Pagelle Empoli Juventus 4-1

MDN

meglio di niente

Pagelle di Alessandro Magno

 

Szczesny 5,5 Ci mette una pezza sul secondo gol quando para la prima conclusione ma secondo me esce tardi sul terzo gol che di fatto chiude la partita.

Gatti 5 Soprattutto nel secondo tempo diventa un attaccante aggiunto. Diverse le sbavature dietro malissimo sull’ultimo gol ma comunque veramente encomiabile per impegno.

Bremer 5 Fra gol sbagliati sfortuna e mancate chiusure ha una serata da incubo. Alex Sandro fra l’altro lo mette spesso in difficoltà.

Alex Sandro 3 Ennesima giornata sciagurata. Viene tolto per disperazione.

Barbieri 5 Volenteroso ma non ancora pronto per giocare titolare la Juventus

Miretti 4,5 Un grande mistero del calcio non si capisce l’utilità.

Locatelli 4,5 Tanta grinta e basta. Zero geometrie. Zero idee.

Rabiot 5,5 Uno dei meno peggio però pesano i tanti tiri sbagliati. Almeno qualcuno da mettere in porta.

Kostic 5 A fare su e già a fasi alterne almeno dal suo piede nasce qualcosa.

Milik 4 Procura un rigore per il resto inesistente.

Vlahovic 4,5 Sbaglia tutto lo sbagliabile anche palloni facili sul sinistro li calcia sulla luna.

Chiesa 7 Il migliore in campo per voglia e per iniziative. Segna purtroppo tardi per recuperare la partita ma lui ci prova dal primo all’ultimo minuto giocato.

Di Maria 5 Qualche scintilla e diversi dribbling non riusciti che creano pericolosi contropiedi, sembra ormai con la testa altrove.

Paredes 5,5 Con la testa apposto è il centrocampista migliore che abbiamo. Ha piede e geometrie e prova a verticalizzare. Prova a illuminare il gioco in una serata non facile.

Kean 5,5 Decisamente meglio di Kean e di Vlahovic ma bastava un po’ di impegno.

Rugani 6 Questo Rugani è nettamente migliore di Alex Sandro non può fargli panchina.

Allegri 3 Sbaglia formazione eccedendo con questi giovani che non sono così bravi come la vulgata social vorrebbe. Butta alle ortiche così la possibilità di arrivare quarti e viene umiliato dall’Empoli in una sconfitta storica

Juventus 4 Un 4-1 contro l’Empoli purtroppo parla da solo, si salva solo Chiesa.

Società Juventus 0 Ci stiamo facendo fare di tutto senza difenderci a dovere. Oggi l’ennesimo scempio di un -10 arrivato mezz’ora prima della partita. Elkann se ci sei batti un colpo altrimenti vendi a chi possa prendersi a cuore questa squadra di cui mi pare non ti freghi nulla.

Arbitro 4 In una serata dove la Juve fa schifo da sola l’arbitro è uno dei peggiori in campo. Il rigore è cercato ed è un tuffo simil Immobile con l’Udinese ma è il meno peggio. Sul secondo gol c’è un giocatore dell’Empoli sopra Szczesny che gli impedisce qualsiasi intervento. Vicario è da rosso e non fischia nemmeno fallo mentre per un intervento netto sul pallone di Rabiot gli dà giallo. Oltre a tutto questo sfacelo riesce sempre a essere in mezzo all’azione della Juventus per cui i nostri giocatori spesso devono scartarlo o sono impallati dalla sua presenza. Insomma una sciagura tipo Alex Sandro.

  1. Ciao a tutti. Ben sei encomiabile, perché hai trovato la forza di commentare questa partita. Una squadra svuotata e in totale confusione. Impossibile trovare un colpevole, e comunque non sarebbe corretto cercarlo con tutto quello che è successo in settimana e soprattutto oggi. C’è solo da sperare che le sfortune o le cose negative si concentrino in questa stagione.

  2. Ben a me hanno rotto il c… un po’ tutti: il primo l’allenatore che accampa alibi del c… perché bastava fare due conti nonostante questi infami ti abbiano fatto uscire la penalizzazione dieci minuti prima della partita e se stasera avessi vinto ti giocavi tutto con il milan. Secondo i giocatori perché questa partita l’avrebbero dovuta giocare con gli occhi iniettati di sangue, come lupi famelici che vedono la preda invece sembrano agnellini, proprio per il motivo suddetto. Ora è vero che ci hanno affossato, ma ci avevano anche lasciato (cosa strana) la possibilità di aver in mano il nostro destino e come avviene da due anni a questa parte lo buttiamo sempre alle ortiche.
    Moltissimo ci mettono gli altri ma anche noi gli diamo una buona mano, perché avrei potuto capire un tracollo mentale se ti avessero estromesso completamente dalla champions e mi dispiace ma Allegri sotto questo profilo ha moltissime colpe oltre che stasera ha riproposto l’ennesima nuova formazione.

  3. Non ho la forza di guardare e di commentare.
    Mi è capitato di vedere la partita di ritorno con il Siviglia e questa squadra assomiglia al suo allenatore: spocchiosa, altezzosa, ma mediocre come un diplomato raccomandato che diventa primario di medicina!

    Ormai ci hanno “svuotato” e forse potrebbe essere una fortuna per ripartire, radicalmente e seriamente!

    Le dichiarazioni del post partita mi danno al c…o!
    Ma qualcuno ha detto ad Allegri che sono rimaste due sole partite? Che non c’è tempo per rimettersi al lavoro?

  4. Impossibile giocare a calcio in una situazione come questa, non ho visto la partita dall’esito scontato dopo un campionato falsato da una giustizia farsesca.

  5. Non ho visto la partita, ero ad una cena con amici quindi no comment. Non ci sono alibi ed aldilà dei 10 punti di penalizzazione ( cui voglio vedere la reazione della società) ritengo sia il momento di ripartire da 3 e fare piazza pulita di baracca e burattini.

  6. ALLEGRI “AUTTE”

    Dopo che mezz’ora prima che iniziasse la partita emettono la sentenza…non c’è il tempo nemmeno di parlare e convincere di qualcosa i giocatori.
    Ma il tifoso(?) Juventino trova il modo di dire Allegri “autte”.

    La baracca è la figc e i burattini sono Gravina & Co.

  7. Alessandro Magno

    Discorsi che dovrebbe fare un presidente o DG e invece gli tocca farli il mister in assenza di una società https://youtu.be/eIlu4LLCM_g

  8. Inutile illudersi, a giugno toglieranno altri punti per la questione stipendi, ma va bene così, facciano pure quel che catzo gli pare ma sappiano che prendere a calci la passione dei tifosi finirà per uccidere il calcio.

  9. GIUSEPPE SERRA

    Mi chiedo, ma oltre ai criminali che maneggiano la giustizia sportiva di questa Figc, esistono ancora persone in grado di ragionare ? Esistono ancora tifosi della Juve degni di tal nome ? Ma chi può pensare che una squadra possa essere impermeabile a una sentenza che gli leva dieci punti conquistati con sudore sul campo a mezz’ora dall’ingresso in campo per cercare, nonostante tutto, di conquistare la zona Champions ? Pur sapendo che se la conquista ci sarà Ceferin a levargliela di nuovo ? Pur sapendo che c’è poi il filone stipendi per l’anno prossimo …? Pur sapendo che ogni partita gli arbitri e i Var ci hanno penalizzato in ogni maniera ? Ma siamo seri ? Molto meglio prendersela con Allegri ! Vergogna. Con quale altro allenatore si sarebbe potuto fare di più ? Ma vogliamo finire di dare ragione a chi ha falsato il campionato ?

    • E, vabbuo’, come se la gente si stesse lamentando solo della partita con l’Empoli. Sono due anni. Due anni in cui non si è costruito niente, non c’è identità, non c’è una formazione base né si intravede niente per il futuro. Ma per un motivo o per un altro alla Juve l’unico che non si può discutere mai è allegri.

      • Credo stavolta Mourinho è un passo avanti a tutti voi…
        Ma lassa perde il vabbuò, lascialo a quella merda che lo scrive sempre, pulisci le mani se te le sei sporcate…

        Mourinho ha dichiarato: “La penalizzazione di 10 punti alla Juventus? Per me è uno scherzo perchè veniamo a sapere di questa cosa con due partite ancora da giocare. Vale per noi e anche per la Juventus”.

        La Juventus, aggiungo io, lo ha saputo mezz’ora prima che iniziasse la partita…detto questo, ribadisco, Allegri non è esente da colpe ma non certo da gennaio.

        Sarei più contento se vi scegliate un’altra squadra cui tifare…lui è confermato e a me dispiace molto ma io tifo Juve, frega una coppa di chi l’allena

      • Critica legittima fino a dicembre dell’anno scorso, dopo no, con la furia giustizialista che da gennaio sta prendendo a calci la passione di 8 milioni di tifosi.

      • Kris, perdonami, non è che Allegri (ma anche i calciatori eh) non possono essere criticati. In questi 2 anni come dici tu, di critiche ne abbiamo fatte tante, persino io che tra l’altro nemmeno volevo che tornasse. Ma dalla penalizzazione in poi no, x me né lui né i calciatori. Tra l’altro sei stato tu che in un recente post di risposta ad uno mio hai scritto che Allegri ora è l’ultimo dei problemi. Allegri ( con un gioco che può piacere o no e con molti episodi dubbi e a sfavore) era cmq riuscito a risollevare la Juve dalla prima penalizzazione. Ora onestamente mi sembra un po’ troppo e lo sarebbe x tutti non solo x lui.

      • Rispondo a tutti e tre,
        Ma infatti io faccio un discorso generale che non si limita agli ultimi cinque mesi. Il fatto di vivere una seconda parte surreale non toglie comunque che dal punto di vista sportivo non si sia visto niente in questo progetto Allegri-bis. Che sia solo colpa sua o meno può anche essere opinabile, ma sta di fatto che il club non può rimanere impassibile davanti ad una tale carenza di gioco, risultati e programmazione. Non l’ha mai fatto e credo che dovrebbe continuare a non farlo. La prima parte di stagione è stata inguardabile, la Champions umiliante, l’andata col Siviglia una delle peggiori prestazioni. Questa squadra non funziona indipendentemente dalle sentenze. É un dato di fatto. Poi, che si debba continuare così perché un genio ha fatto un contratto blindato pazienza. Ma ciò non toglie che il progetto sportivo non abbia dato nessun frutto e questo va detto.

        • Sì, Kris, va detto ma…sono 2 anni che si dice e allora, almeno da gennaio in poi, lasciamo stare sto mancato progetto e parliamo di ciò che ci hanno, stanno e continueranno a fare. X ne Allegri e Company passano non in secondo piano; in decimo. Un piano x ogni punto.

          • Si, può passare in secondo piano nel presente, ma in teoria esiste anche un futuro sul quale delle serene valutazioni vanno fatte.
            È in grado allegri di gestire una squadra che non potrà contare su campioni assoluti?
            In un momento in cui si dovrà contare sui giovani è opportuno allevarli nell’idea del cortomuso in attesa che termini il contratto?
            È opportuno continuare a seguire le direttive di allegri sul mercato dopo le ultime esperienze fallimentari?
            Ce ne sono tanti di dubbi. Il club non può solo dedicarsi a pensare se fare ricorso o no alle sentenze. Deve, allo stesso tempo, gettare le basi per ricostruire. E quanto visto in questi due anni non è certo di buon auspicio sotto quest’aspetto.

            • Kris, x gettare le basi x il futuro devono mettere dentro persone del settore. Certo che una dirigenza fatta solo di avvocati questo non può farlo. Io cmq questa sicurezza che Allegri rimane non ce l’ho.

  10. Scusate, scrivo a quest’ora xchè un imprevisto mi ha impedito di andare al lavoro stamattina. Prendo spunto dal post di Barone di Giuseppe Serra. Ognuno è libero di pensarla come vuole ma io sono d’accordo con Serra e mi spiego. Se non ci fosse stato tutto questo, e i risultati della squadra erano uguali, è chiaro che i primi responsabili erano allenatore e giocatori. Vero, la penalizzazione ci dava lo stesso la possibilità di poter andare in Champions: ma la Juve era seconda e stava già e meritatamente in Champions ed in più mettiamoci che, causa var ci mancano 6/7 punti. I giocatori prendono troppo (tutti nessuno escluso) e l’ ho sempre detto xchè cmq sono umani e quindi sensibili anche a tutte queste cose che sono successe. Tra l’altro, non ho visto la partita ma dai commenti mi sembra che erano partiti bene e avuto occasioni e traversa colpita. Se poi ti trovi sotto con un rigore (l’ ennesimo dubbio) dopo tutto quello successo prima, può anche inconsciamente scaturisce un senso di arrendevolezza. Non dico che sia giusto ma comprensibile sì. Sfido qualsiasi altra squadra, Real Madrid compreso, a reagire cmq (almeno alla prima penalizzazione) come h fatto la Juve. Le responsabilità sono di tutti: ma se noi tifosi invece fi darle x primo a questi mafiosi (xchè altro non sono) le diamo ad allenatore e giocatori ok va bene. Ma poi non lamentiamoci se la società sembra non difendere la squadra in maniera decisa e come vorremmo noi. Evidentemente anche x loro i primi responsabili sono allenatore e giocatori.

    • Germano, una volta annullato il goal e successivamente dato un rigore contro (c’era?) e poi convalidare il loro secondo goal…e appena finita la partita senti le galline far festa: Allegri “autte”.

      • Tutti malati di ALLERIA!

        • No, ma tra poco va a finire che dobbiamo anche ringraziare il giudice che ci ha dato “solo” 10 punti di penalizzazione xchè cmq una possibilità di andare in Champions l’avevamo. Ci manca solo questo.

          • Si chiama sindrome di Stoccolma di cui è affetta parte della tifoseria bianconera, un rigurgito dei sintomi manifestatisi dopo la farsa del 2006.

  11. Andrea (the original)

    COME MI DICONO SI SAPPIA, CON I BLOG PER IL MOMENTO VORREI CHIUDERE MA QUESTO LO AVEVO IN PANCIA E LO SCRIVO QUI, SALUTANDO BEN, CINZIA E CHI MI HA MANIFESTATO PRIVATAMENTE DI GRADIRE LA MIA PRESENZA.

    Fanno sorridere i discorsi televisivi sul fatto che la Juventus con il -10 avesse modo ancora di entrare in Champions e dunque avrebbe dovuto giocare con la bava alla bocca a Empoli.
    Io non guardo il campionato da Gennaio, il dolore provato a Siviglia in una competizione che invece guardavo in quanto, per come si son messe le cose, era una soddisfazione e una rivalsa a cui tenevo più di una Champions, mi ha fatto forse chiudere con la Juventus del tutto ma mi chiedo: chi poteva guardare con qualche motivo concreto Empoli-Juventus? E per cosa dovevano giocare i tesserati a Empoli?
    Credo, su 2 piedi, che mi sarei rifiutato di scendere in campo se fossi stato un tesserato e anzi, se proprio si doveva protestare, quello di non far scendere in campo la squadra sarebbe stato un gesto concreto molto più dei ricorsi da parte della Società, perché se ne sarebbe parlato nel mondo.
    Tanto cosa c’era da perdere?
    La Juventus non aveva alcuna chance, né con la FIGC né, come confermato dalla Christillin (che non salva neanche la forma con dichiarazioni allucinanti specie perché rispondenti a realtà), neanche con la UEFA.
    Penalizzazione che lasciava in corsa per qualcosa? Suvvia, un po’ di serietà.
    Oltre al diritto, su cui ho ho più voglia nemmeno di dire una parola (perché tanto al massimo i Mourinho lamentano i tempi che sono una componente accessoria visto che il problema è innanzitutto il merito e solo poi il metodo), è stato cancellato anche il rispetto dovuto a qualsiasi club, in questo caso a un club che non ha fatto nulla di diverso dagli altri e ha avuto una gestione fallimentare ma non sanzionabile nella parte sportiva per assenza di parametri. Era già stato giudicato lo scorso anno e dalle scorso anno non vi era nulla di nuovo, non servivano le intercettazioni per chiarire che le Società fanno plusvalenze per taroccare i bilanci e da sempre. E non conta una cippa a livello sportivo la quotazione in Borsa perché la Figc non stabilisce una disciplina differente tra club quotati e non quotati. È il classico massacro guidato in cui si mischiano cose tra loro non collegate per ingigantirle e permettersi così di applicare articoli come il 4 che sono la supercazzola, come supercazzola è la responsabilità oggettiva ( quella per cui se denunci un tuo tesserato che si vende partite prendi una penalizzazione e se non lo denunci prendi omessa denuncia). E supercazzola è il termine più usato da 3 mesi a questa parte, cioè “afflittività”, una roba che nemmeno in Birmania esisteva. Ma questo è l’effetto della indipendenza delle federazioni sportive.
    Il club non può difendersi, possiamo urlare quanto vogliamo di andare al TAR eccetera, la realtà è che nessun organo di giustizia andrebbe a sovvertire quanto decide la Figc proprio perché genererebbe conseguenze immani e, prima della giustizia, in questo mondo viene la politica dei colletti bianchi. È già accaduto con Farsopoli quando i tribunali penali, pur non ravvisando illeciti e conducendo un processo che sui dati emersi avrebbe dovuto assolvere, hanno comunque condannato per non scoperchiare il calderone che, con una assoluzione, si sarebbe scoperchiato.
    TAS? E su, quando è stata annunciata la Superlega si sono mossi i governi, volete che un tribunale entri nel merito del diritto impedendo alla UEFA di esercitare il suo potere? Quella UEFA che ha l’appoggio dei governi e degli arabi, cioè dei padroni del mondo, compreso quello sportivo? Di quegli arabi che corrompono chiunque per portare da loro un mondiale e che, per estendere il loro potere sino alle strategie politiche e alle leggi, comprano voti per ruoli direttivi? Cose già viste: Al Khelaifi come Escobar negli anni 80, quando per gestire a monte le cose, da imprenditore ombra e criminale diventa deputato.E un tribunale dovrebbe sovvertire tutto ciò? Dai, capisco la rabbia ma torniamo razionali, che altrimenti ci facciamo i film a sfondo romantico in cui i buoni battono i cattivi..siamo adulti, quelli son film.
    Dunque la partita di Empoli era una farsa come lo è tutto il campionato Figc, perché era già tutto deciso e anzi, calpestando ancora una volta diritto e rispetto, è probabile si distruggerà anche il prossimo anno, perché le prossime penalizzazioni e i successivi inutili ricorsi non consentiranno alcuna operazione di mercato decente: chi vorrà venire alla Juventus in estate sapendo che questa giostra dei punti tolti, ridati e tolti continuerà in estate? Non fai le coppe, partirai penalizzato di chissà quanti punti, non sai fino a quando avrai certezza delle sanzioni: nessun calciatore firma un contratto in questa situazione. Di cosa parliamo?
    È qualcosa di folle, di unico nella storia ma che ha una origine chiara ed è l’autonomia della giustizia sportiva, vera e propria madre di tutti gli abomini: se vi fosse il controllo di un organo terzo a cui rispondere, la Figc non potrebbe decidere di giustiziare un club e il suo seguito in un guazzabuglio di assurdità che neanche un film con De Sica e Boldi sul tema Ustica. E d’altronde in quali casi non esistono controlli di organi terzi? Nei regimi dittatoriali…di fatto l’autonomia altro non è che la versione etimologicamente edulcorata della dittatura.
    Ma proprio per questo l’Italia è un caso unico, perché in qualsiasi paese si sarebbe sollevato tutto il mondo del calcio contro questo aborto, forse pure il Barca avrebbe sostenuto il Real e viceversa. Perché senza una sollevazione globale le cose non cambieranno mai.
    Invece no, da noi la gioia perché a essere distrutta è la Juventus supera qualsiasi ragione di diritto o di rispetto: gli altri club tacciono, anche perché hanno paura di subire la stessa sorte visto che i trucchi contabili li fanno anche loro e da sempre; le tifoserie festeggiano, perché la Juventus va radiata a prescindere e si vive di slogan..anzi per questa gentaglia che foraggia gli account di Ziliani (idioti, gli state dando da mangiare, vi prende per il culo e fa elemosina che voi elargite), alla Juve è andata bene, come nel 2006 perché in un mondo normale (il loro mondo sarebbe normale🤦) era serie b, c, d.
    Istituzioni che le sentenze non le commentano, pur se sono in palese dissenso perché figurati se un ente politico una volta interviene concretamente invece di lavarsi le mani.
    Ecco, tutti convergono (ultimo Marotta) sul fatto che il codice di giustizia sportiva vada cambiato? Ah grazie, cioè la Juve è anche una opportunità, la massacri per capire che bisogna cambiare..che meraviglia.
    Che poi chi lo cambia questo codice e su quale base, se ancora si parla di celerità, afflittività, responsabilità oggettiva come ragione prioritaria per la giustizia sportiva?
    Dunque è tutto finito ma in tutto ciò non possiamo fingere di ignorare che Agnelli, dopo aver distrutto economicamente e sportivamente la Juventus (perché i reati non erano sanzionabili sportivamente ma i suoi disastri sono palesi), le ha lasciato pure il grande regalo Allegri, che costa troppo per essere esonerato e che ci ha costretti ai peggiori 2 anni di sempre, dopo la peggior stagione singola della storia (2018-19).
    E con lui le sue scelte di giocatori pseudo esperti che in realtà sono mercenari e pensionati o con la 104, nonché di presunti giovani come Miretti che è il giocatore più indisponente e amorfo che io ricordi. Miretti chi lo raccomanda e a chi e perché? Cosa c’è in ballo?
    Non si tratta di linciare Allegri senza tenere conto delle condizioni in cui ha dovuto allenare, come non si tratta di linciare Agnelli senza tenere conto dei suoi successi: l’operato dei leader non si valuta a compartimenti stagni: nel caso di Agnelli dunque, il fatto che lui abbia sfasciato ciò che lui stesso aveva creato con successo è una aggravante. Nel caso di Allegri, il fatto che lui abbia portato indietro di 30 anni la Juve ha fatto parte della sua guida ben prima di questo scempio al diritto, perché se c’è una cosa palese è che la Juve senza l’abominio di Figc e UEFA avrebbe giocato la prossima Champions League ma comunque in coda a due annate orrende per scelte di uomini e di gioco.
    Io non lo so se si potrà ripartire, credo che la Juve non tornerà più e sinceramente sono pure stanco di questo mondo di colletti bianchi e popolo bue a cui ho dato troppo tempo.
    Ma se si dovesse ripartire non si devono vedere un giorno di più Allegri e i suoi Alex Sandro, Cuadrado, Di Maria, Paredes Pogba, ecc.:nessun allenatore oggi farebbe giocare questa gente.
    Rinnovi automatici per Alex Sandro? Chi fa questi contratti è un criminale perché cosa rinnovi automaticamente a uno che è sciagura da anni e che costa almeno 7/8 gol a stagione non da oggi? Ma da quando un lavoratore viene promosso per presenze al lavoro anche se all’azienda produce danni?
    E tu allenatore che lo fai giocare, lo fai per farlo arrivare al rinnovo automatico in quanto tuo fedelissimo?
    Basta con le scuse di Allegri per cui uno è giovane, uno non ha partite internazionali nel C.V. e invece poi chi avrebbe a suo dire le skills non passa la palla a Kean a porta vuota, o fa una entrata che non so se dentro o fuori area ma che è una follia che segue una intera annata di follie o litiga col mondo per farsi espellere o ancora decide quando impegnarsi e quando no..e così vale per altri.
    Basta con queste cavolate, le squadre di tutto il mondo hanno gente di 22/23 anni considerata non come apprendista o tirocinante ma come professionista. Sono bravi? Giocano e senza scuse. Sono come Miretti? Non giocano e non devono giocare neanche a 30 anni perché non sono giocatori per certi livelli.
    E basta con le cavolate sulla poca esperienza complessiva: abbiam gente che ha fatto pure finali mondiali ed europee, mi pare dai riscontri che questa esperienza di alcuni non sia un grande vantaggio come non lo è in generale in qualsiasi azienda se non abbinata ad altri fattori.
    Ripartiamo da quelli seri, che ci sono a cominciare dal portiere, da Gatti, da Chiesa che avrà fatto danni a Siviglia ma ha voglia da vendere, da quelli che vogliono restare non per svernare, da manager seri, da un progetto serio: non conta vincere anche perché “vincere è l’unica cosa che conta” alla Juve ha prodotto questo sfacelo, poi devastato definitivamente dalla FIGC.
    Ci avete lasciato al solo rimbombo delle follie della Figc che, ripetute tutti i giorni e a ogni ora, sono da mal di testa e nausea da cambiar canale al solo leggere un titolo.
    Avevamo solo l’EL per liberarci da quella nausea e ribadire l’orgoglio e invece niente. Empoli? Dove si trova Empoli? Che cavolo contava Empoli giornalisti maledetti?
    Mutiamo i modelli Brighton, che con sconosciuti fa divertire e arriva in Europa. O se proprio lo snobismo impone che il Brighton non sia all’altezza, impariamo dal Dortmund, che costruendo basi di giocatori bravi e gioco è a un passo dal battere una corazzata imbattibile in Bundeliga. Sono mode che ogni giorno cambiano? Va bene, io non credo siano mode ma se proprio garba sminuirle seguiamo le mode allora, purché si faccia qualcosa.
    Basta prendersi in giro con il gioco bello e brutto, serve calcio del 2023, serve una nuova vita, punto, serve una nuova identità: se in quella di questa Juve non si riconosce chi è dentro la Juve, perché dovrebbe riconoscervisi il tifoso?
    E il tifoso faccia la sua parte, togliendosi quella spocchia da ragioniere che contabilizza scudettini come fossero soldi da esibire ai tifosi delle altre squadre: la realtà è che sempre scudettini tra squadre di sfigati restano. Si l’Italia ha 3 squadre in finale europee (ovviamente la Juve ha fallito pure questo) ma è casuale, il prossimo anno torna tutto a posto, rivedremo la mediocrità per cui faranno fatica a passare un girone: battere questi a qualsiasi costo, anche quello di non crescere nel modo di giocare è un vanto? Per carità.
    Lasciamo perdere i mulini al vento, fin quando lo sport sarà ente autonomo non si potrà mai pensare al diritto ma a maquillage peggiori di quelli sui bilanci, utili a ricattare chi non è allineato, a favorire mafie e metodi mafiosi, a fermare qualsiasi progresso.
    Il progresso globale non si ferma? Grande cavolata, le lobbies e i cartelli sono in grado di fermare qualsiasi progresso.
    Allo stesso tempo il progresso individuale invece non si ferma mai, è solo questione di volontà..spero la Juve ne abbia.

    • Ciao Andrea,
      Anche qualora si trattasse di una semplice apparizione sul blog, personalmente te ne sono grato. Apprezzo molto il tuo discorso.

      • Andrea (the original)

        Grazie, è reciproco.

        • Rispetto e capisco la tua scelta, però non ti tenere le cose in pancia che fa male😅
          Quando vorrai affacciarti sarà sempre un piacere leggerti. 😉

        • Non ti conosco..ma è sempre stato un piacere leggerti su questo blog, che sinceramente spero non chiuda (grazie Ben e Cinzia) , anche se il momento è veramente allucinante.

          • Alessandro Magno

            CIao andrea ciao barbara ben ritrovati. guardarte è faticoso fare le pagelle a una partita come ieri ma non per il 4-1 per tutto quello che ruota intorno io con il milan sarò allo stadio perchè mi hanno regalato due biglietti prevedo che sarà la mia ultima allo stadio quest’anno ho disdetto dazn e ho fatto il pirata anche io . non voglio versare più soldi a questa serie A e penso che inizierò a non versarne neanche alla Juventus almeno fino a quando Elkann o non si sveglia o non decide di vendere. Per il blog vediamo non so io sto perdendo la voglia poi vedremo

          • Andrea (the original)

            Grazie

    • Andrea, ho visto questo tuo post.Ora non ho tempo di leggerlo xchè devo andare al lavoro ma vorrei ricordarti che sei stato tu a decidere di andartene e x quanto mi riguarda x motivi che non esistono xchè qui tutto c’è meno che un branco (x farla breve). Se tu ritornerai a scrivere con continuità, personalmente e x quanto può contare il mio parere ne sarei contento ma la scelta giustamente è solo tua.

    • Ciao Andrea…
      È tutto un bel parlare quando non si punta il dito solo su di una persona accusandolo di essere il solo autore di tutto questo accadimenti.
      Mi auguro che Ben ripensi alla sua idea in modo di poterti tornare a leggere.

    • E’sempre un piacere leggerti
      bentornato

  12. Andrea (the original)

    Non mi pare di aver detto di essere stato cacciato, né il post era su miei temi personali che son finiti da un paio di anni.

    • Sì Andrea hai ragione ma ho anche scritto che non riuscivo a leggere il post (ora l’ho fatto e come sempre alcune cose le condivido altre no) ma leggendo solo la prima parte, quella in maiuscolo mi sono sentito di scrivere alcune cose. Anch’io avevo e ho alcune cose in pancia. Ciao

  13. Abbiamo perso contro il Napoli a gennaio prima che arrivassero le sanzioni…quindi per chi scrive questo abbiamo abbandonato il campionato già da gennaio…tralasciando Roma e Salernitana…
    Ipocriti, dimenticate il 28 novembre con le dimissioni di tutto il Ququzzaro…ipocrita chi afferma che non è vero…i giocatori hanno avuto il sentore di questa puzza già da quel mese di novembre, poi…
    Poi è iniziato il lavoro non dell’allenatore ma dello psicologo a rovistare le cattive idee nei cervelli dei giocatori Juventini.

    Allegri, come già scritto, deve dimettersi dopo Udine, ripeto, lui non è esente da colpe come le colpe di formazioni sbagliate dall’inizio di qualche partita…come la colpa di tenere fuori i Gatti per far giocare un cane come Alex Sandro (grazie di tutto Sandro per quello che hai fatto nei tempi belli).

    Ieri sera poteva essere un bel giocare contro la federazione se la sentenza non fosse arrivata mezz’ora prima del match, non c’è stato il tempo materiale per farlo capire ai giocatori come se al contrario fosse arrivata nella mattinata.

    Ora recriminare perché con tre vittorie si potevano raggiungere i 68 punti che permettevano la matematica partecipazione alla prossima Champions (faccio contenti quelli che lo pensavano) senza tenere conto il Ceffo-rin d’Europa.

    Colpa di Agnelli causa superlega?
    Quelli che dicono questo, però, sono gli stessi che dicono la superlega sarà la nostra salvezza.

    Ditene altre, siete fantastici.

    • La superlega sarà la salvezza momentanea di tutti club indebitati, ma chi si è beccato le conseguenze degli annunci fatti a cazzo siamo noi.

      • Kris, l’annuncio lo ha fatto uno (mica poteva farlo in 12) ma quell’uno mica poteva immaginare che 9 du 12 qualche ora dopo si rimangiavano tutto con un “baciamo le mani”nei confronti del mafioso (faccio fatica pure a scrivere il cognome).

  14. Potevano farlo…

  15. Dopo il bentornato ad Andrea (the original), a proprosito della questione tecnico, c’è un comun denominatore che ha caratterizzato la storia della tifoseria juventina Juve dell’ultimo ventennio, la critica costante agli allenatori. A partire da quella sguaiata ad Ancelotti per i 2 scudetti persi A.C. a quella D.C. nei confronti di Ranieri (contro il quale è sceso in campo persino l’ex direttore del quotidiano sportivo di Torino), a seguire Ferrara e Zaccheroni, a quella della disastrosa e disastrata annata di Del Neri. L’accoppiata Andrea Agnelli alla presidenza e Antonio Conte alla guida della squadra ha poi ricompattato più o meno per un paio di anni la tifoseria, quando dopo la clamorosa eliminazione (dicembre 2013) nel girone di Champions si sono nuovamente riaperte le crepe dell’insoddisfazione di parte del popolo juventino nei confronti dell’allenatore, con le sue improvvise dimissioni a luglio dell’anno dopo col pretesto che con quella Juve sarebbe stato impossibile pasteggiare nei ristoranti di lusso. Poco o niente è cambiato col nuovo allenatore, salutato al suo arrivo a Vinovo fra i fischi, le urla, gli spintoni e i calci all’auto del presidente, con i tifosi presenti a cantare “noi Allegri non lo vogliamo”. Tifoseria ricompattatasi poi nuovamente dopo le vittorie in serie in campo nazionale e le 2 finali di Champions e nuovamente divisa dopo Cardiff per i sintomi di una progressiva involuzione tecnico-tattica ed esplosa con la bruciante eliminazione in Champions ad opera dei ragazzini dell’Ajax.
    Tutto questo mentre in pochi si sono accorti che fra i conflitti interni alla società e le incancrenite divisioni della tifoseria sulla questione tecnica, si era instaurato il regime assolutista di un sistema di giustizia sportiva da caccia alle streghe, con una crociata giustizialista senza precedenti contro tutto ciò che si muoveva in orbita juventina, dall’acciaio scadente dello JS, ad Antonio Conte che da allenatore della Juve quando era sulla panchina del Bari “non poteva non sapere” e per questo condannato alla reclusione a 4 mesi nel gabbiotto dello stadium, ad Andrea Agnelli colluso con la n’drangheta, a Cristiano Ronaldo che 9 anni prima di approdare alla Juve avrebbe violentato una signorina americana, al presunto esame guidato di Suarez a Perugia, ai deferimenti di questi mesi. Tutte accuse sollevate dai giudici nominati dalla federazione ed i cui provvedimenti sanzionatori oggetto di impugnative da parte degli imputati, sono stati vagliati da loro stessi. Un intreccio di poteri in cui la mancanza del carattere di terzietà -propria di ogni giudice- non è solo un dubbio ma la certezza che una tale giustizia di tipo associativo ha avviato l’inarrestabile opera di distruzione di una proprietà che ha dato lustro al calcio italiano per un secolo, con la foglia di fico del Collegio di Garanzia del Coni, nei cui atti sono richiamati i princìpi del “giusto processo” (parità delle parti, salvaguardia del 1contraddittorio, ragionevole durata, sanciti dall’art. 111 della Costituzione ed il rispetto del principio di legalità), che con atteggiamento pilatesco ha dato il via libera alle penalizzazioni da parte degli organi di giustizia sportiva, attraverso decisioni non conformi alle norme generali sul processo civile e alle disposizioni contenute nel codice del processo amministrativo.

  16. Ciao Andrea e bentornato
    Azz… Elkann si è sprecato…

  17. I LUNGHI TUNNEL BUI DELLA JUVE

    Forse quasi sicuramente sono il più anziano come anni di età di questo blog…tifo Juve dal 1957, l’anno della prima stella.
    Da quell’anno e fino al 12° scudetto come si può vedere lunghi anni bui non c’è ne sono stati ma…
    Ma da quel 12° vinto segue subito l’anno successivo il dodicesimo posto in classifica fino ad arrivare nel 1966-67 per tornare a vincere uno scudo, quindi 5 campionati senza vincere lo scudetto.
    Seguiranno, dopo il 13° scudetto 4 anni senza vittorie per lo scudetto.
    Campioni d’Italia 1971-73 e 1972-73, secondo posto nel successivo e poi il 16° 1974-75…secondo posto nel successivo e il 17° e 18° consecutivamente 1976-77 e 77-78…alternativamente tra un anno si è uno no si va vanti fino ad arrivare al 1986 con lo scudetto numero 22.
    Iniziano gli anni bui a partire da quell’86 fino ad arrivare al campionato con i 3 punti per la vittoria…era il 1995 con Marcello Lippi. Sono passati 8 lunghissimi campionati senza vincere uno scudetto.

    Altro buco nero dopo la serie B 4 lunghissimi e brutti anni fino alla venuta di Antonio Conte.

    I più giovani non possono certo lamentarsi i vostri/nostri bambini possono solo fare oooh…

    • Barone sai un non discute gli anni bui anche perché sarebbe impossibile pensare di vincere sempre… dà enormemente fastidio l’ingiustizia.

  18. Concordo con quello che sta dicendo Moggi…. e che ho scritto sopra: la possibilità di arrivare quarti era nelle nostri mani e i giocatori avrebbero dovuto sputare sangue mentre l’allenatore non dovrebbe accampare scuse; poi ci avrebbero estromesso lo stesso? si forse si ma avrebbero dovuto fare un altra porcata davanti agli occhi di tutti.

    • Luigis non è facile dai. Ti ritrovi x la seconda volta da 2° a 7° e la squadra, almeno da quello che dicono chi ha visto la partita, era partita alla grande. Poi 2 errori hanno indirizzato la partita. Scusa ma secondo me Moggi dicendo quello inconsapevolmente giustifica questo schifo mentre del gioco o non gioco della Juve se ne parla da inizio anno, anzi come dice Kris da 2 ma dopo l’ ennesima porcata anche no.

      • Non credo che con Conte o Mourinho sarebbe finita così… Allenatori che toccano le corde emozionali in questa situazione dal punto di vista psicologico ci avrebbero sguazzato. Già in situazioni normali creano nemici che non ci sono figuriamoci in una situazione dove invece i nemici ci sono veramente.

        • Con Mourinho non lo so ma Conte probabile che se ne fosse andato alla prima penalizzazione. Scusa Luigis e scusate tutti. Stravedevo x Conte ma dopo che ci ha abbandonato al terzo giorno di ritiro, tirarlo ancora in ballo e magari superare che torni assolutamente no. Poi se succedesse, come dice Barone, tifo Juve e avrebbe il mio appoggio come tifoso. Xrò non lo rimpiango.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web