Meno male che c’è Ronaldo

Articolo di Cinzia Fresia

Mi aspettavo una sconfitta, ed è arrivato un pareggio, meglio così, soprattutto per Ronaldo che ha segnato un gol dei suoi, che ha totalmente annichilito Handanovic.
Gli interisti si stavano fregando le mani quando .. zac! Ecco Ronaldo..in questa stagione la differenza tra noi e gli altri è stata lui Cr7.

Comunque, non mi aspettavo chissà che partita, la Juventus pluri scudettata contro l’ Inter sventurata, non offriva stimoli,una società troppo presa dalle vicende di Wanda Nara e di Icardi ,ha perso di vista gli obiettivi prefissati, i nerazzurri hanno pensato a tutto meno che al campionato, infatti i nostri, più che giocare hanno passeggiato, fino a quando Ronaldo ha deciso di giocare in un altro sport, e ha segnato.
Bene, queste ultime partite sono una seccatura perché i giocatori sono ai minimi termini, e non hanno più voglia se non di trascinare i piedi, oppure gli juventini, si sono preservati per impegnarsi nel derby.
c’è poco da spiegare, per stessa ammissione del tecnico la Juventus ha giocato male, soprattutto nel primo tempo, durante la ripresa una minima reazione ha consentito di chiudere con un pareggio.

Comunque non si respira una bella aria, la squadra è distratta e Ronaldo è come se giocasse per conto suo, il tecnico appena può, come un “memento moris” ci ricorda che resta ancora un anno, nel frattempo non si capisce bene quali saranno i piani futuri della società.
Attendiamo sviluppi.

  1. ALLEGRI DIMETTITI

    Il tifoso(?) Juventino ora fa passare Adani eroe…cacciatore e Allegri un fagiano…ahahah cose da pazzi fin dove sono arrivate le menti distolte di alcuni.

    Allegri ha risposto così:
    “Fare l’allenatore non vuol dire fare gli schemi tattici. Al giorno d’oggi stanno diventando tutti teorici. Io sono un pratico. Adani sei il primo che legge i libri e di calcio non sai niente. Non hai mai fatto l’allenatore, sei lì dietro e non sai cosa succede. Ora parlo io e stai zitto. Come allenatore ho vinto sei scudetti, quindi stai zitto. Se volete ora mi state a sentire, ora parlo io altrimenti me ne vado”.

    “Sta zitto lo dici a tuo fratello”, la replica di Adani.

    Trova le differenze.
    Buona domenica

    • Ho messo pure l’audio … non c’era bisogno di scriverlo anche …
      La domanda di Adani era pertinente… la risposta divagante di Allegri che è andato a rispolverare i tre mediani del Milan, era da fagianotto in fuga.
      Poi dice che si è rivisto la partita con l’Ajax e ribadisce che abbiamo controllato il gioco … è solo tre ripartenze dell’Ajax ci hanno condannato … Ma de che ?’
      Quelli hanno messo palla a terra ecco hanno letteralmente rimbambito al di là dello striminzito risultato … vabbè che siamo su un blog juventino, però la partita è stata vista da tutti i continenti, sparare queste cervellotiche amenità è semplicemente grottesco …
      E togliamole una volta tanto queste lenti astigmatiche del tifoso e guardiamo le cose con un minimo di oggettività…
      L’Ajax ci ha dato una lezione di gioco caro Allegri, perciò non digerisci la legittima domanda sul gioco di Adani ..

      • Io credo che Allegri l’abbia fatta fuori dal vaso, ma completamente.
        Sono le regole del gioco: questa televisione gli paga lo stipendio, quindi deve accettarne le regole. Oppure le contesta quando vince non quando fa figuracce evidenti.
        L’Ajax non solo e non tanto ci è stata superiore tecnicamente e nel gioco ma anche nella mentalità.
        Io ripeto, uno può essere stato un mediocrissimo giocatore o anche un non giocatore, ma trasmettere entusiasmo, voglia e determinazione come allenatore.
        Un’altri possono avere avuto queste caratteristiche come giocatori ma non come allenatori. Allegri è uno che ha sempre tirato a campare: gli è sempre bastato essere il reuccio di periferia e quando ha avuto l’occasione di confrontarsi con spogliatori veri è scappato ( Milan di Capello, se andò addirittura da una turnè estiva, tanto non reggeva il confronto).
        Adesso non è che viene qui e ci parla di pratica e teoria, perchè non so la sua teoria ( a parte rovinare giocatori come Dybala) ma la pratica è disastrosa.
        Questi scudetti li avrebbe vinti anche Ferara e forse con meno fatica e magari facendo anche meglio in certe partite ( cambio mandzukic-morata col Bayern, giusto per esempio).
        Allegri perfetto rappresentante del partito “l’allenatore o è inutile o fa disastri”.

    • Barone se mi posso permettere ha ragione tutta la vita allegri…

    • Max, distinguiamo xrò i concetti e il modo di esprimerli. Sul modo x me Allegri ha sbagliato. Questa volta almeno a mio avviso è stato un po’ arrogante. Tanto lo sappiamo che quelli nello studio sono lì x stuzzicarti. Sui concetti…beh, sempre x me, Allegri come sempre ha ragione in pieno. In fondo ho sempre detto e lo confermo, che capisce di calcio come pochi. Forse il migliore.

  2. Mauro the Original

    Qualche giorno fa scrivevo che la scelta più facile per la nostra dirigenza è continuare con Allegri ancora un paio di anni. Sarà una soluzione tampone che prevederà ancora esborsi economici ma garantirà quel minimo per tenere alti i valori in borsa e rispettare i parametri definiti con gli sponsor.
    Quindi obiettivo primario sarà sempre il campionato con quello che si potrà ottenere in Champions.
    Questo sarà considerato un periodo di transizione fino all’arrivo della Super Lega.

    Oppure se cambiamo tecnico ci dovrà essere una rivoluzione con nuovi accordi societari, una campagna acquisti ad hoc per il nuovo allenatore e quel minimo rischio giustificato per cui nei primi uno barra due anni non si centrino gli obiettivi minimi.

    Sembrerebbe che la dirigenza non voglia rischiare trascinandosi in questa situazione piuttosto che effettuare il cambiamento.

    A meno che Allegri non se ne vada ma possiamo scordarcelo. Per andar via deve essere rimosso come al Cagliari o al Milan.

    • L’ho già scritto, ma lo ripeto Mauro:
      con Allegri vinceremmo i prossimi due scudetti, anche per mancanza di una concorrenza seria.
      Ma l’Europa scordiamocela: saremo tutti più sereni. L’Eurooa viaggia con una organizzazione, e una velocità di pensiero e di azione, che non sono nelle sue corde. Amen.

      • Mauro the Original

        Luigi

        Io cerco di interpretare ciò che può pensare la dirigenza in questi momenti. Mentre per noi si tratta di tifo disinteressato e che quindi coinvolge solo la nostra sfera emotiva, per la dirigenza si tratta solo e unicamente di business vantaggi economici e anche di potere.
        Ergo a volte ci possono essere spesso punti di vista contrastanti.

        I tifosi comunque hanno una bella arma da usare, e cioè contestare la società ed il tecnico. E mi sembra che ci sia una buona parte di tifosi che contesta Allegri.

        Staremo a vedere nel prosieguo.

    • C’è il sonoro, non c’è bisogno di riportare quello che fa comodo 🤗

      https://youtu.be/Q4WAmLSjY2A

  3. In breve, e chiudo: interrogato sul “gioco”, ok nostro allenatore ha detto che praticamente giocare bene non esiste … basta dare la palla al migliore e si vince.
    Bene: chiediamoci quanti palloni ha ricevuto Ronaldo contro l’Inter.
    Quando anche il gol se lo è costruito praticamente da solo chiedendo lo scambio a Pjanic …

  4. Mauro the Original

    A proposito:

    Io non sono assolutamente d’accordo che la partita di ieri sia stata considerata dalla Juve una passeggiata.

    Secondo me si è scesi in campo utilizzando tutte le risorse migliori per vincere contro i nemici storici e cancellare almeno momentaneamente la delusione Champions.
    Ed in questa partita sono riemersi i problemi che ormai ci affliggono da anni. Ci è andata bene nuovamente poiché abbiamo San Cristiano che ci risolve le partite, ma non possiamo certo essere soddisfatti di questa situazione.

    Il fatto che poi Allegri si arrabbi in questo modo di fronte ad una semplice domanda di un giornalista opinionista oltretutto ex giocatore, fa capire che non tira una buona aria come si vuol far credere. Si percepisce tanta tensione e che ci sono grandi problemi da risolvere.

    • Mauro: si sta parlando di aggiustamenti a centrocampo. Ma a mio avviso il problema grosso che si sta delineando è in attacco:
      abbiamo solo Cristiano Ronaldo che è capace di segnare con continuità (soprattutto a certi livelli), tutti gli altri -chi per un motivo chi per un altro- non danno affidamento per una squadra che ha obiettivo europei.

  5. Due cose evidenziate dalla serata di ieri:
    – Per vincere in Europa Allegri ha bisogno di 11 fuoriclasse (o qualcuno in più tenendo in conto gli infortuni).
    – Senza Ronaldo ci staremmo giocando lo scudetto punto a punto.

    • Prima che arrivasse Ronaldo li abbiamo vinti ugualmente, solo il primo degli otto e il settimo ce li siamo giocati punto a punto…

  6. andrea (the original)

    Speravo di vedere una bella partita e ovviamente la speranza è rimasta vana.
    Sicuramente però i minutaggi, gli infortuni, le 4 palle perse, la semifinale di Champions e la finale di Coppa Italia alle porte hanno pesato e poi in fondo quello che conta è andar forte a Maggio, quando si decide tutto.
    Dunque Allegri ha ragione: Adani non può criticarlo, i media non possono criticarlo, la gente non può criticarlo, perchè per farlo devi svolgere la stessa professione del criticato, se la svolgi devi aver vinto quanto lui, se hai vinto trofei più importanti di lui devi aver vinto le stesse cose che ha vinto lui e non trofei più importanti..e se sei tutto quello che autorizzerebbe a criticare non puoi farlo lo stesso perchè sicuramente sei un antijuventino mascherato da critico.

    Nel frattempo godiamoci la soddisfazione di aver asfaltato napolisti, interisti, romanisti e lasciamo ai perditempo gli appuntamenti di martedì e mercoledi, che non fregano a nessuno.

  7. andrea (the original)

    Io credo però che la situazione sia deflagrata e non so quanto la Juve possa continuare a ignorare il malcontento e le spaccature perchè ormai a difendere questo modo di giocare e questa mentalità, ci sono solo soldatini che lo fanno per senso del dovere verso una presunta missione e a quel punto la discussione diventa sempre più accesa e il malessere è destinato ad aumentare.
    Qui rischiamo qualcosa di più grosso dello scudettino o della contrapposizione, qui rischiamo che dopo il fallimento tecnico si arrivi all’implosione.
    E non va bene, non va bene per niente.

  8. Mauro

    Credo che la risposta alla domanda di Adani su come dominare il gioco Allegri la dà in qualche modo tornando a parlare della partita di Torino contro l’Ajax, le “4 ripartenze dell’Ajax” nel 2°tempo alle quali accenna non sono la prova della loro supremazia di gioco ma una conseguenza degli errori in ripartenza della Juve, con tanto di nomi e cognomi che hanno lasciato spazio alle loro gran giocate in campo aperto. Detto questo credo anche che chi ha strumentalizzato e continua a farlo queste sue parole ribadisce (ormai alla noia) solo una sorta di ortodossia alla dottrina del “non gioco” praticato dalla Juve, una dottrina che in questa stessa intervista Allegri sconfessa quando al minuto 1 e 50 secondi parla di “scelte di passaggio che non si devono assolutamente sbagliare” e sulle quali “bisogna lavorare” possibilmente con un “numero di giocatori di qualità” per migliorare i passaggi e le traietorrie, in altre parole per migliorare il “gioco”, un compito che non può essere responsabilità esclusiva di chiunque sarà chiamato ad allenare la Juve il prossimo anno.

    • Mauro the Original

      Gioele

      Giusto quanto dici, Allegri parla di goal da noi subiti a causa di troppi errori nei passaggi che provocano ripartenze degli avversari.
      Ma possibile che di colpo giocatori importanti come Khedira Can Pjanic Matuidi Bonucci (parliamo di giocatori esperti campioni del mondo e non di ragazzini) di colpo sbagliano le cose più elementari?
      Ma possibile che giochino senza schemi come afferma Allegri?

      Cioè non ho mai sentito da parte sua una minima ammissione di responsabilità. Cosa che invece fanno altri allenatori di prestigio ma meno presuntuosi.

    • Cavolo, se in un anno non è riuscito ad insegnargli a fare i passaggi dritti, vuol dire che è proprio scarsa questa rosa.
      Speriamo che per il prossimo anno qualcuno decente glielo prendano. O almeno che gli aumentino lo stipendio visto che lo obbligano a lavorare con un gruppo di broccoli.
      Comunque non perde occasione per citare le ripartenze ma ancora non ha spiegato perché noi non tiriamo mai in porta. Forse anche lì i pecoroni che abbiamo in squadra sbagliano le traiettorie.

      • Ma poi mi domando: visto che l’allenatore è meglio che non entri nello spogliatoio ( ipse dixit) e teoria conosce e non insegna, condizione fisica non è di sua competenza….perche’ caxxxxxo merita 7 ml e anzi ne vuole 9?.?.?????

      • Kris

        Non è un mistero che il sistema di gioco di Allegri (giusta o sbagliata che sia l’idea) si basa su giocatori di livello, individualità spiccate già formate e non da formare nelle caratteristiche tecniche e tattiche, da integrare in un modello di gioco che funziona bene quando TUTTI rendono al meglio secondo le proprie qualità, ovviamente non legato a schemi preordinati. In questo senso credo che va interpretata anche la sua critica ai teorici che trattano il gioco del calcio come una scienza esatta, e credo sia utopico anche il solo pensare che un tale concetto possa avere un sia pur minimo fondamento in un calcio come quello attuale il cui obiettivo fondamentale è la ricerca del risultato da raggiungere sul campo attraverso soluzioni di gioco che siano le più semplici e redditizie possibili. In definitiva una visione del calcio tanto più vera e reale quanto più incidono sulle prestazioni di squadra lo stato di forma fisico e mentale e gli infortuni traumatici e muscolari dei singoli, “variabili mobili” imponderabili che nella maggior parte dei casi farebbero crollare come castelli di sabbia le teorie calcistiche elaborate negli studi televisivi da “scienziati” come Adani e Sacchi, per non parlare di quelle di geni come Einstein e Darwin che il “calcio” però l’hanno conosciuto solo come elemento chimico 🙂

        • Mauro scusa, non ho messo il tuo nick ma la risposta data sopra a Kris è indirizzata anche per te.

          Un saluto ad entrambi.

        • Ciao Gioele,
          Guarda, io di come fare l’allenatore non ho la minima idea quindi non posso giudicare il professionista e, anche qualora lo facessi, il mio giudizio non avrebbe nesun peso. Tuttavia sento tanti esperti che considerano Allegri uno dei tecnici piú preparati, quindi penso che sia cosi e di conseguenza mi aspetto che sappia proporre qualcosa di diverso da quanto visto negli ultimi due anni indipendentemente dai campioni che abbia in rosa.
          Perché, per esempio, il centrocampo é lo stesso da due anni ed é inutile sperare che Matuidi alla vecchiaia inizi a giocare come Iniesta.
          A me del battibecco con Adani frega relativamente, puó capitare. Quello che mi preoccupa é invece il contenuto delle parole di Allegri, perché ridurre le due partite con l’Ajax a qualche passaggio sbagliato, oltre che fuori dalla realtá, é incluso offensivo per gli olandesi.
          L’Europa intera ha strabuzzato gli occhi vedendo l’Ajax asfaltarci e lui non se ne puó uscire parlando di traiettorie di passaggi sbagliate. Ci ridono dietro. Doveva assumere un atteggiamento piú umile, soprattutto verro i propi tifosi senza scaricare colpe sui giocatori inadatti, infortuni, sfortune, ripartenze ecc.
          Allegri ha diritto a difendere la sua idea di calcio ma non puó pretendere che non venga messa in discussione. Soprattutto quando nel confronto con altre realtá dello stesso livello esce bastonato propio per quella mancanza di gioco e di mentalitá che tanti gli imputano.
          Visto che sicuramente rimarrá e visto che la societá non gli puó comprare un ronaldo per ogni ruolo, sarebbe il caso che cominciasse a lavorare anche modificando un poco le sue idee visto che non funzionano quando incontri avversari che giocano a calcio.
          L’accerchiamento che sta soffrendo se l’é anche cercato con le sue sparate.
          Qualora abbia voglia di intestardirsi ancora sarei lieto che lo facesse da un’altra parte perché certe scuse non si possono piú sentire.
          Non avremo vinto 6 scudetti come lui ma le partite le vediamo tutti e sappiamo riconoscere quando una squadra gira e quando no.
          Ciao

  9. Mauro the Original

    Abbiamo sulla carta un attacco stellare che manco il Real o Barcellona. . .

    Ronaldo Manzo Kean Bernardeschi Douglas Costa Cuadrado Dybala e che cavoli!!!!
    Possibile che non segni più nessuno centrocampisti compresi e tutte le partite debbano essere risolte da Ronaldo?

    Ronaldo che in una partita era rimasto in panchina per riposare ma nel secondo tempo è dovuto entrare per risolvere la situazione. . .

    Ma fino a poco fa segnava qualche goal anche Bonucci e Chiellini, il centrocampo una ogni tanto la segnava.

    Ora tutti scomparsi non segna più nessuno. . . . Spariti tutti

  10. andrea (the original)

    Che poi bisognerebbe capire_
    1- perchè tutto ciò che gli viene criticato debba andare sotto la voce “teoria”
    2-se anche fosse teoria cosa ci sarebbe di diverso da ciò che propina Allegri, cioè una sua teoria (che oltre a essere teoria è anche indifendibile peraltro)
    3-per quale maledetto motivo la cosiddetta “teoria” debba essere associata a fuffa?

    No perchè a questo punto proviamo a spiegare agli scienziati, che fondano il lavoro sulla elaborazione di una teoria, il fatto che elaborare una teoria sia da teste di minchia.
    Einstein, Darwin, siete delle teste di minchia, fate teoria e quindi lo siete per definizione!!!!
    Magari ci andasse Allegri o qualche soldatino però a dirlo loro, perchè sinceramente tra un pò, in nome di “ho vinto lo scudetto”, si arriverà a cancellare pure il principio di causa-effetto.
    Vendere l’intelligenza per uno scudetto..

  11. Ieri non avevo tanta voglia di vedere la juve.
    Un pò per Dasone un pò perchè vedere la Juve con qualcosa in palio è noioso o fa arrabbiare.
    Un pò perchè la stagione è finita da mo.

    Insomma alla fine l’ho vista un pò per vedere gli esperimenti, un pò per inerzia.

    Cosa ho visto alla fine?

    Una sfida tra due squadre messe male in campo con ritmi bassi.
    Inter padrone, fino al vantaggio, poi i nerazzurri gestiscono e la juve riportato Can a centrocampo, riprende il campo.
    Nel secondo tempo Inter in gestione e juve che trova il gol.

    Esperimenti tanto sbandierati 0

    Per fortuna Allegri sbarella e ci da motivo di discussione.

    Allegri è stanco, il gioco è evidentemente un nervo scoperto.
    Lo patisce.
    Pativa Sarri, ogni discorso lo scorso anno scivolava li.
    Quest’anno da Bergamo in poi è stato un bombardamento.
    Ha chiuso i social, non ha chiuso con le battute a bischero passando dal circo all’ippica.

    L’Ajax lo ha lasciato nudo di fronte ai tifosi scontenti. Una minoranza, ma rumorosissima.
    Quelli che scrivono sui social e quelli che postano regolarmente video su You tube.

    Allegri non è stanco, non so cos’è e non mi interessa, mi interessa che capisca e che lo capiascano anche in società che il suo tempo è finito a Cardiff.

    La juve è cresciuta lui no.

    Ha delle capacita è indubbio, ma non è all’altezza del compito.

    Chiudo sulla CL.

    Non è vero che la CL non si programma, si programma e come, come si programmano i campionati, bisogna saperlo fare.

    Il real ha vinto 4 delle ultime 10, il Barça ha vinto 3 delle ultime 10.

    Questi club hanno cambiato gli allenatori non i giocatori. Hanno vinto con due allenatori diversi.
    Insomma c’è un modo di fare che dovremo studiare e copiare senza cercare quelle scuse che in campionato gli altri usano con noi.

    “Per vincere la Champions devi avere Messi o Ronaldo, se non li hai non vinci…..” se se se se ….

  12. ALLEGRI DIMETTITI

    A.A.A. cercasi pulitori cessi alla Continassa…Allegri la fa fuori dal vaso.

    Buon pranzo.

    • Non so cosa cerchino alla continassa
      Io vedo, mi faccio delle domande, mi do delle risposte.
      Spesso sbagliate
      Adesso vedo manchester chelsea e mi viene in mente che semplcemente in serie a si va a 2 all’ora, un po’ alla fantozzi. I ritmi europei li puoi tenere ogni 15 giorni non ogni sette.
      Auguri, mi raccomando: avanti cosi: chi non e’ con me e’ contro di me!

      • Eppure hai un nick che mi da ricordi indelebili di juventinità dove i panni sporchi venivano lavati nello spogliatoio e non fuori.
        Saluti.

  13. ALLEGRI DIMETTITI

    L’altra volta con Giulini che gli aveva dato del moralista, ora con Allegri, con Spalletti ci è andato vicino…
    Insomma: chi cazzo è Adani ?
    Saluti

  14. Adani è uno che, con uno spillo, fa scoppiare i palloni gonfiati !
    Ahahahahahah

    • Pensa un po’ come stai…mamma mia che delusione.
      Far passare Adani uno che capisce…che ?
      Solo perché tu odi Allegri…
      Uno che ha fatto appena il vice in panchina col Vicenza si e no 8 mesi, uno che ha preferito fare l’opipionista a sky rifiutando di fare il vice a Roberto Mancini.

      Ora si permette di rompere i coglioni a chi ha vinto tutto quello che ha vinto.
      Con uno spillo lo attaccherei al muro come una falena.

      • Barone,
        Permettimi l’intrusione, ma se nemmeno uno che è stato professionista per tanti anni e che vive di calcio può aprire bocca allora siamo messi male.
        A questo punto ci vorrebbe un po’di coerenza e chi non abbia vinto almeno 6 scudetti non potrà elogiare Allegri perché non ha le competenze necessarie per farlo.
        PS. A me di Adani non frega nulla ma non mi pare abbia fatto nulla di grave. Tanti vorremmo fare le stesse domande ad Allegri.
        Ciao

        • Kris
          Poco lontano da Allegri e Adani c’era Spalletti…
          L’allenatore dell’inter ha osservato meravigliato quello che stava accadendo, non rispondendo per un attimo al suo intervistatore proprio per sentire la diatriba tra i due…poi ha commentato: “Se fanno incazzare anche Allegri è segno che c’è qualcosa che non va”.

          Anzi, Kris, vorrei aggiungere qualcosa di uno che ora è fuori dalle tv e dalle testate dei tre giornali sportivi più importanti d’Italia:
          “Sono d’accordo che ci sia troppa teoria e che sul calcio si è tutti bravissimi “dopo”. Superata la sgradevolezza (reciproca) dello scontro Adani-Allegri resta un problema: se un allenatore vincente sostiene che la realtà è meno complessa di quella che si teorizza, probabilmente è vero che si analizzano aspetti che nemmeno i protagonisti in campo pensavano di aver elaborato. Insomma tutti possono dire tutto. E forse anche più di tutto…”
          Paolo de Paola.
          Ciao

          • Spalletti avrà pensato che stavolta se l’è scampata😁.
            Invece sto discorso sulla troppa teoria proprio non lo capisco. Uno vede giocare la Juve, la paragona con altre squadre del suo livello e nota le differenze. Che c’entra la teoria? Se si sta un’ora senza tirare in porta è un problema di teoria o pratica?
            Se l’avversario inferiore ti asfalta, non in una ma in due partite, che c’entra la teoria, il tavolino, gli schemini ecc.?
            Io credo che la si stia buttando in caciara per evitare il punto fondamentale, che questa squadra gioca da schifo.
            Che tutti possano dire di tutto non è assolutamente un problema, anzi. Poi se Allegri li vuole smentire lo faccia in campo, non con le supercazzole sulle traiettorie dei passaggi. Che, se il calcio è semplice, come mai questi dopo un anno sbagliano in continuazione?
            Perché poi viene uno che dice che il calcio è complicato, che disegna gli schemini, e ti asfalta con una squadra inferiore e giustamente la gente si fa delle domande.
            Ciao

            • Kris
              Ma se tu hai gente che non sa nemmeno stoppare un pallone…lo vorresti sostituire ma il sostituto è out…
              Dai non giriamo intorno alla realtà.
              Ciao.

  15. “Adani ha semplicemente chiesto lui come pensa di incidere in una squadra, nel dare una fisionomia di gioco, un’idea, un’impronta.
    Dire che dipende tutto dalla tecnica dei giocatori è un ridimensionamento del suo stesso lavoro.
    Allegri l’ho visto provato, scocciato e purtroppo è caduto anche nella maleducazione.”

    La faccia di Allegri era quella di un uomo stanco e provato, pronto per una lunga vacanza.
    Se per caso Allegri non vede questa cosa, la Juve è con le pezze al culo !

  16. Che siano uomini o donne il risultato e il rendimento è lo stesso: Ennesima stagione stradominata dalla Juventus, in tutto e x tutto. Grazie ragazzi. Grazie ragazze. Grazie Allegri. Grazie Guarino. Grazie e tutti.

  17. https://m.tuttojuve.com/altre-notizie/biasin-allegri-puo-migliorare-nei-modi-ma-468128

    Rincoglioniti loro o troppo comodi noi dalla poltrona? No no, sono rincoglioniti loro 🤣🤣🤣🤣🤣😂😂😂😂😊😭😁😜

    • Supponenza, presunzione, ecc, ecc, la famosa teoria… Non si conosce il calcio e si da fiato ai tromboni…
      A scrivere sono tutti professori, è gratis!!!

      • Io sono il pubblico pagante e se non mi piace lo spettacolo dal loggione fischio!

        Poi se Allegri si sente criticabile solo da chi come lui ha vinto scudetti è lui che sbaglia mica il resto del mondo.

    • E si, c’ha ragione biasin, d’altronde lui sa bene come funziona visto che ci campa di questo. Se nessuno parlasse di calcio, lui forse servirebbe caffè al bar della stazione.
      Comunque se ha voglia di fare la morale, la faccia a colui che c’ha appena scritto un saggio sul calcio dicendo che è molto semplice e che poi non riesce ad applicare manco la sua di teoria.
      Se poi Biasin riuscisse a guardare anche fuori dall’orticello si accorgerebbe che anche Guardiola è stato ampiamente criticato.

      • Biasin non ha ragione così come non hanno ragione quelli dei link che postate. Voi. Lo sai benissimo xchè l’ho messo. Non fare lo gnorri. E come Biasin ce ne sono altri così come ce ne sono altri che la pensano come voi. Mi permetto di rispondere qui anche a Luca; l’ho scritto + volte e lo ripeto. La storia del io pago quindi ho diritto a …è la + stupida che abbia mai sentito. Tu hai diritto se 6 costretto a pagare. Io allenatore sono pagato z ottenere risultati non a far divertire la gente. Voi siete ancora convinti ad es che i tifosi del City siano soddisfatti di come sono stati eliminati. Sì certo, come no. Perdono l’andata 1-0 no 3-0 o 4-0. Al ritorno segnano la bellezza di 4 gol e sono fuori. Certo, da spettatore neutro è stata una bella partita. Ma da tifoso interessato credo che sia stata una bella partita solo x quelli del Tottenham. Io non vorrei mai una Juve che x ogni azione da gol ne subisce una. Preferisco come siamo adesso. X me senza fase difensiva non è calcio. Una partita che poteva finire tranquillamente (e non sto esagerando…) 12-12 ditemi voi che partita di calcio è. Allegri con Adani ha sbagliato completamente i toni e il modo ma sui concetti espressi ha completamente ragione.

        • Ma la Juve attuale quando gioca contro squadre un po’ proposiive (ma anche ieri contro un’inter non straordinaria) di azioni da gol ne subisce di più di quante ne crea…

        • Germano sposo appieno la tua idea: basterebbe per questo prendere zeman.

  18. ALLEGRI DIMETTITI

    Vogliamo parlarne ?
    Allegri dovrebbe andarsene…ma mettiamo che dovesse rimanere: dobbiamo continuare sta buffonata fino a quando ?
    Ricomincia il campionato, la Champions e dobbiamo continuare così ?

    Mi si potrebbe pure rispondere: Barò se a te non va puoi anche lasciar perdere…
    Saluti

    • Non c’è nessuna buffonata.

      Al pubblico non piace la cucina dello cheff.

      Checchè ne dicano Allegri o altri.

      Poi c’è un problema, non vince in europa e non da neppure la sensazione di potercela fare, perchè chi vince gioca in modo diverso.

      Come se non bastasse l’anno di Ronaldo ha fatto peggio.

      Come se non bastasse chiede qualità e proprio quella qualità spesso è sacrificata in panchina.

      Adesso pare che voglia un terzino un centrale e due centrocampisti ed abbia dato il via libera a Dibala, Pjanic e Cancelo. I più tecnici. Ed allora?

      Ciao

      • A quest’ora non sei più attendibile…
        Puttanate, hai scritto puttanate.

        • Non è mica vero.

          Ma poi sai non essendo allenatore e non avendo vinto scudetti, me ne andrò al circo.

          Quello non più …. è nella panchina più bella del mondo

      • Se scrivi puttanate come quella dello chef come dai a lamentarti se poi Max ti invita a cambiare squadra? Se io vado in un ristorante e non mi piace la cucina non chiedo di cambiare li chef. Cambio ristorante. Quindi il tuo es non tiene

        • Sugnori

          10 partite
          4 perse 1 pareggiata 5 vinte

          È un successo?

          Sono piatti sopraffini?

          Valgono Cristiano Ronaldo?
          Che si sbraccia 90 min a chiamare i compagni e che urla: “Mister!”

          Ma io veramente so cosa guardate ma ho difficoltà a capire cosa vedete.

          Ha fatto bene tre stagioni e l’ho sempre appoggiato, contro tanti.
          Da Cardiff in poi vedo e scrivo di un allenatore che non è più nel posto giusto.
          Che sbaglia formazioni, che non da un gioco alla squadra, che puntualmente da gennaio non corriamo piu ed arriviamo cotti quando gli altri corrono.

          O non è vero?

          Sullo cheff, critico la sua cucina, ma io, sono torinese e juventino più di Allegri.E qui a Torino non è così amato.

          Pago lo spettacolo, e se questo non mi piace ho tutto il diritto di dirlo.

  19. Kris

    Credo che quest’esplosione di isteria collettiva antiallegriana sia paradossalmente legata più alla delusione e alla rabbia per l’ennesimo appuntamento mancato con la Champions che per le parole pronunciate da Allegri nell’intervista a sky, non ricordo di aver letto critiche così feroci nei suoi confronti da parte degli stessi tifosi che poco più di un mese fa hanno esultato ed esaltato per giorni la Juve ed Allegri dopo lo spettacolare 3 a 0 inflitto all’Atletico. Così come credo che sia stato contradditorio il comportamento e provocatoria la domanda iniziale fatta da Adani ad Allegri, perchè se prima del doppio confronto con l’Atleti disse che la Juve è una squadra costruita per giocare bene, per dominare il gioco perché sa gestire i ritmi e decidere le giocate, due mesi dopo non può smentire se stesso e la sua “teoria”, chiedendo ad Allegri (che questa Juve ha costruito) come fare per dominare.

    • Certo Gioele,
      Non c’è dubbio che le prestazioni con l’Ajax abbiano esasperato gli animi.
      Soprattutto per il modo in cui è avvenuta l’eliminazione.
      Tanti che già non sopportavano, non Allegri, ma il gioco della Juve, sono troppo stanchi per sentire certe cose.
      In molti contro l’atletico c’eravamo illusi che il vento fosse cambiato. In molti abbiamo pensato che, al limite, poteva valer la pena vedere 6 mesi di prestazioni mediocri per poi poter godere in primavera.
      Invece niente, una sola partita degna di nota nel 2019 da una squadra come la Juve non si può accettare.
      Ed invece di assumere un profilo basso dopo la lezione subita in coppa, Allegri si mette a trattare tutti come incompetenti esponendosi ancora di più alle critiche.
      Sarà anche incoerente Adani, non lo metto in dubbio, ma un po’ se le cerca pure Allegri.

      • Kris,
        mi spiace solo che Adani non abbia fatto dinire Allegrinel suo voler spiegare. Magari aveva ragione, magari avrebbe tolto ogni dubbio ai suoi detrattori.
        Purtroppo non lo sapremo mai.

      • Kris,
        Un fatto pare certo, la critica sta uscendo dal suo alveo naturale di analisi, valutazione e confronto fra tifosi di idee e opinioni diverse, tutte legittime e rispettabili se non fosse per l’atteggiamento poco conciliante di chi si sente portatore sano di un’unica verità, che deride e affibbia sostantivi sprezzanti, prospettando persino una feroce contestazione non si capisce nei confronti di chi visto che non sono certo altri tifosi a scegliere o decidere il futuro della squadra, per tutti invece il solo modo per manifestare eventualmente la propria disapprovazione nei confronti della società resta quello di scegliersi un’altra squadra per cui fare il tifo.

  20. Mauro the Original

    Scusate, ma allora con questo concetto se uno va in un ristorante famoso e mangia da schifo, allora non può criticare il cuoco? E se lo fa il cuoco ti risponde: stai zitto deficiente che tu non sai cucinare?

    Sta teoria di Allegri mi sembra un po’ fuori luogo. Come dicevo trovo l’atteggiamento presuntuoso ed arrogante.
    Avete mai letto o sentito una sua analisi dove ammette di aver sbagliato qualcosa? La colpa è sempre dei giocatori, del tempo, degli infortuni e via dicendo. . .

    • Mauro
      Allegri si deve dimettere perché ha fatto il suo tempo. Punto.
      Ma tu non puoi dire che non si è mai incolpato perché diresti una cavolata…nelle partite perse(purtroppo per voi sono poche) si è incolpato accollandosi la sconfitta per i suoi sbagli…non ricordo in quale partita o partite, ma ti giuro che lo fece.
      Perché, scusa, se tu vai in un ristorante e mangi male vai dal cuoco e gli dici che il suo mangiare era uno schifo ?
      Come minimo ti tira il collo e ti mette nel pentolone.
      Ciao.

      • Certo. E se il piatto e’ fatto male lo si rimanda indietro. E per non sembrare merdaccie si oaga il conto.
        Ma non siamo ne’ schiavi ne’ adepti

        • Kris
          Ma se tu hai gente che non sa nemmeno stoppare un pallone…lo vorresti sostituire ma il sostituto è out…
          Dai non giriamo intorno alla realtà.
          Ciao.

        • Caro furino(Furino)
          Allegri non ha puntato la pistola sotto il mento di nessuno…appunto dicevo: dovesse rimanere che facciamo continuiamo con sto gonfiamento di coglioni ?
          Sia da parte di chi lo difende e di chi gli va contro…lo voglio scrivere per non essere frainteso.
          Saluti

    • andrea (the original)

      Mauro certo che può.
      Qui i paranoici soldatini stanno cercando di dimostrare l’indimostrabile e tra l’altro chi studia non è un perditempo.
      Siamo ormai a livelli impossibili è comprendo anche alcune volte perché i tifosi dalle altre squadre disprezzino lo juventino: la sua arroganza a volte è insopportabile.
      Non siamo ancora nessuno e facciamo i gradassi, così continueremo a essere zimbello, hai voglia strepitare sul rumore dei nemici.
      Francamente l’atteggiamento della Juventus quest’anno è imbarazzante e ripartire l’anno prossimo con questo approccio è deprimente oltre che pericoloso. Già perché i soldatini son sempre meno, Allegri è ormai un freno verso il progresso che non è più sopportabile e gli scudettini non narcotizzano più.
      Si sarebbe ora di iniziare una contestazione feroce, perché arrogarsi crediti dopo la peggiore stagione dopo quelle dei settimi posti è una presa in giro troppo grande.

      • Ma sì dai. Trasformiamo scudettoni in scudettini. Trasportiamo l’arroganza di chi critica, anzi, massacra su chi invece riesce a godere delle vittorie. Contestiamo ferocemente. Bruciamo case, macchine ecc di chi è contento e se Allegri non si dimette ingaggiamo un killer e facciamolo fuori. Bravo Andrea. Grande Andrea. Conoscevo una persona diversa. Buon proseguimento a tutti. A mai +. Tanto questo desideravate e questo avete ottenuto.😔

      • A me dei tifosi avversari mi frega poco o niente…io non mi devo fare bello davanti a nessuno…ho solo questa di faccia.

        La contestazione anche massiccia di cui dici la dovevi fare quando necessitava…in via Allegri… e i soldatini lasciali a Cassano che ci gioca.
        Inutile dire che siamo arrivati a un punto di non ritorno…se dovesse rimanere continuate a menarla con vittorie non meritate e gli scudetti li meritavano gli altri ?
        Io pure continuerò a difendere la mia squadra non l’allenatore …vecchio o nuovo che sarà.

  21. Ormai evito di leggere chi allenera’ la juve perche’ si vede tutto e il contrario di tutto.
    Allegri resta dov’e’. Se succede io mi fido di Agnelli che ha ricreato una Juve vincente ma,da profano, se ci saranno cose che non potro’ conmdividere, lo diro’ in ogni caso.

    Agnelli sta facendo bene e fa il massimo di quello che deve fare. Confermando Allegri certamente ha I suoi motivi,non credo remi contro gli interessi della Juve.Si vede che questo possiamo fare. Ho detto che cambiare allenatore era pensabile e logico.

    Se non avverra’ non mi vedrete ripetere la stessa e unica cosa ogni post, solo perche’ non cerco rivalse o faccio del tutto una questione personale. Se dovro’ dire qualcosa in bene o in male di allegri lo faro’ e su questo precedero’ addirittura Luigi, ma non sara’ un’ossessione. Anche inutile, oltretutto.

    • Condivido.

      Se Agnelli non cambia Allegri è perchè non si fida dei possibili sostituti.

      Trafilano voci di possibili pressioni su Allegri dall’interno della società per quanto riguarda il gioco e l’atteggiamento in campo.

      Trafilano anche voci sempre dall’interno della società che la conferma di Allegri sia scontata, almeno da parte della juve.

      Se così fosse stiamo parlando di un allenatore accerchiato ed abbandonato, ma anche confermato a meno di novità.
      Insomma una situazione poco piacevole.

      Per quanto riguarda la stagione più che sufficiente assolutamente, purtroppo viste le premesse mi aspettavo ben altro, non tanto come risultati ma nel modo di stare in campo si, mi aspettavo maggior qualità.

      Sull’atteggiamento da tenere concordo, però sono discorsi tra tifosi ormai incancreniti che si trascinano da anni.
      Difficile spegnerli così facilmente.

      • Luca,
        Le pressioni sul gioco secondo me le ha avute già l’anno scorso, infatti a settembre/ottobre parti’ con un altro atteggiamento. Ma trattandosi di una forzatura contraria ai suoi dogmi, bastò l’orecchio di Mourinho per farlo ritornare sui suoi passi.

        • Se avessimo giocato sempre come contro il Manchester anche eliminati dalla coppa non ci sarebbero stati tutti questi malumori.

          • Esatto. Nessun club può promettere la coppa. Quello che si chiedeva era una qualità diversa nelle prestazioni tanto in Champions come in campionato.

    • Visto che mi hai citato, amico mio, aggiungo qualcosina.
      Allegri non credo sia una ossessione per nessuno di coloro che lo criticano.
      Coloro che lo fanno criticano il gioco che lui propone alla Juve. Un gioco che negli ultimi due anni -diciamocelo- ha abboffato gli zebedei.
      Per quello che mi riguarda … Lo ripeterò fino allo sfinimento, di Allegri come persona io neanche mi chiedo se mi è simpatico o no, perché è un argomento che assolutamente non mi interessa.
      Sono convinto che almeno tu, Tino, capisci cosa intendo dire.

      Ciao.

  22. andrea (the original)

    Se fosse ancora vivo Crujff e criticasse sareste capaci di dire che anche lui è un nullafacente..

  23. Signori.

    Stagione un pò così.

    Allegri, Ancelotti, Spalletti, Gattuso sulla graticola.

    Eppure i risultati sono ottimi, stiamo parlando delle squadre prima seconda terza e quata/quinta del campionato.
    Se contassero i risultati come spiegare questa situazione?

    Per contro Guardiola fuori dalla CL e secondo in campionato adorato dai tifosi e desiderio di qualsiasi tifoseria.

    Altri Klopp, Conte, Sarri…

    Cioè il mondo alla rovescia?

    Non è che forse un certo modo di intendere il calcio con sky che trasmette tutte le partite ha fatto il suo tempo?

    • L’ultima che hai detto, Luca !
      Ormai la TV satellitare ha mondializzato lo spettacolo calcio, perciò gli allenatori da te citati sono improvvisamente diventati vecchi arnesi da museo.
      Guardiola, Klopp, Conte, Sarri, Pochettino, Ten Hag … sono il nuovo che avanza prepotente; il calcio del terzo millennio è nella loro testa e nel loro arrogante calcio di dominio …

      Prima lo capisce anche Andrea Agnelli, e meglio è, altrimenti anche la Juve, pur raccattando scudetti nel proprio orticello, imploderà nel suo provincialismo.
      Dici bene : la situazione psicologica di Allegri è a livelli di sbrocco. A me la sua faccia ieri sera non ha comunicato niente di buono … quella faccia sa che l’Ajax e Ten Hag lo hanno delegittimato agli occhi di milioni di tifosi; perciò come ogni assassino che si rispetti torna morbosamente sul luogo del delitto, parlandone: perciò le quattro ripartenze dell’Ajax sarebbero l’unico problema. Magari se lo ripete tutte la sera prima di dormire … eppure una vocina gli sussurra durante la notte che l’Ajax lo ha massacrato giocando a calcio … un calcio che lui non si sognerebbe mai di applicare, perché non saprebbe manco da dove cominciare.

      Allegri ieri sera era ferito… e Adani ha sentito l’odore del sangue …
      Su quella faccia che tentava di spiegare l’inspiegabile c’era la piega amara del declino annunciato …

      Ciao, Luca.

  24. Kris,
    Un fatto pare certo e associandomi al pensiero di Germano dico che la critica sta uscendo dal suo alveo naturale di valutazione e confronto fra tifosi di idee e opinioni diverse, tutte legittime e rispettabili se non fosse per l’atteggiamento poco conciliante di chi si sente portatore sano di un’unica verità, deride e affibbia sostantivi sprezzanti prospettando persino una feroce contestazione non si capisce bene nei confronti di chi, visto che non sono certo altri tifosi a scegliere o decidere il futuro della squadra, per tutti invece il solo modo per manifestare la propria disapprovazione nei confronti della società resta eventualmente quello di scegliersi un’altra squadra per cui fare il tifo.

    • Beh, il tifoso per natura si è sempre espresso con certi toni, “abbiamo fatto schifo”, “li abbiamo massacrati” ecc. Oggi, con i social tutto assume tutto maggior visibilità rispetto a quanto potesse accadere al bar.
      Non entro a giudicare chi parla di contestazioni ma non credo si riferisca ad incendiare cassonetti sotto la sede😁.
      Tuttavia penso che sia giusto che i tifosi, o parte di essi, manifestino la loro insoddisfazione e non sarebbe sbagliato che anche il club ne tenesse conto. Ovviamente la Juve non deve fare programmi in base agli umori dei tifosi, ma prendere atto di un certo malcontento e porsi quanto meno qualche domanda non sarebbe sbagliato.
      Ci si scontra sugli argomenti, è vero, ma l’importante è che ci si mantenga sempre nell’ambito di opinioni o gusti differenti senza trascendere nell’offesa o insulto tanto verso l’allenatore o i giocatori quanto nei confronti di altri tifosi.
      Alla fine si parla di calcio. A me, per esempio, il gioco che propone Allegri non piace, mi incazzo anche per le cose che dice, ma apprezzo molte qualità del professionista.

  25. Luigi
    Certamente ho parlato per me, non certo per imporre cosa devono fare gli altri.
    Credevo di essere stato chiaro.
    Come vedi, non e’ che,da qui su, si possa fare qualcosa.
    Speriamo che non sia un declino annunciato quello di Allegri,visto che allenera’ la Juve anche il prossimo anno, ma un segnale di consapevolezza.

    Luca
    Si e’ mancata la qualita’ e la preparazione, mica male per una squadra che deve andare fino in fondo. Miscela venefica, a febbraio abbiamo avuto avvisaglie e. A marzo il crollo invece dello sblocco.
    Mado’

    • Gioele,kris
      Ma guardate, anche la stampa che ci inzuppa il biscotto, con le solite provocazioni strumentali. Se il gioco a volte non viene condiviso da noi tifosi va bene. Ma se diventa un metodo strumentale di diversi pennivendoli per attaccare poi , In fondo a Juve, allora non ci sto. Allegri e’ un uomo come altri, magari meno simpatico, ma adesso la cosa sta deflagando in maniera esagerata. Saltano fuori tutte le acredini pallonare e non gli sembra vero. Della Juve non frega nulla o del gioco di Allegri meno, solo si cavalca l’onda per stigmatizzare, visti anche I toni che vengono appicati.
      Dai tifosi , passionali, posso capire, ma da altri pseudo giornalisti mancati che si ergono con quei toni, tutti I giorni, non lo si accetta serenamente.

      I toni, lo stile, il modo di fare osservazioni, sono importanti per dire le cose. Soprattutto quelle giuste.

      • Sono d’accordo con questa distinzione che fai. A me neanche piace il massacro mediatico ma non credo che Allegri soffra questo, in generale gode di ottima reputazione nell’ambiente. L’intervistatore poi deve anche pungere un po’ l’intervistato con domande scomode. Nel caso di ieri non so che intenzioni avesse Adani ma credo che tanti juventini fossero interessati all’argomento che si trattava.
        Il tifoso antijuventino dirà che giochiamo da schifo con l’intenzione di sfottere e desidera che ciò non cambi.
        Lo juventino dirà che giochiamo da schifo perché è preoccupato e vorrebbe cambiare.
        Pur espresse con lo stesso concetto queste due posizioni non devono essere confuse.

        • Bravo kris
          Non devono essere confuse.
          Nemmeno per me allegri non e’ il tipo della vittima.Ma questo non cambia quanto concordiamo.

  26. IL RE È NUDO … DIRLO È RISPETTO PER LA PROPRIA INTELLIGENZA

    “Ma la parte grave (di quello che dice Allegri ndr) è quella in cui parla di calcio: ” è facilissimo giocare bene, metto terzini ala, centrocampisti di qualità, poi arrivo terzo. Mi criticavano per i tre mediani al milan che mi hanno fatto vincere”. È questa la gravità della questione. Credere che per giocare bene bisogna per forza schierare una formazione scriteriata di portatori di palla (poi le prendi in contropiede se sono senza organizzazione e davanti si pestano i piedi) che non difendono. Cioè la banalizzazione del diverso. Non capisce costui che i tre mediani al milan non gli hanno fatto vincere un tubo perchè senza i 45 gol di ibra, pato e robinho non avrebbe vinto nulla. È che se tu metti matuidi con pjanic senza organizzazione non giocherai bene, perchè uno predica a e l’altro b.”

    Allegri è stato sfamato… essenzialmente è un “poco istruito” che parla di teoria e pratica senza sapere di che cosa parla …
    Staremmo freschi se dovessimo demonizzare le teorie…

    Non c’è niente da fare, le smozzicate interlocuzioni biascicare a Sky ieri sera hanno fatto cadere l’ultima foglia di fico:
    il re è nudo, la sua ignoranza è conclamata.

    • ALLEGRI DIMETTITI

      La foglia di fico…

      …ma perché, secondo voi e per la vostra esperienza, quelli del calcio (in specie i giocatori, ma anche tanti allenatori) CAPISCONO davvero di calcio
      Lo fanno, qualcuno divinamente. Ma lo CAPISCONO? Diversamente dal basket, vi è molta meno cultura e consapevolezza del senso dei propri gesti nel CONTESTO. Il calcio è un sistema COMPLESSO e chi lo banalizza SEMPLICEMENTE non lo capisce e chi non riesce a spiegarlo semplicemente aggiunge inutile complessità e enigmi ad una sciarada. In sintesi: hanno torto Allegri e Adani”.

      Alvaro Moretti

  27. Mauro the Original

    Attenzione

    Allegri in onda su Rai 1

    Intervistato

  28. Mauro the Original

    Il programma è che tempo che fa con Fazio. Rai 1. Comincia dopo la pubblicità e dovrebbe essere un’intervista molto lunga

    • Non ce la perderemo Mauro … anche se conosciamo bene le interviste in ginocchio del prode Fazio 🤣

  29. ALLEGRI DIMETTITI

    PIOVE, AZZ SE PIOVE

    Il tecnico della Juve ribadisce su Rai Uno al programma Che tempo che fa di Fabio Fazio: «Io non scrivo niente ma mi ricordo tutto, come dopo Inter-Juve dell’anno scorso»

    – Massimiliano Allegri torna a parlare della violenta lite che lo ha visto protagonista con Lele Adani ieri sera davanti alle telecamere di Sky Sport. «Perché mi sono arrabbiato ieri? Serve il rispetto del lavoro altrui, poi dopo una partita è normale che io debba rispondere alle domande ma non accetto che si discutino le opinioni altrui se non sei ferrato. Non mi sta bene che tutte le volte io debba subire la spiegazione e la ramanzina e la lezioncina su quello che devo fare. Questo non mi sta bene, sono umano anche io», ha detto il tecnico della Juve su Rai Uno al programma Che tempo che fa di Fabio Fazio.

    PIJATE L’ombrello…

  30. ALLEGRI DIMETTITI

    POVERO DIAVOLO
    Il nostro prossimo avversario un bel Toro che incorna a mestiere.

    Non so voi ma io Marchegiani con quella penna…che cavolo vuol dimostrare…boh !

    Buona notte

  31. Barone,
    Per comodità ti rispondo qui.
    Ammettiamo pure che con l’Ajax la causa siano stati gli infortuni o l’inadeguatezza dei giocatori.
    Se durante la stagione la Juve avesse offerto buon calcio, emozioni ed entusiasmo ai tifosi con grandi prestazioni, sicuramente l’impatto della sconfitta sarebbe stato diverso. Invece veniamo da due anni di prestazioni scadenti che seppur hanno portato due scudetti non hanno regalato entusiasmo, nonostante l’arrivo di un giocatore come Ronaldo ed una grande campagna acquisti. Quindi c’è preoccupazione oltre che delusione.
    L’anno scorso il Barcelona fu asfaltato dalla Roma nei quarti dopo un 4-1 al Camp nou. Potrai immaginare lo sclero dei tifosi!
    Ma è durato poco, c’è stata rabbia per non poter strappare la coppa al Real,ma la ferita non si è incancrenita perché credono ed hanno fiducia nel progetto, godono di bel calcio ed emozioni coi loro campioni tutto l’anno e sanno che l’anno dopo ci riproveranno con grandi possibilità di esito.
    Quando come tifoso sei, in generale, entusiasta con la tua squadra assimili meglio un periodo sfortunato o una batosta inaspettata. Sei più predisposto anche ad accettare motivazioni come le ripartenze sbagliate o le assenze, perché comunque hai la prova che non è quello che succede abitualmente.
    Invece quando certi difetti la squadra li evidenzia per due anni, ti viene da pensare che anche con tutti i titolari non sarebbe cambiato niente. Perché fondamentalmente quello che si è visto in campo con l’Ajax tra andata e ritorno non era questione di 4 passaggi sbagliati o di un paio di assenze.
    In campionato abbiamo fatto mille punti, fantastico, ma abbiamo avuto problemi più o meno con tutte offrendo prestazioni inguardabili dal punto di vista del gioco in un torneo che già di per sé regalava poche emozioni per la netta differenza di forze.
    Tu conosci il calcio meglio di me e lo sai che se la squadra ti entusiasma alla fine la applaudi ed accetti meglio anche la sconfitta.
    Sono sicuro che la prima Juve di Conte ci avrebbe reso felici anche se, alla fine, avesse perso quello scudetto.
    Ciao!

    • Kris

      Vero quello che dici.

      La Juve di Lippi a parte la prima vittoriosa finale, è uscita ed ha perso finali ma mai nessuno ha criticato il gioco o l’allenatore.

      Insomma su Allegri pesano 2 colpe
      1 prima di arrivare alla Juve si rese protagonista di polemiche odiose contro la Juve stessa.
      2 poi un gioco ed una mentalità che non è stata accettata. Per tacere delle battute sul circo, i musetto del cavallo ed altre ca…late del tecnico labbronico.

    • Kris
      io ho letto critiche che pesano come macigni nei confronti di conte per la partita persa in turchia. Penso anche che se allegri fosse uscito in chmapions come guardiola sarebbe stato linciato. Penso anche che allegri non abbia mai scaldato fino in fondo il cuore del tifo bianconero. Mai si esposto nei confronti di questa maglia anche quando la juve ha subito torti presunti o reali (non ha fatto mai un uscita alla buffon). Ha mantenuto sempre una professionalità distaccata, fa il suo lavoro senza rimanere coinvolto emotivamente e questo il tifoso lo sente.
      Sulle sensazioni che le altre squadre possono riprovarci anche l’anno prossimo con esito positivo mentre noi no, beh le parole di agnelli sono state illuminanti: fino l’anno scorso parlare di vincere la coppa era un sogno ora è un obiettivo.
      un saluto

      • Ciao Luigis,
        Infatti io sul professionista Allegri non ho lamentele. Al contrario, ho sempre apprezzato il suo saper stare sulla panchina della Juve.
        Invece sul progetto tecnico ho la sensazione che continuando su questa linea difficilmente si crescerá ulteriormente. Ovviamente é una sensazione da tifoso e magari (me lo auguro) sbaglio e l’anno prossimo facciamo faville.
        Definire la coppa un sogno o un obiettivo cambia poco se poi il modo di provare a raggiungerla é sempre lo stesso. Arrivare alla meta é molto difficile ma almeno godiamoci il viaggio e cerchiamo di predisporre il cammino nella maniera piú favorevole per raggiungere l’obiettivo. E questo cammino potrebbe essere quello di un gioco ed una mentalitá differenti, sulla scia tracciata dalle squadre che hanno gia vinto.
        Io ho sempre pensato che Allegri ne sarebbe stato capace, peró quest’annata mi ha tolto quella fiducia.
        Ciao

    • Kris
      Ti ringrazio per la pazienza.
      Parto dal fondo, da come avrei chiuso la risposta: tutto quello che dici in parte è giusto…vorrei una Juve più bella nel gioco…sicuramente dovrebbe essere così ma sorvolo la cosa perché combatto contro un qualcosa che di amore verso la Juve non vedo…Allegri a volte non viene nemmeno nominato è la Juve che viene derisa e presa per il culo.
      Io non mi devo far bello davanti a nessuno e quel nessuno non può venire di qua e prenderci per culo di la e chi di la si prostra ai suoi piedi.

      Chiusa parentesi.

      Il Barça preso a pallate dalla Roma…vedi la Roma ora e vedi il Barça.
      Invece una Juve che elimina il Barça è cosa da poco(e si diceva che avevamo lo 0,01% di probabilità), una Juve che elimina il Real, una Juve che a Berlino è stata danneggiata, una Juve che al Bernabeu ribalta una partita ?

      Invece si inveisce contro l’allenatore perché ha cambiato Morata con Mandzukic, perché non ha effettuato i cambi in un’altra partita e così via… invece di dire che se Evra avesse spazzato o se gli fosse riuscito quel dribbling, o se Benatia non avesse fatta la puttanata a 30 secondi dai 90 minuti.

      Per il resto condivido tutto…il divertimento nel vedere giocate spumeggianti a tutto campo…ma.
      Caro Kris, c’è sempre un ma…le belle giocate le puoi vedere quando dopo fatto l’1 a zero fai il secondo e non sbagli come hai fatto con l’Ajax o con il Frosinone e il Carpi…

      Infine, tornando nell’orticello di casa…vincere due scudi di fila è difficile, nessuno ne aveva vinti tre (la merda non la tocco perché puzza), la Juve vince il terzo e le altre già si armano tutte le domenica facendo la sfida a chi poteva ottenere almeno il pari, vince anche il quarto e la rabbia per poterla fermare sale sempre di più fino ad arrivare ai giorni nostri vedendo la Juve domenica dopo domenica facendo prestazioni sempre tirate al massimo con squadre a formare un campionato scarso ma agguerrite solo contro chi per otto anni vince stravincendo campionati contro anche il veleno dei media.
      Vincere è l’unica cosa che conta è diventata una puttanata…poi se non vinci conta…
      Devo dirti pure che questo snobismo mi ha rotto le palle…vuoi essere diverso ? Ok. Ma rispetta anche chi è attaccato a certi aneddoti, persone anziane che hanno vissuto la Juve prima di te.

      Scusami per lo sfogo e se vuoi puoi dissociarti da quel merda scritto da me più indietro.
      Ciao

      • Caro Barone,
        Comprendo la tua posizione e la rispetto molto. Non c’é bisogno che ti scusi per lo sfogo.
        Il mondo delle opinioni é variopinto ed ognuno vive il tifo alla su maniera. A volte capita di scontrarsi, e va anche bene purché ci si mantenga nei limiti del rispetto reciproco.
        É vero quello che dici su alcune partite della Juve e credo che sia sempre collegato a ció di cui parlavo, quando giá sei stanco di una situazione il livello di sopportazione é piú basso e quindi si sottolineano i difetti con piú enfasi, come capita spesso per le partite di coppa. Se ne portassimo a casa una credo che la situazione migliorerebbe.
        Influiscono anche le aspettative e la societá lo sa bene. Agnelli non é scemo e sa che se costrusci un certo tipo di squadra, compri Ronaldo e fai certi discorsi, le aspettative di una tifoseria “affamata” come la nostra arrivano alle stelle. Di conseguenza la caduta é piú dolorosa e provoca rabbia.
        É la realtá delle grandi squadre, di chi punta agli obiettivi massimi. Quelli abbordabili, come in questo caso il campionato, assumono irrimediabilmente meno rilievo.
        É giusto che ogni tifoso viva la propia passione come meglio creda. Peró é importante non confondere la critica con il disamore o addirittura l’offesa. Io continueró a criticare Allegri, o altre cose che potrebbero non piacermi, ma allo stesso tempo continueró a tifare per lui finché sará in panchina.
        E, a quanto pare, mi toccherá sciropparmelo almeno un’altra stagione :mrgreen:
        Un abbraccio

        • Kris
          Spero che non venga confermato, il mio DIMETTITI è sincero, anche perché se vuoi fare un nuovo progetto un anno solo non basta.
          E siccome vi tengo a cuore tutti meglio che vada via.

          Ciao.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web