Juventus-Napoli finale di super coppa italiana ore 21 stadio Mapei -Reggio Emilia

Scritto da  Cinzia Fresia

Ad appena pochi giorni dalla sciagurata partita contro l’Inter la Juventus è di nuovo in pista ad affrontare una finale con il Napoli in occasione  della super coppa Italiana.

Nessun recupero tra i positivi COVID e una novità la mancata convocazione di Demiral, la cui giustificazione ufficiale riferita a un problema muscolare, desta dubbi e perplessità.
intanto il Presidente Agnelli sarà assente per impegni indotti dal nuovo ruolo in Stellantis.

Saremo curiosi di vedere come i bianconeri scenderanno in campo, considerato lo stato di grazia dei partenopei. Numerose e aspre le critiche  verso  la squadra di Pirlo giudicata inadeguata da tutte le direzioni in riferimento al match di domenica sera, di cui il tecnico accenna come un fatto dalla minima importanza. È un’occasione poter rigiocare dopo solo 2 gg per poter in parte rifarsi e portare a casa un trofeo che rientra tra gli obiettivi stagionali. Vedremo perciò se la squadra di Pirlo  sarà in grado di fare di contenere un nemico efferato e molto motivato, con la speranza che Ronaldo ritrovi la luce.

  1. CONFERENZA PRE-PARTITA

    “Gioca Szczesny, Demiral ha un problemino da qualche settimana, ora ha avuto una ricaduta e starà fermo qualche giorno. Il Napoli è una squadra forte, molto tecnica, che gioca la palla bene ed è veloce offensivamente. Come attaccarla? Abbiamo provato diverse soluzioni questa mattina. Abbiamo tanta voglia di voltare pagina, con tanta determinazione per portarci a casa questo trofeo. La partita di domenica è da cancellare ma abbiamo la fortuna di giocare subito. C’è tanta voglia di rivalsa e di dimostrare che non siamo quelli di San Siro. Una squadra che vince per 9 anni di fila non l’ha fatto tanto per fare. Non si vince a caso. E noi abbiamo la stessa voglia e ambizione di vincere il 10°. E’ un momento difficile, come ce ne sono tanti durante la stagione, ma abbiamo la possibilità di giocarci subito una finale e troveremo delle grandi energie per vincere. Sono abituato a questo tipo di situazioni. Mi dispiace per i giocatori, che sono stati troppo attaccati, in particolare i giovani. Attaccate me piuttosto. Le finali si devono vincere e noi siamo qui per questo. Cerchiamo di tirare fuori il meglio dai giocatori per metterlo al servizio della Juve. Domani avremo l’occasione di dimostrarlo in campo e di rifarci della brutta partita di domenica”.

    Non si vince per caso!
    Buongiorno ☕

  2. Ma quando prende Pirlo?
    Nemmeno un quinto di Antonio…ma ci può stare, il leccese ha vinto, è tanto che allena, eccetera eccetera.

    Ma se alla Juve eliminassero quei giocatori (non fisicamente) con stipendi da top player, giocatori che della Juve freghi meno di niente, giocatori che passeggiano in campo invece di mordere le caviglie degli avversari per riconquistare la palla persa li vedi quando sono inquadrati che se la ridono perché magari l’arbitro non gli ha fischiato fallo a favore.

    Soldi dati a dei parassiti…che non hanno nemmeno le palle di andarsene…è più di un anno che magna a sbafo, un giocatore che ho sempre difeso, un uomo ora non più giocatore che mi ha deluso. Samy Khedira.

    Buona giornata

  3. TITOLO …(!!!!!)

    Per i lettori che ancora sono convinti che Haaland abbia rifiutato la Juventus. Non è così. Haaland poteva arrivare alla Juventus. Ad un costo inferiore (anche se le modalità di pagamento sarebbero state differenti  e non dilazionate) rispetto a quello pagato, successivamente, per Kulusevski.

    Haaland (e con lui suo papà e con loro Raiola) voleva la garanzia di giocare. Ma la Juventus aveva Higuain: a fine corsa, ma ancora l’aveva. E aveva un allenatore che spiegò che con lui Haaland “avrebbe fatto la quarta punta“. Perché non lo conosceva. L’errore della Juventus è stato  quello di assecondare il suo allenatore. L’errore fu quello di non liberarsi (anche facendo una minusvalenza) di Higuain. Oggi Haaland costa 100 milioni. E forse non bastano.

    (anonimo)

    • Menomale che l’anonimo c’ha spiegato la verità!😅

      Buongiorno Barone!

    • Anche se parliamo di tempo fa, ma non tantissimo, dire ad Haalland che veniva a fare la quarta punta a detta dell’allenatore (sic) assecondandolo, con Raiola come procuratore-idrovora, e il papà gasato, mi sembra un errore macroscopico ed una gaffe da sprovveduti incorreggibili. Per tenersi poi Higua, non si può pensare, non si può fare.
      Ma per favoreeeee!

      • Dai Tino, cerchiamo di sfatare le leggende metropolitane. Una cosa è l’antipatia che ci può stare, un’altra continuare imperterriti a fare campagne denigratorie come fa Bosco che evidentemente non ha argomenti nuovi.
        Haaland, come ha spesso spiegato il suo agente, è stato vicino alla Juve l’anno prima e non è venuto perché lo cercavano per l’under 23. L’anno successivo a dicembre se ne parlò di nuovo ma alla fine fini al Borussia non certo per Sarri ma per gli 8 milioni che chiedevano più commissione di 15 per Raiola. Possiamo anche non credere a queste notizie, ma usiamo un po’di logica:
        – Vi risulta che Sarri abbia mai avuto voce in capitolo rispetto al mercato Juve?
        – Se anche fosse, credete che il club avrebbe fatto decidere Sarri su un’operazione da 120 milioni?
        – E se anche fosse vero, cosa doveva dire l’allenatore alle domande su una notizia di mercato “fate venire il ragazzino del Salisburgo che metto immediatamente in panchina uno degli attaccanti che ho in rosa e gli garantisco il posto da titolare”?

        L’anno scorso andò via Mario e non fu sostituito dalla società. Giocarono quasi sempre Dybala e Ronaldo visto che Higuain era già prepensionato. Nel ritorno degli ottavi giocò tale Muratore.
        Ad un anno di distanza ancora manca il quarto attaccante. Ci siamo buttato su Scamacca dopo aver fortunatamente visto smentite le voci su Pelle’. Credo ci sia poco da commentare😅
        Ciao

  4. Cinzia
    Cosa, invece, ha realmente Demiral?
    Chiedo per un amico.

    Per come la penso io è che dopo un infortunio simile i dubbi che si possa tornare alla normalità richiede tempo… a pensarla bene…altrimenti si potrebbe pensare al peggio.
    Ciao

  5. Cinzia ,dici bene il punto è questo ” Numerose e aspre le critiche verso la squadra di Pirlo giudicata inadeguata da tutte le direzioni in riferimento al match di domenica sera, di cui il tecnico accenna come un fatto dalla minima importanza”

    Quello che è mancato contro la Prescrittese è il DNA che ci ha sempre contraddistinto e che tutti ci hanno sempre invidiato !

    Si può perdere, ma non così,non è mai successo nella nostra storia e MAI contro quelli!

    Infortunati,ammoniti ,non abbiamo mai cercato alibi,abbiamo sempre giocato e lottato anche privi di molti titolarissimi!

    Anzi il nostro DNA si è sempre visto nei momenti di difficoltà!

    Anni fa abbiamo vinto a Milano contro quelli con le riserve ,Romulo,Pereyra ,Matri Sturaro,lasciando a casa Pirlo,Tévez ,Pogba ,Evra !

    E anche quando abbiamo perso le finali c’è sempre stata una reazione ,pareggio di Morata contro il Barcellona e il pareggio di Mandzukic contro il Real.

    Primi tempi comunque giocati a testa alta e nei secondi qualche episodio dubbio ,rigore negato su Pogba a Berlino espulsione di Cuadrado a Cardiff!

    A Milano invece non abbiamo mai reagito,accettavamo supinamente minuto dopo minuto la sconfitta,sempre remissivi in campo !

    Non esiste!!Non mi passa!!

    Stasera titolari o meno non ci sono scuse,non ne abbiamo mai cercato ,non fa parte della nostra storia,quelle lasciamole agli altri !

    Vincere prima di tutto e comunque bisogna lottare su ogni pallone, devono uscire dal campo senza più sudore ,questo Pirlo deve principalmente trasmettere prima del gioco !

    Non deve sparire quello spirito che è sempre stato il nostro spirito, senza quello non può esserci nessun gioco!

  6. Cinzia: Cuadrado è guarito dal Covid-19 ed è tra i convocati di questa sera a Reggio Emilia.

  7. Intanto stasera si gioca e sembrerebbe che probabilmente ci possa essere ( non so per quanto e con quanta autonomia ) pure Cuadrado.
    Non ho ancora metabolizzato l’ultima sconfitta perchè non ho visto quella Juve che doveva asfaltare solo con gli occhi quella società di mmmmmm……rosiconi, e, sono molto arrabbiato per questo.
    Sono consapevole che bisogna andare avanti e mi aspetto una immediata riscossa.
    Intanto vorrei mettere sul piatto qualche considerazione che mi sono fatto dopo questo inizio catastrofico di campionato.
    Non sono alibi, ci tengo a precisarlo, ma il trattamento che la Juve sta subendo da parte degli arbitri mi sembra da censura per non dire oltre. Forse non ce ne rendiamo conto o forse la pancia piena e le aspettative che abbiamo nella nostra squadra spesso ci fanno guardare oltre a certe situazioni. Ma inizio ad essere incavolato se devo accettare che Dybala non può giocare perchè in ogni partita in cui c’è, è sottoposto ( senza alcuna tutela) alle sevizie di qualsiasi macellaio come se tutto ciò fosse cosa buona e giusta.
    Vorrei non attaccarmi al discorso rigori perchè credo che non ne usciremmo più, ma vedere far fallo a Ibraimovic dopo 3 minuti di gioco e vedergli fischiare un rigore mentre alla Juve non li danno neppure se sparati con il bazooka, beh, mi fa specie per non dire che mi fa girare i cosiddetti.
    Non mi sembra poi, guardando anche altre partite di serie A che la Juve sia poi una squadra che commette molti falli, ma dal numero delle ammonizioni sembrerebbe che sia quella più cattiva. essendo poi pure quella ( e sono dei numeri inconfutabili) che ha più possesso palla, mi sembra alquanto anomalo che questo poi potesse essere corrispondente ad un numero di falli troppo elevato. Mi sembra una contraddizione in termini, perchè generalmente è chi non possiede la palla quella squadra che per riconquistarla dovrebbe essere più cattiva.
    Per ora mi fermo qui, ma questo buonismo degli addetti ai lavori juventini compiaciuto da una stampa già nostra avversaria da sempre e da tutto il sistema, non fa altro che punire ulteriormente la situazione. La superiorità nel non lamentarsi vale sino ad un certo punto ma credo ci sia un limite a tutto.

  8. TIKI TAKA KIAMBRETTI

    Manuela Ferrera ha fatto piccanti rivelazioni sull’ex fiamma Gonzalo Higuain.
    Ospite di Tiki Taka, l’ex meteorina, oggi modella e showgirl, ha ammesso: “Sono stata con Higuain qualche tempo fa.
    Non siamo mai stati fidanzati ufficialmente, c’è stata una frequentazione durata qualche mese.
    È finita perché lui aveva una passione particolare per le zozze.
    Preferiva andare con le zozze.
    Se è capitato durante la sua esperienza a Napoli? No, dopo. Lui era a Milano in quel periodo”.
    La Ferrera ha poi chiarito la presunta liaison con CR7: “La storia con Cristiano Ronaldo? Non c’è mai stato nulla, mi ha solo scritto un messaggio privato sui social per congratularsi con me. Solo complimenti, nulla di più. L’ho apprezzato molto”. Nel passato sentimentale di Manuela anche una storia d’amore con il calciatore portoghese Ricardo Quaresma: “È durata otto mesi, amava la mia pasta ai broccoletti”.

    Cioè, vorrei capire, questi stanno insieme a una gnocco simile e che fanno?
    A uno piacciono le cozze, a un altro i broccoletti e infine uno si congratula …de che?
    Di come cucina?

    Come sono cambiati i calciatori di oggi…ai tempi del Barone se scopava…con una scopa in mano a spazzare tutta la casa.
    😛

  9. INVECE DI OCCUPARSI DELLA JUVE

    Ieri si è svolto un lungo vertice tra Andrea Agnelli ed il presidente del Real Madrid alla Continassa, sul tavolo temi di politica sportiva.

    Giornata importante alla Continassa, sede del centro sportivo bianconero, dove il presidente Andrea Agnelli ha tenuto un lungo vertice col presidente del Real Madrid.

    Florentino Perez è rimasto per ben tre ore all’interno della Continassa, ma sul tavolo non c’era alcuna possibile operazione di calciomercato tra Juventus e Real Madrid.

    L’argomento del lungo incontro tra Agnelli e Florentino Perez sono stati i temi legati alla politica sportiva.
    Temi su cui due grandi società europee cercano alleanze e una visione futura comune.
    Agnelli inoltre è anche presidente dell’ECA e proprio in questa veste avrebbe incontrato il numero uno dei Blancos.

    I rapporti tra Juventus e Real Madrid, d’altronde, sono da sempre ottimi.
    Qualche mese fa Agnelli si era recato a Casa Milan per incontrare i vertici della società rossonera, sempre con l’obiettivo di studiare una strategia comune in chiave politica.

    Non è escluso che, tra gli argomenti trattati durante il lungo vertice, Agnelli e Florentino Perez abbiano parlato anche del progetto Superlega. Progetto inviso alle leghe nazionali ma che stuzzica sempre le big europee.

    Insomma, Presidente, ieri con Florentino, oggi con Stellantis e stasera niente Juve?

    Buon pomeriggio

    • Eh no niente Juve.

      Stellantis è un progetto importantissimo per i numeri in gioco, per il futuro dei marchi prestigiosi coinvolti e per il futuro delle persone che ci lavorano e le nazioni coinvolte tale è il peso sul mercato del super gruppo. Gruppo che comunque rimane al 4° posto come quote di mercato a livello mondiale.

      Importantissimo per la nostra amata invece il vertice con Florentino. Potrebbe essere che ci sia un’accelerazione in direzione Superlega per parare il colpo dovuto al Covid.

  10. Barone,

    Più di un anno fa la notizia era la seguente:

    -Nel gennaio del 2019, quindi quasi un anno fa, il norvegese disse no alla Juventus: “Credo fosse troppo presto per andare lì – ha spiegato in un’intervista esclusiva alla BBC – ho ritenuto il Salisburgo la squadra ideale per me, era importante capire anche che ruolo avrei avuto nel club che avrei scelto. Qui ho sicuramente più possibilità di giocare”. In Austria è arrivato per soli 5 milioni, questo quanto versato nelle casse del Molde il 18 agosto scorso.-

    Mi sembra che il discorso si possa chiudere qui.

    Sul suo trasferimento al Dortmund invece pare che la Juve sia stata messa dai giornalisti, almeno dalle parole di Raiola.

    “Tutti parlano del Manchester United, ma in tutto c’erano 12 club su di lui. I contatti maggiori ci sono stati con gli inglesi ma Haaland aveva la sensazione che andare ai Red Devils non sarebbe stato il passo giusto a questo punto della carriera”, ha spiegato Raiola. “Non è stata una decisione contro il Manchester United. A 19 anni forse è presto per andare in Premier. Non è facile per un ragazzo della sua età imporsi in Inghilterra”.
    “Il Borussia Dortmund è un club fantastico, l’opzione migliore per la sua crescita. Ha scelto il Dortmund e io sono contento sia arrivato proprio nel club per il quale voleva giocare e che al momento è il migliore per lui. Alla fine però è l’atleta che deve avere la convinzione sia il passo giusto. Se farà bene in giallonero spero arrivi il momento per lui di andare in Premier. Se farà bene a Dortmund arriverà anche quel momento e potrà rendere al massimo anche lì. Prima, però, deve confermarsi a Dortmund”.

    Anche questo chiude il discorso Italia, Haaland ha preferito andare in Germania, piuttosto che in Italia, ed ora sogna l’Inghilterra.

    Purtroppo questa storia dei 10 o 20 mln che la Juve non avrebbe voluto pagare, o che Sarri non garantiva la titolarità a volte ritorna, quando la Juve va male. Un po’ come quella di Andrea Agnelli alla Ferrari.

    Purtroppo dobbiamo renderci conto che la serie A è vista come terra di passaggio per altri campionati che sono Premier e Liga, per chi non riesce ad arrivarci al primo giro.
    Poi il nostro campionato diventa una sorta di prepensionamento per chi è a fine carriera, CR7 e Ibraimovic fanno scuola, i ritmi bassi lo consentono, oppure un campionato per rilanciarsi per chi era finito ai margini, vedi Lukaku, ma anche Danilo.

    • Luca
      Avrei preferito non rinnovare a Khedira, non avrei fatto contratti da top player a quei due che girovagano per il campo e avrei dato quello che Raiola chiedeva per Haaland.

      Tempo fa scrissi, quando ero quasi sicuro del suo arrivo che l’unica cosa stonata era il suo procuratore…lo avrebbe portato in Inghilterra subi dopo o quasi come aveva fatto con Pogba.

      Ma sul centravanti ho grande ammirazione e mi sarebbe piaciuto vederlo a fianco a Ronaldo oppure a Morata.
      Ciao

  11. alessandro magno

    fra poco su top planet https://youtu.be/FgXxo7yebBY

  12. Carissimi il ruolo in Stellantis potrebbe essere un preludio ad un’uscita con stile. Ci sono voluti 9 anni per portare la Juventus ai vertici molto poco per tornare alle caselle precedenti. Non. So cosa stasera accadrà ero’ fa male vedere campioni che si mettono in angolo a guardare. E mi spiace che l’allenatore dica che non è niente.

  13. QUESTA PARTITA NON SA DA GIOCARE

    È destino che Juve e Napoli non si debbano incontrare.

    Avrei suggerito a chi gestisce il calcio in Italia che stasera era l’ideale per il recupero…quella della supercopps la si poteva giocare più in là, molto più in là in modo, chi lo sa, forse anche con un pò di pubblico.

    “Sarebbe a forte rischio la disputa della sfida di Supercoppa tra Juventus e Napoli, in programma stasera alle 21:00 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Nella serata di ieri, infatti, la città emiliana è stata investita da un banco di nebbia molto fitta, e anche questa sera l’episodio dovrebbe ripetersi, rendendo praticamente impossibile vedere in campo.
    Ne sapremo di più nelle prossime ore, al momento la partita è confermata, tempo permettendo”.

    (anonimo)

    • Mi sa che il tuo anonimo ha bisogno di una smerigliata 🤣…
      La partita si giocherà sicuramente, la serata è tersa a Reggio Emilia 😅

      • A meno che …. non intervenga la asl di Napoli per controllare con un tampone a sorpresa che Cuadrado non sia negativo sul serio😉
        Ma non credo, al Napule non manca nessuno, questa volta

      • L’anonimo dice sarebbe e non che non si gioca
        🙄

        • Ma niente niente questo tuo anonimo è pure veneziano come quel famoso film con una bellissima Bolkan degli anni 70 eh?

  14. FORMAZIONI TITOLARI

    Juventus (4-4-2): Szczesny, Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; McKennie, Bentancur, Arthur, Chiesa; Kulusevski, Ronaldo. All. Pirlo.

    Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna. All. Gattuso​.

    • Stasera dovremmo vedere una buona prova, credo difficile che dopo la figuraccia di domenica non “scendano in campo” neanche stasera. Anche per una questione di orgoglio. Rabiot che non ha manco quello fortunatamente è rimasto fuori.
      Cuadrado anche se non si è allenato non dovrebbe avere problemi, la prima partita normalmente è quella dove stai meglio.
      Oggi vincere è importante, non per la coppetta ma per non cadere nel baratro a livello mentale.
      Speriamo non facciano scherzi che stasera ho voglia di commenti positivi.
      Forza mozzarelle, tirate fuori le palle che lo scorno di domenica basta e avanza!

  15. Finalmente IL CENTROCAMPO

  16. Per ora il campo dice che le squadre si stanno equivalendo anche se l’occasione più ghiotta l’ha avuta il napoli. Malino ronaldo bene invece arthur a cui forse non dovremmo rinunciare mai. Benino anche cuadrado e mck. Dobbiamo essere più cattivi e determinati davanti.

  17. Certamente una Juve più “sensata” rispetto a quella sbilenca vista contro l’Inter.
    Anche se spessissimo sono ancora i difensori a lanciare gli attaccanti.

    Primo tempo comunque di studio, col Napoli che ha avuto la migliore occasione con Lozano.

    • Beh, io ci considero xrò anche l’occasione di Danilo xchè il fuorigioco era millimetrico che più millimetrico non di potrebbe. Solo x la cronaca ovviamente.

      • Infatti, forse Danilo non era neanche in fuorigioco.
        Ma io ho detto “la migliore”, non l’unica occasione 😅.

  18. Questo è il centrocampo più logico. Partita ancora in bilico ma non fare giocare al suo tiki taka abituale il Napoli significa che gli sei superiore, e questo lo vorrei sottolineare, anche se sin ora è proprio il Napoli che ha avuto l’occasione più importante x segnare.

  19. Sì ho letto Luigi. Ok la migliore, non stiamo a sindacare ma anche Danilo era davanti al portiere.

  20. Comunque giochiamo senza un centravanti, e si vede. Kulusevsky e Ronaldo sono troppo scollegati.
    Farei entrare Morata nel corso del secondo tempo. Non possono bastare gli inserimenti di Mckennie.

  21. Correte correte chiamate l’asl 🙄 🙄

  22. Beh, almeno possiamo dire che x il decimo anno consecutivo abbiamo vinto almeno un trofeo. Tantissima roba. X il resto le mie valutazioni sono quelle fatte dopo la partita con l’Inter.

  23. Cuadrado e il covid… non è che questo virus potenzia… ibra appena rientrò fece gol così come ronaldo.
    Beh ronaldo miglior giocatore è un po’ troppo, se fossi cf mi sarei inalberato.

  24. Ci portiamo a casa una coppa stracolma di brodino caldo!
    Nel secondo tempo meglio noi, abbiamo meritato. Ma senza fare praticamente nulla il Napoli è andato vicinissimo al pari.
    Ovviamente a tre giorni da quella cosa che abbiamo visto contro l’Inter non potevamo aspettarci i fuochi d’artificio ma era importante risollevarsi.
    Al netto di quello che è l’attuale Juve, qualche complimento stasera è meritato.

  25. Questa sera abbiamo visto ancora una volta quanto conta Cuadrado in questa Juve. A mio parere il migliore in campo.

    Anche Arthur è cresciuto nel secondo tempo. E speriamo Pirlo abbia capito che visto il livello dei restanti, deve giocare titolare.

    Ancora qualche amnesia in difesa con Szczęsny che ha fatto due interventi decisivi.

    Insomma è una Coppa-brodino, che potrebbe dare una spinta psicologica positiva anche in campionato.

    • O al contrario aumentare la nostra supponenza, perché al di là della partita contro l’inter in alcune abbiamo peccato proprio di supponenza.

    • Di Cuadrado me lo aspettavo, l’avevo scritto prima della partita. Se non hai avuto lesioni o malanni, dopo 10/15 giorni di riposo normalmente al rientro vai a mille. La mancanza di allenamento la potrebbe sentire alla prossima. Ma è un giocatore fondamentale per questa squadra.

  26. Ooooopppppssssss!!!!!!
    Ci siete tutti? Il guidatore sono io anche se ho bevuto…
    Ahahahshsh
    Copriteve

  27. Ammetto che sull ultima azione ho pensato ad Evra.

  28. Stasera era importante vincere.

    Pressing ben fatto infatti Napoli quasi mai pericoloso che spreca un rigore più casuale che altro,ottimo Schezny nei minuti finali.

    Vittoria meritata.

  29. Nona SuperCoppa vinta dalla Juve negli ultimi 25 anni (1995, 1997, 2002, 2003, 2012, 2013, 2015, 2018, 2020) dopo una gara avara di emozioni in cui la Juve ha tenuto il pallino del gioco in mano per quasi tutto il tempo con il solito difetto della mancanza di concretezza in fase di finalizzazione, anche stasera gol di rapina di Ronaldo a parte, c’è stata solo il tiro di Danilo all’inizio (come mostrato dal nuovo tipo di ripresa laterale non c’era fuorigioco) e l’altra azione clamorosa ad inizio ripresa col pallone ciccato a un metro dalla porta da Bernardeschi, ma vittoria meritata da una Juve molto attenta e concentrata che non ha concesso nulla o quasi al Napoli.

    • Purtroppo si, concretizziamo poco. Ed anche stasera con la partita dominata, soprattutto nel secondo tempo, abbiamo rischiato seriamente il castigo.
      Anche perché le poche volte che l’avversario si è affacciato dalle nostre parti non abbiamo trasmesso molta sicurezza.

    • Gioele
      Sono d’accordo con te sulla mancanza di realizzazione per il troppo tempo con il pallino del gioco in mano…sottoporta non siamo concreti.
      Non sono d’accordo con Kris per la mancanza di sicurezza.
      Faccio notare, spiegandomi, che quella sicurezza viene meno per la paura…quella paura che ti viene trasmessa non solo da chi dirige la partita nel rettangolo di gioco ma soprattutto dal regista TV chiamato Var.
      La paura subentra quando ti rifilato un rigore come quello concesso ieri sera.
      McKennie era al rinvio di un pallone in suo possesso.

      Ciao

      • Dai Baró, non facciamo i napoletani. Quel rigore é solare, l’americano invece della palla ha calciato Mertens. Quello si é messo in mezzo, mica é vietato.
        La veritá é che anche ad un avversario che non ha fatto nulla abbiamo concesso la possibilitá di pareggiarci. E non é da ieri che succede questo.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web