Pagelle Torino Juventus 0-1 e sintesi

 

 

Pagelle di Alessandro Magno

Szczesny 6 Un paio di incertezze le ha avute nel primo tempo quando non esce su due cross che arrivano nell’area piccola (uno addirittura su rimessa laterale). Poi forse qualuno glielo fa notare e anche su questo aspetto esce sempre bene o in presa o di pugni. Una sola parata per altro non difficile sull’unico tiro del Toro da lontano respinto senza patemi.

Danilo 6 Al solito prestazione diligente. Nel primo tempo manca sulla sua fascia Cuadrado e anche lui sembra molto più titubante. La sua prestazione cresce nella ripresa quando gli attaccanti del Torino vengono praticamente annullati.

De Ligt 7 Duello con varie scorrettezze subite sia con Sanabria che anche con altri granata. Si rialza sempre più forte di prima e non molla di un centimetro. Quando il Toro non è più tanto lucido e la butta avanti alla dove piglio piglio domina di testa in anticipo su tutti i palloni.

Chiellini 7 Prestazione da derby e da capitano vero. Non si limita alla fase difensiva dove è ruvido e impeccabile ma spesso con le sue scorribande semina zizzania nella difesa avversaria e suona la carica ai nostri.

Alex Sandro 6,5 Decisamente timido nel primo tempo molto più intraprendente nella ripresa. Quando la squadra attacca si sente sicuramente più a suo agio. Per poco non la sblocca lui con un perentorio colpo di testa dove Milinkovic Savic si salva d’istinto.

Chiesa 6,5 Parte a destra poi finisce prima punta. Gioca al solito una partita di grande sacrificio tuttavia forse non è ancora prontissimo a giocare con questa continuità e si dovrà abituare. Tuttavia la sua prestazione è sicuramente utile anche perchè dialoga molto con i compagni e serve lui l’assist a Locatelli.

McKennie 5,5 Nel primo tempo fa a gara con Kean a chi non tiene un pallone. Riesce a sbagliare praticamente ogni scelta tuttavia è sempre dove deve essere in appoggio sia agli attaccanti che hai difensori e in questo si fa apprezzare. Peccato le scelte sbagliate perchè poteva fare anche oggi un paio do gol.

Locatelli 7 Nel primo tempo è marcato a uomo in modo davvero feroce e nonostante si muova tanto riceve pochissimi palloni. Nel secondo tempo salva su un tiro dal limite che poteva esser pericoloso e da quel momento trova fiducia e posizione in campo nonchè libertà di movimento. Segna il gol vittoria in maniera molto bella ma con lo stesso movimento e lo stesso inserimento poco prima aveva sparato alto dalla stessa mattonella. E’ molto bello riavere un centrocampista in squadra che segna.

Rabiot 6,5 Inizia al solito con un passaggio facile sbagliato su un contropiede e su questo deve migliorare poi come tutta la squadra cresce alla distanza e nel secondo tempo effettua diverse percussioni che ci fanno andare vicino al gol. Deve anche osare di più nel tirare ma la sua oggi è stata un ottima prestazione.

Bernardeschi 6 Un poco come Locatelli. Nel primo tempo fatica a trovare una posizione in campo e si perde molti palloni. Nel secondo tempo con l’ingresso di Cuadrado e un Alex Sandro più spinto anche lui trova una prestazione buona.

Kean 5,5 Si costruisce due azioni da gol da solo con la prepotenza fisica che possiede. Nella prima al primo minuto forse dovrebbe rimettere la palla in mezzo per Chiesa ma sceglie di tirare da posizione impossibile. Al netto di queste due belle cose non tiene una palla in attacco e così facendo non consente alla squadra di ripartire. Non so se forse non sta ancora bene perchè con il Chelsea mi dicono avesse un problema a un polpaccio.

 

Cuadrado 7,5 Imprescindibile. Lo so che a volte deve riposare perchè altrimenti incorre anche lui in prestazioni opache come quella con la Samp tuttavia davvero se sta bene è un giocatore irrinunciabile che sa fare tutto. La partita cambia totalmente dal suo ingresso in campo.

Kaio Jorge Sv Entra bene sia lui che Kulu.

Kulusevski Sv Bel palo poteva esser il 2-0.

 

Juventus 6,5 E’ una Juve sicuramente insufficiente nel primo tempo anche se non ha di fatto rischiato nulla, mentre ha pienamente leggittimato la vittoria con un secondo tempo dove praticamente si è giocato a una porta.

Allegri 6,5 Vince il derby fa turn over e fa giocare 7 giocatori dai 23 anni in giù alla faccia di uno a cui non piacciono i giovani.

Arbitro 6 Non fa danni ma mancano un paio di cartellini gialli uno a Baselli per un pestone a Locatelli e uno a Pobega per una gomitata volontaria a De Ligt nel costato. Non ho capito perchè se Cuadrado frena e uno gli va addosso fuori area fischia fallo ma se frena e uno gli va addosso in area non è fallo.

 

  1. Secondo me Bernardeschi merita di più. Se anche nel 1o tempo tocca due palloni, ma non per colpa sua, dato che non riuscivano a fare 3 passaggi di fila, nel secondo tempo ha giocato piu’ centrale, ha ripulito una marea di palloni e ha portato tutta la squadra nella meta’campo di attacco mettendo qualita’, palleggio e tecnica al servizio dei suoi compagni. Secondo me è stato decisivo.
    Poi Allegri lo ha tolto, non so il perché, lui e Locatelli erano gli unici lucidi lì in mezzo.
    Al contrario di McKennie e Rabiot.
    Il primo è sempre al posto giusto, ma ha due piedi da fabbroferraio che gli impediscono non solo di essere utile, lo trasformano proprio in un danno continuo per la squadra, dato che gli capitano sui piedi varie occasioni e lui spreca tutto quello che può. Ma con quei piedi…
    Rabiot è uno scherzo di natura, ha tutto quello che occorre a un centrocampista, fisico, tecnica, corsa, tiro da fuori, solo che gli mancano cuore e testa. A 26 anni cosa può migliorare? Potrebbe spaccare il mondo e invece si limita al compitino, sbaglia sempre almeno una o due palle decisive a partita per poca concentrazione (nel primo tempo con un facile piatto destro poteva mandare in porta il suo centravanti, ha sbagliato, nel secondo l’hanno mandato in porta e arrivato lì davanti ha sprecato tutto…), fosse per me l’avrei dato via da un pezzo.
    Locatelli fortunatamente acquisto azzeccato, averne almeno solo un altro lì in mezzo cosi sveglio e rapido di cervello come lui, saremmo quasi a posto.
    Bene Alex Sandro: sia lui che Berna, quando vengono coinvolti nel palleggio e gli fanno toccare molti palloni, allora si gasano e giocano bene, al contrario s’intristicono se toccano palla una volta ogni tanto. Ci sono anche questi giocatori, loro sono così in my opinion e oggi hanno giocato tanti tanti palloni.

  2. Ben, secondo me l’arbitro meritava di più…
    Ha fischiato rigore su Cuadrado e ha espulso Handanovic giustamente per fallo da ultimo uomo.

  3. Avrei dato mezzo voto in più Bernardeschi.

    Su Allegri invece oggi un 7 pieno mi pare più allineato a quanto abbiamo visto.

    Se guardo alla Juve orribilis del primo tempo, come ho già scritto 70% circa di passaggi riusciti, e se guardo quella del secondo ci vedo la mano del tecnico.
    Due mosse ed ha inquadrato la situazione.

    Sui giovani.

    In realtà ha schierato i più vecchi di ogni reparto.
    de Ligt a parte, tra quelli disponibili.

    Voci di mercato narrano di una richiesta per Pjanic, alla quale Cherubini in un intervista ha risposto che la Juve è interessata ad altri profili.

  4. ALLEGRI NON C’ENTRA

    Perché non ha giocato Bonucci?
    È stato Lorenzo a chiedere al padre di non giocare.

  5. Era fondamentale vincere ma nel 1°tempo dopo un paio di fiammate iniziali s’è vista una Juve timida ed esageratamente imprecisa nel palleggio per sperare di farlo, con il Torino che quando ha capito che poteva osare, ha alzato i ritmi e con buone trame di gioco ha provato a spaventare la Juve. Nell’intervallo Allegri deve aver svegliato i suoi e imprevedibilmente s’è vista una Juve più tonica e decisa a far sua la partita, poi certo l’ingresso di Cuadrado ha inciso, ma se c’è un merito di Allegri nel cambio della disposizione tattica è quello di aver capito che il cambio con Kean andava fatto subito e non magari nell’ultimo quarto d’ora.
    Da una parte dunque s’è vista un’altra Juve nella ripresa e dall’altra i granata in calo sotto l’aspetto del gioco ma in crescita esponenziale sotto quello agonistico, anche troppo, con interventi sempre più duri col passare del tempo, decisamente da censura ma non sanzionati col giallo da un arbitro che ne ha ammoniti 3 solo dopo una serie ininterrotta di falli, lasaciandone un quarto insipegabilmente impunito, Pobega, dopo 3 interventi consecutivi da ammonizione e che secondo regola dovrebbe essere espulsione, ma visto che come dice Barone50, a Reggio Emilia l’arbitro non ha espulso il portiere dell’inter con l’attaccante del Sassuolo lanciato a rete senza più avversari davanti, cosa volete di più dalla vita?.. ma è ovvio un tucano, ladri piumati, quelli con le piume nero brillanti e la coda azzurra, che si vedono nei frutteti, nei giardini domestici e non di raro anche nei campi verdi rettangolari all’aperto.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web