Archivi Tag: zaza

Juventus rullo compressore.

image

 

Articolo di Alessandro Magno

Complimenti alla Juventus per la vittoria contro il Carpi. Non era facile rimanere concentrati e trovare i giusti stimoli dopo le feste scudetto della settimana scorsa e soprattutto al cospetto di una squadra ottima che è seriamente impelagata nella lotta per non retrocedere. Ne sa qualcosa il Milan che in casa ha dovuto faticare non poco e usufruire di un rigore molto dubbio per fare 3 pari contro il Frosinone pur a onor del vero dominando l’incontro. La Juventus invece vista contro il Carpi nonostante un massiccio turn over è stata la solita Juventus. Solo ”baffetto” Bonucci mi è sembrato piu’ distratto del solito, forse colpa dello spumante, il resto della squadra era sul pezzo come sempre. Bello che la Juve le voglia vincere tutte e bello che tutti i ragazzi anche chi gioca poco , abbiano ancora voglia di mettersi in mostra. D’altronde c’è una Coppa Italia ancora da vincere e c’è un distacco importante con la seconda da confermare. Desideriamo entrambe le cose. Non siamo mai sazi noi Juventini. Vogliamo un altra Coppa Italia e la differenza con questo Milan è talmente evidente che non sarebbe giusto lasciare questo trofeo a loro. Per quanto concerne il Carpi invece onore a loro per come giocano e per il Campionato fatto. Spero vivamente che si salvino e lo meriterebbero.

In questa partita mi è piaciuto molto Pogba che in questo finale di stagione mi pare tonico e ispirato. Mi è piaicuto anche molto Zaza rapace d’area. Non ci ho visto devo dire alcuna polemica nelle parole sue a fine giornata, parole sulle quali i giornali hanno voluto dare subito grande risonanza. Mi pare normale che uno che ha giocato obiettivamente poco non sia contento di questo e miri a giocare meglio, così come mi pare ovvio che dica che ci vuole pazienza quando approdi alla Juventus. Qualcuno ci ha montato subito una polemica con Allegri ma erano dichiarazioni assai ovvie. Ha detto bene Cruciani che l’antijuventinità per molti è diventato un lavoro. Un facile modo per piacere a una fetta di pubblico. Lo andiamo dicendo da anni ma è importante che inizino ad accorgersene anche altri.

Chiudiamo con il Leicester. Devo dire che per tutto l’anno non li ho seguiti perchè faccio fatica ad ”affezionarmi” ad altri colori. In Inghilterra ho avuto sempre e solo simpatia per il Notts Country , squadra che ci ha ”regalato” le maglie e che ha un inno che dice: ” Quando scendiamo in campo noi siamo come la Juve”. Certo oggi anche io mi sono accorto di questa impresa e faccio il tifo per Ranieri. Nonostante al solito qualche antijuventino tipo Feltri ( tifoso granata) ne ha approfittato per farla fuori dal vasino ricordandoci che se Ranieri vince la Juve gli deve chiedere scusa e non si capisce perchè gli dobbiamo chiedere scusa noi e non gli debbano chiedere scusa tutte le altre 20 squadre che ha allenato, dicevo nonostante questo tifo per Ranieri che è un buon allenatore e un ottima persona. In primis dicevo è un buon allenatore. Il palmares lo dimostra. D’altronde ha vinto Campionati di C e B in Italia e Francia e coppe in Spagna e anche in Europa. Questo sarebbe il primo Campionato di massima serie che vince e sarebbe per lui il coronamento di una carriera. Mi sembra che dove non c’è grande pressione e grandissime aspettative sia riuscito sempre a fare bene. Come persona invece non si discute, dovunque è andato si è fatto sempre apprezzare in primis dai suoi giocatori e moltissime volte dai propri tifosi. Forza Mr mancano due punti non farti sfuggire questa occasione.

Minimo sindacale

"Juventus'

Articolo di Cinzia Fresia

 

Conto alla rovescia per la Juventus che in questi due mesi dovra’ combattere per la conquista dello scudetto, uno degli obiettivi rimasti di questa stagione, Allegri chiede alla sua squadra di vincere sempre e la Juventus risponde battendo l’Empoli 1 a 0.
Anche senza alcuni titolari, la squadra si e’ mossa abbastanza bene gestendo un avversario tra i piu’ preparati del campionato.
Una partita non sempre lineare ma sufficiente per mantenere il distacco in classifica.
Un primo tempo dinamico e condotto prevalentemente dai nostri, da un efficiente Pogba il quale ha fornito l’assist perfetto per l’unico gol in tutta la partita, dopo di che, emozioni poche, la Juventus ha comunque puntato al raddoppio senza riuscirci.
Un “minimo sindacale” per centrare l’obiettivo, Allegri ha chiesto la vittoria ma altresì consigliato di non eccedere per conservare le energie per arrivare in cima.
La squadra ha giocato mediamente bene, se Pogba rimanesse lucido in entrambi i tempi sarebbe un’altra storia, fenomeno nel primo tempo e maldestro in quello successivo, quest’anno per lui va così.
Personalmente ritengo valida la prestazione di Marchisio, Morata, e dell’immenso Rugani, che ha dimostrato di saper sopportare il peso e la responsabilità di giocare in una squadra come la Juventus che vuole e deve vincere sempre. Buona partita per Morata anche senza gol, e annata pessima per Pereyra, autentica delusione in questo campionato.
Ricapitolando, la Juve ha tenuto un buon ritmo iniziale, che ha sbloccato il risultato, il calo vistoso di alcuni giocatori, le difficoltà nel raddoppio e l’uscita imprevista di Chiellini ha fatto sì che la squadra si mettesse in difesa per mantenere il vantaggio.
Nessuna particolare critica al tecnico se non i cambi un po’ in ritardo.
Chiusura di match dignitosa senza particolari recriminazioni e veleni, anche se l’arbitraggio come di consuetudine, è di 2 pesi e due misure, sconfitta accettata sportivamente dall’allenatore avversario il quale ha sostenuto, riconoscendo la superiorità della Juve, che i suoi avrebbero dovuto impegnarsi di più.
Seccatura archiviata, andiamo avanti.

Pagelle Inter – Juventus 3-0 (3-5 d.c.r)

inter-Juve

 

Pagelle di Alessandro Magno

Neto 5 Da il via alla rimonta nerazzurra con un passaggio sbagliato a Hernanes . Non pare pronto sull’1-0 e non è nemmeno bravo sul rigore che era parabile. Sul 3-0 ha un sussulto di orgoglio e salva la Juve in qualche circostanza.

Lichtsteiner 5,5 Non era neppure uno dei peggiori non si comprende Allegri cosa ha visto per toglierlo. A questo punto presumo avesse un problema fisico.

Bonucci 5,5 Non molla mai ma ha il secondo gol sulla coscienza perchè perde palla scioccamente a metà campo. Molte volte non riesce a recuperare sulla corsa a campo lungo. Mezzo punto in piu’ solo per il rigore decisivo che non era affatto facile , la pressione era molta e l’ha battuto in modo splendido.Da buon capitano ha ammesso alla fine che abbiamo fatto cagare. Per cui non mi faccio intenerire e gli do lo stesso insufficiente tanto come detto il primo che sa che abbiamo giocato di emme è lui.

Rugani 3 Una partita da dimenticare passaggi sbagliati chiusure sbagliate in fine il rigore sciocco. Un incubo. Sarebbe dovuto uscire. Si rifarà ma stasera se la ricorderà per sempre. Menomale siamo passati. Sarà piu’ facile per lui ripartire.

Alex Sandro 6 Forse uno dei pochi a strappare la sufficienza. Sbaglia poco e nel secondo tempo spinge fino al 120mo. Mancini per dargli noia gli mette vicino Biabiany che è uno veloce quanto lui ma alla lunga la vince il nostro.

Cuadrado 6 Come Alex Sandro ma questa sera trova un arbitro che non gli fischia tutti i falli che normalemente prende. Peccato i calci d’angolo battutti veramente male.

Hernanes 4,5 Sul primo gol subisce fallo poi tenta di costruire qualcosa ma piano piano si perde nella serata da incubo di tutta la squadra.

Sturaro 4 Inesistente. Si nota solo per qualche fallo. Non basta la grinta.

Asamoah 2 Un ombra. Cammina per il campo. Da i suoi errori partono moltissime ripartenze dell’Inter. La sua peggiore partita da quando è alla Juve. Come possa Allegri tenerlo in campo fino al 3-0 è un mistero.

Zaza 6 Ha le occasioni per chiudere la partita e questa sera sono davvero poche , la sfortuna lo ferma. Bene il rigore.

Morata 5,5 Tanta lotta ma spesso si intestardisce in azioni solitarie. Ha una doppia chanse negli ultimi secondi ma Carrizzo gli nega la gioia del gol. Anche lui bene il rigore.

Barzagli 6 Entra sull ‘1-0 con ritardo ma non riesce a fermare la furia nerazzurra nonostante sia uno dei meno peggio. Bene il rigore. Da veterano non si tira indietro per il primo che era indubbiamente difficilissimo sul piano emotivo.

Lemina 6 Prova a dare una scossa. Qualche errore ma certamente piu’ corsa e dinamismo degli altri.

Pogba 6,5 Entra a partita compromessa ma riesce a cambaire un poco l’inerzia della partita. Anche lui ha un occasione ghiotta nei supplementari. Giocasse sempre con questa semplicità sarebbe utilissimo. Anche per lui mezzo punto in piu’ per il rigore. Sarebbe lui il migliore in campo perchè quando entra la Juventus inizia a costruire qualcosa ma siccome la Juventus è stata inadeguata e penosa stasera migliori in campo non ne metto.

Allegri 0 Come rovinare una squadra con un atteggiamento indecente. La Juve non prendeva 3 gol dal Barcellona ho detto tutto. Non ha alcun senso stare tutti dietro. Avessimo giocato la nostra partita l’inter non avrebbe mai trovato questa rimonta. Partita preparata male, gestita peggio, letta ancora peggio. La Juventus si desta dopo l’ingresso di Pogba. Con un 3-0 in dote è veramente una cosa inaudita. Ringrazziasse San Kulovic che Palacio ha sbagliato il rigore altrimenti questa sera era sulla graticola.

Juventus 0 Inguardabile. Indecente. Indegna della maglia. La piu’ brutta Juve degli ultimi 5 anni. Bravi solo a calciare i rigori.

Arbitro 5 Una partita allucinata. Dal non fischiare il fallo su Hernanes a non ammonire D’Ambrosio per un fallo simile a quello per cui ammonisce Bonucci. Una gestione dei falli e dei cartellini tutta sconclusionata.

La partita dell’anno trasformata nello schifo del calcio

reina-sacchetto

 

Articolo di Alessandro Magno

 

La cosa che più mi sarebbe piaciuta è vincere come poi si è vinto, e ritirare la squadra dal campionato. Lo so che non si può fare ma chiaramente non avrebbe avuto prezzo. Juventus Napoli prima è dopo per me è lo schifo, dello schifo, dello schifo, dello schifo di quello che puo’ offriere il calcio. Il punto piu’ basso. Il non ritorno. La settimana che ha preceduto la partita si sono viste posizioni allucinanti. Da quelle di Liguori che infatti è stato persino querelato ai vari Auriemma, Colonnese, Simoni e chi piu’ ne ha piu’ ne metta. Questa presa di posizione poi a favore del Napoli da parte di dichiarati antijuventini ha fatto veramente vomitare. Questi presunti insegnanti del buon gioco del calcio e della sportività hanno una morale a corrente alternata. A parte che su Juventus Inter del 1998 hanno “frantumato la minchia”, ma basta vedere le formazioni delle due squadre per capire chi era piu’ forte, e poi nella stessa partita la Juventus ha sbagliato un rigore con Del Piero e non è morta per cui veramente basta piangere. Infatti i vari Colonnese e Simoni anche dopo quegli episodi hanno avuto carriere misere. Evidentemente non erano questi grossi fenomeni come vorrebbero far credere.

Liguori invece si è scelto l’arbitro e infatti curiosamente Rizzoli si è infortunato. Diciamo politicamente. E infatti è arrivato Orsato gradito a loro. E hanno perso anche con Orsato che onore del vero è stato fra i migliori in campo. Il signor Liguori che usa un linguaggio incendiario innescatore di violenza da cui persino il conduttore Pardo ha dovuto prendere le distanze. Che poi non si capisce perchè Pardo non prenda la decisione di non invitarlo piu’. E’ piu’ importante l’audience (ammesso che Liguori faccia audience) che l’etica professionale. Ma ci credete che Liguori è il direttore di un telegiornale? Io a uno così non farei neppure portare fuori il mio cane. Giuro avrei paura a dargli la responsabilità del mio cane.

Comunque nonostante si sono scelti l’arbitro alla fine sui siti napolisti c’era pure chi non era contento dell’arbitraggio adducendo cose veramente fantasiose e fuori dal mondo tipo che ha feramto il gioco per consentire la sostituzione di Bonucci. Io sono allibito, stento a credere che queste persone siano reali. Qui veramente siamo nella categoria malati di mente. E poi Vinicio che soffriva quando andava a giocare a Torino, Vinicio cacchio (che non mi spreco nemmeno ad andare a controllare) forse avrà vinto si è no qualche coppa Italia in vita sua. Il Napoli che a Torino ha vinto meno di 10 volte ora veniva da noi e passeggiava. Perchè chisto è l’anno bbbuon. Così dai avremmo dovuto perire sotto i colpi del Mega-Napoli, perchè altri fenomeni da baraccone avevano sentenziato che il Napoli è piu’ forte della Juventus e gioca pure meglio pensa tu. Mi fa venire in mente qualche hanno fa quando vincevamo gli scudetti a 102 punti senza non esser celebrati da nessuno a parte noi, mentre seconda arrivava la squadra piu’ bella e forte dell’universo col gioco piu’ spettacolare delle sette galassie che era la Roma. Roma che infatti prendeva scoppole in giro a roba di 7-1 e in 3 o 4 anni non ha vinto nulla. Pero’ quella era la squadra di cui parlare mica la Juve. Che poi diciamola tutta qualche altro genio ha sentenziato che Jorginho, Hamsik e Allan sono più forti di Khedira, Marchisio e Pogba. A me pare che Jorginho si è nascosto tutta la partita e non ha fatto una mazza. Allan non vale Sturaro e Hamsik è stato ben controllato dai nostri mentre da parte nostra mi pare che Marchisio ha giganteggiato, Khedira li ha demoliti e Pogba se non avesse fatto lo scemo tutta la partita avrebbe potuto sicuramente fare la differenza. Ma tant’è che i loro tre sono migliori e io evidentmente non capisco di calcio.

E poi Caressa per cui bisognava tifare per il Napoli che se vince il Campionato è la rinascita di un paese (l’Italia) che poi questa uscita non si capisce perchè se vince lo scudetto la Juventus allora è contro l’Italia? Ma come minchia è possibile che quando la Juve è avanti si tifa quella dietro altrimenti la Juve ammazza il Campionato e quindi se vince la seconda è tutto piu’ interessante e se invece è la Juve a esser seconda si tifa la prima e il campionato è lo stesso interessante? Ma che giornalisti siete? Ma che morale avete? Ma chi è il direttore che vi paga? Avete mischiato il tifoso con il lavoro e ora non si capisce piu’ se parla il tifoso o il giornalista. Ma dove sono i Valenti di una volta? Ma da chi avete imparato a fare giornalismo da topolino?

E tutto questo schifo è continuato anche dopo la partita. Video di pseudo tifosi del Napoli allo Stadium che cantano il nostro inno insultandolo salvo poi offendersi se gli canti in faccia o ‘sordato ‘nammurato, video che non fanno altro che testimoniare la nostra grande civiltà rispetto a loro, visto che nel nostro stadio un tifoso di un altra squadra puo’ guardarsi la partita con sciarpa della propria squadra al collo senza esser riempito di sputi spintoni e insulti come accadrebbe al San Paolo, nè ricevere in testa gavettoni di merda e piscio o rubinetti staccati dai bagni. E poi fake di Reina che raccoglie un sacchetto dell’immondizia (gesto a sfondo razzista pensa te dove arriva la mente malata di questi) che invece è solo un quadrato di plastica nero della coreografia (ci sono sempre quadrati neri e quadrati bianchi sono quelli che i tifosi alzano prima della partita con le due mani) roba da veri taroccatori. Tipo quando pensi di aver comprato la macchina fotografica e invece dentro c’è un mattone.

E poi ancora che si è vinto di culo. E si è segnato col quarto attaccante . E la partita era da pari. E il tiro è deviato altrimenti Reina lo prendeva. E Higuain era costipato altrimenti vedevi. E non c’erano i nostri tifosi perchè poi i nostri non sono abituati. A proposito di questo andate a rivedervi i comportamenti di De Magistris. Un altro personaggio Sindaco solo dei napolisti e non di tutti i Napoletani. Poverini non avevano i loro tifosi è uno schifo, è una vergogna. Noi siamo 4 anni che non abbiamo i nostri tifosi a Napoli e la cosa non è mai interessata a nessuno. De Magistris quando i nostri non possono venire al San Paolo perchè non è garantita la loro sicurezza tu dove stai? Non sei il sindaco di Napoli in quell’occasione?

Ripeto il pre e post partita è stato lo schifo, dello schifo, dello schifo, dello schifo, dello schifo del calcio italiano. Se un extra terrestre si fosse trovato sulla terra questa settimana sarebbe fuggito a gambe levate. Tutto questo mi fa letteralemente ribrezzo e non mi diverte piu’. Capisco l’antipatia di vedere sempre gli altri vincere, ci puo’ stare, come ci sta di desiderare un cambiamento. Sarebbe pure umano. Ma qui siamo alla follia umana elevata all’ennesima potenza. Qui abbiamo superato ogni decenza. Ormai siamo noi contro dei malati di mente che trasudano bile in ogni direzione. E questo scudetto o lo vincono o lo vincono. Perchè è deciso che so’ meritano. E diamoglielo a tavolino. Vaffanculo questo non è piu’ sport. Nello sport non si vince una volta a turno. Lo sport non è democratico, lo sport è sport e vince chi arriva prima. Schumacher, Rossi, Alì e altri non è che hanno fatto a turno con i propri avversari a vincere un po’ a testa. Idem nel calcio il Real Madrid o il Barcellona non è che dividono i propri titoli con gli altri. Certo farebbe comodo pure a noi se ci lasciassero vincere qualche Champions in piu’ ma nel calcio devi arrivare primo per vincere non ci sono altri cavoli. Avete elevato le vostre paturnie a verità assolute. Ripeto avete i fegati marci che vi stanno scoppiando e mi piacerebbe davvero sbattervi in faccia questo scudetto e dirvi : ”Ma pigliatevelo che noi ci rinunciamo, ce ne andiamo a giocare in un altro campionato”. Lasciarvi l’osso come si lascia l’osso ai cani randagi. E sbranatevi fra di voi per questo scudetto. Sarebbe uno schiaffo morale ancora piu’ grande di avervi battuto ancora una volta sul campo come è accaduto. Perchè poi dopo tutte le cazzate che sparate prima e dopo, c’è sempre il campo.

Vi confesso che a causa di tutto questo schifo che con il calcio e con lo sport non ha nulla a che fare, ho pensato veramente di mollare di scrivere, perchè la mia misura è colma. Se la partita fosse finita in rissa probabilmente la mia decisione definitiva sarebbe stata questa. Invece la partita è stata ben giocata dalle due squadre che si sono equivalse. Per la prima volta ho visto un Napoli a Torino, privo degli isterismi del passato tipo Cavani, Pandev, Aronica e Mazzarri. Un Napoli guardingo ma che ha provato a fare la sua partita. Un Napoli che ha un gioco ben definito e che ha giocato alla pari con noi. A parte qualche protesta-tamarrata di Higuain la partita è stata corretta e onore a tutti i giocatori che hanno pensato a giocare a calcio e non a calci. Strano eh? Quando non ci prendete a calci le partite sono facili da arbitrare. Curioso non trovate? Alla fine l’ha risolta il colpo di genio di un campione che se fosse stato Higuain si sprecavano i titoloni ma siccome è Zaza allora si cerca la deviazione, il culo, il merito non merito e quant’altro. Così come non si da merito a Bonucci e Barzagli di aver fatto una partita eccellente. Da buoni perdenti meglio trovare scuse. Il Napoli non esce ridimensionato avendo giocato alla pari con noi è vero, pero’ sicuramente prima era sovrastimato se pensavano di venire qui a fare una passeggiata. Non ha vinto ancora un cacchio di niente sto Napoli e già era la squadra piu’ bella dell’universo col gioco piu’ bello della galassia col cannoniere piu’ cannoniere di tutti i tempi. Occhio che anche della Roma di Garcia raccontavano sta favola e poi non sono riusciti a vincere neppure un torneo dei Bar. Ma già che voi antijuventini siete una massa di malati di mente che ha perso ogni freno inibitorio e ogni senso del pudore. Menomale che c’è ancora il gesto tecnico di un giocatore che si è fatto da solo. Un giovane con le spalle larghe. Un giovane Italiano al cospetto della squadra avversaria piena zeppa di stranieri. Quel Simone Zaza che entra, tira, segna e risolve la partita. Questo è il calcio. Fine. Tutte le altre chiacchiere stanno a zero. Ah, sì scusate, ha segnato Zaza quindi è solo culo.

Pagelle Juventus – Napoli 1-0.

image

Pagelle di Alessandro Magno

Buffon sv Non so se ho visto bene ma difronte al migliore attacco del campionato non effettua una parata che è una. Solo un tiro da fuori di Hamsik gli fa prendere mezzo coccolone.

Lichtsteiner 6,5 Spinge poco, ma praticamente annienta Insigne.

Barzagli 7 Difronte c’era il numero uno degli attaccanti del Campionato e non lo fa mai tirare.

Bonucci 7 Idem come Barzagli. Stoico nel cercare di rimanere in campo.

Evra 6 Senso della posizione e accume tattico non gli mancano ma non ha piu’ l’età e infatti gli unici patemi che ci procura il Napoli arrivano dal suo lato dove Callejon spesso lo salta e va al cross.

Cuadrado 7,5 Fra i piu’ positivi. Non molla un momento neppure quando gli altri sembrano rifiatare.

Khedira 7 Il suo recupero è direi vitale. Non corre molto ma è sempre posizionato bene e smista palloni con grandissima intelligenza.

Marchisio 7 Mi è piaciuta molto la sua partita anche perchè qualche buon tempone di cervellone aveva detto che Jorginho è piu’ forte di lui. Infatti stasera il brasiliano s’è sempre nascosto.

Pogba 6 La media fra il genio e il cazzone. Basterebbe anche solo mettere meno del secondo per fare bene.

Morata 5,5 Non una buona prestazione imbrigliato nella matassa della difesa del Napoli non riesce mai ad arrivare al tiro.

Dybala 5,5 Meriterebbe qualcosina in piu’ di Morata per il tiro di prima di poco alto che spaventa gli avversari ma anche per lui stasera moltissima fatica.

Zaza 8 Entra è risolve la partita con un siluro. Si rifà della stupida espulsione dell’ultima volta.

Rugani 6,5 Con autorità non fa rimpiangere Bonucci ma entra quando mi pare che il Napoli già si stia spegnendo.

Alex Sandro sv

Allegri 7 Chiaramente questa sera è un suo capolavoro. Io forse non capisco nulla di calcio e lui è un genio perchè Alex Sandro per Dybala a me sembrava un cambio conservativo per tenere lo 0-0. Poi vinci e allora chi vince ha sempre ragione.

Orsato 8 Buttato nella mischia su gentile richiesta dei nostri avversari complice un infortuinio tutto politico di Rizzoli sfodera una prestazione senza macchia. Veramente uno schiaffo a chi crea intorno a degli errori arbitrali umani degli alibi di vita.

Juventus 6,5 La Juventus a tratti non mi è piaicuta l’ho trovata troppo attendista. Benissimo la difesa che non ha consentito nulla agli attacchi avversari. Il Napoli esce sconfitto ma non ridimensionato un pari probabilmente era piu’ giusto ma la Juve è un osso durissimo.

Chi ben ricomincia è a metà dell’opera.

174000257-c3d3ba1b-89a5-482f-a6a3-725cc70d51ed

 

Articolo di Alessandro Magno

 

Juventus Verona vittoria in scioltezza di cui c’è poco da dire. Vittoria come deve essere vittoria quando uno squadra medio-piccola viene a giocare allo Stadium. Partita senza appello. Partita nelle nostre mani dal primo all’ultimo minuto. La squadra ha risposto bene alle sollecitazioni del mister. Non ci siamo fatti trovare impreparati alla ripresa dei giochi nè fisicamente nè soprattutto mentalmente. Partite in casa come con Udinese , Chievo e Frosinone sono un ricordo e forse hanno insegnato ai nuovi arrivati cosa significhi giocare con questa maglia addosso.

E’ andato tutto perfetto e liscio. Dybala ha incantato e anche Pogba. Morata è sembrato in ripresa. Buffon, Marchisio, Alex Sandro Bonucci e Chiellini in ottima forma. Se proprio vogliamo trovare qualcosa da ridire, Khedira mi è sembrato un po’ a corto di fiato, dopo un ora mi pare non ne avesse piu’ e Caceres mi è parso un poco assente dalla manovra. Sottigliezze in una partita ripeto , filata liscia in scioltezza. Una mencione particolare per Zaza che per avere un fisico da corazziere riesce ad entrare subito nel clima partita come un qualunque brevilineo. Bravo davvero. Questo ragazzo è da tenered’occhio perchè la porta la vede eccome e non me ne priverei così a cuor leggero nonostante anche io nutrissi dubbi in merito al suo acquisto. Bene così e complimenti al mister che li ha tenuti sulla corda e ha evitato distrazioni. Benissimo Dybala che continua ad incantare. Questa volta con una punizione da antologia. Questo ragazzo mi ricorda abbastanza Del Piero ed è un gran bene che segni con continuità come il vecchio Capitano.

La giornata poi è stata deliziata da due grandi ex: Giaccherini e Pepe, che hanno segnato gol importanti, soprattutto il secondo. Gol che ci consente di staccare ulteriormente la Roma. Peccato per l’ennesima vittoria rubacchiata dell’Inter. Non sono solito lamentarmi degli arbitraggi nè nostri e neppure degli altri, tuttavia non è la prima volta quest’anno che a questi mazzulatori nerazzurri evitano di fischiare rigori contro sacrosanti. E anche il silenzio dei media è assai fastidioso. Ad ogni modo piu’ di tutto pesa il fatto di non averli battuti quando contro di loro sembrava avessimo la partita in pugno e invece di colpire ci siamo addormentati. Questo sarà un lungo campionato l’importante è essere li fra i primi, provare a vincerlo ed arrivare comunque fra i primi tre.

Pagelle Juventus Verona 3-0 .

image

 

Di Alessandro Magno

 

Buffon 6,5 Poco o pochissimo impegnato. Comunque molto reattivo su due palle insidiose di Pazzini di cui una sull’1-0 mentre l’altra a gioco fermo.

Caceres 6 Mandato in campo un po a sorpresa forse per metterlo in vetrina per una sua probabile cessione imminente si limita a fare l’indispensabile. Partecipa poco al gioco ma comunque non commette errori.

Bonucci 7 Nel primo tempo lui e Chiellini si mettono in mostra in particolare per alcuni rinvii imprecisi. Alla fine del tempo segna il gol del 2-0 con stacco imperioso e da li in avanti gioca una partita quasi perfetta.

Chiellini 6,5 Gli capita l’avversario piu’ ostico ed esperto ovvero Pazzini. Lo perde un paio di volte in tutta la partita per il resto gli mette la museruola. Un poco impreciso nei disimpegni soprattutto nel secondo tempo.

Lichtsteiner 6 Gioca anche lui un poco al risparmio. Si propone solo se necessario e non crossa quasi mai. E dire che l’inizio era stato incoraggiante con un suo quasi gol di mancino.

Khedira 6 Molto bene per quasi un ora. Ritmi corretti e posizionamento perfetto come da suo solito. Dopo l’ora ha un calo fisico vertiginoso e nel secondo tempo è spesso per terra a lamentarsi. Giusta la sostituzione.

Marchisio 6,5 Lanci molto buoni e precisi. Detta i tempi alla squadra come deve fare. Difetta un poco in interdizione quando a volte per generosità è troppo schiacciato sulla linea dei difensori.

Pogba 7 Voto che farà storcere il naso ai puristi del non cazzeggiare. Sbaglia poco e manda tutti i veronesi fuori di testa perchè spesso devono fargli fallo per fermarlo. Si conquista un rigore netto che l’arbitro fa finta di non aver visto e chiude in bellezza forendo l’assist a Zaza coi tempi giusti e da vero dieci.

Alex Sandro 6,5 Bella partita. Dal suo lato il cross riesce quasi sempre e anche in difesa grazie alla sua grande velocità è autore di recuperi importanti. I piedi poi sono educatissimi e molto spesso riesce ad uscire palla al piede dalla difesa dialogando con gli altri. Era da tempo che non si vedeva un terzino così tecnico e bravo.

Morata 6,5 In crescita. Si danna per la squadra attuando un pressing assilante praticamente da solo. Spesso recupera palloni e si sforza di giocare piu’ con gli altri che per se stesso. Alla fine inizia a venirgli il trip del faccio da me e stanco esce comunque fra gli applausi del pubblico.

Dybala 7,5 Il voto poteva esser anche piu alto se a metà ripresa non avesse deciso che poteva bastare così. In ogni caso aldilà delle battute, una grande prova. Un gran gol su punizione. Tanto talento bello da vedere. Uno spettacolo.

Sturaro 6 Entra e mette i muscoli al servizio della squadra.

Zaza 7 Entra subito in partita e non è la prima volta e per uno con il suo fisico non è facile sicuramente. Autore di un bel gol. Ha una media gol minuti giocati strepitosa.

Rugani sv

Juventus 7 La Juventus ha giocato una partita ordinatissima colpendo l’avversario con cinismo e tranquillità. Il risultato non è mai stato in discussione.

Arbitro 5,5 In una partita abbastanza tranquilla riesce a commettere alcuni errori abbastanza gravi come il rigore negato a Pogba in cui è a un metro e il francese viene colpito addirittura da due avversari e il giallo ad Alex Sandro sull’azione conseguente. Credo ci sia anche un mancato rosso per Halfredsson.

Allegri 7 Battere questo Verona sicuramente per la Juventus non è un impresa tuttavia la facilità di manovra e l’attenzione dimostrata dalla squadra al rientro dalle vacanze sono segno in questo momento di una sua ottima gestione del gruppo e preparazione dell’incontro. Giusti i cambi bene le pacche sulle spalle a Morata che usciva borbottando e che evidentemente soffre il fatto di non riuscire a sbloccarsi.

Palermo-Juventus: alla fine è un 3-0 da non credere

222034633-fe25c522-0d25-43f3-9bd4-0f64e346196f

 

Articolo di Alessandro Magno

Per chi ha visto la partita sa con questo titolo cosa voglio dire. La Juventus è stata tutt’altro che bella. Un primo tempo veramente pessimo giocato al limite dell’ordinario. Ritmi blandi, idee nulle. Continuo a dire che questa Juventus ha pochissimi occhi della tigre e questo a me personalmente non sta bene. Fortunatamente nel secondo tempo un poco sale in cattedra Pogba, un poco forse il Palermo cala in attenzione e così la partita finalmente si sblocca.

Come poi spesso capita nel calcio italiano, fatto un gol viene fuori un’altra partita con le squadre che finalmente si affrontano a viso aperto. È anche per questo che la Juve di Allegri riesce ad esprimersi meglio in Europa rispetto al nostro campionato. All’estero amano giocare non chiudersi a riccio.

Dunque il Palermo, che è bene dire quest’anno è veramente poca cosa, con giocatori semi sconosciuti più un portiere, esce allo scoperto. Questo favorisce il gioco di ripartenza della Juventus che seppure non velocissimo, complice anche il fatto di aver tolto Cuadrado quando forse le condizioni tattiche del match erano a lui più congeniali, risulta comunque preciso e quanto meno efficace. Arriva prima il 2-0 di Sturaro nell’unica vera azione corale e bella della partita. Poi il 3-0 di Zaza.

Il risultato è bene dirlo, è eccessivo. Seppure il Palermo non è che abbia fatto niente di che, rinunciando praticamente a giocare per almeno un’ora, la Juve non è stata né bella né efficace, per lo meno fino all’1-0. Poche idee come detto, poco gioco. Cross sbagliati. Lanci inutili nel vuoto. Fortunatamente Dybala ha messo un cross come si deve a Mandzukic e questa è stata la svolta. Andiamo avanti giorno per giorno, abbiamo recuperato altri tre punti alla Roma in attesa di Sassulo – Fiorentina e Napoli – Inter. Sono molto contento per il risultato e per il fatto che almeno in difesa abbiamo rischiato pochissimo. Ancora non lo sono per quanto riguarda il gioco. Io voglio una Juve padrona del campo.

Pagelle Palermo – Juventus

image

 

Di Alessandro Magno

 
Buffon 6 Non credo abbia dovuto effettuare nessuna parata. Si limita a partecipare al giro palla della difesa. Davvero una serata tranquilla.

Barzagli 6,5 Cicca e perde la prima palla della partita, poi ritorna in se e al solito da quel lato non si passa.

Bonucci 6 Meriterebbe un insufficineza per tutti i lanci lunghi completamente sbbagliati che fa. Comunque nel prino tempo da un suo colpo di testa su angolo quasi passiamo in vantaggio. E nel nulla della prima frazione è l’azione piu’ pericolosa.

Chiellini 6,5 Al solito parte che pare la solita giornata da incubo poi piano piano si riprende e sia in fase di impostazione che di interdizione fa bene. Un passo avanti incoraggiante

Cuadrado 6 Alterna cose buone a cose meno buone , dribbling belli a palle perse in malo modo. Si da un gran da fare ma la sua prova è altalenante.

Sturaro 6,5 Primo tempo nell’anonimato poi cresce nella ripresa come era già avvenuto con il City. Alla lunga a furia di metterci cuore e polmoni trova pure il gol della tranquillità.

Marchisio 6,5 Anche lui come tutto il centrocampo cresce alla distanza. Un primo tempo abulico anche nel cercare di mettere ordine e nel provare ad avere idee. Meglio nella ripresa.

Pogba 6,5 Primo tempo da desaparecidos anche per lui. Nel secondo è suo il vero cambio di marcia della squadra. Con le sue leve e la sua tecnica trova finalmente il modo di realizzarsi negli spazi piu’ ampi che il Palermo gli lascia, nel tentativo di cercare di pareggiare.

Evra 6 Il giocatore ordinario per una Juve ordinaria. Fa quello che deve fare senza infamia e senza lode sempre senza riuscire a dare quel colpo di reni in piu’ alla sua prestazione. Evidentemente ha una certa età che in quel ruolo ha il suo peso.

Dybala 6,5 E’ il piu’ vivace del primo tempo. Forse l’unico che si da veramente da fare. Cala dopo aver dato tanto e soprattutto un assist al bacio a Mandzukic.

Mandzukic. 6,5 Gol che sblocca una partita che si stava complicando maledettamente. Centravanti vecchia maniera per una Juve vecchia maniera.

Morata 6,5 Entra subito in partita e si da un gran da fare. Altruista sul gol di Zaza.

Lichtsteiner sv Un cambio che io non avrei fatto. Comunque lo svizzero da il suo contributo.

Zaza sv Giusto 8 minuti. Pochissimi per far gol. Lui ci riesce, Bravo.

Juventus 6 Sul piano del gioco siamo al 5 – 5,5 . Un deciso passo indietro rispetto alla Juve di coppa. Bene comunque la fase difensiva e la mira. Sul gioco c’è tantissimo da lavorare.

Allegri 6 Si prende l’enneisma vittoria di fila con una prestazione ”all’italiana”. Questa Juve per ora non mi piace e non mi diverte. Io continuo a non vedere alcun tipo di gioco.Tuttavia il risultato è ottimo e siccome non siamo al cinema ma parliamo di sport, conta in primis, vincere.

Arbitro 5,5 Non mi è piaciuta nè la gestione dei cartellini nè tutti i falli assolutamente inventati fischiati al Palermo per tutta la prima ora quando erano piu’ per terra che in piedi. Per fortuna non ci sono stati episodi dubbi altrimenti con un arbitro cosi non so dove andavamo a parare.

Juventus-Siviglia: speriamo sia la svolta

2af39afde96c5de704da5f16014d4327-99390-1443646582

 

Articolo di Alessandro Magno

Juventus-Siviglia – Iniziamo col dire che la Juventus in coppa ha fatto finalmente un ottima partita. Niente di trascendentale ma sicuramente c’è stato molto ordine fra i giocatori e coesione fra i reparti. Allegri non ci ha dispensato neppure in Champions di qualche ”perla”. Obiettivamente se pure anche io avrei potuto pensare che Barzagli potesse giocare terzino data l’età, l’esperienza e la classe indiscutibile, non avrei mai azzardato Khedira titolare. Ho avuto una discreta esperienza come giocatore ho i miei figli che giocano quindi vedo come si fa e generalmente uno che è fermo da lungo tempo riparte facendo venti minuti mezz’ora finali e poi magari ne fa una da titolare. Questo non si è fatto con Marchisio e infatti il buon Claudio si è subito nuovamente infortunato. Chiaramente Allegri i giocatori li ha sotto occhio più di noi e ha valutato che poteva prendersi questo rischio di far giocare da subito Khedira e ha avuto ragione lui. Khedira a mio modestissimo parere è stato il migliore in campo, non tanto per cose fatte ma soprattutto per come è stato in campo. Si è subito preso la squadra sulle spalle proponendosi più e più volte per ricevere il pallone. Ha dimostrato che se si cerca uno carismatico lui c’è. E questo va riconosciuto a lui come ad Allegri che lo ha schierato. Ora preghiamo che non si fermi di nuovo e che soprattutto il mister e lo staff lo sappiano centellinare. Per chiudere con le perle. La top delle top resta Alex Sandro schierato interno di centrocampo. Infatti quando è entrato un po’ di casino con Evra lo ha fatto. Ma si è vinto e chi vince ha sempre ragione.

Tornado al campo. La presenza non indifferente di Khedira ha giovato in primis ad Hernanes , che è tornato su buoni livelli e poi alle punte che hanno ricevuto buoni rifornimenti e si sono agevolati del fatto che la squadra è rimasta molto ”corta”. Al solito ci siamo mangiati qualche gol di troppo ma questo mi pare abbastanza consueto. Ci ha pensato Morata con un gol da centravanti vero anche se Dybala era schierato prima punta. Morata non è ormai una novità il ragazzo se è in forma deve giocare ha personalità e vede la porta. Piuttosto Dybala prima punta non mi convince, nonostante tutti dicano il contrario visto che a Palermo giocava in quel ruolo. Per me non ha il fisico per giocare prima punta nella Juve mentre ha un ottima tecnica per giocare seconda punta. Tecnica che pur in una partita di grandissimo sacrificio e in cui ha preso un mucchio di botte, gli ha consentito di fare una grandissima giocata fra tre uomini e lanciare di fatto Zaza al gol.

Simone Zaza è entrato fra l’incomprensibile brusio del pubblico. Devo dire senza giri di parole che questo vizio mi ha sempre fatto incazzare come una bestia. Zaza al pubblico ”raffinato e viziato” della Juventus non piace e devo dirvi che non fa impazzire neppure il sottoscritto. Tuttavia è un giocatore della Juve e va aiutato. Zaza ha aspettato zitto il suo momento da grandissimo professionista. Non ha parlato a sproposito neppure quando la Juventus ha pensato di venderlo all’ultimo momento. Quando è stato chiamato in causa con grande impegno è entrato e sta cercando di dare il suo contributo. Non rompetegli il caz… E’ un giocatore nostro e va sostenuto. Ci sono stati in passato altri giocatori tipo Ravanelli, tipo Iaquinta che erano tanta forza, tanta corsa e tanta grinta. E spesso ci han fatto godere tantissimo.

Di questa partita non mi è piaciuto molto il consueto giro palla finale sull’1-0. Non voglio infierire su Allegri che poi dicono che ce l’ho con lui e non è affatto vero, però questa è una caratteristica delle sue squadre. Ora però visti i pareggi con Chievo e Frosinone e le vittorie con Manchester e Siviglia direi che è palese che questa squadra non è fatta per blindare le partite sull’1-0. Non ne ha le caratteristiche. Questa è una squadra che pare più votata a offendere che a difendere. Cerchiamo una volta fatto il primo di andare a fare il secondo senza per forza mettersi in 10 dietro la linea della palla e soprattutto adesso manteniamo questo modulo e almeno 8-9 undicesimi di quelli che han giocato contro il Siviglia almeno per un numero utile di partite da trovare un assetto definitivo.

 

  • Page 1 of 2
  • 1
  • 2
  • >
Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web