Noi vogliamo restare!

Confesso che l’andare a riposo dopo il primo tempo sopra di tre gol non me lo ricordavo più.
La Juventus non poteva iniziare meglio di così. Una vittoria netta come regalo ai tifosi è un segno d’affetto verso chi è rimasto vicino alla squadra.
Un primo tempo perfetto, assolutamente ben giocato e inaspettato. Chiesa super! Ho rivisto il giocatore degli europei e in perfetta armonia con il suo compagno Dusan Vlahovic.
Se la situazione si evolve in positivo potrebbero diventare la coppia protagonista di questo Campionato.
Tre fondamentali importanti:

Il recupero di Federico Chiesa, il gol segnato da Vlahovic e il debutto di Weah.
La Juventus ha girato intorno a questi tre elementi.

Timothy Weah non lo avevo ancora visto giocare, per ciò che ho visto ieri posso dire che il ragazzo c’è. Ha effettuato un paio di giocate degne di un campione. Lo statunitense ha un’ottima visione di gioco è calmo e ragiona, veramente niente male se continua così.

Federico protagonista straordinario. Lo aveva detto Massimiliano Allegri, il giocatore ha una gamba diversa, ma altresì anche la testa ha ricominciato a funzionare e si è visto soprattutto quando è uscito.

Il gol dì Vlahovic un booster di ottimismo per Dusan, e segnarlo su rigore non è stato facile.
Dico al serbo “dai che ci siamo” insisti e non mollare.
Amo questo giocatore anche se instabile, peraltro caratteristica dei giovani della sua età, si vede che il ragazzo vuole restare e fa di tutto per meritarsi la Juventus. Ieri ha giocato bene e per la squadra, non è al 100 per cento ma ci sta lavorando e sembra anche un po’ meno solo, spero che la Società lo tenga e ci investa.

Veniamo al secondo tempo.
E’ la storia delle ultime Juventus che si ripete, quella di giocare bene un tempo e l’altro no. E’ in quella fase che l’Udinese ha tentato di riaprire la partita.
Quindi c’è stata la Juventus 1 fantastica .. e la Juventus 2 molto meno. Di pro è riuscita a non prendere gol grazie anche al nostro super portiere “Szczesny per sempre”.
Ci si aspettava di più dalle forze fresche chiamate a sostituire chi molto provato dal campo e dal caldo, particolare evidenziato anche da Max Allegri che ci rimanda al problema annoso della preparazione atletica.

E’la prima di Campionato, dice tutto e dice nulla, ma la competizione al di là di alcuni difetti merita un dieci.
Tra il campo, il caldo, l’avversario non forte ma con singolarità fastidiose, e tutti i pregressi hanno fatto reagire positivamente i bianconeri.
I primi segnali dicono che la cura “ Giuntoli” sta funzionando. Siamo ancora lontani dall’essere una squadra forte, la strada da percorrere è lunga, l’importante è farla insieme divertendosi.

  1. Buona la prima. Ora serve continuità e non ce ne sarà per nessuna.
    Forse è servito fare fuori due cariatidi come Bonucci e Cuadrado x cambiare registro e modalità di gioco. Vediamo se le novità tattiche avranno successo.
    Ieri in conferenza stampa Chiesa si è lasciato scappare che il nuovo preparatore tattico ( mi sembra a memoria che si chiami Manganelli) sia di un altro livello. Fino a ieri credevo fosse Allegri chi invece dava le disposizioni, ma probabilmente vado io in confusione. 😐

    • Si Antò, confermo, sei in confusione…intanto diciamo che si chiama Magnanelli…
      Forse era meglio che ci informassi sulla partita tra Lecce e Lazio che hai visto dal vivo.

      • In effetti ho anche visto in differita fino alle 2 ( il secondo tempo con dormiveglia annessa) la Juve. Ero già molto contento per averne vista dal vivo un’altra molto bella, e questa mattina anche se sono rientrato alla chetichella al lavoro, ho ancora negli occhi una bellissima nottata di calcio 😆

        • alessandro magno

          va be non so se è una battuta o meno ma Magnanelli lavora sotto la supervisione di Allegri questo è chiaro non è che prende decisioni in proprio. se poi è molto bravo ottimo. chiaramente abbiamo bisogno di staff all’altezza

    • Non posso credere che Magnanelli possa portare questi cambiamenti.

      Nel male, i due anni passati e nel bene, ieri la Juve non può che essere lo specchio dell’allenatore.

      Penso che Magnanelli analizzi i dati, ne faccia una disamina per Allegri che poi prende le decisioni.

      Credo che il cambiamento rispetto allo scorso anno sia stato il frutto di una discussione tecnica con lo staff, ma che poi la decisione e le modalità siano il frutto delle scelte fi Allegri.

  2. ARIZANG-TE
    (dal web)

    “Altri guai per Zhang: nuova udienza per il debito da 300 milioni

    21 Agosto 2023 alle 14:25
    Ancora guai per il presidente dell’inter Steven Zhang: nuova udienza in vista a Hong Kong per il numero uno dei nerazzurri, sulla causa da 300 milioni intentatagli da China Construction Bank, con lo stesso Tribunale che ha condannato Zhang al pagamento di oltre 300 milioni di un prestito non saldato.

    NUOVA DATA – Per la giornata di oggi era prevista infatti una udienza al Tribunale di Hong Kong, che ha fissato una nuova data per un nuovo dibattimento che andrà in scena il prossimo 27 novembre per quello che viene definito “Examination of Debtor”, “esame del debitore”, con durata prevista in 180 minuti.

    RISCHIO CARCERE – Secondo Calcioefinanza, Zhang sarà “interrogato oralmente per chiedergli se ha debiti, quanti debiti gli sono dovuti e quali altri beni o mezzi ha per soddisfare la sentenza” con cui è stato obbligato a ripagare gli oltre 300 milioni di debiti e dovrà anche “produrre qualsiasi libro o documento in suo possesso o potere” relativo ai suoi beni e alle sue passività. In base ai precedenti citati dai creditori il rischio è quello del carcere fino a tre mesi: l’eventuale pena potrebbe essere convertita in pena pecuniaria”.

    Senza soldi non si cantano messe e…tre mesi sono lunghi da passare…

    La cosa mi pare abbastanza gravina…e Gravina che fa?
    Fa tacere i media e i giornali compreso quello piccolino rosa non scrivono niente…tutto bene signora la marchesa quando non c’è di mezzo la Signora. Quella vera!

  3. Credo che il 10 dato dall’autrice sia esagerato…mi sarei fermato a un bel 7 anche perché quando ci sarà la partita “storta” da 10 scendere a un 4 è tosta.
    Purtroppo qualche giocatore commette errori grossolani, Miretti tanta sostanza ma commette errori da matita rossa(vedi ripartenze dei friulani).

  4. Ricorso post calciopoli della Juve respinto.
    Lo scudetto 2006 rimane a milano piccola.
    L’opera iniziata da Guido Rossi e alla fine assistita e portata a termine da Gravina…ora che l’opera è compiuta si potrebbe finalmente dimettere per il bene del calcio italiano.

    • Le ingiustizie vanno portate sempre fino alla fine. Ma possono fare ciò che vogliono. Quello scudetto è nostro e niente e nessuno può portarcelo via.

  5. MASSIMO ZAMPINI

    “Su Consiglio di Stato soliti noti tronfi per l'”ennesimo ricorso che considera legittimo il tavolino”.
    No, è ennesima sentenza di incompetenza/difetto giurisdizione.
    Dal ritrovamento (…) intercettazioni inter in poi non vi è mai stata una pronuncia nel merito, in alcuna sede.”

    Cartonati nei secoli dei secoli…

  6. Andrea (the original)

    Ciao Cinzia,
    ho rivisto dopo 7 mesi una partita del torneo Figc, capiterà poche altre volte credo, quindi provo anche io un commento: a me in realtà è parso tutto molto lontano dalla perfezione, specie guardando in prospettiva e non alla giornata.
    Mi spiego: se hai giocatori con le caratteristiche di Weah, Cambiaso, Chiesa, Vlahovic e invece del 4-3-3 fai il 3-5-2 bisogna chiedersi il motivo e bisogna chiederselo soprattutto dopo una partita decorosa, piuttosto che attenderne una brutta.
    La Juve, pur apprezzabile per spirito, voglia di attaccare anche in vantaggio e persino fluidità di manovra nei primi 45” ( gli altri sono stati inguardabili) ha prodotto infatti pochissime occasioni da rete.
    Si dirà che ha fatto 3 reti e criticare non ha senso ma saremmo alle solite costruzioni risultatiste, che non vedono oltre il proprio naso: è vero che la Juve ha fatto 3 gol ma su 3 regali avversari e non sono quante volte si potra’ contare su tanti strafalcioni avversari
    Per il resto, di palle gol poche davvero e questo non credo sia fisiologico con un modulo che ha pochissime soluzioni offensive anche aggredendo e attaccando?
    E se produci poche occasioni quando fai una buona mezza partita, cosa produrrai in partite meno buone?
    Bisognerà quindi verificare in test più probanti o quando calerà la voglia di rivincita verso la Figc da parte di alcuni o verso chi continua a volerli vendere da parte di Chiesa e Vlahovic. Io comunque credo che il 3-5-2 tolga tanto.
    Ieri Chiesa ha parlato di calcio moderno (che evidentemente non è una moda ma una esigenza innanzitutto per i calciatori moderni: ecco oltre all’idea di attaccare, che ieri si è anche vista, il calcio moderno richiede anche un sistema in grado di creare occasioni.
    Weah è un esterno di attacco, idem Chiesa (che Allegri vede punta), Cambiaso un terzino che spinge: sarebbe davvero interessante vederli in un 4-3-3 che peraltro valorizzerebbe anche Vlahovic.
    Il 3-5-2 può farlo l’Inter, che ha tanti giocatori portati a fare gol da inserimento o tiro da fuori.
    La Juve ha solo Rabiot portato a fare gol oltre a Vlahovic.
    Tra l’altro si è sempre detto che Allegri adatta i sistemi di gioco ai giocatori che ha e allora Ancor più la domanda: perché il 3-5-2 a dispetto delle caratteristiche della rosa?
    Va beh, spero che quando mi ricapiterà di vedere una partita di questo stupido e insulso torneo Figc il modulo sarà stato cambiato.

    • :mrgreen: Ciao Andrea, sempre ben trovato. Allora cosa passa nella testa del nostro allenatore non lo so ed è una sorpresa. Abbiamo visto almeno per un tempo un po’ di dinamismo, e scusa se è poco!
      Weah comunque ho visto che se la cava bene anche in difesa può diventare il famoso tutto – campista, e sfilarsi dai ruoli come e quanto serve.
      Comunque .. al di là dei titoloni dei giornali .. ci vorranno almeno 10 partite per capire più o meno come andrà.

      • Andrea (the original)

        Si ma non vorrei perdesse la sua attitudine. Un po’ come accaduto con Cuadrado che, partito alla Juve come esterno d’attacco eccezionale, a furia di pensare alla fase difensiva è diventato osceno sia in fase offensiva (non dribbla da 4 anni) che difensiva.

    • Dai tempo al tempo…il pallottoliere lo hanno ordinato e prossimamente arriverà…
      Fai il bravo André tu non sei come certi…
      Ti bruci come ti sei bruciato con Sarri…infatti ieri ha detto il secondo tempo contro il Lecce è stata la fotocopia della partita dello scorso anno…come vedi la zappa cade sempre sopra un piede…cerca di scansarli.

      • Andrea (the original)

        Non ho compreso in cosa mi sarei bruciato perché intanto avrei voluto vedere Sarri con il supporto che ha Allegri e perché comunque, Sarri o no, il calcio è quello degli allenatori propositivi.

    • alessandro magno

      si gioca con il 352 per un problema di difesa quindi non per il centrocampo e nemmeno per l’attacco. Abbiamo bremer che è l’unico marcatore con Gatti e che ha dimostrato di avere delle serie difficolta a giocare a 4 visto che al toro si era abituato a giocare a 3 ora sarei anche curioso di sapere tu come giocheresti a 4 con chi dato che appunto bremer non da garanzia e due centrali che abbiamo sono in realtà due terzini adattati ovvero danilo e alex sandro. io ne convengo che il 352 non è un gran modulo perchè limita parecchie cose soprattutto i cambi di modulo a partita in corsa ma non è un modulo nemmeno che piace ad Allegri tanto è vero che non lo ha mai utilizzato in carriera se non i primi tempi al primo anno perchè c’era la bbc e l’anno scorso dopo aver visto che a 4 si prendevano troppi gol . non è che Allegri si sveglia una mattina e mette la difesa a 3 cosi per sport

      anche il 433 con weah e chiesa ok ma il 433 si fa con grande sagrificio delle punte esterne quindi si deve avere un chiesa che ripiega molto , weah non è un problema perchè lo farebbe ma chiesa dopo l’infortunio non ci giurerei. Altra questione 433 per sostenere il 433 occorre un centrocampo piuttosto di corsa e robusto ora penso che rabiot e locatelli nel 433 non abbiamo particolari problemi ma miretti e fagioli ad esempio io non ce li vedo per niente bene in un 433 occorrerebbe li un pogba o magari un mc kennie. non è facile cambiare un modulo in ogni caso anche se non è impossibile tuttavia il modulo lo fai con i giocatori che hai, ad oggi i centrali sono danilo sandro gatti rugani e bremer e huijsein ora se vuoi giocare a 4 io penso che i più adatti siano bremer e gatti. ve la sentite di giocare con bremer e gatti titolari in una difesa a 4? io al momento sinceramente poco.

  7. Andrea (the original)

    I punti sono parecchi:
    -Bremer è stato preso lo scorso anno e ricordiamo entrambi come Allegri abbia sempre detto che idea iniziale (cioè con Pogba e Di Maria sani) era il 4-3-3. Dunque avevano valutato che Bremer potesse giocarci.
    2- controprova, non giocando mai a 4 non la abbiamo. Può essere non si adatti ma anche il contrario se ci si gioca
    3-partire dalla difesa per costruire il modulo poco si sposa con concetti moderni, secondo cui ci si difende attaccando. Per dire, pure Bonucci, che è il prototipo del difensore da difesa a 3, in Nazionale e anche col primo Allegri giocò a 4.
    4-se comunque vuoi partire dalla difesa ma vuoi giocare a 4, magari invece di inseguire Lukaku o Berardi vai a cercare un difensore da difesa a 4.
    5-si io me la sentirei, perché è vero che Bremer e Gatti dovrebbero oliare i meccanismi, è altrettanto vero che il margine di miglioramento di una difesa anche adattata a 4 è maggiore di quello di un 3-5-2 che, come giustamente dici anche tu, è poco flessibile e, nel nostro caso, avendo poca gente che ha il gol nelle corde, è poco produttivo anche quando come a Udine aggredisci la partita come Dio comanda.
    6-a me Mckennye non piace ma ormai è stato tenuto quindi si, in un centrocampo a 3 si potrebbe andare con lui, Locatelli e Rabiot. Fagioli è molto bravo, credo si adatterebbe. Miretti non l’ considero per nessun modulo perché spero lo cedano.

    • Ma guarda Andrea io a sti moduli a 3 o a 4 dietro non ci vado tanto appresso…se sei bravo a stoppare un pallone, intendo non facendolo allontanare 3 mt dai tuoi piedi, è già tanta roba se poi sei capace come Danilo o Alexsandro ma anche Gatti a portare palla non vedo che male ci sia giocare a tre dietro e avendo due ali che fanno il campo tutte le volte che vuoi, parlo di Weah e Cambiaso.
      Se poi mi dici che manca uno che sappia dettare i tempi ti do ragione…ma fino a che corrono non dovrebbero esserci problemi.

      Mi domandi dove mi riferivo del bruciare…l’altro post che hai scritto nominavi Sarri come un innovatore…beh se ha ripetuto la stessa partita dello scorso anno con il Lecce…tanto innovatore non mi pare.

      Ripeto, il secondo tempo non mi è piaciuto e se avremmo subito un goal mi sarei arrabbiato e molto.

      Infine, tu vedrai più partite della Juve di me…ne sono sicuro.

      • Andrea (the original)

        Questo è un luogo comune di Allegri con cui mascherava la sua assenza di studio.
        Il calcio moderno richiede tecnica ma anche organizzazione perché prima che stoppi la palla hai già avversari addosso e devi disporre di una linea di passaggio che nasce da movimenti codificati.
        Chiaro che poi conta la interpretazione di un modulo ma il 3-5-2, anche quando lo fai bene come per mezza partita domenica, ti offre soluzioni molto limitate

        • Andrea, oltre ad essere bravi giocatori, parlo di gente che sappia dare del tu al pallone, devi avere tanta fame, devi avere la cazzimma e correre fino all’ultimo minuto che ora non sono più 95 ma si arriva facilmente ai 100.
          Gli adattati di cui parli poteva essere Danilo, Alexandro ma all’età che hanno retrocedere un po il loro raggio d’azione non gli fa male…quelli di centrocampo sono tutti incursori non vedo un regista…forse un pò Fagioli…McKennie si è perso, giocava meglio l’anno con Allegri segnava anche qualche goal, Miretti tanto movimento con tutto il corpo tranne con la mente…però corre e tanto.
          Cambiato e Weah non li vedo fuori ruolo se indovinano l’infilata loro nell’area avversaria qualche goal lo segnano pure.
          Chiesa e Vlahovic che gli possiamo dire? Federico gioca dove lo porta il cuore forse i due dovrebbero giocare più per la squadra che per loro stessi ma finché segnano va bene per tutti.

          • Andrea (the original)

            Allora Max, premetto che oggi una organizzazione migliore ti fa aumentare anche il piacere e la determinazione, perché io posso pure entrare in campo con la voglia di mangiarmelo ma se mi ritrovo sempre dietro linea palla e quando ho la palla non ho un solo movimento organizzato e si torna sempre indietro, dopo un po’ mi scazzo.
            Per il resto si, forse fuori ruolo è un po’ eccessivo, diciamo che sono in un ruolo che consente meno di valorizzare il potenziale. Gli incursori nostri, tranne Rabiot, non hanno tiro né inserimento importante, quindi per fare gol si dipende dagli attaccanti o dai piazzati.
            Se hai 2 attaccanti che hanno nelle corde 25 reti a testa ok ma non mi pare che Chiesa li abbia (non ha i movimenti della punta) e Vlahovic mi pare renda meglio con 2 esterni ai lati.

  8. Sinceramente il 352 non mi piace.
    Ha due difetti, togli un giocatore a centrocampo, e i laterali fanno letteralmente troppi km.
    Non è un caso che con questo modulo nessuno abbia mai vinto, o quasi la Champions League.

    W il 433, quindi, anche se ritengo che il 4231, sia lo schema più naturale per coprire meglio il campo ed è la base che ti permette di avere maggior elasticità nel corso della partita.

    • Come vedi io non avevo letto il tuo e tu il mio ma abbiamo parlato di km…fino a che hanno voglia di correre va bene.

    • Andrea (the original)

      La Champions non la vinci na puoi comunque essere competitivo se, come l’Inter, hai 3 difensori con i piedi buoni (non è un caso siano migliorati quando non ha giocato più quello scarpone di Skriniar), 2 esterni che hanno gamba per fare km ma anche tecnica per crossare e tirare (Di Marco è fenomenale) 3 centrocampisti che hanno inserimento e tiro da fuori e una punta come Martinez che è bomber ma anche rifinitore e sponda. In quel caso puoi farlo, anche se paghi quando ti manca gente e devi cambiare (cosa che un incapace come Inzaghi non è in grado di fare).
      La Juve per fare 3-5-2 adatta almeno 4 giocatori già in partenza (Weah, Cambiaso, Chiesa, Vlahovic) e altri dopo e non ha nulla di ciò che ha l’Inter in termini di caratteristiche dei giocatori.

  9. Alessandro Magno

    Bremer è stato provato a 4 l anno scorso a inizio anno poi si decise proprio con Bremer di passare a 3.

    Il partire dalla difesa per fare una squadra e anacronistico sono sciocchi e inutili modernismi modaioli per fare una squadra si parte dalla rosa che hai a disposizione e per sfruttarla al meglio. Se hai Maradona o Baggio in squadra non giochi con il 433 o con il 451 ma giochi con un modulo che abbia il trequartista per sfruttare al meglio questo tipo di giocatori

    La Juve era partita per fare il 433 ma fra infortunio di Pogba e di chiesa che ci ha messo molto a recuperare inadeguatezza di di Maria al sacrificio e Bremer che aveva delle difficoltà a giocare a 4 Allegri che è una persona molto intelligente ci ha rinunciato .

    In ogni caso il 433 rispetto al 352 non è garanzia di nulla di nulla non è che se fai il 433 sei moderno e se fai il 352 sei antico dipende sempre dall’atteggiamento che metti in campo qualsiasi modulo tu utilizi

    • La cosa da fare, moderna o no, è andare in campo aggressivi e intensi a cercare di recuperare più volte possibile la palla. Il modulo non conta.
      Conta se corri e ti riprendi la palla invece di attendere come si faceva prima.
      Abbiamo giocatori che non saranno fenomeni ma sono bravi a sufficienza per vincere in Italia e se uniscono la quantità alla qualità sei già a ben più di metà del lavoro.
      Se non sei in grado di dominare l’avversario col gioco, occorre essere aggressivi e sfruttare ogni piccolo errore o mancanza dell’avversario, recuperi la palla e verticalizzi per i tuoi attaccanti o sulle fasce.
      Se invece come anno scorso ti piazzi indietro ad aspettare e quando riprendi la palla fai un giro palla lento e inutile perché nessuno ha le palle per fare una giocata o un passaggio, allora cade tutto il castello.
      Adesso si è iniziato col piede giusto, qualunque sia il modulo. Tutti si è più intensi e si va in avanti a pressare invece che indietro, in questo modo è più facile la giocata anche per chi ha poca personalità in campo. Perché ci si aiuta in modo costruttivo.
      Il secondo tempo di Udine ti fa capire che se ti piazzi indietro ad attendere ritornano tutti i problemi e i fantasmi di anno scorso, e le ripartenze diventano difficili.
      Merito di Allegri o merito di Magnanelli che si è dimostrato (probabilmente) un collaboratore tecnico migliore di Bianco? Non lo so, l’importante è stare aggressivi intensi e alti, con coraggio e senza paura.

      Sul modulo non mi farei problemi tranne nel caso in cui arrivasse Berardi e si tenesse pure Chiesa.

      • Alessandro Magno

        Infatti una delle cose che si è visto ieri nel primo tempo è stata questa gensde aggressività infatti la Juve ha segnato i primi due gol su palle recuperate nella metà campo avversaria proprio perché stava facendo grande pressione sui portatori di palla avversari

      • Rem17 proprio così

  10. Buongiorno a tutti.
    Io penso che il secondo tempo della Juve, simile alle partite degli ultimi 2 anni, questa volta non sia stata una richiesta di Allegri (almeno mi piace pensarlo), ma sia stata causata dalla stanchezza. Il problema sta sempre nel centrocampo, dove mancano idee. Locatelli non è un regista, (ma lo ha voluto Allegri mi sembra in quel ruolo. Lui ha sempre prediletto i giocatori di fisico anche a scapito della visione di gioco). Una volta persa la lucidità quei minori recuperi non sono stati sfruttati a dovere trasformandosi in palle regalate all’avversario.

    • È vero, anch’io spero che il calo del secondo tempo sia solo stanchezza.
      Secondo me se allegri avesse un recupera palloni come Amrabat, farebbe giocare sempre lui. Se invece Locatelli, coi piedi buoni che si ritrova, riesce a fare anche il lavoro sporco che gli chiede allegri allora può diventare un gran giocatore, aspettiamo e vediamo.
      Difetta in personalità personalità secondo me, spero che maturi il prima possibile. Ad esempio Rabiot a 25 anni era un grande mezzo giocatore e a 28 domina in campo

      • Sì ma in questo modo xrò allora ha ragione Allegri che un giocatore matura a 26/27 anni (mentalità anni ’60/’70 ecc e allora questa evoluzione dove sarebbe?). X me un giocatore se è forte deve giocare a prescindere dall’età e continuare a farlo giocare anche quando fa cavolate grosse ma grosse grosse. Solo così un giocatore cresce e matura. Io ad es Yildiz lo farei giocare sempre o cmq ogni partita fargli fare almeno una mezz’oretta.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia