Sta nascendo una bella Juventus.

 

 

 

Articoli di Alessandro Magno

Ieri sera mi sono proprio divertito. Al netto della rimonta del Napoli che mi ha fatto esclamare e lo dico senza vergogna: ”vuoi vedere che questa la perdiamo?’. Nel complesso la squadra mi è piaciuta e anche la partita. E mi sarebbe piaciuta anche qualora avessimo pareggiato. Non dico perso ma pareggiato si. Dico questo perchè sto vedendo e apprezzando le nuove disposizioni che stanno portando Sarri e Martusicello. Ho visto per un ora una Juve arrembante che ha dominato il Napoli in lungo e in largo e lo ha anche decisamente intimorito. Ho visto una Juve con una mentalità più offensiva non fermarsi, nè sull’1, nè sul 2, nè sul 3-0, e se si è fermata sul tre è perchè sono venute meno le energie. Ho visto un cambio che non ti aspetti, ovvero entrare una punta verso la fine: Dybala. Una punta per vincere o comunque per non dare la sensazione di difendere. Sono cose a cui non eravamo abituati. Diciamola tutta poi su questa rimonta: loro hanno iniziato a crederci sul 3-2 perchè neanche loro sapevano in quel momento come era possibile che si trovassero 3-2 senza aver fatto praticamente un tubo di niente. Eppure il calcio è strano molli la presa un attimo, abbassi la tensione, si perde qualche marcatura, e una partita chiusissima ritorna in discussione. Forse è anche il bello del calcio. Francamente ho sofferto di più in altri momenti a difendere gli 1-0, e lo dico da uno che ha sempre avuto e tuttora ha la massima stima di Allegri.

Difronte va detto che non c’erano 4 scappati di casa ma il Napoli quella che ad oggi, ancora è la seconda forza del campionato, e di questi ultimi anni. La squadra che due anni fa è andata vicinissimo a vincer lo scudetto e che almeno sulla carta si è ulteriormente rafforzata. E’ vero che han preso 7 gol in due partite ma ad Agosto ad esempio Manolas/Koulibay veniva descritta come una delle coppie di difensori più forti del mondo. Invece per un ora non c’è stata partita e se la partita fosse finita al gol di Ronaldo ci sarebbe stata una standing ovation per tutti. Questo al netto dell’infortunio gravissimo di Chiellini a pochi minuti dal match (stagione e carriera forse finite), e dell’infortunio dopo pochi minuti di De Sciglio che ha ridisegnato la difesa. E veniamo alla difesa la tanto vituperata difesa. Capisco ci si aspetti tutto e subito tuttavia per quanto si voglia non è così. Partiamo da De Ligt. E’ chiaro che somiglia molto di più a Bonucci che a Chiello, ed è per questo più propenso a impostare che a difendere. Martusicello avrebbe potuto schierare Demiral con Bonucci sicuramente sarebbe stato più funzionale. Tuttavia De Ligt è costato la bellezza di 85 milioni. Sarebbe stata una bocciatura precoce e autolesionista. Il ragazzo non può fallire e va aiutato psicologicamente all’impatto con il nuovo calcio. Inoltre l’olandese può migliorare in marcatura solo giocando non di certo guardando gli altri. L’altro nuovo della difesa era Danilo. Il brasiliano ha fatto gol quindi non è andato malaccio, ma anche lui in difesa ha qualche lacuna. La linea difensiva di ieri era composta da Danilo – Bonucci – De Ligt – Alex Sandro, ovvero due terzini che spingono e due centrali che impostano. Praticamente di 4 non c’è un difensore puro. Non c’è nessun marcatore vero. Ripeto con le nazionalità e non è una barzelletta: c’erano due brasiliani, un olandese e un italiano che non sa marcare. Questa è la difesa della Juve sotto accusa. Capisco che forse qualcuno sia legato a Gentile, Scirea, Brio e Cabrini, anche a me piaceva moltissimo, ma non ne nascono tutti i giorni e in più i tempi cambiano.

Ora va da se che se hai una difesa più propensa a costruire gioco che a spazzare la palla in tribuna sicuramente avrai più facilità di manovra e spinta e si è visto ampiamente ieri, ma è altrettanto vero anche che lascerai qualcosa all’avversario. E’ normale e fisiologico. Con questo non giustifico i gol presi. Sopratutto i due da palla ferma. Bastava un poco più di attenzione in marcatura. Tuttavia non è che questi gol siano questa novità assoluta e figli del sarrismo. Almeno i due presi da calcio di punizione. L’anno scorso però si imputavano a Bonny, Gol del 1-2 su punizione del Manchester a Torino, a Rugani gol di De Ligt su angolo a Torino, oppure anche a Benatia, gol di Koulibaly del Napoli a Torino l’anno prima. Diciamo che su queste situazioni anche la Juve di Allegri pativa parecchio. Stranamente quando li marca Chiellini gli altri non segnano su palla da fermo. E capirai. Ce ne fossero di marcatori come Chiellini in giro!

Ma la Juve dopo il 3-3 ha reagito e vinto. Certo con un pizzico di fortuna ma la fortuna non è quella che aiutagli audaci? E la fortuna fino a quel momento non aveva aiutato il Napoli? Le due traverse prese dalla Juve. Alcune decisioni dell’arbitro Orsato discutibili come un probabile rigore su Ronaldo e la mancata espulsione di Di Lorenzo per un fallo bruttissimo a metà campo su Alex Sandro, Di Lorenzo che segnerà poi il gol del pareggio. Allora la fortuna da e toglie e indubbiamente nel finale ha sorriso alla Juventus ma certamente il Napoli si trovava sul 3-3 senza meritarlo più di tanto. Pensate Lozano ha fatto un tiro in porta in tutto un tempo che ha giocato. Solo quello del gol.

Concludendo, io sono fiducioso e lo dico chiaramente. Dobbiamo ancora inserire i nuovi. Sarri ha fatto già un egregio lavoro su due vecchi che l’anno scorso sono mancati tantissimo: Douglas Costa ed Higuain. Posso tranquillamente sperare che faccia presto altrettanto con Dybala. Non vedo perchè la cosa non debba avvenire. Abbiamo una squadra molto forte con almeno 18/20 titolari. Purtroppo non si ha voglia di aspettare. Non si ha voglia di pazientare ed è un peccato perchè 8 anni di vittorie con 8 scudetti di fila ci hanno viziato terribilmente. Ora si pensa che bisogna sempre vincere ad ogni amichevole ad ogni partita ad ogni competizione anche se si fa il torello in allenamento. E’ un peccato che si è persa la voglia e la spensieratezza di godersi la partita e magari la vittoria.

  1. Bel pezzo Benedetto,
    Condivido praticamente tutto.
    La difesa migliorerá, c’é bisogno di affinare l’intesa e, come detto da Martusciello, il posizionamento in situazioni come quelle in cui abbiamo subito.
    Giusto essere pazienti e non disperarsi per blackout come quelli di ieri, anche quando la vittoria non dovesse arrivare. E questo non lo dico per osannare l’allenatore (del quale mi frega tanto quanto mi fregava di Allegri) ma perché sto vedendo cose che mi stanno piacendo e credo che valga la pena continuare su questa strada e fidarsi del lavoro che si sta facendo.
    Ciao

  2. Ciao Ben,un ora di calcio che mi ha fatto stropicciare gli occhi,….poi se diamo una regolatina li dietro……

  3. Benedetto, sta nascendo una Juve diversa e speriamo altrettanto bella e vincente come gli ultimi 8 anni. E sì, xché sono ben 8 anni che la Juve è bella; anzi, bellissima. Una partita come quella di ieri ci sta xché siamo all’inizio. Ma se ci facevamo rimontare 3 gol (spero non succeda +) a metà campionato, significava che c’erano grandissimo problemi. A me piace quando una squadra crea molto è subisce poco o nulla. Se entrambi le contendenti segnano (e di conseguenza subiscono tanti gol) x me non è calcio. Parere mio che ripeto, non vale x ieri xché siamo all’inizio.

    • andrea (the original)

      Piacerebbe a tutti ma intanto iniziamo a creare che era quello che mancava.

    • Scusa Germano, rispetto i gusti, ma come si puó dire che se entrambe segnano allora non é calcio?
      Quindi Italia -Germania 4-3 non sarebbe calcio per te…
      Va di moda questa storia che i gol sono frutto di errori ma magari é anche bravo l’avversario a farti commettere errori.

      • Kris, non mi paragonare una semifinale di in torneo cortissimo con una di campionato, dai. Ho detto solo la mia. Preferisco non prendere mai gol o subirne pochi piuttosto che prenderne tanti anche se dovessi vincere sempre. Una grande squadra è quando crea tanto (e questo li abbiamo sempre fatto) e subisce pochissimo e questo finora non si è visto ma ripeto, all’inizio ci sta. Io una partita con molti gol da entrambi le squadre mi piace vederle quando sono spettatore neutrale. Lì, possono fare anche 15-15. Quando gioca la mia no; e se sto vincendo 3-0 posso anche prendere si piazzato il 3-1. Ma non posso prendere il 3-2 in contropiede xché sono scoperto alla ricerca del quarto. Quello sono io che lo devo fare un contropiede. Ma sono sicuro infatti che Sarri si sia arrabbiato di + x il 3-2 che non x il 3-3. Scusa ma x me prendere il 3-2 in quel modo è anticalcio. Spero non succeda +.

        • Germano
          Sottoscrivo a pieno.
          I tre settori devono essere coesi e saper fare ciascuno il proprio lavoro.
          Non sara’ una scienza esatta certamente, ma quello che fa una squadra e’ l’equilibrio. La difesa alta va bene ma deve essere in condizione di cambiare istantaneamente secondo lo sviluppo del gioco avversario e quello che ha in testa di fare la squadra. Qui mi sembrano che ci siano formule matematiche che non si adattano alla ragionevolezza che deve subentrare,anche camaleonticamente, secondo dell’andamento del gioco.
          Ecco come un contropiede,partito male,con la difesa fuori registro altissima,si puo’ definire irragionevole.esiste anche una cosetta non trascurabile: la tattica e le sue regole,che non devono essere difensiviste,ma nemmeno kamikaze. E poi,per favore, le marcature sui fermi,per carita’,devono essere a uomo.
          Io non sono un esperto, ma le esagerazioni
          Si pagano.

          Non so com’era messa la difesa al momento del contropiede,ma qualcuno piu’ basso ci deve essere.

          • Sono stati bravi anche loro ma se dal 3-0 vai 3-1, non puoi prendere il secondo in contropiede. Insomma…diciamocelo: sul 3-3 La partita di poteva anche perdere e non credo che saremmo stati contenti. Se c’è qualcuno che lo sarebbe stato concedere di dubitarne, senza offesa x nessuno.

          • Tino,
            La marcatura a uomo non offre più garanzie di quella a zona o mista. Molto dipende dalla concentrazione e reattività dei giocatori.
            La Juve dell’altra sera mi è sembrata tutt’altro che Kamikaze, probabilmente il calo fisico e mentale ha favorito qualche errore che il Napoli ha sfruttato bene.

        • Certo, il discorso da tifoso lo condivido. Neanche a me piace subire gol ma é un dato di fatto che nel calcio si segni.
          Indiepndentemente dalla partita dell’altro giorno, dove c’é stato anche un rilassamento mentale oltre che fisico, credo che sia un bene che la squadra vada sempre e comunque a cercare il gol.
          Ci puó stare rallentare il ritmo ma bisogna abituarsi ad andare sempre a segnare. La champions richiede questo piú che la gestione. Negli ultimi anni abbiamo visto come in un’eliminatoria neanche un 3-0 ti fa stare tranquillo, e ci sono momenti dove devi essere bravo e capace a fare un gol in piú.
          Credo che la Juve si stia allenando a fare questo e la momentanea rimonta dell’altro giorno puó essere un incidente di percorso.

  4. Notte fonda x la “mia” Sampdoria. Se non ci svegliamo lottiamo x la retrocessione.

  5. Non so, io ho visto altro.
    Nostri giocatori che dovevano essere ceduti, o almeno così si narrava, che hanno voluto dimostrare il loro valore.
    Problemi che sono venuti fuori dopo la sostituzione di Khedyra con Can… poco concentrato…. Delight in condizioni fisiche insufficienti… per un ragazzino di 20 anni… qualcosa non ha funzionato nella preparazione.
    Non credo che si possa fare affidamento su Costa per tutta la stagione, questo ha dimostrato nelle due stagioni precedenti.
    Poi sostituire Higuain con Dybala…. quando il tipo di partita ‘chiamava’ Mario in campo… bho.. incomprensibile…
    Avversario… Koulibaly ‘responsabile’ di 4 goal… e fuori posizione anche su un potenziale ‘quinto’….
    Rimonta da tre a zero a tre a tre in casa… non ricordo… poi se qualcuno pensa che prendere goal da calcio piazzato non sia calcio… può benissimo crederlo… mentre sono proprio queste situazioni che ti fanno vincere o perdere le partite.
    Con il 442 giochiamo meglio che con il 433, anche se continuo a pensare che il modulo giusto di questa stagione sia il 4312, sempre che Ramsey sia integro fisicamente.
    Si deve trovare il famoso equilibrio, soprattutto difensivo, altrimenti ‘tutti’ potranno credere e pensare di poter capovolgere la partita quando giocano contro la Juve.

    • Alessandro Magno

      Ciao Ivano. Sulla difesa mi pare siamo sostanzialmente d’accordo che non ha fatto bene.

      Sul fatto della rimonta che hai visto l ho vista pure io ma per subire una rimonta da 3-0 a 3-3 bisogna portarsi avanti di 3. Lo hai visto tu che siamo andati avanti di 3 si?

      Su mandzukic. Tecnicamente ci sta esce un centravanti entra un centravanti tuttavia non capisco l’eccezione. Dybala entra sul 3-2 e vinciamo 4-3 non ha fatto sfaceli ma neanche danni anzi dybala ha conquistato la punizione dell autogol di koulibaly come fai a esser certo che manzo faceva meglio? Inoltre come la mettiamo con quelli che vogliono sempre dybala titolare? No prrchè secondo me il giudizio dovrebbe scindere dai propri gusti personali. Ripeto c’è tanti che ce l hanno con sarri e la juve perchè oggi Dybala è defilato e odiano mandzukic all’inverosimile. Come la mettiamo?

  6. Il pezzo è ok…bravo Ben.

    Vorrei tanto parlare anche io di Juventus, della nuova Juve, liberamente senza andare a caccia di vecchi fantasmi con le catene ai piedi facendo solo tanto rumore.

    Infine vorrei abbandonare definitivamente la carriola per poter camminare senza portarmi appresso ste du palle.

    Buongiorno

    • Alessandro Magno

      Ho risposto gia in parte nella risposta a ivano a me allegri in allegri out ha abbastanza stancato cerco di valutare cob mente aperta non mi sostituisco alla società non sta a me scegliere il mister o i giocatori. Ora c’è sarri non me ne frega mulla di fare le guerre sante sul chi ha ragione spero che sarri faccia meglio di allegri cosi come speró chi verrà dopo sarri faccia meglio di lui

      A me le battaglie sul cji ha ragione o sull io l avevo detto non fregano per nulla

      Sarebbe ora le terminaste pure fra di voi e lo dico a tutti

      Rispondi

      • Giusto Benny,
        le dietrologie e/o le ossessioni, lasciamole ai paranoici.
        Noi si guarda la nuova Juve con grande curiosità… E il paragone col passato è assolutamente fisiologico. Come chi, comprata la macchina nuova, la paragona, mentre guida, a quella vecchia…

      • … Magari quella teneva meglio la strada, mentre questa è piu agile è scattante nei percorsi misti.
        Quella era più da crociera, questa è piu da battaglia…
        E con uno stile di guida più aggressivo magari ci si diverte di più… Stando attenti a non andare fuori strada ! Ahahahahahah

  7. andrea (the original)

    Quoto Ben.
    Sinceramente temevo di perdere prima della partita e soprattutto di essere messi sotto nel gioco, perché arrivando così presto questo match pensavo che il Napoli fosse maggiormente rodato di noi che stiamo ricostruendo.
    Invece è proprio nel gioco che li abbiamo dominati come mai prima.
    Mi permetto di aggiungere che si stanno vedendo partite bellissime, con squadre che attaccano; forse un segnale che il calcio italiano vuol finalmente cambiare e adeguarsi alla modernità? Speriamo, sarebbe bello se non si trattasse di fuochi estivi.

  8. andrea (the original)

    Guardando avanti, forse molto più di altre volte la sosta è un problema e complica tantissimo la prossima partita, che sappiano essere per i viola l’unica motivazione della stagione.
    Non la vedo bene ma la costruzione dei calendari calcistici è ormai anacronistica e lesiva per i club.

  9. Buono il topic Ben, hai centrato tutto in modo impeccabile.
    Io sono uno di quelli che abbraccia il logo di Boniperti, detto Marisa, voglio vincere sempre e basta. Se poi giochiamo meglio è logico che la mia squadra mi piace di più, ma questo credo sia lapalissiano.
    Tifiamo tutti X la Juve, pertanto ritengo sia giusto non stare qui a fare paragoni con il passato, guardiamoci il presente e se riusciamo, godiamoci il futuro.
    Per quanto già sia accaduto siamo solo alla seconda di campionato e già sembra siamo arrivati a Natale. Il fenomeno “calcio” sta vivendo il suo momento di più alto splendore, vista la popolarità cresciuta a dismisura in questi ultimi anni. Sembrerebbe che questo spettacolo sia balzato da un indice di gradimento in una scala da 1 a 10, da 3 a 10 in pochissimo tempo. Il continuo aumento di telespettatori a pagamento e spettatori negli stadi, ( io ieri ad esempio ero un abbonato nello stadio della mia città, insieme a 20.000 altri con uno stadio pieno nel numero dei posti e solo per vedere una partita di spettacolo mediocre, viste le squadre che si incontravano) testimonia quanto ci sia dietro al risveglio italiano di questo fenomeno che da qualche anno era in crisi . La Juventus ha fatto da motrice e nonostante vinca solo lei, l’interesse sembrerebbe gradito anche alle tifoserie concorrenti.
    Quassù siamo diventati tutti dei professionisti di tattiche ed andiamo a spulciare tanti di quei particolari che sembriamo dei professori universitari di “calciologia. ”

    Il calciomercato è alla fine e speriamo che non succeda niente di eclatante, in difesa stiamo bene così, visto che Chiellini probabilmente sarà fuori parecchio. Far partire Matoudì dal centrocampo, (per quanto a qualcuno sembrerebbe inadeguato), vista la delicatezza fisica degli altri ed anche se in sovrannumero, mi sembrerebbe sbagliato. Idem x Mandzukic in attacco, dove da un momento all’altro, pure per perorare quanto ha scritto Ivano, potrebbe rivelarsi importante nel momento in cui la Juve ha bisogno di un” ariete” con caratteristiche diverse, per scardinare in modo diverso determinati tipi di difesa.
    Sono convinto che questa Juve ci farà divertire e, mi auguro che certe partite vengano chiuse in modo definitivo onde non consentire, come successo al Napoli, che le avversarie si risollevino dopo un k.o. tecnico. Speriamo che Sarri sappia preservare le coronarie del Barone, e non solo le sue 😀 😀

  10. JUVE PER SEMPRE SARÀ

    Un tuffo nel passato: quello successo sabato, bellissima Juve per un’ora, successe anche in un derby…(Antonio credo non mi succederà più nulla dopo aver assistito a quella partita, che a differenza di sabato finì peggio) nel lontano 2001.
    Era il 10 di ottobre, la Juve avanti di 3 goal a zero sul toro(Del Piero-Del Piero-Tudor l’attuale allenatore dell’Udinese) .

    Nel secondo tempo e verso il sessantesimo Lucarelli accorcia, poi è la volta di Ferrante con un calcio di rigore e infine Maspero a 7 minuti dalla fine pareggia i conti.

    Non è finita, calcio di rigore per la Juve che Salas sbaglia mandando la palla alta sulla traversa.
    Maspero aveva scavato una bruschetta sul dischetto del rigore senza che Salas se ne accorgesse.

    Che io ricordi, mi pare, ci fu un altro 3-3 dopo un tre a zero per noi…fu contro l’Anellino nel 1979(Bettega e due goal di Verza, pareggiano i conti De Ponti 2 goal e Massa.

    Sabato si è vinto, va bene così.
    Credo ci saranno risultati ampi della Juve che a volte non basteranno le dita di una mano per contarli.
    Confido molto nella difesa per non farmi soffrire più.

    Buona giornata.

  11. Memento :

    noi abbiamo meritato comunque di vincere, e il Napoli di perdere. E onesto è stato Ancelotti a riconoscerlo…
    Ma abbiamo vinto, badate bene, perché il Napoli dopo aver raggiunto il pareggio si è praticamente fermato ritenendosi soddisfatto del risultato.
    La Juve invece, pur sulle gambe, negli utimi 10 minuti ha giocato in attacco, creando un’altra occasione con Costa, oltre alla punizione da cui è scaturito l’autogol…
    Questo per dire cosa ?
    Che nel calcio “attendere” è sempre una iattura !

    • Un conto fermarsi un conto gestire e ripartire. Può darsi che come noi dopo il 3-0 anche il Napoli psicologicamente ha mollato dopo una rimonta del genere. Ragazzi la prima ora è stata molto buona; l’ultima mezz’ora da incubo anche con la vittoria. Ripeto, una volta va bene; ma se capita di stare ancora 3-0 mi auguro male che vada che…finisca così.

  12. Devono avermi letto nel pensiero 🙂 , nella risposta di ieri ad Alessandro ho parlato di scambio last-minute per acquisire un centrocampista di qualità e mi riferivo proprio a quello fra Bernardeschi e Rakitic. Tuttosport e CdS ne parlano oggi anche se resta poco tempo per conclude l’affare entro le 22 di oggi, l’ostacolo più grande sembra essere il conguaglio di 20 mln chiesto dalla Juve.

  13. Kris
    L’ultima cosa che avrei potuto fare nella vita e’l’allenatore.
    Ma ho imparato certe cose.
    Rispetto il tuo parere, ma voglio solo ricordare che abbiamo fatto rimontare 3 gol al napoli.
    Chiaro che mi chiedo i motivi, e sono preoccupato.
    Abbiamo rischiato di pareggiare. E magari di perdere. Ti ricordo che il quarto e’ stato un autogol. Non una prodezza.
    L’ anno scorso parlavamo di non essere in grado di ammazzare la gara, ammazza!
    Visto che non si usa piu’.mi piacerebbe conoscere i motivi della difesa a zona e particolarmente a zona sui piazzati.

    In tutto questo vorrei risparmiarmi il cardiopalma per poi manco vincere.
    Aver preso i tre punti non mi tranquillizza molto.

    • Ciao Tino,
      I tuoi dubbi non te li posso risolvere in quanto ci capisco meno di te😅
      Sulla marcatura parlo per sentito dire da allenatori o gente più esperta, ma credo abbiano ragione quando dicono che nessun sistema ti dà più garanzie di un altro e che spesso dipende da altri fattori. Martusciello parlava di errori di posizione e scarsa reattività e su quello penso incida anche la condizione fisica e la lucidità, oltre magari ad un certo rilassamento per il 3-0.
      Ma non fraintendetemi, neanch’io voglio mettere a rischio le coronarie. Non gli do tanta importanza perché si tratta di una partita di inizio campionato e perché comunque hanno fatto vedere buone cose per un’oretta di gioco.
      Il vice ha comunque spiegato abbastanza bene la situazione ed il tipo di lavoro che stanno svolgendo per migliorare. Sarri ci tiene alla difesa e neanche lui ha apprezzato la dormita.
      Io la guardo con positività perché mi aspettavo peggio dalla partita dell’altra sera ed invece ho visto una squadra con voglia e capacità di fare gol.
      Ciao

      • Kris
        In effetti e’ la seconda di campionato e noi abbiamo scarse info sullo stato della squadra, quello che dicevo quando affermavo la necessita’ che si parli. Solo guardando abbiamo delle comunicazioni non pienamente aderenti.

        Resta che mi ha urtato prendere 3 gol,tutto qui,penso che per avere risultati non bisogna prenderne tanti,anzi devono essere pochi. Il fatto di farne uno in piu’ e’ la favola di cenerentola.
        Vedremo, fra mercato,ed il resto e’ da luglio che non abbiamo tregua e idee chiare.
        Resta che domenica non ho gradito e forse una sconfitta sarebbe stata sgradevole ma salutare. Cmq basta che si faccia tesoro di quel secondo tempo.
        Ciao

        • Sono sicuro che alla Juve abbiano la tua stessa opinione sul non ripetere certe dormite, credo che a Sarri sia salita di nuovo la febbre in quel quarto d’ora.
          Il gol in più è un modo di dire che si riferisce al non limitarsi al golletto ma giocare sempre per farne ancora ed aggredire le partite. Insomma quell’atteggiamento propositivo proprio delle grandi squadre e di cui siamo stati carenti in questi ultimi tempi.
          Secondo me equilibrio e difesa solida si possono ottenere anche giocando alti e con propensione offensiva.

  14. Ps
    Oltretutto dopo un ottimo primo tempo.
    Per quello dico zamaniana,ma solo per fare paradosso,per ora.
    Dico, cosa e’ successo? Martusciello parla di problema psicologico, allora tento qualcosa…

  15. BOA… TENITAVELL

    Boateng-Juve, un’idea sorta e tramontata in pochissimo tempo. A stopparla, riporta il Corriere dello Sport, il volere di Maurizio Sarri.
    Paratici, infatti, si era attivato per offrire un rimpiazzo dopo l’infortunio di Chiellini, ma il tecnico ha reso noto di non sentire la necessità di altri arrivi. Si fida dei suoi, il pacchetto arretrato va bene così, con la responsabilizzazine di De Ligt, più spazio per Demiral e il reintegro di Rugani.
    Con Bonucci capitano e leader (Che Dio ce la mandi buona, ndr).

    • andrea (the original)

      Il mister ha deciso così, va bene così.
      Io da fuori lo avrei preso, è un giocatore fatto e non da fare come De Ligt, conosce il calcio ad altri livelli molto più che Demiral, di cui leggo mirabilie ma che in fondo ha fatto 2 amichevoli in vita sua.

    • Vero, Andrea.
      Boateng sarebbe stato certamente un difensore da Champions, anche se pare non sia più titolare nel Bayern.
      Ma questo avrebbe voluto dire togliere togliere fiducia a un giovane che hai pagato 75 milioni.
      Dov’è l’errore ?
      Il tempo ce lo dirà…
      Anzi, speriamo che non ci sia errore.

      • andrea (the original)

        Non direi errore, nel senso che De Ligt lo sarebbe in partenza in quanto non si paga così tanto un difensore poco più che Primavera però ormai è stato preso e va giustamente lasciato imparare.
        Magari Boateng poteva essere un cambio credibile molto più di Demiral qualora De Ligt mancasse,

      • Boh, la sensazione mia, e forse l’intenzione di Paratici, era che Boateng dovesse sostituire Chiellini, ergo, sarebbe passato nelle gerarchie davanti a De Ligt.

        Tutti gli addetti ai lavori parlano bene di questo Demiral, magari come valore è un altro De Ligt…
        Ecco, Sarri non avrà voluto tarpare le ali ai due aquilotti…
        E lo avrà fatto a ragion veduta, perché sicuramente li conosce meglio di noi.

  16. PARIGI VAL BENE… UNA VISITA

    Icardi è arrivato a Parigi e ha pure passato le visite mediche… Ora quelli del PSG insistono che le vogliono far fare anche a Wanda 🤣

  17. E come si sarebbe fatto un altro acquisto, qui si devono fare plusvalenze..
    Altro che aquilotti e poiane.
    Ah il mister ha parlato?
    Facciamo progressi, lo dico senza ironia.

    • Il mister parla giustamente con Paratici, Tino.
      Con noi tifosi preferisce far parlare il campo.
      Anche perché… Chiacchier’abbacant nun ce ne servene🤔

  18. Mauro the Original

    Luigi

    Boateng sarebbe arrivato come quarto difensore al fine di cedere Rugani.
    Non sarebbe certo diventato titolare lasciando in panca De Ligt che costa quanto tutta la Sampdoria e forse di più.

    Sarri ha preferito che rimanesse l’italiano. Magari lo usa per le partite di coppa Italia.

  19. Siamo un cantiere aperto. Molto molto bene il primo tempo? Sì ma anche legato a quel 1/2 che avrebbe tramortito chiunque e infatti ha piegato il Napoli. Ma il primo colpo è un po’ episodico, fino a quel momento la partita era in equilibrio e il Napoli non mi pareva in soggezione.
    Male subire la rimonta.
    Io avrei fatto uscire CR7, ma ormai la frittata era fatta e in questa fase iniziale tutte le squadre sono un po’ fragili.
    Barzagli nello staff, credo serva per dare ripetizioni a CV delight, speriamo bene

  20. E MO’ SO CATZI

    Il mercato estivo si è chiuso e per la Juve non c’è stata nessuna cessione oltre a quelle fatte all’inizio(vedi Kean).

    Paratici, permettermelo di dire, non è stato all’altezza della situazione.
    Non è stato capace di piazzarne uno che sia uno in uscita.

    Ora, sinceramente, non vorrei stare nei panni di Maurizio Sarri che oltre a gestire gli esuberi in campionato, dove lui è abituato a gestire una rosa molto ristretta, deve stilare una lista Champions escludendo nomi altisonanti che potrebbero creare dissidi nello spogliatoio.

    In campionato Perin e Pjaca non li calcolo per via dei loro infortuni ma i vari Mandzukic e Dybala gestirli per Sarri sarà dura specialmente Dybala che Paratici non è stato capace di piazzare e che, pare, l’argentino non rientra nei parametri sarriani.

    In Champions l’allenatore dovrà escluderne 5: Manzukic e Matuidi quasi sicuri, uno tra Bentancur e Emre Can…chi sarebbero gli altri non prediletti ?

    Come sta messo il trio Nedved-Paratici-Sarri ?
    Tutto ok o tutto aut con una plusvalenza non ottenuta ?
    Visti anche gli stipendi elevati di gente che andrà in tribuna.
    Anche perché se la Joya non gioca il suo valore si dimezza…daje.

    Campionato, fatturato (tanto la Champions non la vincono) in un colpo solo…vai e falli giocare bene che è l’unica cosa che conta.

    La maledizione di Aurelio scenda su di voi…e così fu.
    Tutto quello di cui sopra è la mia parte negativa…ma ripeterò sempre che sono molto fiducioso.
    Alla faccia di capelli Unti e di tutti quelli che ce la tirano.

    Buongiorno bella gente !

    • andrea (the original)

      Sinceramente io Mandzukic non lo capisco: Dybala qualche speranza di giocare ce l’ha, meno se Higuain va così ma ce l’ha.
      Mandzukic ha rifiutato tutte le destinazioni nonostante sia fuori dal gioco e dal progetto. Per carità pure Higuain ha avuto un sussulto d’orgoglio e ha deciso di riconquistare la Juve ma, appunto, è Higuain, un campione, uno che nel gioco di Sarri ha un senso.
      Boh, restare solo per rompere le palle a una Società che tanto ti ha dato è una scorrettezza senza senso.

      • Personalmente sono contento che un Campione come lui sia rimasto. Certo, se è come dici tu no, non è giusto. Ma è veramente così? Onestamente non penso.

        • andrea (the original)

          Germano non lo so, l’unico dubbio è che forse non lo volesse nessuno e che quelle proposte fossero chiacchiere giornalistiche, altrimenti che senso ha restare se non giochi e non hai prospettiva di farlo in futuro?

          • Andrea il fatto è che se nessuno lo ha voluto allora non si può accusare nemmeno il calciatore di essere stato scorretto. Detto questo siamo sicuri che non giocherà mai? Personalmente non lo credo.

            • andrea (the original)

              Vado per logica, nel senso che si è sempre “a lui piace giocare”.
              Certo, se nessuno lo ha voluto non è colpa sua.
              Boh, per carità magari se sei sotto e devi scaraventare il pallone negli ultimi 5/10 minuti può anche entrare qualche volta ma mi sembra che le indicazioni lo vedano chiaramente fuori dal progetto di gioco.

      • Sinceramente la logica non la vedo.
        Un giocatore del calibro storico di Mandzukic, praticamente certo di essere fuori dalla lista Champions, avrebbe dovuto cogliere ogni occasione per andare a giocare da qualche altra parte.
        Invece pare si sia comportato nel modo esattamente opposto.

        • Sono d’accordo.
          Mi lascia un po’perplessi anche la situazione dei centrocampisti dove addirittura potrebbe rimanere fuori Can che si gioca il posto con Bentancur e Matuidi 😕

  21. I VOTI ALLA JUVENTUS
    di Matteo Bazzi

    La Juventus si prende 7 in pagella, ovvero la media aritmentica tra il 9 che meritano gli acquisti di De Ligt, Rabiot, Ramsey e Demiral e il 5 meritato per non essere riuscito ad allegerire la sovrabbondanza della rosa di Sarri.
    Il paradosso è che la squadra è ragionevolmente più forte di quella lasciata da Allegri, ma al tempo stesso le ultime settimane si sono risolte in un’affannosa e un po’ confusa ricerca della cessione dell’esubero.
    Senza quasi esito. Nei prossimi mesi la Juventus dovrà intervenire per sistemare l’equilibrio tra costi e ricavi, mentre dal punto di vista tecnico i tagli di Sarri saranno dolorosi come lui stesso ha preannunciato.

    Saluti.

  22. VIVRAI PER SEMPRE

    R.I.P. Gaetano

  23. NON È BAGGIO

    “Quando la Juventus è retrocessa in Serie B ho chiamato Del Piero al Real Madrid. I dirigenti del club erano pronti ad offrire un ottimo ingaggio per lui… Quando l’ho chiamato mi ha subito detto di no, gli ho detto che si trovava su una nave che stava affondando e lui mi ha risposto che un Capitano è l’ultimo ad abbandonare la nave e preferisce affondare insieme alla nave e morire piuttosto che abbandonarla.
    Al mondiale gli proposi di portare la fascia di capitano, rifiutò e mi disse che dovevo imparare cosa significasse essere un buon capitano che è pronto a dare la vita per la propria squadra.
    Mi sono vergognato, ma ho imparato una lezione di vita.
    Avrei voluto tornare alla Juve, ma mi vergognavo troppo.
    Pensavo… Torni sulla nave che hai abbandonato e al ritorno il Capitano ti attende con la domanda: Dov’eri quando c’era la tempesta, quando la nave stava affondando?
    Lui ora è un icona della Juventus e se lo merita!”

    Fabio Cannavaro

  24. Finalmente si è chiuso il calcio mercato e anche la vicenda icardi. Alla fine tutto bene ciò che finisce bene: niente icardi e soprattutto dybala è rimasto con noi. Alla fine la juve non ha venduto nessuno, ha due squadre che mischiate insieme formano un team veramente forte. Ci sono gli esuberi per la champions, ma gli infortuni rendono la lista meno difficile da redigere. 22 i giocatori da inserire e al netto di tutto dovrebbe essere escluso un solo calciatore: probabilmente sarà mandzukic.
    Ieri sera su rai sport un giornalista ha parlato anche dei conti economici dicendo che il 30 giugno il bilancio si è chiuso con un passivo non preoccupante così come il prossimo potrebbe essere non catastrofico avendo comunque la possibilità di vendere anche a gennaio.
    Sono soddisfatto dell’organico, ora la palla passa veramente a sarri che dovrà essere intelligente a far ruotare tutti: già dopo la sosta cominciano gli impegni ravvicinati. Mi sembra che in questo inizio l’allenatore abbia dimostrato di non essere così integralista come lo descrivevano, bernardeschi che era definito un pupillo alla stregua di rugani non vengono utilizzati per forza, così come ha cambiato parere su alcuni giocatori (khedira e matuidi). Sarri si trova tra le mani una rosa super competitiva e con giocatori dello stesso valore, dovrà essere il suo lavoro a permettere che cambiando gli interpreti non cambi il risultato.

    • Luigis… Sono stati scritti fiumi di parole – anche qui- sul presunto integralismo di Sarri.
      Chiacchiere a vento…
      Per il vizio, che abbiamo un po’ tutti, di commentare le nostre convinzioni invece dei fatti…

      Ciao.

    • PS Aneddoto : quando Sarri (mi pare nella conferenza di presentazione) elogio’ Bernardeschi, mi baleno’ per un attimo nella mente che forse sarebbe stato costretto a cambiare idea 😪

  25. Trent’anni di vuoto di un grandissimo calciatore e un uomo immenso. Amato in tutto il mondo ma non venitemi a dire che veniva amato in Italia da tutte le tifoserie r non venitemi a dire che Scirea in Italia è di tutti. NO! Scirea è nostro. Scusatemi se in ogni anniversario ne scrivo un po’ arrabbiato ma non posso farne a meno. A volte lo dimentichiamo anche noi. Vorrei che in ogni partita allo Stadium, la gente si ricordi di lui dedicandogli magari un coro a posto di in insulto all’avversario di turno. È un mio sogno e lasciatemi sognare.

    • Sarebbe una bella iniziativa 😉

    • Certo, chi veramente ricorda e commemora un uomo e un campione come Scirea non può attardarsi in cori beceri e stupidi.
      Purtroppo la schizofrenia di massa, anche nel calcio, è un’erba velenosa difficile da estirpare !

  26. Grazie per aver ricordato l’anniversario della dipartita di Gaetano Scirea. Un uomo umile ma campione vero, il più grande libero della Juventus di tutti i tempi.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web