Pagelle Inter Juventus 1-1

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 8 Sorpreso sul gran gol di Nainggolan sfodera una prestazione veramente maiuscola con parate importanti su Icardi e De Vrij e Perisic insomma salva più volte il risultato.

Emre Can 7 Inizia il match come terzo di difesa poi la Juve dopo il gol preso si rimette subito a 4 dietro. L a sua è la solita prestazione di qualità e quantità. E’ incredibile quanto sia forte fisicamente questo giocatore. Davvero nel corpo a corpo è difficile da superare. Bene nel due in mezzo con Pjanic.

Bonucci 6 Fra lui e Chiellini Icardi è ben imbavagliato resta il fatto un po’ incredibile come sui calci d’angolo e punizioni non ne prendiamo una di testa nemmeno per sbaglio.

Chiellini 6,5 Come Bonucci forse un poco più propositivo. Salva comunque un gol quasi fatto dopo un primo salvataggio di Matuidi.

Cancelo 6 Giocatore che è palesemente inadatto al solo difendere infatti nel primo tempo è abbastanza disastroso. Nel secondo tempo complice il risultato da ribaltare spinge di più, che è quello che sa fare meglio, ma acquisendo fiducia difende anche meglio. Il voto è una media fra i due tempi ma il secondo tempo suo è veramente buono.

Cuadrado 5,5 Santa confusione. Alterna buoni recuperi in aiuto dietro a scelte sempre completamente sbagliate davanti. A volte sta in mezzo alle scatole o a Bernardeschi o a Kean o a Ronaldo. Veramente apprezzabile solo l’impegno. Per Allegri può giocare interno di centrocampo. Per me no. Almeno non dall’inizio.

Pjanic 7 Primo tempo di enorme sofferenza come tutta la squadra tuttavia nell’uscita palla ha terra è veramente uno dei pochi su cui si può contare. Mezzo voto in più perchè serve un assist di tacco al bacio a CR7.

Matuidi 5 Ha esaurito le pile. Arriva sempre un attimo dopo. La cosa migliore è quando ferma un gol fatto deviando di deretano un pallone. Il che la dice lunga sulla partita fatta.

Alex Sandro 6 Ha la colpa di giocare il primo tempo dove la Juve patisce tantissimo. In realtà l’Inter sfonda di più dal lato di Cancelo quindi lui con Politano più che altro fa pari e patta.

Ronaldo 7 Mister 600 gol in carriera. Segna un grandissimo gol. Da calcetto. Tocco di fino di sinistro a pelo d’erba. Handanovic nemmeno ci prova. Giocatore di un altro pianeta. Da una sua iniziativa per poco non la vinciamo con gol del 98.

Bernardeschi 5,5 Un misto fra Cuadrado e Matuidi ovvero pile scariche e confusione. Anche lui apprezzabile per l’impegno. Almeno esce sfinito.

 

Spinazzola 6,5 Lui e Kean sono i cambi che danno maggiore spinta e voglia alla Juventus. Un buonissimo approccio al match. Gli è mancato solo il guizzo giusto ovvero è stato autore di tante piccole buone cose ma se avesse fatto un assist vincente allora la sua prova sarebbe stata notevole.

Kean 6 La squadra gioca meglio con una prima punta in campo che da profondità e anche CR7 gioca meglio con una prima punta e non a fare lui la prima punta. Mi pare ormai assodato. Kean senza fare sfaceli si rende utile.

Pereira Sv Colpo di tacco smarcante e quasi gol vittoria. Be direi buon biglietto da visita.

 

Juventus 6 Un tempo regalato all’Inter e un altro se non proprio dominando l’avversario per lo meno con autorità. Il sei mi pare scontato ma non di più perchè nel primo tempo ci ha dovuto tenere in partita Szczesny e questo non va bene. Capisco che per noi ormai sono amichevoli ma la Juve per sua natura non deva mai amare perdere.

Allegri 6 Primo tempo squadra senza anima e svuotata l’aggiusta nel secondo tempo con i cambi e forse con qualche discorso nello spogliatoio. Il campionato è vinto ma le restanti partite vanno onorate. Gli esperimenti: Emre Can può fare il difensore centrale. Cuadrado interno fa solo casino. Bernardeschi oggi meglio esterno che punta. Mi domando non sarebbe stato meglio un 4-4-2 dall’inizio con Cuadrado e Bernardeschi esterni e Kean in coppia con Ronaldo come nel secondo tempo?

Arbitro 6,5 Tutto sommato non incide sulla partita. Credo manchino diversi gialli per pestoni. Uno di Pjanic l’altro cmi pare di DeVrij ma in generale ha usato lo stesso metro. Tutti i rigori chiesti per contatti in area o falli di mano mi pare di poter dire che nessuno fose rigore.

  1. Quando il migliore in campo è il portiere, la squadra nel complesso non ha fatto granché.
    Interessante questo Pereira, ha personalità. Ho visto invece un Kean un po’ pigro, anche se ha il merito di aver liberato Ronaldo dalla arcigna marcatura dei due centrali nerazzurri.
    Mi ripeto: la Juve è venuta fuori con qualche cambio ed aggiustamento tattico, dopo un primo tempo in cui non ha visto palla. Ma ha effettuato solo due tiri nello specchio con Ronaldo: il gol è un tiro a colpo sicuro immediatamente prima, rimpallato fortuitamente da un difensore.
    Mentre l’Inter anche nel secondo tempo si è costruita le sue occasioni costringendo il nostro portiere a parate impegnative.

  2. Si ha la sensazione che ad Allegri cominci a mancare la terra sotto i piedi :
    ha zittito Adani su Sky che stava semplicemente argomentando concetti calcistici.
    L’arroganza di chi sa benissimo di aver fatto una figuraccia con i ragazzi dell’Ajax, infatti è tornato sull’argomento delle 4 palle perse …
    Chi ha visto la partita, purtroppo per lui, ha notato un Ajax che andava a palleggiare con disinvoltura nella nostra area. Altro che 4 palle perse. Insomma si vuole ancora negare una evidenza vista da tutti in mondovisione.

    • Su una cosa però ha ragiune Allegri, ad Amsterdam abbiamo sicuramente giocato peggio.
      Addirittura a Torino siamo stati in partita fino all’uscita di Dybala.
      Fuori lui, DeJong è stato libero di giostrare e ci hanno asfaltati.

    • Dai Luca, sono state due partite in cui un allenatore che lo scorso anno faceva il secondo al Bayern, ha portato a scuola Allegri.
      Nel secondo tempo la Juve era letteralmente rimbambita in mezzo alle loro triangolazione … e non si può spiegare tutto con l’uscita di Dybala … messo tra l’altro a fare il mediano …
      Dire che l’Ajax ha vinto per tre ripartenze è dire una baggianata di dimensioni colossali. Arroganza allo stato puro.

  3. Benedetto io nel secondo tempo ho visto un”ottima Juve e se Handanovic non ha effettuato parate è xchè in almeno 4 occasioni non abbiamo centrato la porta da 2 passi. Ottime trame e l’azione del gol, sia come costruzione che conclusione semplicemente meravigliosa. Loro dovevano vincere e hanno rischiato seriamente di perdere. A me nella ripresa la squadra è piaciuta molto ma sono tante le partite in cui facciamo bene. Quindi niente di nuovo.

  4. Sui voti concordo.

    L’unico che mi vede in disaccordo è quello su Allegri.
    Va diviso in due.
    Campo. 4 tutto vero tutto giusto, ma il pubblico paga un biglietto e percorre km, andrebbe rispettato. 1 tempo inguardabile. 2 tempo meglio un pò perchè abbandona il 352 a cui credono solo lui e mazzarri, aspettando conte, un pò perchè l’inter da buona squadra italiana si ritira e difende l’1 a 0.
    TV 8 fantastico battibecco con Adani.
    Meglio del circo!

  5. CIOÈ NOI SIAMO USCITI CON L’AJAX PER … FATALITÀ ?

    “L’anno prossimo la Juventus proverà a vincere la Champions, però va giocata. Quando si arriva a marzo non si sa cosa succede, perchè ci sono delle cose che a volte al di là di quello che provi e non provi: devi arrivare nel momento giusto…. ad esempio vai ad Amsterdam, la palla picchia il palo e va fuori; domenica con la Fiorentina loro tirano due volte in porta, picchia una volta sul palo, una volta sulla traversa, e la palla non va dentro. ci sono anche gli episodi che condizionano oltre alle prestazioni della squadra. Con l’Ajax in casa io dico che la squadra ha fatto una buona partita, rispetto a quello che aveva fatto all’andata”.

    Cioè noi con la Fiorentina l’abbiamo sculata, e questo è vero.
    Ma parlare di “episodi” con l’Ajax vuol dire prendere per il culo l’interlocutore. Punto.

  6. ALLEGRI DIMETTITI

    Come potrebbe essere un portiere il migliore in campo dopo una papera simile ?
    Si riscatta sicuramente…ma su quel pallone aveva lo spazio e la possibilità di andarci con tutte e due le mani.

    Nella partita di Ronaldo manca un passaggio a Kean…
    Buona domenica…
    Ps: per chi va a messa: nella confessione sarebbe cosa buona e giusta ricordare di dire al prete che stai tradendo la Juve.
    Amen !

  7. ALLEGRI DIMETTITI

    A me pare che l’autore sia in sintonia con la maggioranza…

    “Gita a San Siro doveva essere, magari senza perdere, e gita a San Siro con pareggio è stata, con l’inter alla disperata ricerca di una vittoria che avrebbe chiuso i discorsi Champions, e una Juve che ha giochicchiato per tutta la serata accendendosi di tanto in tanto, soprattutto nella ripresa, dando l’impressione di poter fare male ai nerazzurri in qualunque occasione se solo avesse forzato.
    E’ la visione più ottimistica delle cose, anche perché poi non si può sempre puntare il dito contro Allegri, magari reo di non aver dato la giusta motivazione alla squadra, sazia dopo lo scudetto conquistato e di fatto già in vacanza, ma non è lui che sbaglia i passaggi facili, gli interventi difensivi, parate più o meno facili.

    Se di esperimenti si doveva parlare a partire da stasera, però, non si è visto nulla di particolarmente interessante, a parte qualcosa nella ripresa quando da un lato c’era Cuadrado, dall’altro Bernardeschi, ed in attacco Kean con Ronaldo, con un Can a far da guardia del corpo di Pjanic, e due esterni difensivi come Spinazzola e Cancelo col primo in particolare a puntare costantemente l’uomo mettendo in difficoltà la difesa avversaria.
    Non a caso arriva da una combinazione Pjanic-CR7 il gol del pareggio, non a caso viene da un’iniziativa di Ronaldo la palla che avrebbe potuto far capovolgere il risultato con un pizzico di fortuna in più che non ha accompagnato l’esordiente Pereira.

    Cosa aspettarsi ora dalle restanti quattro partite? Troppa gente in infermeria, qualche giovane da mettere in vetrina c’è, l’importante è non falsare il campionato sennò valli a sentire i soliti belanti: già questa Juve con la Spal ha falsato la corsa salvezza, oggi è stato fatto qualcosa del genere con la Champions League, si fa in tempo a guastare qualche altra discussioncina o ormai i giochi sono fatti? Fateci sapere, noi attendiamo le belle giornate per prendere un po’ di sole e poi rimetterci a caccia delle giuste pedine per estendere il dominio”.
    Fabio Giambò

  8. SULLO SCONTRO ALLEGRI-ADANI

    “L’impressione è che tra i due ci sia una certa frizione ormai da tempo, ma non conosco il pregresso. Adani svolge il suo compito di provocatore ma da dal filmato non sembra neanche tanto, o almeno, lo fa senza platealita’.
    Platealita’ che, da un certo punto in poi appartiene invece ad Allegri. Non so da chi o da cosa Allegri si senta minacciato, (perche’ sembra abbastanza la reazione di chi si sente in quella condizione) se dai tifosi della Juventus, da una parte della critica, dalla dirigenza. Fatto sta che non sembra tranquillo. La reazione e’ fuori dai binari che lui stesso a lungo ha rispettato da quando allena la Juve (non quando era al Milan). Nulla di grave, puo’ succedere di perdere le staffe.
    La situazione invece del gioco della squadra è ciò che fa preoccupare ascoltando il nostro allenatore. Manco si domanda se gli errori nei passaggi da parte di molti giocatori che abbiamo con grandi qualita’ tecniche non derivano dal fatto che non sanno (perché non c’è) a chi dare la palla. Non ci sono movimenti coordinati, la squadra temporeggia, non corre, cerca di inventarsi la giocata, ma la giocata riesce una volta su 5 e gli avversari vanno in contropiede. Caro Max, non e’ un caso, dipende da una squadra lunga, senza un gioco e lenta che il pressing degli avversari ha successo e che ci infilano in ripartenza. Leggo di persone che ci accusano una volta di piu’ di volere il bel gioco e sento un allenatore che dice che tra il bel gioco e vincere ci corre tanto. E mi sorprendo di un ragionamento cosi’ bislacco. Un minimo di razionalità : dice che giocando bene si vince e giocando male si perde, a meno che tu non sia di una categoria superiore come in campionato dove bastano i 5 minuti del fuoriclasse. Infatti con l’Ajax hai perso perche’ hai giocato male, se hai riguardato le partite e pensi di non aver giocato male e che addirittura come hai giocato bastava per passare il turno vuol dire che non abbiamo speranza finche’ l’allenatore è questo. Ha perso l’umilta’ con la quale era arrivato alla Juve, è in crisi di nervi, con un allenatore in queste condizioni non possiamo continuare, con tanti ringraziamenti e tanta stima, is game over.”
    ~.~

    Allegri nel video (reperibile su YouTube) si dimostra un fagiano conosciuto, che è stato già abbondantemente sgamato dal setter Adani. E lo punta sicuro di sé e dei limiti dell’altro, che a sua volta non alza il volo del discorso è cerca di salvarsi di pedina per evitare le schioppettate; ma il cane è furbo e prende la “filata” del fagiano pedinatore …
    Fuor di metafora, Adani già conosce l’ignoranza praticona di Allegri, perciò lo trascina sul terreno della spiegazione tecnica
    del calcio, e sulla possibilità di migliorare il suo calcio.
    La faccia di Allegri dimostra subito di non essere preparato sull’argomento, e se ne esce con le scelte di passaggio sbagliate … Mentre la domanda già in primis voleva intendere: cosa intendi fare tu per migliorare queste scelte sbagliate ?
    Allegri questo ha dimostrato di non saperlo, perciò si è incazzato di brutto e ha mollato il microfono.
    Come dice anche l’utente sopra, siamo messi male.
    E l’anno prossimo -con questo approccio “ignorante” al calcio, perché sembra che il “caso” lo governi, e non l’organizzazione e lo studio dei problemi- saremmo messi ancora peggio. Purtroppo.

    Buongiorno 🤗

  9. Il cane punta, il fagiano cerca di andare via di pedina, il cane lo incalza e quello -messo alle strette- sbotta con un volo irato e maldestro (perché secondo lui possono patire e parlare solo gli allenatori che hanno vinto scudetti: però anche davanti a Sacchi fece la figura dello scolaretto):
    https://youtu.be/NNZmhmzIP7Y

  10. ALLEGRI DIMETTITI

    Nella diatriba tra Allegri e Adani, tornerei alla domanda di Adani: “Quanto un allenatore può incidere su tecnica, qualità, smarcamento, sull’arrivare di più nell’area avversaria, sull’essere più dominante? E quanto ne ha bisogno la squadra, se ne ha bisogno?”.

    Buona domenica bella gente…attenzione alle doppiette e ai setter.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web