Juve Night Show s01 e20

Questa sera ore 22 conduce Ben con Roberto FuorirosaTV, Arco Lubrano, Giovanni Variato, Maifredi Monamour e Leomina

 

  1. Gioele e Ivano

    Ma il professore che è
    più bravo del Maestro dice altro…in pericolo anche il quarto posto e quella là 3 categorie sopra rispetto alla Juve.

    Poi lezione di gioco data da Gattuso…io scommetto alla fine delle loro cartiere chi vincerà di più tra Ringhio e Pirlo.

    Buona serata

    • E si Barone purtroppo lo scudetto ormai è andato, per fortuna la sconfitta della Lazio ci tiene in corsa per il 4° posto ma con una squadra così scarsa sarà molto difficile raggiungerlo e con un allenatore come Pirlo sarà impossibile anche passare gli ottavi di Champions.

      • Gioele.
        Lo penso anch’io. Anche domani la vedo dura. Tra gli indisponibili Cuadrado con “lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia destra”. Che tradotto, significa un paio di settimane di stop.
        Sarà complicato.

        • Tranfaglia

          Manca la faccina ma il mio è un post ironico nei confronti di chi ha già decretato il fallimento su tutti i fronti di questa Juve di Pirlo.

          D’altra parte il confronto fra le ultime 13 partite con Pirlo e quelle con Sarri è impietoso, i numeri parlano chiaro:
          7 vinte 4 perse 2 pareggiate (8 punti in meno di Pirlo)
          21 gol fatti, 19 subiti (8 in meno e 12 in più di Pirlo)

          Sconfitte in SuperCoppa e Coppa Italia, eliminati agli ottavi in Champions.

          Solo alla Juve che non vincono mai niente e non capiscono un tubo di calcio potevano cacciare un maestro come Sarri per un asino come Pirlo, come dice Ivano, al massimo, siamo da settimo posto e Barone50 che i professori in trance possono sbagliare le previsioni dello 0,001% 😀 😉

          • Non penso che siamo da retrocessione ma la vedo semplicemente dura per mille motivi. La Cl? Tutto può essere.

            • Lo score riportato sopra dice che Pirlo nelle ultime 13 partite di campionato ha fatto molto meglio delle ultime 13 di Sarri della stagione scorsa, se il trend rimarrà questo e previsioni catastrofiche a parte, credo che nel complesso i risultati della Juve di Pirlo dovrebbero essere superiore a quella di Sarri.

    • Se ci va bene siamo da E.L. settimo posto… speriamo di salvarci…

  2. Mi dispiace ma non mi va giù il rigore che ci hanno fischiato contro. Non so cosa dice il regolamento, o meglio se basta il contatto allora da oggi in poi ce ne saranno veramente tanti di rigori da fischiare. Tra l’altro se questo dice il regolamento anche la trattenuta del laterale del napoli su chiesa era meritevole del secondo giallo. Forse non dato per la poca intensità della trattenuta? Se fosse questa la ragione non penso che la mano aperta di chiellini abbia impedito a rahamani di saltare anche perché lo stesso giocatore ha strillato come se fosse stato colpito da un gancio..

    • Luigis,
      è un tipico episodio da Var.
      Chiellini dopo aver appoggiato la mano, spinge, per me è rigore, come era rigore quello contro l’Inter su Cuadrado, entrambi non prenderanno mai il pallone…
      Il giocatore del Napoli strilla perché Chiellini gli ha messo un dito nel naso…
      Io mi ricordo un fallo su Marchisio di Julio Cesar o forse Handanovic, Rizzoli non diede il rigore spiegando che il pallone stava uscendo e non era più nelle diponibilità del giocatore…. Rizzoli è quello che designa oggi gli arbitri…

  3. UN PORTO DIFFICILE PER ATTRACCARE

    Nel loro girone (facile?) sono arrivati dietro al Manchester City, hanno perso 3-1 alla prima partita e poi non hanno più subito goal fino al termine del girone.

    Un dato statistico sul Porto che deve spronare la Juve a disputare un match brillante e di grande attenzione.

    Infatti il Porto è l’unica squadra a non aver subito goal in casa in questa Champions.
    La formazione lusitana ha tenuto la porta inviolata nelle ultime 5 sfide nella competizione.

    L’ultima rete subita è stata siglata da Torres del Manchester City il 21 ottobre.

    Buongiorno ☕

  4. Buongiorno a tutti. Non fasciamoci la testa prima di essercela rotta . Quest’anno si va a corrente alternata ma aspettiamo di vedere la Juve questa sera prima di tirare conclusioni affrettate.
    Il Porto è senza dubbio la squadra europea che meno ti fa giocare ed assomiglia tatticamente alle nostre squadre di seconda fascia molto tattiche che mettono il pullman dietro per poi ripartire in superiorità numerica . Vediamo cosa succede nei 180 minuti, perché se la Juve riesce a sbloccarla prima di loro dovrebbe aver fatto la metà dell’opera.

  5. Carissimo Benedetto, oggi di un anno fa eravamo entrambi allo Stadium a vedere l’ultima partita con il pubblico, inconsapevoli di questo. Anche se x qualche minuto ed una foto, siamo riusciti ad incontrarci e conoscerci personalmente. Sono contentissimo di averti conosciuto, con la speranza che ci possano essere altre occasioni. Un salutone 🤝

  6. LA CONFERENZA

    “Loro sono una squadra compatta, molto brava a difendere e stringersi con due linee da quattro.
    Stile Atletico Madrid. Servirà pazienza nel non forzare le giocate e non concedere ripartenze perché hanno giocatori di gamba e con forza fisica.
    Ho affrontato Conceição tante volte, era un giocatore di grande tecnica ed è rimasto nel cuore dei portoghesi.
    Sta facendo molto bene anche da allenatore con il Porto.
    Dovremo fare una partita attenta e dovremo essere calmi non concedendo loro di giocare sui nostri errori.
    Il Porto ha tante soluzioni, può variare anche il modulo e abbiamo studiato tutte le soluzioni possibili”

    Quante squadre a livello della Juve in Europa
    “La Champions è una competizione particolare, diversa dal campionato.
    Ci sono tante squadre che lottano per vincere, tutti vogliono farlo, e dipende molto dal momento in cui ti trovi e affronti le squadre.
    È importante essere pronti mentalmente.
    Siamo a livello delle altre. Quando si arriva agli ottavi tutti hanno il sogno di poter arrivare fino in fondo”

    Champions obiettivo principale?
    “No. Iniziamo la stagione per centrare tutti gli obiettivi.
    Siamo a metà e in corsa su tutti i fronti e questa è la cosa più importante.
    Sabato abbiamo fatto una buona partita, è mancato solo il risultato quindi non siamo preoccupati.
    La Champions è un obiettivo e un sogno.
    L’importante è crederci e sapere di essere una squadra che può arrivare fino alla fine”

    Porto simile alla Juve?
    “Il Porto è diverso da noi. Cambia tra campionato e Champions.
    In Europa è meno offensivo, giocando in maniera simile All’Atletico Madrid.
    Noi cerchiamo di gicoare in un altro modo.
    Non sempre si ha il possesso palla e tocca difendersi”

    Gli infortunati
    “Sono tutti convocati e viaggeranno con noi, ma Bonucci e Dybala non saranno disponibili. Ramsey invece ci sarà.
    Vogliono tutti stare con la squadra”

    Mancano gol
    “Ci mancano sicuramente quelli di Dybala, che quest’anno non è stato molto con noi.
    Speriamo sia il nostro nuovo acquisto di gennaio che ci può far fare il salto di qualità”

    Adrenalina Champions
    “La Champions ha sempre un valore particolare, quando arrivi a giocare un ottavo di finale l’adrenalina sale tantissimo. Questo è il momento giusto per aumentare le nostre capacità. Servirà lucidità e siamo pronti. Siamo reduci da una semifinale di Coppa Italia impegnativa contro una grande squadra come l’inter che ci ha già abituato a quello che ci aspetterà domani e nelle partite seguenti”

    Ronaldo in Portogallo
    “Ronaldo tornerà a casa e avrà voglia di segnare come sempre soprattutto in questo tipo di partite”

    Il momento di Morata
    “Morata ha giocato tanto, rientrava da un problema muscolare, poi ha avuto l’influenza quindi nell’ultimo periodo non è mai stato al 100%. È contento, sta bene, ha bisogno solo di fare gol come tutti gli attaccanti.
    Crediamo in lui. Sia lui che Kulusevski stanno bene.
    Domani dopo la rifinitura valuteremo chi far giocare dall’inizio.
    Entrambi vengono da buone prove nelle ultime uscite”

    Che tipo di partita servirà?
    “Cercheremo di fare il nostro meglio, sappiamo che prendono pochi gol e sono bravi a ripartire.
    Hanno giocatori di esperienza come Pepe ma anche giovani di qualità.
    Dovremo fare una partita molto intelligente”

    Buon pomeriggio

  7. QUANDO LA CLASSE NON È ACQUA

    Il Presidente Andrea Agnelli chiude la querelle della semifinale di Coppa Italia. Lui, non fugge, accetta il Tapiro di Striscia la Notizia e con ironia dice: “Ogni tanto la passione nel nostro lavoro porta ad andare oltre le regole delle buone maniere.
    La collaborazione con Conte si è chiusa bene.
    Quelli erano gesti di affetto”.

    Buona serata

    • Tapiro ritirato…. altri lo hanno rifiutato… umh…
      Il naso si allunga… il dito medio si alza…
      Ma l’affetto non è bello se non è litigarello…

  8. IL POST DI SFUGGITA

    Ho riletto il post di Luca e Germano…il ragazzo in questione era Grabbi.

    Una grande novità nasceva nel campionato italiano: iniziavano i 3 punti per la vittoria (campionato 1994-95).

    La partita in questione da voi citata era Lazio-Juventus del 11-12-1994.
    Finì 4-3 per la Juve: Rambaudi, Del Piero nel primo tempo; Marocchi, Del Piero, Grabbi, Casirate, Fuser al terzo minuto di recupero del secondo tempo.

    Saluti

  9. Questa sera Barca vs Psg… potrebbe essere una bella partita…
    Assolutamente meglio di Porto – provincia di Torino, squadra solo terza nel Ranking uefa… dico solo terza…. gioca un calcio nazionalprovinciale… 😯
    Il calcio è di chi lo comprende, chi non lo apprezza, attenda la riapertura dei circhi. 😈

  10. Sto rivedendo napoli-juve nonostante la lentezza del giro palla, la juve nei 16 minuti entra nell’area dei partenopei con un colpo di testa di rabiot, con un tiro bagnato di ronaldo, un tiro di morata che sbatte su cr7 e il tiro da buona posizione di berna (gol mangiato). Il napoli un solo tiro che arriva facile facile al cf. Il napoli prende vigore quando due potenziali occasioni di morata vengono sbagliate: la prima su cuadrado con gli avversari sbilanciati la seconda portando troppo palla a limite dell’area. Il napoli si vede dalle nostre parti quando berna su cross mette palla a terra in area e si fa anticipare permettendo a lozano di mettere una palla indietro con un difensore bianconero manda in calcio d’angolo. Insomma rivedendo la partita non è che abbiamo giocato così indecentemente come mi sembrava da vivo. Forse in avanti siamo stati un po’ pigri nel rientrare dal fuorigioco.

  11. E poi al 27° il rigore, più lo vedo più è scandaloso.

  12. …a parte le battute. Già rivedere tutte le scelte sbagliate di Bernardeschi in partita, fa’ venire i crampi alla cistifellea😅

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia