà mai in peso a meno che non decida lui di diventarlo con un atteggiamento sbagliato. A Ronaldo succede di rado ma cmq gli succede.

    • Germano
      In questo caso la citazione che ha fatto Kris su Maradona, è esemplare in tal senso: il fuoriclasse mai deve fare pesare la sua superiorità ai compagni!
      È la prima legge di un gruppo vincente.

  15. Massimo, tu scrivi: “Morata quando gli passa la palla ,fa quello che deve fare!Non è giusto ,ma è positivo e utile!Un gol di Ronaldo fa alzare in piedi anche i tifosi del polo sud e del polo nord!

    Dai suoi gol dalle sue esultanze planetarie dai suoi siuu parte tutto ed è tutto un ritorno di cash!!” Mah, onestamente non sono d’accordo. Morata gli deve passare la palla quando Ronaldo è messo meglio di lui e viceversa. I gol sono tutti importanti se servono ad ottenere risultati indipendente da chi li segna.

    • Germano, la storia, i trofei ,i gol di Ronaldo e tutto ciò che gira attorno a lui ,ci dicono che esistono gol più importanti degli altri!!

      Forza Juve sempre!!

      • Sì, certo. Anche il gol di Goetze nella finale mondiale del 2014 è un gol più importante degli altri. Più dei 7 che la stessa Germania ha rifilato al Brasile in semifinale. E x di più segnato anche nei supplementari. Secondo te quel gol quante Champions e palloni d’oro valgono?

      • Quindi secondo te, tutti dovrebbero dare sempre la palla a Ronaldo anche se marcato da 3 avversari xchè se si vince con gol suoi e meglio. Mi domando xchè allora quando si vince con gol di Ronaldo non ci danno anche un bonus punti ulteriore. Boh. Io sta cosa non la capisco. Ma sei tifoso della Juventus o di Ronaldo? Mi ricordi un sacerdote del Camerun che da qualche anno è nella mia parrocchia. Non ama la Juve ma è tifosissimo di Ronaldo e ogni volta che segna vola in “paradiso” nonostante giochi nella Juve 😂. Ci scherzo sempre con lui sotto questo aspetto

        • Quindi secondo te Ronaldo, il miglior giocatore del secolo, sapendo di essere marcato da tre avversari, chiede lo stesso la palla al compagno smarcato e in una posizione migliore dalla sua ?

          Forza Juve sempre!!

          • Xchè, non è mai successo?

            • Cmq ieri Ronaldo ha fatto anche un gesto tecnico bellissimo ed utile non finalizzato da McKennie e dalla bravura del portiere avversario. Bellissima e intelligentissima la palla data da Cristiano all’americano. Ecco, è quello che deve fare se vede che non c’è spazio x la sua giocata. Mettersi al servizio della squadra. Mi piacerebbe che lo facesse di più anche xchè sono convinto che poi si creerebbe anche più occasioni x lui. Più sei dentro alla partita più possibilità hai di trovarti (x un attaccante) davanti al portiere o cmq in posizione favorevole sia in area che al limite.

            • Ronaldo con tre addosso chiede la palla ad un compagno senza marcatura e messo meglio di lui?

              No, mai successo!

              Forza Juve sempre

              • Germano ,gol a parte 14 assist ad oggi in 2 stagioni e mezza!

                Forza Juve sempre!!

              • No, infatti la chiede sempre.

                • La chiede quando sa di chiederla non quando ha tre avversari addosso ed il compagno è messo meglio di lui!!

                  Egousta narcisista,ma qualcosa di calcio ne capisce!!

                  Se si è sempre messo al servizio dei compagni,ti rispondo qui, perché la squadra mi chiedi dovrebbe mettersi al suo servizio ?

                  Perché si stava dicendo che pensa a se stesso e ai suoi suoi record !!

                  Nonostante i fatti e la sua storia dica il contrario !!

                  Forza Juve sempre!!

  16. ASSETTO DIFENSIVO

    Germano 7 Gennaio 2021 @14:31
    Luì…e 2 (volte che sei d’accordo con me). Allora è proprio vero che il 2021 è un nuovo anno…🤣🤣🤣😉. Scherzo eh.

    Ahahahahah, anno nuovo vita nuova, appunto!
    Perché sai che c’è?
    Mi hai fatto venire in mente un aspetto a cui tu tieni molto, e anche lì debbo darti un qualche modo ragione:

    le grandi squadre si costruiscono dalla base, come le case. E la base di una squadra di calcio è la fase difensiva. Un grande allenatore cura e allena molto i movimenti difensivi dei suoi uomini, e poi pensa a tutto il resto.
    Anche in questo il nostro neo allenatore si deve completare.
    Anche perché quella di ieri sera è stata una partita in cui la differenza l’ha fatta la differenza di qualità in panchina, e non vincerla sarebbe stato un vero peccato.
    E purtroppo poteva succedere, perché le occasioni lasciate al Milan -per disattenzione e/o supponenza-, sono state quattro o cinque, e per puro caso hanno segnato un solo gol.

    Ciao.

    • PS E anche andando indietro di una sola partita, le traverse e le occasioni avute dall’Udinese confermano questa “allegria difensiva” della Juve 🤔

      • Beh, tuo sai. X me non lasciare tante occasioni agli avversari dipende molto dall’equilibrio che ancora non c’è. Poi, chiaro, c’è sempre quell’avversario che x la sua forza crea molto a prescindere…

    • Bella Luì. Anche se non ho capito se ciò che riporti sotto e tuo o hai fatto copia/incolla da un altro commento. Non è una battuta eh. Non lo capisco veramente.

    • Luigi e Germano,
      Non posso che essere d’accordo. Squadra ancora troppo vulnerabile, c’é sempre la sensazione che la partita possa dare un giro negativo da un momento all’altro. Anche quando sempbra che stiamo dominando la sensazione di essere infilzati é costante.
      Probailmente come dice Germano ci manca ancora il giusto equilibrio. Che non vuol dire mettersi dietro a difendere ma bilanciare bene le due fasi.

      • Era proprio questo che intendevo, Kris. La Juve non trasmette mai la certezza di avere la partita in pugno.

  17. Kris

    Come promesso ecco un episodio a conferma di quanto accennato sopra:

    Roma Sassuolo (dicembre 2020) La Roma va in vantaggio con Mkhitaryan ma l’arbitro Maresca, dopo aver rivisto l’azione ha ravvisato un fallo di Edin Dzeko su Manuel Locatelli e ha annullato la rete. Il direttore di gara aveva giudicato l’azione regolare dal vivo ma dopo il check con l’arbitro Guida al VAR e il replay allo schermo è arrivato il cambiamento della decisione iniziale.

    Intervento in linea con quanto previsto in questi casi nel protocollo di utilizzo della Var:

    “Controllo e silent check

    Il controllo da parte del VAR avviene in maniera automatica: la visione del filmato avviene per ogni episodio che faccia riferimento al caso del gol possibile o effettivo, del calcio di rigore o dell’espulsione diretta, o di scambio d’identità, utilizzando diversi angoli di ripresa e velocità di riproduzione. Questi ultimi permettono di valutare con maggiore precisione posizione dell’infrazione o del calciatore, punto di contatto per infrazione fisica e fallo di mano, pallone non in gioco (incluso gol-non gol), intensità di un’infrazione. Se dal controllo – costante e definito ‘silent check’ – non emergono situazioni di “errore chiaro ed evidente” oppure un “grave episodio non visto”, non è necessario che il VAR dia comunicazione all’arbitro. In caso di comunicazione che ritardi la ripresa del gioco, sarà l’arbitro stesso a segnalare ai calciatori il controllo in corso in attesa di informazioni.”

    Visto il chiaro ed evidente errore evidenziato sicuramente dalle immagini della Var che precedono il gol del pareggio del Milan, sai dirmi perchè questa regola non è stata rispettata e tantomeno applicata ❓ ❓ ❓

    • Hanno fatto male senz’altro. Non c’é dubbio. Io solo volevo sottolineare che non avrebbe neanche dovuto avere bisogno del Var Irrati per fischiare. Poi lo sappiamo che sono molto piú meticolosi quando l’episodio avvantaggia la Juve.

  18. @Gioele-Kris-Luigi

    Il caso Irrati di ieri sera…credo che il Var c’entri poco …l’arbitro ha voluto comandare lui la partita, nel senso che, forse non si prende con Orsato? (Orsato era al Var).
    Mi scuso con Kris e Luigi se tiro in questo caso Gioele nella spiegazione…e chiedo: non c’entra nulla Var-arbitro oppure ci potrebbe essere tra loro delle dispute nascoste?

    Ragazzi, in un primo momento ho pensato che Irrati stesse arbitrando bene, nel senso che gli uno due dati a Chiesa e non sanzionati con nessun cartellino ho pensato che avrebbe arbitrato “all’inglese” ma poi visto il primo cartellino dato a Bentancur ebil prosieguo delle sviste a senso unico mi hanno fatto pensare al peggio.

    Parlare dell’arbitro e non sottolineare la bellezza della partita mi pare un pò deleterio da parte mia e me ne scuso.

    Buon pomeriggio

    • L’ho già scritto Barone: quando un arbitro si infila nel tunnel delle compensazioni, aggiunge errore ad errore.

      La partita è stata bella anche perché l’abbiamo vinta 😉.

    • Barone

      Ho accennato sopra ad una regola di utilizzo della Var, una modalità che andrebbe rispettata chiunque sia l’arbitro designato in campo e quello in sala Var. Detto questo, per conto mio una spiegazione credo d’averla già data e non vado oltre perchè come puoi capire il rischio è quello di cadere nella trappola di chi ci accusa di gridare al complotto quando in realtà i fatti testimoniano con ogni evidenza un utilizzo difforme dello strumento di controllo elettronico, come lo è stato anche nel caso della mancata espulsione di De Roon in Juve Atalanta. Ribadisco per concludere che la 2a mancata ammonizione di Bentancur da parte di Irrati è un altro errore marchiano di Irrati così come nei confronti di Hernandez, a differenza di Bentancur graziato in più d’una circostanza e che in un paio d’interventi avrebbe sicuramente meritato il cartellino giallo con le conseguenze del caso.

      Ciao.

      • Gioele,
        Senza necessità di parlare di complotti, credo sia anche giusto fare notare che si stanno susseguendo arbitraggi inadeguati e ci sia certa difformità nell’applicazione dei protocolli.
        E come giustamente fate notare sia tu che Luigi, le compensazioni non fanno altro che aggravare gli errori.

        • Sto leggendo ora Cesari che dice che il Var non poteva intervenire a causa della gestualità dell’arbitro nel fare proseguire😳
          Non ho idea se sia effettivamente così, lo riporto perché se ne sta parlando…

          • Criscitiello ha spiegato bene ieri sera la norma. L’arbitro avrebbe dovuto ammonire solo se fermava il gioco! Nel momento i cui ha dato il vantaggio pur concludendosi l’azione non ha ammonito poiché non era un fallo né cattivo né pericoloso.

          • Kris

            L’ho ascoltato anch’io ieri sera, ma il punto è un altro e cioè se il Var dev’essere un supporto per eliminare quanti più possibili errori degli arbitri in campo non si capisce perchè la modalità di applicazione del “silent check” non debba essere valida per tutte le squadre considerato che il bene primario da tutelare è il regolare svolgimento delle partite e dunque correggere come giusto che sia gli eventuali gravi ed evidenti errori del direttore di gara, evitando che si possano indirizzarne l’andamento.

  19. Massimo,
    Ti rispondo qui per comodità.
    Lungi da me sminuire i meriti di Ronaldo che sono sotto gli occhi di tutti, ma tutti sappiamo anche bene quanto il portoghese sia accanito sui suoi successi personali.
    Alcune situazioni di gioco non solo ieri, evidenziano che ci sia una certa soggezione dai compagni. Si è fatto l’esempio di alcune giocate di Morata quest’anno.
    Quindi personalmente credo che, soprattutto in una serata in cui il giocatore non sta incidendo, siano da evitare certi sbuffi. Il gruppo viene sempre prima di tutto ed il leader devono essere particolarmente attenti a certe cose. In particolar modo in questa Juve che sta ancora cercando una sua coesione.
    Niente di grave, ma con le difficoltà che stiamo incontrando quest’anno ogni piccolo dettaglio può avere un peso.

    • Kris concordo plateale è stato il gesto contro chiesa che invece di passargli la palla ha tirato. E’ pur vero però che nel secondo tempo ha rincorso un avversario fin nella nostra metà campo; insomma ieri sera è stato meno indisponente di altre partite dove lo avrei preso a calci sulle pa…

    • Kris stavolta ti quoto!

      In questa situazione,con la classifica attuale il mister nuovo e la coesione non ancora del tutto trovata,anzi, bisognerebbe evitare ogni piccolo problema!!

      Però vale per tutti,non solo per Ronaldo!!

      Bonucci quest’anno in campo ha zittito più di un compagno ,ora non ricordo chi ,così come la storia spiattellata del contratto di Dybala!

      Ronaldo non è il massimo della simpatia,egoista narcisista quanto vogliamo, ma se oggi siamo qui a ridosso delle prime con una partita da recuperare ingiustamente,lo dobbiamo a lui!!

      Nonostante tutti i problemi che dici anche tu ,con Dybala da recuperare,Morata ad intermittenza ,Bernardeschi assente,Chiesa e Kulu da inserire,si è caricato totalmente la squadra sulle spalle !!

      Forza Juve sempre!

      • Ma certamente, se siamo ancora a galla lo dobbiamo soprattutto a lui.
        Semplicemente gli facciamo una tiratina d’orecchie ogni tanto😅

  20. Qualcuno ha scritto di caroselli mentali: ecco appunto. Ieri sera era una partita da vincere per non dire addio ai sogni scudetto, ma ci sono tanti però.
    1) la vittoria arriva su una squadra che francamente era dimezzata e se pur Gioele ha paragonato le due diverse formazioni è altrettanto vero che ieri sera pioli non aveva alternative valide come cambi: hanno finito con kalulu, maldini e colombo.
    2) Abbiamo preso per ben tre volte un contropiede dove ci siamo trovati in 4 contro 4: due sono avvenuti da nostri calcio d’angolo e uno da un fallo non fischiato in cui però sbagliamo sia da singolo (danilo rimane nella terra di nessuno né aggredendo né rinculando) che da squadra. Calabria è il giocatore in area da solo, il più vicino è bentancur che avrebbe dovuto dare uno sguardo dietro di se per chiudere la linea di passaggio invece guarda costantemente solo la palla che ha il giocatore del milan. L’altro errore è il calcio d’angolo preso da donnarumma che fa ripartire l’azione dando la palla ad un suo compagno al limite dell’area senza che nessun nostro giocatori cerchi di contrastare.
    Infine il centrocampo visto questo chiesa fatto giocare d’attaccante io uno sforzo lo farei a centrocampo: molto male bentancur e male ramsey e maluccio rabiot insomma il reparto da rafforzare resta questo e prima lo facciamo meglio è.

    • Kris

      quei 3 cambi Pioli li ha fatti sul risultato di 3 a 1 per la Juve, il Milan fino a quel momento non è sembrata affatto una squadra dimezzata ma viva e vegeta che come tu stesso affermi ha creato diverse occasioni pericolose e se in qualche caso è stato per colpa di errori di qualche nostro singolo in altri c’è da dar merito al Milan di aver provato a mettere in seria difficoltà una squadra tecnicamente più forte indipendentemente dalle loro assenze, come sportivamente ammesso anche dallo stesso Pioli.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web