Pagellone di fine stagione

Scritto da Cinzia Fresia
E’ tempo di pagelle, tocca a voi a dare i voti di fine stagione:

Gianluigi Buffon

Wojchiech Szczesny

Carlo Pinsoglio

Mattia De Sciglio

Giorgio Chiellini

Medhi Benatia

Lobo Silva Alex Sandro

Andrea Barzagli

Benedict Howedes

Daniele Rugani

Stephan Lichtsteiner

Miralem Pianic

Sami Khedira

Claudio Marchisio

Blaise Matuidi

Kwadwo Asamoah

Stefano Sturaro

Rodrigo Bentancur

Juan Cuadrado

Gonzalo Higuain

Paulo Dybala

Douglas Costa

Mario Mandzukic

Federico Bernardeschi

Allenatore Massimiliano Allegri

Juventus società

  1. andrea (the original)

    Buffon 10 alla carriera, 6 scarso alla stagione.
    Sczeczny 8, è il futuro
    De Sciglio 6, in crescita ma lì avevamo Alves
    Chiellini 8 futuro capitano, in battaglia è il n.1 ed è uno di noi
    Benatia 9 anche lui è il futuro, spaventosamente forte
    Rugani 5, lui è il futuro, peccato che chiunque arrivi sia più forte
    Barzagli 6, è il passato ma è uno che deve restare alla Juve
    Alex Sandro 5 di stima per quello che aveva fatto vedere prima
    Licht 6 fa il suo, ma lì avevamo Alves
    Pjanic 8, sontuoso a volte, limitato dal gioco difensivo altre
    Khedira 6,5, giocando al passo fa 9 gol, mica poco
    Marchisio s.v. è andato
    Matuidi 6, in una squadra dai ritmi alti sarebbe da 8
    Asamoah 6,5, ripara le nefandezze del fratello scemo di Sandro. Ciao
    Sturaro 4, ok, è un ragazzo bravo, serio, ma si gioca a calcio qui
    Bentancur 5, direi che se è questo se ne fa a meno
    Cuadrado 7, dategli una squadra che attacca, determinante
    Higuain 9, costretto a giocare regista segna tutti i gol scudetto
    Dybala 9, per me la sua miglior stagione, già solo perchè l’allenatore gli va contro
    Costa 9, prima non lo fanno giocare, altrimenti era da 10
    Mandzukic 5, era un attaccante, lo amavo, Allegri me lo ha fatto maledire
    Bernardeschi 6,5, meglio di quanto pensassi ma 50 milioni son tanti

    Cinzia, come mai non hai menzionato Allegri?
    In generale per me la squadra è fortissima, bisognosa solo di un paio, per quanto pesanti, ritocchi che aggiungano tecnica e fisicità a centrocampo (Milinkovic il mio sogno) e forse in difesa (ma buoni non ne vedo).
    Quindi io credo che con un gioco moderno ci si possa ripetere in Italia e far paura in Europa..ma il gioco moderno ce lo può dare un allenatore antico? E allora, anche se non accadrà, dico che il vero cambio sarebbe un nuovo allenatore e che Allegri, merita 4 per una stagione che da involuta stava per diventare compromessa fino ai 3 minuti assolutamente fuori contesto di S.Siro ma che soprattutto non lascia certezze sul futuro: anche quest’anno perderemo qualche grande giocatore che non lo sopporta più? Speriamo di no.

  2. Tutti 10 e la lode a tecnico e società.

  3. Gianluigi Buffon 5,5

    Wojchiech Szczesny 7

    Carlo Pinsoglio sv

    Mattia De Sciglio 5

    Giorgio Chiellini 7

    Medhi Benatia 7

    Lobo Silva Alex Sandro 4

    Andrea Barzagli 7

    Benedict Howedes sv

    Daniele Rugani 4

    Stephan Lichtsteiner 6,5

    Miralem Pianic 7

    Sami Khedira 8

    Claudio Marchisio 4

    Blaise Matuidi 6

    Kwadwo Asamoah 6

    Stefano Sturaro 6

    Rodrigo Bentancur 7

    Juan Cuadrado 6,5

    Gonzalo Higuain 7

    Paulo Dybala 6

    Douglas Costa 8

    Mario Mandzukic 7

    Federico Bernardeschi 7

  4. Gianluigi Buffon 10

    Wojchiech Szczesny 8

    Carlo Pinsoglio 7

    Mattia De Sciglio 7

    Giorgio Chiellini 7,5

    Medhi Benatia 7,5

    Lobo Silva Alex Sandro 4

    Andrea Barzagli 7

    Benedict Howedes 6

    Daniele Rugani 8

    Stephan Lichtsteiner 8

    Miralem Pianic 8,5

    Sami Khedira 9

    Claudio Marchisio 6

    Blaise Matuidi 7

    Kwadwo Asamoah 8

    Stefano Sturaro 5

    Rodrigo Bentancur 7

    Juan Cuadrado 7,5

    Gonzalo Higuain 8

    Paulo Dybala 8,5

    Douglas Costa 8,5

    Mario Mandzukic 8

    Federico Bernardeschi 7,5

  5. Nonostante qualche giocatore scarso, qualche altro che pensava al mondiale, darei un bel dieci a tutti per l’impegno messo e la disciplina.
    A chi è stato capace di assemblare tutto, compreso gli scarsoni, un bel 10 e lode.

    Senza voto a chi si era dimenticato di inserire il Mister.
    😀

  6. MILAN

    La commissione inquirente ha respinto la richiesta di patteggiamento delle sanzioni sportive ed economiche per le deviazioni dai parametri del fair-play finanziario nell’ultimo triennio. Il club va a processo, decisione a metà giugno. Tra le varie punizioni la più pesante è l’esclusione dalle prossime coppe europee. La sentenza paralizza il mercato.

    Vediamo il Var cosa dice.
    😎

  7. Alessandro Magno

    Gianluigi Buffon 9 per la stagione 5 per l idea di andare al psg
    Wojchiech Szczesny 8 fatto vedere che è all altezza
    Carlo Pinsoglio 7 uomo spogliatoio
    Mattia De Sciglio 6 tornato calciatore
    Giorgio Chiellini 10 minumentale
    Medhi Benatia 9 per tutta la stagione il migliore poi sbroccato un po troppo alla fine evidentemente
    Lobo Silva Alex Sandro 5 stagione incolore
    Andrea Barzagli 6 in molto calo
    Benedict Howedes 5 bello il gol alla samp ma troppo rotto
    Daniele Rugani 6,5 poteva fare di piu
    Stephan Lichtsteiner 6,5 ha dato come sempre tutto
    Miralem Pianic 9 credo la sua miglior stagione in carriera
    Sami Khedira 8 determinante
    Claudio Marchisio 5,5 stagione travagliata
    Blaise Matuidi 6,5 iniziato molto bene poi un po perso
    Kwadwo Asamoah 7 rinato
    Stefano Sturaro 5 poco e male utilizzato
    Rodrigo Bentancur 7 ottimo prospetto
    Juan Cuadrado 8 sempre molto utile
    Gonzalo Higuain 10 stagione ottima per assist e gol
    Paulo Dybala 10 miglior stagione in carriera
    Douglas Costa 10 inizio lento finale mozzafiato
    Mario Mandzukic 7 in fase calante ma utile
    Federico Bernardeschi 8 bene ma puo far meglio
    Allenatore Massimiliano Allegri 10 4 double di fila in 4 anni con 4 formazioni diverse. Avercene.
    Juventus società 8 benissimo ma credo che bisogna far meglio sul mercato

  8. Buffon 10 il massimo dei voti a prescindere, 17 anni alla Juventus dei quali 1 volontariamente passato all’inferno meritano un tale riconoscimento, oltre ad un lungo e caloroso applauso.

    Sczeczny 7 17 partite da titolare sono poche per assegnare un voto più alto ad un buon portiere che alla Juve può diventare ottimo.

    De Sciglio 6
    di incoraggiamento, pochi acuti e qualche incertezza iniziale, serve un salto di qualità sopratutto mentale, vedremo l’anno prossimo.

    Chiellini 9
    baluardo invalicabile, determinazione e grinta da vendere ovunque e contro chiunque. Degno erede della fascia da capitano.

    Rugani 6 stesso discorso fatto per De Sciglio.

    Barzagli 8 7 campionati alla Juve in cui ha dato il meglio di sè, nel prossimo avrà il compito di far crescere un altro come lui.

    Alex Sandro 6 6 politico per aver lasciato nell’armadietto le doti tecniche e atletiche che nelle stagioni passate hanno esaltato le sue prestazioni in campo.

    Lichtsteiner 7 di riconoscenza per un chi ha dato tutto e di più per la maglia che ha indossato per 7 anni.

    Benatia 8 un paio di amnesie difensive in tutta la stagione, per il resto ottime prestazioni.

    Pjanic 7,5
    Alterna ottime partite ad altre meno brillanti nelle quali è “prigioniero” in zone del campo distanti dal vivo del gioco.

    Khedira 7
    Tecnica e intelligenza calcistica non al passo con i ritmi più elevati richiesti in certe partite.

    Cuadrado 8
    Fermo 2 mesi è tornato in campo nel momento decisivo della stagione ed è stato determinante per cambiare le sorti di un campionato che a 3 minuti dalla fine della partita di Milano sembra perso.

    Marchisio 7
    di stima per l’uomo e riconoscenza per il professionista, il grave infortunio gli ha praticamente stroncato una brillante carriera alla soglia dei trent’anni.

    Higuain 8,5
    Rimodulato per una posizione in campo troppo lontana dalla porta ha svolto il suo lavoro con abnegazione e spirito di sacrificio, il gol segnato al Napoli nella partita d’andata e quello all’inter nel ritorno sono i 2 gioielli incastonati nel diadema del 7°scudetto.

    Dybala 8
    Partenza a razzo e gol a raffica, lunga pausa nel mezzo e finale da campione a partire dal gol segnato a tempo scaduto contro la Lazio.

    Douglas Costa 9
    Decisivo con le sue giocate alla velocità della luce che spaccano le difese avversarie e consegnano ai compagni palloni da spingere solo in rete, il tutto nel momento di maggior difficoltà psicologica della squadra, quello che segue la dolorosa eliminazione dalla Champions. Lasciato troppo spesso in panchina da Allegri e spinto a furor di popolo bianconero in campo è destinato ad essere un giocatore imprescindibile nella Juve che verrà.

    Matuidi 6 6 politico, corre e contrasta in tutte le zone del campo ma il guaio è che spesso dimentica di portarsi appresso il pallone.

    Mandzukic 5,5
    Qualche buona partita in Champions e pochissimo altro in una stagione piena di acciacchi fisici, non bastano per arrivare alla sufficienza.

    Howedes sv
    Non pervenuto, da restituire al mittente senza se e senza ma.

    Asamoah 7
    Ha svolto il suo lavoro sulla fascia senza lode e senza infamia, non abbastanza in un ruolo reso precario dalle troppe assenze ingiustificate di Alex Sandro.

    Sturaro 4
    L’impegno e la grinta non gli fanno difetto, ma non è un giocatore da Juve e lo s’è visto da tempo.

    Bentancur 6
    Una buona riserva che dovrà crescere molto per trovare spazio fra i titolari.

    Bernardeschi 7
    Qualità tecniche evidenti, l’infortunio gli ha impedito di metterle in campo nel momento decisivo della stagione.

    Allegri 7
    Scudetto e Coppa Italia, in Champions è uscito col Real Madrid che ci può stare, con la squadra più forte in Italia aveva l’obbligo di vincere e l’ha fatto, ma l’anno prossimo dovrà ripartire con una rosa nuovamente cambiata che non avrà le stesse sicurezze degli anni precedenti e allora si vedrà di che pasta è fatto.

  9. Gianluigi Buffon 6/7 un anno con alti e bassi, dovuti probabilmente alla chiusura di carriera, eliminazione dalla Champions e chiusura con la Juve.

    Wojchiech Szczesny 6e mezzo il nostro futuro, vedremo.

    Carlo Pinsoglio s.v.

    Mattia De Sciglio 6 diciamo che non mi ha esaltata, può essere però una buona riserva

    Giorgio Chiellini 7 qualche errore di troppo, ma fa sempre la differenza

    Medhi Benatia 6e mezzo anche lui alti e bassi.

    Lobo Silva Alex Sandro 4 per quello che ho visto di lui l’anno scorso, oggi lo ritengo irriconoscibile.

    Andrea Barzagli 5/6 diversi errori fatali in Champions, non una stagione delle migliori

    Benedict Howedes 6 promettte bene, deve giocare di più

    Daniele Rugani 6 e mezzo da lui ci si aspetta di meglio, è un bravo giocatore ma deve diventare da Juve.

    Stephan Lichtsteiner 6emezzo anche per lui stagione a rendimento discontinuo, anche per lui ultimo anno in Juve.

    Miralem Pianic 6/7 poteva fare meglio

    Sami Khedira 6 idem come Lichtsteiner e Pianic

    Claudio Marchisio 5 purtroppo i suoi problemi derivati dal brutto infortunio si sono accaniti.

    Blaise Matuidi 6 un buon inizio ma una fine discutibile, si vedrà

    Kwadwo Asamoah 6emezzo andando in crescendo l’ultima parte di campionato, anche lui alla fine della sua carriera in Juventus

    Stefano Sturaro 5 bravissimo ragazzo ma non più adatto alla Juventus

    Rodrigo Bentancur 6 per quel poco che ha giocato, non male, tuttavia non è ancora chiaro se è un campione o no.

    Juan Cuadrado 6/7 annata discontinua anche per Cuadrado, con un infortunio abbastanza lungo.

    Gonzalo Higuain 5emezzo non raggiunge la sufficienza, impiegato in una squadra che non l’ha valorizzato.

    Paulo Dybala 7- non benissimo, a volte male, ma in ultimo reattivo.

    Douglas Costa 8 il giocatore rivelazione

    Mario Mandzukic 6e mezzo anche lui annata non eccellente

    Federico Bernardeschi 6/7 valido acquisto, è in crescita, promette moltissimo

    Allenatore Massimiliano Allegri 6 luci ed ombre per l’allenatore che quest’anno mi è piaciuto ancora meno degli altri precedenti, responsabile dell’uscita dalla Champions, e con uno scudetto vinto un po’ per caso.

    Juventus società 6-, si deve fare di più, se si vuole avere un primato in Europa.

    • Mauro the Original

      Concordo su tutti i voti ma tolgo a Barzagli 2 punti. Ha sbagliato davvero troppo in questa stagione. Rinnovargli il contratto è sbagliatissimo.

  10. Mai stato un professore per potermi divertire a dare i voti. Un 8 a tutti dalla dirigenza all’area tecnica fino a quella che è entrata in campo va dato assolutamente. Ora sembrerebbe normale, dopo 7 scudetti di seguito con tutto l’annesso tra coppa Italia e passaggio almeno dai quarti di champions sentirsi sempre più incontentabili. Ma il 10 si darà dopo la conquista della tripletta.

    • Anto
      Basta che la tripletta non sia come questa:
      Mettiamoci pure la Champions comprata del 2010 e gli scudetti vinti dal 2007 al 2010 a discapito della Roma con molti episodi a favore in ogni stagione, per esempio il famoso e scandaloso penta fuorigioco di Siena-inter del 2008.

      Ciao.

      • È logico che intendo quella vera, Barò. Quella dei prescritti è frutto di veri furti, primo tra questi l’inizio della loro ascesa quando fecero fuori dal giro quella Juve in quel 2006.

  11. UOMO E ALLENATORE

    Vincere per 4 anni di fila campionato e Coppa Italia è diventato l’allenatore più vincente in Italia.
    Le sue 219 partite in panchina lo hanno portato al cambiamento di formazione per ben 206 volte solo in partenza…mi pare ovvia la sua capacità di gestione di una bella rosa che la società gli ha messo a disposizione.
    Aggiungiamoci gli infortuni di pedine importanti in ogni settimana o al massimo un mese si e l’altro pure.

    Eppure buona parte della tifoseria non lo apprezza…ma non solo la tifoseria…anche alcuni media sparano al bersaglio Allegri come al tiro al piccione.
    Nonostante questo, l’uomo Max continua per la sua strada e, a parte le vittorie, supera anche il suo record di punti in campionato arrivando a quota 95.

    Eppure, l’Allenatore Allegri non si è mai vantato ma ha messo, sempre, davanti a tutto i suoi ragazzi: “Innanzitutto c’è da fare i complimenti ai ragazzi” questo è stato il suo motto.

    Le sue conferenze sono uno spasso, ti spiega per filo e per segno quello che c’è da fare prima della partita e ti dice perché è stato fatto quello dopo finita la gara…
    Mai sentito lamentarsi perché gli mancava tizio o caio per infortunio, o perché ogni anno la rosa gli veniva cambiata…eppure in Europa ora siamo rispettati.

    Mai preteso Hotel a 5 stelle o ristoranti da 100 euri.

    Chi gode, a volte, si accontenta.

    Il suo nome è: MASSIMILIANO ALLEGRI.
    Grazie di tutto.

    • andrea (the original)

      Max intanto è in valutazione l’ultima stagione e non il cumulo con le precedenti, altrimenti uno per il pedigree dovrebbe campare di rendita come i senatori a vita..ma anche no?
      Inoltre ci sono persone che ne hanno apprezzato il lavoro nelle scorse stagioni e contestato oggi, perchè il mondo si evolve, non esiste chi fa bene o male per definizione.
      Infine ne si contesta non la persona ma suo il calcio vecchio (per sua definizione), che ha involuto la squadra, ha rischiato di deflagare in una Waterloo salvata da 3 minuti fuori contesto, ha scontentato molti giocatori, non ha ancora portato in Europa il livello di timore da parte degli avversari nonostante le due finali.
      Vincere non è l’unica cosa che conta..poi quando si vince si festeggia ma una vittoria non può falsare le valutazioni.
      Vediamo l’anno prossimo se lo capisce, speriamo.

    • Max, da quel che ho visto un tv, allo stadio non mi è sembrato che non lo apprezzassero, anzi. Sarà stato x il clima di festa? Forse, ma io non credo.

  12. Confermando il 10 a tutti e la lode a tecnico e società, mi vorrei soffermare su alcuni giocatori nuovi e no. De Sciglio; tecnica notevole e un gran bel cross. Gli manca un po’ di cattiveria.
    Bernardeschi; non ero molto entusiasto del suo acquisto ma alla fine tra minuti giocato e rendimento è stato uno dei migliori. Ottima tecnica.
    Cuadrado; che dire, dove lo metti lo metti. Il suo rendimento è sempre notevole.
    Higuain; era già forte, segnava di + ma – gol decisivo. X me Allegri lo ha migliorato e di molto. Sta a lui essere intelligente e capirlo. Nuovo Vialli.
    D.Costa; un altro giocatore gestito alla grande dal mister. Prima gli è stato dato in tranquillità il tempo di inserirsi, poi è esploso.
    Bentancur; tempo di inserimento in attacco notevolissimo. Facciamolo crescere.

    • … Eccerto che lo ha migliorato: uno che segnava 36 gol, è approdato a 16, meno della metà, sai che miglioramento :mrgreen:

      Equilibrio cercasi please. Altrimenti c’è il rischio di diventare caricatura di se stessi, a furia di spararle grosse. Rischio per tutti ovviamente !

      • L’anno scorso 24 e ora fa anche molti assist e gioca x la squadra e vince trofei. X me si è completato ed è molto + forte.

  13. Leggo:

    Champions 2010 comprata…evidentemente un errore di stampa

    – rete in fuorigioco di maicon a siena…classifica finale inter 84…poi milan e juve a 74…le vittorie nel 2009 valevano evidentemente 11 punti

    – nessuna polemica, una semplice correzione ad un …errore di stampa.. 😛

    • Claudio ti sbagli
      Il gol di Maicon a Siena è del 2009/10
      Classifica finale
      Inter 82
      Roma 80
      Milan 70
      Poi non so se sul piatto della bilancia pesa di più quei due punti o il mancato giallo a Pjanic.

  14. SENZA POLEMICA

    La Pro Vercelli ricorda quando l’inter gli scippò lo scudetto.

    Anniversario del primo titolo nerazzurro, la squadra piemontese: “Non festeggiate per la vittoria di 100 anni fa”.

    Dopo aver festeggiato il secolo di fondazione della società, l’inter si prepara a celebrare il centenario del primo scudetto vinto nel 1910: tra i progetti, una nuova maglia, bianca, con banda orizzontale nerazzurra e il colletto del calcio pionieristico.
    Ma, per qualcuno, l’inter, dovrebbe celebrare con un profilo basso.

    Il torneo 1909-10 è il primo in cui lo scudetto viene assegnato con un girone all’italiana a nove squadre. Per l’assegnazione del titolo, si ricorre allo spareggio.
    La Federazione propone alle contendenti tre date: 17 o 24 aprile, oppure il primo maggio.

    La Pro Vercelli sceglie quest’ultima data perché il 17 aprile ha alcuni giovani atleti, ancora studenti, impegnati in un torneo scolastico e il 23 tre giocatori, Milano II, Innocenti e Fresia, devono giocare con la rappresentativa del 53° Reggimento Fanteria nella Coppa del Re.
    Sembra pacifico che la data dello spareggio debba essere il 1° maggio.
    Ma l’inter accusa la Pro di prendere tempo e chiede di giocare il 24.
    La Federcalcio le dà ragione.

    La risposta della Pro è sferzante: scende in campo la quarta squadra di ragazzini dagli 11 ai 15 anni.
    L’inter si presenta a Vercelli con la formazione-tipo.
    Il pubblico si limita al mugugno.
    A stringere la mano al capitano dell’internazionale Fossati c’è Sandro Rampini, futuro super-cannoniere dell’ultima Pro scudettata.
    Ha una lavagna in mano, la consegna al rivale: “Così non perdete il conto dei gol che ci farete”.
    Finisce 10-3 per i milanesi.
    È lo scudetto che l’inter vorrebbe onorare con la maglia celebrativa.

    Nata Madre e continua a puzzare.

    Cinzia, scusa, ma quel Fresia, giocatore, era un tuo parente ?
    MY7H

  15. Cinzia è stato un campionato difficile ed esaltante.
    C è stato un grande avversario sul campo,anche se mentalmente non hanno retto.
    Dare voti è difficile.
    Speriamo che la nuova Juve mantenga quel carattere che non la abbatte neanche dopo uno scontro diretto perso in casa al novantesimo.

  16. Con Ancelotti al posto di Sarri,questo Napoli è più temibile o meno rispetto al campionato appena trascorso?

    • andrea (the original)

      A bocce ferme credo sicuramente meno.
      A me sembra chiaro che ADL sia stato costretto a virare su uno di nome perchè, dopo aver fatto bere a una tifoseria che non brilla per intelligenza la storia del campionato rubato dalla Juve, perdere Sarri non lo avrebbe comunque salvato dalla tormenta.
      Dunque Ancelotti e il suo “prestigio” per dar da bere altre stupidaggini.

      Però, nei fatti e a bocce ferme, ossia con la squadra attuale, Ancelotti come Allegri non arriva neanche terzo e dunque il Napoli ha perso il suo unico fuoriclasse, cioè colui che ha consentito a una squadra modesta di lottare e quasi vincere lo scudetto.
      Ancelotti porta sicuramente qualcosa nell’area in cui Sarri aveva limiti, cioè la gestione della pressione, sicuramente chiederà giocatori ma bisogna vedere quali grandi giocatori sceglieranno Napoli. Non credo porterà maggior serenità di giudizio perchè quell’ambiente infetta tutti.

      Ma appunto manca tutto il resto, lui se andiamo a vedere ha vinto 3 Champions in modo più casuale che Allegri questo campionato, in Italia ha vinto 1 solo scudetto nonostante avesse uno squadrone, in Germania lo scudetto lo vincono tutti gli allenatori col Bayern, idem per il PSG (anzi ne perse 1 contro il Montpellier), idem per il Chelsea. Tutte squadre spaventosamente forti più degli avversari prima e dopo di lui.
      E campa di rendita.

      Insomma, io sono sollevato, a meno di campagne acquisti faraoniche abbiamo un avversario in meno.

      Piuttosto lancio una provocazione ma premettendo che per me non lo sarebbe: Sarri è libero, forse un altro segnale del destino sulla necessità di un cambiamento..un pensierino no?

      • Andrea, la tua provocazione … provoca eccome.
        Anche, e non solo, per la curiosità che susciterebbe mettere in mano a un maniaco del “gioco” una vera fuoriserie.
        Ma ha una montagna davanti: dove lo sbologni uno come Allegri che nella bella Europa nessuno cerca ?!

        Ciao.

      • Ps C’è bisogno di aggiungere che nel frattempo Sarri è corteggiato da mezza Europa ?
        Sì, forse sì… 😜

        • andrea (the original)

          Sui corteggiamenti non saprei dirti ma la curiosità di vedere una Juve con il suo modo di intendere il calcio è tantissima.
          Sì lo so, tanto non si può fare.

      • Amico mio
        Nessun pensierino, la Juve non è meta per CAFONI.

      • Andrea non penso sia ancora l’ anno del cambiamento. Agnelli aspetterà Zidane. Sarri non penso gli interessi.

        • Alessandro Magno

          A me fa curiosità come invece un mago del bel gioco come sarri sia stato invece esonerato. Si vede che poi non erano cosi contenti

  17. Sono passati esattamente 12 anni dal 23 maggio 2006, giorno in cui il quotidiano Repubblica pubblica un articolo di Giuseppe D’Avanzo dal titolo: “Dall’Inter a Telecom i 100mila file degli spioni”.
    Era la prima volta che l’inter veniva in qualche modo accostata allo scandalo Telecom sullo spionaggio, ma a differenza della Juventus, pur se con le indagini ancora in corso esattamente come quelle su calciopoli della procura di Napoli, l’inter in quell’estate del 2006 non subirà nessun processo sportivo.

  18. X melara81

    – 20-12-2008…mi sa che ti sbagli tu.

    Di pjanic io non ho parlato e io non lo paragono di certo, ma se vuoi farlo tu…

    – segna vecino (non ho esultato, la lazio avrebbe meritato su tutti i fronti), grande esultanza di icardi….ho pensato a te..

    Buona serata

    Ps capisco questo sia un blog juventino ma leggere “champions comprata”…errori arbitrali, fortuna…ci sta tutto ma …comprata…va be che i testimoni di geova si raccontano fra loro che nel 1901 (ho scritto bene) finirà il mondo… 😛

    • Hai ragione nel 2010 segnò milito a Siena.
      Icardi.
      A Madrid milito doveva ancora alzare la coppa e già chiedeva il ritocco di ingaggio.
      L Inter va in Champions e il giorno dopo la Wanda dice o ritocco o ci sono tre top europei.
      Pensami pure ma il tuo capitano e la sua gang….fanno spesso parlare.
      Finché ci sarà quello scudetto di cartone il triplette sarà sempre macchiato all’ origine.
      Saluti

  19. Melara x me il Napoli con Ancelotti è molto + temibile xchè avrebbe equilibrio che finora gli è mancato.

    • Staremo a vedere Germano.
      Ma io, come Andrea, ho fortissimi dubbi che questo Napoli sarebbe arrivato a quattro punti dalla Juve in mano ad Ancelotti.

    • Andrea (the original)

      91 punti con una squadra modesta è molto più di equilibrio.

    • Bah non lo so Germano. Il Napoli con Sarri,anche se mi sta molto antipatico,ha fatto 91 punti. Che normalmente sono più che sufficienti per vincere lo scudetto.
      Vedremo cosa porterà Ancelotti. Ma fare meglio di Sarri la vedo dura.

      • Guardate, io credo che il Napoli abbia ottenuto un bel po’ di punti in + di quelli che avrebbe meritato xchè si parla di Juve fortunata in alcune partite ma onestamente anche il Napoli sotto questo aspetto non è che ha avversari. Ripeto, a parte le prime 8/9 giornate, tutto questo gran gioco del Napoli non l’ho visto. Cmq con Ancelotti x me il Napoli avrebbe lottato fino all’ultimo x il campionato. Se poi l’esito sarebbe stato lo stesso non lo so ma avrebbe lottato. Alcune partite con Ancelotti non le avrebbe perse. X me sulla carta hanno fatto un grandissimo acquisto e in bel salto sia qualitativo che di esperienza. Ovviamente spero che rimanga teoria…

        • Volevo scrivere non ha scherzato e non avversari.

        • Germano che il Napoli abbia fatto un grande acquisto è fuori di dubbio. Ancelotti era il mio preferito nel caso in cui fosse andato via allegri.
          Dico che il Napoli ha fatto la sua stagione di grazia e ciò nonostante zeru tituli. Anche grazie alla Juventus.
          Sarri o Ancelotti non penso il Napoli ripeta la stagione appena passata.
          Solo la Juve può ripetersi anno dopo anno.

          • Melara il fatto è che, ma posso sbagliarmi, se Ancelotti ha firmato avrà avuto garanzie che arrivano grandi giocatori. Così credo.

  20. RAGAZZI MI È DIFFICILE CAPIRVI

    Ma non è che per caso me state a cojonà ?
    No perché questo ha vinto e continua a vincere senza intermezzi eppure voi continuate a menarla…ora con Sarri…addirittura la conquista dello scudetto è stato un caso…cioè, dopo sei anni di vittorie, credo che vincere sia sempre più difficile, figuriamoci il settimo dove tutto ci girava contro (vedi Var) abbiamo vinto per caso ?…boh.

    Un allenatore la mattina deve conoscere nello specifico ogni aspetto della vita dei suoi calciatori: se hanno dormito bene o poco, se hanno qualche problema in famiglia o per fortuna le cose vanno come devono andare.

    La Juventus è una big differente rispetto alle altre europee, come per esempio Barcellona o Real Madrid.

    Da quando Allegri è arrivato alla Juventus c’è stata una crescita a livello europeo.

    Certo, non sarà mai come il Barcellona o il Real perchè gioca un calcio diverso…forse il prossimo anno con un buon centrocampo…
    Ma è simile al Bayern Monaco, perchè ha carisma, non molla mai.

    Per me. E per voi ?

    • Anche x me e la crescita è stata costante e sotto ogni aspetto.

    • Barone dici bene, i successi della Juventus di questi ultimi 7 anni non sono frutto del caso, c’era chi dopo la farsa aveva predetto che non avrebbe mai più vinto. A quella vicenda sono seguiti anni di errori societari che hanno portato a uno sprofondo rosso che ha toccato i 100 mln di € e alla perdita di competitività sportiva culminata nei 2 settimi posti consecutivi fra il 2009 e il 2011. Ed è da qui che è partita la rinascita della nuova Juve, grazie al lavoro di A.Agnelli, Marotta, Paratici, Nedved e alle decine di persone che quotidianamente lavorano per la Juventus, e grazie ad un progetto tecnico economicamente e finanziariamente sostenibili, sostenuto dalla disponibilità dell’azionista di maggioranza Elkann, la Juventus sta ora diventando un colosso aziendale di dimensioni mondiali per qualità di investimenti, organizzazione, gestione delle risorse e volume di fatturato.
      La mancanza di competitività di Milan e Inter (molto più la prima) e in misura minore della Roma, è figlia soprattutto delle “ristrettezze” economiche conseguenti alla politica d’investimenti del passato intrapresa da ex proprietari che per oltre un ventennio non hanno badato a spese, spendendo e spandendo fiumi di danaro, Milan e Inter per tornare o arrivare sul tetto del mondo. Tutte e 3 si trovano ora ad affrontare un presente carico di incognite, alla ricerca di un futuro meno incerto e la speranza di tornare a lottare per un posto al sole in Italia, provando magari a far meglio anche di chi i “conti” col passato li ha già rimessi in ordine da tempo.

  21. nonno andrea

    ianluigi Buffon 7 non la migliore stagione

    Wojchiech Szczesny 7 un perfetto titolare, stagione ottima con qualche errore perdonabile

    Carlo Pinsoglio non valutabile

    Mattia De Sciglio 6 meglio di quanto ci si aspettava

    Giorgio Chiellini 7 eterno e indombile combattente. Incline a infortuni

    Medhi Benatia 6 meriterebbe di più ma ha commesso errori decisivi

    Lobo Silva Alex Sandro 5 lontano parente della stagione scorsa

    Andrea Barzagli 6 passano gli anni ma è sempre pronto a dare il suo contributo

    Benedict Howedes toccata e fuga

    Daniele Rugani 6 ancora una promessa sebbene non deludente

    Stephan Lichtsteiner 6 il solito combattente che non si tira mai indietro

    Miralem Pianic 7 efficace ma con tante pause

    Sami Khedira 7 opportunista ma si estranea spesso dal gioco

    Claudio Marchisio 5 di stima , le lunghe assenze hanno influito negativamente

    Blaise Matuidi 6 bravo ma non l’ideale per questa juve

    Kwadwo Asamoah 6 spesso fuori ruolo non sfruttando le sue potenzialità

    Stefano Sturaro 6 ottimo rincalzo che si adatta a tutti i ruoli

    Rodrigo Bentancur 6 deve ancora sbocciare, un buon bocciolo

    Juan Cuadrado 7 quando viene inserito la juve cambia volto

    Gonzalo Higuain 6 poche volte decisivo ma nei momenti giusti

    Paulo Dybala 7 fa la differenza in positivo quando sta bene, la lunga assenza ne ha condizionato il rendimento. Tanti margini di miglioramento

    Douglas Costa 8 con lui la juve vola con grande velocità e grande rendimento

    Mario Mandzukic 6 meno incisivo della stagione scorsa ma sempre determinato e combattente

    Federico Bernardeschi 6 poche apparizioni ma convincente

    Allenatore Massimiliano Allegri 7 quando non fa il difensivista e vuole controllare la gara

    Juventus società 7 ma gradiremmo ancora uno sforzo economico per competere in europa

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia