Archivi Tag: Marchisio

Villar Perosa. Juventus – Juventus Primavera 5-0

CLICCA SULLA FOTO PER VEDERE LA SINTESI DELLA PARTITA

Immagine anteprima YouTube

 

Articolo di Alessandro Magno

Partiamo dal titolo perchè era effettivamente un amichevole contro la primavera e non Juve A Juve B. E’ stata comunque una grande festa con un bello striscione anche in favore del Presidente Agnelli. Arrivato e sorridente anche John Elkan che mancava da un poco di anni al’appuntamento. La formazione del primo tempo ha mostrato subito qualche sorpresa. Se pure data per un 4231 con Cuadrado terzino è sembrata invece piu’ in campo un 433 con Bernardeschi mezzala.

Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro: Emre Can, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo. Questi gli 11 del primo tempo. Ronaldo gioca soprattutto per la platea e dopo una traversa su punizioni dei giovani porta in vantaggio la squadra con un bel gol su lancio di Benranrdeschi. Avrà altre due volte l’occasione per segnare ma i tiri saranno deboli. Da notare un bel tentativo in stacco imperioso di testa e una rovesciata non riuscita totalmente. Si muovono bene anche Costa Dybala Alex Sandro. Segna Can ma è in fuorigioco. Grandi occasioni mancate e gol facili sbagliati un poco da tutti. Raddoppia poi la Juventus con uno sfortunato autorete di Cappellini che butta la palla nella sua porta nel tentativo di arginare e anticipare Ronaldo. Poi 3-0 di Dybala di testa su grande azione di Douglas Costa e ancora u picciriddu porta a 3 le reti raccogliendo una respinta del portiere su tiro di Cr7.

Nel secondo tempo entrano quasi tutti tranne Cancelo , Matuidi e Barzagli. Sarà Marchisio a segnare il 5-0 con un bel tiro nell’angolo. Buona anche la prova di Bonucci autore di ottimi lanci. A proposito di Bonucci una curiosità. Nel primo tempo uscito Chiellini la fascia è andata a Dybala. Evidentemente Allegri molto intelligentemente ha preferito evitare polemiche non ritenendo ancora la cosa opportuna. Al rientro dagli spogliatoi per il secondo tempo Dybala nonostante in campo ha ceduto la fascia a Marchisio. Per Bonucci anche qualche fischio ma solo nei minuti iniziali.

Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro: Emre Can, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa; Cristiano Ronaldo.
A disp. Pinsoglio, Perin, Pjanic, Khedira, Marchisio, Matuidi, Barzagli, Mandzukic, Cancelo, Rugani, Beruatto, Fagioli. All. Allegri.
JUVE A – JUVE B 5-0: 8′ Ronaldo, 16′ aut. Capellini, 31′ e 40′ Dybala, 54′ Marchisio

L’enigma fascia di Capitano.

Articolo di Alessandro Magno

 

Con l’addio di Gigi Buffon Capitano di lungo corso, dopo il lunghissimo perido Alex Del Piero, si apre una curiosa parentesi per l’assegnazione di questo nuovo ruolo. Fra l’altro oltre a Buffon hanno lasciato Lichtsteiner ed Asamoah due con molte presenze, soprattutto lo svizzero, vincitore di tutti e 7 gli scudetti consecutivi. In verità non ci sono problemi per la titolarità della fascia che sarà assegnata, ed è già stato fatto, a Giorgio Chiellini. Tuttavia dietro a Chiellini a pensarci, si aprono scenari per lo meno curiosi. Andiamo a vedere quali.

Premesso che ormai da moltissimi anni alla Juventus la fascia di Capitano è assegnata al giocatore con piu’ presenze all’attivo, la gratuatoria ufficiale è questa: Chiellini, Marchisio, Barzagli, con i secondi 2 che pero’, per età e qualche acciacco di troppo, rischiano di giocare veramente poco, senza contare che lo stesso Chiellini ormai sono anni che non fa un annata completa, anche lui fermato spesso da qualche frequente problema fisico. In ogni caso tenendo conto di una formazione titolare con Chiellini e in assenza degli altri ”grandi vecchi” il vice capitano designato dovrebbe essere Dybala che ha collezionato ormai 140 presenze con la Juventus. A seguire Mandzukic 129, la coppia Cuadrado e Alex Sandro con 114 , Khedira 110 e Higuain, se dovesse restare, 105.

Ma non è finita qui. La Juventus sta trattando 2 clamorosi ritorni: Pogba e Bonucci. Detto che per il secondo non sarei d’accordo che rientrasse in questa graduatoria ma detto anche che la Juve se lo riprenderà lo riprenderà sicuramente come giocatore effettivo e non come parente povero, entrambi rientrano alla grande e con prepotenza in questa classifica. Pogba con la Juventus vanta 178 presenze quindi piu’ di Dybala, Bonucci addirittura 319 essendo stato inserito anche nel museo della Juventus per aver superato appunto 300 presenze. Contando tutti gli scenari possibili addirittura potremmo trovarci Bonucci Capitano in assenza di Chiellini, che per il sottoscritto è veramente un mezzo incubo, oppure il Polpo o Dybala che sarebbero dei Capitani anche fra l’altro giovanissimi.

Considerando comunque ogni scenario possibile ora al 28 Luglio 2018 la graduatoria è questa:

Chiellini 472
Marchisio 389
Bonucci 319
Barzagli 271
Pogba 178
Dybala 140
Mandzukic 129
Sandro – Cuadrado 114
Khedira 110
Higuain 105

Agorà 22-08-17 con Lionello Savasta e Carol Barbieri

prima parte

Immagine anteprima YouTube

seconda parte

Immagine anteprima YouTube

La marcia prosegue

Articolo di Alessandro Magno

Juventus-Genoa è stata una partita quasi perfetta. È mancato praticamente solo il gol di Higuain. La Juve ha dominato in lungo e in largo, ha vinto 4-0 con un risultato oltremodo stretto avendo colpito 3 pali e creato moltissime occasioni da gol infine Allegri ha potuto fare un ampio turnover facendo riposare Buffon, Alves, Sandro, Pjanic, Chiellini e Cuadrado. Si è rivisto un ottimo Marchisio ed è tornato al gol Mario Iron Mandzukic. Tutto ottimo tutto perfetto tutto come da copione.

Due-tre note a margine di questa prestazione. Il Genoa che ci aveva segnato 3 gol nell’andata in un solo tempo è stato ripagato con la stessa moneta, con i tre pali colpiti la Juventus raggiunge la Roma anche in questa graduatoria fittizia e elimina un altro alibi alle nostre inseguitrici quello del “se tutti i pali presi erano gol sai dov’era la Roma?”. Era seconda uguale. Alla graduatoria rigori a favore, invece, restiamo terribilmente ultimi fra le grandi, conduce sempre la Roma con 12 a fronte dei nostri 3. A riguardo voglio dire che sono ben contento dell’esordio della Var nel nostro campionato, a iniziare dall’anno prossimo. Finalmente potremo iniziare ad avere rigori come tutti gli altri. Altra considerazione la dedico a Real Madrid – Barcellona 2-3. Curioso come il Barcellona più scarso degli ultimi 127 anni sia andato a vincere in casa del Real migliore di tutti i tempi e senza Neymar. Forse qualcuno che racconta calcio (magari a Napoli) dovrebbe dedicarsi a pizza e sfogliatelle che magari di quelle ne capisce. Ora come glielo spieghiamo che il Barcellona è per lo meno allo stesso livello del Real con cui dicevano di esser usciti a testa alta mentre il Barca eliminato da noi era alla fine di un ciclo?

In conclusione non potevo dimenticarmi di Zeman. Quindicesima retrocessione in carriera. “Hey Teacher, leave them kids alone! All in all it’s just another “retrocession” in the world. Hey, professore lascia stare i ragazzi. Tutto sommato è solo un’altra retrocessione nel mondo”. Pink Floyd “ad capocchiam” ma rende l’idea. Cosa vuoi insegnare? Maestro di cosa? Pensa a salvare le tue squadre se ne sei capace. Uno dei peggiori allenatori mai visti sui campi con l’aggravante di essersi costruito una carriera sull’antijuventinità nonostante la Juventus lo avesse salvato da una vita nella Cecoslovacchia comunista , grazie a suo zio allenatore ed ex giocatore bianconero. È un vero scandalo che ci siano ancora presidenti che gli danno da allenare squadre dopo tutti questi fallimenti.

Concludendo mancano 8 punti per il 6° scudetto consecutivo, la squadra ora gioca bene, è in semifinale di Champions e in finale di Coppa Italia. Solo una grande sfiga o una grande presunzione ci può fermare ma con i piedi per terra si può sognare. Certo, ci manca il calcio spettacolo di Sarri che a momenti perde col Sassuolo, ma ci accontentiamo.

Pagelle Juventus Genoa 4-0

Pagelle di Alessandro Magno

Neto 6 Al limite del senza voto. Giro palla quasi sempre senza pressione avversaria, qualche parata semplice semplice. Serata tranquilla.

Barzagli 6,5 Non è piu’ tempo di giocare partite intere. E’ sempre molto efficace ma appare un poco’ confusionario rispetto ai suoi standard abituali.

Bonucci 7,5 Due gol di cui uno annullato in modo strambo e l’altro da cineteca con percussione solitaria e dribbling vari in piu’ difesa impeccabile.

Benatia 7 Mi è piaciuto molto sarà che la serata si mette in discesa ma non ha fatto nessuna Benatiata e questo è importante. Se alza il livello di attenzione che non sempre è ottimale e torna sano e quindi sempre arruolabile, di difensori bravi così in giro non ce n’è molti.

Lichtesteiner 6,5 Corre tantissimo e non si risparmia negli interventi. Al solito non sempre precisissimo. Non so se per scelta tecnica di Allegri è veramente alto in campo.

Marchisio 7 Parte a spronbattutto e infatti è lui a sbloccarla, poi gioca un poco a folate ma facendo sempre ottime cose. Anche per lui un palo clamoroso.

Khedira 6,5 Troppo intelligente il tedesco per rischiare di farsi male in una partita così. Gioca al piccolo trotto limitandosi allo stretto necessario.

Asamoah 7 Ha fatto un ottima partita colpendo anche un palo. Nella sua nuova vita di terzino sinistro e vice Alex Sandro un giocatore ritrovato.

Dybala 7,5 Libero da compiti precisi messo un poco esterno un poco fra le linee da veramente fondo a parecchio del suo repertorio. E che repertorio. Bellissimo il suo gol bellissime le sue piroette a scartare l’avversario e le sue percussioni palla al piede.

Mandzukic 8 Difficile dover scegliere fra lui Bonny e Dybala oggi per il migliore in campo ma voglio premiare lui perchè nell’azione del suo gol c’è tutta l’essenza di Mario Mandzukic. Recupera la palla dal terzino scambia con un compagno e discesa in posizione di ala,  cross ripresa sulla respinta della difesa tiro al volo a giro e gol. Scusate se è poco. Iron Man-dzukic.

Higuain 6,5 Se non segna soffre e si vede eppure oggi ha giocato una partita veramente buona al servizio della squadra e ha dispensato buoni assist. Sfortunato anche lui a prendere un palo.

Rincon 6 Entra in una partita chiusa ma si mette a giostrare in mezzo al campo con profitto e senza sbagliare.

Mandragora sv Un ottima prova in quei pochi minuti.

Sturaro sv Come Mandragora.

Juventus 8 Asfalta il Genoa con un risultato che alla fine è pure stretto. Non rischia nulla . Tutto in scioltezza. Alla fine agguanta pure il record di pali della Roma e sono 18 per noi come per loro così non ci sono alibi.

Allegri 7 Un altra vittoria verso il sesto titolo nazionale e ora mancano 8 punti se la Roma le vince tutte compreso contro di noi. Direi bene . Avrei fatto a un certo punto sul 4-0 piu’ turnover credo che Sturaro e Mandragora potevano entrare prima.

Arbitro 6,5 La partita è veramente semplice da arbitrare con due squadre corrette in campo. Non ho capito l’annullamento del gol di Bonucci che pare in realtà in quella confusione che non ci sia veramente nulla da fischiare.

Italian carnival

 

 

Articolo di Alessandro Magno

 
Venghino signori, venghino al campionato raccontato peggio nel mondo, il campionato di calcio italiano. Due settimane a rompere le palle su una partita regolare , Juventus – Inter a piangere e chiedere rigori sul niente e poi a Bologna c’è un rigore clamoroso per il Bologna negato e nessuno dice niente. E l’Inter che fa? Pagnolate ne abbiamo? Pistocchi, Zazzaroni esistono? Pioli vede solo i rigori che non ci sono e che vuole o riesce a vedere anche i rigori contro i suoi? A vero che aveva chiesto un ”attenzione particolare ” all’arbitro per la partita. Mi pare l’abbia avuta. E che dire del Toro? Quanto deve esser bello esser tifoso del Torino, quando la tua squadra che dovrebbe lottare per un posto in Europa va a Roma in vacanza, e al 15mo del primo tempo ha già buttato la sua partita nel cesso, ma tu sei del Toro e in fondo sei contento di perdere, perchè così la Roma resta in scia alla Juve. E si è proprio bello esser del Toro veder la propria squadra scansarsi ed esser contento lo stesso. I paladini dei campionati regolari e dell’onestà come gli Interisti. Ne abbiamo pagnolade pure per il Toro che poi si lamenterà di non esser arrivato in Europa League per cause esterne e non dovute alle proprie prestazioni sconce? E del Genoa vogliamo dire qualcosa? La squadra che ha giocato contro la Juventus mezz’ora come se dovesse giocare una finale di Champions League e ora si è fatta asfaltare dal Pescara ultima in classifica: 5-0. Si vede che dopo la vittoria contro la Juventus hanno finito il loro campionato. E il Pescara che ha fatto schifissimo contro tutto e tutti fino ad ora e di cui ho amici Pescaresi che giurano che i giocatori per tutto questo tempo hanno remato contro Oddo? Altri onesti altri che chiedono la regolarità dei campionati. Non me la prendo con il Chievo perchè in verità il Chievo ha dato il massimo così come negli ultimi anni è sempre stato la bestia nera del Napoli. Nonostante cio’ lo dico, mi fate schifo tutti dal primo all’ultimo. Dio solo sa quanto avrei piacere di giocare in un altro campionato e lasciarvi qui a fare il campionato di calcio simil-Albania e mi scuso con l’Albania. Perchè voi senza la Juve siete morti . Non esistete. Siete falliti. Per un certo tempo c’è stato il Milan a tener alto l’onore del calcio Italiano. Oggi il Milan è ridotto una mappina e i tifosi del Milan sono peggio degli altri. Il loro specchio sono i Suma e Pellegatti. Dall’alto delle loro sette champions che dovrebbero consentirgli di guardarci con occhi piu’ esperti e sinceri ci giudicano come un napolista o romanista qualsiasi. Curioso sintomo di inferiorità verso di noi. Eppure ripeto dall’alto di cotante champions non dovrebbe esserci questa invidia questo livore, questo sentirsi inferiori. Questa mania di persecuzione.

Noi si è vinto alla grande contro il Palermo. I rosanero sono poca cosa e hanno potuto pochissimo. Dyabla che per qualcuno era in crisi e non gradiva la posizone e non gradisce il Mister ha fatto due gol, un assist e preso un palo. La squadra ha giocato molto bene andano sul 4-0 in scioltezza anche se poi ha preso un gol nel finale che si poteva evitare. Higuain è una bestia come prima e piu’ di prima. Anche chi ha raccontato che il pipita stesse male alla Juventus e che: ”Chill segnava assai a Napule pcchè tutt jocavan pe iss” è una gran pippa del giornalismo e dovrebbe andare a nascondersi in qualche gabinetto. Non si puo’ esser così capre nel proprio mestiere. Non si puo’ scrivere e fare di questi strafalcioni e poi continuare sui giornali e in tv come se niente fosse a fare gli esperti. Ma gli esperti di cosa? Higuain a Torino sta alla grande. Anzi sta meglio. Higuian a Torino è sereno e felice e chi pensava non facesse tanti gol ora rischia di doversi tagliare l’uccello. E chiudiamo con la polemica Bonucci Allegri. Allegri fa bene a tenere tutti sulla corda ma non è amato dal pubblico questo è un dato di fatto e per noi alla lunga potrebbe esser un limite. Gli stessi che lo accusavano di esser troppo molle con i giocatori ora lo rimproverano di esser troppo duro. La verità è che Allegri cerca di esser misurato e se in campo si lascia andare a qualche sfogo poi nel post partita cerca di minimizzare e gettare acqua sul fuoco, come da stile Juve si impone. Se Dybala o Bonucci avessero fatto quelle scenette con qualche altro, tipo Conte o Capello, sarebbero stati presi a calci nel culo negli spogliatoi. Non ci piove. Alla Juve non c’è l’auto gestione dei giocatori. Non c’è mai stata. A volte ai senatori è stato chiesto qualche parere ma mai di sostituirsi all’allenatore. E’ il Mister che ci mette la faccia, piaccia o non piaccia Allegri, a ciascuno il suo ruolo. Lui allena gli altri giochino. A fine anno si tireranno le somme. Probabilmente Allegri a fine anno lascerà, credo sia stanco di questa situazione non serenissima per lui, di una tifoseria che ripeto, non lo ha mai amato. Forse è giusto così. Chi pensa che tornerà Conte invece sbaglia. Conte non tornerà. Almeno a Giugno del 2018. Al Chelsea sta alla grande e se come è molto probabile vincerà il campionato, non avrebbe nessun motivo per lasciare il Chelsea e ritornare. Anzi il Chelsea gli farà ponti d’oro. Forse un giorno sarà ma non è dopo Allegri. Ora sotto con la Champions.

Pagelle Juventus Palermo 4-1

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 5,5 Prende un gol e rischia di prenderne un altro subito dopo perchè ultimamente, e l’ho scritto già in passato, non esce piu’. L’area piccola è dominio del portiere. Non si puo’ prendere gol su cross alti che finiscono nell’area piccola. L’altra volta è stato strepitoso questa volta perde l’imbattibilità su quello che ormai è uno dei suoi pochissimi difetti.

Dani Alves 6,5 Gioca una partita attenta e molto propositiva se evitasse anche qualche no look e colpo di tacco di troppo, visto che difronte abbiamo dei semisconosciuti sarebbe anche meglio, ma ormai non credo che lo faccia per cattiveria, mi sembra di rivedere Ronaldinho del Milan uno ormai che gioca solo piu’ per divertimento, e questo non è un gran bene.

Benatia 6 Efficace ma forse eccessivamente rude. Commette diversi falli in cui ci poteva scappare qualche giallo. Salva un gol a porta sguarnita anche se l’arbitro poi fischia un fallo di mano a nostro favore.

Bonucci 6 Parte pasticcione poi termina in crescendo. Si prende qualche cazziatone da Allegri per l’eccessiva leggerezza in alcuni suoi interventi ma festeggia 300 presenza con la Juventus senza particolari patemi.

Asamoah 6 Una buona partita senza la spinta delle ultime volte ma il match si mette subito in discesa e allora è bene risparmiare energie.

Khedira 6 Anche per lui normale amministrazione una serata serena.

Marchisio 7 Chiamato a dimostrare di esser ancora importante risponde presente. Torna al gol che apre la partita ed è efficace in tutti i suoi interventi. Molto bravo a cercare sempre l’imbeccata per Higuain.

Pjaca 5 E’ un corpo estraneo a questa squadra. Spiace perchè il ragazzo ha dei numeri nell’uno contro uno ma è tutto li. Non gioca con i compagni e non gioca senza palla. Inizia bene poi Allegri lo sposta di continuo cercandogli una posizione ma lui va a fiammate si accende poco e si spegne molto. Non puo’ pretendere di giocare titolare e così non rappresenta una valida alternativa ai quattro attaccanti. Non è una bocciatura ma ad oggi puo’ giocare solo negli ultimi 20 minuti. Deve lavorare tantissimo se vuol conquistarsi questa maglia.

Dybala 7 Molto tonico apre le danze con un palo su punizione e poi concede il bis sullo stesso spartito con un gran gol. Infine realizza la sua personale doppietta contro la sua ex squadra con un fendente chirurgico. Si aggiudica il miglior in campo con Higuain al foto finish.

Sturaro 6 Schierato sorprendentemente trequartista cerca di dare il suo contributo. Allegri lo sposta poi sia passando al 4-3-3 che al 4-4-2 e lui non demerita mai dimostrandosi non eccelso ma utile in tutti gli schemi.

Higuain 7 Una bellezza vederlo con quanta grinta si va a prendere la palla del 4 a 0 resiste alla carica e serve di tacco Dybala. Un piacere vedere come non molla mai su nessun pallone e nessun risultato. Tostissimo.

Lemina 6 Un poco pasticcione subito poi trova ritmo e posizione.

Rincon 6 Come Lemina. Continua a metter presenze con questa maglia.

Cuadrado 6 E’ sempre bello vederlo in campo.

Allegri 6,5 Fatica a tenere la squadra sulla corda ma nonostante un bel turnover vince in scioltezza. Ha ragione assolutamente ad impiegare pochissimo Pjaca che non è all’altezza ancora di giocare titolare con questa pesantissima maglia. E se avesse ragione anche quando diceva che la squadra sarebbe stata al top a Marzo?

Juventus 7 Una vittoria in scioltezza da grande squadra e non è da tutti visto che il Palermo a Napoli a momenti vinceva e comunque porto’ via un punto.

Arbitro 6 Partita sostanzialmente corretta protegge poco Higuain da una gran mole di trattenute avversarie ma va bene lo stesso. Risparmia qualche cartellino sia ai nostri che a loro.

Simulatori-Provocatori-Picchiatori e Affini 1 Juventus 3

siviglia-juventus-video-gol-highlights-champions-league-650x366

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La prima cosa va detta subito: il SIviglia è una squadra pessima . La peggior squadra che mi ricordi negli ultimi 20 anni. Non sembra neppure una squadra Europea, pare venuta da uno di quei paesi del Sud America dove si vedono giocatori che rincorrono l’arbitro per il campo per picchiarlo. Nonostane siano passati pure in vantaggio hanno cercato di evitare in qualsiasi maniera che si giocasse a calcio. Alla fine un rosso a Vasquez e uno al loro mister paiono davvero pochi . Oltretutto se si analizzano quasi tutti i gialli che ha preso la Juventus sono quasi tutte simulazioni dei giocatori del Siviglia. Doveva esser una partita di calcio e magari anche una battaglia. E’ stata una specie di gara di wrestling. Il loro pubblico peggio di loro. A chiedere provvedimenti e o falli ad ogni secondo. Non gli bastavano evidentemente gli accoltellati del pomerigio. Ecco perchè mi fa godere come un riccio che hanno perso e hanno perso pure malamente. Ecco perchè godrò ancora di piu’ se il Lione li fa fuori perchè esistono squadre che praticano un gioco ostruzionistico, l’Atletico Madrid ne è la massima espressione tanto per restare in Spagna, ma lo sono ad esempio tutte le squadre di Mourinho o anche molte squadre italiana, ma il Siviglia ha oltrepassato ogni limite di decenza. Anche le proteste reiterate ad ogni fallo ci hanno messo, tanto che alla fine i nostri non potevano rischiare nessun intervento per paura che all’arbitro venisse voglia di ripristinare la parita numerica.

La Juve è partita male ed è andata subito sotto nel momento di massimo braccino. Maledettissimo braccino che ci coglie sempre in Coppa. Mai un approccio con la cazzimma, sempre con la paura pure quando si va ad affrontare lo Slovan Bratislava. Alla fine ci da una mano grossa grossa Vasquez che si fa buttare fuori stupidamente ma era già da qualche minuto che la Juventus provava a venire fuori e aveva alzato il baricentro. Chiuso il primo tempo sull’1-1 con un rigore che c’è e sono quelli che quando li danno contro di noi gli antijuventini dicono ” e ma in Europa questi li danno” per cui belli muti muti tutti qaunti, dicevo chiuso il primo tempo sull’1-1 la Juventus, e forse in questo è stato bravo Allegri, ha il grosso merito di non accettare piu’ la battagglia all’arma bianca e con la bava alla bocca come forse volevano i nostri avversari. La Juve è rientrata dagli spogliatoi invece con la calma di chi sa che il gol del 1-2 poteva comunque arrivare da un momento all’altro, e così infatti è stato.

Alex Sandro dal suo lato è stato sempre un bel martello. Sono mancati i cross invece soprattutto da destra da parte di Dani Alves e Cuadrado che pure è stato abbastanza vivace. Di questo non poteva che farne le spese Mandzukic che una palla buona l’ha avuta al 90mo è l’ha pure messa dentro . E’ mancata anche un poco piu’ di velocità alla manovra tanto che un bel momento anche in 11 contro 10 eravamo assai prevedibili, ma non è mancata nè la lucidità nè la voglia di vincere e soprattutto il coraggio di osare. In Europa si vince con il coraggio questo è fondamentale. Si va in ogni campo anche il piu’ ostico per vincere. Solo così si arriva fino in fondo.

 

Pagelle Siviglia – Juventus 1-3

image

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon 6 Praticamente prende il gol e poi è sostanzialmente inoperoso. A parte una respinta di pugni e un po di giocate di piedi non mi pare rischi. Qualche tiro fuori da parte del Siviglia ma ben controllato.

Dani Alve 6 Alterna cose pregevolissime come lo scambio di tacco sul filo del fallo laterale ad altre molto meno buone tipo assenza di cross e amnesie difensiva. A volte sembra piu’ Cuadrado il terzino e lui l’ala.

Rugani 6,5 Primo tempo con qualche difficoltà. Poi pian pianino ne viene fuori con la sua dote innata che è la tranquillità. In questa boglia esser freddi non era facile.

Bonucci 7 Devo dire che fino al gol non mi è piaicuto per niente. Tanti passaggi sbagliati molti interventi in difesa al cardiopalma. Poi il gol che è un grandissimo gol, lo galvanizza e chiude alla grande la partita anche in fase difensiva.

Evra 6 La nota un poco dolente della difesa. Nulla di particolarmente eclatante ma patisce soprattutto alla distanza. Bene fa Allegri a toglierlo prima che si esaurisca del tutto.

Khedira 6,5 Buonissima partita di sostanza. Soprattutto nel primo tempo quando si balla un poco la samba e il cha cha. Lui è fra quelli che hanno migliore tenuta mentale.

Marchisio 6 Primo tempo gravemente insufficiente che mi fa rimpiangere Hernanes. Perde molti palloni e sembra non calato come suo solito nel match. Dopo il rigore, che da grande vice capitano si prende la responsabilità di battere, prende meglio possesso del centrocampo e conclude in crescendo.

Pjanic 5 Si accende poco poco e si spegne parecchio. Gli darei un mezzo voto in piu’ per il tiro scoccato dal limite ma è veramente poca cosa in una partita cosi dura per tutti. La sua è un altra partita piu in scuro che in chiaro.

Cuadrado 6,5 Sempre abbastanza casinista e confusionario ma sempre in grado di fare saltare gli schemi da un momento all’altro. Trovo che con la sua atipicità sia imprescindibile per dare imprevedibilità a questa squadra che a volte purtroppo ha una manovra che fa addormentare.

Mandzukic 6,5 Partita veramente difficile dove non gli arrivano quasi mai palloni giocabili e non pare in grande serata. Alla fine trova la zampata vincente da centravanti di razza con un gran tiro a giro, ma è stata una serata durissima per lui.

Alex Sandro 7 Inesauribile. Dal primo minuto è l’unico che veramente sembra sempre avere gamba. Peccato una palla persa nei minuti di recupero che poteva giocare meglio ma davvero a quel minuto ha gia percorso piu km di tutti. Per me è il migliore in campo perchè gioca ad alto livello dall’inizio alla fine.

Sturaro 6 Entra fa un poco di pasticci ma da corsa al centrocampo in un momento che serve.

Chiellini Sv

Kean Sv

 

 

Juventus 7 Approccio al solito da incubo dove subiamo troppo il gioco avversario. Per fortuna contro avversari scorrettissimi riusciamo a mantenere la calma. Poi ci danno una mano loro stessi restando in 10 e regalandoci un rigore che c’è, ma la Juventus è molto brava ad approfittarne.

Allegri 7 La sua squadra ha un inizio insicuro ma è molto bravo a tenere tutti calmi in modo da riuscire a finire in superiorità numerica. Alla fine probabilmente quest’anno vincerà il girone, ed è un altro piccolo obiettivo centrato.

Arbitro 7 Molto molto buono con il Siviglia una squadra pessima che ha giocato a tutto tranne che a calcio. Il rosso a Vasquez e a Santipaoli c’è tutto, addirittura all’allenatore arriva anche con ritardo. Il rigore è netto. Alla fine lascia anche protestare e simulare troppo. Se ne espelleva un altro paio dei loro era piu’ giusto.

Una buona Juve asfalta la Samp

marchisio-juve-samp-passaggio-2016-2017-750x450

Articolo di Alessandro Magno

 

Un’ottima vittoria contro la Samp, netta e senza particolari sofferenze. Il ritorno di Marchisio ha ridato dinamismo e qualità al centrocampo. Il Principino ha preso subito le redini della squadra dettando i tempi e quasi tutto ha funzionato per il meglio. Solo il gol regalato ai nostri avversari da un disimpegno scellerato di Chiellini, che si farà perdonare ampiamente realizzando una doppietta, fra le note particolarmente gravi.  C’è ancora da integrare maggiormente nel gioco Higuain e Pjanic. Il primo vive per il gol di conseguenza soffre quando non viene servito con continuità. Il secondo è sempre molto altalenante fra il genio e l’abulico, ieri alcuni palloni persi in malo modo poi il gol del 3-1 a chiudere la partita e alcuni lanci illuminanti di grande fattura. Che poi questo potrebbe esser un solo problema anziché due, ovvero se l’asse Pjanic-Higuain funzionasse un poco meglio se ne gioverebbero tutti. In fondo chi può lanciare a rete Gonzalo meglio di Miralem? Ci siamo permessi anche di far giocare Dani Alves difensore centrale. Esperimento curioso mentre Cuadrado invece ha dimostrato di poter esser più di una riserva di lusso. Idem Mandzukic.

Un’altra considerazione la vorrei fare sull’ atteggiamento iniziale. Quando la Juve spinge di brutto sull’acceleratore diventa difficile per tutti contenere questa grande forza d’urto e infatti generalmente quest’anno è successo che quando si è iniziato spingendo alla grande, la Juve ha segnato più gol nei primi 30 minuti. Sassuolo, Samp, Cagliari tanto per dire. Diversamente quanto si è iniziati compassati e attendisti come piace molto al nostro mister che per sua stessa ammissione predilige vincere con il minimo sforzo (e non è un reato), le cose non sempre hanno funzionato.

Forse è il caso di prendere in seria considerazione la natura di questa squadra che è composta da molti giocatori votati all’attacco: Khedira, Alves, Pjanic, Cuadrado, Sandro. Oltre agli attaccanti di ruolo. Con una potenza di fuoco così ampia, forse sarebbe bene attaccare molto sempre, anche se l’annata è lunga e capisco il mister che vorrebbe sempre risparmiare le forze a causa dei molteplici impegni.

In ogni caso ieri bella vittoria e gioco piacevole, e anche quel poco di turnover che non guasta. Restiamo in testa alla classifica dopo lo scivolone di San Siro e va bene così.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia