Il Milan può e gli altri no.

E’ sempre difficile parlare di questo ambiente per noi spettatori e appassionati, ben lontani dal dietro le quinte, ma sia la partita di ieri sera e tutte le altre prima, stanno confermando un clima a dir poco equivoco e imbarazzante. Insomma, è dall’inizio del campionato che il Milan si lamenta, non si sa bene perchè ..ma lo fa costantemente e continuamente. Non ha inziato bene la prima squadra di Milano il campionato 2011-12 i troppi galli nel pollaio hanno ritardato l’arrivo alla posizione che tutt’ora sta occupando, grazie anche ai copiosi rigori molto dubbi e oserei dire alcuni invisibili; ora che è finalmente prima, la manfrina del Milan va avanti, tutto l’entourage si è scagliato contro la Juventus e contro il povero Antonio Conte, che non ha fatto assolutamente niente di male se non difendere la posizione della squadra dalle accuse prive di senso.

La partita della discordia è stata quella di sabato sera scorso Milan-Juventus, tutto esaurito, con tanto di pubblico in pompa magna, non è la prima della “Scala” ma quasi. Bene, durante questo match è successo di tutto, i giocatori milanisti si sono espressi ai massimi livelli, sfoderando pugni degni di Cassius clay, ed è andata avanti così per tutto il periodo della partita, non ci siamo fatti mancare nulla, nonostante gli errori arbitrali è finita 1-1 con rissa, perfetto finale che poteva ricordare un episodio della serie “Spartaco”, e mancato solo “il morto” e poi eravamo a posto.

Nonostante le scaramucce pre partita, la Juventus si è recata a Milano in pace, trovandosi nel pieno di una guerra scatenata persino dal direttore generale che si è precipitato negli spogliatoi a metà partita (ma chi gli ha dato il permesso? Se non erro è vietato ..) ad insultare tutti quanti .. al di là del comportamento che si commenta da solo, ci sarebbe da dire sull’ospitalità, saltare addosso ai dirigenti della squadra avversaria totalmente privo di controllo tanto che, pare, un altro giocatore sia dovuto intervenire per sedare le intemperanze dello sventurato, oltre a far rabbrividre fa anche paura, e chi va adesso a Milano a giocare?

In fondo poi per quale motivo? C’era ancora un tempo completo da disputare, la squadra padrona di casa in vantaggio ..mi chiedo se era proprio il caso di comportarsi così? Alla fine questa partita chi meritava di vincerla? Lo dico spassionatamente ..nessuno. Perchè è finita in un pareggio, e lo sarebbe stato comunque, non 1 – 1 ma un 2-2, ricorderei ai signori del Milan, anche se si è sotto di 2 gol …l’avversario può rimontare. Succede spesso ultimamente.

Al termine dell’incontro, come nei migliori film western: una bella rissa e andiamo tutti a casa. Niente baci e carezze questa volta ma solo pugni e spintoni, tralasciando gli sputi, quelli saranno utilizzati la prossima volta, tutti indignati: i giornalisti tifosi del Milan hanno dato il meglio di sè, soprattutto il sig. Pellegatti che si è liberato vomitando a Conte e a tutta la Juventus una serie di parolacce ed insulti, di cui presto dovrà rendere conto, idem il sig. Boban, pseudo esperto-pseudo opinionista si è prodotto altrettanto.

A questo punto è guerra, e i rapporti oltre ad essere finiti non sono recuperabili. Se non vado errato, i tempi di una partita di calcio qualsiasi sono 2 e di 45 minuti ciascuno salvo recuperi, i risentimenti o casomai le recriminazioni, facciamole dopo intanto, e soprattutto manteniamo la calma in campo e fuori, gli scalmanati si prendano la valeriana che è naturale e fa tanto bene.

Detto questo, la tristezza è profonda, perchè sembra che al Milan sia tutto permesso e agli altri no, e guai a dire qualcosa, vietato lamentarsi per tutti, può farlo solo il Milan ..

E con questa premessa, è difficile andare avanti a proseguire questo campionato che ha mostrato le carte già da subito, e ora abbiamo un nemico efferato in più, ..ma sì,  bisogna averne almeno uno per la vecchiaia, noi siamo fortunati perchè ne abbiamo tanti.

 

Luna23

 

 

  1. Alessandro Magno

    Sottoscrivo tutto . Hai signori del Milan ricordo che se andavano sul 2-0 indubbiamente la partita si metteva bene per il Milan ma non era assolutamente detto che non si potesse rimontare.

    A parte che abbiamo dimostrato quest’anno di esser in grado piu’ volte di fare due gol al Milan . 2-0 all’andata 2-1 in coppa Italia e anche due gol sabato sera anche se uno è stato annullato. In totale gli abbiamo sewgnato 6 gol in 3 partite e la matematica non è un opinione.

    Nel recente passato poi propio loro a Lecce son passati dal 3-0 del primo tempo al 3-4. Noi a Napoli per due volte sotto di 2-0 e di 3-1 siamo riusctii a fare 3-3. Nella stessa gioranta il Genoa sotto al primo tempo di due reti contro il Parma riesce a fare 2-2 Senza contare i famosi Torino Juventus dal 2-0 al 2-3 in 4 minuti e l’ancora piu’ celebre finale di Champions League a Instambul dove il Milan in vantaggio 3-0 a fine primo tempo si fece fare 3-3 e perse poi ai rigori.

    Le partite durano sempre 90 minuti. E da sempre mica da sabato sera.

  2. Giusta disamina… Aggiungerei anche il cagliari che a Torino ha sfoderato una prestazione memorabile mentre a Milano …inguardabili…e l Udinese anche…si sono mangiati 3-4 gol ed il Milan vince! Ma guarda un Po che combinazione…..e ne possiamo aggiungere…

  3. fra l’altro mi chiedo visto che galliani e’ andato alla fine del primo tempo negli spogliatoi con il suo sgherro ramaccioni a insultare conte e arbitro ,cosa fra l’altro non consentita, ed e’ provata visto che il primo ha ammonizione e il secondo un turno di squalifica, DOVE SONO LE SCUSE, ALMENO FORMALI, NEI CONFRONTI DELLA JUVE E DI UN SUO TESSERATO il MISTER CONTE?

  4. Questo episodio fa capire cosa succede a Milano, la società Milan dovrebbe essere squalificata dal campionato. Il sig. Galliani pensava di recitare in un film.

  5. Bell’articolo….di nemici ne abbiamo tanti, come dice in ns capitano/allenatore “Amici di nessuno”, il mio sospetto però è che da ora in avanti per noi sarà sempre + difficile giocare la domenica, bisognerà dare il 200%, perchè penso che ci faranno pagare un prezzo troppo alto per degli errori fatti da altri, ma imputati a noi!!…ah, c’è ancora un altra partita da giocare con il Milan, portiamo l’elmetto!!

  6. Grazie Sallyfra, magari oltre all’elmetto porterei anche lo scudo! Se c’è Mexes in giro ..

  7. Anch’io sottoscrivo tutto, dall’articolo alle risposte.
    Però credo che da ora in avanti deve parlare solo il “rettangolo di gioco”, basta polemiche, basta schermaglie verbali e quant’altro.
    D’ora in poi dobbiamo pensare solo a giocare le partite, cercare di vincerle con i nostri mezzi e non guardare in faccia a nessuno.
    A fine campionato, rifacendomi all’articolo di AleMagno, valutare serenamente le decisioni da prendere in base a valutazioni oggettive su quanto accaduto nell’arco della stagione ed agire di conseguenza.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web