Vinta partita importantissima

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Juve Roma , partita che temevo e non mi sbagliavo. Roma squadra altalenante ma intanto era davanti a noi in classifica. 9 scudetti di fila ci fanno sempre pensar che siamo i più forti e che sono tutte facili. Niente di più sbagliato. Sono tutte difficili e gli scontri diretti lo sono di più. Partita che temevo dicevo ed era una sensazione giusta. Negli ultimi 15 giorni noi abbiamo giocato 5 partite la Roma 3. Noi abbiamo giocato supercoppa contro Napoli e coppa Italia contro Inter in più. Una finale e una semifinale, mentre la Roma comodamente si riposava. La questione della rosa ampia conta ma conta fino ad un certo punto. Intanto ci sono equilibri tattici che con molta fatica si sono trovati oggi e che non è facile ritrovare quando cambi uno o più giocatori. Inoltre c’è la questione fisica. Se prendo una botta e ci vuole una settimana per recuperarla in una settimana appunto la recupero, in tre giorni è evidente no. Quindi gioco con una botta e stringo i denti. Ve l’ho spiegato proprio terra terra perchè purtroppo sento sempre le solite lagne sul gioco non gioco e bla bla bla. Continuo a ripeterlo il calcio non è uno solo e non è solo il tiki taka di Guardiola. Occorre a volte un piano B quello che spesso si rimprovera a Conte di non avere. Questo perchè le partite sono diverse, gli avversari sono diversi e i momenti della stagione sono diversi. In questo senso mi è piaciuto molto il dopo partita di Pirlo in cui ha parlato di una Juve versatile che abbia più soluzioni al proprio arco e capace di adattarsi alle varie situazioni portando a casa la vittoria che è la cosa che più conta. Non ha escluso neanche che ci possano esser altre partite in sofferenza il che mi fa capire che ha imparato la lezione.

Delle cinque squadre che hanno giocato ogni 3 giorni nell’ultima settimana (perchè nelle ultime due si contano solo Napoli Juve ): Lazio, Atalanta, Napoli, Inter, Milan, Spezia e Juventus solo la Juventus le ha vinte tutte e 3. Sarà un caso? non credo. In questo momento della stagione in più con il Covid le partite diventano tutte complesse e anche quella di martedì con l’Inter lo sarà. E’ non è detto che ci toccherà soffrire di nuovo come non è detto che l’Inter sia così in palla come visto a Firenze perchè quello che è per noi è pure per gli altri. La Roma che sembrava pimpante si è appena fatta buttare fuori dalla Coppa Italia dallo Spezia. L’Atalanta che ha dato una sonora lezione al Milan ha poi subito perso e di brutto contro la Lazio, e contro il Toro è passata da 3-0 a 3-3 in casa propria. Chi non valuta tutto questo ha una visione parziale del gioco del calcio. La stessa Roma che a parere di alcuni ha giocato bene e gioca bene, contro di noi in due partite ha racimolato un punto figlio di un pareggio e una sconfitta, un pareggio dove fra l’altro erano anche in superiorità numerica. Io soffro come tutti a vedere a volte questo tipo di partite ma conosco il calcio e so che questo è normale. E’ so che una grande squadra non le vince tutte 4-0 ma capita che vinca le partite ”sporche” quelle in cui non brilla in modo particolare , e questo proprio perchè è una grande squadra. Il calcio è uno sport e lo sport è una gara. Vince chi arriva primo non chi è più bello. Quello non è sport è il concorso di bellezza.

Chiosa finale la voglio fare sulle polemiche post Roma che arrivano soprattutto dalle solite penose radio romane. Orsato non ha affatto favorito la Juve e non c’è nessunissimo rigore di Rabiot. Fatela finita. Fra l’altro all’andata con un rigore dato con un vantaggio di 2-1 e con superiorità numerica non siete riusciti a vincere uguale. Peggiori della settimana quelli che han visto del marcio pure nel siparietto simpatico fra Orsato e Ronaldo. Una cosa che dovrebbe esser il sale del calcio e dovrebbe far sorridere e distendere gli animi. Questo la dice lunga sulla malattia mentale grave e cronica che si chiama antijuventinità.

  1. Sono ancora molto in sintonia Ben e a tal proposito volevo aggiungere qualcosa anche per supportare quanto ha scritto pure Barone nell’ultimo suo post al topic precedente.
    Il tifoso è volubile e cambia idea da un ora all’altra in relazione a ció che vede .
    Mi è toccato leggere che oggi sarebbe stato più utile Suarez di Morata perché il primo è più simil a Tevez.
    Poi, ma non tanto quassù, ma su altri siti, della pensione da dare a Bonucci e Chiellini perché sono addirittura deleteri alla squadra e per finire dare dell’Allegriano a Pirlo.
    Poi come dice Barone ti vedi Klopp che era il più osannato fino a 3 mesi addietro, fare figure barbine ed arrancare con il Liverpool Champion of the world ( che non mi sembra abbia cambiato granché rispetto allo scorso anno), oltre a Gattuso, Gasperini e quello del Sassuolo che sembravano essere i nuovi guru del calcio italiano.
    E tutto questo subito dopo una prima striscia di partite vinte consecutivamente dalla Juve, come se questo fosse la cosa più semplice e naturale al mondo.
    Capisco che vorremmo sempre vincere, dominando, ma se lo si fa in modo tattico o in modo “sporco” ( definizione che gradisco ma che non credo tutti comprendono Ben) non va bene.
    Bisogna tutelare gambe muscoli ed energie perché la strada della Juve è lunga e tanto per cambiare abbiamo ancora qualche pezzo da 90 ( Dybala e non so chi potrebbe permettermelo) in garage .
    Tutto è facile per chi sta in divano e sa fare il radical chic con il culo degli altri. Ma chi ha giocato e vede calcio da sempre certamente sa riconoscere i momenti e dare i giusti meriti a chi sa come gestire la squadra per poter ottenere il massimo rendimento che si esprime nei 3 punti finali dopo ogni gara.
    Avrei voluto vedere ieri una Juve arrembante dare il fianco al contropiede della Roma ( che è la sua forza maggiore visto i calciatori che ha a disposizione) .
    Bravo Pirlo che avendo imparato la lezione nel girone di andata non (signora squadra tra l’altro) ha concesso un occasione pulita per poter offendere “codice fiscale. “
    Inviterei tutti questi poeti della panchina che sanno solo criticare, a rivedere la partita, si renderanno meglio conto che intanto ( ormai tanto per cambiare) abbiamo anche giocato con Orsato contro. Ed ecco spiegato il concetto di Moggi la settimana scorsa, cui qualcuno non capiva.
    A proposito quel giallo a Cr7 significa domenica che non potrà giocare contro il Napoli?
    Chi lo sa mi dia una risposta, grazie, e buona serata

    • Mi è toccato scriverlo, e col tuo permesso (?), lo riscrivo +così ti tocca rileggerlo🤣:
      Suarez a mio parere sarebbe stato più utile alla Juve di Morata.
      D’altronde scopro l’acqua calda: la carriera dei due calciatori parla da sola.

      • Scusami Luigi, ma anche volendo cosa avrebbe avrebbe potuto fare la Juve per assumere Suarez?
        Viviamo sulla Terra e con il senno di poi saremmo tutti dei maghi, ma determinate opportunità in affari, non sono cose semplici come condire un piatto di pasta.
        Io sono contento di Morata e bene fa la società a farlo sentire “un perno”importante della scelta fatta.
        Per ció che mi riguarda sarei stato ancora più felice se al posto di Morata avessimo preso addirittura Messì.
        Non guardiamo sempre nel giardino del vicino, anche la nostra erba è abbastanza verde, cerchiamo di accontentarci. Ti ricordo inoltre che oggi nella Juve gioca Ronaldo e credo che non ti debba far rimpiangere Tevez.

        • Facevo solo un paragone tra i due giocatori, visto che la Juve aveva contattato il mordente uruguagio.

          Sei tu che improvvidamente scrivi:

          “Mi è toccato leggere che oggi sarebbe stato più utile Suarez di Morata perché il primo è più simil a Tevez.”

          Ti è toccato leggerlo. E allora?
          Ho scritto una fesseria?
          Non sei d’accordo?
          Pace.

      • Alessandro Magno

        Morata comunque ha 27 anni suarez 34 cosi tanto per dire.

        no ronaldo mi pare che sia diffidato in coppa italia quindi deve far attenzione se no salta la finale mi pare in campionato non fosse in diffida

      • Antony,
        penso che dire “la juve ha vinto in maniera allegriana” oppure sfruttando il catenaccio, sia una verità.
        Penso che sottolineare come De Ligt sia da preferire a Bonucci sia un’altra verità.
        Penso inoltre di poter dire che giocando così in Europa di strada se na fa pochina, ed infatti ultimamente nonostante Ronaldo con l’Ajax abbiamo visto bene i limiti di questo modo di stare in campo.

        Con questo, personalmente ho suonato l’allarme, ma una partita così ci può anche stare.

        Su Morata e Suarez, Morata tutta la vita, Suarez quanto può durare?
        La squadra ed il bilancio hanno bisogno di giocatori che possano garantire almeno 5 o 6 anni ad alto livello.
        Ovviamente Ronaldo è un’altra cosa.

  2. Ben,condivido in pieno.

  3. Luca967

    L’ho già scritto, nella partita di ieri difendere basso è stata una scelta di Pirlo, con ciò neanche il sottoscritto si augura di vedere nelle prossime 18 partite di campionato (in Champions sarà un’altra musica te lo garantisco) questo tipo di atteggiamento, ma torno a ripetere, raggiungere determinati obiettivi oltre che prioritario è vitale per la società e se in alcune partite per portare a casa i 3 punti serve difendere alla vecchia maniera non vedo dov’è lo scandalo. Detto questo e oltre a questo va anche detto che qualsiasi giudizio critico va contestualizzato e non generalizzato, come fa parte della tifoseria per dar forza all’idea di una presunta restaurazione della Juve allegriana, un’accusa che come dice Ivano è diventata più che lo stucchevole ritornello di un disco rotto.

    • Gioele,
      è la dimensione giusta, se no sono riuscito a rendere l’idea me ne dispiaccio.
      Mi auguro anch’io che questo sia episodico.

      Certo Bonucci al posto di De Ligt è una cosa che mi lascia perplesso.

  4. Juventus, l’analisi di Beccantini:

    “Il catenaccio e ‘lui’…”

    Il noto giornalista Roberto Beccantini ha esaminato il successo dei bianconeri sulla Roma attraverso la sua pagina facebook. Ecco le sue considerazioni:

    “Cominciamo da «lui». Fresco di 36 candeline, indisponente quando si sdraia o motteggia, ma di un’altra categoria. Cristiano Ronaldo: un gol troppo facile per non essere anche bello (o meglio: troppo bello per non sembrare addirittura facile); una traversa; un destro murato da Pau Lopez; il «mestiere dell’ombra» che ha indotto Ibanez all’autogol del raddoppio; e un giallo, alla fine, perché, insomma, nemmeno Orsato è un santo.

    Morale: la Roma, che aveva portato l’ordalia sulle spalle come una croce, ha perso 2-0. Vero, la Juventus aveva giocato martedì a San Siro, in coppa, ma era molto diversa e, dunque, non avrebbe dovuto essere così stanca e pigra come emerso dalla trama. Catenaccio y Cristiano. Eppure Pirlo ha studiato a Coverciano e tiene in tasca il santino del Pep (Guardiola). Capita. In questi casi, il risultato copre tutto. Provo a tradurre: McKennie bloccato vale la metà del McKennie scatenato; Chiellini è un guerriero che predilige il Bronx dell’area ai panorami delle cartoline, tutti stretti appassionatamente per paura dei tagli di Borja Mayoral. Fosse andata diversamente, il loggione si sarebbe ribellato alle tracce palesi di Allegrismo e rimpianto, forse, i sentieri sfiorati da Sarri. O senza forse? Il calendario fitto suggerisce sentenze moderate, sollecita tribunali «terzi».

    E’ la classica partita che porta all’orgasmo sia i possessori di palla sia i cacciatori di episodi. Si è rivisto Dzeko: non è bastato. La Roma batte le piccole ma non le grandi. La Juventus dell’anno nuovo, esclusa la lezione interista del 17 gennaio, ha sempre vinto. E in difesa, con il ritorno di Chiello, sembra più solida. A patto che il prezzo non sia, o non diventi, l’Alamo di stasera. Fra i cambi, scelgo l’ingresso di Cuadrado: suo il tocco a Kulusevski (altro panchinaro) per l’azione del bis. Cuadrado, il regista occulto di una Signora che, se serve, su Spinazzola ne sacrifica due, Chiesa e Danilo. Tanto poi ci pensa «lui».”

    (TuttoJuve)

    • Alessandro Magno

      per quel che conta il parere di beccantini ….

      • Benedetto, cia

        Si conosco il percorso di Beccantini,ma era solo per evidenziare che esistono opinioni diverse,pur vincendo.

        Giornalisti non di parte opposta ,anzi, che hanno una visione diversa del gioco del calcio.

        Ho letto anche il pezzo di Andrea Bosco ed inizia con calcio allegriano di Pirlo, Beccantini invece dice “catenaccio”

        Ed entrambi esprimono i loro pensieri,senza avere ,non mi riferisco a te ma ai giannizzeri del tuo blog a tua insaputa,zii indovini e nonne cartomanti con nipoti stalkers a fianco.

        • alessandro magno

          Per cortesia lo dico e lo ridico. Ignoratevi perché poi questa cosa o finisce o devo farla finire io. Ignoratevi e non mandatevi mesaggi in codice. Non leggetevi

      • Ben. Ho letto pure che questa con la Roma sarebbe stata “la Juve più bella della stagione”🤣.
        Come vedi i talebani dell’ideologia difensivista hanno trovato la loro partita ideale 😅.

        • alessandro magno

          Beccantini può dire ciò che vuole non è juventino non mi interessa a noi interssa vincere fare punti e tornare sotto in classifica non certo piacere o essere approvati da beccantini.

          Per quanto mi riguarda non ho definito questa la migliore juve della stagione ma non mi fa schifo aver ritrovato solidità e compattezza.

          La juve della prima parte della stagione ha giocato spesso tutta in avanti e ha pareggiato con crotone benevento varona ha perso con la Fiorentina. Spesso in queste partite prendendo gol al primo tiro in porta. Se per voi quello era bel calcio per me no. Comunque non mi risultano tutti questi complimenti a quei risultati.

          La roma gioca bene ? No la roma fa cagare. Ha una fase difensiva imbarazzante e prende gol da tutti. Non ha vinto un solo scontro diretto. Con quelli della parte alta della classifica ha fatto pochissimi punti. Chi dice che la roma ha giocato bene contro di noi non capisce di calcio. Non sa che ci sono due fasi e sono ugualmente importanti non sa che tenere sempre il pallino del gioco senza essere mai davvero pericolosi nemmeno una volta non è buoncalcio.

          Klopp altro vate del bel calcio ha preso una bella imbarcata 1-4 dal city una diretta concorrente. Però klopp scherzi …
          Io vorrei vedere i vostri giudizi a perdere 1-4 allo stadium contro milan o Inter o Napoli?
          Al minimo si chiedeva l esonero immediato di pirlo.

          Non avete capito una cosa semplice che la Juve deve prima di tutto vincere e primeggiare poi ai possono fare altri discorsi.

          • Ben,
            noto che si fa confusione tra bel calcio contrapposto a catenaccio.
            Il primo se non porta alla vittoria non è bello è solo fuffa.
            Il secondo non porta alla vittoria, fa fare risultati alle squadre piccole ma non ti farà mai vincere, a meno che la tua squadra sia nettamente più forte.
            Lo ha detto moggi a proposito di Mazzarri, un allenatore che ti salva e ti fa arrivare a metà classifica con una piccola squadra ma incapace di raggiungere la vittoria con squadre importanti.
            Ed è un pò quello che sta capitando a Conte nell’Inter, 2 anni 500mln spesi e cos’ha vinto?
            Zeru tituli lo scorso anno, ultimo nel girone di CL per adesso quest’anno.

            Il catenaccio, la difesa bassa, il giocare in base all’avversario sono concetti superati, e si vede benissimo in Europa dove premia il gioco d’attacco, il rischio calcolato ed il concetto di fare un gol in più dell’avversario.

            Per fare questo bisogna giocare bene, non bello, su questo concordo.
            E la Juve che sta nascendo, gioca secondo questi canoni.
            Io quest’anno ho visto una buona Juve, dopo la sconfitta con l’Inter una Juve ancora migliore, perchè più compatta, più squadra.
            Manca ancora un pò di velocità e di fisicità nell’aggredire la palla poi ci siamo.

            La Juve vista con la Roma invece spero sia una parentesi da non vedersi mai più, perchè così in Champion’s ci fanno a fette.

            • Alessandro Magno

              a parte che la Juve non ha mai fatto catenaccio ne Allegri e ne Pirlo

              Non è vero che non si vince chiedi agli interisti di Mourinho se non si vince.

              non so cosa abbia detto Moggi ma nemmeno Mazzarri ha mai fatto catenaccio.

              non confondiamo tattiche prudenti col catenaccio che è tutta un altra cosa

          • Ben, però molti gol che ci hanno fatto perdere punti li abbiamo presi a difesa schierata.
            Rispetto a Klopp, non è che abbia perso contro una squadretta…
            Quando abbiamo beccato squadre forti anche col mago della difesa bassa abbiamo preso imbarcate.

            • Alessandro Magno

              perdonami kris ma il machester city è obiettivamente e decisamente meno del real e del barcellona e anche del bayern monaco che ha affrontato allegri. fatti alla mano e non è che lo dico io

              • Beh, così inferiore non saprei…
                In ogni caso noto che pur di esaltare un certo gioco (Allegri) si arriva a denigrare uno come Klopp. Chiamatelo pure belgiochista ma ci sono allenatori che la coppa la vincono ed altri che non la vincono mai…

          • Benedetto dici bene da noi conta solo vincere.

            Ora detto che come scrive giustamente Cinzia ,critiche o no “se sarà diverso saremo i primi a festeggiare”

            detto questo tu dici che avresti voluto vedere i giudizi se avessimo perso 1-4 a Torino uno scontro diretto.

            Come minimo avremmo chiesto l’esonero del mister.

            Già successo ,più o meno anzi di più ,con Allegri dopo la sconfitta in casa contro l’Ajax

            Non era uno scontro diretto ,ma appunto di più!

            Usciti clamorosamente e inaspettatamente ai quarti da favoriti contro giovani baldanzosi,ma niente di che.

            Dopo essere passati in vantaggio con un gol inutile dirti di chi..

            I campioni erano dalla nostra parte e da loro solo ragazzi dal potenziale futuro.

            Conclusione: ci hanno fuori con il gioco!

            Reazione : occorre il gioco ,via Allegri per adeguarsi alle grandi d’Europa, visto che abbiamo Ronaldo poco sfruttato e altri campioni!

            Arriva Sarri noto soprattutto per il gioco .

            Sarri vince anche lui (conta vincere dici) però non convince ,non si vede quel gioco europeo.

            Allora via Sarri arriva Pirlo e dopo 7 mesi e non aver visto mai quel gioco europeo tanto sperato,eccetto il ritorno a Barcellona,siamo tornati alla casella conta solo vincere??

            La stessa di Allegri?

            Tanto valeva tenersi Allegri.

            Perlomeno avevamo delle certezze e avremmo risparmiato gli ingaggi soldi di Sarri e Pirlo.

            A me questa cosa che oggi dopo Allegri/Sarri e Pirlo Allegriano “conta solo vincere “mi sembra la storia della pezza peggio del buco, come il fatto di Morata scelto per gli assist ,dopo aver cercato Milik Suarez e Dzeko.

            Spero vivamente che Pirlo in vista soprattutto della Champions (dico per me,il trofeo a cui tengo di più )cambi registro ,con il gioco visto finora non si va da nessuna parte.

            Ciao

            • Alessandro Magno

              hai dei ricordi sbiaditi. I giovani baldanzosi avevano appena buttato fuori il real madrid e non ci buttarono fuori con un 1-4 ma se non ricordo male 1-1 e 1-2 fra l’altro nella partita di ritorno ci mancava mezza squadra manzo costa chiellini Giocò rugani titolare e de sciglio e bernardeschi e dybala si fece male a partita in corso. fra l’altro i giovani baldanzosi sono stati venduti a mezzo mondo compreso uno a noi per 75 milioni. ripeto avete ricordi proprio particolari

            • Alessandro Magno

              per quanto riguarda allegri non è solo juve ajax ma è aver eliminato una volta a testa real e barcellona è andare a vincere a madrid 1-3 e aver battuto il manchester city essersela giocata alla pari col bayern monaco.

              ripeto avete ricordi sbiaditi e particolari

              • Alessandro Magno

                questa è la formazione anti ajax del ritorno

                Szczesny; De Sciglio (9’st Cancelo), Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (36’st Bentancur), Dybala (1’st Kean), Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Spinazzola, Barzagli, Khedira. Allenatore: Allegri.

                fra l’altro i giovani baldanzosi come li chiami tu avevano fatto 1-1 e 3-3 nel girone contro il bayern monaco.

                non mi ripeto più se no mi tocca di dirvi che avete l’alzaimer

  5. TRE SOPRA E TRE SOTTO

    Come la penso, a questo punto, le prime tre attualmente in classifica si contenderanno lo scudetto e Lazio, Napoli e Roma l’ultimo posto rimasto disponibile per la prossima Champions.

    Inoltre posso anche pensare che, visti i risultati che stanno ottenendo il Liverpool, in primis, il Barça e il Real…la Juventus potrebbe…tralascio il resto anche perché non è se uno dice ho visto un asino volare lo si debba credere ma è ancora più fastidioso scrivere dell’asino che vola.
    Una volta quell’asino di Allegri fece uscire Morata a una decina di minuti alla fine della partita tra Bayern e Juve e si scatenò l’inferno tra i tifosi…senza contare che bastava scaraventare una palla in tribuna da parte di Evra a 10 secondi dalla fine …ora l’asino che vola è Morata.

    Sicuramente Suarez avrebbe potuto segnare anche di più di Morata…ma Cristiano nostro come lo vede a Suarez, ossia, sarebbe stato di suo gradimento giocare assieme a Suarez?
    Dopo Suarez eventualmente l’altro asino che vola sarà Lukaku…tutta colpa di Paratici… e Ronaldo a tenere il filo.

    Giusto per dire.
    Buonanotte

    • Diamo a Paratici quello che è di Paratici. Ovvero, su Lukaku ci aveva visto giusto (poi sappiamo le cose come sono andate).

      Ronaldo è un giocatore troppo intelligente per non sapere che è meglio avere compagni che danno del tu al pallone (credo si sogni la notte le sue triangolazioni con Matuidi 🥴).

      • Ma che ciazzecca Matuidi?
        Qua si parlava una punta d’area…tu sei sicuro che a Ronakdo non importava nulla se avere a fianco Suarez?
        Ok.
        Certo, non ci vuole la sapienza per scoprire chi segna di più tra Morata e Suarez.
        Il discorso è un altro specialmente se lo fanno gli imbecilli e tu non lo sei.
        Buon pranzo

      • Non ti inalberare Baro’ …
        Si parlava di giocatori con cui Ronaldo è “costretto” a dialogare.
        Matuidi centra perché giocava sulla fascia sinistra da dove parte quasi sempre CR7.
        Sono stato più chiaro?😅

        PS che Ronaldo sia un “nemico” di Suarez come tu adombri, può essere, ma non mi risulta.

        • Qua se ci sta una che non sa stare al “gioco” e s’incazza sei tu caro Luigi.
          La mia su Suarez-Ronaldo non era una certezza.. sei tu che vorresti farla passare tale.
          Io esalto gli attuali giocatori e allenatore della Juve…tu che hai altre vedute fai come ti pare, nessuno te lo vieta…ma anche tu non vietare nulla a nessuno…visto che ti sta bene chi ti prende per il culo.

          Talebani, giannizzeri, squadristi…sotto i freschi…manca ancora qualcosa? O basta così?

        • Ahahahahah
          Prendiamola a ridere che è meglio …

  6. La juventus funziona non quando pensa alla bellezza, ma quando bada al sodo…. così sembra ai più.

  7. LA SIGNORA SCIPPATA

    Gli Scudetti del 1908 e 1909 sono stati entrambi assegnati alla Pro Vercelli, ma all’epoca i campionati giocati annualmente erano due (uno federale e uno italiano).

    Nel 1908 la Pro Vercelli vinse il Campionato italiano mentre la Juventus vinse il Campionato federale.

    Quest’ultimo, anche se organizzato dalla Figc, non assegnò lo scudetto.

    L’anno dopo, 1909, accadde il contrario: il Campionato federale fu vinto dalla Pro Vercelli e il Campionato italiano fu vinto dalla Juventus, ma questa volta il tricolore venne assegnato a chi vinse il Campionato federale, e non viceversa.

    In sostanza, due scudetti per la Pro Vercelli (uno per aver vinto il Campionato federale e uno per aver vinto il Campionato italiano) e zero per la Juventus (che in quei due anni vinse anch’essa quei due titoli, ad anni invertiti rispetto alla Pro Vercelli.

    Esiste un altro caso, nel 1922, con la Novese e la Pro Vercelli: in quel caso furono dati due scudetti.

    Perchè, a questo punto, quei due scudetti non sono stati assegnati alla Juventus??

    La Juve rubbbba!!!!

  8. GIULIANO SANCINI DOPO 40 ANNI

    Parla della famosa partita dell”81 tra Juve e Roma e del goal di Turone.

    L’ex guardalinee: “Se sono stufo di queste discussioni? No, quando ci si scambiano opinioni su una questione sportiva è sempre piacevole.
    E poi, quell’episodio mi ha reso famoso, quindi un un certo senso gli devo molto.
    Se ho mai avuto dubbi sulla decisione? Sinceramente no.
    Sono sempre stato convinto, e lo sono anche adesso, di aver visto bene.
    Anche Bergamo ha sempre sostenuto che avessi avuto ragione ad alzare la bandierina.
    Qualcosa che non ho mai detto? Ovviamente non tifavo né per la Juventus né per la Roma, ma in cuor mio speravo vincessero i giallorossi”.

    Buongiorno ☕

  9. SITUAZIONE AMMONITI COPPA ITALIA

    I gialli presi in coppa non rientrano con i gialli(non cinesi) presi in campionato.

    Gli ammoniti contro l’inter partita di semifinale andata:
    Ronaldo

    Demiral

    Alex Sandro

    De Ligt

    Arthur

    Morata

    A questi bisogna aggiungere i già diffidati

    Bentancur
    Chiesa
    Bernardeschi
    Rabiot

    In totale sono 10 e chi verrà ammonito salterebbe la finale.

    Buona giornata

    • Grazie Barò. Quindi se tutto va bene arriveremo in finale con la squadra dimezzata.
      Quanto alla Signora scippata, c’è un vecchio detto che dice che “il bue ama chiamare l’asino cornuto”.

  10. alessandro magno

    Mi piacerebbe sapere quanti juventini preferirebbero una Juve che avesse giocato come la Roma e perso 2-0?

    • Io io…🤭😬😁

    • Boh, se hai un Ronaldo davanti, giocare come la Roma in qualche partita, non sarebbe certo una cattiva idea 😅.

    • Io anche, giocare MOLTO BENE, verticale, anglossassone, sarritico, trasversale, offensivo, europestico, solo tocchi di terza…
      E perdere almeno 3 a zero… sarebbe il climax del calcio…

    • Figurati come me sfondi una porta aperta. Sarebbe bellissimo giocare come l’atalanta vincere 3 a 0 e poi farsi pareggiare, sarebbe il massimo del bel gioco, così come gioca la roma una delle peggior difese che oggi è stata criticata da tutte le radio di roma, altro che bel gioco.

  11. Luca967

    Permetti, perchè dici che giocando così in Europa se ne fa pochina portando come esempio la partita contro l’Ajax?.. se ben ricordi dopo quella partita è arrivato come allenatore il portatore sano del bel gioco ma mi pare che i risultati siano stati addirittura peggiori, usciti agli ottavi dopo 2 partite indecenti contro il Lione. Quest’anno, a parte la brutta figura all’esordio contro il Barcellona (con tutte le attenuanti per un neo-allenatore in panchina) la Juve ha chiuso il girone al 1° posto dopo l’ottima prestazione a Barcellona. Detto questo, tutte le opinioni sono rispettabili ma sarebbe cosa buona e giusta evitare “cassandrate” che lasciano il tempo che trovano, visto che c’è già chi inter-viene qui per predire le sventure calcistiche della Juve dopo aver letto la palla di vetro dello zio indovino.

    • di strada se ne fa pochina

      • Gioele.
        Il gioco di Sarri alla Juve non lo abbiamo mai visto.
        Impossibile per lui confrontarsi con il mondo Juve.
        Si è poi saputo delle tante sciocchezze a livello umano fatte dal tecnico. Sciocchezze che lo hanno portato in conflitto con l’intera squadra.
        Solo perchè siamo la Juve siamo riusciti a vincere il nono. Un Inter qualsiasi sarebbe evaporata in quella situazione.
        Ripeto quanto scritto a Ben più sopra.
        Pirlo sta facendo un ottimo lavoro, un pò più di velocità ed un pò più di fisicità sul pallone e ci siamo, possiamo giocarcela con tutti.
        Nella speranza di non vedere più la Juve che pur ha vinto contro la Roma.

    • Le opinioni, soprattutto sul tema calcio, sono una miriade.
      Anche evitare le ripetizioni delle ripetizioni già scritte, per fare il verso a qualcuno, sarebbe cosa buona e giusta, e soprattutto defaticante, per noi che siamo costretti a leggere. Grazie.

      • A proposito di ripetizioni, ti invito a rileggere i post del guardiano del blog mascherato da tifoso juventino e magari ti rendi conto che definirle -opinioni- è un eufemismo perchè quando non sono falsità sono espressioni denigratorie nei confronti di Pirlo e della Juve, o come nel caso Morata mistificazioni del pensiero altrui.

      • Ripeterò fino allo sfinimento.
        Con un esempio:
        se piove, piove per tutti … Però se c’è uno (o più di uno) che ripete a nastro che “piove piove”, non scoccia più solo la pioggia, ma anche quei “piove”, e il tutto diventa tremendamente noioso😅.

        • Prendo atto del tuo svicolare sul tema, non resta allora altro da dirti che sei libero di non leggere i miei commenti, così come non sei obbligato a ripetermi fino alla noia cosa e come scriverli.

          • È esattamente quello che stai facendo: dire AGLI ALTRI quello che debbono scrivere!

            • Non mi pare di averlo mai detto a te, questo pressante invito invece ti dev’essere sfuggito, chissà a chi sarà indirizzato:
              “Questo,Cinzia,il mio pensiero,se si può pensarla diversamente in un blog ,adesso astenersi bulli, sponde zii,zie nonni ,nonne e guardiani ,perché sto parlando con Cinzia.”

              • E bada bene questo l’ha scritto senza alcuna provocazione da parte di quelli che definisce “giannizzeri del blog, zii indovini e nonne cartomanti con nipoti stalkers a fianco.”

                Ma va bè, tanto per te questi non sono come GLI ALTRI ma scocciatori che quando piove piove, quando non piove invece piove solo per loro e non per tutti.

  12. x LUCA L’INDIANO
    Hi Luc, non ho alcuna voglia di polemizzare perchè sai bene che con te siamo quasi sempre in sintonia, ma sai anche bene, perchè eravamo in contato watsup che sin dai primi minuti ho detto che quella Juve contro la Roma mi sembrava ” diversa”, come se non entrasse in partita.
    Poi il goal di Cr7 ed abbiamo capito quale era il canovaccio che Pirlo aveva messo in atto.
    Tu al solito hai iniziato con la solita “pappina anti Bonucci” che non tiene alta la squadra e che quindi questo modo di giocare non andava bene.
    Ti conosco più che come amico, come una persona molto intelligente e che sai masticare di calcio pertanto sai bene che la partita di sabato della Juve, così come pure ha ribadito Pirlo, fa parte di una serie di incontri in cui non vedrai quello che vorresti per una serie di motivi che ha ben elencato pure Ben in questo editoriale.
    Già domani ho idea che non ci divertiremo perchè l’obiettivo da raggiungere non prevede, a meno che l’avversaria non sappia ribaltare la situazione a suo favore, una partita dispendiosa di energie oltre il normale.
    Ho idea che ci si adatterà all’avversario che non è fortissimo se non in contropiede e pertanto si lascerà il pallino del gioco agli avversari onde poi riprenderli e magari fargli male con il famoso piano B, così come accaduto venerdì contro la Roma.
    Una Juve camaleontica non mi dispiace e credo neanche a te, quindi teniamoci buone anche le vittorie alla Allegri maniera, tutto fa brodo e la stagione è lunga.

    • Bonucci in campo e De Ligt in panca perdonatemi ma non si può vedere.

      Alla prima occasione si è fatto sfilare dal romanista di turno che è andato dritto in area.

      Sulla squadra, si può fare una partita di possesso, senza rischiare nulla, ma non con i centrali in area piccola.

      giochiamocela un pò più avanti, lasciamo spazio al portiere, alziamo la difesa, al contrario basta un rimpallo, leggi sfiga, ed è gol.

  13. CRISTIANO PER SEMPRE

    La Juve sta proponendo a CR7 di chiudere la carriera sotto la Mole.

    Andrea Agnelli ha espresso nei confronti di Cristiano Ronaldo la volontà di prolungare il contratto in scadenza il 30/06/2022 di un’altra stagione.

    Per la Juve significherebbe spalmare l’ammortamento che rimarrebbe a bilancio dal prossimo Luglio di 28 Milioni in due stagioni, ovvero 14 Milioni nella stagione 2021/22 ed altri 14 Milioni in quella 2022/23.

    La palla passa a CR7 che sarà di fronte ad un bivio importante, quello tra il continuare la sua carriera da atleta oppure appendere le scarpette al chiodo.

    Difficile ipotizzare un finale di carriera fuori dall’Europa avendo sempre espresso il concetto che qualsiasi cosa faccia nella vita sarà per essere il migliore al Mondo e giocare in campionati poco più che amatoriali non rientra nel suo modo di concepire non solo il calcio ma proprio la vita.

    E la Juventus nella persona di Andrea Agnelli ha mandato un messaggio chiaro al portoghese, l’intenzione di legare il fuoriclasse alla maglia bianconera fino al termine del suo percorso da giocatore.
    (dal web)

    • Io CR7 a vita nella Juve me lo vedo alla grandissima, e tu Barone?
      PS non quello di gennaio chiaramente quello degli altri mesi. 😀

  14. Luigi vedo che su Suarez/Morata la pensi come me.

    Ma tu sapevi che Morata è stato preso ,55mln costo totale,per gli assist e non per i gol?

    • Su Morata ho risposto sotto a Germano.

      A fronte di un ottimo inizio, nelle ultime partite non mi è affatto piaciuto.
      Alvaro è un bravo ragazzo che fa gruppo, ma sappiamo tutti che non è mai stato un grande goleador.

      Vero, a conti fatti, se la Juve rinnovasse il prestito questa estate, la cifra totale da sborsare per il giocatore (pur dilazionata), sarebbe di 55 milioni di euro.
      Staremo a vedere cosa deciderà la Juve.

      • Lui’, è vero, ma Alvaro si sta sfiancando anche in compiti difensivi. D’altronde se la squadra spesso fa fatica a superare il centrocampo per gli attaccanti non è il massimo. Lo stesso Ronaldo vive dei lampi della sua classe superiore, ma non è che stia facendo partitoni. Sia Kulu che Morata si stanno sacrificando tanto.

      • Kris, il calcio come diceva un livornese, alla fin fine è una cosa semplice.
        Quando la squadra si abbassa troppo, per gli attaccanti diventa dura ripartire.
        La Juve ad esempio sabato sera ha sacrificato due uomini sul “mostro” Spinazzola. Uomini che ovviamente ti mancano in avanti quando vuoi fare ripartire immediatamente l’azione.

        • Sarebbe bastato far giocare cuadrado e non avremmo sacrificato nessuno, fatto sta però che anche il colombiano deve riposare perché si gioca ogni tre giorni. Penso che pirlo questo lo sappia e l’abbia anche visto, forse sarebbe stato più facile invertire mck con chiesa. Comunque sia da lì è scaturito il secondo gol.

    • Tanto Suarez non si poteva mettere sotto contratto.
      Penso che il discorso finisce qui.

  15. Scusate ma Morata è stato mai un bomber? Non mi pare. Quindi, perso Suarez si poteva andare verso un altro giocatore meno forte ma lo stesso prolifico. Quindi penso che la Juve quando ha preso Alvaro, sapeva cosa prendeva. Almeno io la penso così.

    • Bravo Germano. Proprio questo cercavo di dire: lo score storico sui gol di Morata parla chiaro, e non credo che a 28 anni possa cambiare.
      Con Morata la Juve è andata sull’usato sicuro. In mancanza di meglio in quel momento.
      Ma non mi si dica che Suarez al suo sarebbe stata una bestemmia.
      Perché questa sì sarebbe una cazzata.

      • Ops … *Morata al suo posto ecc ecc

      • Beh, cmq a 28 anni di può ancora migliorare. Cmq io ho sempre considerato un assist vincente come un gol. Forse xchè sono di parte visto che quando giocavo ne facevo diversi 🤪

      • Germano, al di là dei gusti personali, ti ricordo che stiamo parlando del “centravanti della Juve”.
        Un ruolo e una storia che parla da sola.
        Certamente speriamo che il ragazzo migliori.
        Credo comunque che in estate ne sapremo di più.

    • Vero Germano,
      intanto Suarez non si poteva prendere.
      Poi tra tutti i nomi che ci hanno accostato Morata era in assoluto quanto di meglio il mercato offrisse.
      In più mio modesto parere Morata può giocare con Dybala e Cristiano in un ipotetico trdente altri non ne vedo.

  16. SONO GLI ALTRI CHE BESTEMMIANO E NON GIGI

    Chiamato a testimoniare se Gigi avesse bestemmiato ho rivelato quello che il portierone aveva detto: porco zio!!!!

    Gigi Buffon non verrà deferito per la presunta bestemmia pronunciata martedi scorso nell’andata delle semifinali di Coppa Italia contro l’inter a San Siro.

    L’audio non sarebbe abbastanza chiaro per la Procura, e, quindi, non si può procedere al deferimento del portierone della Juve.

    Saluti

  17. Purtroppo le tante cagate del girone d’andata ci hanno messo nelle condizioni di giocare ogni tre giorni partite potenzialmente decisive.
    In questo contesto ci sta di giocarne qualcuna come l’altra sera. É tuttavia da evitare l’esaltazione della barricata, da questo punto di visto concordo con Luca. E credo che anche l’idea di crescita che ha in testa Pirlo vada in altra direzione. Evidentemente il mister ha capito che al momento per fare punti bisogna stringersi a coorte, tirare palloni in tribuna e sperare che Ronaldo inventi qualcosa. Tuttavia, per quando sará passata “a nuttata” la speranza é quella di vedere un atteggiamento meno da provinciale e piú da big, soprattutto quando si incontrano squadrette come la Roma. Per ora ci attacchiamo con unghie e denti al treno scudetto, visto che siamo ella disperata necessitá di fare sempre punti per non perderlo definitivamente. Questo é l’unico aspetto che giustifica partite come quella dell’altra sera.
    Vero Ben, vittoria importantissima, ma perché con tutti i punti persi ci siamo messi nelle condizioni di non poter sbagliare nulla.

  18. Kris,
    le giustifica per te.
    Il calcio è sapere interpretare la partita…. la Juve con la Roma è stata perfetta e letale… tre occasioni due goal ed una traversa…
    Le partite sono TUTTE diverse…
    E sempre come diceva Allegri, lo spettacolo che vuoi tu, come altri è al circo.

    • Ivano, come detto, ogni tanto ci sta di vincere cosi. Ben ha elencato bene i motivi per cui una partita diversa era difficile da fare.
      Io poi non voglio spettacolo, ma un calcio da grande squadra. Di quelle che vanno al circo e spesso e volentieri alzano le coppe.

      • Come tutte le coppe alzate lo scorso anno…

      • Sei distratto Kris,
        il secondo goal, che poi è un autogoal, è la sintesi di una squadra cinica che vuole vincere…. e riesce a segnare nel momento giusto…
        a me ha ricordato il 3 a 1 del Real in finale di c.l. contro di noi…
        Adesso è uscito il calcio da “grande squadra”…. lo aggiungo al calcio europeista… come se la Juve fosse una squadra tipo il pizzicchettone…

        • No no, infatti non mi sto lamentando. Avevamo pure di fronte una squadra che becca due gol a partita. Ma se ti fai schiacciare per tutto il tempo da un Bayern te ne fa 4. Come successo col Real nella partita che dici.

    • Ivano, ti correggo. 4 occasioni, con la gran parata del portiere su Ronaldo.

  19. VERSO NAPOLI

    Purtroppo Morata e Arthur con sintomi influenzali.

    Spero sia solo un pò di influenza…altrimenti…sono finiti gli assist sia da dietro che davanti.

    Buon pomeriggio

  20. TONY DAMASCELLI

    L’assenza di pubblico negli stadi ha conseguenze assai drammatiche: siamo costretti a subire la presenza dei telecronisti e delle loro seconde voci, ex calciatori e simili.

    Ecco dunque che il silenzio dei tifosi viene riempito dall’eloquio di un Pardo che si esercita nell’utilizzo di frasi imperiose e imperiali “E’ la notte del calcio, è la grande notte di San Siro, è la notte di inter-Benevento!”.

    E ancora: “Il Benevento è primatista delle squadre che hanno subìto più gol nella prima mezzora”.

    Non felice di tali epici annunci, ha voluto esaltarsi nel racconto finale di Genoa-Napoli: “Mancano duecentocinquantaquattro secondi alla fine”, con gli attori in campo nella parte imprevista di dead-men walking.

    Pardo è un eccellente cronista di football, si è ormai galeazzizzato e sembra destinato a uguale carriera, pur non avendo frequentato, come Bisteccone, lo sport vero di sofferenza, canottaggio intendo, e il marciapiede delle cronache, tra bordo campo e spogliatoio.

    No, oggi si nasce subito imparati, come Caressa, che spiega ogni volta l’asterisco del piede, del labiale, della strizzatina d’occhi, del sussurro, del the caldo, dell’”immersione” per sbirciare e origliare le parole in campo.

    Al loro fianco sfilano giganti del calcio che fu, direi Tiribocchi di cui si conosce l’esperienza internazionale, o Adani che parla come giocava, farfugliando un italiano e una grammatica che con la quale e senza la quale rimani tale e quale.

    Il calcio in tivvù ha cancellato la fantasia della radio, Ameri e Ciotti sono cimeli da museo della preistoria, il loro lessico, il loro ritmo, la loro preparazione (non nei numeri) non servirebbe a nulla contro i figli di wikipedia.
    Il teatro contemporaneo vive di fiction, come gli speaker degli stadi che continuano a strillare i cognomi e i nomi dei calciatori sostituiti, forse rivolgendosi agli inquilini del quartiere.

    E’ uno spettacolo bellissimo, è il calcio del Covid, è il football del nuovo giornalismo, è lo spazio occupato dagli ex calciatori che, come i costruttori, i responsabili, i voltagabbana della politica, hanno dimenticato gli insulti e gli sputi indirizzati alla stampa e vestono gli abiti dei critici (ma dove?) a pagamento.

    Ovviamente, come nelle migliori farse, si replica.
    A ripetizione, a spalti deserti.

    Saluti

  21. A volte la pioggia è meno fastidiosa di certi ombrelli rotti.
    Quelli con la molla difettosa, che quando meno te lo aspetti ti si chiudono in testa😅.

  22. MONUMENTALE

    Questo tizio è fenomenale adatto a un certo tipo di tifoseria che a loro modo di vedere(?) le partite gli potrebbero innalzare un monumento.

    Al contrario, il sottoscritto, gli potrebbe fare un sarcofago.

    Maurizio Pistocchi, sul suo account Twitter, ha parlato di Juve e dell’allenatore. “La Juve esonera Allegri dopo essere stata eliminata dall’Ajax per una idea di calcio più “europea”, prende Sarri che esonera dopo essere stata eliminata dal Lione per prendere Pirlo che si propone con una idea di calcio offensivo e moderno ma alla fine gioca come Allegri”.

  23. Mistificare il pensiero altrui è più noioso del ritornello di un disco rotto.
    A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio. (Oscar Wilde)

  24. Luca967

    Finalmente qualcuno che dice come sono andate le cose con Sarri senza dare la croce addosso alla società per averlo esonerato, quanto al resto per usare lo stesso termine di Pirlo, mi auguro di poter vedere una Juve fisicamente brillante sopratutto nelle sfide di Champions, a uno massimo due tocchi nelle ripartenze per evitare che gli attaccanti finiscono in fuorigioco e più determinata in fase realizzativa, possibilmente non solo con CR7.

  25. PIRLO IN CONFERENZA

    “Si dovrà giocare da Juventus come stiamo facendo nelle ultime partite.
    È il secondo round di una grande sfida che ci darà la possibilità di andare in finale, un obiettivo che dobbiamo centrare a tutti i costi.
    Sarà una partita dura e difficile, una battaglia, però siamo pronti per affrontarla al meglio.
    Bisogna partire con l’atteggiamento di essere alla pari, si parte da 0 – 0.
    Non possiamo rimanere fermi al risultato dell’andata, perché si è azzerato tutto.
    È come se fosse una finale, quindi dobbiamo avere l’atteggiamento di una squadra aggressiva che sa quello che vuole, dobbiamo essere belli concentrati perché è troppo importante per lasciarlo scappare.
    Torna Buffon in porta, Kulusevski giocherà dal primo minuto.
    L’inter squadra molto organizzata, conosciamo molto bene.
    E conosciamo molto bene anche l’allenatore.
    Hanno recuperato Lukaku e Hakimi, fondamentali per il loro sviluppo di gioco gioco.
    Caratteristiche che conosciamo e dovremo essere attenti.
    Il gruppo sta bene, sta recuperando.
    A parte qualche acciacco da valutare giorno dopo giorno.
    Mi rassicura l’aspetto mentale. Siamo molto positivi, crediamo in ciò che facciamo ed è un bel punto di partenza.
    Abbiamo obiettivi ben precisi in testa che vogliamo raggiungere e su questo lavoriamo.
    Le sconfitte ci hanno convinto che possiamo fare tante cose, abbiamo qualità nel gruppo, 23 titolari che possono giocare in qualsiasi partita e stiamo lavorando.
    Ora siamo in mezzo a partite importanti e ravvicinate, bisogna stringerci e recuperare il più possibile, cercare di dare il meglio.
    La chiave della difesa? Siamo molto più compatti, giochiamo da squadra, corriamo l’uno per l’altro e ci aiutiamo in ogni situazione.
    Ti fa fare risultato. Non prendere gol non è solo merito della difesa, ma è merito di tutta la squadra, di tutto l’atteggiamento.
    ll pressing parte dagli attaccanti.
    Se riesci a salvaguardare la tua area, è merito di tutta la squadra”.

  26. Alessandro Magno

    il catenaccio è un modulo che nessuno fa più perchè prevede praticamente un libero dietro la difesa 5 difensori per cui si difende a 6 un plamaker due ali una punta e si gioca in contropiede.
    si diceva 1333 ma in realtà schierati è un 1531 questo è il catenaccio e nessuno lo fa più. il modulo piu’ vicino al catenaccio è il 541 Allegri non l’ha mai mai usato neanche una volta. spesso chi usa il 352 in fase difensiva puo’ schierare la difesa a 5 facendo scendere entrtrambi gli esterni e diventare un 532 lo fa Conte lo fa Mazzarri tuttavia non è catenaccio.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia