Archivio Mensile: Dicembre 2018 - Pagina 2

Un felice Natale .. da Alessandro Magno blog!

Scritto da Cinzia Fresia

Cari Amici del blog di Alessandro Magno, Benedetto Croce ed io vi auguriamo un felice e sereno Natale da trascorrere insieme ai vostri Cari.
Il blog come sempre non va in vacanza, e resta a farvi compagnia, e stare bene insieme parlando di Juve e dei nostri campioni.
Nuovamemte un felice Natale a tutti voi, a cui siamo sinceramente affezionati. Cinzia


E’ cosi’ se vi pare

Scritto da Cinzia Fresia

Una Juve al galoppo, batte con un solo gol di scarto, la Roma, arrivata a Torino per vincere.

Non e’ stata una vittoria facile, per niente, i nostri hanno corso molto, e per alcuni urgerebbe un po’ di riposo, e mi riferisco nello specifico a Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha giocato quasi tutte le partite, e la sua stanchezza e’ evidente.

Indubbiamente un campione come lui, non lo comanda solo Allegri, gli sponsor hanno un’influenza notevole, e soprattutto gli ultimi “affari” conclusi dalla Juventus vedono la sua presenza praticamente obbligatoria. Ma Cristiano e’ umano e ci auspichiamo gli consentano di recuperare, le ultime prestazioni non sono state tra le piu’ brillanti, e proprio per mancanza di lucidita’, ha commesso tanti errori.

La partita e’ stata fortemente condizionata da un arbitraggio a 2 pesi e due misure, alla Juventus sono stati annullati 2 gol regolari, e alla Roma hanno evitato i cartellini rossi. Possiamo dire che durante il primo tempo, il match E’ stato abbastanza corretto, ma dopo il primo e unico gol valido, e’ cominciato un parapiglia. Ovvio la Roma non ci stava a perdere, anche se ha tirato poco, poteva diventare pericolosa, i nostri hanno attaccato praticamente sempre, tranne che per un’interminabile quarto d’ora, in cui, l’avversaris riappropriandosi della sua identita’, reagisce sperando nel recupero del risultato.

Istanti di confusione e in vantaggio di un solo gol, il pareggio era in agguato. Un po’ di fortuna ha aiutato la Juventus a difendere il risultato, e a portare a casa i tre punti.

Prestazione molto buona del “tuttocampista Dybala” per la prima volta, a suo agio nel ruolo a lui conferito, e altrettanto dell’ormai tuttofare , Mario Madnzukic.

Eppure a Massimiliano Allegri questa vittoria al limite, e’ stata gradita a meta’, in diverse occasioni il tecnico ha ordinato di mantenere la calma, e mostrato insofferenza ad ogni passaggio sbagliato, tuttavia la sua Juventus anche se lottando, vince lo stesso, anche se l’allenatore medesimo vorrebbe qualcosa in piu’. Anche solo un gol ..

Non si fermano qui le impegnative prove della Juventus, gia’ impegnata, il 26 dicembre, Santo Stefano o boxing day a Bergamo, casa dell’Atalanta, squadra dalla tifoseria “calda”.


Una Juve carro armato.

Articolo di Alessandro Magno


E arriva l’ennesima vittoria, questa volta con un poco di sofferenza, al cospetto di una Roma che nel primo tempo doveva capitolare, ma che invece nella ripresa ha conquistato campo e reso più complicata la serata ai nostri giocatori. Nel primo tempo come detto c’è solo la Juve. Pronti via i nostri conquistano subito campo e mettono in seria difficoltà i giallorossi che spesso sono costretti a buttare la palla fuori per paura di giocarla sotto la pressione bianconera. E’ un primo tempo di grande dispendio di energie che meriterebbe sicuramente un risultato più rotondo se non fosse che i nostri trovano difronte un Olsen davvero bravo in alcune occasioni e miracoloso per lo meno su un tiro a tu per tu di Alex Sandro. Nella Juve sono positivi un poco tutti. Dybala a tutto campo come piace al mister, Ronaldo, Alex Sandro volitivo, si vede galvanizzato dal fresco rinnovo. Un poco più in ombra Bentancur, che ha da lottare con Zaniolo che è il migliore dei loro, e Mario Mandzukic che trova davvero pochi palloni giocabili con i romanisti tutti dietro. Come spesso accade però da un iniziativa di un davvero ottimo De Sciglio, Marione nostro viene fuori alla grande saltando quel attimo prima e rubando il tempo a Santon. Un gol alla Trezeguet che spesso si assentava dal gioco di squadra per poi mettere segno la zampata decisiva. Il primo tempo si chiude con un risultato meritato ma assai stretto.

E anche questo copione lo conosciamo bene- Come spesso accade quando non chiudi la partita, complice un poco di stanchezza nei nostri e qualche aggiustatura tattica di Di Francesco la Roma prende, nel secondo tempo, campo e coraggio. La Juve si difende bene e non rischia mai nulla. C’è quasi mai la sensazione del peggio, anzi si vede solidità. Szczesny farà una sola parata, più coreografica che difficile al 90mo, tuttavia ci sarà molto da lavorare per la difesa. Per lo meno dal punto di vista della concentrazione. Per fortuna Chiellini e Bonucci si esaltano. Allegri mette muscoli in campo con Emre Can e toglie a 10 minuti dalla fine Dybala preferendolo a un quasi ormai spento Ronaldo. In questo periodo salgono in cattedra in 2: Mandzukic , che come spesso accade quando segna, diventa giocatore in ogni dove e di fatto te lo trovi dappertutto pure in porta e l’arbitro Massa. La giacchetta gialla per due volte grazia N’Zonzi per un più che probabile secondo giallo. In un occasione, il fallo su Dybala al limite dell’area, non concede neanche il fallo per dare un vantaggio inesistente a Ronaldo. Sempre Massa annulla un gol per fallo sul portiere che nessuno vede e non si prende neppure la briga di andare a controllare al Var dove probabilmente si sarebbe accorto che è una papera di Olsen che va a farfalle da solo, mentre annulla un gol a Douglas Costa per un contatto veniale avvenuto 10 minuti prima a centrocampo. Ad oggi sono stati annullati due soli gol per falli avvenuti parecchi secondi prima a centrocampo: uno in Juve Roma e un altro in un Atalanta – Juve per un presunto fallo di Lichtsteiner a Gomes. Evidentemente esiste una var speciale per i falli a centrocampo che però funziona solo con la Juventus.

Alla fine la sfanga la Juve con grinta e con merito. La Roma è stata a due volti, troppo timida nel primo tempo, troppo poco pungente nel secondo tempo. Gli resta l’esser usciti dallo Stadium a testa alta. La Juve aldilà dei 3 gol segnati, spreca troppe occasioni e questo è un costante; ha trovato però una solidità difensiva che sicuramente in Italia paga. 16 vittorie su 17 partite e un solo pareggio avvenuto più che altro per disgrazia. Io una roba così non me la ricordo da quando sono nato. A parere mio Allegri, seppure capisco che voglia mantenere il bel distacco accumulato dal il Napoli, dovrà rischiare di fare un poco di turn over con Atalanta e Sampdoria. Ci sono alcuni giocatori logori che hanno giocato troppe partite di seguito come Bentancur , Ronaldo e Pjanic. Ci sono altri, che seppure ora non hanno di questi sintomi, potrebbero averli a breve Alex Sandro, De Sciglio , Matuidi ,Mandzukic. Dobbiamo correre il rischio e far giocare necessariamente il resto della squadra altrimenti rischiamo che qualcuno si fermi e poi dover giocare con gli altri per forza di cose.

Juventus-Roma: pagelle


Woiciech Sczezny 7 non impegnato, ma prontissimo in una parata determinante che ha salvato il risultato

Mattia De Sciglio 6/7 il passaggio che favorisce il gol e’ suo. Bravo in crescendo

Leonardo Bonucci 6 attento su Schick e Zaniolo

Giorgio Chiellini 6/7 marca bene Fazio e Nzonzi, evitando che questi prendano palloni.

Alex Sandro 6 1/2 una buona partita per lui, stasera molto offensivo

Rodrigo Bentancur 6 una prestazione senza eccellenze, ma efficace nei recuperi e pressing.

Miralem Pianic (Emre Can) 6- alterna a buoni interventi ad errori, sembra non reggere il ritmo veloce e pressante, sostituito da Emre Can, al 71′ sv.

Blaise Matuidi 6 non benissimo, interviene nel recupero palloni, attvita’ in cui eccelle, ma sbaglia spesso.

(Douglas Costa) entra al posto di Dybala 6 1/2 dinamizza la partita, e segna anche un gol, annullato dopo il consulto del Var.

Paulo Dybala 6/7 molto bene il nostro “tuttocampista” ha fatto di tutto, e lo ha fatto bene, da capire la motivazione della sostituzione.

Mario Mandzukic 7 un bellissimo gol che fara’ vincere la partita, poi il solito Mario.

Cristiano Ronaldo 5 con molta tristezza, ma doveva uscire lui invece di Dybala, ha sbagliato troppe occasioni, di cui un paio molto semplici, inoltre a passaggi sbagliati. E’ evidente che non decide Allegri per lui.

Allenatore Massimiliano Allegri 5/6 la Juventus ha vinto e va bene, ma non ho condiviso la sostituzione di Dybala.

Arbitro Massa 5 2 pesi e due misure e due gol annullati, e molta indulgenza nei confronti di N’Zonzi.

Sabato 22 dicembre 2018 Juventus-Roma ore 20.30 Allianz stadium – Torino

Scritto da Cinzia Fresia


Passato un derby, ne inizia subito un altro, arriva la Roma, e sara’ scontro diretto, ne’ piu’, ne’ meno di sabato scorso. Massimiliano Allegri, annuncia in conferenza stampa, che Ronaldo giochera’.

Il portoghese e’ apparso all’ultima prestazione, bisognoso di riposo, tuttavia Allegri vuole comunque affidarsi a lui, per poi concedergli un periodo di sosta.

Ovvio che la Juventus vorra’ vincere la partita, la squadra di Di Francesco, e’ situata tristemente al settimo posto, e cerchera’ di aprofittarsi della stanchezza della Juve, per recuperare dei punti.

Se lo stress post derby e’ stato smaltito, non sara’ diffcile per i nostri, vincere e mettere altri tre punti sotto l’albero, risultato che Max Allegri auspicherebbe.

Ci auguriamo vada proprio così, e che i nostri, possano rilassarsi per qualche giorno senza pensare ai tornei in corso, e recuperino tutta l’energia Necessaria per concentrarsi nelle sfide a venire.

Top Planet Ben e Cinzia

Mercoledì 19-12-2018 A Top Planet Ben e Cinzia .

Sesso Juve e Rock n’Roll s02 e14

Questa sera nuova puntata di Sesso Juve e Rock n’Roll l’ultima del 2018 poi ci si rivede a Gennaio. Presenti Ben –  Toto – Cafasso – Superfly e Michele Fusco. Se volete mandare domande wp 3311552985. Si parte ore 22 come sempre cliccando nell’immagine. Si parlera di: 

Sorteggi Champions quindi Atletico Madrid

Toro Juve e Juve Roma 

Le perle dei pirla della settimana

Terza e ultima parte sul sintetizzatore.

I derby si vincono non si giocano.

   Articolo di Alessandro Magno  

Li ricordo francamente tutti così i derby di Torino. Sarà perchè noi del posto li viviamo diversamente. Sarà perchè noi i granata li vediamo da vicino e non proviamo per loro alcuna simpatia (in generale). Chiaro qui a Torino abbiamo tutti amici granata qualcuno ha anche qualche parente ma a livello generale non abbiamo un buon rapporto con loro anche perchè per la maggior parte sono malati di un’ antijuventinità molto grave. Chi non è di Torino non ha mai sentito infatti uno dire ”puttana la Juve” come imprecazione o esclamazione al posto di un più consono ”porca Eva”. Questi sono i granata di conseguenza non ci sono troppo simpatici a noi gobbi di Torino. Il granata mediamente è il primo tifoso della Juve anche se è un antitifoso ovvero, non si perde neppure una partita della Juve nella speranza di vederla perdere. Immaginatevi il livello di masochismo! Vi siete mai chiesti perchè i giocatori granata spesso la mettono sulla rissa? Pensate sia solo un limite tecnico? Ve lo spiego io. Fin dal primo giorno che un giocatore approda al Torino, fin dalla presentazione i propri tifosi non gli chiedono di giocare bene ma di battere la Juve e gli chiedono di sputare sangue con la Juve. Prima dei derby gli ultras granata, ma non solo gli ultras, vanno a ”minacciare” i propri giocatori al campo che guai se manca impegno con la Juve. L’altra cosa che chiedono ai giocatori loro è di romperci le gambe in caso di sconfitta. Ovvero nel caso in cui non riescano a vincere, cosa assai consueta, di spaccarci almeno le ossa. Uno come Pasquale Bruno che era chiamato ”O’Animal” è un loro grandissimo idolo e lo è per due motivi: esser antijuventino dichiarato, ed esser stato un picchiatore. Questo è uno che chiese a Zoff di portarlo alla Lazio quando giocava da noi e a cui Zoff disse che visto i problemi che creava in campo sarebbe stato l’ultimo giocatore che si sarebbe portato con se. Per dirvi il livello di Pasquale Bruno se uno non se lo ricordasse. Se voi andate a vedere i giocatori che stanno entrando in campo ieri sera, e vi invito a farlo, mentre aspettano nel tunnel del sottopasso, si vedono chiaramente Perin e Chiellini che salutano e sorridono e abbracciano tutti e si vedono molto chiaramente Sirigu e Rincon con la faccia cupa con lo sguardo arrabbiato e carico di odio verso i nostri. Cioè da una parte ci sono i giocatori della Juve che stanno andando a una partita di calcio pur sentita, dall’altra ci son dei giocatori caricati a molla che stanno andando alla guerra . Anzi che stanno partendo per una missione di guerra kamikaze una missione senza ritorno. Sapranno che perderanno e dovranno darne conto all’ambiente. Ora vi dico e ne sono sicuro, lo ”Juventino” Zaza tanto desiderato in estate perchè loro pur odiandoci si caricano di ex giocatori della Juve (Zaza, Molinaro , Falque, Moretti, lo stesso Bruno, Daniele Fortunato eccetera la loro storia ne è piena) dicevo Zaza, per aver causato il rigore sarà unto della vergogna del ”gobbo di merda” e dovrà andarsene proprio come han fatto con Quagliarella, altro prima tanto desiderato e poi cacciato come traditore, fra l’altro Quagliarella ex-Juve ultimo eroe che gli fece vincere un derby dopo 20 anni e oltre di digiuno.

E dopo questa lunghissima premessa veniamo alla partita. Partita brutta come lo sono tutti i derby di Torino per i motivi elencati sopra. Dove loro cercano la rissa e noi cerchiamo di uscire vivi e vittoriosi. Perchè fondamentalmente per giocare una buona partita bisogna esser in due. Questa Juve non è bella va bene va detto, pero’ è maledettamente forte perchè non fai 46 punti su 48 se non sei maledettamente forte. E’ un record europeo che nessuno aveva mai fatto ed è ancora migliorabile. Il calcio è principalmente uno sport dove due si affrontano per superarsi e vince chi segna di più, e vince i titoli chi arriva avanti alla fine. Andrebbe ricordato. Non è estetica. Per me la Juve può vincerle pure tutte così 1-0 su rigore mi va benissimo. Sarà un limite mio, ma quando guardo la Juve, la mia concentrazione è volta a quando la mia squadra segna, a quando non prende gol, a quando l’arbitro fischia la fine e usciamo vincitori, non vado a vedere la Juve per vedere una bella partita vado a vedere la Juve per vederla vincere. Se voglio vedere una bella partita mi guardo gli altri dove non mi frega nulla del risultato. L’ho scritto tante volte lo sport è questo è uno che supera gli altri. Questa Juventus è Rocky Marciano uno dei pochi pugili che riuscì a ritirarsi da imbattuto. Ebbene Marciano non era affatto un esteta della box, non era affatto uno stilista, ma metteva tutti Ko con la potenza del suo pugno. La gente andava ai suoi incontri per vederlo mettere al tappeto gli avversari e vincere non per vedere i giochi di gambe o lo show che fece anni più tardi Alì e di cui Marciano se ne fotteva altamente. E’ vero Alì è ricordato come più grande di Marciano ma è anche vero che Marciano si ritirò imbattuto e Alì no. Posso accettare il discorso sul bel gioco solo quando mi si dice che probabilmente con il bel gioco si soffre meno e si vince più facile. Oppure quando si dice che con i campioni che abbiamo si potrebbe giocare meglio. Questi si sono discorsi che si possono fare che hanno ragione di esistere. Ma lamentarsi perchè si è fatto 46 punti su 48 e non piace il gioco francamente no. La differenza che mi passa fra vincere un derby 5-0 e 1-0 su rigore per quanto mi riguarda sta solo nello sfottò ai ”cugini” ( a proposito non ho parenti). Nel primo caso dirò ai granata ”siete scarsi peggio della merda” nel secondo gli dirò ”siete scarsi e pure sfigati”. Il godimento da gobbo di Torino è esattamente il medesimo.

Happy Christmas Mr.Mazzarri!

Scritto da Cinzia Fresia

La casualita’ ha voluto che fossi a pochissimi passi dallo stadio Olimpico, ero di fianco, al Pala-Alpitour, dove concomitante al terribile Derby, si svolgeva uno spettacolo di Free-Style: motocross acrobatico indoor  … cosi’ la partita , l’ho potuta vedere  sull’ Iphone. 

L’atmosfera  allo stadio era tirata sembrava di essere sotto assedio, tra   Corpi speciali di polizia e carabinieri, i quali  tenevano sotto controllo, la tifoseria granata,  i nostri, erano probabilmente dalla parte opposta perche’ non li ho visti. 

Va detto che al solito il Toro, non cambia mai registro, come ci aspettavamo, l’ha buttata sulla violenza,  e il primo tempo, assolutamente inadeguato ma per entrambe le squadre, che se ne sono date di Santa ragione, anzi, per essere precisi, e’ il Toro che picchiava noi, e oltre ad essere sempre a terra, qualche calcio gli e’ arrivato.

Ad inizio partita,  il portiere titolare Sirigu si fa male durante un contatto di gioco con Emre Chan e subisce  una botta al fianco ,  piuttosto seria, sebbene il portiere stringa i denti, abbandonera’ il campo, dopo una caduta scomposta, e al posto suo entrera’ il portiere di riserva, Ichazo. 

La vittoria arrivera’ con un rigore realizzato, da Cristiano, il quale ha mantenuto la promessa fatta ai tifosi, e a un certo “magazziniere” ,  e sara’ negato, il raddoppio a Mario, a causa di un fuorigioco di Ronaldo, piu’ o meno come capitato a Berna, per il gol annullato  a Paulo. 

Benissimo la vittoria, ma confesso di non aver visto bene la Juve, troppo dpesso in difficolta’,  i cui uomini migliori stanno esaurendo l’energia., compreso Ronaldo. Tanti errori e attacco impreciso, difesa che ha concesso troppe incursioni granata, Questa sera sono mancati i cross ben fatti da Cancelo, e il centro  campo e’ carente in creativita’, riferendomi soprattutto  a Pianic.

L’infermeria comincia a riempirsi, i giocatori sono gia’ in riserva da alcune settimane, presto ci sara’ la Roma, e forse bisognerebbe fare qualcosa,  per esempio pensare ad un piano b, perche’ cosi’ ridotti, rischiamo di  non superare gli ottavi, in champions. 

Detto questo, la reazione della Juve, c’e’ stata,  i ragazzi hanno recuperato lucidita’ quando il Toro ha mollato.  Tre punti guadagnati con il sangue si puo’ proprio dire.. ma il bilancio non e’ dei migliori, 4 ammonizioni di cui una al povero Perin, chissa’ che avra’ mai fatto…dispiace solo che l’arbitro sia rimasto vittima di tutte le simulazioni di Belotti, rimaste impunite, ma riconoscere e assegnare un rigore, in quelle condizioni, non e’ cosa da tutti i giorni. 

Piccola nota, Cristiano segna il gol numero 5000 della Juve in serie A, complimenti a lui e alla squadra. 

Pagelle Torino Juventus 0 1

Articolo di Alessandro Magno


Perin 6,5 Non ha particolare lavoro. Una buona doppia smanacciata. Qualche parata semplice su qualche tiro centrale. Ben posizionato.

De Sciglio 7 Secondo me il migliore in campo. Preciso. Sveglio, Reattivo. Non sbaglia nulla. Spazza se deve e imposta quando può. Un giocatore totalmente ritrovato. Una scommessa vinta dal Mister.

Bonucci 6 Mi è piaciuto parecchio sul piano dell’impostazione dove spesso è uscito palla al piede. Mi fa veramente arrabbiare questo non saltare in difesa.

Chiellini 6,5 Concede poco sia a Zaza che a Belotti infatti entrambi preferiscono giocare sulle fasce e sfidare De Sciglio e Alex Sandro.


Alex Sandro 6 Una sera da Cuadrado mancato ovvero croce e delizia. Bene in avanti. Più di qualche errore dietro. Comunque la sua spinta è costante e con Matuidi quella fascia è ben presidiata.

Emre Can 6 E’ un giocatore che mi sembra assai interessante. Intanto sa stare molto bene in campo. Poi è molto fisico nonostante sappia giocare bene con la palla al piede. Non sta benissimo e nel finale è un poco in apnea e sbaglia qualche cross tuttavia in fase difensiva è assolutamente presente. Giallo preso per simulazione di Belotti.

Pjanic 6,5 Mi è piaciuto più di altre volte perchè per tutta la partita in un gran casino ha provato a metter ordine. Inoltre ha messo la gamba quando c’era da metterla e non ha perso la testa quando ha preso il giallo prima vittima delle simulazioni di Belotti.

Matuidi 6 Non è già ordinato di suo in un casino del genere figuriamoci. Nonostante cio’ corre 95 minuti cerca inserimenti , recupera palloni. Aiuta tutti con grande sacrificio e umiltà.

Dybala 6,5 Gioca un primo tempo deludente dove non entra mai in partita. Nel secondo tempo pronti via sbaglia un gol fatto su assist al bacio di Mandzukic e da quel momento capisce che deve cambiare registro e inizia un altra partita assolutamente cazzutissima.

Mandzukic 7 Secondo me con De Sciglio il migliore. Non è sempre sempre nel vivo del gioco e gioca un poco a strappi tuttavia serva un assist veramente prezioso a Dybala. Si va a prendere il rigore con uno scatto alla Bolt, poco dopo segna alla grande il gol del raddoppio in scivolata. Peccato Ronaldo è in fuorigioco di un niente.

Ronaldo 6,5 Non brillantissimo , secondo me deve rifiatare un poco. Si prende la responsabilità del rigore che ha la bravura di tirare forte così anche se il portiere intuisce non può stopparla.

Juventus 6,5 Difficile giudicare il gioco in un derby. I derby e lo dico io che sono di Torino e li sento: non si giocano si vincono. Alla fine della fiera più che calcio è calci. E’ sangue e arena. Oltre tutto un campo non degno della serie A.

Allegri 6,5 Vince un altro derby e conquista il record di punti europeo che deteneva il PSG. Non effettua sostituzioni evidentemente non si fida o di cambiare o di immettere i nuovi.

Arbitro 6 Gli do 6 solo perchè ha fischiato il rigore. E’ stato veramente casalingo. E’ caduto spessissimo in tutte le simulazioni di Belotti che sono state molteplici. Loro erano sempre per terra. Addirittura Rincon va lui addosso a Ronaldo e simula un colpo al volto. Tantissimi falli per noi invece si è sorvolato. Il rigore richiesto da Zaza secondo me non c’è in quanto se si guarda bene si strattonano entrambi Zaza prima ancora di ricevere palla e stoppare sta gia tenendo la maglia ad Alex Sandro sul braccio destro.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia