Zenith Juventus 0-1 La Juve è umile gli altri no.

 

ARTICOLO DI ALESSANDRO MAGNO

 

La Juventus è umile non vende fumo. Altri hanno il gioco europeo e poi si fanno battere in rimonta dopo che sono in vantaggio 2-0. Altri hanno il mister con il gioco europeo e perdono 5-0 in casa contro uno dei Real più scarsi della storia. Mourinho si è aggiornato ha sentenziato Adani è ha preso 6 gol da degli sconosciuti norvegesi che pare si chiamino Bodo, in una competizione dove una squadra italiana, fosse pure la Salernitana, dovrebbe giganteggiare. Anche il Milan, quelli del dna europeo, sono ancora bellamente a 0 punti seppure in un girone obiettivamente difficile. Si sono ripresi gli interisti che onestamente giocavano contro dei moldavi. Poi c’è la Juve quella brutta sporca e cattiva. Quello del calcio all’italiana. Quella che non fa divertire. Quella che vince ma non convince. Quella che non è amata da nessuno e paradossalmente oggi non è amata neanche da una parte del proprio tifo che si è fatto abbindolare da questi nuovi venditori di fumo del calcio da tavolino. La Juve che è a punteggio pieno in un girone facile ma dove ci sono anche i campioni in carica, che non è un dettaglio. Campioni che la Juve per altro ha battuto, per ora. Poi c’è la Juve dicevamo, che insieme al Bayern Monaco è l’unica squadra a non aver preso neanche un gol nelle prime tre partite di Champions . Poi c’è la Juve quella che non gioca bene, quella che fa godere tanti ma non tutti, quella che sa soffrire. O Dio mio ma cosa è soffrire nel calcio moderno? Oggi non si può parlare di soffrire, è anacronistico. Oggi c’è solo il calcio champagne ( quando ti riesce) tutto il resto non è calcio.

Fortunatamente sulla panchina è tornato Max Allegri in primis un allenatore. Almeno ad oggi possiamo dire che piaccia o no, si rivede in campo per lo meno una squadra. Almeno ad oggi possiamo dire senza ombra di dubbio che alcuni giocatori come Szczesny, come Bernardeschi, come De Sciglio hanno recuperato punti in primis sul piano della testa e magari ora sembrano anche dei calciatori e con questi stanno crescendo anche altri tipo Kulusevski o chissà magari Arthur e McKennie chi lo sa? Certo ad Allegri tutto si può dire tranne che abbia in mano uno squadrone. Partito Ronaldo è dall’inizio dell’anno che manca anche Dybala. Non è che questa squadra abbia proprio un attacco atomico. Eppure il tecnico non si lamenta e fa risultato. Lo ripeto per i sordi NON SI LAMENTA E FA RISULTATO.

La Juventus è umile dicevamo e gioca e vince e anche se con lo Zenit ha faticato non poco a scardinare la difesa dei russi, e lo diciamo senza alcun problema: ha faticato si ha faticato. Va detto a onore del vero che anche i campioni d’Europa del Chelsea contro questi russi avevano faticato non poco, vincendo solo 1-0 in casa propria e sbloccandola solo nel finale, proprio come ha fatto la Juventus, seppure in trasferta. Che poi questi russi avessero solo l’arma della difesa stretta stretta e del provare qualche sortita sporadica era risaputo. La Juve, questa Juve,  non è abituata a fare la partita, lo abbiamo detto non ha un attacco atomico, eppure la partita l’ha fatta. Non bellissima ma ammettiamolo ha attaccato per tutto il match. Poi l’ha sbloccata con pazienza e anche con un po’ di fortuna ma non certo immeritatamente. E siamo in testa al girone senza calcio europeo mentre gli altri sono dietro col calcio europeo mi dicono. Che poi in carica ci sia il Chelsea che non ha tutto questo calcio europeo non lo dite perchè non si può dire. Non è la vulgata comune. Che poi gli 1-0 fanno schifo ma le ultime due finali di Champions sono state vinte proprio 1-0 non dite neanche questo. Dite solo quello che volete soprattutto se non è vero che poi tanto la gente ci crede lo stesso.

Dopo Juventus Roma 1-0 sono stato l’unico a non accodarmi ai complimentoni per questa Roma. Addirittura Mourinho era uscito dal campo esausto come se ci avessero preso a pallonate. Discorsi sul merito e non merito che lasciano il tempo che trovano soprattutto perchè Mourinho ci ha fatto una carriera sul giocare di rimessa e però ora faceva comodo fare i discorsi sul merito. Oggi a distanza di tre anni veniva buono ammettere che a Torino col Manchester vinse immeritatamente , non mi ricordo allora di questi discorsi. Io dopo Juve Roma avevo invece sottolineato come non avessero creato granchè nel secondo tempo, eppure tutti parlavano di grande Roma e di gran gioco. Poi però la Roma ne busca 6 da dei fessacchiotti che non sono nessuno e ora qualcuno deve spiegarmi come mai questa Roma ha tutto questo credito. Mourinho che dopo aver vinto un paio di partite ed esser partito bene ha perso con la Lazio e la Juve e ora in coppa. Eppure la Roma gioca bene e la Juve gioca male. La Roma fa divertire. Immagino quanto si siano divertiti questa sera ad esser entrati così miseramente nella storia. Io mi chiedo come si fa ad esaltare queste squadre a discapito della Juve ma soprattutto io mi chiedo: ma siete sicuri sicuri che di calcio ne capite?

  1. Concordo, ci stiamo aggiustando. Con buona pace degli snob vedo un De Sciglio rigenerato, il Calimero che nessuno voleva è stato recuperato, come Berna e codice fiscale. Vedo la testa del girone CL e una squadra che, se non ti fa brillare gli occhi, si sta portando avanti. Se pensate da dove e da cosa arriviamo, mi sembra grasso che cola, ma bisogna perseverare.

    Una cosa è certa, Allegri allena, punto. Poi si vedrà, bisogna recuperare, ma si vede qualcosa. Gli snob pensino da cosa stiamo tentando di uscire, prego. E poi, un poco di calma. I tentativi improvvisati degli ultimi 2 anni hanno devastato la squadra, ci voleva quello che abbiamo, uno che sa tenere lo spogliatoio e sa cosa dice, senza pulsioni eroiche e calcio moderno(che cazzo vuol dire, poi..). Non sappiamo dove si arriva, ma almeno si vede qualcosa di non improvvisato.

  2. La Roma fa divertire? Mah, io alla fine, se si esce dal campo con una mano avanti e l’altra dietro, non mi diverto. Forse rimane ai soliti snob del calcio, il calduccio del salottino, ma poi, ognuno la pensa come vuole, basta non dire cazzate. Alla fine se perdi, perdi e stop, senza sofismi da scuola aristotelica.

  3. Lo dico pure io da un pó a certi amici che il calcio è bello proprio perché è vario.
    Si puó vincere in diversi modi e quanto ci raccontano auree di sofisti sono solo baggianate. Se hai in squadra dei Pelè, Jairzinho, Rivelino Tostao puoi permetterti di giocare a nascondere la palla e fare il globetrotter, se hai dei fabbri come calciatori giochi fisicamente all’inglese maniera, sfruttando le doti aerobiche e la forza bruta.
    Poi c’è tanto altro in mezzo ma gli snob che come dici tu Ben e poi Tino, hanno metabolizzato il calcio champagne, e pappagallamente ripetono lo stesso slogan, che non ti puó sempre andare bene giocando in un modo invece che in un altro.
    Per fortuna che alla fine sono i risultati quelli che mettono sulla bilancia la cruda realtà.
    Lo slogan coniato da Allegri riferito alle vittorie dei cavalli del “corto muso” mi sta appassionando, chissà forse sarà proprio l’anno in cui si arriverà sul filo di lana in questo modo.

    • Già soprattutto pensando che eravamo in zona retrocessione.
      Mi viene proprio in mente il calcio champagne, si si proprio.

  4. Vorrei tornare solo per un attimo al dopo Juve-Roma, a quell’intervista a RBN cui si ostentano le colpe della Juventus aiutata dagli arbitri, accusa sostenuta dai giudizi di colpevolezza emessi nel passato. Peccato però che del passato si sia ricordato solo di quel che fa comodo e dimenticato, per esempio, l’informativa del 19 aprile 2005, quella in cui si fa riferimento ai Rolex regalati da Franco Sensi a designatori, arbitri e guardalinee. Anche questo è passato, si, passato…in cavalleria con tutti gli onori come un tentativo di proporsi in “chiave di simpatia”, per la verità piuttosto cara, costata oltre 200 milioni di lire. Evidente la disparità di trattamento dei compilatori, magari solo “per correre dietro ai misfatti di Moggi (cit.)”, in un processo in cui nonostante siano state smentite molte delle teorie accusatorie, nonostante “… che il dibattimento in verità non ha dato, del procurato effetto di alterazione del risultato finale del campionato di calcio 2004/2005 a beneficio di questo o quel contendente” e sopratutto nonostante che tutti gli arbitri (tranne uno) siano stati assolti. Ecco nonostante tutto questo, si continuano a scrivere Evangeli apocrifi e del dito che indica la luna, ma non quella che vedono tutti, no non quella, l’altra metà inter-detta alla luce del sole descritta con la magniloquenza di chi è convinto di far passare per verità assoluta le sue menzogne.

    • E Nakata chi era il cugino dell’Evangelico giornalista italiano?

      • Nakata e Recoba, punte dell’iceberg della vicenda passaportopoli, gli avvocati delle maggiori società coinvolte nello scandalo dei passaporti falsi si fregarono le mani: inter, Milan, Roma e Lazio avrebbero dovuto fare i conti con penalizzazioni fino a 6 punti ma la Corte Federale bloccò i processi delle società coinvolte e fu così che nessun Evangelico parlò di “campionato falsato”.

  5. A OGNUNO IL SUO

    Il mio è di merda sicuramente, parlo del carattere.

    Proprio per questo ho capito che si è persone corrette grazie a un carattere di merda.
    E il tempo mi sta insegnando che non è un male averlo, anzi.
    Le persone istintive, dirette, sincere…senza maschere…, spesso e volentieri si svegliano coi coglioni girati, ma almeno quando si svegliano devono lavarsi una faccia sola.

    Cosa che non può fare chi di facce ne ha diverse e tutte Piene di Kacca.

  6. Ben è superfluo scriverti che condivido in toto il tuo link…anche perché mi urta molto e di più leggere di goal fortunoso quello fatto allo Zenit.

    In campionato la Juve sta dietro non solo per il gioco ma sicuramente alla casella rigori a favore ne manca qualcuno…ma va bene così…la Juve Rubbba!

  7. LA JUVE RUVVA

    Ci fosse stato un solo “giornalaio” che abbia anche con parole sue scritto la sconcezza dell’Olimpico di Roma dove c’era l’incontro di dubbia sportività tra Lazio e inter ( ma una volta non c’era gemellaggio?).

    “Hanno discusso, infangato, supposto, mentito (un benemerito collega ha parlato di “sconcia schifezza“ ) per poi scoprire che (brava “Telelombardia“ a mandare in onda l’audio) in sala Var avevano plaudito alla decisione di Orsato.
    Forcaioli con Orsato, innocentisti con altri”.
    (Andrea Bosco)

    Le prove: “Come mai (Sarri a parte) non c’è stato un cane che abbia scritto una riga sul duello rusticano di fine Lazio–inter? Rissa da strada che non ha comportato penalità per i maneschi colpevoli?

    Tutto questo “sperando che domenica sera “la madre di tutte le partite“ non si riveli alla fine la consueta cloaca di recriminazioni e sospetti (in caso di vittoria della Juve).

    Poi si sente in giro del rinvio di Juve-Napoli (lo scorso anno si giocò prima il ritorno e poi l’andata) causa assenze giocatori del Napoli impegnati in Coppa d’Africa…cara federazione non provarci nemmeno.

  8. Ottima disanima, è giusto togliersi i sassolini dalle tasche, conta zero “giocare bene” con mille passaggi e tiri, se alla fine non vinci la partita. Allegri litigo’ di brutto con Adani per questo concetto.

    C’è da dire che abbastanza evidente e’ la poca qualità di alcuni giocatori, te ne accorgi in partite come questa dove l’avversario si rintana in difesa e attende i tuoi attacchi, lì vengono fuori gli errori tecnici di cui si lamenta sempre Allegri. In fase di costruzione dell’attacco abbiamo oggettivamente difficoltà perché a centrocampo e in attacco non abbiamo una gran qualità, i piedi di alcuni sono quelli che sono, non abbiamo un centravanti di livello, Morata è discontinuo, Kean è un rebus al momento, forse si gioca meglio addirittura senza centravanti. A centrocampo Locatelli è imprescindibile oggi come oggi e tutti si spera che Arthur possa rivelarsi un giocatore decente, perche altro non c’è.
    E’ vero che Allegri stia facendo un gran lavoro, riesce a rendere utili i DeSciglio e i McKennie. Sono convinto però che questi giocatori non sono a livello Juve, sono utili alla causa, ma il loro livello non è all’altezza di ciò che ti aspetteresti in una grande squadra. Rugani, deSciglio, McKennie, Ramsey, Rabiot, le due punte sono giocatori di livello inferiore, hanno limiti alcuni tecnici alcuni caratteriali, poi non c’è dubbio che Allegri stia cavando il sangue dalle rape con il materiale che ha a disposizione e stia ottenendo il massimo possibile.
    Vedremo quando dovremo affrontare squadre a noi inferiori e in cui devi fare la partita contro aree arroccate difensivamente, secondo me si faticherà piu in quelle partite che non in quelle contro le grandi, dove invece possiamo sfruttare le caratteristiche naturali di contropiedisti e velocisti dei nostri migliori giocatori

  9. MO-RATTI

    Cosa vorrebbe reclamare non si sa se in undici anni è arrivato solo due volte secondo…e terzo nel 2006 il cartone in omaggio.

    • Da oltre vent’anni la voce del padrone che inocula il germe dell’odio antijuventino, il vero ed unico esempio di squadrismo che spadroneggia senza contraddittorio fra la mass-mediatica imbelle e il cinese che aspetta sulla riva di un fiume di debiti.

  10. TUTTO IL NEROBLEAU CHE C’È IN TE

    La preferivo più in pedana la grande campionessa Valentina Vezzali.

    Il governo italiano ha deciso di costituirsi nel procedimento dinanzi alla Corte di Giustizia dell’Ue, in merito alle questioni pregiudiziali sottoposte dal Tribunale di Commercio di Madrid nella causa C-333/21.
    La decisione segue il parere espresso dalla sottosegretaria allo Sport anche in seguito alle interlocuzioni avute in settimana con la Figc”.
    Così in una nota diffusa dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

  11. Gioele ti rispondo qui sul caso Recoba e Nakata.

    Non ricordo se l’Evangelico abbia scritto qualcosa potesse riguardare la partita di domani sera, come ad esempio cosa poteva succedere se l’arbitro avesse fatto il giusto e cioè sventolare qualche cartellino rosso per comportamento violento da parte dei pugili interisti.

    Non è stato chiesto, non ce n’era bisogno, la formazione di domani a Inzaghino gli è stata dettata dall’arbitro sabato scorso.

    • Barone

      Nell’articolo del CdS si è parlato di “… una giornata di calcio senza regole, governo e misure, tra le risse di Lazio-Inter alle liti di Udinese-Bologna e che all’ottavo turno di campionato si corre già il rischio di essere messo in fila da fischi in libertà piuttosto che dall’ordine tecnico e tattico delle squadre” e che, sempre secondo il quotidiano sportivo romano, questa è una ottima occasione “per chiarire, intervenire, disciplinare. Che una gara dalle radicali conseguenze di classifica come Juventus-Roma sia stata condizionata da decisioni pittoresche non è – scrive Evangelisti – in dubbio.”

      Si vede chiaramente che questo non è assolutamente un articolo fazioso, sottolineare più volte che il campionato è a rischio per “i fischi in libertà” di Orsato è stata indubbiamente cosa buona e giusta.
      Assurdo poi mettere sullo stesso piano la rissa avvenuta in campo fra Lazio e inter e proseguita negli spogliatoi di cui nessuno fra arbitri e Var si è accorto?.. dai su non scherziamo questo si che è vero giornalismo, solo certi fischi falsano il campionato, ai fiaschi invece non danno troppo peso e li vuotano prima di scrivere l’articolo.

  12. Ok, domani si gioca il Derby d’Itàlia. Io ho molte perplessità sul l’accostamento, anche se si tratta di due squadre italiane. Peccato che una di queste, non merita di entrare nell’espressione che vorrebbe indicare una sorta di gara fra le migliori e rappresentative società. La seconda di Milano, ha una storia costellata di raggiri, escamotage, episodi ricorrenti di scorrettezza, assoluzioni inconcepibili per prescrizione, reati penali da capogiro e protezioni inspiegabili. Stile zero. E dico ‘storia” nel senso letterale.
    Non capisco come si possa accostare certe caratteristiche alla storia della Juventus anche solo per un detto popolare.

    Derby de che, ma per favore..

    • Purtroppo derby d’Italia è stato messo da vecchi giornalisti che in quel tempo non sapevano minimamente quello che sarebbe successo nel 2006 anche se un piccolo sospetto dovevano averlo dopo i fasti del ’61…accettare di giocare la partita e poi reclamare per la gente a bordo campo dichiarandola invasione.

      Merde allo stato puro!

  13. CHIUDESSE QUEL CESSO DI BOCCA

    Roma, 23 ott. (Adnkronos) – “Moratti? Sarebbe bello che in questo momento si chiudesse la bocca”.
    E’ il duro attacco dell’ex dg della Juventus Luciano Moggi all’Adnkronos nei confronti dell’ex presidente dell’inter Massimo Moratti dopo le sue ultime esternazioni su calciopoli, alla vigilia del derby d’Italia inter-Juventus. “In inter-Juventus c’è la memoria di quello che era, e che scaturisce soprattutto dalle parole di Massimo Moratti.
    Prima si dice di non parlare più di calciopoli poi regolarmente questa partita mette di fronte a ricordi che non sono veri”, dice Moggi. “Palazzi, procuratore al tempo di calciopoli, raccontava che l’inter rischiava più di tutti per il comportamento in negativo del suo presidente.
    Poi c’è stata la prescrizione. Sarebbe meglio che Moratti andasse alla partita, considerasse che lui ha giocato con le figurine anziché fare il presidente di una squadra di calcio vera, è un tifoso che si diverte.
    Sarebbe bello che in questo momento si chiudesse la bocca”, dice Moggi, ricordando anche che “l’inter è anche andata a fare una patente falsa per fare un passaporto falso per tesserare Recoba da comunitario.
    Questo è il messaggio che mando a Moratti”.

    • Affermazioni inaccettabili sia nella forma che nella sostanza, autentico esempio di squadrismo dialettico a colpi di insinuazioni ingiustificate ed ingiustificabili che senza contraddittorio spadroneggia fra mass-media inter-amente asserviti e cinesi che aspettano sulla riva del fiume di debiti.

Lascia un commento


NOTA - Puoi usare questiHTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia