Kulusevski: la zampata dell’Ex

Scritto da Cinzia Fresia

Dopo la brutta figura a Torino,  la Juventus si ripiglia in quel di Parma  effettuando  una buona partita, hanno vinto giocando e   imponendo la qualità dei singoli,  non abbiamo visto la  frequente  ricerca  del  calcio d’angolo  per fare gol, la squadra ha costruito azioni su azioni e ha segnato 4 gol di cui  due nel primo tempo.  Doppietta di Cristiano Ronaldo che si è lasciato alle spalle il fallimento del rigore contro l’Atalanta. Per questo episodio  Cristiano è stato bersaglio di critiche a causa di questo errore ma non solo, il portoghese è accusato di imporre regole contrattuali che condizionano l’equilibrio della squadra sempre secondo voci circolanti sul web e giornali.

Con il Parma abbiamo visto un Ronaldo che stava decisamente meglio  anche con la squadra, due gol di cui uno di testa toglie tutti i dubbi, ma poi è apparso gioviale e coinvolto, senza smorfie al momento della sostituzione,  d’altronde una serata “con il mal di testa” succede a chiunque e il fallimento di un rigore non significa nulla.

Il Parma è comunque stato aggressivo per nulla timido ci ha creduto finché ha potuto, ha giocatori tonici e abili nelle marcature, tuttavia la Juventus è riuscita arginando un pressing in certe fasi anche pesante a segnare,   verso il sessantesimo la squadra di Liverani si è praticamente arresa ai bianconeri ed è cominciata la discesa, gli uomini di Pirlo hanno praticamente la gara in mano e concludono senza sforzo il match con il  risultato che ci si aspetta da gare come queste.

Grande merito del  gol di Kulusevsky, un fulmine per i parmensi che ricevono   la zampata dell’Ex, totalmente libero da marcature  il macedone segna il primo gol della partita ed apre le porte agli altri tre.

Nessuna polemica da parte del Parma il quale accetta sportivamente il risultato ammettendo la prestazione sottotono e riconoscendo la superiorità dell’avversario.

Una vittoria che guarisce parzialmente alcune ferite e riavvicina ai tifosi,   Pirlo è consapevole che lo stesso atteggiamento debba essere tenuto con squadre diverse e di pari forza, gli scontri diretti sono alle porte e la Juventus ha l’obbligo di presentarsi all’altezza dei giocatori che ha i quali devono imparare ad essere lucidi in tutte le fasi della partita.

Mercoledì prossimo ospite allo Stadium ci sarà la Fiorentina, partita ostica per definizione e con l’aggravante della posizione dei viola in bassissima classifica, un altro esame per Mr. Pirlo.

 

 

 

  1. Cinzia sono daccordo con il tuo topic su tutto!!

    Quindi non sono stato l’unico ad aver visto una brutta figura contro l’Atalanta!!

    Certo ieri sera e’ stata una Juve ottima in tutte le zone del campo sempre avanti senza braccino e cosi deve essere con tutte iniziando subito mercoledi con la viola che con noi fa la partita della vita!!

    Forza Juve!

    • Ciao Massimo intanto benvenuto: la penso come te, la squadra non si cambia nemmeno quando si critica: purtroppo i tifosi sono la parte debole messa in mezzo tra la società, la squadra è i giocatori.

  2. Infatti, hai ragione hanno giocato e condotto la partita. Il Parma peraltro non è una squadra scarsa, il fatto è che devono giocare sempre così.

  3. Partita brutta allo Stadium contro la Dea?
    Figuriamoci cosa sarebbe potuto succedere se in panca ci fosse stato qualche altro del passato.

    Buon pranzo

  4. Aggiungo che non è detto sia quello giusto.

    • Giusto Luna, ma posso dissentire?
      Ad esempio sebio leggo scritto due volta Parma e non Dybala…lo faccio notare con una battuta anche spiritosa e tu invece kon te ne curi proprio…ma di che vogliamo parlare.
      Poi,ben conto che mi rispondi tu anche se non presa in causa visto peroche sei la co-proprietaris del blog…ma la signora Daniela mai letta, se non rarissimamente quassù, cosa viene a sindacare?
      Ciao

      • Cosa c’entra Dybala?

        • Cinzia
          Ora è stato corretto ma sul tuo pezzo avevi scritto: Scritto da Cinzia Fresia

          la Juventus è partita alla volta di Parma senza Parma e ovviamente senza Arthur.

          Io scherzosamente ti avevo risposto…ma per dialogare …forse non lo avevi notato.
          Io la chiudo qui visto che non si può discutere.

          • Senza Parma? Intendi senza DYbala? Ma non c’era nemmeno con l’Atalanta.

            • Cinzia…tu nel tuo pezzo hai scritto a Parma senza Parma.punto.

              Ti sei sei sbagliata. Punto.
              Ti è più chiaro ora?

              • Alessandro Magno

                si c’era un errore di battitura ho corretto io c’era scritto

                andiamo a parma senza parma invece di esser scritto andiamo a parma senza dybala lo avevo notato e lo avevo corretto

                • Ti ringrazio Ben.
                  Ma non volevo fare nessuna polemica, lo si può evincere dal mio post rivolto a Cinzia, volevo solo dialogare con lei.

                  Ad honorem

  5. E’una storia che ho vissuto in altri blog juventini che difendono la Juve dai juventini!!

    Chi sono i tifosi di serie B?Quelli come me che quando la Juve gioca male criticano e pretendono di piu’!!

    E quelli di serie A sono quelli che difendono sempre la Juve anche quando gioca male!

    Chi lo ha deciso? Che ne sapete quanto ho sofferto e pianto di dolore per farsopoli!!

    Ho letto qui che ci sono i gobbi e gli juventini !!Chi critica non e’ un gobbo ma uno juventino, chi invece difende la Juve dai tifosi juventini e’ un gobbo?

    Dove sta scritto?

    Sono daccordo con Cinzia la Juve contro l’Atalanta ha giocato male ma questo non vuol dire che sono juventino di serie B e non accetto lezioni di tifo da nessuno!!Mai!!

    Solo io so cosa ho fatto per la Juve ,quanto la difendo da tutti soecialmente dai prescritti disonesti io solo so quanto amo la Juve e me lo tengo per me!!

    Forza Juve sempre!!

    • Alessandro Magno

      Ciao massimo qui si puo’ criticare sempre tutti ma nessuno ha la verità in tasca nè noi nè voi ognuno esprime sempre e solo le proprie opinioni in quanto tali appunto opinabili.

      in questo blog a nessuno è consentito di dare del meno juventino direttamente o in generale a qualcun’altro che frequenta il blog motivo per cui qualcuno è stato anche bannato. diversamente questo giudizio per quanto mi riguarda si puo’ dare verso gli juventini dell’esterno di cui non mi sembra il caso di dovermi interessare in quanto gestisco questo blog non gestisco tutto il tifo della juve

      in questo caso in passato è stato dato il giudizio ”ci sono i gobbi e gli juventini” che hai letto qui ma che forse non hai capito bene a chi era diretto . questo modo di dire è una consuetudine credo nata qui a Torino , almeno io l’ho sempre sentita , vuol fare una differenza netta fra quelli che seguono la squadra si interessano guardano le partite eccetera e quelli che ti dicono che sono juventini ma in fondo te lo dicono cosi in quanto non gliene frega nulla ma gli piace stare con la maggioranza. non è afatto riferito a chi critica. Juventini anche famosi tipo travaglio oppure linus per fare due nomi, insomma gente che non hai mai visto alla stadio nemmeno una volta. spero di esser stato chiaro

  6. Alessandro Magno

    ps. l’atalanta è una buonissima squadra e lo ha dimostrato questa sera rifilando 4 gol alla Roma è una squadra con cui ultimamente non vinciamo cosi tanto spesso come credete. nelle ultime 10 partite disputate contro se non ricordo male abbiamo vinto un paio di volte. in più l’arbitro contro di noi gli ha consentito di darci veramente un sacco di botte. quando si afferma che la Juve contro l’atalanta non ha giocato bene secondo me bisognerebbe tenere conto anche di queste cose

    • Vedremo senza Papu Gomez le cose come andranno, Gasperini aveva messo al centro del suo progetto il giocatore quasi storico per la Dea.

      • Alessandro Magno

        a volte si litiga sui posti di lavoro. c’è da dire questo. gomes guadagna circa due milioni e mezzo l’anno se non erro e ha rifiutato un offerta dal quatar di circa 12 milioni l’anno perchè evidentemente non si sentiva pronto per andare in pensione. non so poi per quale motivo pare che abbia fatto due o tre viaggi in argentina per motivi familiari e gasperini gli ha fatto fare un paio di panchine non ritenendolo in forma, cosa fra l’altro lecita visto che lui è il mister e fale scelte tecniche. forse gomes si aspettava un trattamento piu di riguardo visto l’offerta davvero importante rifiutata e la lunga militanza e forse gasp non è d’accordo. ora chi ha ragione e chi no non lo so nemmeno mi interessa moltissimo pero’ non è che i casi sui calciatori sui rinnovi eccetera li abbiamo solo alla Juve per fortuna capitano pure nelle altre squadre

        • Benny comunque non so se la storia del pugno a Gasperini sia vera, e pare impossibile arrivare a questi livelli, peccato quando finisce una storia debba finire sempre male.

  7. IN LONTANANZA SI ODONO I LATRATI

    I lupacchiotti ringalluzziti dal vantaggio ritornano da Bergamo con una sonora bastonata…4-1 per la Dea.

    Quella Dea che tre giorni fa non è riuscita a battere la più scarsa delle prime 4 in classifica e con un allenatore alle prime armi trovatosi per caso seduto sulla panchina che un tempo fu quella più sognata da chi aveva preso la strada di fare l’allenatore di calcio solo perché nelle grazie del Presid3nte Agnelli.

    La Dea contro la Juve avesse giocato come contro la riomma stasera avrebbe preso bottino pieno allo Stadium.

    Se va bene siamo rovinati.

    • Ciao Barone,
      senza Gomez fuori rosa l’Atalanta ha dato lezione di calcio alla Roma mentre mercoledì a me è parso che la Juve abbia creato le migliori occasioni da gol purtroppo non sfruttate adeguatamente, ma se parliamo di gioco non dovrebbe essere il risultato finale a stravolgere il giudizio su una partita in cui la Juve di sicuro non ha fatto la brutta figura della Roma stasera.

      • Ma infatti, Gioele, non era l’Atalanta, si diceva, la bestia nera della Juve?
        Lo scorso snno vincemmo a Bergamo 3-1 senza Ronaldo ma siamo stati presi a pallate…in una partitabdove, finalmente giocò Dybala titolare dopo tanti pianti.

        Insomma, la Dea è buna realtà senza tanti fronzoli.
        Ciao

  8. Gobbi e juventini
    La differenza spiegata da Ben è giusta.
    Non si parla di tifosi di serie A o B.
    Ma la Juventus,come fenomeno collettivo riconosciuto, raccoglie un gran numero di tifosi e, nel numero, si rilevano diverse tipologie di questi.

    È acclamato che i gobbi sono quelli più appassionati,quelli che seguono visceralmente le vicende sportive del campo e fuori, ma anche quelli che soffrono e si pongono criticamente sulle vicende juventine quasi come si fa con un figlio, magari anche con molta poca elasticità, ma con obiettività.

    Con partecipazione e pathos personale.

    Non sono forse più tifosi di tanti altri, di qualcuno certamente si, ma sicuramente più innamorati di molti. Gli altri, secondo l’interpretazione, sono solo Juventini.

    Nel significato collettivo potrebbe sembrare classificate, ma è solo una distinzione di tifo. La differenza sta solo nella imprescindibilita’ dei gobbi. Io sono gobbo.

    • Ma allora tutti qui siamo gobbi!

      Se usiamo il nostro tempo per scrivere di Juve vuol dire che tutti seguiamo visceralmente partita dopo partita con passione in campo e fuori la Juve!!

    • Grazie Tino, sei stato chiaro e chiaramente hai spiegato il tutto…posso chiamarmi gobbo anche io?
      Ciao

  9. Benedetto ti ringrazio per il chiarimento e ringrazio anche Luna 23 e mi scuso se ho capito male!

    L’Atalanta e’ una bella squadra gioca bene e con noi ha giocato duro pero’ nelle tue pagelle shezny e’ stato uno dei tre migliori juventini in campo, l’Atalanta poteva perdere con il rigore sbagliato da Cristiano ma anche vincere!

    Ha vinto oggi contro la Riomma. Quanti giocatori di questa Riomma sarebbero titolari da noi?Quanti scudetti ha vinto la Riomma in questi ultimi 9 anni?

    Il Napoli ha vinto 4-0 contro l’Atalanta e ha dominato ,il Napoli non e’piu’ forte della Juve!!

    La Juve deve giocare da Juve come ha fatto contro il Parma mi auguro solo questo e spero che lo faccia spesso e non una volta ogni tanto,solo cosi possiamo sognare la Coppa con la c maiuscola!!

    Forza Juve sempre!

    • Massimo, xrò la differenza sta che codice fiscale (il nostro portiere) è stato il nostro migliore in campo. Il loro portiere è stato in assoluto il migliore in campo di tutti quelli che hanno giocato e x distacco.

    • Massimo

      Premesso che l’Atalanta è ormai una realtà consolidata del nostro calcio, la Juve in quella partita è uscita con qualche rammarico per le occasioni da gol create (2 con Morata 1 Ronaldo (r.s.) e 1 con Danilo) contro 2 dell’Atalanta (1 con Zapata e 1 con Romero). A conferma di ciò posso dirti che tutti i quotidiani sportivi hanno dato a Gollini il voto più alto fra i 22 in campo, Scezsny ha semplicemente fatto il suo e personalmente ritengo che abbia qualche responsabilità sul gol subito. La Juve invece ha giocato un ottimo calcio mettendo spesso in difficoltà la difesa degli avversari grazie al pressing e ai tagli degli esterni richiesti da Pirlo ma è mancata la concretezza, la cattiveria sotto porta e Ronaldo purtroppo incappato in una giornata no. Quanto al resto sappiamo come ogni partita faccia storia a se e dunque certi confronti lasciano il tempo che trovano, ne è un esempio la netta sconfitta sul piano del gioco e del risultato subita dalla Juve all’andata contro il Barcellona, completamente ribaltata sia nel gioco che nel punteggio in quella di ritorno al Camp Nou.

      Forza Juve #finoallafine.

    • alessandro magno

      I risultati sono molto altalenanti l Atlanta ha perso 4-0 dal napoli che pero ha perdo dalla lazio che ne aveva presi a sua volta 4 dall Atalanta.. chi è la più forte delle tre?

      Il fatto poi che noi abbiamo vinto 9!scudetti non fa di noi la squadra piu forte a divinis. La squadra oggi è parecchio ringiovanita e c’è gente come mckaennie kulu chiesa che di scudetti ne ha zero.

      Certo i nostri sarebbero tutti titolari da loro ma pure quelli del Liverpool eppure han perso 2-0 in casa con l’atalanta nonostante all’andata avessero stravinto .

      Poi sai sui giocatori dell’atalanta titolarinda noi alcuni credo si si tipo zapata. Alcune riserve loro come muriel ilicic gomes sarebbero ottime riserve pure da noi.

      Comunque ho controllato e negli ultimi 11 incontri con l Atalanta solo 4 vittorie

  10. Classificate errata corrige

  11. EPPUR SI MUOVE…ERA ORA

    Comunicato di protesta dei giornalisti di RaiSport contro la pessima gestione dei vertici (Varriale) e le passerelle fuori contesto di politici (Di Maio).

    Intanto la Lazio all’ultimo ora è avanti 2-0 contro il Napoli.

    Buonanotte

    • Non so come è uscito fuori “all’ultimo” io avevo scritto 85esimo…era il minuto di Lazio-Napoli in quel momento.
      Ora, per caso ho letto, chiedo scusa umilmente.

  12. Alessandro Magno

    Ultime 11 partite con l Atalanta

    4 vittorie
    6 pareggi
    1 sconfitta

  13. UFFICIALMENTE OGGI È INVERNO

    Ufficialmente mi sento di dire che Pirlo resterà a lungo nella Juve.
    Inizio da Marte e quindi da CR7(colui il quale critico più di ogni altro giocatore durante la partita), il martiano…quanti goal ha segnato nel 2020? Forse più delle partite giocate(?).
    E quindi, rispetto alle altre partiamo da 1-0 in nostro favore.

    Bentancur e Alex Sandro mi pare, mio parere per il loro crescendo, siano tornati quelli dello scorso anno.
    Con Mckennie e Cuadrado giochiamo con due in più perché loro sembrano essere in 4 ad occupare il campo.
    Ad Arthur per perdere il pallone lo devono solo da cioncà (è come se gli sparassero).

    Codice Fiscale, che scarso non è,
    alle spalle ha un Buffon che ancora non si arrende sull’età del pensionamento e chissà ancora per quanti anni parerà.

    Per non dire di de Ligt classificato dagli esperti il centrale più forte attualmente in circolazione (Ramos per la cazzimma e l’esperienza?).

    Danilo che non sbaglia una partita anche se sbaglia un intervento lo recupera alla grande, terzino o centrale alla bisogna e per questo il più presente.
    Poi ci sono i centrali un pò malandati che di tre nell’amore uno: Bonucci, Chiellini e Demiral.

    Qui lo dicove qui lo nego se mettessero il premio per il secondo posto per la classifica cannonieri il papabile per me è Alvaruccio nostro.

    Poi c’è quello che nun se stanca mai de core, Chiesa il nostro nuovo incursore di fascia quello che do lo metti gioca dx o sx(anche se io lo vedo mejo a dx).
    Poi abbiamo l’omo de vetro(attenzione fragile) il Trequartista, il migliore attualmente della Serie A, Ramsey.

    Nel frattempo aspettiamo di vedere miglioramenti di Campioni del calibro di Dybala in primis, di Rabiot, Kulusevski e Bernardeschi… scusate se è poco.
    Infine, un allenatore alle prime armi che sta migliorandobpartita dopo partita come dire sta crescendo insieme ai suoi giovani.
    Sta mettendo in campo il suo credo calcistico e non le idee dichiarate di gioco ma che sono solo rimaste nella testa di un allenatore na mai messe in campo.
    Ora qualcuno vuol far passare Pirlo per un copione.

    La realtà la si vede sul campo non nella testa…era come quelle bollicine che aveva nella testa Gigi Maifredi…’mbriaco.

    Qui si vede gente finalmente pressare per 95 minuti altro che storie.

    E passiamo alla realtà attuale, sono bastate un paio di sportellate per far cadere due presunte porte come la Roma e il Napoli che le mettiamo per il momento a distanza.
    Le altre davanti hanno vita breve…tra poco verranno a fare i conti con noi negli scontri diretti.

    Io vi ho avvisato.
    Buongiorno ☕

  14. UN ITALIOTA APPASSIONATO

    Chiellini su Del Piero
    (dal web)

    ”Il compagno che mi ha fatto capire cosa significa la Juventus è stato Del Piero. Quando vincemmo il campionato in Serie B, mi disse: “Ora abbiamo scherzato, dal prossimo anno saranno dolori”.
    Non eravamo una grande squadra, e lui di questa cosa ne soffriva molto. Aveva vinto tutto nella sua carriera, ma ogni volta che si perdeva o si pareggiava ci stava male.
    Un giorno dopo uno 0-0 con il Milan a San Siro, al rientro negli spogliatoi tutta la squadra era contenta. Quel Milan era molto forte e noi eravamo una squadra nuova. Alex invece era nervoso, e cominciò a prendere a calci ogni cosa. Tutti lo guardammo in modo strano, tranne Buffon, che ci disse: “lasciatelo stare, tra un po’ gli passa”.
    Non contento però delle parole di Gigi, andai vicino ad Alex e gli chiesi il motivo di quel comportamento. Lui non mi rispose, e pensai che forse avevo fatto una sciocchezza a porgli quella domanda. Finita la doccia però, chiamò tutta la squadra a se e disse: “Questa vostra felicità mi fa incazzare. Non possiamo permetterci di essere contenti per un pareggio. Dobbiamo crescere come mentalità, perché un pareggio per la Juventus è una sconfitta. Ficcatevelo bene in testa”.

    Quel giorno capii cosa vuol dire indossare la maglia della Juventus”.

    Giorgio Chiellini

  15. Dico subito che si commenta e quando si critica e’ perche’ si vuole il meglio dalla Juve siamo tutti juventini e gobbi!!

    Pero’ se il portiere della squadra avversaria e’ il migliore e’normale secondo me,se e’Scezny no!!

    L’Atalanta nelle ultime 11 partite ha vinto e 4 volte pareggiato 6 ,il Parma nelle ultime 11 partite cosa ha fatto?

    Poi leggo il post di Barone di Chiellini che scrive ” Questa vostra felicità mi fa incazzare. Non possiamo permetterci di essere contenti per un pareggio. Dobbiamo crescere come mentalità, perché un pareggio per la Juventus è una sconfitta. Ficcatevelo bene in testa”
    Grande Re Giorgio!!

    E lui lo diceva quando siamo tornati in serie A dopo farsopoli e dopo un pareggio in casa del Milan!!

    Se dopo 9 scudetti e dopo un pareggio a Torino contro l’Atalanta lo scrive Cinzia e io condivido ,perche’ non va bene?La pensiamo come Re Giorgio il pareggio per la Juve e’ una sconfitta!!

    Domani dobbiamo solo ripetere la partita di Parma ma dobbiamo farlo sempre con tutte senza braccino ricordando le parole di Re Giorgio!!

    Forza Juve sempre!!

    • Alessandro Magno

      quando non si vince chiaramente siamo tutti arrabbiati specie a caldo ci mancherebbe

      • Ma infatti Alessandro, un conto è essere delusi o arrabbiati per la mancata vittoria, altro è il giudizio sulla prestazione e non si può dire che quella della Juve contro l’Atalanta sia stata nel complesso negativa, con gli stessi quotidiani sportivi che hanno valutato migliore in campo il loro portiere Gollini e non Szczęsny.

    • Appunto Massimo.
      Qui dopo il pareggio con l’Atalanta (Szczęsny migliore in campo) ci viene ribadito un giorno sì e l’altro pure che gli orobici sono una grande squadra ecc ecc.
      Ma la Juve è contro le grandi squadre che deve dimostrare qualcosa, non contro il Parma, con tutto il rispetto.

      Buongiorno.

      • Luigi, proprio 15 giorni addietro la Juve ha dimostrato contro il Barcellona” qual’è la stoffa” di questa squadra.
        Va bene che per te tutte le volte che la Juve vince e convince le altre hanno un alibi ( certamente mi dirai che il barca non è più quella di una volta ecc. ecc) ma se hai vinto con 3 goal di scarto a Barcellona dove non passa nessuno da 10 anni devi pure ammetterlo che la Juve ( con tutti gli alibi connessi) lo ha fatto ed anche in modo imperioso.

  16. La delusione quando non si vince è intrisa dentro ogni “gobbo Juventino” ( così togliamo ogni dubbio).
    La filosofia che i vecchi ( ecco cos’è la Juve veramente) insegnano ai giovani non è altro che quella famosa frase di Boniperti ” l’unica cosa che conta è vincere”e nella Juve non ci si deve sentire arrivati, o inferiori a nessuno. E’, e tutti i giocatori lo respirano, in privilegio poter giocare in questa squadra perchè è formata di campioni, e chi non lo è, o lo diventa e va nella storia o non sarà mai ricordato come giocatore da Juve.
    Non vorrei denigrare nessuna e non è presunzione di superiorità questa, in Europa ci sono società anche con pedigree più importante della Juve, ma in Italia la Juve è quella che non solo ha più titoli di tutte per opera dello Spirito Santo, ma perchè ha dimostrato di essere la migliore.
    Tutto questo panegirico per dire che Chiellini ha capito da Del Piero che la soddisfazione in casa Juve nasce solo dalle vittorie perchè non puoi sentirti mai inferiore a nessuno, e De Piero lo avrà capito prima, nel suo vivere nella Juve.
    La partita contro la Dea è stata una di quelle in cui le polveri bagnate non ci hanno consentito di poterla vincere e nessuno è rimasto contento, ma visto come si era messa la partita e visto che i nostri attaccanti ( tanto esaltati contro il Parma) avevano fatto letteralmente ” schifo” dovevamo accontentarci di non averla neppure persa, quella partita.
    Quante volte l’unica occasione propizia di una nostra avversaria ha consentito di portarci via i 3 punti? Io non mi accontento mai, ma ci sono circostanze in cui devi capire che bisogna fare di necessità virtù e vedere il bicchiere mezzo pieno anche quando doveva essere del tutto pieno. Mi auguro di essere stato chiaro.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web