Archivio Mensile: Ottobre 2021

Juventus in ritiro: basterà per uscire dalla crisi?

A Verona la Juventus precipita

Scritto da Cinzia Fresia

Ci sono storie talmente assurde che si fa fatica persino a raccontarle. La storia che sta vivendo oggi la Juventus è triste e denuncia una realtà fino a ieri impensabile.
Quando è iniziato il principio della fine?:l’anno in cui Massimiliano Allegri andò in ufficio a dire all’allora dirigenza che era tempo di pensare ad un investimento su dei giocatori nuovi se si voleva mantenere il primato in Campionato.

Ovviamente la risposta è stata no.
E come sappiamo Allegri è andato via.
Dopo di che il susseguirsi di allenatori incluso il suo ritorno, non ha risolto nulla se non che la squadra precipita ogni giorno di più.
Anche l’uscita di scena di Ronaldo considerato colpevole di esigere l’attenzione su di sè, ha solo amplificato falle già esistenti.

Se dopo l’assemblea degli azionisti dove dare la colpa di tutto al Covid è stato il leit motiv della giornata, è arrivata una sconfitta gravissima, consiglierei ad Andrea Agnelli che rimandi i sogni della superlega a tempi migliori.

Magari si impegni a trovare i fondi per creare un’altra squadra tenendosi chi vale la pena, perchè oggi la squadra non riesce ad arrivare nemmeno nelle prime dieci.

Una crisi del genere non si risolve dall’oggi al domani gli obiettivi andranno ridimensionati.
Lasciamo stare scudetto e Champions: superare il turno da primi o secondi cambia poco.

Ciò che serve oggi è il denaro per supporre ad una rifondazione, ma come abbiamo potuto constatare il famoso aumento di capitale è spalmato in diverse tranche, e la proprietà in merito ad altri esborsi non ci sente.

Che tristezza assistere a questo decadimento di Ferrari e Juventus: ieri fiori all’occhiello e rappresentanti dell’eccellenza italiana, oggi solo un ricordo del passato, peccato che nello sport si viva di presente.

Anche i tifosi ormai divisi e uno contro l’altro, non hanno più voglia di farsi sentire, se una volta ci si mobilitava in massa davanti agli uffici di c.so Galileo Ferraris oggi ci si sfoga sui Social.

Perciò è bene non farsi aspettative su nuovi arrivi e vivere alla giornata.

Pagelle Verona Juventus 2-1

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 6 Non può nulla sui gol. Il secondo purtroppo non lo prende neanche un Dio.

Danilo 5 Questa volta patisce gli uno contro uno soprattutto di Caprari. Rischia anche qualcosa con un calcione a centrocampo che poteva esser più che giallo.

Bonucci 4,5 Primo gol fotocopia del primo del Sassuolo anche se la maggior colpa è di Arthur nè lui nè Chiellini sono abbastanza reattivi da intercettare la palla. Secondo gol lascia lo spazio per tirare a Simeone. Dopo gioca anche una buona partita però …

Chiellini 5,5 Meglio di tutti gli altri difensori almeno è l’ultimo a mollare e cerca di tirare su la squadra. Purtroppo quando Chiellini imposta è quasi sempre perchè siamo alla canna del gas.

Alex Sandro 4 Praticamente quasi sempre si scarta su se stesso. A volte ma raramente riesce a saltare in velocità il suo marcatore e metter dei cross che però fatti così sono sempre alla chi piglio piglio.

Cuadrado 5,5 Come Chiellini è almeno uno dei più volenterosi. Non si risparmia e da tutto, purtroppo non sempre fa la cosa giusta finendo molto spesso per perdere pallono. Certamente dimostra di esser uno dei pochi che non ci sta a perdere.

Bentancur 4 Sempre un giocatore perso. Non sa cosa fare e dove stare. Spesso sbaglia passaggi facili. Forse è stanco mentalmente non saprei come giudicarlo è diverse partite che non c’è.

Arthur 4,5 Chiamato suo malgrado ad esser il salvatore della patria parte pronti via con un disastroso retropassaggio che mette subito la gara in salita. Questo errore è da 2 o 3 in pagella. Tuttavia poi non si dispera e cerca di metter ordine e la sua prestazione al netto di quell’errore è quasi sufficiente. Il voto è la media.

Rabiot 4 Un altro fantasma come Bentancur e Morata. Giocatore da mandare via al più presto perchè è la quinta essenza della debolezza di questa rosa. Giocatore con cui non puoi andare in guerra.

Dybala 6,5 Migliore in campo per distacco. Si sacrifica tantissimo a tutto campo e impegna il portiere avversario che nel finale gli nega un gol fatto. L’unico di questa rosa con Chiesa che probabilmente ha quel qualcosa in più.

Morata 3 Un’altra prestazione da peggiore in campo. L’ombra di se stesso. Capisco che è difficile giocare in questo momento alla Juve come prima punta tuttavia almeno tenere un pallone, fare uno stop, fare un tiro in porta decente. Niente di tutto questo. In questo momento non sarebbe titolare neanche nell’ultima in classifica.

Mc Kennie 6 Entrando si da subito un gran da fare. Spesso non è in posizione ma quando saltno ormai tutti gli schemi si butta su ogni pallone e ogni avversario. Alla fine trova un gol su un inserimento come Allegri gli aveva chiesto.

Locatelli 5,5 Prova in ogni modo con lanci anche abbastanza illuminati a dare palle giocabili agli attaccanti. Gioca una partita sicuramente buona e con il suo ingresso la Juve produce di più. Pesa quel gol mancato nel finale a non voler tirare di sinistro e subito appresso un inserimento di piede in spaccata quando forse bisognava andare di testa.

Bernardeschi 5 Come Locatelli cerca di rendersi utile saltando l’uomo tuttavia non riesce a fare molto nè a dare palloni giocabili nè a proporsi lui per qualche tiro.

Kulusesvki 4,5 Ha anche dei palloni interessanti da giocare ma finisce per perderli o per scartarsi da solo.

Pellegrini Sv Comunque fa solo casino

Juventus 4 La Juventus non doveva assolutamente perdere e purtroppo ha perso. Forse non erano bastati gli schiaffi presi contro il Sassuolo e ci volevano pure questi. Ripartiamo dal secondo tempo in cui c’è stata una reazione abbastanza importante e soprattutto dal non prendere gol. Da quando abbiamo ripreso a prender gol da fessi siamo tornati quelli delle prime giornate.

Allegei 4 Evidentemente la ramanzina ai giocatori non è servita se l’approccio è stato questo. Sfortunato a perdere De Ligt e Chiesa prima dell’incontro tuttavia in ogni caso non si doveva perdere. Ci sono molti giocatori che sembrano l’ombra di loro stessi. Siamo ritornati quelli di inizio stagione bisogna rimettersi a lavorare a testa bassa.

Arbitro 4 Sembra si sia dimenticato i cartellini a casa. Forse perdona Danilo ma sicuramente perdona Casale che è da doppio giallo in diverse occasioni. Consente a Tudor di gestire i gialli in maniera scientifica andando a sostituire ogni volta quelli che sono in odore di rosso. In due casi Arthur e Morata ammonisce gli altri e anche i nostri che si lamentano di aver subito l’ennesimo fallo. Un arbitraggio gravemente insufficiente anche se la Juve doveva fare meglio lo stesso e non perde per l’arbitro.

Il nuovo Allegri offensivista non è andato bene

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Sarà poca bravura, sarà sfortuna chi lo sa? Sarà tradizione o poca attitudine, fatto è che ogni volta che la Juve prova un nuovo corso le cose non vanno come devono andare. Anche Allegri va detto ogni volta che prova un qualcosa di diverso le cose non gli riescono bene. Ci aveva provato con l’Empoli: Chiesa e Dybala punte che vere punte non sono ed è andata male. Ieri ne ha provate diverse e niente. Ha fatto quasi tutto quello che molti tifosi si aspettano: De Ligt titolare nella difesa a 3. Baricentro alto. Pressione sugli avversari altissima e pressing. Dybala e Chiesa dall’inizio (leitmotiv di Inter Juve). Ha persino provato a vincerla con un cambio non conservativo ma offensivo come Kulusevski per Danilo (un attaccante per un difensore). E niente, è andata male. Al 50mo abbiamo preso la beffa. Secondo me per colpa di Bonucci che se n’è andato a fare il centravanti. Dubito che questo glielo abbia detto Allegri ma chissà magari in questo momento di eccesso di ”offensività” può anche essere. Ci saremmo dovuti aspettare gli elogi di quelli che ”preferisco perdere ma provarci fino al 90mo” ma anche questi quando non vincono gli brucia il sedere come brucia a me. Quindi torniamo alla vecchia scuola del risultato conta prima di tutto. Addirittura oggi qualche sedicente offensivista belgiochista ha tirato fuori il ”Si ma piuttosto che prendere il 2-1 così meglio difendere l’1-1”. Non l’avrei mai detto. Non si finisce mai di imparare.

Veniamo al dunque. Allegri deve fare secondo me le cose che sa fare e quello che è utile a questa squadra. Ha sbagliato anche lui certamente. Intanto nel dichiarare che con il Sassuolo bisognava vincere per forza. Un eccesso di fiducia nella squadra forse dovuto al fatto che era ben 9 partite di fila che non si perdeva e la cosa non avveniva da due anni. L’altro errore è stato schierare Morata e lasciarlo in campo per 63 minuti. Morata in versione alba dei morti viventi. Impresentabile. Piuttosto Kajo dall’inizio anche se con il brasiliano ovviamente se si fosse perso il tifoso medio avrebbe voluto Morata. Certamente scontato. Ho tifosi che non hanno praticamente mai visto Arthur ora lo vogliono titolarissimo. Ma se è accaduto con De Sciglio ormai non mi stupisco più di niente. Dicevo gli errori di Allegri sono stati fondamentalmente questi 2 perchè contro il Sassuolo la squadra ha giocato (palo di Dybala salvataggio sulla linea su tiro di Cuadrado, gol mangiati più o meno facili da diversi fra cui Chiesa). Era una partita che si era avviata ormai al pareggio ma l’eccesso di volerla vincere che ha colpito qualcuno ( Bonucci in primis ma forse anche Cuadrado che è altissimo) ha fatto si che si trovasse 1 vs 1 nel finale con McKennie che non ha l’intelligenza tattica di stare più vicino a Lopez nè la malizia di stenderlo e prendersi piuttosto un fallo da ultimo uomo fuori area. Capita. Dispiace che sono tornati alla carica quella parte di tifosi che gode delle nostre sconfitte. Ovviamente falsi tifosi perchè tali sono. Innegabile. A tutti gli altri quelli che sono critici per antipatia verso il mister ma che per lo meno  soffrono per le sconfitte dico: ma davvero pensate che dare la squadra (questa squadra) a un altro allenatore dopo 10 giornate risolva le cose?

Non si vive solo di episodi

Scritto da Cinzia Fresia

Per seguire l’attività completa della squadra bisogna avere tre abbonamenti: Sky, Dazn e Prime.
E’ una vergogna che si sia arrivati a questo.
Sky con tutti i suoi difetti non ha mai sbagliato e ha sempre trasmesso bene e se le cose non funzionano esiste un customer service dove una persona “in carne ed ossa” cerca di risolvere il problema.

Con DAZN no. Intanto DAZN non esiste è un computer. Non ci sono servizi clienti .. c’è un elenco di FAQ. Ho pagato due mesi senza avere il servizio e non c’è traccia di rimborsi anche se annunciato pubblicamente dal “Computer” DAZN, per avere la Champions Completa mi sono abbonata a Prime, quella sì che funziona, oltre a mantenere Sky.
Voi mi direte .. okay .. ma cosa c’entra con Juventus – Sassuolo?
Perché alla fine girano le “scatole” sentire il Presidente il quale sostiene che oggi la gente deve poter “scegliere” cosa vedere e dove.
Ma quale scelta Presidente? Che per seguire la Juventus vanno sottoscritti tre abbonamenti?

Juventus-Sassuolo: Spero che si sia compreso che non si può vivere di episodi. La ruota della fortuna non ha girato è rimasta al “palo”, e noi abbiamo perso.
La realtà è questa: la Juventus attacca al massimo venti minuti e poi basta, si trincea più o meno in difesa con la speranza di riuscire a concretizzare il risultato.
– questa tattica la sanno anche i sassi e ogni filo d’erba dello Stadium, tant’è che un Sassuolo qualunque è in grado di aspettare, organizzarsi senza sforzarsi una rimonta.

– Davanti manca un centravanti se Paulo Dybala assume il ruolo di centro campista, fare assist, difendere ecc. ecc. non può segnare.
– Abbiamo giocatori non da Juve: Rabiot, Mc Kennie, Kulusevski per non parlare dell’inesistente Ramsey .. mi spiace niente da fare: Mc Kennie ha segnato perché gli è arrivata la palla sulla testa, ma per il resto del match la mediana ha fatto pena. Con questa qualità i gol dal reparto non arriveranno mai.
– errori individuali degni di una provinciale ..perchè?
– Per quale motivo fisicamente si collassa? Preparazione atletica sbagliata? Atleti troppo in là negli anni che non recuperano?

Potrei andare avanti per ore.
Che Massimiliano Allegri non avesse la bacchetta magica lo
sapevamo già, ma ora si esagera.
Se non si corre ai ripari salutiamo pure scudetto e Champions, così non si va da nessuna parte, correndo il rischio che i migliori facciano fagotto.

Venerdì ci sarà l’assemblea degli azionisti, presentarsi con un pareggio e una sconfitta all’attivo e il repertorio delle giustificazioni esaurito non è il massimo e non sarà semplice dare spiegazioni.

Mezza squadra se non di più è da rifare e siamo senza soldi.


Pagelle Juventus Sassuolo 1-2

Pagelle Alessandro Magno

Perin 6,5 Una grande parata in tuffo su tiro velenosissimo di Berardi. Può poco sui due gol forse ma proprio forse sul primo potrebbe uscire per tentar e di chiudere lo specchio ma gli segnano in entrambi i casi a tu per tu.

Danilo 6 Diligente come al solito e non tanto propositivo, tuttavia dalla sua parte arrivano i pericoli solo quando lui esce.

Bonucci 5,5 Non che faccia errori in difesa ma da capitano quel tracollo finale era da evitare. Anche lui si protrae in attacco e li resta lasciando il solo McKennie uno contro uno per il patatrac finale.

De Ligt 5,5 Sbroglia varie matasse anche col piedone di ferro però complice Alex Sandro dal suo lato arrivano i pericoli e anche l’1-0. C’è anche in verità poco da fare su quella bella azione del Sassuolo tuttavia non sono riusciti a stare stretti e non far passare la palla.

De Sciglio Sv. Pare fosse partito bene.

Chiesa 6 Per la grande abnegazione e forza sia fisica che d’animo che ci mette meriterebbe di più tuttavia pesano un paio di gol mangiati anche in modo un poco frettoloso. Purtroppo quando non concretizzi poi rischi la beffa come è avvenuto.

McKennie 5 Lui la riapre e lui la richiude. Farsi superare dal lancio di Berardi e non marcare Lopez più da vicini è un errore gravissimo che ci costa la sconfitta. Peccato perchè aveva fatto un bel gol.

Locatelli 5,5 E’ stanco e poco lucido e si vede. Purtroppo nella pochezza del nostro centrocampo è imprescindibile. Dovrà per forza fare gli straordinari.

Rabiot 5 Si vede pochissimo forse non stava ancora bene dal post covid.

Dybala 6,5 Probabilmente il migliore in campo. Si accende a sprazzi ma almeno sono sprai di luce. Sfortunato nell’azione del palo. Bravo a metter la palla sul testone di McKennie per il gol del pari.

Morata 3 Non tiene una palla che sia una. Pronti via ha due occasioni davanti alla porta in cui in entrambe si addormenta. Menomale pare fosse entrambe le volte in off side ma da il senso della misura della partita che farà. Praticamente la squadra gioca in 10.

Alex Sandro 5 Ha patito all’inverosimile Berardi che gli è sempre andato via e ha creato i maggiori pericoli per il Sassuolo oltre che ha ispirato entrambi i gol. Ha combinato qualcosa in fase offensiva è vero, fra cui ha trovato il tempo di mangiarsi un gol di testa.

Cuadrado 6 Gioca un gran secondo tempo e sfiora anche il gol oltre a saltare quasi sempre il suo avversario smettendo cross o prendendo fallo. Sul gol del 2-1 del Sassuolo è altissimo ma si stava provando a vincere e in questi casi bastava tenere Bonucci basso e McKennie più vicino a Lopez.

Kajo George 6 Un poco fumoso e poco concreto ma è giovane e sempre interessante. Sicuramente meglio di Morata ma questa sera era facile.

Kulusevski 5 Non riesce a combinare granchè
Arthur 5,5 Al solito si fa ammirare per come controlla la palla ma anche lui non cambia l’inerzia della partita.

Juventus 5 La Juventus secondo me ha giocato una buona partita anzi forse una delle partite più in attacco di questa prima nuova stagione di Allegri ma un poco gli errori sotto porta, un poco la sfortuna e un poco le disattenzioni in fase difensiva hanno prodotto questo risultato che sicuramente ci amareggia.

Allegri 5,5 Quando perdi in casa contro il Sassuolo sicuramente qualcosa hai sbagliato. Il bello però è che per una volta ha fatto quasi tutto quello vorrebbero da lui. De Ligt titolare. Dybala Chiesa dall’inizio. Tante punte, appunto i due più Morata. Gioco all’attacco, infatti li siamo andati a pressare altissimi. Persino sull’1-1 cambi per vincerla ovvero Kulusevski al posto di Danilo e baricentro alto. Poi ti capita che però perdi con due gol in contropiede e non va bene uguale e la gente non è contenta.

Arbitro 6,5 Mi pare che ha arbitrato bene una partita abbastanza corretta. Forse poteva dare giallo a Lopez per quell’entrata con il piede a martello su Chiesa.

 

Mercoledì 27 ottobre 2021 Juventus-Sassuolo ore 18.30 Allianz Stadium – Torino

Juventus-Sassuolo

Scritto da Cinzia Fresia
“Con il Sassuolo dobbiamo vincere” è questa la frase che Max Allegri pronuncia è sulla partita di stasera. Massimiliano Allegri parla del Sassuolo come ad una squadra di qualità la quale non si farà intimidire dai bianconeri.
LA Juventus si presenta senza Kean e Bernardeschi ma recupera Rabiot.
Ai pali potrebbe esserci Perin, ma il tecnico si riserva di decidere in forma definitiva la formazione in mattinata.
Allegri spiega altresì che la partita di domani va vinta a tutti i costi se non si vuole scomparire dalla corsa scudetto.
Possibile vedere Dybala già dai primi minuti.

Non c’è Inter Juve senza un pianto.

 

Articolo di Alessandro Magno

La Juve ha pareggiato a Milano con l’Inter. Tutto sommato un risultato che ci può stare. Non è stata una partita spettacolare ma è stata una partita intensa. Ovviamente è stata raccontata a capocchia. L’Inter pare abbia preso a pallonate la Juve che ha pareggiato immediatamente. Ovviamente nulla di tutto questo. L’Inter è passata in vantaggio fortunosamente e nell’azione del gol ha effettuato gli unici due tiri in porta della propria partita. Szczesny è praticamente senza voto. Poi l’Inter ha attaccato dal momento del vantaggio fino alla fine del primo tempo in modo costante e assolutamente inconcludente. La Juve non è che ha fatto molto meglio ma nel secondo tempo soprattutto dopo gli ingressi di Chiesa e Dybala si è fatta preferire. Alla fine è stato più impegnato Handanovic (poco) che il nostro. La Juve poi la riprende come l’Inter in modo fortunoso con un rigore che c’è anche se i rigori per la Juve non ci sono mai. Del tutto allucinanti le dichiarazioni di Inzaghi per cui l’arbitro ha visto e la var non doveva intervenire dichiarazioni anche sottoscritte da alcuni opinionisti ed ex arbitri. Allucinanti perché il var è stato messo proprio per correggere gli arbitri qualora non avessero visto bene e ci sono un centinaio di precendenti anche che riguardano rigori contro la Juve vedi Mertens/McKennie in Juve Napoli o DeLigt/Lautaro in Inter/Juve ma ovviamente i rigori contro la Juve sono assoluto sempre indiscutibili.

E veniamo alla partita che ha fatto storcere il naso a qualcuno. Io credo che la Juve sia oggi un poco meno forte dell’Inter che è campione d’Italia e che Allegri abbia qualche serio problema di formazione di cui non si lamenta. Anche con l’Inter c’erano molti assenti e si è aggiunto dopo poco Bernardeschi. Con quello che ha sta facendo ciò che può e comunque veniva da sei vittorie di fila. Mi pare che gli altri hanno lasciato qualcosa o in campionato o in coppa nelle ultime 7 mentre la Juve pur con delle difficoltà viene da 6 vittorie e un pareggio, appunto con l’Inter. Ora va da sé che si può fare meglio ma va anche da sé che non sempre si riesce a fare meglio. Inoltre da sempre mi pare che un pareggio in trasferta a San Siro contro l’Inter sia un risultato che può accadere e non vedo questo dramma. Sul difensivismo di Allegri dobbiamo capire come gioca oggi la Juve. Il mister di fatto non ha centrocampisti che segnino molto e ha molti problemi in attacco non potendo contare più su Ronaldo e avendo avuto fino ad oggi Dybala a meno di mezzo servizio. Kean fra l’altro non ha ancora convinto mentre Morata è il solito Morata che va a corrente alternata mentre Kajo, che fino a ieri era un oggetto misterioso, si sta ancora pian piano inserendo ma al momento sembra più una mezza punta che un bomber. Al netto di tutto questo Allegri ha pensato di iniziare dal sistemare la difesa. Con la difesa sistemata sono arrivati punti e vittorie e una classifica migliore. Da questo si è partiti e questo ora la Juve è: una squadra solida che concede poco a tutti gli avversari e che punta primo a inibire il gioco degli avversari. Questo può piacere o meno è indiscutibile ma sta dando sicuramente dei frutti. Poi c’è chi spera come me che la Juve migliori con il tempo anche in attacco (a proposito della redistribuzione democratica dei gol di Ronaldo che non sarebbe arrivata automatica io ve lo avevo detto ad Agosto così come vi avevo detto che era una balla che senza Ronaldo la Juve avrebbe giocato meglio ma non mi avete creduto), chi spera come me che Dybala torni a pieno regime e Kean si inserisca e inizi a segnare con costanza e di conseguenza anche il gioco offensivo migliori. E c’è chi invece spera di perdere per poter dire allegriout e io lo avevo detto. Ieri ho letto screen di tifosi che hanno lasciato il tifo per la Juve perché non contenti. Menomale speriamo sia vero. Di questi tifosi se ne poteva fare a meno anche prima figuriamoci oggi.

E Paulo accende la luce

Scritto da Cinzia Fresia

Che la Juventus sia attualmente imprenscindibile dalla presenza di Paulo Dybala e Federico Chiesa non è più una novità.
Partita brutta, formazione sbagliata e colpo di fortuna.

Dobbiamo essere obiettivi e ammettere che Allegri ha sbagliato la preparazione della partita e la formazione.

Questo rigore è capitato come una manna dal cielo, c’era ..perchè la scorsa stagione lo hanno attribuito all’Inter per un contatto su Lautaro, quindi se c’era per loro c’è anche per noi.

Però .. se non fosse accaduta l’occasione, la Juventus perdeva.
I soliti centro campisti assenti nel momento buono, e mi riferisco a Mc Kennie spesso non in posizione.

Nemmeno l’Inter non è stato niente di che, se non che Dzeko si è approfittato della porta vuota e ha segnato.
Ora ..in un anno in cui nessuno si sta facendo aspettative va bene, in futuro però si deve cambiare.

Confesso che ho temuto per il rigore, ma Paulo non ha deluso, e dalle sue parole si comprende che il giocatore è pronto ad accettare completamente il ruolo. Ma la firma anche se annunciata non arriva ..

Altro curioso aspetto di questa settimana è l’espulsione di ben 4 allenatori: Mourinho, Spalletti, Inzaghi e Gasperini.
Il nostro Campionato sta diventando ingovernabile esattamente come l’Italia e la tolleranza degli arbitri è 0.
Detto ciò contro il Sassuolo bisogna vincere anche 1-0 : Parola di Allegri.

Juve Night Show s02 e05 ore 22 live

 

 

 

 

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia