Archivi Tag: Real Madrid

Sesso Juve e Rock n Roll No.20

La puntata del 13/04/18

Immagine anteprima YouTube

La scaletta :

CALCIO

0:00 Real Juventus

Impresa sfiorata/rigore/post partita

22:45 Juventus Sampdoria come si riparte

29:09 Sorteggi Champions, Roma e Lazio

SESSO

34:56 La gnocca della  settimana

Le Russe.

Irina Shayk, Sasha Luss, Olga Kurylenko, Natasha  Poly, Sasha Pivovarova, Natalja Vodjanova, Anna Kurkikova,

ROCK N ROLL

1:03:12 Compleanno per:

Izzy Stradling (Guns n’Roses), Julian Lennon, Steve Howe (Yes), Patty Pravo, Joss Stone.

Morte Malcom Mc Laren

Mark Knopfler nella Hole of fame con i Dire Straits.

CONSIGLI DISINTERESSATI PER DISADATTATI

1:29:10 Frank: Film Clockers di Spike Lee Disco Return of the crooklyn Dodgers

Antonio: Disco Return of the crooklyn Dodgers consigliato da Frank

Sabino: GG Allin

Toto: Derek and the dominos

Ben: Album Whitesnake Album The purple e umiltà per i sedicenti allenatori della Juventus da divano.

Enzo: Since I been love you – Led Zeppelin versione live del 1994

 

Pagelle Real Madrid – Juventus 1-3

 

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 7 Para tutto il parabile e alla fine si prende un espulsione per proteste per un rigore clamorosamente regalato. Spiace perchè era forse la sua ultima partita di Champions.

De Sciglio sv.

Lichtsteiner 6 Patisce tanto Marcelo e si impegna molto ma la differenza di classe fra i due è enorme tuttavia non sfigura.

Benatia 6,5 Indomito combatte come un leone e anche oltre, il rigore nel finale è l’ennessima simulazione dei madridisti una squadra di simulatori guidati da Ronaldo il piu’ simulatore dell’universo.

Chiellini 7 In scivolata , in stacco aereo, col corpo , con la faccia ci mette tutto anche rischiando a volte qualcosa ma è veramente insuperabile.

Alex Sandro 6 Nel primo tempo è l’uomo che manca insieme ad Higuain dopo si riprende anche se non trova mai il fondo campo ma almeno si batte.

Khedira 6,5 Soprattutto ci mette la sua grande classe nel primo gol. Un cross con il contagiri e poi tanto sudore fino a non averne piu’.

Pjanic 7 Gioca per un ora mille palloni dopo inizia a perdere qualche colpo ma davvero è stato uno dei migliori e dei piu’ lucidi.

Matuidi 6,5 Molto disordinato pero’ fa tanto pressing da solo e poi ha la bravura di crederci sul gol del 3-0.

Douglas Costa 7 Partita con molti strappi. Superare Marcelo non è semplice lui ci riesce varie volte. Non sempre trova assistenza nei compagni.

Higuain 6 Di stima perchè ci hanno veramente rubato la partita e perchè l’impegno non si discute. Certo ha 2 palle gol nei primi 7 minuti che spreca malamente e non è da lui.

Mandzukic 8 L’uomo in piu’ quello che non doveva giocare la mette sul 2-0 con due specialità della casa ovvero il colpo di testa , poi tante botte prese e ridate in mezzo al campo.
Juventus 10 Manca la lode del passaggio del turno ma gioca una parttia attentissima e gagliardissima. Vince 3-0 a Madrid dove pochi hanno vinto e pochi così di manica larga , battutti solo da un arbitro protagonista.

Allegri 10 Era praticamente impossibile da rimontare Allegri disegna un 433 molto funzionale. Sopperisce come puo’ all’infortunio di De Sciglio e meriterebbe di giocarsi i tempi supplementari. In 2 partite ha dovuto fare a meno di Pjanic, Benatia e Dybala e loro di Sergio Ramos e ce la siamo giocata alla pari. Siamo sicuri di voler cambiare mister?

Arbitro 0 Non si puo’ fischiare un rigore dubbio al 92,37 quando i minuti di recupero sono 3, è assurdo e poi espellere pure un monumento come Buffon. Si fa prendere per il culo tutto il tempo da Cristiano Ronaldo che simula almeno 10 falli sui 12 che subisce. Il rigore poi qualificazione è veramente troppo poco evidente per darlo. Una merda.

Sesso Juve e Rock n’Roll No.19

PROBLEMI TECNICI INDIPENDENTI DA NOI CI HANNO CREATO DIVERSI GRATTACAPI E ABBIAMO DOVUTO DIVIDERE LA PUNTATA IN DUE PERCHè ERA SALTATA LA LINEA (EVIDENTEMENTE ANCHE IL SERVER NON VOLEVA PARLASSIMO TROPPO DI REAL MADRID ). CI SCUSIAMO CON GLI AMICI CHE CI SEGUONO DOMANI CERCHEREMO DI DIVIDERE LE DUE COSE E PUBBLICARLE ENTRAMBE. NOI IN OGNI CASO ABBIAMO FATTO DEL NOSTRO MEGLIO PER FARE LA SOLITA PUNTATA DIVERTENTE E RICCA DI CONTENUTI. A DOMANI ORA SI DORME CHE è TARDI.

Immagine anteprima YouTube Si parte 22-30.

CALCIO

0:00 Campionato Benevento – Juventus
2:50 Conferenza stampa Allegri
8:35 Arbitro Ceccarini su contatto Ronaldo – Iuliano
10:10 Petizione per eliminare titolo Campionato di serie A primavera a G.Facchetti in favore di Astori.
12:10 Accenni su Inter di Simoni, calcio spettacolo e pratico,centrocampo Juventus , Bentancur, D.Costa, Alex Sandro.

GNOCCA
LA Gnocca della settimana MILF (3a e forse ultima parte).
16:20 Jessica Alba, Alessia Fabiani, Alessia Mancini, Liv Tyler, Moran Atias, Emanuela Folliero, Susanna Messaggio, Fanny Cadeo.

RnR
28:49
Tony Banks (Genesis)
Keith Emerson – Carl Palmer (ELP)

Compleanno per
Johnny B Good (canzone), Mrs Robinson (canzone), Jimmy Cliff, Angus Young, Jeff Porcaro (batterista Toto), Muddy Waters, Francesco De Gregori, Method Man (rapper), Mike McCready (chitarrista Pearl Jam), Pharrel Williams, Agnetha Faltskog (Abba)

Compleanno e anniversario morte Marvin Gaye
Morte Layne Staley (Alice in chains), Cozy Powell e Kurt Cobain

CONSIGLI DISINTERESSATI E DISADATTATI
Toto – Trilogy LP degli Emerson – Lake and Palmer
Frank – Fatevi una canna.
Ben – Hey Hey what can I do – canzone dei Led Zeppelin
Enzo – Vanilla Sky – Paul Mc Cartney

 

 

Perdere contro i migliori fa male ma non è disonorevole.

Articolo di Alessandro Magno

La delusione è tanta, la rabbia forse è un poco scemata. Come tanti ho dormito poco e male. Questa maledetta Coppa ci riserva sempre dei finali amari, sebbene a volte come contro il Tottenham ci siano anche serate esaltanti. A mente fredda cercherò di fare un analisi obiettiva e lucida. Mi pare di poter dire che il Real Madrid ci è superiore e lo ha dimostrato. Non credo ci sia moltissimo superiore nel gioco, anzi direi che in questo ci somiglia molto, palleggia, resiste agli attacchi degli altri, poi colpisce inesorabilmente e implacabilmente, mentre devo dire che nei singoli la differenza è tanta. Probabilmente i loro giocatori da noi sarebbero tutti titolari mentre i nostri da loro forse solo un paio e nemmeno di questi tempi, mi riferisco a Buffon, Chiellini o Barzagli per esempio. Già questa è una considerevole differenza, inoltre aggiungi un pluri-pallone d’oro come Ronaldo (che noi non abbiamo), un abitudine/attitudine a questa competizione che noi non abbiamo e non abbiamo mai avuto, e il contesto storico in cui queste partite si giocano, ovvero un periodo dove la Spagna domina e infligge sconfitte schiaccianti a compagini come l’Argentina, mentre di contro la nazionale italiana non si qualifica neppure per i Mondiali, e direi il quadro è completo. Che questo sia il tutto mi pare assodato, altrimenti non si spiegherebbe come fra l’altro hanno vinto 3 Champions League delle ultime 4, di cui 2 di seguito e si dividano Champions con il Barcellona da una decina di anni a questa parte.

Era difficile era obiettivamente difficile, e forse noi ci si illudeva che questo gap fosse meno di quello che è in realtà, perchè ci siamo tolti lo sfizio di aver eliminato Barca e Real Madrid 2 volte negli ultimi 3 anni. E queste sono state due imprese poco celebrate tuttavia non basta. Anche ieri la partita è stata estremamente equilibrata fino al 2-0 di Ronaldo che fra l’altro che gol ha fatto? Applaudito da tutto lo stadio che ne ha riconosciuto il grandissimo valore. Fino a quando giocheranno Ronaldo e Messi la vedo dura per tutti vincere la Coppa. Ieri fondamentalmente il portoghese fino al 2-0 aveva toccato 2 palloni. E aveva fatto 2 gol. La Juventus per un ora è stata in partita ha giocato e nel secondo tempo aveva preso anche il sopravvento a livello territoriale conquistando campo e giocando nella metà campo avversaria. In un paio di circostanze erano stati bravi Navas e Ramos a togliere le castagne dal fuoco al Real. In un altra occasione li ha aiutati l’arbitro non concedendo un rigore abbastanza netto per fallo di mano. Forse sull’1-1 (qualora avessimo segnato il rigore) avremmo potuto giocare una partita diversa finendo magari meno surclassati. Il 2-0 è arrivato nel nostro miglior momento poi l’arbitro ancora lui ci ha messo del suo dando un secondo giallo a Dybala francamente inspiegabile. In 10 contro 11 poi ci hanno dominato in lungo e in largo e fatto un altro gol che potevano esser anche 2 o 3 ma fino al 2-0 io ho visto una Juventus giocare alla pari e non meritare quel passivo.

Alla fine usciamo domati ma non credo ridimensionati. Ci sono 2 squadre che sono superiori a tutti e sono Real e Barca e lo si dice sempre molto chiaramente salvo che forse poi qualcuno in realtà non ci crede. Non sarà mai facile per nessuno eliminarle nè tanto meno batterle in finale a meno che non passino degli anni e cambino i tempi. Il sorteggio non è stato benevolo ma tanto andare avanti e trovarsele poi , non cambiava la sostanza delle cose. Questi poi te li ritrovi facilmente in finale. Cosa deve fare la Juventus per colmare questo grosso gap che ripeto intanto è un gap che c’è fra il calcio italiano e quello spagnolo? In primis bisogna svecchiare la squadra. Credo che Buffon e Barzagli se restano devono avere dei ruoli da comprimari. Facciano da chioccia ai giovani. Nessuno è eterno e bisogna iniziare a investire su uno svecchiamento della rosa. Da questo punto di vista Bentancur è stato ieri una bella novità. Poi bisogna tenersi i Campioni. So che molti non condivideranno questo che sto per dire ma se non puoi arrivare ai Messi, ai Ronaldo, ai Neymar sarebbe importante riuscire a trattenere quelli che hai. Quanto sarebbe stato importante ieri ad esempio avere un Pogba o un Vidal? Terzo bisogna iniziare a studiare cosa fanno le spagnole e in questo anche in Germania a livello giovanile perchè tutto parte da questo. In Italia da anni si investe su gente che ha il fisico a cui si vuol insegnare a giocare a calcio. Poi dobbiamo andare a cercare i palleggiatori e i giocatori tecnici all’estero.

Infine la società se vuole realmente vincere questa Champions dovrebbe 1-alzare l’asticella del mercato perchè di fatto i campioni costano cari e pagare 40 milioni il buon Matuidi che poi non ti gioca ieri per scelta tecnica, sono 40 milioni non spesi bene, 2-puntare veramente a questa Coppa per portarla a casa. In questo dovrebbero esser bravi anche i tifosi perché sento parlare sempre di volontà di puntare alla Champions poi succede che alla prima partita dell’anno perdi la supercoppa italiana e vengono fuori gli strali e i mezzi suicidi. In questo devo dire ieri, almeno allo stadio, prova di grande maturità del tifo: standing ovation per Ronaldo per il gran gol fatto e cori e applausi per la squadra al 90mo. Perdere fa male sempre ma perdere contro i migliori può farci imparare.

Pagelle Juventus Real Madrid 0-3

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Anche se è in parte responsabile del secondo gol con Chiellini, ci mette un paio di pezze su altre conclusioni e sui 3 gol non puo’ nulla.

De Sciglio 6 All’inizio qualche incertezza ma ha il cliente piu’ in forma di loro ovvero Isco, e soprattutto Douglas Costa lo aiuta poco in fase difensiva quindi spesso si trova a fronteggiare Marcello e Isco e non sempre se la cava male.

Barzagli 5 Non voglio infierire perchè forse il voto sarebbe anche piu’ basso purtoppo il nostro Barzaglione è stato un grandissimo pero’ a questi livelli ha fatto il suo tempo. Serata veramente brutta per lui.

Chiellini 5 Combina il pasticcio del secondo gol che è gravissimo perchè stavamo facendo bene fino a quel momento e dovevamo fare l’1-1 senza prendere il secondo. E’ un errore molto grave purtroppo che ci costa partita e qualificazione.

Asamoah 6 Anche lui non mi è dispiaciuto. Tanto impegno tanta corsa. I cross non sono dei migliori ma anche tanti palloni recuperati.

Douglas Costa 5,5 Poteva esser la sua partita e nel primo tempo da anche un paio di strappi dei suoi che creano scompiglio, purtroppo esce troppo presto dal contesto della partita.

Khedira 7 Per un ora è il migliore in campo con Bentancur poi certo con il 2-0 e in 10 se era difficile prima poi diventa impossibile. Comunque una partita sugli scudi per il tanto criticato Khedira.

Benatancur 7 Una gara con il piglio da leader. Sbaglia pochissimo e ha grinta da vendere. Corre tanto e cerca di dare idee al gioco e spesso ci riesce. Bravo, vedo un futuro da titolare molto presto per lui.

Alex Sandro 5 Molto anonimo. Meglio nel primo tempo quando ha qualche iniziativa poi spostato dietro quasi non si vede piu’.

Dybala 6 Non mi era dispiaciuto, si prendeva la palla cercava il dialogo con i compagni, saltava l’uomo e si procurava punizioni e superiorità numerica. L’arbitro inspiegabilmente gli da due gialli veramente severi.

Higuain 5,5 Volenteroso ma molto poco lucido perde molti palloni forse troppi. Riesce in ogni caso a effettuare due tiri in porta dove è veramente bravo il loro portiere.

 

Matuidi 5,5 Entra che la squadra è in 10 e dovrebbe dare piu’ equilibrio ma a quel punto è troppo facile per il Real. Cerca di limitare i loro centrocampisti.

Mandzukic 5 Non credo tocchi molti palloni.

Cuadrado 6 Almeno ci mette la grinta. C’è un rigore su di lui proprio all’ultimo secondo che l’arbitro ovviamente ignora.

 

Juventus 5 Mi spiace dare questo voto perchè la Juve per un ora ha giocato assolutamente alla pari del Real e nell’insieme sono convinto che non meriti questo passivo. Purtroppo errori dei singoli sia in fase difensiva che offensiva hanno portato a questo risultato. Si sa che contro queste squadre non devi sbagliare nulla altrimenti non ti perdonano e si è sbagliato troppo questa sera. Resta comunque l’ottima prova fatta fino al rosso di Dybala. E’ curioso come il Real ci batta con la stessa strategia con cui noi battiamo gli altri in campionato ovvero lasciando giocare e colpendo al momento giusto quando deve colpire. Forse che i loro singoli sono piu’ forti dei nostri? Il mio voto è severo e lucido e anche dispiaciuto ma non li biasimo piu’ di tanto in quanto han perso contro un avversario piu’ forte e ho visto molto impegno.

Allegri 6 Mette in campo una formazione quadrata con quello che ha. Cuadrado non è al meglio e Pjanic e Benatia sono squalificati. Col senno di poi l’assenza di quest’ultimo sarà pesantissima. Vince la scommessa Bentancur mentre credo mandi in campo Sandro perchè Cuadrado e Mandzukic ancora non sono al top. Non saprei cosa rimproverargli. Si è affidato a Barzagli invece che a Rugani onestamente lo avrei fatto anche io. Con il rosso a Dybala ridisegna la squadra ma a quel punto sotto di due gol in 10 ci vorrebbe un mago contro questo Real.

Arbitro 4 Inadatto e non all’altezza, rispeditelo in Turchia a calci nel culo. Il Real Madrid è la squadra piu’ forte del mondo con il Barcellona e ha i giocatori fra i migliori del Mondo sempre insieme ai catalani, non ha bisogni di alcun aiuto per vincere le partite. Il rigore per fallo di mano mi pare incredibile così come le ammonizioni date a Dybala e a Betancur che mi sembrabo tutte eccessiva. Alla fine c’è un rigore su Cuadrado ma fischia la fine della partita. Insomma un arbitro protagonista come non dovrebbe mai essere. Chiaramente avremmo perso lo stesso perchè non è l’arbitro che ti fa perdere pero’ magari avremmo perso un poco meno.

Sesso Juve e Rock n’Roll No.18

Questa sera ore 22-30 una nuova puntata di SJRNR alle 22 QUI il link per seguirci.

 

Immagine anteprima YouTube

 

La scaletta degli argomenti più varie ed eventuali:

CALCIO
0:00 Panchina d’oro Allegri
15:50 Juventus Real Madrid
28:49Juventus Milan
32:40 Interviene Enzo Ricchiuti
34:50 Saluti a Iuliana Bodnari
35:37 Bonucci
47:34 Mondonico

51:22 Auguri ad Antonella moglie di Antonio Corsa per il compleanno e saluti a Nicoletta Borusso

53:27 SESSO
La gnocca della settimana
MILF (seconda parte).
Salma Hayek, Catherine Zeta Jones, Elizabeth Hurley, Pamela Prati, Rossella Brescia, Paola Barale, Sharon Stone, Violante Placido, Jennifer Lopez, Valentina Lodovini, Luisa Corna,Valeria Mazza.

1:10:23 ROCK N ROLL
Compleanno per:
Elton John, Mina, Aretha Franklin, Diana Ross, Steven Tyler (Aerosmith),Tony Banks (Genesis),Bobby Kimball (Toto),Perry Farrell (Jane’s Addiction),Eric Clapton.
ELP Keith Emerson – Carl Palmer
Inaugurata in Inghilterra una statua a David Bowie
28 Marzo 1964 Beatles nel museo delle cere di Londra

1:32:05 Consigli disinteressati per disadattati

 

La maledizione della Champions.

 

Articolo di Alessandro Magno
Ecco arrivati all’articolo che non avrei mai voluto scrivere. Sono sotto shock anche io come tutti i tifosi. Dormo male da una settimana. Questa notte ho dormito a sprazzi. E’ la seconda volta che mi capita di scrivere di una Champions persa dopo quella di due anni fa. Le ho vissute tutte sono del 72, anche se quella di Belgrado per ovvi motivi non la posso ricordare. Ieri come ad Atene con l’Amburgo siamo arrivati imbattuti e siamo crollati sul più bello. Incredibile prender 3 gol in tutta una Champions e prenderne 3 ieri in un tempo solo. E’ la storia di questa competizione maledetta che non ci ama. Il Real che ha fatto una competizione indecente. 17 gol subiti. Gol regalati in fuorigioco a mani basse , rigori fuori area gol dubbi annullati agli altri e una serie incredibile di espulsioni non comminate, ultime quella di Ramos ieri per simulazione. Invece in finale fanno un secondo tempo da grandissima squadra e di fatto meritano la coppa. D’altronde dopo un 4-1 come puoi lamentarti? E detto che per dovere di cronaca quando Ramos andava ammonito ed espulso per simulazione invece di espellere Cuadrado la partita era già compromessa. Fra l’altro ieri i primi due gol del Real vengono su deviazione di un nostro difensore. Quando si dice che gira tutto storto.

Eppure mai come in questa sera ci credevo. Temevo solo lo sfiga appunto e infatti di quella come si è detto sopra ne abbiamo sempre parecchia. Un primo tempo fatto alla grande che ci permetteva di sognare e un gol loro sull’unico tiro in porta fatto. Un primo tempo in cui abbiamo sicuramente raccolto meno di quanto meritassimo. Poi il black out. Inspiegabile. Io non so se sia stato un calo fisico ma a questo punto credo che sia un blocco mentale. Non è possibile perdere sempre la finale. Ormai le abbiamo perse in tutti i modi possibili e immaginabili. Mi spiace mi spiace molto. Ieri avrei voluto piangere di gioia per Buffon e per tutti gli altri. Dentro di me pensavo: ”Dai Capitano che questa volta la alzi”, ma siamo veramente mancati in modo plateale nel secondo tempo. Per qualcuno arrivare secondi o terzi in campionato è lo stesso che arrivare primi, è come vincere il Campionato, per noi no , noi siamo la Juve e arrivare secondi in Champions è arrivare secondi. Mi spiace per questi nostri ragazzi che hanno fatto un annata incredibile e che sono crollati proprio in finale. In finale no, non sono stati bravi. Non sono stati abbastanza coraggiosi. Credo lo sappiano anche loro per primi. Ma è la maledizione. In finale di Champions mancavano spesso Platini e anche Zidane con noi ne ha giocate 2 e ha fatto schifo in entrambe. E’ la maledizione porca miseria. Il Real che è meno squadra di noi l’ha vinta con le grandi individualità che ha ma ieri con quel secondo tempo così l’avremmo persa pure contro un Monaco o un Ateltico Madrid. Ne sono certo.

Per vincere questa competizione non c’è altra cura che continuare a provarci. Perseverare. Ormai come detto abbiamo un blocco mentale e può esser superato solo vincendo. Io sono sicuro che la rivinceremo. Sono pronto a scommettere fin da ora. Non so quando e non so quante volte dovremo perderla ancora. Mi spiace per i miei figli che hanno 18 anni e 14 e non ne hanno ancora vista vincere una, mentre hanno gia visto diverse finali perse. Ma sono convinto che la crescita della Juventus sia inesorabile. Anche quest’anno in termini di fatturato e introiti ci sarà un incremento notevole. Questo farà si che ci siederemo ormai sempre con più frequenza al tavolo delle grandi. Manca un ultimo step. Questo cazzo di ultimo step. Tornare a vincere la coppa. Ma ci arriveremo. E’ una promessa.

Speriamo infine che per i fatti di piazza San Carlo non ci sia nessuna vittima. Complimenti ai decelebrati che si sono lasciati andare a commenti di giubilo per questi fatti di cronaca. Poi in molta parte sono quelli che fanno gli offesi quando i cori allo stadio li fanno contro di loro. Loro che sono tifosi da stadio 24 ore su 24. Io non faro’ pagelle per questa finale. Non me la sento. Sono tutti insufficienti anche se nell’anno sono stati tutti fantastici. Forse sarà il caso che la Juventus metta come prima obiettivo da ora in avanti la vittoria di questa coppa anche se devo dire continuare a schiacciare in Campionato certi sfigati non è che mi fa proprio schifo.

Concludo questo articolo che non so se abbia né capo né coda e sto scrivendo così nel cuore della notte sull’onda delle emozioni brutte, dopo una delle più brutte sconfitte della mia vita, dedicando un pensiero agli pseudo ( a questo punto) juventini che si sono lasciati andare a insulti a giocatori tecnico e staff per questa sconfitta.

Io non ce l’ho con chi ritiene di prendersi una pausa. La mazzata è forte ci sta. Non ce l’ho nemmeno con chi vuol fare una critica lucida. Ci sta anche questo forse lo farò anche io chissà non ora. Guai a non farla. Solo chi corregge i propri errori migliora. Io ce l’ho con chi gode solo quando vince e abbandona il carro quando perde. Avete la fortuna di tifare una squadra che vi fa tanto godere. Siete dei bambini viziati che piangono e si portano via il pallone quando altri sono più bravi di loro. Siete rimasti questi. 6 anni che vincete non sono pochi. Purtroppo c’è una specie di maledizione su questa coppa lo dovreste sapere. Se non vi piace la Juve nel bene e nel male smettete di tifare. Io dal canto mio continuerò a provarci, e riprovarci, e riprovarci ancora , e sempre, e poi ancora e poi ancora e non smetterò mai. Non mi importa se perderemo 10 finale . Io ci riproverò sempre. Io sarò più forte di questa cazzo di maledizione. Io mi ricordo quando il Barcellona non riusciva a vincerla, quando non la vinse neppure contro lo Steaua Bucarest facendosi parare tutti i rigori. Ricordo quando vinse la prima con gol di Koeman. Ora il Barcellona ne ha vinte diverse e ha sfatato questa maledizione. Lo faremo anche noi. Giuro che lo faremo. Perché la Juve è la Juve è il suo motto è Finoallafine non Finoaquandosivince. Siamo in tanti. Siamo in troppi. Chi non gli sta bene si faccia da parte.

La grande muraglia

Articolo di Alessandro Magno

……..comunque un gol lo fa il Barcellona, l’altro lo fa il Camp Nou, il terzo vien da se, il quarto la figlia del Re, il quinto San Gennaro, il sesto lo fa Cavour, poi casca la terra e tutti giù per terra.

Intanto vorrei cominciare dicendo che è stata eliminata una delle squadre più forti e più scorrette di sempre. La Juventus ha fatto una grande impresa e forse oggi è tornata a esser una squadra veramente matura anche in Europa. Non dico grande anche qui, perché per esser veramente grandi bisogna iniziare ad alzare nuovamente questa Coppa non dico spesso, ma almeno qualche volta. La Juventus ha fatto un’impresa e disputato due partite maiuscole. Contro l’attacco atomico del Barca che vantava numeri straordinari, 21 gol in casa in questa Champions, 15 vittorie in casa in coppa sempre in gol con Luis Enrique con 50 gol fatti, la Juventus in due partite non ha subito un solo gol. Devo dire che complice l’apprensione messa a loro dalla nostra difesa, Buffon nelle due partite non ha dovuto fare nemmeno lavori particolarmente straordinari. Una sola parata difficile a Barcellona e un paio a Torino. Di contro noi abbiamo segnato 3 gol in casa nostra, anzi 4 se non avessero annullato un gol buono a Cuadrado.

La partita del ritorno è stata amministrata dalla squadra in modo veramente eccellente. Per tutto il primo tempo abbiamo controbattuto colpo su colpo tanto che Higuain ha avuto anche le palle buone per segnare, così come Cuadrado. Nel secondo tempo più loro diventavano irruenti e nervosi quasi nevrastenici, più noi cercavamo di rallentare il ritmo e amministrare e di conseguenza i contropiedi si sono avuti solo nel finale, tuttavia la Juventus non ha rischiato moltissimo. Messi è stato sistematicamente tenuto lontano dall’area di rigore mentre a Suarez e Neymar si è cercato di metter il guinzaglio come meglio si poteva. D’altronde abbiamo difeso con due esterni brasiliani che notoriamente sono più votati all’attacco che alla difesa e ciononostante l’ottima velocità nel breve, sia di Dani Alves che di Alex Sandro, ha dato modo di contenere bene gli attaccanti esterni loro.

La pressione del Barca è stata costante, ma alla fine mi pare che sia stata oltremodo sterile con 18 tiri verso la porta di cui 17 fuori dallo specchio. La partita credo sia stata più di sofferenza per noi che guardavamo con un occhio al campo e con l’altro al cronometro, piuttosto che per i giocatori. Va da se che prima segnavano un gol e più si sarebbero potute alimentare le loro speranze. I nostri li ho visti tutti molto molto determinati e concentrati e per nulla spaventati da loro. Spiace che già dal 20mo del primo tempo quando i nostri avversari hanno visto che non c’era trippa per gatti e che con noi sarebbe stata un’altra storia rispetto al PSG, si siano messi a protestare e simulare all’impazzata. Spiace che non abbiano fermato il gioco con Manzo infortunato a terra e che non abbiano poi restituito la palla messa fuori da Dybala. Spiace perché hanno fatto una figura di cacca in mondo visione e tutti si sono accorti di quanto questi del Barcellona siano scorretti. L’arbitro è stato bravo a non farsi sopraffare, pero’ a termini di regolamento doveva buttare fuori Neymar che fa il cacchio che vuole così come doveva ammonire Busquets, Suarez, Rakitic, Piquè. Alla fine Neymar è uscito piangendo, lo avrei preso a calci nel sedere. Una bruttissima persona. Lui, Suarez, Piquè, Busquets davvero un esempio negativo per tutto il calcio mondiale. Le loro sceneggiate andrebbero fermate, non dimenticate. Per fortuna questa sera ci abbiamo pensato noi. Quando si vince molto bisognerebbe esser più signori anche nella sconfitta. In questo si è distinto solo Luis Enrique che ci ha dato i giusti meriti in conferenza stampa sul comportamento del resto del Barcellona meglio stendere un velo pietoso.

Per concludere la Juve è forte e lo sta diventando sempre di più, ora abbiamo 3 squadre secondo me alla portata: Monaco, Atletico e Real. Dobbiamo provarci. Se facciamo 3 partite uguali a queste che abbiamo fatto col Barca ce la possiamo fare, ma piedi per terra, lo sappiamo tutti quanto è stronza questa Coppa.

Dal sentimento popolare al rosicamento popolare.

zlatan-ibrahimovic_41397_wide1-e1457093876112-610x400

 

Articolo di Alessandro Magno
In questi giorni si sta celebrando il processo alla Juventus rea di aver ”scippato” Higuain al Napoli. La Juventus questa cattivona che non contenta di vincere da cinque anni il campionato e svariate coppe nazionali, cerca ancora di aumentare il divario con le colleghe italiane, difatto ammazzando il campionato e l’interesse per il suddetto. Questo si chiama rosicamento popolare ed è parente di quel tanto decantato sentimento popolare, lo stesso che ci ha mandato in B senza troppi problemi 10 anni fa. Lo stesso che non solo mandandoci in b ha danneggiando enormemente il campionato italiano senza troppi scrupoli, campionato che difatti senza la Juventus ha trovato l’apice piu’ basso della sua storia non solo come interesse ma proprio come introiti, ma che non ha trovato nulla da ridire sullo scippo , quello si reale , di tanti campioni della Juventus, pagati , date le circostanze , al di sotto del proprio valore reale: Ibrahimovic, Mutu, Thuram, Cannavaro, Zambrotta,Vieira, Emerson. Nessuno ebbe nulla da ridire.

Ma non è di questo che voglio parlare anche se mi premeva ricordarvelo, quello che voglio dire è intanto che la Juventus non stà facendo alcuno scippo al Napoli. Pagare la clausola significa pagare il prezzo stabilito dal Napoli e ritenuto congruo per cedere il giocatore. La Juventus immettendo soldi freschi nel mercato italiano e non all’estero, sta facendo esattamente il contrario, sta arrichendo il mercato italiano e in particolar modo il Napoli che oggi dispone di una cifra importante da reinvestire sul mercato che altrimenti non avrebbe. Ora sta a loro investirla bene. Certo il Napoli perde un grande campione ma dal momento che Higuain è in vendita, perchè non giriamoci intorno, il giocatore vuol andare via da Napoli, per quale scrupolo la Juventus non dovrebbe acquistarlo facendolo andare magari in Europa a rafforzare una sua diretta concorrente?

I giornali si divertono a fare polemica , sguazzano nel torbido come da abitudine, ma quale giornale se avesse 3-4 scoop da fare il botto ne cederebbe qualcuno alla concorrenza tanto per fair play? Ognuno guarda a se. Così come l’Inter non ebbe scrupolo a comprare Vieira ed Ibra e nessuno se ne scandalizzò, non scordiamolo, così il Napoli avesse la forza di comprare Buffon o Bonucci, Dybala o Pogba, lo farebbe tranquillamente. Qualcuno fa finta di dimenticarsi di quando Berlusconi comprava non solo i piu’ bravi i vari i Papin, Van Basten, Gullit, Weah, ma addirittura comprava quelli che poi avrebbero fatto le riserve o giocato quasi mai come i Gambaro, Colombo, De Napoli, Lentini. Addirittura comprava giocatori che in altri lidi sarebbero stati titolari e invece li mandava in tribuna al Milan ma nessuno se n’è mai lamentato.

La verità è che la Juventus non sta rovinando il calcio italiano anzi ad oggi è l’unica squadra in grado di competere con i colossi d’Europa. La Juventus è l’unica lanciata verso il raggiungimento di quello standard di elite Europea che oggi appartiene a Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco e qualche altra. E’ proprio l’acquisto di Higuian va verso questa direzione. La Juventus proprio come queste tre e il Psg e qualche altra squadra inglese, sta facendo proprio il mercato nazionale. Se un giocatore che gioca nel campionato spagnolo viene fuori dal Valencia o dal Siviglia o dal Villareal tranquilli che al 90% verrà ceduto al Barcellona o al Real Madrid. Controllate se non è così. Idem il Bayern Monaco, ogni giocatore che si mette in evidenza in Wolfsburg, Werder Brema o Borussia Dortmund o in altra squadra tedesca, finirà per vestire la maglia dei bavaresi. Addirittura il Borussia ad oggi puo’ considerarsi una specie di succursale del Bayern Monaco. Non vi ho mai sentito lamentare di tutti quelli del Borussia che vanno al Bayern Monaco.

In defintiva la Juventus è lanciata verso questo standard, piaccia o no agli altri, non è colpa della Juventus che ha fame di competere con le migliori. Se il Napoli, la Roma, l’Inter o il Milan non hanno la stessa forza della Juventus di oggi è sicuramente un problema loro e non della Juventus. Tutto questo succede tranquillamente anche in altri sport. Guardate in F1, dopo il lungo dominio della Ferrari e di Schumacher oggi domina la Mercedes e non mi pare si faccia scrupolo se gli altri non vincono o se le gare poi non sono così avvincenti. Si chiama sport. Si compete per esser i primi. Se volete una trama, una storia, andate al cinema. Sottolineo ancora se non fosse ancora ben chiaro: l’unica squadra Italiana oggi a poter competere con le migliori d’Europa e a poter alimentare con costanza e qualità la nazionale è la Juventus. Senza la Juventus il campionato italiano sarebbe al collasso, e l’interesse per lo stesso probabilmente sarebbe uguale a un campionato albanese. Quindi viva la Juventus.

La Juventus non sta rovinando il campionato italiano, sta solo rovinando i fegati di molti italiani, questo si.

ricchiuti122

Di Enzo Ricchiuti

Andiamo a berlino sei stato buon profeta ostentavi sicurezza. Presunzione dovuta a scaramanzia o c era una ragione?

Agli occhi. Si vede che la Juve è forte.

Ora a Berlino con che testa si va?

Quella che ha. Fredda, vogliosa.

Hai già fatto un fioretto per chiedere questo miracolo?

Non faccio fioretti, non chiedo miracoli, non sono superstizioso. Non so cosa faremo ma sarebbe meglio vincere perché altrimenti ci sentiremo dei coglioni ad avere festeggiato.

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web