Andrea Pirlo e i suoi eroi

scritto da Cinzia Fresia

Un’altra vittoria, un altro scontro diretto con una delle prime  della classe, superata in questa occasione anche in classifica.  Ed è sotto la pioggia battente  che la Juventus allo Stadium tira fuori le sue migliori zampate e una di queste ha un nome: Cristiano Ronaldo. La squadra potrà essere apparsa non sempre brillante, giocare ogni tre giorni non consente di recuperare al 100 per cento, il gruppo  ha tenuto duro  fino alla fine e nella condizione precedente  è tanto.

Sebbene la Roma si sia distinta nel possesso palla e ha fornito una prova più che discreta di gioco,  torna a casa con il dispiacere di essere caduta nella trappola dell’autogol, forse l’assenza di un trequartista come Pellegrini o Pedro avrebbe potuto essere di maggiore incisività.

La partita non è stata  delle migliori disputate, tempi lenti e a tratti un po’  noiosa, ma la Juventus sa essere pratica quando lo desidera e saranno state le critiche o il compleanno,  che Cristiano ha dato il meglio di sé e quando vuole il portoghese sa essere letale, un gol .. una traversa .. e un quasi gol (autorete di Ibanez)

Lo vogliamo così .. presente, partecipe e facente parte della squadra,  se non segna non importa perché sa essere utile anche senza gol, e oggi si è fatto sentire fino in fondo ottenendo persino un’ammonizione per proteste. Andrea Pirlo ha proposto il gruppo che ha vinto a Marassi, scambiando di posizione Chiesa e Mc Kennie.

La Juventus dopo lo schiaffo subito  dalla sconfitta contro l’Inter nel girone di andata ha cambiato registro, ed è diventata una squadra solida, non è ancora strutturata ma sta facendo vedere delle belle cose con le avversarie, forse non riuscirà a centrare tutti gli obiettivi ma per lo meno combatte, e se lo si fa sempre non  c’è niente da  rimproverare.

Notevole la presenza di Cuadrado che se va avanti così diventerà l’uomo chiave di questa stagione, bene Kulusevski propiziatore del secondo gol diventata poi autorete, non male Rabiot preciso nei passaggi ma ancora carente nella gestione della palla.

Pensierino su Ronaldo: Posto che Cristiano sia  un giocatore di calcio e come tale è soggetto a elogi o rimproveri a seconda di come gioca,  sono dell’idea che abbia ancora qualcosa da dire, è un genere di giocatore – divo difficile dalla immagine commerciale complessa da gestire, ma  tutto  sommato la  presenza nel nostro Campionato ha  dato molto. Mi rendo conto che ci sia una parte di noi che non lo sopporta, ma detto in verità a parte qualche scemenza a me Ronaldo non da nessun fastidio. Anzi, lo ha ammesso personalmente Ciro Immobile che la presenza di quel tipo di Fuoriclasse, abbia stimolato i calciatori italiani a migliorare  e infatti la qualità si è alzata soprattutto delle squadre provinciali. Spero che Dybala torni al più presto e si ricomponga una coppia al limite del mito, che ci ha fatto divertire. Le parole di Andrea Pirlo verso “l’eroe” portoghese sono state chiare: a noi serve anche se non segna”. A proposito di quando fu accusato di non aver rispettato il protocollo dei positivi covid rientrando in Italia attraverso il volo ambulanza, vorrei sottolineare che sono stati usati voli ambulanza per trasportare all’estero malati di covid conclamati. Cos’è un volo ambulanza? l’aereo ambulanza è di solito un Jet tipo Falcon, Liar Jet attrezzati per accogliere pazienti anche in coma destinati ad essere trasportati in altri ospedali, insieme al paziente viene accolto lo staff di assistenza, medici e paramedici. Allora Ronaldo ha le possibilità economiche per avvalersi si questo servizio, così facendo non ha messo in pericolo nessuno, se si è avvalso di personale di assistenza sicuramente addestrato e protetto anti-covid,  idem per il personale di volo. E’ una cosa da ricchi? si lo è .. ma il calcio non è uno sport democratico e lui ha osservato quello che è il protocollo, dal volo è entrato in un’ ambulanza sempre attrezzata pagata da lui che lo ha portato a casa. Non è corretto trattare il giocatore come un “ladro di denaro pubblico” considerato che nel nostro paese paga le tasse e per questo sarebbe bene lasciarlo in pace soprattutto da certi ministri che non conoscono certe regole.

 

 

  1. TU CHISMALI SE VUOI…ERRORI

    Di solito dico la probabile formazione molte ore prima, e così ho fatto anche ieri…infatti come scritto non giocava de Ligt.
    Poi a squadra schierata non ho visto Cuadrado ho cominciato a nutrire dubbi sull’andamento della partita.

    Riconoscere il merito di Pirlo di avere preparato alla grande la partita, costringendo la Roma ad accorciare il raggio di azione, obbligandola a fare la partita, negandole quegli spazi che avrebbe potuto sfruttare se fosse stata la Juve a scoprirsi per attaccare.
    Aggiungo anche il grande merito che qualcuno non ha notato. Nell’azione del raddoppio entrano in gioco due “cambi” appena eseguiti, Cuadrado e Kulusevski, sintomo della ormai conclamata capacità di fredda lettura di ciò che sta succedendo in campo.
    Se prima del fischio d’inizio ho cominciato a mugugni qualcosa contro Andrea Pirlo come “mister genio”, ora lo esalto come “geniale mister”.
    A tutto vantaggio della Juve, che è la cosa che più conta e ci mette tutti d’accordo.
    L’unica cosa che conta è anche quella di fare meglio una cosa già fatta bene.

    Poi se diamo retta al duo Gianni e Pinotto(alias Adani e Trevisani) che cercavano un appiglio da dare in pasto agli antijuventini sul contrasto Rabiot-Mancini…ogni telecronaca è veleno sputato addosso alla Juve. Mi premeva sottolinearlo.

    Tocca tre palloni tre…
    Uno realizza il vantaggio, due stampa il pallone sulla traversa, tre costringe Pau Lopez ad una super parata.

    Eeeeh ma la Roma ha attaccato per tutta la partita…dicheno…ma senza praticamente mai tirare in porta.
    Eeeehhhh, ma che bella manovra, che perizia di passaggi, che armonia di movimenti…
    Se non viene preceduto da Ibanez, CR7 tocca il quarto pallone e fa doppietta. Questo è il calcio, signori.
    Chi ha Cristiano vince, gli altri giocano.

    Buongiorno ☕ e buona domenica

    • Barone,va ammesso che Fonseca sia una persona per bene e abbia riconosciuto la superiorità del giocatore, l’unica cosa che vedo in perenne difficoltà è Rabiot, non sa mai a chi passare la palla. Credo che Pirlo gestisca a mo’ di farmacista gli uomini che ha, abbiamo una rosa un po’ ammaccata che con poco si ferma, diciamo che Kulusevski anche se non mi convince tantissimo quando schierato da attaccante ma soprattutto Cuadrado sia l’artefice del gioco della Juve.
      A riguardo di Arthur penso sia fisicamente penalizzato, se fosse più alto e robusto potrebbe fare di più.

      • Cinzia, su Fonseca ho scritto sul topik precedente.
        Rwbiot ieri sera ha fatto una partita sontuosa.
        Pirlo sta gestendo alla perfezione le forze degli uomini, tutti, a disposizione.
        Calcola che la Roma aveva giocato una settimana prima, la Juve tre giorni, era davanti a noi in classifica ora è dietro, loro rigiocare tra sette giorni noi dopodomani e contro l’inter…insomma, accontentiamoci del brodo che la carne costa molto cara.
        Ciao

      • Cinzia è vero soprattutto risulta penalizzato quando deve cercare di recuperare palla: è leggero e spesso deve ricorrere al fallo. Su rabiot concordo con barone ieri ha confermato l’ottima prova fatta già con l’inter; lui a differenza del brasiliano ha il fisico ed anche la tecnica se diventasse più cattivo, magari come bentancur, sarebbe un grande centrocampista. Speriamo che pirlo e soprattutto chiellini che in cattiveria agonistica non ha da imparare da nessuno riescano a completarlo.

        • Luigis: Rabiot è un indeciso, è vero che tecnicamente è preparato ma non lo vedo mai sicuro in campo, per me non è da grande squadra. Vedremo come andrà le prossime partite.

    • Barone infatti anche fonseca ha parlato di vittoria morale che nel calcio non portano punti ma mugugni si. Visto che rimettono in discussione lo stesso allenatore giallorosso che si gioca bene ma che con le grandi finora non ha vinto neanche una partita.

      • Ciao luigis
        Come ricordato a Cinzia sul topik precedente Fonseca è stato molto sportivo nelle valutazioni..
        FONSECA SULLA PARTITA

        “Abbiamo perso ma non possiamo dimenticare che abbiamo giocato contro la Juve Magari abbiamo avuto più tiri, più corner, più palla ma è giusto che vince la partita la squadra che fa più gol”…

  2. TIFOSI VIOLA AVVELENATI

    Ieri sera Gianni e Pinotto, la sera prima Cip e Ciop (alias Caressa-Bergomi).

    Non è molto piaciuta la telecronaca su Sky Sport di Fabio Caressa e Beppe Bergomi ai tifosi viola nel corso di Fiorentina-inter.
    Una telecronaca giudicata molto faziosa e culminata con l’esclamazione: “Cambio per noi” al minuto 61 nelle file nerazzurre esce Sanchez ed entra Lautaro Martinez.
    In tantissimi tifosi della Fiorentina hanno denunciato l’accaduto sui social annunciando grandi proteste nei confronti dell’emittente satellitare e minacce di disdetta dell’abbonamento con Sky.

    Buona domenica

  3. Vi confesso che concordo sui voti dati da Ben e sui migliori in campo proclamati da Barone.
    Barone col quale abbiamo visto insieme la partita a distanza, in collegamento whatsapp lui da casa io dall’India.
    Mi sono risparmiato i commenti italici e mi sono goduto ancor di più le gesta di Ronaldo e Chiellini esaltati dalla tv locale.
    Buono il risultato “all’inglese”.
    La partita in se però non mi è piaciuta.
    Già con l’Inter abbiamo apprezzato gli ultimi minuti una juve troppo bassa.
    Ieri abbiamo fatto il più classico dei catenacci.
    Tattica, partite ogni tre giorni, tutto giusto, però se giochiamo così in coppa il golletto lo prendi e non hai più tempo di recuperare.
    Mi auguro pertanto di non vedere mai più la Juve di ieri.
    Anche perchè per vedere quello tanto valeva tenersi allegri che ormai mi ero abituato a criticare.

    • Luca, Pirlo non lo si può considerare un allenatore ancora, è normale prenda un po’ da tutti. D’altronde è giusto sia così, gli esperimenti sono finiti ci vogliono i risultati, la Juve vince per fortuna anche se non e’ perfetta .. ma va bene così.

  4. La Roma gioca bene, è vero, molto apprezzata dai cultori del bel calcio, ma il calcio non è (solo) estetica ma soprattutto numeri e allora si scopre che col “bel gioco” la Roma finora ha fatto 3 soli gol in più della Juve ma ne ha subiti 35, vale a dire 17 in più. Chi ha visto la partita d’andata ricorderà che la Juve ha cercato di tenere il campo con le linee alte ma ha concesso autostrade alle ripartenze giallorosse, ieri sera Pirlo ha imparato la lezione e ha scelto di fare una gara intelligente, come ha detto giustamente nell’intervista riportata da Barone50, una gara che potrà essere ripetuta anche in futuro perchè giocando ogni 3 giorni non si può avere la brillantezza di andare a prendere alti gli avversari. Un atteggiamento che offre vantaggi e rischi in equal misura, ma il calcio prima che divertimento per chi lo guarda è competizione per chi lo pratica ad altissimi livelli, in cui gli obiettivi da raggiungere oltre che prioritari sono vitali per qualsiasi squadra, in questo senso allora se la difesa con Chiellini ha ritrovato equilibrio e sicurezza dovrebbe essere visto come ulteriore crescita di squadra, semmai il problema sarà gestire Chiellini ma intanto i De Ligt e Demiral continuano ad avere un esempio e modello da imitare, e non solo loro ma anche il resto della truppa di giovani, a formare un gruppo compatto ed unito, una rosa ampia e non è certo inferiore come qualità a nessun’altra in Italia e fra qualche mese speriamo di poter dire anche in Europa.

    • Non la vedo così.
      Secondo me dal punto di vista del gioco la Juve ha fatto tre passi indietro.
      Quando ho visto De Ligt in panca mi è preso un colpo!
      Ed infatti abbiamo visto una partita chiusi nella nostra area ad aspettare la Roma, con lunghissimi giro palla fine a se stessi.
      Magari è stato un episodio, una necessità temporanea. E me lo auguro.
      Se però la strada intrapresa è questa, possiamo scordarci l’Europa per un bel po’ perché giocando così non si va da nessuna parte.
      Inoltre si sprecano un mucchio di energie a correre dietro gli altri, per “riposare” si fa girare la palla almeno così si è detto fino all’altro ieri.

      • Luca, anche nel basket… si tiene conto di come gioca l’avversario… invece i dischi rotti, tali sono sempre…

        • Ivano, a basket ci ho giocato una vita ed anche a buon livello.
          Normalmente non si gioca tenendo conto dell’avversario, a meno che non ci sia il Pessina di turno.

          Per quanto riguarda i dischi rotti leggendo qua e la l’idea della Juve allegriana è abbastanza genralizzata.

  5. I lupi bianconeri e le pecore giallorosse

    “Chi pecora se fa er lupo se la magna”, ha scritto in romanesco un’amica di famiglia romana tifosissima della Roma nel suo stato WA, commento azzeccato anche se come aggiunge maliziosamente non ho visto il fallo da rigore nel 1°tempo di cui parla, conclude poi che è “difficile giocare contro questa Juve e da tifosi romanisti ce rodeeee!”, non solo a voi gli ho risposto, in settimana è successo anche a quelli nati nel 1908, i piangina più antichi della storia del calcio italiano!!!!!!

  6. Cinzia ,stavolta non sono completamente d’accordo con te.

    So che dicendo questo scateno i bulli le sponde e i guardiani del blog ,ma non importa.

    Vittoria giustissima,ma ieri la Juve è stata solo Ronaldo ,immenso come sempre e basta.

    La difesa ha fatto quello che doveva fare ,il centrocampo è stato sovrastato da quello giallorosso con i due terzini , Spinazzola e Karsdrop sempre oltre la metà campo, creavando di fatti doppia superiorità numerica.

    Attacco eccetto CR7 mai visto anche perché mai servito infatti Ronaldo si è lamentato più volte.

    Mai un illuminazione proprio perché nessun centrocampista ce l’ha nel proprio bagaglio ,solo Cuadrado infatti quanto è entrato lo ha dimostrato.

    C’è da lavorare e molto se vogliamo portare a casa la Champions,con questo calcio di Pirlo è impossibile,per me.

    Forse non ho idee come mi è stato detto ma io il gioco calcio che intendo io e per la Juve è totalmente diverso

    E dalle lamentele anche Ronaldo.

    Questo,Cinzia,il mio pensiero,se si può pensarla diversamente in un blog ,adesso astenersi bulli, sponde zii,zie nonni ,nonne e guardiani ,perché sto parlando con Cinzia .

    Grazie,ciao.

    • Massimo, che ci sia il problema della valorizzazione di Ronaldo sono assolutamente d’accordo e lo scrivo in tutte le mie disamine. Però evidentemente Pirlo non lo vede. L’unico che gli fa dei cross decenti è DYbala che è in panchina e Cuadrado, ci manca uno che sa fare i cross come il Cancelo prima maniera. Intanto Massimo non facciamoci aspettative di Champions ne’ di scudetto, così se succede qualcosa avremo di che festeggiare. Comunque di riffe e di raffe la Juventus va avanti e questo deve bastare.

      • Beh anche Alex Sandrosa piazzare bei cross ma ieri mi è piaciuto soprattutto in fase difensiva, soprattutto quando ha portato sul fondo e recuperato su Mikitarian . Vedere i senatori ( che in molti vorrebbero fuori dalla squadra ) fargli i complimenti è stato un bellissimo momento, non altro per far capire cosa significhi essere un gruppo granitico. Certamente avendo gente del genere accanto non gli farà mai avere quello che i brasiliani chiamano saudate.

      • Cinzia che ci sia il problema della valorizzazione di Ronaldo lo dici tu ed io sono più che d’accordo.

        Gli unici che gli fanno i cross decenti sono Dybala e Cuadrado lo dici tu ed io sono più che d’accordo .

        Non facciamoci aspettative di scudetto e Champions lo dici sempre tu e questo, d’accordo o meno, è grave per la Juve :la vedi peggio di me la situazione.

        Detto questo vorrei poter continuare ,facendoti notare altri aspetti della gara di ieri sera (sovrastati a centrocampo da giocatori che da noi faticherebbero a stare in panchina…Morata 4 gol, adesso salta fuori che abbiamo preso lui invece di Suarez… per gli assist..) ,ma come ti dicevo sono intervenuti i bulli stalker sponde del blog che stalkerano chi ha un pensiero diverso,privilegiando il pensiero unico e pertanto non è più possibile dialogare.

        Alla prossima, ciao.

        • Il non farsi aspettative è un atteggiamento prudente in una squadra in costruzione con allenatore annesso. Poi se sarà diverso saremo i primi a festeggiare.

  7. L’uomo assist della Juve è Morata

    “Nel successo sulla Roma c’è anche il marchio dei passaggi illuminanti e illuminati dello spagnolo, e quello che ha portato al gol – uno scarico cestistico dal centro dell’area per il tiro da tre di Cristiano da fuori area – non è stato neanche il migliore. Ci vuole visione e piede da numero 10 per quel pallone tagliato dalla trequarti che ha messo Cristiano davanti alla porta per il diagonale che si è stampato sulla traversa, e poi per quel lancio di 30 metri dalla metà campo al millimetro sul piede di Ronaldo in area per il diagonale parato da Pau Lopez. Non lo si scopre adesso uomo assist: in campionato è l’attaccante che ne ha distribuiti di più, 7, solo uno in meno del primatista Mkitharyan, di cui 4 per CR7. E uomo assist lo è sempre stato: 13 gol ha segnato, in stagione, e 10 ne ha fatti segnare, di cui 6 a Ronaldo (poi due a Kulusevski, uno a Chiesa, uno a Rafia).”

    Non lo dice il sottoscritto ma la ha scritto la GdS, 3 solo nella partita di ieri a Ronaldo che però si lamenta, non so con chi visto che molti dei gol finora li ha fatti grazie agli assist dei suoi compagni.

    • Gioele, scusa ma devo chiederti il permesso di inter-venire visto che non ti sei rivolto a me 🤔.

      Ma su Morata la penso paro paro…

      Se Morata, una prima punta, serve gli assist per una rete ed una traversa, significa che la squadra in cui gioca non può altro che vincere.
      Per Alvaruccio vale il discorso fatto per Ronaldo contro la Sampdoria, non si deve valutare una punta soltanto in relazione alle reti, ma anche rispetto alla pericolosità generale che contribuisce a creare.

      Morata è funzionale in toto alla profondità della squadra.
      Detto questo, ieri, nello specifico soffre per lunghi tratti il possesso palla della Roma, fino ad essere quasi avulso dal gioco.
      Ciò non ostante rincorre ogni avversario che passi nei suoi paraggi e lascia il campo sfinito.
      Della serie come dare tutto e piacere ai tifosi.

      Ciao

    • Vero Gioele, Morata si è dimostrato un riferimento importante non solo per Ronaldo ma per il gioco della squadra intera.

      Un occhio a Chiesa però non deve mancare, arrivato tra i mugugni si sta dimostrando un giocatore importante dopo un naturale periodo di adattamento.

      In numeri il discorso è presto fatto:
      Gol
      CR7 – 16
      Chiesa – 5
      Morata – 4
      McKennie – 3
      Kulusevski – 3

      Assist
      Morata – 8
      Cuadrado – 6
      Chiesa – 4
      Ramsey – 3
      Danilo – 3

      • Luca

        In quel pezzo sopra la GdS riporta addirittura 10 assist di Morata, quanto al gioco rispondo qui al tua critica sopra, condivisa sotto l’aspetto della continuità ma non della qualità, come dimostrato anche ieri, i 2 gol nascono da azioni ben congegnate e accelerazioni improvvise negli ultimi 20 metri, nel 1° gol dopo l’affondo di Alex Sandro sono Morata e McKennei che si inseriscono per creare spazio a Ronaldo, nel 2° il taglio di Cuadrado per Kulusevski è geniale perchè coglie in controtempo la difesa giallorossa che sta salendo costringendola ad un repentino dietrofront per evitare che il pallone sull’assist di Kulu arrivi a Ronaldo e non ricordo chi fra Morata o Chiesa sul 2°palo.

        • Luca,
          ho rivisto ora l’azione, sul 2°gol è Alex Sandro ad inserirsi in area sulla sx e stringere al centro qualche metro dietro Ronaldo.

          • Sui numeri cambia poco magari hanno contato le coppe ed i miei riguardano il solo campionato, ma la sostanza non cambia il senso del discorso che stiamo facendo.

        • Goioele, la squadra gioca meglio è più tecnica e si vedono azioni migliori, rispetto ad un recente passato.
          La Juve allegriana ed i due difensori centrali nella nostra area a subire è stata una cosa che è successa ieri.
          Cosa che mi auguro di non vedere mai più.

    • Sono la zia di CR7,
      la Juve ha vinto di nuovo di squdra, INTERptetando bene la partita, anzi, sapendo capire gli errori della partita di andata, come spiegato bene da Pirlo.
      Dal punto di vista del calcio una delle migliori partite della nostra stagione.
      Pirlo è nostro allenatore e la Juve è la squadra di chi scrive su questo blog.
      SOVRASTATI nel risultato… AH ah ah ah anche senza acca…
      Io non mi faccio aspettative, guardo come sta crescendo la squadra, parlo di crescita calcistica… io non “spondo” nessuno… ma i “tarocchi” li riconosco a km di distanza.

  8. Quando si Inter viene per la squadra in fattispecie non si scrivono mai falsità, solo realtà.😉

    • Antony,
      scrivere cose non vere è umano, mistificare con inter-pretazioni deliberatamente distorte è diabolico 😉

  9. Su Morata.
    Vedi alla voce Suarez, che sta sbancando nella Liga.
    Il povero Ronaldo nelle ultime partite sta giocando praticamente da solo. Perché lo spagnolo perde palloni su palloni.

    In parole povere: il “centravanti della Juve” deve avere ben altro rendimento!

    • PS “Il centravanti della Juve” non può finire in fuorigioco dieci volte a partita.

    • Luigi,
      come sempre cosa conta è vincere… almeno così è si ti pare ed anche se non ti pare… se il centravanti non segna ma Juve continua a vincere non riesco a capire quale sia il problema.

      • Infatti, Ivano. Ho parlato del “centravanti della Juve”. Punto.

        Capirai che il centravanti della Juve non può essere uno qualunque. Siamo abituati troppo bene per blasone e censo.
        Ergo, preferirei un simil Tévez, e mi debbo accontentare di un Morata. Finché la Juve vince …

    • A Luì se mo contestiamo pure morata che nella prima parte di campionato come toccava palla segnava e adesso fa segnare… ti meriti bernardeschi :mrgreen:

  10. Cari gobbi,

    Mah, l’uso di certi termini per ieri sera mi fa sorridere, perché la Roma ha a avuro si, il 52% di possesso palla, quindi qualcosina più della Juve ma senza esagerare. Comunque completamente sterile visto il risultato. L’apparenza inganna per il palleggio, ma se non erro, nel calcio bisogna anche buttarla dentro se no hai voglia di fare romanzetti d’appendice.

    I famosi tre settori, devono funzionare tutti. Se no parlo agevolmente di culo. Alla Juve hanno funzionato tutti e la cosa bella è che la gara di ieri depone bene sull’aspetto tattico che tutti, a cominciare da Pirlo, cominciano ad esibire.

    Un buon attacco, un buon centrocampo ed un ottima difesa con chiello, ed un avversario che non stava a pettinare precisamente le bambole, realizzazioni a parte.
    Bene così. Il resto è solo fuffa taroccata.

  11. ELOGIARE GLI ALTRI…

    Iniziando dalla Dea, a furia di elogiare il Gasp ha preso tanti di quei cazzotti da fargli uscire non solo i gasp ma anche i gulp.

    Il Sassuolo idem…non vince più, anche ieri perde con lo Spezia…il tanto osannato De Zerbi messo sotto da Italiano.

    Per non parlare della Roma e del Napoli, la riomma l’abbiamo sonata ieri sera ben bene checché ne dicano i professori non italioti.

    L’inter che ci aveva battuto in campionato gli abbiamo restituito anche gli inter-essi.

    E del tedesco inglese ne vogliamo parlare?
    Kloppete kloppete kloppete kloppete ne prende 4 da Guardiola, la partita è finita poco fa 1-4 per il City.
    Vincere una Champions per poi sparire nel campionato o quasi…il Liverpool è quarto con le altre dietro di essa con una partita in meno(vedi Everton e Tottenham).

    Ci leggiamo martedì tutti assieme amorevolmente…

    Buona serata

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia