C’è caos! La guerra è persa.

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Allegri out Tudor in, anzi no Allegri in e Tudor cercati una squadra.

Calvo in, anzi out , torna a fare il marketing che di calcio se ne occuperanno altri.

E Giuntoli?

Forse si fa. DeLaurentiis permettendo.

E la Superlega? Forse non si fa più. Siamo duri e puri e andremo fino in fondo ma ci hanno minacciato di farci fuori 5 anni dalle coppe e forse non siamo più così duri e puri, o più semplicemente non ce lo possiamo permettere.

E poi diciamolo che stiamo a fare in mezzo a questo triumvirato in cui c’entriamo poco.

Siamo i parenti poveri  del Barcellona e del Real.

Anzi diciamola tutta, quando spesso ci hanno incontrato nelle coppe, ci hanno fatto fuori anche con scorrettezze.

Politicamente contiamo poco in Italia pochissimo in Europa.

Che ci facciamo ancora insieme a questi?

Addirittura non solo ci siamo messi insieme a questi squali, ma ci siamo fatti pure portavoce del progetto.

Follia.

Infatti a noi ci hanno messo subito sotto. E noi abbiamo già pagato con -10.

E loro?

Per ora non han pagato nulla.

Forse il Barcellona pagherà. Forse.

Il real?

Ma chi lo attacca il Real?

Ceferin è la mafia. Ma pure il Real non scherza.

La Guerra è persa.

Occorre cambiare campo prima che gli altri lo facciano prima di noi.

In questo da italiani siamo molto bravi. Salviamo il salvabile.

Che fiugra di merda!

Si ok. Però salviamo il salvabile.

  1. Ben,

    è di oggi l’ultima mazzata, dopo la buona di ieri, che vedeva un incontro tra Del Piero, Conte e la società con Giuntoli in video conferenza.

    Dopo la notizia stupefacente di Calvo messo da parte, perchè era si responsabile tecnico, ma solo fino ad un certo punto.

    Abbiamo calato le braghe contro la UEFA.

    Che figura di merda!

    Posso ancora tifare questa cosa quà che di Juve non ha più nulla?

    PS nella storia, in realtà, Barcellona e Real, ci hanno si tritato nelle due finali, ma come scontri se non siamo alla pari poco ci manca.

    • Tritato? Come quando e soprattutto perché…
      Io ti triterei le palle…

      • Tritato perchè con 7 gol presi e 2 fatti c’è poco da dire.

        Poi se hai ricordi diversi e vuoi trovare scuse, magari cercando l’errore arbitrale, fai pure, ma la realtà è diversa.

        • Io le partite le guardo e andavo anche allo Stadium e non abito a Torino, non mi baso solo al risultato finale…continua così che il servizio in quel posto che ci stanno facendo ancora non è niente.

  2. Cosa vi sareste aspettati: se patteggi con la fgci che tra i due è l’anello più debole e meno ricco per forza devi chinarti prono all’uefa. Finisce definitivamente l’era Agnelli che viene completamente smentito dal cugino; speriamo però che quest’ultimo abbia le capacità del primo e sia in grado non di vincere 9 anni di fila ma almeno di riportarci nel più breve tempo possibile ad essere competitivi.

    • Elkan guarda esclusivamente al soldo… visto che il fatturato si aumenta soprattutto vincendo e la Juventus di Agnelli aveva quasi raggiunto i 600mln dopo i 9 anni di goduria speriamo che questo sproni l’ingegnere ad investire.

      • Beh 700mln in 2 anni Elkan ce li ha messi.

        Io chiederei lumi a chi li ha spesi e come li ha spesi.
        Più che altro con quali risultati.

        Redterebbe poi la questione dell’instant team …

  3. Se è vero quanto si legge pare che finalmente alla Juve stiano recuperando il senno e si stiano facendo furbi.
    Ho sempre pensato fosse una cazzata battersi in prima linea per questo progetto. Se, è quando, si potrà fare sì vedrà, ma metterci la faccia è stato deleterio. Finalmente pare abbiano capito che in certe situazioni quando spari il colpo devi essere sicuro di andare a bersaglio, altrimenti sono cazzi.

    • Kris, e se fosse vero ( e io credo che lo sia)quello che ho riportato nel mio post?

      • La juve ha già promesso che non denuncerà pressioni. L’ha scritto nel comunicato e fa parte di quest’intesa che pare vogliano raggiungere.

  4. LA GUERRA È FINITA CON UNA FIGURA DI MERDA

    “Generale, dietro la collina
    ci sta la notte buia e assassina,
    e in mezzo al prato c’e’ una contadina,
    curva sul tramonto, sembra una bambina,
    di cinquant’anni di cinque figli,
    venuti al mondo come conigli,
    partiti al mondo come soldati
    e non ancora tornati.
    Generale, dietro la stazione
    lo vedi il treno che portava al sole,
    non fa più fermate neanche per pisciare,
    si va dritti a casa senza più pensare,
    che la guerra e’ bella anche se fa male,
    che torneremo ancora a cantare
    e a farci fare l’amore, l’amore delle infermiere.
    Generale, la guerra e’ finita,
    il nemico e’ scappato, e’ vinto, e’ battuto,
    dietro la collina non c’e’ più nessuno,
    solo aghi di pino e silenzio e funghi
    buoni da mangiare, buoni da seccare,
    da farci il sugo quando viene Natale,
    quando i bambini piangono
    e a dormire non ci vogliono andare.
    Generale, queste cinque stelle,
    queste cinque lacrime sulla mia pelle
    che senso hanno dentro al rumore di questo treno,
    che e’ mezzo vuoto e mezzo pieno
    e va veloce verso il ritorno,
    tra due minuti e’ quasi giorno,
    e’ quasi casa, e’ quasi amore”.

  5. I principali azionisti di FC Juventus sono:
    EXOR 63,8%
    Lindsell Train Ltd 11,3%
    Flottante 24,9%

    Un consorzio di banche, Goldman Sachs, JP Morgan, Unicredit e Mediobanca, ha garantito la piena sottoscrizione dell’aumento di capitale per la parte che non ha sottoscritto Exor impegnata a versare la sua quota. Come già comunicato il 30 giugno 2021, la società precisa che il socio di maggioranza, Exor Nv, che attualmente detiene il 63,8% del capitale sociale di Juventus, si è impegnato a sottoscrivere la porzione di aumento di capitale di propria pertinenza, dunque fino a circa 255 milioni oltre ai 191 mln nella prima ricapitalizzazione di 300 mln, dunque 446 mln in totale nelle 2 tranche e non 700 milioni come scritto da qualcuno qui.
    Non è escluso che, passata la festa del centenario, John Elkann non mediti l’uscita da Piazza Affari con un’Opa volontaria nemmeno troppo costosa. Il passaggio successivo potrebbe essere l’accordo con un private equity, cedendo la guida sportiva del club pur mantenendo una partecipazione rilevante e i recenti accordi con Figc e Uefa sembrano essere propedeutici a questa operazione, con Jeff Bezos fondatore di Amazon che potrebbe sfruttare i canali diretti con John Elkann (sono amici) per acquisire quote maggioritarie di FC Juventus, per ampliare ancora di più la propria presenza nel calcio e quella dei diritti televisivi.

  6. Intanto mi preme sottolineare un pezzo di Barone che è passato inosservato di ieri in cui parlava del primo incontro degli ” Indomiti” a Budrio ( termine coniato da Gioele per rimarcare la comunità nata come divulgatrice della verità sui farsopoli 2006).
    Fu una bellissima esperienza conoscere una serie di amici incontrati telematicamente sul blog di tuttosport.
    Oggi come allora, sembrerebbe che il famoso ” corso e ricorso storico di Vico” si ripete con la nota vicenda dell’inchiesta Prisma sfociata nella giustizia sportiva.
    Non ho ancora capito se devono essere i tifosi a dover difendere la Juventus che, invece di vedere la luna, tanto per cambiare guardano il dito, e, nella fattispecie Allegri che sarebbe la causa principale di tutta la jattura arrivata sulla Juventus.

    Ieri sera, dopo una giornata intensa di lavoro sento in tv i notiziari dove si percepiva imbarazzo e confusione sulla programmazione della Juve e dove nuovi comunicati ufficiali andavano a smentire altri che se non erano ufficiali non erano neppure fake.
    Si chiederebbe in sostanza un incontro con le società spagnole Real e Barcellona per definire se andare avanti o fermarsi con il progetto “superlega”.
    Mi fermerei su questo punto perchè credo che sia l’inizio dei problemi che la Juve sta affrontando e deve assolutamente risolvere, ma con questi chiari di luna, mi sembra che si stia facendo molta confusione.
    Mi metto nei panni della Fgci e smetto di essere un simpatizzante della Juventus.
    Oggi la Juve si trova sotto l’ombrello della Fgci e poi fifa ( in modo semplificativo direi che è un dipendente di queste federazione) e mi domando: Come si comporterebbe il mio datore di lavoro se un giorno gli dicessi che sto meditando di farmi un’azienda per i fatti miei e che gli farebbe pure concorrenza?
    Gli dico pure, “guarda che finchè questa azienda non prende il via io continuo a stare con te e sotto la tua egida”?
    Pur riconoscendo il mio valore che è molto significativo, il mio datore di lavoro mi darebbe un bel calcio nel sedere e direbbe vai via anche subito, perchè se devo poi soccombere dalla concorrenza che tu mi andresti a fare è meglio che inizi da subito piuttosto che pagarti ancora.
    Quindi ritengo sia giunto il momento di evitare di tirare ulteriormente la corda sul cattivo Ceferin o come meglio si vuole epiteffiare e fare il salto di qualità con la Superlega oppure tirarsi indietro e come le altre società che già si sono sottomesse, accettare “l’elemosina” che questa federazione riesce a dispensare.

    La Nba negli anni ’80 ,partì con poche squadre e con idee chiare, oggi è il business sportivo più redditizio al mondo che ha soppiantato la vecchia lega americana che era una sorta di fifa.
    O si ha il coraggio di partire oppure basta, si dice che si è scherzato per vedere di ottenere di più da questo padrone e si avanti.

    L’idea di Andrea Agnelli io da visionario l’ho vista bene, ma se non è attuabile per mancanza di organizzazione o altro è inutile perorarla, bisogna avere il coraggio di dire basta perchè non ho la forza di poter andare più avanti.

    • Lassa perde Anto, è sempre stato e sempre sarà bypassare i post del Barone…lo avesse scritto qualche altro si sarebbero posati come le mosche sulla kakka.

    • Sono d’accordo con te Antony, come con Kris.
      Non vedo la mossa della Juve come una dichiarazione di sconfitta, ma solo un sano senso logico.
      Si può creare una Superlega in 3? Dove la faccia ce la mette solo la Juve e le botte le piglia solo lei?
      E poi come funzionerebbe? Se la Corte UE desse ragione a A22 per l’ok a creare una lega alternativa, di sicuro la stessa Corte UE ti dirà contemporaneamente di levare le tende dalla Uefa: se vuoi farti un tuo torneo lo puoi fare, ma non puoi senz’altro tenere due piedi in due staffe diverse.
      Non è che puoi staccarti e fare un torneo alternativo ma nel frattempo pretendere di partecipare all’altro prendemdone i (pochi) ricavi.
      Chi resta fermo in attesa di creare da zero un torneo alternativo? Solo la Juve squalificata o estromessa dalla Uefa mentre gli altri nel frattempo continuano a giocare la Champions tranquilli per poi valutare di salire sul carro della Juve quando sono comodi? era questa l’idea?
      Altra cosa invece è la comunicazione, come scrive Vaciago su Tuttosport: la Superlega iniziò a Apr 2021 con un disastro comunicativo nel bel mezzo della notte, di punto in bianco e senza alcuna introduzione alla cosa, manco fossero dei carbonari, e finisce con un altro disastro comunicativo, dove la società Juventus emette un comunicato ufficiale alla sera del 6 giugno, preceduta dalle rivelazioni del Chiringuito (…), dove se vai a leggere di chiaro si capisce poco. Non abbiamo ricevuto alcuna minaccia da Ceferin, dicono, e tutta la mossa non ha a che fare con questo. Bah.
      Che AA fosse un visionario non c’è dubbio, molte cose positive sono merito suo, l’idea della superlega prima o poi diventerà realtà, ma il modo con cui pensava di agire e di fare era da scriteriati, infatti ne abbiamo pagato le conseguenze in maniera esiziale.

  7. Punto di vista interessante, soprattutto nelle conclusioni.

    Però, quando dici che la Juventus è un dipendente della FIGC o è sotto l’ombrello della federazione, non sono più tanto d’accordo.

    In teoria i club sono aziende private, con fini di lucro.
    L’organizzazione dei campionati o dei tornei è compito dei club che per tale scopo si organizzano in leghe.
    La federazione invece demanda alle leghe l’organizzazione dei tornei e cura l’organizzazione delle Nazionali, cura inoltre i calendari per l’armonizzazione delle varie competizioni.

    La UEFA è la federazione delle federazioni.

    Ecco che viene subito alla luce il difetto.

    La UEFA è una federazione, quindi dovrebbe demandare alle leghe l’organizzazione dei tornei tra club ed organizzare solo i tornei tra nazionali.

    Insomma chi è dipendente di chi?

    Ma soprattutto, chi organizza i vari tornei?

    Questo è il punto.

    La disputa naturalmente nasce quando cominciano a girare i molti soldi che le pay tv permettono.

    E chi ha comunque ragione?

    Questioni filosofiche che non possono che sfociare nella politica.

    Un’Europa socialista vedrebbe la UEFA a capo di tutto.
    Un’Europa liberale invece non può che promuovere l’iniziativa dei club e la nascita di iniziative private.

    Certo che in questo caso la Superlega sarebbe non solo lecita ma auspicabile.

    E questo se da una parte non porta grandi svantaggi alle leghe nazionali, di sicuro taglierebbe molti denari alle federazioni ed alla UEFA.

    Il prossimo passo non potrebbe che essere, la richiesta di provvigioni da parte delle leghe per l’utilizzo dei giocatori in nazionale.

    Insomma siamo di fronte a qualcosa che prima o poi succederà.

    E concordo sul fatto che meglio cominci subito, senza aspettare più di tanto.

  8. Sono in piena sintonia con quanto hai scritto Luca, probabilmente il mio post non era stato chiarissimo. Perciò ho parlato di confusione, o prendi le distanze definitivamente da questo monopolio oppure ti metti a 90 gradi ed accetti l’elemosina di cui ho parlato prima da questi opportunisti mafiosi

  9. Leggetevi se avete un minuto l’intervista su Sky del sig. scanavino.
    Viene certificata in maniera chiara e lapalissiana l’ennesima “stagione di transizione” della Juventus FC.
    Un fiume di parole fatte della solita fuffa che proviene dalla società Juventus, saremo umili, ci impegneremo, faremo, vedremo, però cambiamenti zero, Allegri perno del progetto nonostante sia schifato da mezza squadra e dal 99% dei tifosi e nonostante sia stato incapace di dare una qualche anima alla sua squadra, composta peraltro in maggioranza da giocatori nazionali dei loro paesi.
    Il gattopardo, cambiano tutto per non cambiare nulla, una dirigenza nuova per avallare l’ennesima stagione di transizione, nessuna novità, solito allenatore, soliti discorsi inutili sui tifosi che sono delusi, ma anche loro sono delusi, quindi?
    Se iniziano l’anno con allo stadio si e no 5mila abbonati, dite che capiscono o va fatto un disegnino?
    La gente vuole vedere una volontà di cambiare per fare meglio, facce nuove che ridiano entusiasmo a un ambiente lugubre e marcio. Non occorre vincere lo scudetto, occorre far capire al tifoso medio che la Juventus vuole migliorare e cambiare il registro.
    Invece così si dimostra solo il contrario, peraltro condito da un fiume di parole vuote come quelle dette da questo signore.
    Tenersi un allenatore solo in nome del contratto io dico solo alla Juve può capitare.
    Fate disamorare la gente dalla Juventus.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia