La Coppa Italia una bella cosa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La stagione comunque vada si concluderà con due titoli vinti. Due titoli minori tuttavia meglio questi due che nulla, mi pare evidente. A una giornata dalla fine poi ci sono ancora residue possibilità di qualificarsi in champions. E’ indubbio che ci sia stata una reazione d’orgoglio dopo la brutta batosta contro il Milan. Forse tardiva certamente ma anche questa meglio ci sia stata piuttosto che no. I trofei in ogni caso quelli restano in bacheca ed è sempre molto bene vincerli. Immaginate aver perso anche la finale di coppa Italia in una stagione che si è dimostrata più complessa di quello che si era pensato in Estate? L’Atalanta fra l’altro ha dato più dell’anima come è giusto che sia. Squadra tosta quella di Bergamo, sempre difficile da affrontare. Squadra che corre da matti e picchia anche di più. La Juve ha sbandato all’inizio, ha saputo soffrire ma ha reagito, e soprattutto ha accettato lo scontro duro ribattendo colpo su colpo. Forse i neroazzurri non se lo aspettavano chissà. Ho sempre ammesso il loro valore ma non ho mai capito perchè abbiano una sorta di immunità per la quale spesso usciamo contro loro con mezza squadra infortunata. Anche questa volta per circa un ora sono stati tollerati poi quando Massa si è spazientito ha fatto una strage di gialli e ha dato anche un rosso che forse era pure poco se si pensa ad alcune entrate come quella di Romero su De Ligt in cui non viene neppure ammonito.

Devo dire che ho sofferto molto questa finale se non altro avevo l’impressione che forse per una volta negli ultimi anni non fossimo noi i favoriti. Quindi davvero è stato molto bello vincerla come è stato bello constatare che tutta la squadra è unita. Belli gli abbracci a Buffon bene quelli fra tutti i giocatori e Pirlo anche quelli che si pensava avessero col mister un non così bel rapporto come Dybala e Morata che ultimamente giocano meno. Bello per conto mio vedere un Ronaldo che si è sacrificato a fare la punta unica e che spesso faceva pressing da solo. Un Ronaldo che ha gioito per questa coppa come e più degli altri nonostante lo si voglia dipingere per forza come una persona cattiva scontrosa e viziata che gioca solo per la Champions. Benissimo la nostra meglio gioventù che ha risolto la partita: Chiesa e Kulusevski che insieme fanno gli anni di Buffon che hanno risolto la partita ma soprattutto hanno giocato una gara gagliarda. Tutto rimandato invece a lunedì i pensieri sull’allenatore. Torna in auge come è giusto che sia una riconferma di Pirlo soprattutto se dovesse agguantare la champions. D’altronde parliamoci chiaro  un conto è se arriva un allenatore di esperienza e di rango ma se davvero dobbiamo sostituire Andrea con Gattuso Inzaghi o Mihajlovic davvero forse è bene dare un’altra chance a Pirlo.

E chiudo con Buffon. Chiude con noi la sua avventura questo ragazzo straordinario che ha vinto moltissimo ma meno di quello che meritasse. Chiude con noi e con un trofeo questo ragazzo che insieme a pochi altri è sceso nell’inferno della b con noi e da campione del mondo. Non finirò mai di ringraziarti abbastanza. Buona vita SuperGigi Buffon.

  1. GLI ULTIMI DUE ANNI DI CONTE CONTRO I NOVE MESI DI PIRLO

    C’è chi vince causa covid anche senza portieri la coppa libertadores e chi invece approfitta della sosta per la nazionale per recuperare 2 positivi e un paio di infortunati chiedendo aiuto alla USL.

    Pirlo ha vinto due trofei meritatamente, Pirlo è uscito dalla Champions per colpa sua e di altri.
    Pirlo ha buttato fuori Conte dalla Coppa Italia, Pirlo ha perso con Conte in campionato ma si è ripreso la rivincita…2 vittorie, un pari e una sconfitta.

    Pirlo ha dato lezioni di tattica a Gasperini.

    Mi si chiede se riconfermerei Pirlo…
    Io lo riconfermerei facendogli scegliere chi cedere e chi prendere…

    Buongiorno ☕

  2. Ben hai ragione sulla questione allenatori,o arriva uno veramente al top,uno straniero per capirci,oppure se i nomi che circolano sono quelli da te menzionati allora Pirlo meriterebbe la riconferma, un anno di gavetta alla Juve ,vale per tre in un altra squadra.
    Se un campione del mondo scende in serie B,per riconoscenza verso la società,un tifoso non può che restituirla a vita e Buffon è uno di quei cinque campioni che meritano tutta la mia stima

  3. La volubilità è un difetto che mette in discussione tutto e tutti in relazione ai momenti. Ormai “la vecchiaggine impellente” e l’esperienza mi ha fatto capire che i conti si fanno sempre a consuntivo, mai in corso.
    L’annata della Juve va valutata pertanto tenendo presente tutti i fattori ( positivi e negativi) che ne hanno caratterizzato l’anno stesso.
    Le aspettative di una società che ha ormai abituato ad ottenere almeno la vittoria del campionato come una cosa ” naturale” sono innaturali, ma entrano ormai in una routine per cui si parte da questo livello per poter dire probabilmente non è stato un anno positivo. Non la vedo così, ma, ripeto, molte cose potrebbero cambiare dopo quanto accadrà domenica prossima.
    Certo che passare dal primo posto fino al quinto e non qualificarsi neanche nelle prime 4 onde poter giocare la champions è un altro parametro molto indicativo per poter dire alla Bartali maniera ” non va bene niente è tutto da rifare”.
    In mezzo a tutto questo c’è un campionato di champions dove le aspettative non sono sono rispettate perchè nel momento clou c’è sempre qualcosa che non quadra, ma il mini torneo per la coppa Italia, è stato portato a termine con successo.
    Per rispondere al mio amico Max, direi di aspettare la fine dei giochi domenica prossima, essere attaccati ai risultati degli altri non sarà semplicemente ” bello”, ma anche la Juve deve fare il suo e battere il Bologna, poi probabilmente, anche in società sapranno se è il caso o meno di continuare con la” scommessa PIRLO”.
    Alla fine quello che conta e che rimane nella storia sono i freddi punteggi e le posizioni in classifica, in molti dimenticheranno il gioco e i punti persi in modo scabroso con il Crotone o il Benevento di turno. E, come asseriva il venditore di almanacchi in un famoso racconto di Leopardi, l’uomo comune, nella fattispecie e soprattutto il tifoso, penserà speranzoso positivamente al futuro senza guardarsi mai indietro.
    Pensate da dove vengono quelli che hanno appena vinto lo scudetto, ancora non hanno aperto gli occhi per vedere di essere riusciti a compiere un impresa e non sanno ancora se avranno mai un futuro.

    Avrei da sviluppare un certo argomento che l’amico Gioele ha rilanciato in una discussione nel topic precedente, ma lì ci inoltriamo in dissertazioni dove la deontologia e la professionalità viene sovrastata ” dall’istinto primordiale “dell’uomo.
    Un Varriale ( per fare un esempio terra terra per non dire mille altri nomi) che nasce tondo potrai mai farlo diventare quadrato, ad esempio?
    Come potrà riprendere o capire i danni che i faziosi telecronisti e commentatori hanno fatto l’altra sera alla Rai nei confronti di milioni di telespettatori con quella cronaca faziosa, se lui è il loro capo redattore? Ormai diventa reale dover dare del disonesto o del ladro alla Juve così come è doveroso impegnarsi nel doverla infangare e dirne tutto il male possibile.
    Perchè questo odio? Chiaro no?Lla frustrazione di essere diventato un tifoso perdente non è piacevole e rimurgina dentro, finchè non si trasforma in qualcosa di diverso.
    Io, per default cerco di imparare anche da chi ritengo che non abbia le mie competenze e faccio mie “le sue vittorie” non con invidia ma con apprezzamento nei suoi confronti, perchè ritengo di aver imparato qualcosa di nuovo e sono consapevole di dover dire grazie a costui.
    Se la Juve vince, si auto alimenta economicamente ( non in questi anni purtroppo) si costruisce uno stadio , un medical center ed una struttura che serve anche al resto della società è da emulare e da seguire non da invidiare, pertanto dovrebbero dire grazie alla Juve, di esistere, perchè è un esempio che da far seguire alle società che ci sono più vicine.
    Il calcio è invece una sorta di casa di appartenenza per sentirsi miglio e ci identifichiamo oltremodo tanto da esserne ossessionati. Quel 2006 è stato un inizio di questo precipizio ed oggi si sta andando sempre più in basso.
    Quel Piccinini ( che prima apprezzavo come professionista) che domenica sera scarica la sua frustrazione per non aver visto vincere il suo Milan contro la Juventus e contro Cuadrado è un esempio lampante di come si stiano evolvendo certe situazioni. Ed il cappello di Caressa che alla fine del discorso dice che la vittoria della Juve contro l’Inter rappresenta lo scandalo dell’annata perchè non stabilisce onestamente le 4 che devono andare per diritto divino alla Champions ne è la testimonianza del pensiero comune ormai malato e soggiogato “dal tifo frustrato”.
    Sono andato lungo, per chi non gli va, non mi legga, forse mi sono sfogato anch’io.

  4. Concordo tranne che su pirlo. Anche se dovesse finire 4 non è ancora pronto per allenare una squadra come la juve. Si ricomincerebbe l’anno con la spada di damocle pronta a caderci in testa alle prime sconfitte. Se venisse un top allenatore sarei strafelice ma anche una via di mezzo potrebbe essere una valida alternativa per ricostruire e ripartire, magari affidando dopo 2/3 anni una squadra ad un top.
    Pirlo non ha dato nessun miglioramento a questa squadra, nessuna evoluzione positiva fatta dall’uscita della champions, nessun passo in avanti, se non la vittoria contro l’inter avvenuta per il rotto della cuffia e con molta fortuna e il secondo tempo contro l’atalanta. E’ un cammino fallimentare se si analizza tutto l’anno. Sarà comunque la società a tirare le giuste e dovute conclusioni.

  5. Detto tra noi, ma se non arrivasse Guardiola o per tornare all’antico sicuro tipo Conte, credete che ci sia granchè più di Pirlo in circolazione? Un anno di apprendistato ” aggratis” se l’è fatto, quindi credete che possa fare peggio di quest’anno. Se gli dai un paio 3/4 ritocchi e magari gli togli dalle scatole Cr7 , questa Juve potrebbe ritornare grandissima e soprattutto ringiovanita.
    P.s. Non ho niente contro Ronaldo intendiamoci, ma credo che l’evoluzione della Juve si debba costruire senza di lui perchè ne sarebbe un freno non indifferente.
    Non crediate sia un caso se il duo Chiesa e Kulusevsky si siano costruito quel goal contro la Dea.

    • Ma come fai a pensare che una Juve senza Ronaldo, sia più forte di una Juve con Ronaldo?
      Stai togliendo un giocatore da 30 e passa gol a stagione.
      Ma dove lo trovi sul mercato uno così?

      Pirlo:
      Pirlo è l’allenatore che perde lo scudetto contro squadre nelle quali l’intera rosa costa come Bonucci ed Alex Sandro.

      Contro quelle in lotta per ka retrocessione abbiamo perso 14 punti, se ci metti lo 0 a 3 contro il Milan e la oartita persa con l’inter altro che scudetto.

      Sarri allenatore vero, pur con tutti i difetti lo scudetto a casa lo ha portato.

      • Ho sottolineato che riconosco il valore di Cr7 ma ho pure scritto alla fine che non è un caso se nell’ultima partita si sono messi in evidenza ed hanno segnato i due ragazzi nuovi che qualcuno ( anche di noi) ancora crede siano due errori della dirigenza.
        Il nuovo incombe Luca, e ti ricordo che i goal che fa Ronaldo spesso li toglie agli altri. La Juve quest’anno ha segnato meno di quanto segnava quando Ronaldo non era in forza alla Juve ed il suo contributo è il 70% dei goal della Juve stessa. Noi vediamo queste statistiche in modo diverso perché tu vedi l’uomo che segna 30 goal stagionali, io invece dell’uomo che impedisce di giocare e segnare ad esempio a Morata o Dybala ( tra l’altro pure fuori squadra per un periodo molto lungo per infortunio) di mettere a segno il loro bottino personale. Se poi pensi che Cuadrado ha segnato quest’anno solo domenica scorsa tra l’altro pure su rigore perché Cr7 era fuori squadra, mentre gli altri anni aveva una media di 6/7 reti dovresti fartela qualche domanda. Ripeto Cr7 ti assicura un buon bottino ma la squadra gioca meno bene perché gioca per servire lui. Poi se le vedo solo io queste cose, sono qui per essere smentito. 😉

  6. Avevo pensato ad un paio, ma poi mi sono allargato con 3 / 4 innesti stare largo 😆

  7. Spero che la scelta dell’allenatore per la prossima stagione sia stata accuratamente ponderata e non si basi su mezza partita, perché ce n’è un’altra sessantina da valutare.
    La stagione è stata fallimentare, se il Milan dovesse suicidarsi e noi battessimo il Bologna, si sarà evitato il fallimento totale. Ma non è che usciremo a fare i caroselli.
    Con questa premessa direi che se ci fosse la possibilità di prendere un allenatore di livello la Juve non dovrà dubitare neanche mezzo istante. In caso contrario incroceremo le dita sperando che l’anno di pratica sia servito a Pirlo. Però non mi sembra una politica da top club tenere un allenatore in attesa che impari il mestiere…

    • Kris
      Sono andato a vedere se avevi scritto “fallimentare” anche lo scorso anno. Nisba.
      Ho trovato solo una tua foto con tanto di bandierone a fare caroselli per la città.

      Coerentia questa sconosciuta.
      Ciao

      • Buongiorno Barone,
        Non era necessario andare a vedere, potevi chiedermelo, ho dato 5 come voto alla stagione scorsa. A parola, mediocre.
        Quest’anno gli do un 4 se riusciamo ad entrare in Champions.
        Mi pare una linea coerente.
        C’è invece chi l’anno scorso parlava di stagione fallimentare ed invece quest’anno dice che è buona…

  8. Buffon Buffon Buffon urlava Caressa a Berlino, dopo la parata su Zidane.
    L ultimo eroe di Berlino sceso in B a salutarci. Grazie Gigi,nonostante Parigi.

  9. Ben,

    si forse meglio tenerci Pirlo piuttosto chr andare su Inzaghi e Mihilovic.
    Però meglio avere un allenatore che non averlo.
    Se la Juve fattura più di 600 mln, perdere lo scudetto senza lottare fino alla fine è un vero peccato!
    Lo stesso si può dire se esci in CL contro il porto che ne fattura 150.

    Insomma quest’anno il plus dell’allenatore non si è visto!

    Insomma, nonostante le coppette Pirlo ha fatto schifo.

    • Appunto siamo sulla stessa lunghezza d’onda, se il cambio sarebbe con lo slavo o Inzaghi o ancora pure Gattuso, meglio non cadere dalla padella nella brace. Abbiamo fatto più che schifo anche per aver consentito l’ apprendistato ad un dilettante e potrebbe solo migliorare la situazione se questo ranocchio si trasforma in principe. Un errore fu commesso con il primo Ancelotti che addirittura ne combinò più di Bertoldo per ben 2 anni, perseverare e dare poi agli altri un buon allenatore dopo averlo svezzato sarebbe diabolico, appunto dopo quell’errore già fatto.

  10. RIMBORSI SPESE…

    Pasqua e La Penna sono 2 degli arbitri coinvolti nella vicenda rimborsi che rischiano addirittura di non arbitrare più.

    Juventus-Fiorentina 0-3 arbitrata da La Penna e gli episodi SCANDALOSI accaduti in quella partita sono nella memoria di tutti.
    Pasqua è l’arbitro di Juve-Verona e Benevento-Juve, partite in cui la Juve vide negarsi evidenti rigori per le trattenute su Morata e De Ligt.

    Sarebbe opportuno pretendere la verità sulla anomalia nei pagamenti ricevuti.

    Gli errori(?) contro la Juve in questo campionato sono stati veramente notevoli alla vista di tutti o quasi…mancano gli episodi che le TV hanno ritenuto irrivelanti.

    Che poi Pirlo e la squadra di errori ne hanno fatto non si discute.

    Buongiorno ☕

  11. A TUTTO IL CUCUZZARO

    Smentitemi: Tutto ebbe inizio il 4 ottobre 2020 con i tre punti a tavolino e un punto di penalizzazione agli antisportivi.

    Tolti i tre punti e persino quello di penalizzazione la partita si deve giocare… quando.
    Quando la Juve vincendola non avrebbe recuperato fino a dare fastidio a chi era davanti…questo, chiamiamolo, ritardo è ovvio che è stato dovuto per colpa di Pirlo e dei giocatori…ma che purtroppo giocare contro le difficoltà e gli accanimenti covid e infortunistici resta difficile per chiunque.

    Un velo pietoso per la Champions e soprattutto a quello dei 30 goal.

    Saluti

  12. Ho rivisto la partita ieri sera e con il senno di poi due cose ho notato.
    La prima il grande culo di pirlo in questo caso, stava togliendo chiesa e per nostra fortuna dybala ancora doveva sistemare i parastinchi e quindi si è attardato proprio per il tempo del gol.
    La seconda, e qui rispondo anche a Luca, ronaldo con questa squadra non c’entra niente. Se hai due ali come chiesa e cuadrado ti serva una punta che riempe l’area, cosa che il portoghese non ama fare e infatti non fa.

    • Se tu hai due ali è pure Ronaldo che non riempe l’area l’allenatore si deve fare tante domande.

      Magari dovrebbe giocare in modo diverso per sfruttare al meglio un materiale a disposizione che non è inferiore a quello dell’Inter, e neanche a quello del Milan e soprattutto dell’Atalanta.

      non solo, la domanda da fare a Pirlo riguarda i 14 punti persi con le squadre in lotta per non retrocedere.

      Squdre la cui rosa per intero costa meno del duo difensivo Bonucci De Ligt, ad esempio.

  13. Personalmente non considero fallimentare la stagione scorsa né questa. Quando vinci lo scudetto (anno scorso) o 2 coppe (quest’anno) non può essere fallimentare, soprattutto se arrivano dopo 9 scudetti e quindi ri-vincere è sempre più difficile,indipendentemente da quelle che erano le aspettative.
    Meritare o no Champions: il Milan lo meriterebbe di più? La mia risposta è NI, nel senso…se 2 squadre arrivano all’ultima giornata con un solo punto di distacco (indipendentemente dal gioco espresso), significa che seppur con periodi buoni e negativi diversi hanno fatto lo stesso percorso. Xchè magari è vero che la nostra rosa è più forte ma loro hanno la continuità della conduzione tecnica. Io deluso non sono. Nemmeno se non centreremo la Champions

  14. CREDO QUIA ABSURDUM

    La locuzione latina Credo quia absurdum, tradotta letteralmente, significa io credo perché è assurdo.

    La frase è attribuita a Tertulliano, apologeta del II secolo, secondo il quale i dogmi della religione cristiana vanno sostenuti con convinzione tanto maggiore quanto meno sono comprensibili alla ragione.

    Bene, leggendo qualche commento che vorrebbe “fallimentare” la stagione scorsa in cui si è vinto il NONO scudetto, e discreta questa ove si rischia addirittura di rimanere anche fuori dalla Champions, leggendo ciò, dicevo, si può affermare che il buon Tertulliano è tornato di moda, e accostare la “fede calcistica” alla fede cristiana non è più assurdo: CREDO QUIA ABSURDUM 😅.

  15. A VOLTE LE PAROLE NON SONO TUTTO

    Percassi non manda Gasperini in conferenza e la fa lui.

    Marco Nosotti giornalista sky la racconta in un modo tutto suo da attore consumato e con espressione e movimento della bocca distorcendo quello che realmente aveva detto Percassi.

    Queste sotto sono le parole del Presidente Percassi: Come commenta i due episodi più discussi contro la Juve?
    “Sono due episodi che purtroppo hanno condizionato la gara, al di là del valore dell’avversario. La Juve è una squadra di grandi campioni, abbiamo pareggiato a Torino, vinto in casa e perso mercoledì. Sono gare equilibrate. Sono due episodi che hanno pesato sul risultato, ma non è nostra abitudine sbraitare. Se ci sono degli errori si commentano da soli”.

    Volevo vedete la faccia e il tono di voce del nostro “eroe sky” Marco Nosotti.

    Io lo assimilo molto a Francesco Modugno per come commenta il Napoli.
    Massimo Ugolini non si allontana di molto ma non è tanto esagerato come lo sono Francesco e Marco.

    Saluti

  16. L’anno scorso ricordo che si scrivevano cose tipo: “Sarri per fare bene dovrà migliorare i risultati di Allegri”, “vincere è l’unica cosa che conta”, “senza scudetto sarà fallimento”.
    Io che non ero d’accordo scrissi che la questione non era perdere il campionato ma il “come” si perdesse.
    Quest’anno io mantengo lo stesso criterio e quindi vado a vedere come si è perso: senza mai partecipare alla lotta scudetto.
    Come se non bastasse dipendiamo dagli altri per raggiungere il quarto posto in un campionato che è rimasto mediocre ed in cui noi gareggiamo con un giocatore da trenta milioni, per non parlare del resto.
    E poco cambia aver portato a casa coppette irrilevanti. Per me sono trofei “da una sera”. Sei contento la sera in cui lo vinci, magari anche il giorno dopo, ma non influiscono sulla stagione di un club come la Juve.
    Quindi se qualcuno pensa che questa sia una buona stagione credo che, sempre per coerenza, si dovrebbero rivedere i giudizi su quella scorsa.
    Ribadisco la mia opinione in numeri: 5 l’anno scorso, 4 quest’anno se andiamo in Champions, 3 se si va in EL.

    • Quando tu rivedrai i tuoi giudizi dei 5 anni precedenti ti posso rispondere.
      La coerenza non mi manca…è la tua onestà intellettuale che se ne va a puttane.

      • Barone,
        Tu sai quali sono i miei giudizi sui 5 anni precedenti?
        A volte ne ho parlato ma mi pare che non te ne ricordi…
        PS. Farò finta di non aver letto della mia disonestà intellettuale.😉
        Ciao

        • Kris,
          per onestà di giudizio il confronto dovrebbe essere fatto anche su “come” ha vinto Sarri lo scudetto l’anno scorso e non solo su “come” l’ha perso Pirlo quest’anno, considerato anche il vantaggio di aver avuto l’anno scorso in panchina un “allenatore vero” (cit.) e quest’anno dovrei desumere di averne avuto uno “finto”.

          • Gioele,
            Il “come” si sia vinto l’anno scorso non mi pare negativo visto che fino a giugno mi pare Sarri avesse una delle migliori medie punti come allenatore al primo anno di Juve.
            È stato in testa per tutta la stagione e poi la squadra ha dovuto giocare ben 13 turni di campionato nel solo mese di luglio in cui ha mantenuto ed aumentato il vantaggio sulle inseguitrici.

  17. Beh, x quel che mi riguarda credo di essere coerente visto che x me quando si vince (indipendentemente da cosa) non è mai fallimentare. Anzi, più si va avanti (vincendo di continuo) e più l’ultima stagione vale rispetto a quella precedente xchè se vinci poi l’anno successivo ti devi confermare o quantomeno lottare. Qua di vince ininterrottamente da 10 anni, no dico…10 (dieci) anni. La mia più piccola sarebbe nata durante il terzo anno di Conte e quindi prima del terzo scudetto. Ora ha quasi 8 anni e mezzo e ancora vinciamo. E non ci limitiamo ad un solo trofeo ma addirittura 2. Poi la società deciderà quel che vuole ma se di vince non può essere fallimentare. X me ovvio.

  18. Antony
    Dicevi di rispondermi…non ho capito cosa volevi dirmi.

    Chiarisco: cammino con i due piedi in due scarpe e non in una come fa più di qualcuno quassù (vero Luca? uno a caso).

    Affermo che riconfermerei Pirlo perché un altro anno lo si potrebbe confermare anche perché per prendere un top-allenatore non bastano 10 milioni di contratto…un buonissimo giocatore ne costerebbe altrettanti …preferirei più darli a un giocatore.

    E se è vero come dice qualcuno che Pirlo ha avuto culo chissà se in avvenire magari con il culo in qualche partita in più qualcosa la si potrebbe ottenere.

    Ciao

    • Questa spiegamela perchè non l’ho capita.

      Io è da Cardiff che dico che la squadra gioca male.

      Punto.

      Per Sarri ho sempre parlato di problemi ambientali, perchè dalle interviste quello è uscito.

      Per Pirlo, riconosco mille e più scusanti, ma poteva fare delle scelte che non ha fatto.

      • Luca
        Perdonami ma se leggo:”Sarri allenatore vero, pur con tutti i difetti lo scudetto a casa lo ha portato”.

        Dopo che ne hai dette di cotte e di crude…il pranzo è servito.

        • Barone
          Sarri è un ottimo allenatore.
          Ha vinto in Italia, ha vinto in Inghilterra, ha vinto in Europa.
          Ha anche fatto vedere del buon calcio.

          Purtroppo questo da noi non è successo.
          Perché sostanzialmente non ha saputo imporsi su un gruppi, e perché Sarri non può stare alla Juve in quanto se proprio lo vogliamo dire è nei fatti un buzzurro.

          Non vedo perché le cose sopra scritte siano in antitesi.

  19. Una domanda x tutti: se quest’anno facevamo li stesso campionato, perso le 2 finali ma vincevamo la Champions sempre soprattutto x episodi (ricordiamoci anche quando perdiamo x episodi…), quindi trofeo di una notte, come sarebbe giudicata la stagione?

    • Germano
      Lo sai, sono fuori concorso, sarebbe stata una stagione fantastica…lo sarebbe stata, per me, anche lo scorso anno.

      Come vedi, rispondo mettendo il nick di chi pone il quesito…cosa che non vedo fare verso il sottoscritto…sinceramente non vedo quale sia il problema.
      Ciao

      • Ovvio che sarebbe stata fantastica. Sì sarebbe vinto. Non dico che questa lo è (fantastica) ma negativa o fallimentare proprio no. Assolutamente!!!

    • Germano,
      Forse non ho capito ,la Champions sarebbe un trofeo da una notte?

      • O forse non mi sono spiegato io sui trofeo da una notte…

        • Kris, non so cosa intendi tu x notte. Cmq anche se più corto e meno importante, x arrivare in Coppa Italia un percorso lo devi fare ma il punto importante della domanda è: con lo stesso campionato di quest’anno detto da molti di voi negativo e con una vittoria Champions stile Chelsea del 2012 giusto x capirci meglio. È più chiaro così?

        • Allora non dirmi che sono io.. a volte o ci si spiega male o non si viene capiti.
          Quella della onestà intellettuale non voleva essere un offesa anche se a volte va a puttane…
          Devi solo capire quel dove va…capisciammè

          • Tranquillo Max, non mi ero offeso. Intendevo che non c’entrava. Comunque per chiarezza ti dò i miei numeri sulla ruota di Livorno: 9-8-9-6,5-5.

        • Germano,
          Con lo stesso campionato e la vittoria in Champions sarebbe stata ottima la stagione.
          Ma proprio perché Champions e coppa Italia non sono neanche paragonabili.

  20. A PROPOSITO DI CHSMPIONS

    Oggi 22 maggio 1996 la Juve vinceva la sua unica Champions.

    #machevelodicoafa

    • Dopo quella vittoria sono state disputate dalla Juve altre 5 finali…non è poco ma è troppo non averne vinta qualche altra di Champions.

  21. X Max
    Volevo solo dirti di aspettare domenica per dare il tuo giudizio definitivo. Vuole dire parecchio arrivare tra le prime quattro ed essere escluse dalla champions.
    Sin ora, per me il campionato è stato, visto il rapporto qualità calciatori/ risultati, fallimentare e facendo pure i debiti riscontri degli ultimi 9 anni. Ma se domani dovesse andare bene si potrebbe trasformare in un annata non proprio da meritrici 😆

  22. Non sono mai stato tenero con sarri perché non mi piaceva il tipo di gioco che faceva e spessissimo non riusciva proprio a farlo. Pur vincendo uno scudetto sono stato contento del suo esonero perché non ho visto i margini di miglioramento non solo di risultati poiché fuori agli ottavi di champions, ma anche di bel gioco perché questo doveva fare e non ha fatto.
    Credo che pirlo meriti lo stesso trattamento, anche se tra lui ed il toscano c’è differenza per l’appartenenza juventina che depone a favore del bresciano, però in pirlo non ho visto non solo il gioco, ma neanche un identità, una solidità di squadra, neanche l’orgoglio e il famoso dna juventino. Ho visto una squadra piatta, senza nessun miglioramento anche nei singoli giocatori. Quali giocatori potremmo dire che pirlo abbia migliorato: danilo? Altri non ne vedo.
    Quanti punti in più avremmo con un allenatore con un minimo di esperienza? Con i gattuso, inzaghi, spalletti, gasperini di turno, senza andare a scomodare i top.
    E di nuovo rispondo a Luca: 😛 hai ragione sulla qualità della rosa della juventus e quindi convieni che l’allenatore dovrebbe essere cambiato. La stagione di pirlo non è fallimentare è disastrosa, perché comunque due trofei li ha portati a casa, ma la famosa crescita della squadra soprattutto dopo l’uscita dalla champions non si è vista. È il caso di iniziare una nuova avventura con un semi esordiente che può probabilmente ripetere la stagione di quest’anno? Io credo di no! Penso che la juve fuori dalla champions un anno può essere sostenibile ma per due sarebbe ridimensionamento vero.

    Germano la champions non si vince per episodi, puoi vincere forse una partita ma è troppo complicato vincere questa coppa se dietro non ci sono valori tecnici, preparazione fisica, condizione atletica, cura dei dettagli, un po’ di sfrontatezza ed anche fortuna. Per noi juventini la sconfitta in campionato e tutte le finali delle coppette perse non sarebbe paragonabile alla vittoria della champions: è troppo agognata per non considerare stratosferica un’annata in cui si vincesse.

    • Anche con campionato come quest’anno e Champions stile Chelsea 2012? X me ovvio che sarebbe stagione straordinaria (nonostante continuo personalmente a mettere la Champions dietro al campionato) ma x chi la pensa diversamente onestamente tanto positiva non dovrebbe essere.

    • Quindi tu (luigis) già sei sicuro che anche l’hanno prossimo non si entrerebbe in Chsmpions se dovesse rimanere Pirlo.
      Ancora non sappiamo la prossima se si resterà fuori…(anche se dico è l’ho scritto tempo fa che è tutto apparecchiato).

      Scusa e il culo non lo calcoli?

      • Barone non sono sicuro dell’anno prossimo, ma potrebbe essere come quest’anno. Può la juventus rischiare di poter stare fuori di nuovo dalla coppa? Può rilanciare? Io credo di no. Su quali basi riconfermeresti pirlo?
        Sto parlando come se fossimo già fuori perché ho la tua stessa sensazione: tutto apparecchiato.
        Sentir parlare di culo ti da fastidio: è la seconda volta che lo sottolinei, ma è una componente che a volte incide. Avrai visto anche tu l’immagine di dybala che si stava sistemando, se fosse stato pronto l’uscita di chiesa sarebbe avvenuta qualche istante prima togliendo l’uomo che ci ha dato la vittoria. Non dico che era un cambio sbagliato e che non si doveva fare, ma oggettivamente è stato fortunato.

        • No ma me devi da di se sto culo t’ha dato fastidio.
          Certo che me da fastidio, scusa, se tu dopo una coppa vinta me parli de culo ha chi ha dato fastidio a te o a me?
          Ciao

          • Ps
            Scusa mi è partito prima che finissi.
            Riconfermerei Pirlo perché non credo si possa pagare un top allenatore 10-12 milioni e tutto quello che ne consegue.

            E poi mi brucia ancora il “maiale” cacciato via dopo Perugia.

  23. Ragazzi, qua si sta dimenticando la continuità di portare a casa trofei che già 2 anni di seguito sarebbe meraviglioso: siamo arrivati a 10. Io ve lo scrivo fin d’ora. La vittoria della Coppa Italia ci da la possibilità di giocare un’altra volta la finale della Supercoppa. Se dovessimo vincerla saranno 11 anni consecutivi che vinciamo almeno un trofeo. Altro che roba dell’altro mondo. Sarebbe roba fuori da ogni galassia.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web