Il punto sul calcio mercato Juve – prima puntata

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Finalmente dopo aver definito l’allenatore la Juventus, nelle persone di Paratici e Nedved si concentrerà ora sul calcio mercato. Vediamo la situazione generale ad oggi 28 Giugno.

Portieri

La situazione del titolare è ben definita seppure Szczesny pare sia stato richiesto dal Manchester United all’interno di una più ampia operazione relativa a Pogba il posto da titolare per il prossimo anno dovrebbe esser ancora il suo. Mattia Perin invece ha chiesto di esser ceduto. A 25 anni sapeva di non esser titolare ma si aspettava di poter giocare di più. Mancini gli ha fatto intendere che ora per la nazionale è stato superato da Meret, Donnarumma e Sirigu e questo a Perin non è piaciuto. Vorrebbe quindi trovare un posto da titolare. Forse potrebbe vestire la casacca della Roma con cui ci sono in ballo varie idee. Alla Juventus si è a questo punto riproposto Buffon come secondo. Gigi capito che al PSG avrebbe fatto da vice ha deciso che tale ruolo potrebbe andargli meglio a casa sua. Anche se la differenza in milioni potrebbe esser consistente. La Juventus non gli darà uno stipendio sostanzioso ma da numero 12.

Difensori

Il nome caldo è sempre De Ligt. Si aspetta la chiusura da un momento all’altro. Le differenze soprattutto con il suo difficile procuratore Raiola sembrano esser state limate. Potrebbe esser annunciato a breve. In giornata si sono fatte prepotenti le voci di uno scambio con la Roma fra Spinazzola e Pellegrini. Il secondo è più giovane e anche più sano, certo Spinazzola visto con l’Atletico e a Bergamo è di un altra levatura. Si è consumata anche una quasi rottura con il Manchester City per Cancelo che potrebbe restare o esser venduto all’United qual’ora davvero il City vorrà andare incontro a una rottura definitiva. C’èra già il prezzo definito 60 milioni. C’era il gradimento del giocatore. Non si comprende cosa sia andato storto. Probabile che le parti però si riavvicineranno.

Centrocampisti

Questo è il reparto dove probabilmente si interverrà più corposamente. Rinnovato a Bentancur, confermatissimo Emre Can, preso Ramsey e quasi preso Rabiot, con un Pjanic cui Sarri ha detto di voler fortemente puntare, il reparto appare esageratamente sovraffollato. Si sta cercando una soluzione per Khedira. Molto facile una risoluzione consensuale che non genererà plusvalenze ma farà risparmiare uno stipendio pesante. Si dovrà valutare anche la posizione di Matuidi, mentre appaiono al momento assai improbabili gli arrivi sia di Milinkovic Savic che di Pogba, almeno se non si dovesse cedere un pezzo pregiato per fare cassa. Con lo United sarebbe possibile anche in parte usare contropartite tecniche ma il prezzo di Pogba al momento è non inferiore a 130/140 milioni, per quanto riguarda Milinkovic Savic per ora Lotito accetta solo contanti.

Attaccanti

Nel reparto attaccanti la situazione attuale dice che Sarri vorrebbe provare a recuperare sia Douglas Costa che Dybala, non è escluso che la Juve per questioni di cassa pero’, ceda almeno uno dei due. Al momento più il primo del secondo. Si cerca anche una squadra a Mandzukic che non pare rientrare nei piani del nuovo mister. L’operazione potrebbe generare una quindicina di milioni. Higuain rientrerà dal prestito ma difficilmente resterà. E’ stato proposto a diverse squadre italiane, Roma in un operazione Zaniolo e Fiorentina per quanto riguarda Chiesa, ma al Pipita non interessa giocare in quelle squadre e a esse non interessa proprio lo stipendio di Higuain che è fuori dalla loro portata. Probabile che venga ceduto all’estero o anche che resti a sorpresa se non si dovesse trovare un acquirente. Kean sembrava esser confermato ma le ultime vicende in nazionale ( esclusione per ritardo) hanno fatto storcere il naso alla Juve e fatto venire alla mente antichi fantasmi. Il ragazzo è giovane ok ma sono cose che la Juve non riesce a tollerare a lungo e la sua recidività desta malumore. Sembrava poter rinnovare con un consistente aumento d’ingaggio dall’attuale 1 fino a 3 milioni e mezzo ma ora la Juve si interroga se invece non è il caso di cederlo al miglior offerente.

  1. Mauro the Original

    Cancelo arriva alla Juve e nelle prime partite ha delle prestazioni straordinarie. Poi mi sembra abbia avuto un infortunio e poi ha cominciato a giocare male. Possibile che uno tre mesi prima giochi divinamente o poi no? O lo hanno recuperato troppo velocemente o gli allenamenti di Allegri erano sbagliati.

    Oh ricordiamoci che con Allegri la Juve ha sempre vissuto l’incubo del secondo tempo. Mai vista una cosa del genere.

    Con Conte avevamo zero infortuni ed i giocatori correvano tutta la partita come missili. Qualcosa Allegri ha stravolto.

    Io confido in Sarri proprio per il metodo di allenamento. Con Sarri ho visto pochissimi infortuni ed il Napoli correva come un treno.

    • Uscito da tutte le coppe nel 2017-18, da marzo in avanti (partita di Firenze compresa) il Napoli di Sarri in lotta solo per lo scudetto ha fatto 15 punti in 9 partite, nello stesso periodo la Juve impegnata su 3 fronti ne ha fatti 20, se la Juve correva poco quel Napoli ancora meno, altro che campionato perso in albergo. Quest’anno Sarri che avrà a disposizione un organico tecnicamente e numericamente superiore a quella di quel Napoli, come promesso, oltre ad una superiore qualità del gioco dovrà ottenere il massimo in tutte le competizioni.

      • Mauro the Original

        Gioele

        Sarri alla Juve ha una squadra nettamente superiore del Napoli. Nemmeno mettere a confronto le due squadre.
        È naturale che otterrà dei risultati migliori del Napoli, altrimenti andrebbe esonerato subito.

        Ma anche Allegri si trovava nella situazione odierna di Sarri.
        Avrebbe fatto notizia se la Juve non vinceva i 5 scudetti. Averli vinti secondo me è normale amministrazione.

        • Mauro

          ”La filosofia di gioco può essere diversa, ma non si deve perdere quel 99% di positivo che c’era nel modo di giocare nella Juventus di prima”.
          Sono parole di Sarri, parla di gioco e sotto questo aspetto l’ultimo quarto della sua ultima stagione al Napoli ha poco di positivo, sopra ho spiegato perchè, gli scudetti non c’entrano, il riferimento come ripeto era al gioco che ha prodotto 15 punti in 9 partite di campionato contro i 20 della Juve, la prova tangibile che quel Napoli non “correva come un treno”, come la Juve che correva poco e giocava male, quel Napoli ancora meno.

  2. In un paese normale il calcio femminile dovrebbe essere professionistico.
    Se le donne fanno il militare o sono in polizia, possono anche giocare a calcio.

    Sono per le pari opportunita’, non so in Olanda, di certo li’ il calcio femminile e’ nato nel 1965. Le azzurrine ricevono vasti consensi per l’impegno e la serieta’, credo che uno sport come il calcio non possa discriminare per ragioni di sesso.

  3. Esatto, Gio
    Altro che scudetto perso in albergo e non parliamo del 2016 quando non e’ bastato un congruo vantaggio accumulato a causa nostra.
    Alibi non ce ne sono, e non vale solo per Sarri in quanto Sarri, ma per chiunque ci alleni.

    Tutti confidiamo in lui ma non puo’ ceffare, lavora adesso per il palazzo? Ha una squadra forte? Ha tutte le cose che facevano vincere la Juve? Forse anche di piu’.
    Adesso puo’ solo vincere, ma senza chiacchiere. Stupido non lo e’,forse un po’ naif, ma gli obiettivi sono categorici. Lui lo sa.

    • Tino,
      credo che Sarri sa bene che le sue idee di gioco devono essere un mezzo per produrre ciò che tutti noi tifosi vogliamo, intrattenimento e vittorie, perchè alla Juve che non è il Napoli contano i risultati, un concetto questo che spero non venga ancora una volta artatamente manipolato dall’irascibile neo-supervisore del blog.

  4. LE VEDOVE

    Questo è “territorio libero juventino”, ed è obbligatorio ospitare anche le vedove allegre.
    A patto di non esagerare però.

    Uno che ha depauperato il patrimonio giocatori riducendolo almeno del 50%. Che si è fatto buttare fuori ignomignosamente da una Champions che era stata spianata per noi dal destino …
    Ebbene di uno così che cosa vogliamo dire ? Dobbiamo rimpiangerlo per caso ?
    O dobbiamo masticare all’infinito ridicoli dubbi su chi lo ha sostituito ?
    Cercate di liberare il vostro ottimismo, anche la Juve, come le migliori squadre europee, ha deciso di giocare a calcio. Quello vero, quello che dona gioia a chi lo gioca e a chi lo guarda.

    • Ciao luigi,
      non dobbiamo rimpiangerlo a meno che non ce lo faccia rimpiangere sarri. La squadra che gli stanno costruendo è veramente importante: il centrocampo che era il reparto più debole dal punto di vista tecnico è stato rafforzato a dovere, la difesa che ha perso smalto con l’età, se dovesse arrivare l’olandese, anche; insomma il tifoso si aspetta risultati su tutte tre le competizioni oltre che bel gioco.

      • Ciao luigis,
        chi vivrà vedrà (cit), ma le premesse per migliorare un gioco estremamente asfittico ci sono tutte (anche con gli innesti a centrocampo).
        Sarri, questo è certo, è un lavoratore indefesso sul campo. Quello è il suo luogo elettivo in cui da’ il meglio. Sarebbe veramente incredibile non riuscisse a darlo alla Juve.
        Questa è la fiducia che deve avere il tifoso che ama i propri colori.
        I timori in genere nascono dalla paura del nuovo che forse l’età in qualcuno di noi accresce 😏.
        Ma la Juve è una società unita negli intenti. Aspettiamo con fiducia.

        Buona domenica 😃

    • Luigi,
      il ‘tuo’ spinazzola è a Roma… sicuramente è Allegri che non lo ha valorizzato…
      Germano ha scritto i numeri di un periodo irripetibile…. NUMERI… le tue invece, come di altri, sul ‘gioco’ sono paturnie.
      La ‘gioia’ la vedremo presto.

    • Ivano.
      Le mie “paturnie” sul gioco evidentemente sono state anche le paturnie di Agnelli-Nedved-Paratici.
      Se è vero -come è vero- che nonostante gli ipertrofici “risultati”, il “tuo” Allegri è stato congedato con disonore. Perché è disonore non esserci dimesso alla Gattuso, e fottersi ancora uno stipendio mentre se ne sta al mare a masticare bile.

      Noialtri infatti ci chiedevamo se anche i plenipotenziari juventini guardassero le partite dal nostro punto di vista.
      Se già lo scorso anno -come pare- essi contattarono Sarri- e quest’anno lo hanno preso, evidentemente anch’essi guardavano le partite senza occhiali a culo di bottiglia ! 🤣

      Buona domenica 😜

      Ps Spina evidentemente non dava garanzie dal punto di vista fisico. Se non lo sanno loro …

      • Andrea (the original)

        Comprendilo, farsi una ragione del fatto che la Juve il calcio vecchio non lo vuole più, al punto da rischiare su un perditempo come Sarri, sperando fallisca (ma tanto quel calcio che ci ha distrutti non lo riportano in voga) è difficile da vivere.

  5. Cosa vogliamo Dire di uno che ha vinto 5 scudetti (il torneo + difficile al mondo non dimentichiamolo) consecutivi 4 doublete consecutivi, 2 finali Champions facendo cose straordinarie e facendo giocare anche bene, non benissimo ma bene la squadra? Solo grazie di tutto e al successore augurare di fare anche meglio se possibile. A livello di risultati xrò e non altro.

    • Detta così pare che li abbia vinti a tennis i trofei. Gli scudetti e le coppe li hanno vinti tutti insieme società, allenatore e giocatori, così come non saranno solo di Sarri i prossimi eventuali trofei.
      Auguriamo al nuovo di fare meglio a livello di risultati e di fare giocare la Juve come una grande squadra per più di un paio di partite all’anno.

      • Sì parlava di Allegri. Ovvio che li hanno vinto tutti insieme. Lo vieni a dire a me? Anche le sconfitte le ottengono tutti insieme. Ma siccome non si vedeva l’ora che Allegri andasse e adesso che è andato viene ancora nominato (direttamente o indirettamente) allora ribadisco che è un grandissimo allenatore che ha scritto la nostra pagina + bella.

  6. Mauro the Original

    Per me si parte da due punti di vista diversi.

    Sarri con il Napoli aveva una rosa giocatori nettamente inferiore alla Juve. Nemmeno fare un paragone fra le due compagini.

    Oltre a questo gli abbiamo portato via Higuain il giocatore più forte, eppure ha continuato ad insidiarci.

    Il paragone fra Allegri e Sarri è improprio in quanto le forze in campo erano diverse. Uno che guidava la Ferrari ed un altro una Fiat Punto.

    Allegri dopo aver vinto uno scudetto al Milan ha perso il successivo contro Conte che aveva una squadra nettamente inferiore.

    Ma Ancelotti il super allenatore che ha combinato al Napoli? Eppure ha vinto Champions e campionati dappertutto.

    Se dobbiamo guardare il miglior allenatore della serie A in questa ultima stagione, il premio va dato a Gasperini.

  7. Mauro the Original

    Che poi, sembrerebbe che siamo stati noi a non volere più Allegri?

    Allegri non è andato via perché deluso o altro.
    No, Allegri è stato mandato via, esonerato dalla Juve.

    Ciò significa che non solo i tifosi si erano resi conto che qualcosa non andava, ma anche la dirigenza.

    Da considerare inoltre che Sarri era già stato contattato dalla Juve lo scorso anno. Un motivo ci sarà pur stato o sbaglio.

    • Bravo Mauro, è sempre bene ricordarlo che è stata la società a far capire che non è sufficiente collezionare scudetti in un torneo dove il divario con le avversarie è stato enorme.
      L’abbiamo visto nei festeggiamenti nelle piazze l’entusiasmo dei tifosi. E se già i propri tifosi sono insoddisfatti figurati se ne puoi conquistare di nuovi o guadagnare appeal a livello internazionale.

      • Ciao kris,
        è vero la società ha fatto un inversione ad u sulla filosofia di gioco, ma sta anche allestendo una squadra di livello; mi sembra che in campionato la distanza con le concorrenti sia ancora notevole, logico chiedere a sarri almeno la vittoria di un campionato scadente altrimenti dovremo parlare di … non voglio neanche scrivere la parola.

        • …no Sarri viene per farci vedere lo ‘spettacolo’…

        • Ciao Luigis,
          Certo che sarebbe fallimentare non vincere niente(l’ho scritta io😀).
          Il mercato è appena iniziato ma è prevedibile che la squadra sulla carta più forte ai nastri di partenza sarà ancora la Juve.
          La società no ha intenzione di ridimensionarsi a livello di risultati solo per farci divertire con le triangolazioni, l’obiettivo è sempre quello di avere un gruppo in grado di lottare su tutti i fronti.
          Secondo me Allegri da un po’ di tempo si era “seduto” e non puoi pensare di vivere di rendita in un top club. Devi scervellarti per vedere come migliorare sempre. La Juve ha scelto un cammino interessante per farlo, perché nuove idee costituiscono uno stimolo non solo per i tifosi ma soprattutto per i giocatori.

        • Caro luigis,
          non giriamoci intorno …
          Se tu allenatore chiedi 5-6 giocatori e la società dice che non sono necessari, tu se hai dignità ti dimetti, senza se e senza ma, invece di fare accattonaggio con uno stipendio a sbafo !

  8. Divario o non divario gli scudetti vanno vinto sul campo, in particolar modo quello italiano il + difficile al mondo. Nessuno regala niente a nessuno, soprattutto a noi. Gli scudetti sono stati dalla gran parte dei tifosi festeggiati alla grandissima. Se poi c’è una fetta ingrata e che pensa solo a fare critiche distruttive problemi loro.

    • Mauro the Original

      Germano

      Nessuno toglie i meriti ad Allegri che sono tanti. Ha raggiunto degli ottimi obiettivi e per due volte in finale Champions.

      Il problema di Allegri è che nonostante il materiale umano che gli è stato messo a disposizione, la Juve anziché migliorare è progressivamente peggiorata.

      Grandi giocatori da lui mal utilizzati sono calati nelle prestazioni ed hanno perso il loro valore.

      Dybala tanto per prenderne uno a caso era quotato 150 milioni ora è a 60. Non parliamo di Higuain di Costa Bernardeschi ed altri. Questi sono soldi che la Juve ci rimette e Sarri ora è chiamato ad aggiustare i cocci. E far riprendere valore ai giocatori.

      Allegri aveva chiesto un ricambio di 5/6 Top Player e ciò avrebbe costituito un esborso di almeno 200 oltre ad altri 200 milioni circa per svalutazione degli attuali giocatori.
      Oltre a ciò il titolo in borsa era sceso a circa 1,20 con una perdita altissima per tutti gli azionisti.

      Ebbene chi li tirava fuori tutti questi soldi?

      Bisogna quindi capire che Sarri ora avrà un compito enorme, cioè di rimettere a posto le cose.

      Ed una ricostruzione avrà bisogno di tempo. Non andrei quindi a valutare il lavoro di Sarri dopo due partite ma alla fine del campionato.

      • Mauro the Original

        E ti dirò di più. Con la squadra che avevamo più la ciliegina Ronaldo, pensi che Gasperini o Giampaolo o Spalletti o Inzaghi non avrebbero vinto egualmente lo scudetto?

        Ah Spalletti tanto criticato non sarà il massimo degli allenatori ma non è nemmeno uno straccio da buttare. Con la Roma ha allenato molto bene ed in Russia ha vinto parecchio. Il problema è che l’Inter non è facile da allenare. Ora vedremo Conte cosa farà, poiché gli interisti si aspettano da lui subito lo scudetto. Ne vedremo delle belle.

      • … cocci…. si erano seduti nelle prime due file quando Agnelli ed Allegri hanno fatto la conferenza stampa….

    • andrea (the original)

      Se c’è un campionato in cui ti regalano, sia perchè sono scarsi, sia perchè sono italiani, è il nostro.
      All’estero non regalano nulla.

  9. Da noi non regalano nulla. Negli altri non saprei. Non mi interessa.

  10. RABIOT

    Dopo Luca Pellegrini, anche Adrien Rabiot è ormai juventino.
    Secondo Sky Sport, infatti, Rabiot farà le visite mediche con la Juventus.
    Il francese si presenterà domattina al JMedical per fare i classici controlli di rito.

    bienvenue !

  11. Non mi piace parlare di chi ancora dovrà fare la storia , preventivamente. La critica va applicata dopo aver visto il lavoro ed i risultati del lavoro effettuato. Pertanto così com’ero asettico quando la Juve prese in 24 ore Allegri, lo sono oggi nei riguardi di Sarri. Da Juventino mi auguro di cuore che la Juve continui a mietere successi e magari migliorare. Resterei male ( dopo qualche sconfitta divento irascibile e vado addirittura in depressione per almeno un giorno ) se non si dovessero ripetere con la squadra che società sta mettendo nelle mani del nuovo allenatore, i successi pregressi.
    Mi associo ai complimenti indirizzato a Ben che per ció che riguarda la Juve è molto meglio di Di Marzio e Pedullà messi insieme ed un abbraccio a tutta la compagnia.

  12. Se è arrivato Rabiot, credo che il Polpo rimarrà un sogno, a meno che non ci siano degli spostamenti importanti che a questo punto credo siano più fantasiosi che realmente attuabili.

  13. Beh, allora se regalano,almeno lo scudo e’ assicurato. Il problema e’ che a noi interessa ANCHE la CL.

    Non sono dubbi o lesa maesta’ nei riguardi di Sarri, si tratta semplicemente di lecite aspettative, tiepide speranze, che si hanno quando si verificano cambiamenti nelle conduzioni, che poi per le persone normali, si chiamano semplicemente miglioramenti.

    Queste aspettative, qui su, vengono prese artatamente come posizioni ostative al nuovo allenatore. Cioe’ avversioni gratuite.
    Non esiste che quando si esplicitano i traguardi attesi, si tiri in mezzo sempre allegri. Allegri e’ Il passato che non c’e’ piu’ tranne che nelle teste di alcuni. Allora diciamo cosi’
    Maurizio Sarri e’ l’unto dal Signore a cui nulla si deve chiedere ma bisogna dogmaticamente accettare quanto ci dispensera’, soprattutto tacendo….
    Altrimenti sei una vedova di Allegri in mezzo alle adoratrici del nuovo astro che forse hanno piu’ dubbi delle vedove.

    • Che poi io, scaramanticamente, preferisco non pensare molto a questi eventuali dubbi, e’ la verita’ Ci sara’ tempo per giudicare come e’ avvenuto sempre per gli allenatori.
      Ci tenevo a specificare quanto esposto. Ora vado sul divano, sono stato in mare dalle cinque del mattino.

    • Mauro the Original

      Tino

      La verità assoluta non la sapremo mai, però se andiamo a verificare i fatti inconfutabili, dopo la sconfitta con l’Ajax, Agnelli aveva subito riconfermato Allegri.

      Detto questo è successo qualcosa successivamente che ha stravolto completamente la situazione.

      Ho letto parecchi articoli che sostenevano richieste assurde da parte di Allegri per continuare ad allenare. 5/6 Top Player da comprare svendendo alcuni nostri giocatori che in questi ultimi periodi si sono molto deprezzati.

      La Juve ha detto di no e lo ha esonerato.

      Detto questo, se qualcuno è vedova di Allegri scriva ad Agnelli e se la prenda con lui. Chiaramente ciò non è riferito a te che speravi in un ritorno di Conte. Ed anche io avevo questa aspettativa, ma la dirigenza ha preso invece queste decisioni. La scelta di Sarri la reputo coerente in merito al futuro della società. Vuole espandere il brand in tutto il mondo e per far questo deve anche piacere sotto l’aspetto del gioco e non solo del risultato.
      Non credo che americani cinesi o altro possano diventare supporters della Juve se dopo 5 minuti segni un goal e poi passi 85 minuti in difesa a fare retropassaggi.

      Io sono più che soddisfatto della scelta a prescindere dai risultati.
      L’ho sempre scritto negli ultimi periodi, la Juve vinceva ma giocava da schifo.

      Non pretendo quindi che mi vinca il nono scudetto ma spero invece di ottenere qualcosa di meglio in Champions e nella qualità del gioco. Che non significa fare spettacolo.

      • Mauro the Original

        E finisco

        Il Chelsea durante la finale di Europa League conduceva 3 a 1 sull’Arsenal.

        A parte che Allegri in questa situazione non sarebbe mai arrivato al 3 a 1 ma invece già sul 2 a 1 avrebbe difeso il risultato fino a fischio finale.

        Sarri invece sul 3 a 1 ha continuato a far attaccare la squadra per segnare ancora e vincere 4 a 1.
        Questa è la mentalità che mi piace, attaccare fino alla fine partita.
        Se tu attacchi e non ti esponi al contropiede gli altri non ti possono attaccare.

      • Condivido parola per parola, Mauro.
        Ma e’ naturale che a volte uno elenchi o,semplicemente esterni, delle speranze verso chi come Sarri, e’ venuto ad allenarci. Mi sembra naturale in un momento come questo. Non si tratta di paletti, ma visto che nonostante tutto abbiamo ad oggi visto qualche trofeo mi sembra il minimo avere delle aspettative.oltretutto la juve che vedo delinearsi mi pare all’altezza. Se arriva l’olandese son tre di spessore,ad oggi.
        Buon pomeriggio

  14. Personalmente invece se non vinceremo niente non considero fallimentare la stagione xché ad in allenatore nuovo di solito sono 2 anni di tempo.

    • Io sì Germano. Ad majora sempre. Una squadra di questo tipo non l’abbiamo mai avuta. Non abbiamo avversari almeno in Italia al nostro livello.

    • Il tuo ragionamento è giustissimo, ma come sottolinea anche Antony siamo ben più forti della concorrenza.
      Certo se poi un Conte ti fa una stagione da 102 punti e tu ne fai 100 si tratta di una sconfitta e fa parte dello sport, ma non di un fallimento.

  15. La Juve piazza un altro colpo a parametro zero: Adrien Rabiot è arrivato a Torino.
    C’è il tweet del club bianconero con tanto di foto che certifica l’arrivo del centrocampista del Psg, atterrato pochi minuti fa.
    Domani il francese sosterrà le visite mediche. Arriva da svincolato di lusso ed è il secondo acquisto della Juve per Maurizio Sarri dopo aver preso dalla Roma Luca Pellegrini. 
    Il centrocampista francese, 24 anni, firmerà un contratto con la Juve fino al 2024 e percepirà 7 milioni di euro più bonus a stagione.

    Buona serata.

  16. LA VEDOVA ALLEGRIANA

    …e piangeva, notte e giorno, piangeva il suo povero amante scomparso dopo appena 5 anni di amore e amori condivisi.

    Signora, si faccia coraggio, ora ha un nuovo amore, anche più bello(?), più attempato ma più forte…vedrà, le notti saranno più lunghe e più belle.

    La povera donna non si dava pace…e singhiozzando mormorava: mi accontentavo dei pochi gioielli che mi donava…11 in totale in 5 anni, uno più bello e importante dell’altro.

    Vedrà signora che il suo nuovo spasimante riuscirà a farla felice.

    Mah, preferivo essere in allegria che in-felice e forse in-perdente…mi sento pure un po’ ar-rabiot-a.
    Buona serata bella gente.

  17. In Spagna lodano la Juventus dopo l’ennesimo colpo a parametro zero. Il Mundo Deportivo, sul suo profilo Twitter, pubblica la foto di Rabiot, ultimo colpo di Fabio Paratici e della società bianconera, quindi snocciola tutti gli ultimi acquisti a prelevato a titolo gratuito: 🇫🇷 Rabiot (2019), 󠁧󠁢󠁷󠁬󠁳󠁿 Ramsey (2019), 🇩🇪 Emre Can (2018), 🇧🇷 Dani Alves (2016), 🇩🇪 Khedira (2015), 🇫🇷 Coman (2014), 🇪🇸 Llorente (2013), 🇫🇷 Pogba (2012), 🇮🇹 Pirlo (2011).
    Quindi un cappello e l’elogio: ” La Juventus e l’arte di acquistare gratis”.

  18. MERCATO

    Il Sassuolo comunica una doppia operazione definita con la Juventus: “L’Unione Sportiva Sassuolo Calcio comunica di aver completato le seguenti operazioni di mercato:
    ROGERIO (’98, difensore) acquisito a titolo definitivo dalla Juventus F.C.
    PINELLI Matteo (’01, difensore) acquisito a titolo definitivo dalla Juventus F.C”.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia