Sabato 3 aprile 2021 Torino-Juventus ore 18 Stadio Olimpico – Torino

Scritto da Cinzia Fresia

Potremmo definirlo il Derby dei disperati ..La Juventus se non vince mette a rischio la candidatura alla Champions League, se il Torino non vince rischia la serie B.
Ecco perché è il Derby dei disperati.
E per non farsi mancare nulla abbiamo avuto anche il baccanale.

Non è altro che la conseguenza di una gestione sciagurata di dirigenti che dovrebbero auto- sospendersi dai ruoli, a partire anche dal Presidente che a quanto pare ha altro da fare che occuparsi della Juventus.
Ormai i nodi sono venuti al pettine, e anche il buon Claudio Marchisio a modo suo .. ha “denunciato” un ambiente ormai estraneo e senza regole dove tutti fanno quello che vogliono.

La situazione si è verificata in quel della collina di Torino dove il “troppo” statunitense Mc Kennie per il suo compleanno organizza una cena? Un festino? con .. 10 persone? 20 persone? 50 persone? .. mercedes di qui .. mercedes di là .. signorine di qui e signorine di là ..
L’ingenuo Texano pensava di farla franca ..dimenticandosi che siamo in tempo di Covid con rigide restrizioni, dove la gente è inc …nera perché non può andare a fare la merenda pasquale fuori porta.
Fatto sta che a questo evento chi era presente oltre al padrone di casa?
altri due giocatori della Juventus: Dybala e Artur.

E cosa succede? Dopo la multa .. la Società decide di sospendere i tre “fulatun”, per salvare almeno le apparenze.
Peccato perché in questo momento è come “tagliarsi il naso per far dispiacere alla faccia”, non so se l’esimia dirigenza si renda conto che siamo ai minimi termini e che anche solo un Mc Kennie poteva fare comodo.
E che c’è tempo per le punizioni?
Peraltro non furono così fiscali con Cristiano Ronaldo quando fece la fuitina per festeggiare il compleanno della consorte?
Sembra che ai compleanni non si comanda ..
Detto ciò .. Buon Derby .. attenzione alle gambe, braccia e testa perché il Torino la butterà sulla rissa ..a meno che non si imbambolino a vedere la solita penosa melina.

  1. PUNIZIONE DA JUVE

    Qui non siamo a Roma e alla riomma tipo quando c’era Coso lì, quello di Bari Vecchia.
    Ma non siamo nemmeno a Milano 1 con le balotellate o a Milano 2 con l’imperatore Adriano.

    Non per caso, qui siamo a Torino (non in casa McKennie), in casa Juve dove in 10 anni si è vinti 18 trofei, dove sulla stessa maglietta spicca un tricolore da 3250 giorni o quasi.

    La società ha fatto bene a punirli esemplarmente anche per rispetto verso i tifosi…avremmo potuto chiudere anche un occhio se solo col Porto la si portava in porto e col Benevento non si avesse fatto quella figura di cacca.

    Intanto sono arrivate le pubbliche scuse di Dybala.

    Tanto ormai l’annata è andata a pu…ops, a donne di facili costumi… è il caso di dire.

    Buongiorno ☕

    • Barone in questo momento dell’anno non è il caso di farne questioni di principio ma di salvare il salvabile. Il Toro ci farà pelo e contro pelo.

      • Ah, si certo, un pò come dici tu, in questo momento critico stanno facendo come quello che per far dispetto alla moglie se lo taglia.

        Può darsi che anche questa punizione la tiri Ronaldo.
        Ciao

  2. Ciao Cinzia

    Condivido, anche se non in toto, il tuo pezzo.
    La dirigenza hai detto bene in questo anno si è assentata, sembrerebbe che con la punizione esemplare data ai tre ragazzi si sia ripreso in mano il bastone lasciando da parte la carota.

    Non sono d’accordo quando dici della fuitina di Ronaldo.
    Ho scritto che anche lui ha sbagliato…ma almeno lui dopo gli allenamenti sul campo continua con il personalizzato anche a casa…mangia sano e va a letto presto…al contrario di chi sta sempre o quasi infortunato.

    Ecco, appunto, il derby capita a fagiolo…conteremo post partita i feriti sul campo.

    Buongiorno e buon Sabato Santo.

  3. Bah mi sbaglierò ma come si dice dalle mie parti (Abruzzo) si ha come l impressione che abbiano chiuso la stalla dopo che i buoi sono fuggiti.

  4. Cinzia,

    hai toccato diversi punti, e la vedo più o meno allo stesso modo.

    Su Ronaldo però no, perchè Ronaldo è un calciatore esemplare, che è andato in un resort chiuso da solo con la moglie.
    Perchè Ronaldo è un esempio per come si è preparato durante il lockdown per vincere.
    Perchè Ronaldo da sempre tutto in campo, anche se è umano e la giornata storta capita anche a lui.

    Tornando sul momento possono essere d’aiuto le parole di Kulusevski che denuncia un certo disagio a cambiare sempre ruolo.

    Ecco che la sensazione di confusione non è solo in società, ma anche nella squadra, ed a mio parere in molti hanno mollato dopo il Porto.

    Stagione finita.

    Purtroppo però restano ancora partite da giocare ed obbiettivi da raggiungere.

  5. Beh Luca non direi che Ronaldo è diverso dagli altri perché ci sarebbe da aprire un libro nei suoi riguardi. Da quando andava a tartufi invece di seguire la squadra a quella famosa cena fotografata con il Portogallo al completo che lo riportó a Torino in jet sanitario con il covid annesso.
    Hai preso l’esempio sbagliato a mio modesto parere, anche perché certe emulazioni probabilmente ( vedi la festa in cui fu accusato negli usa di stupro) gli altri le hanno iniziate seguendo il suo esempio.
    Cerchiamo di tenere separate e le considerazioni da quanto una persona fa nel suo mondo privato da quello pubblico in cui svolge il proprio lavoro per essere più obbiettivi.
    Io ho ad esempio ho un amore filiale nei confronti di Dybala e mi dispiace per quanto gli è accaduto . Penso pure che come professionista sul campo non sia inferiore a Ronaldo, ma sono considerazioni personali e non saranno certamente condivise da te o da altri che la vedono in modo diverso.
    Comunque visto che alla Juve piace fare “ Tavazzi” speriamo che questa sera non debbano pentirsi della decisione di tenere fuori ulteriori 3 uomini oltre a quelli già in quarantena per questo maledetto virus. Non aggiungo altro

    • Bene, io a mio figlio avrei rotto il sedere a pedate.

    • No Antonio, il caso è diverso.
      Ronaldo è una star, un Campione.
      Ha fatto le sue, ma in campo non gli si può imputare nulla.

      Sugli altri il discorso è diverso.

      Dybala.

      Io l’ho sostenuto e lo sostengo tuttora.
      Purtroppo tra lui e la Juve non c’è più un rapporto, è ora che cambi aria.
      Io lo seguirò e ne seguirò le gesta.

      Chiesa è un bravo ragazzo ma Dybala col pallone tra i piedi è un’altra cosa.

  6. Chissà se esiste un regolamento per i giocatori alla Juve. Magari una multa salata a questi imbecilli irresponsabili…

    Vabbe’ comunque sia è il derby e i cuginetti non faranno complimenti. Occhio alle botte, già stiamo messi ai piedi di Pilato…

    • Si esiste una multa.
      La stessa di tutti i dipendenti di qualsiasi azienda che è una percentuale dello stipendio.
      Nel metalmeccanico al dipendente può essere fino al 15% dello stipendio, per la Juve fino al 30% dello stipendio.
      Mensile.

      • Certo, ci sono delle sanzioni anche abbastanza pesanti economicamente e controfirmate anche dalle sigle sindacali.

  7. Auguri di Buona Pasqua a tutti.

  8. MOGGI OGGI SU TUTTOSPORT
    (buona lettura)

    Moggi: ‘Le notti brave ci sono da sempre.

    -Luciano Moggi, la sua Juve e le bravate di oggi.
    L’ex dg bianconero è intervenuto a Tuttosport così: “Ah ah ah! Ma si può farsi sgamare dai vicini di casa? E’ una cosa serissima, perché con il Covid non si scherza, sono d’accordo.
    E quello che mi dà più fastidio è che i giocatori hanno violato le regole della pandemia.
    In giro si vedono già troppi comportamenti irresponsabili, se poi ci si mettono pure i giocatori a dare il cattivo esempio.
    E poi c’è la mancanza di sensibilità sul momento della squadra”.

    LE SUE AVVENTURE – «Uuuhh hai voglia! In quel periodo c’era l’Hollywood di Milano, era la discoteca dove andavano sempre la domenica sera dopo la partita.
    Io avevo messo la regola: con la settimana libera si può, se mercoledì c’è la Coppa allora niente Milano.
    Tutti la seguivano, tranne Trezeguet.
    Me lo segnalano una volta, due volte… alla terza finita la partita, mentre lui è ancora sotto la doccia, schizzo a Milano e vado all’Hollywood ad aspettarlo».

    TREZEGUET – “Beh, era Trezeguet, un paraculo fenomenale, quindi mi ha sorriso come se niente fosse. Gli ho detto: guarda che fortuna David, ci sono anche io, così ti accompagno a casa. Andiamo? Mi ha detto: subito direttore con piacere! Non si è neanche tolto il cappotto e siamo tornati a Torino. Multa? Sì. Ma meno salata di quella che si beccò Camoranesi quando non venne in ritiro: 200mila euro! Così prendevo due piccioni con una fava: Giraudo era contento per il bilancio e io tenevo la disciplina nello spogliatoio!”.

    LE BRAVATE – “Ma mica si può controllare tutto eh? Il buon direttore sportivo, però, deve dare l’impressione di controllare tutto.
    Le cene, le serate fuori, gli sgarri sono sempre esistiti in tutte le squadre.
    La differenza la fa sempre il campo, come dicevo sempre a Montero Quando arrivò mi disse: “Direttore, lei deve sapere che per me la notte è come il giorno”.
    E io gli dissi: “E tu devi sapere che per me notte e giorno non contano, vale quello che fai in campo sia con il sole che con i riflettori.
    Lì ti giudicherò e valuterò se sei da Juve”.
    Poi lo facevo controllare, logicamente.
    E sapevo che la sera stava fuori fino alle due o le tre, beveva qualche birra e poi… poi non so esattamente come finiva le serate.
    Però in campo mai un problema e tanto bastava”.

    MONTERO – “Fino a che non si sposò? Ah ah ah! E’ vero.
    Aveva iniziato a rigare dritto, cena alle 8 poi a nanna presto. E in campo non sembrava lo stesso. Così l’ho chiamato e gli ho detto: “Senti Paolo, qui c’è bisogno che tu torni a fare le serate nei locali, perché così non va bene.
    Se vuoi ci parlo io con tua moglie”. Lui lo racconta ancora!”.

    RABBIA TIFOSI – “I tifosi della Juventus allora devono calmarsi un poco.
    Li conosco… Quando la squadra non vince hanno un’acredine terrificante.
    Però devono capire che ci sono anche gli avversari e a volte capitano che vincano gli altri. Hanno vinto nove scudetti di fila! E poi la squadra è chiaramente costruita per il futuro: Chiesa, Kulusevski, De Ligt e io ci metto anche Rovella, che è fortissimo, e Fagioli che promette molto bene.
    E’ un progetto che va atteso, può dare molte soddisfazioni. Il problema è il centrocampo. E’ mal congegnato. Sono tutti forti, ma male assortiti: tre mediani e una mezzala, Arthur, che va in orizzontale.
    Logico che poi arrivino pochi palloni a Ronaldo.
    Serviva qualcuno che si inserisse meglio.
    Ma i giocatori della Juve presi singolarmente sono tutti forti, vanno amalgamati e con qualche correzione la squadra può essere competitiva.
    Ci vuole pazienza”.

    VITTORIA DERBY – “Ah, non lo so. Ma se la Juventus pensa di essere favorita e che sia una gara facile va a sbattere.
    Il Toro giocherà una partita disperata e la Juve deve essere pronta se vuole vincere. Il Torino non è una brutta squadra, anzi.
    Mi piace molto Belotti, per me è molto forte, l’errore grave è farlo stancare così tanto. Deve giocare ovunque, logico poi che ogni tanto non sia lucido sotto porta.
    Eppure i gol li fa”.

    Buon pomeriggio

  9. FINALE COPPA ITALIA

    Si disputerà il 19 maggio al Mapei Stadium di Reggio Emilia Juve-Atalanta finale di Coppa Italia.

  10. Visto i risultati fra poco c’è solo un risultato da fare, ma noi per farci dire bravi dagli altri ci andiamo senza 5 giocatori di cui tre li abbiamo fatti fuori. Se la formazione è quella di tuttosport pirlo ancora si ostina a far giocare chiesa a sinistra.

  11. Chi deve essere lasciato a casa è l’allenatore invece di dybla, arthur e mck. È possibile che ancora dobbiamo vedere giocatori destri a sinistra e sinistri a destra, è possibile che i centrocampisti di ruolo stanno in panchina e a centrocampo giocano i terzini, è possibile ancora non aver capito che bisogna giocare a tre a centrocampo, è possibile che facciamo il cambio rabiot-alexandro per portare bernardeschi in difesa?. È possibile che non andiamo in champions? Si è possibile che se non si cambi la guida tecnica si finisca in un bagno di sangue.
    Buona pasqua a tutti. Una pasqua di merda.

  12. Mah l unico responsabile non è Andrea Pirlo, quello di sapeva, ma è l altro Andrea che purtroppo ha in mano il giocattolo e non lo molla … Ci sta riportando esattamente dove ci ha presi ma con una montagna di debiti .. d’altronde da uno che probabilmente neanche conosce il prezzo del pane e che non è stato abituato mai a lavorare che cosa ti potevi aspettare?

  13. Prosegue l’inarrestabile cavalcata degli “inallenabili” in modalità autogestione.
    Immagino che alla Continassa l’allegria ed il divertimento siano ai massimi livelli. Il primo passo da fare per la prossima stagione è l’immediato rinnovo dei senatori, utili soprattutto per infondere anche ai giovani la loro mentalità.
    Bravi tutti!
    Ottima anche la scelta di puntare all’Europa League che ancora ci manca.

  14. Mi dispiace leggere certe cose … tagliarsi il naso per far rabbia alla faccia…. si vede che non si è capito che il derby è leggermente meno importante dell’avere rispetto per i coglioni come me che rispettano le regole . Per me i 3 fenomeni non dovrebbero giocare più quest’anno… INDIFENDIBILI.
    E tanti saluti a questo blog .

Rispondi a Francesco ¬
Cancella risposta


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia