Non vi va bene neanche quando vi danno un rigore a favore

 

Articolo di Alessandro Magno

Protestare per un gol irregolare e per aver avuto un rigore a favore. Lo abbiamo visto. Il disagio antijuvenino ad ogni livello non conosce limiti. Confermato dal designatore degli arbitri Rocchi e dal presidente degli arbitri europei Trentalange :” Il gol andava comunque annullato per un fallo di mano volontario di Mkhitaryan. Lo diciamo qui perché tanto non lo dirà nessuno. Anzi il particolare verrà dimenticato come è stato volontariamente omesso e poi dimenticato altro in passato tipo il gol di Matri annullato ingiustamente nella famigerata partita passata alla storia per “il gol di Muntari”. Chiuso capitolo Orsato che la questione mi ha fatto già venire la noia parliamo della partita. La Roma ha disputato sicuramente un ottimo primo tempo anche se ha trovato poco la via della porta. La Juve ha giocato la sua gara ed è passata in vantaggio. Sull’uscita di Zaniolo, che a onor del vero stava facendo una gran partita la Roma si è un poco spenta. Non tanto come grinta quanto come idee. Nel finale di tempo loro trovano questo rigore più per una papera difensiva nostra (Chiellini) che per meriti loro. Ma qui come si suol dire “il diavolo ci mette le corna” Szczesny lo para a Veretrout che fino ad ora non aveva sbagliato con la Roma nessun rigore 12/12. La bellezza del calcio e la bruttezza delle polemiche tutto in una volta. Secondo tempo con Roma veemente e Juve sulla difensiva come piace ad Allegri e non piace ad alcuni tifosi. Tabellino secondo tempo 0 tiri per la Roma e 1 per la Juve quello della rovesciata di Bernardeschi. Dei tiri poi andati fuori dallo specchio la Juve ne annovera sicuramente 2 molto vicini al gol: la ribattuta di Kean sulla rovesciata di Berna detta prima, che da un metro tira alto e il tiro al lato di pochissimo sempre dell’ex viola sul quale il portiere non pare arrivare. Alla voce tiri fuori dallo specchio che potevano essere gol da parte della Roma sempre 0. Non ho capito Mourinho a fine gara davanti ai microfoni. Ha raccontato una partita vista solo da lui. Sembrava ci avessero preso a pallonate quando invece tutti i tiri loro sono stati ribattuti dai nostri difensori. Ha tirato fuori i complimenti di Allegri che non mi pare di aver detto che la Roma meritasse di vincere o che la Juve era stata messa sotto, dulcis in fundo dopo due anni ha ammesso che in quel famoso Juventus Manchester 1-2 lui e la sua squadra non meritavano ma si è scordato di dire che effettivamente in quell’occasione loro erano stati presi a pallonate. Fra l’altro proprio lui che del gioco difensivo è maestro e spesso ha “incartato” Guardiola sia con l’Inter che con il Real. Alla fine della fiera Allegri ha trovato una quadra e pur con molte assenze (ultima De Ligt ma non meno pensate quella di Dybala) ha portato la Juventus alla quarta vittoria di fila in campionato e alla quinta contando la Champions. Il gioco non è brillante ma stanno iniziando ad arrivare i risultati che non è un dettaglio da poco. Ultimo ma non meno importante il recupero di alcuni giocatori come De Sciglio e Bernardeschi che sembravano ormai perso e che oggi possiamo dire sono giocatori almeno funzionali e funzionanti. Ora sotto con Zenith e Inter sperando che Dybala entri presto a pieno regime e non faccia un altro anno dentro e fuori come l’anno scorso.

  1. Caro Ben ,oramai le polemiche sulla Juve sono diventate di routine,se non ci sono,tranquillo che le trovano comunque,e quando si aggrappano sugli specchi vuol dire che rosicano,oooh come rosicano!!
    Riguardo alla Juve ,aspetto sempre tempi migliori,nel frattempo mi basta vincere,che è l’unica cosa che conta come disse il buon Boniperti

  2. “Era go’ più de #Turone!” 😱 Massimo Zampini

    Il sonetto integrale 👉 Er solito complotto (2021 edition) 👉👉 https://youtu.be/b-ZdtdHTG04

  3. Ciao Ben,
    Avere un gioco non brillante e vincere è sempre meglio che avere un gioco non brillante e perdere. Quindi per ora prendiamo per buono ciò che passa il convento e ci rallegriamo del fatto che almeno stanno arrivando punti.
    Giusta la menzione per De Sciglio e Bernardeschi, in una partita secondo me bruttina da parte di entrambe le contendenti si mettono in evidenza proprio i due che non ti aspetti.
    In realtà De Sciglio non è che fosse perso, delle buone prove le ha fatte anche negli scorsi anni, il suo problema è più che altro legato agli infortuni. In ognuna delle stagioni in cui è stato alla Juve, appena sembrava che stesse ingranando e che sarebbe stato utile finiva per farsi male. Quindi speriamo che il fisico lo assista perché in rosa può starci benissimo.
    Per Berna invece sì che credo fisse un problema di testa e personalità.
    L’avevo scritto prima che iniziasse il campionato che probabilmente Allegri avrebbe potuto contare su un Bernardeschi rigenerato perché secondo me in nazionale ha potuto trovare quella spinta emotiva che gli era venuta a mancare. Proclamarsi campione d’Europa, anche da protagonista, non capita tutti i giorni. La fiducia di Mancini ed il raggiungimento di questo traguardo l’hanno rinforzato a livello mentale. Se sarà bravo a cavalcare l’onda della fiducia in se stesso ritrovata darà una grossa mano alla squadra.

  4. TIREMM INNANZ

    Assenze a ripetizione chi va chi viene e chi non manca mai…in infermeria.
    Dybala sembra cavalcare la stessa s-figa dello scorso anno…altra settimana sperando che domenica possa almeno fare un tempo.

    Nonostante le assenze un pò in tutti i reparti Allegri riesce a tenere tutti con la testa sulle spalle…e lo si può notare da quelli che entrano dalla panchina…tutta un’altra storia rispetto allo scorso anno e forse anche oltre.

    Come leggo e confermo Berna sembra essere un giocatore diverso rispetto a quello che un pò tutti abbiamo perculato…su Desciglio non mi pronuncio hai visto mai gli dovessi portare sfiga…di Bentancur tutti dicevamo che non era adatto davanti alla difesa e Allegri non è pirla e gli fa fare tanta fatica a centrocampo e lui ne fa veramente tanta.

    Manca uno alla Ronaldo, non quello del Porto, uno che mette qualche pallone dentro la rete avversaria.
    Domenica bisogna ritrovare la Juve che fu, quella che anche a San Siro dettava legge.

  5. Ciao Ben, volevo dire la mia (che sono un capiscer) sull’azione del rigore. C’era una unica maniera di interpretare quell’azione:
    l’arbitro avrebbe dovuto far continuare l’azione. In caso di vantaggio acquisito (il gol), convalidare il pareggio. A questo punto sarebbe dovuto intervenire il VAR, richiamando l’arbitro al monitor, decretando il calcio di rigore che, sull’onda dell’entusiamo, avrebbe sancito in un’unica azione il giusto e definitivo 1-2. Chiaramente nessun fallo di mano (sono un esperto in cadute, e vi assicuro chi i palmi sono rivolti verso l’alto).
    Buonanotte.

  6. C’ERA UNA VOLTA RONALDO

    Piano piano la Juve si riprenderà purtroppo ha giocato sempre per finalizzare con un solo giocatore, CR7.
    Bisogna ritrovare lo spirito di gruppo e non fare da supporto a una prima donna che se sostituito come fece Sarri prende la via di casa senza rimanere in panchina ad incitare chi stava in campo, oppure decideva lui di non giocare senza seguire la squadra e rimanere a casa.

    Bonucci la pensa così: “Ronaldo ha fatto una scelta che abbiamo rispettato.
    L’anno scorso la squadra giocava per lui, adesso il gruppo deve ritrovare quello spirito Juve che c’era prima del suo arrivo. Dobbiamo ritrovare il gusto per la fatica”.

    Ecco, appunto, il gusto della fatica…almeno fatichi per te e per tutti non per chi vuole sempre l’attenzione su di lui e le prime pagine…a 37 anni.

    Purtroppo sto invecchiando, quando avevo qualche anno in meno soffrivo e non dormivo per le partite di Champions oltre a quelle con la Roma…dal 2006 ci si è aggiunta alla mia insonnia anche quella contro l’inter…prima non mi succedeva mai.

  7. Scrivo ancora sorridendo perché credevo di aver visto e sentito di tutto ma ogni giorno ne viene fuori sempre una nuova.
    Ancora non avevo visto nessuno reclamare per aver avuto a favore un calcio di rigore.

  8. CAMPIONATO FALSATO

    Vedo questo titolo e penso finalmente qualcuno parla degli ululati partiti dallo spicchio del settore ospiti all’indirizzo di Kean che giocava in quel momento da quelle parti…invece manco per niente.

    Corriere dello Sport, la denuncia dopo Juve Roma: «Così si falsa il campionato!».
    Il quotidiano capitolino prende posizione dopo quanto accaduto in Juve-Roma e marginalmente ad essa con un editoriale di Marco Evangelisti a titolo: «Così si falsa un campionato».

    «Juventus-Roma era il clou della domenica ed è stata pure la psichedelica apoteosi di una giornata di calcio senza regole, governo e misura, tra le risse di Lazio-inter e le liti di Udinese-Bologna.
    Siamo all’ottavo turno e il campionato corre già il pericolo di essere messo in fila da fischi in liberà piuttosto che dall’ordine tecnico e tattico delle squadre».

    Lo stesso editoriale (Campionato falsato), anni fa lo fece Giancarlo Dotto quando il direttore del CdS era Paolo De Paola.

    • L’ultima volta che l’hanno detto mi pare che poi abbiano deciso di giocare un campionato a parte, una ventina di punti dietro di noi.
      Glielo consiglio, si soffre di meno, e magari riescono anche ad essere contenti quando gli danno un rigore.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia